Order of Battle: World War II, annunciata l’espansione Allies Resurgent

Order of Battle: World War II continua a espandersi con una nuova espansione, annunciata oggi da Slitherine. Order of Battle: Allies Resurgent, in uscita entro l’anno, proseguirà la trilogia di dlc inaugurata con Allies Defiant che tratta la Seconda Guerra Mondiale dalla prospettiva degli Alleati. Ricordiamo che il gioco, sviluppato Read more…

Rocket League, stanno per ritornare le auto di Fast & Furious

Fast & Furious sta per tornare in quel di Rocket League. Ad annunciarlo è Psyonix, che in collaborazione con Universal Games e Digital Platforms permetterà alle vetture della celebre saga cinematografica di gareggiare nuovamente nel gioco a partire dal prossimo 17 giugno. Oltre al ritorno della Dodge Charger e della Read more…

Warhammer 40000: Gladius – Specialist Pack dlc, recensione

Per celebrare la settimana del Warhammer Skulls Festival, Slitherine ha rilasciato un nuovo pacchetto espansivo per Warhammer 40000: Gladius. Si tratta del Specialist Pack dlc che contiene nuove unità. Slitherine ha anche annunciato che le Sisters of Battle si uniranno agli Angeli Sanguinari nella lotta per il pianeta Baal Secundus Read more…

Rocket League, annunciato il NASCAR 2021 Fan Pack – IlVideogioco.com

Rocket League si arricchisce di nuove auto, grazie al NASCAR 2021 Fan Pack. Lo studio di sviluppo Psyonix, in collaborazione con NASCAR, ha annunciato che a partire da giovedì 6 maggio il dlc sarà disponibile su tutte le piattaforme. Di seguito il trailer che celebra l’imminente disponibilità del nuovo dlc Read more…

Anno 1800, in arrivo il nuovo DLC Terra di Leoni – IlVideogioco.com

Arriva su Pc Terra di Leoni, un nuovo contenuto aggiuntivo incluso nel season pass 2 per Anno 1800, l’ultimo capitolo del franchise strategico e gestionale di città. Lo ha annunciato Ubisoft. Invitando i giocatori nella splendida regione di Enbesa, Terra di Leoni è il più grande dlc di Anno 1800 Read more…

Divinity Original Sin 2, rilasciato un nuovo dlc gratuito

Novità in vista per gli appassionati di Divinity Original Sin 2. Dopo quello rilasciato lo scorso novembre, è infatti disponibile un nuovo dlc gratuito per il gioco. Larian Studios ha annunciato e rilasciato The Four Relics Of Rivellon. Questo dlc permetterà ai giocatori di affrontare nuovi nemici e di arricchire la propria collezione di oggetti ed elementi di equipaggiamento con bottino ancora più raro.

Oltre a ciò è stata anche svelata la graphic novel Divinity Original Sin – Godwoken, che con 300 pagine a colori approfondisce la lore di gioco precedente agli avvenimenti dell’attuale capitolo più recente. Essa infatti presenta le storie sulle origini dei Godwoken di Rivellon; Ifan, Lohse, Red Prince, Sebille, Fane e Beast. Sarà possibile conoscere gli eventi che hanno portato alla storia di Divinity: Original Sin 2, dal punto di vista di tutti e sei i Godwoken. La graphic novel, della quale sono già aperti i pre-order, uscirà in due versioni. In edizione limitata con la copertina rigida, e in edizione standard con la copertina morbida.

Di seguito il trailer ufficiale del dlc The Four Relics of Rivellon. Buona visione.

IL DLC

The Four Relics of Rivellon è il quinto dlc gratuito rilasciato per Divinity Original Sin 2, che ricordiamo essere disponibile su Pc, PS4, Xbox One e Switch. Al momento costituisce la più corposa aggiunta di contenuti gratuiti finiora realizzata, e aggiungere nuove trame, storie e nemici. È stato sviluppato in collaborazione con Anshar Studios e Fools Theory.

I giocatori saranno in grado di partire per una nuova avventura, a caccia di quattro set di armatura sparsi in tutta Rivellon. Sarà possibile prender parte a missioni che presenteranno nuovi doppiaggi e nuove narrazioni, oltre a nuovi combattimenti contro i malvagi e contro il boss Drago non morto. La ricompensa per aver completato le nuove missioni sarà l’insieme delle quattro nuove armature, impregnate di proprietà magiche.

Divinity Original Sin 2

L’articolo Divinity Original Sin 2, rilasciato un nuovo dlc gratuito proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Remnant: From the Ashes, il dlc Swamps of Cursus è disponibile

Swamps of Corsus, l’ultimo dlc esclusivo per Remnant: From the Ashes, è disponibile su Xbox One e PlayStation 4. Il prezzo è di 9,99 euro. Lo annunciano Perfect World Entertainment e Gunfire Games, publisher e sviluppatore dello sparatutto survival-action in terza persona. Il dlc è già disponibile su Steam per gli utenti Pc.

Inoltre, un bundle che include il gioco base Remnant: From the Ashes e il dlc Swamps of Corsus si può acquistare ora su console al prezzo di 44,99 euro. Swamps of Corsus introduce la nuovissima Modalità Sopravvivenza roguelike, in cui i giocatori iniziano senza nulla e combattono per la propria sopravvivenza, e una versione migliorata del mondo di Corsus con un nugolo di nuovi contenti, come nuovi boss, nuovi eventi e nuove missioni.

REMNANT: FROM THE ASHES – SWAMPS OF CORSUS

Con questa nuova espansione, i giocatori possono vivere una nuovissima esperienza di gioco roguelike con la Modalità Sopravvivenza e combattere per la propria vita in una zona di Corsus rinnovata esclusivamente in Modalità Avventura.

Questa pon i giocatori in un’esperienza completamente randomizzata dove la morte è permanente, che li sfida a progredire più che possono con una sola vita. I giocatori iniziano nel Labirinto con nient’altro che una Pistola a ripetizione, qualche consumabile e una manciata di scarti, con cui cominciano il loro viaggio senza meta attraverso Pietre dei mondi corrotte in diverse ambientazioni in cui combattono per sopravvivere contro orde di nemici che diventano più forti a ogni fase. Coloro che saranno tanto coraggiosi da affrontare questa sfida intensa hanno la possibilità di ottenere ricompense epiche come nuove armi – per esempio la Spada dell’eroe, che scatena un potente attacco a onda – e nuove armature, come l’Armatura di carapace che riduce il danno quando viene equipaggiata.

Nella zona di Corsus migliorata accessibile attraverso la Modalità Avventura, il Culto dell’Iskal ha rivendicato il controllo delle paludi. Tuttavia, non tutte le speranza sono perdute per i giocatori, l’unica resistenza rimasta fuori dalla portata delle grinfie dell’Iskal. Per cambiare il futuro di Corsus, i giocatori devono affrontare la Regina e fermare l’Iskal una volta per tutte, oppure scegliere di aiutarla… per completare il piano del Culto. Esplorare Corsus nella Modalità Avventura dà ai giocatori la possibilità di ottenere ricompense uniche – incluse tre potenti armi – superando varie sfide come nuovi letali nemici, quattro dungeon secondari e due boss epici, come il minaccioso Terrore pungente.

  • Nuova modalità – Sopravvivenza: i giocatori combattono per la propria vita cominciando il loro viaggio solo con una pistola, alcuni scarti e la propria pelle in questa nuova modalità di gioco roguelike! I più coraggiosi viaggeranno in maniera casuale attraverso Pietre dei mondi corrotte in ambientazioni diverse, raccoglieranno equipaggiamento, combatteranno boss spaventosamente difficili e metteranno alla prova la propria resistenza.
  • L’ascesa dell’Iskal – Le paludi di Corsus brulicano di nuovi contenuti. I giocatori scopriranno una miriade di nuovi contenuti a Corsus, inclusi una zona inedita, nuovi boss, storie, eventi, missioni e tanto altro.
  • Lock & Load – Gli avventurieri collezioneranno nuovi oggetti, nuove armature, nuove armi e nuove caratteristiche.
  • Skin di armatura – Sconfiggendo boss nella Modalità Sopravvivenza, o nelle difficoltà Difficile e Incubo nella Modalità Campagna e Avventura, otterrete Frammenti luminescenti che potrete usare per acquistare skin di armatura alternative per ogni pezzo di armatura disponibile nel gioco.

L’articolo Remnant: From the Ashes, il dlc Swamps of Cursus è disponibile proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Mortal Kombat 11: Aftermath, Recensione

La serie di Mortal Kombat sembra aver ritrovato una seconda giovinezza grazie al lavoro compiuto in questi anni da NetherRealm Studios, team capace di riportarla a grandi livelli nell’ambito dei picchiaduro a incontri grazie a un certosino quanto efficace lavoro di cesello che ha saputo coniugare una grafica che sfrutta la terza dimensione con un ottimo gameplay ancorato alla più tradizionale espressione del picchiaduro e del concept da sempre alla base del brand. Altro punto di forza della rinascita della serie è stato poi il continuo supporto che lo sviluppatore ha dato ai nuovi capitoli in termini di aggiornamenti tecnici e contenuti extra: nuovi combattenti, costumi, mosse, elementi narrativi, NetherRealm Studios non ha davvero fatto mancare nulla ai suoi fan. Ecco la nostra recensione di Mortal Kombat 11: Aftermath per PS4, espansione arrivata martedì scorso anche su Pc ed Xbox One sotto marchio Warner Bros. Buona lettura.

DOPPIO PACCHETTO

Seguendo questa tradizione proprio in questi giorni arriva nei negozi un nuovo dlc a pagamento dedicato all’ultimo titolo della saga, ovverosia Mortal Kombat 11 (qui la nostra recensione, ndr). Intitolato Aftermarth, include tre nuovi lottatori, ovverosia Fujin, dio del vento e protettore del Regno della Terra, Sheeva, la regina a quattro braccia metà umana e metà drago dell’antica razza Shokan e, sulla scia dei famosi combattenti “esterni” apparsi in Mortal Kombat, RoboCop, il popolare personaggio apparso nei cult movie Robocop e Robocop 2.

Altri elementi inclusi nel dlc sono poi tre nuovi skin pack, il ritorno di Klassic Dead Pool e Soul Chamber e, dulcis in fundo, quello che è il piatto forte dell’offerta, l’espansione per la modalità Campagna. Quest’ultima aggiunge nuovi elementi narrativi (e giocabili) alla trama che fa da sfondo ai combattimenti del gioco. Il Dio del fuoco, Liu Kang, è il nuovo custode del Tempo, nonché protettore del Regno della Terra.

Mortal Kombat 11: Aftermath

Forte del suo potere vuole quindi garantire il futuro che ha pianificato, ma per riuscirci sarà costretto a stringere alleanze inattese e a chiedere l’aiuto di vecchi nemici. E come recita l’incipt di questa inedita mini-avventura, “il destino è nelle mani dei giocatori, che dovranno decidere di chi fidarsi e chi combattere”. L’espansione è divertente da giocare e conferma ancora una volta l’ottimo livello raggiunto da NetherRealm Studios nel saper produrre un racconto che senza eccessivi fronzoli si sviluppa attraverso sequenze cinematografiche di sicuro impatto e combattimenti ben articolati.

Una rarità all’interno di produzioni come questa. La storia di Aftermath si sviluppa in maniera lineare ma a suo modo coinvolgente, c’è tanta azione e i vari scontri offrono un ottimo livello di sfida senza però mai sfociare in momenti di frustrazione. Unica pecca, forse, è la longevità, ma dipende dai punti di vista, considerando che parliamo comunque di una modalità all’interno di un picchiaduro. Ad ogni modo, questa aggiunta alla Campagna principale ha una durata approssimativa di due ore e mezzo – tre a seconda delle abilità del videogiocatore.

NUOVI COMBATTENTI

Mortal Kombat 11: Aftermath

Tornando alla recensione, con Aftermath in Mortal Kombat 11 diventano disponibili tre nuovi eroi per tutte le sessioni di gioco. Il primo, come anticipato prima, è Fujin, il dio del vento fratello di Raiden, vecchia conoscenza dei fan. Il suo esordio nella serie risale al 1997 in Mortal Kombat Mythologies: Sub-Zero come boss, mentre come lottatore giocabile a Mortal Kombat 4. A livello di gameplay, Fujin può essere definito come un personaggio versatile, bello da giocare con i suoi potenti attacchi a lungo raggio e la sua capacità di coprire le distanze con facilità arrivando addosso all’avversario in un attimo. I suoi movimenti a terra sono agili e quando questi agiscono in combinazione con le sue abilità di teletrasporto o legate ai poteri di dio del vento (tornadi, trombe d’aria e così via), può diventare devastante. Il lottatore può contare anche su una spada, cosa che lo rende ancora più potente.

Mortal Kombat 11: Aftermath

Secondo personaggio incluso nell’offerta di Aftermath è Sheeva. Apparsa per la prima volta in Mortal Kombat 3, la guerriera Shokan torna a combattere nelle arene di Mortal Kombat 11 più in forma che mai. Non è il combattente più forte del gioco, non squilibra i rapporti all’interno del roster, ma i suoi tre stili di combattimento forniscono alcune opzioni strategiche che, se usate correttamente, possono renderla un personaggio ostico da affrontare e molto gratificante da utilizzare. Come Goro e Kintaro, il personaggio poggia molti dei suoi attacchi base su potenti calci di sfondamento a mezza altezza, i pugni e le prese mortali, oltre che su una forza sovrumana e una grande resistenza.

In combinazione con la sua immensa resistenza e durata, RoboCop è invece un avversario ostico con cui fare i conti, soprattutto per la forza dei suoi pugni “rivestiti” di metallo e la capacità di infliggere ingenti percentuali di danni in combo. E’ un lottatore caratterizzato da tre varianti di combattimento non molto dissimili l’una dall’altra, lento, ma grazie ai suoi gadget tecnologici può scatenare una vera e propria pioggia di proiettili sui malcapitati nemici. Dal punto di vista visivo, nulla da eccepire sulla qualità del personaggio: l’iconico poliziotto cibernetico è stato modellato perfettamente nell’aspetto e nella voce su Peter Weller, l’attore che lo interpretava sul grande schermo. Non a caso è dotato di quei movimenti e quelle azioni tipiche della controparte cinematografica, e non mancano situazioni e ammiccamenti vari ai film che lo hanno visto protagonista.

AGGIORNAMENTO GRATUITO

Contestualmente al rilascio di Aftermath sono arrivati anche degli update gratuiti riservati a tutti i possessori di Mortal Kombat 11. Ai “vecchi” elementi di gameplay, cioè a dire le devastanti X-Ray o le Brutality, da eseguire in particolari condizioni per mutilare l’avversario ormai annichilito, e mettere così subito fine al combattimento, si aggiungono così le redivive Stage Fatality e, soprattutto, le spettacolari e amate Friendship. Le prime, come suggerisce il nome stesso, sono delle mosse finali che in particolari casi, a fine incontro, permettono al vincitore di fare scempio del corpo inerme dell’avversario, con soluzioni spesso fuori di testa, eseguibili però in combinazione con qualche elemento predefinito dello scenario. Le seconde sono invece delle varianti delle Fatality in salsa ironica: soddisfacendo particolari condizioni che variano da personaggio a personaggio durante un incontro, generano delle sequenze nelle quali il vincitore assume atteggiamenti amichevoli con i suoi avversari, oppure compie gesti che risultano in netto contrasto con l’atmosfera violenta che permea il gioco.

Dai baci ai cuoricini lanciati contro gli avversari, dagli abbracci di gruppo agli assoli di sax di Jax, passando dal barbecue al laser di Kano fino al balletto di RoboCop o ai gelati venduti da Sub-Zero, c’è di che sbellicarsi dalle risate.

Ad accompagnare Stage Fatality e Friendship c’è, infine, quello che secondo noi è il secondo piatto forte offerto da NetherRealm Studios ai suoi fan, anche se poco pubblicizzato. Ci riferiamo all’aggiunta di un nuovo set di mosse per tutti i combattenti del roster che va a influire direttamente sul gameplay, chiamate “armor break“. Si tratta di una tipologia di attacchi in grado di creare danni all’avversario durante le fasi  in cui si interrompono le combo o altre manovre generalmente invulnerabili. Questa bella introduzione aggiunge ancora più pepe ai combattimenti, anche se riteniamo che necessiti ancora di qualche limatura visto che al momento appare un po’ sbilanciata in favore dei lottatori più rapidi.

COMMENTO FINALE

Per quanto proposto da NetherRealm Studios, Aftermath è nell’insieme un pacchetto abbastanza valido, soprattutto per coloro che non vogliono lasciarsi sfuggire nulla di Mortal Kombat 11. Tre nuovi personaggi tutto sommato interessanti e uno scenario inedito che amplia la Campagna principale restano tutto sommato delle proposte non certo malvagie, anzi. Qualche dubbio nasce semmai dal fatto che forse si sarebbe potuto fare di più, magari proponendo un’espansione più longeva, qualche lottatore extra e un prezzo di vendita più basso rispetto ai 39,90 euro necessari per accaparrarsi il dlc.

Ma tant’è, non si può avere tutto dalla vita. Ad ogni modo a noi Aftermath è piaciuto, pertanto lo consigliamo ai fan della saga desiderosi di tornare a combattere nelle arene di Mortal Kombat.

L’articolo Mortal Kombat 11: Aftermath, Recensione proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Order of Battle: Red Steel, Recensione

A settembre del 2019, abbiamo recensito il primo dlc dedicato all’Armata Rossa di Order of Battle, Red Storm. Le sensazioni sono state decisamente positive, anche se ovviamente parliamo di contenuti diretti ad una nicchia di appassionati. Trattandosi di una trilogia, non vedevamo l’ora di metterci alla prova anche con il secondo capitolo. L’espansione Order of Battle: Red Steel,  è uscita ieri, 23 aprile, su Steam, grazie al lavoro di The Artistocrats e pubblicata da Slitherine.

Vi lasciamo alla nostra recensione. Buona lettura.

DOVE ERAVAMO RIMASTI?

Per chi si fosse perso la recensione del primo capitolo dedicato alle forze russe (che trovate qui), Order of Battle viaggia sui sentieri dei classici wargame con plancia esagonale. Il nostro compito sarà quello  di posizionare le unità sul campo di battaglia, assicurare gli approvvigionamenti e ordinare l’acquisto di mezzi e forze fresche che andranno a ripianare le perdite. A livello difficoltà, questo gioco si piazza perfettamente in una posizione intermedia, con linee di rifornimento e punti risorse da gestire ma senza risultare ostico.

Il gioco base è totalmente gratuito e darà accesso ad alcuni scenari introduttivi più il primo scenario di ogni espansione come “antipasto”. I contenuti aggiuntivi sono da acquistare a parte ma non essendo collegati, potrete acquistare solo quelli che vi interessano per periodo storico e/o fatti narrati.

È una scelta che si rivela azzeccata perché se per esempio non siete interessati alle battaglie nel deserto o allo scenario della guerra nel Pacifico, potrete optare per altre campagne che il titolo offre come ad esempio la Blitzkrieg, ambientata tra il ‘39 e il ‘41.

UNA NUOVA PROSPETTIVA

Order-of-Battle-Red-Steel-Recensione-B

Un’interessante meccanica introdotta in questa espansione è sicuramente il Lend-Lease. A livello storico, questa iniziativa portò gli Stati Uniti a fornire materiale da guerra a Regno Unito, Unione Sovietica, Francia, Cina e altri paesi alleati. Il trattato, rettificato l’11 marzo 1941, in gioco si traduce nello scambio di punti risorsa al fine di acquistare determinati “gingilli” bellici.

A livello gameplay, questi armamenti saranno disponibili solo se il giocatore sbloccherà le varie opzioni relative al loro acquisto tramite le ricerche. È possibile giocare l’intera campagna senza avvalersi di questa caratteristica. Ed in tal caso nel menu relativo agli approvvigionamenti appariranno mezzi e truppe relative alla sola URSS.

ORME ROSSE

Order-of-Battle-Red-Steel-Recensione-C

La campagna consta di un totale di sedici scenari, alcuni per lo più sconosciuti ma altri molto famosi come quello relativo alla terza battaglia di Kharkov del 1943. Questa città ucraina è stata protagonista di ben quattro battaglie storiche per il fronte orientale della Seconda Guerra Mondiale. La prima risale alla presa della città nell’ottobre del 1941.

La seconda è relativa alla disfatta dell’Armata Rossa del maggio 1942, quando i russi vennero clamorosamente sconfitti dalle forze tedesche nel tentativo di riprendersi il territorio perduto. Le altre due risalgono al febbraio e all’agosto del 1943, ed è lì che noi entreremo in scena. Non poteva mancare e infatti è presente anche la battaglia di Stalingrado che, tra il 17 luglio 1942 ed il 2 febbraio 1943, vide l’Armata Rossa contrapporsi alle forze dell’Asse. Scontro vitale per il controllo dell’importante snodo strategico tra i fiumi Don e Volga.

Prima di questa miniserie, c’erano solo due esponenti in grado di farci rivivere questi particolari scenari: War in The East e The Operational Art of War III. Due titoli che tra gli appassionati godono del favore riservato ai soli War in the Pacific e Combat Modern/Air Naval Operation. Stiamo parlando di giochi la cui curva d’apprendimento è decisamente alta (soprattutto il primo), come anche la profondità.



Altra piccola novità è l’introduzione dei combattimenti aerei. Con Red Storm era possibile confrontarsi solo per mare o terra, ma ora anche questa lacuna è stata colmata. Si possono comandare le forze aeree della Luftwaffe o dell’Aeronautica Militare russa, la VVS. E non mancano all’appello un ventaglio di nuove unità tra mezzi corazzati e velivoli. Ultima chicca, la possibilità di importare le proprie unità dal primo capitolo della trilogia. Questa meccanica risulterà molto utile per chi ha terminato la campagna con unità esperte, ora pronte a dar battaglia anche su altri campi.

L’intelligenza artificiale non ha subito grandi modifiche, e non era nemmeno necessario considerando il buon livello di quella proposta già nel precedente capitolo. Il giocatore comandato dal computer è scaltro e tendenzialmente rivolto ad una tattica molto offensiva. Pertanto suggeriamo una strategia non attendista visto che rinforzare i confini avrà vita breve all’arrivo dei rinforzi nemici.

Come per Red Storm, anche Order of Battle: Red Steel vede scenari iniziali più semplici che vanno a complicarsi man mano che si procede, e grazie ad un numero di scenari leggermente più alto del capitolo iniziale, garantirà diverse ore di gioco. A livello grafico non ci sono particolari migliorie e vale quanto scritto per il capitolo precedente, ma quello che secondo noi merita un vero plauso è il sonoro. Se nell’aspetto estetico delle singole unità Panzer Corps 2 non ha rivali, Order of Battle è di sicuro uno dei migliori strategici sul fronte della riproduzione audio delle unità e del “suono della guerra”. Il boato dei bombardieri che attaccano un’unità corazzata o una truppa di fanteria è da urlo.

COMMENTO FINALE

Se siete interessati al fronte orientale della Seconda Guerra Mondiale, o avete apprezzato il primo capitolo di questa miniserie, troverete in Order of Battle: Red Steel un ottimo seguito. È un wargame in tutto e per tutto classico, ma con quelle piccole novità che vanno ad impattare in modo significativo e positivo sul gameplay.

L’introduzione del Lend-Lease è sicuramente una meccanica davvero interessante, quindi siamo molto curiosi di ciò che lo sviluppatore introdurrà nel capitolo conclusivo. Siamo certi che tra gli scenari sarà presente anche la battaglia di Kursk, un’icona per gli appassionati di mezzi corazzati.

L’articolo Order of Battle: Red Steel, Recensione proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

The Elder Scrolls Online, abbonamento Plus gratis per una settimana

Grandi notizie per i fan di The Elder Scrolls Online. Bethesda ha annunciato la disponibilità di una prova gratuita dell’abbonamento ESO Plus, della durata di una settimana. Fino a lunedì 27 aprile i giocatori potranno godere di tutti i benefici dell’abbonamento, che potranno riscattare compiendo i seguenti passaggi:

  • Effettuare l’accesso a The Elder Scrolls Online.
  • Navigare fino al Crown Store.
  • Selezionare la scheda ESO Plus.
  • Selezionate la voce “Free Trial”.

Dal momento che l’abbonamento ESO Plus include anche l’accesso anche al recente dlc Harrowstorm, i giocatori potranno sperimentare la prima parte della nuova avventura annuale Cuore Oscuro di Skyrim. Gli eventi di questo dlc pack li condurranno direttamente al Prologo di Greymoor, con la possibilità di giocare i dungeons Icereach e Grave.

The Elder Scrolls Online

CONTENUTI DELL’ABBONAMENTO

  • Accesso completo a dlc, nuove zone, missioni, dungeon e tanto altro
  • Sono compresi Imperial City, Orsinium, Thieves Guild, Dark Brotherhood, Shadows of the Hist, Horns of the Reach, Clockwork City, Dragon Bones, Morrowind (zona e storia), Wolfhunter e Murkmire, Wrathstone, Summerset (zona e storia), Scalebreaker, Dragonhold e Harrowstorm.
  • Una bisaccia per la creazione con spazio illimitato per i materiali da costruzione.
  • Spazio in banca raddoppiato per tutti i personaggi dell’account.
  • Aumento del 10% sull’acquisizione di esperienza, oro, Crafting Inspiration e Trait Research.
  • Spazio di arredo raddoppiato per mobili e oggetti nella casa del giocatore.
  • Abilità esclusiva di colorare i vestiti.
  • Spazio raddoppiato per Transmute Crystal.

I DUNGEON DI HARROWSTORM

  • In Unhallowed Grave, predoni e profanatori di tombe si sono introdotti in un antico luogo di sepoltura a Bangkorai per cercare un antico potere rimasto imprigionato per secoli. I giocatori devono entrare in una tomba a lungo dimenticata, scoprire perché la cripta è stata violata e fermare il piano degli invasori prima che sia troppo tardi.
  • La costa settentrionale di Skyrim è afflitta da un terribile fenomeno sovrannaturale che sembra abbia avuto origine su un’isola, dimora di una potente congrega di streghe. I giocatori devono raggiungere Icereach per affrontare le streghe e porre fine al loro rituale mortale prima che riesca a portare Skyrim alla rovina.

 

L’articolo The Elder Scrolls Online, abbonamento Plus gratis per una settimana proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Planet Zoo, arrivano nuovi animali

Dopo l’Arctic Pack, lo zoo si riempie di nuovi animali. Planet Zoo, gestionale sviluppato da Frontier Developments e successore spirituale di Zoo Tycoon, si arricchisce con un secondo e nuovo dlc: South America Pack, disponibile su Steam a 9,99 euro.

Ecco il trailer di lancio, tutto da gustare. Buona visione.

IL NUOVO DLC

I giocatori possono vantare nei propri zoo cinque nuovi animali iconici e oltre 250 nuovi scenari, tutti ispirati agli ambienti meravigliosamente ricchi e diversi del Sud America. Il pacchetto Sud America è il secondo pacchetto  di Planet Zoo, che si affianca a un aggiornamento gratuito per tutti.

Il bellissimo giaguaro, la maliziosa scimmia cappuccina, l’eccezionale formichiere gigante, la meravigliosa rana dagli occhi rossi e l’amichevole lama sono gli ultimi arrivati che si uniscono al suggestivo serraglio di animali autentici nel Planet Zoo. Gli zoologi in erba dovranno imparare a prendersi cura delle esigenze individuali dei loro nuove arrivi, sempre garantendo un zoo sano e geneticamente diverso.

Per coloro a cui piace scatenare la propria immaginazione, il nuovo pacchetto offre la possibilità di costruire il trekking nella giungla dei loro sogni, ricreando un’imponente architettura della civiltà perdute, usando bambù e pezzi di paglia per creare strutture meravigliose o lasciando che la natura prenda il sopravvento grazie all’ampia nuova selezione di fogliame.

Inoltre, lo sviluppatore ha lanciato una serie di nuove funzionalità e contenuti per i vecchi giocatoti, come parte dell’ultimo aggiornamento gratuito. Questo aggiornamento include una nuova scheda Genealogia per consentire ai giocatori di rintracciare l’albero genealogico dei loro animali, impostazioni di difficoltà aggiuntive, condividere la ricerca in tutti gli zoo, nuovo fogliame, nuovi oggetti e una serie di correzioni e miglioramenti.

L’articolo Planet Zoo, arrivano nuovi animali proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Borderlands 3, il secondo dlc è disponibile

Borderlands 3 – Guns, Love, and Tentacles: The Marriage of Wainwright & Hammerlockè disponibile per Pc, Xbox One, PlayStation 4 e Stadia. Lo rende noto 2K, publisher di questa serie molto amata. 

Questo è il secondo di quattro dlc di Borderlands 3 disponibile con la Super Deluxe Edition ed il season pass. Ovviamente può essere anche acquistato separatamente: per giocarlo occorre solo possedere una copia di Borderlands 3. Ed a proposito, qui c’è la nostra recente recensione della versione Steam. Qui, invece, quella PS4.

Detto questo, ecco il trailer di presentazione, buona visione.

Hammerlock e Wainwright vi hanno invitato alla loro festa di fidanzamento sul pianeta ghiacciato Xylourgos, su cui una gigantesca creatura della Cripta giace congelata su un villaggio pieno di occultisti squilibrati. Respingi le forze sovrannaturali del male con l’aiuto della wedding planner più dura della galassia: Gaige, una cacciatrice della Cripta fuggitiva che non si separa mai dal suo fido robot Deathtrap.

 Ma non è tutto:

  • Esplorate diverse zone sul nuovo pianeta Xylourgos;
  • Completate la nuova storia e le missioni secondarie;
  • Affrontate nemici sanguinari e boss formidabili come bestie aliene, occultisti mutati in maniera
  • grottesca e un clan di spietati banditi
  • Equipaggiate il vostro cacciatore della Cripta con equipaggiamento estremamente letale, come tantissimi nuovi oggetti leggendari e potentissimi MOD di classe.

E nel caso vi foste persi l’annuncio di oggi, la serie sarà disponibile anche per Switch grazie alla Borderlands Legendary Collection in arrivo domenica, 29 maggio. Questa include Borderlands: Game of the Year Edition, Borderlands 2 e Borderlands: The Pre-Sequel.

L’articolo Borderlands 3, il secondo dlc è disponibile proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Two Point Hospital, il dlc rinviato di una settimana

L’uscita di Two Point Hospital: Evviva l’ambiente è stata rimandata, di una settimana, al 25 marzo. Lo hanno annunciato SEGA e Two Point Studios. Il dlc avrebbe dovuto debuttare originariamente domani, 18 marzo.

La nuova espansione, come già saprete, permette agli aspiranti manager sanitari su Pc di affrontare nuove sfide all’insegna della sostenibilità, di esplorare fantastiche regioni inedite e curare ancora più malattie insolite. Purtroppo, però, i fan dovranno attendere la sua uscita qualche giorno in più, perché sia l’espansione, sia il pacchetto oggetti mostra d’arte sono stati rinviati a mercoledì prossimo, 25 marzo. Two Point Studios ha incontrato alcuni problemi inaspettati nella fase di finalizzazione di Evviva l’ambiente e per questo motivo il team di sviluppo ha bisogno di qualche altro giorno per assicurarsi che i giocatori Pc possano poi avere l’esperienza migliore possibile.

Lo sconto di lancio del 10% verrà esteso fino al 1° aprile 2020 per chi acquista Two Point Hospital: Evviva l’ambiente a partire dal 25 marzo. Per maggiori informazioni riguardo il rinvio consultate il blog del gioco. Qui la nostra recensione della versione console che ha debuttato poche settimane fa.

Two Point Hospital
Two Point Hospital B







Ecco la traduzione.

Ciao a tutti!

Essendo persone schiette qui a Two Point Studios, vi diremo esattamente cosa sta succedendo. In breve, abbiamo dovuto prendere la difficile decisione di sospendere il rilascio di Two Point Hospital: Evviva l’ambiente di un’altra settimana al 25 marzo 2020.

Allora, cos’è successo!?

Buona domanda! Bene, abbiamo aggiornato la build, l’abbiamo inviata ad alcuni dei nostri fantastici beta tester, abbiamo dato accesso ad alcuni meravigliosi creatori di contenuti e abbiamo persino comprato una deliziosa torta fondente (niente a che fare con il rilascio, era il compleanno di qualcuno … da qualche parte), tutto stava andando alla grande! Cioè, fino a una fatidica sera in cui i nostri fantastici tester QA hanno trovato un incidente nella build.

Capire perché vada in crash non è così difficile come sembra … è molto più difficile. Ci sono così tante variabili da esaminare, così tanti esperimenti da eseguire e in molti casi, così tante incoerenze. Naturalmente tutto l’intero studio sta cercando di riprodurre in modo affidabile questo problema. Il nostro fantastico team crede di aver trovato la causa e ora sta lavorando a una soluzione per questo, abbiamo solo bisogno di più tempo per assicurarci che questo problema non riguardi nessuno.

Siamo davvero entusiasti di provare questo nuovo dlc, è qualcosa di cui siamo incredibilmente orgogliosi e vogliamo che voi possiate goderne appieno! Ma non siamo semplicemente felici di rilasciarlo quando potrebbe esserci ancora un grosso problema, non è giusto per te e non rappresenta l’incredibile lavoro che il team ha svolto.

Quindi la nuova data che abbiamo fissato è mercoledì 25 marzo 2020. Infine, per chiunque sia preoccupato per il bonus del 10% per i primi utenti, lo estenderemo a una settimana dopo la nuova data di lancio!

Grazie per la vostra pazienza, sappiamo che è frustrante, ma è per il meglio.

L’articolo Two Point Hospital, il dlc rinviato di una settimana proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Metro Exodus, Sam’s Story è ora disponibile

Deep Silver e 4A Games hanno annunciato la disponibilità di Sam’s Story, il secondo dlc per Metro Exodus (qui la nostra recensione). Oltre a ciò è stato reso noto l’arrivo del titolo sulla piattaforma Steam, previsto per sabato 15 febbraio.

Il dlc è incluso nel Metro Exodus Expansion Pass, che include The Two Colonels, l’altro contenuto scaricabile pubblicato lo scorso agosto.

Qui il trailer di lancio ufficiale. Buona visione.

IL NUOVO DLC

Sam’s Story segue l’ex marine americano Sam, uno Spartan Ranger che ha lavorato sotto il colonnello Miller sin dalla devastazione nucleare di Mosca e ha seguito Artyom alla ricerca di un mondo fuori dalla metropolitana. Sam aveva a lungo sognato di tornare in patria e forse di trovare vivo suo padre. La prospettiva sembrava impossibile nei tunnel bui della metro, ma quando gli Spartan scoprirono che Mosca non era l’unica città rimasta viva dopo la guerra, avere speranza non era più così sciocco.

Sam, determinato a trovare una strada per tornare negli Stati Uniti, è partito dall’Aurora per farsi strada attraverso i porti devastati dallo tsunami di Vladivostok, i fabbricati industriali in rovina e i quartieri fatiscenti. Tuttavia, per completare il suo viaggio, Sam scoprirà che ha bisogno di ogni tattica che ha imparato finora per sopravvivere, poiché l’ambiente circostante si rivela molto più ostile del previsto.

In questo livello di espansione sandbox survival di Metro Exodus, i giocatori vivranno un’altra trama avvincente, nuovi personaggi, armi e varianti mutanti, in un enorme ambiente non lineare che offre svariate ore di gioco.

Metro Exodus

L’articolo Metro Exodus, Sam’s Story è ora disponibile proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Rimaniamo in contatto

Hai una idea? Un prodotto che vorresti farci recensire? Oppure vorresti collaborare con noi?

Scrivici una email

admin@cellicomsoft.com

Seguici su Facebook

cellicomsoft su Facebook

Scarica l'app Android

cellicomsoft su Play Store

Contattaci