Archivi categoria: PS4

È il giorno di Dragon Star Varnir

Dragon Star Varnir è disponibile in Europa in versione fisica su PS4. Ambientato in un mondo in cui le streghe sono condannate a dar vita a dei draghi, un uomo incaricato di dar loro la caccia trova presto il proprio destino intrecciato con quello dei suoi ex nemici. In gioco, gli appassionati dovranno sconfiggere i draghi in combattimenti a turni, usando diversi livelli, trasformazioni e altro per indebolirli e assimilare così le loro abilità.

Il destino di tre streghe è nelle vostre mani: sceglierete di salvarle o di sacrificarle per ottenere oggetti e abilità? Le vostre decisioni cambieranno il corso del gioco.

STORIA

In un mondo in cui le ossa di un’antica bestia torreggiano sulla terra… Il Cavaliere Zephy fa parte di un ordine il cui ruolo è dare la caccia alle streghe, persone considerate maledette per aver dato alla luce dei draghi. Quando viene quasi ucciso in una di queste missioni, due streghe misteriose lo salvano dall’orlo della morte nutrendolo con sangue di drago.

Dopo aver acquisito nuove abilità magiche grazie ai loro sforzi, il destino del Cavaliere è presto intrecciato con quello delle streghe. A malincuore si unisce a loro per combattere l’Impero e distruggere così la sua specie, spietati cacciatori di draghi e una potentissima strega. Riusciranno a combattere tutto ciò e a salvare se stessi, o le sue nuove alleate soccomberanno alla maledizione del drago…?

CARATTERISTICHE CHIAVE

Ecco le peculiarità di Dragon Star VarnirQui ci sono altri dettagli.

Strategia d’attacco – In questa singolare versione del classico sistema di combattimento a turni, i giocatori possono attaccare i draghi su tre livelli orientati verticalmente. Pensate bene alla posizione dei componenti del vostro gruppo in quanto determinati draghi hanno punti di forza e punti di debolezza a seconda del livello da cui attaccate. Alcuni draghi giganti possono anche attraversare tutti e tre i livelli, quindi procedete con cautela.

Risvegliate il vostro drago interiore – Quando attaccate un nemico durante una battaglia, riempirete il vostro indicatore del drago. Una volta giunto al massimo, potete trasformare e sfruttare il potere dei draghi, migliorando drasticamente le loro armature e sbloccando le loro abilità.

Abilità Devour – Una volta indebolito un drago nemico, i giocatori possono utilizzare l’abilità Devour per ottenere uno skill tree per quel drago. Con più draghi che vagano per la terra, i giocatori possono esplorare diversi alberi delle abilità e combinazioni utili per la vittoria.
 
Follia o ricchezza? – Tre streghe dipendono da te e dovrai cibarle con il sangue di drago. Se le farete morire di fame, impazziranno. Sovralimentatele e diventeranno un drago. Le manterrete vive o le sacrificherete per ottenere oggetti rari? La scelta è solo vostra, ma ogni decisione che prendete può cambiare il vostro finale.

L’articolo È il giorno di Dragon Star Varnir proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di È il giorno di Dragon Star Varnir

MotoGP 19, Recensione PlayStation 4

Dopo la parentesi dello scorso anno, quando MotoGp 18 ha ricevuto critiche contrastanti e una media voto inferiore alle attese sui principali siti aggregatori di recensioni a causa dei pochi contenuti, di un livello di sfida poco allettante e di qualche problema di fluidità, Milestone torna in pista con la nuova edizione del popolare franchise dedicato al Campionato del mondo di velocità. Con MotoGp 19 il team italiano vuole offrire al pubblico un titolo innovativo e ricco di proposte, rifinendo da un lato il sistema di guida e apportando come vedremo dei piccoli ma significativi cambiamenti alle meccaniche di gioco, dall’altro rivoluzionando il genere con una nuova e ambiziosa intelligenza artificiale, così da rendere sempre più realistica l’esperienza.

Ma procediamo con ordine e vi lasciamo alla nostra recensione del titolo uscito la settimana scorsa su Pc, PS4, Xbox One con l’edizione Switch in arrivo il 27 giugno.

PIATTO RICCO

Consci degli errori passati, in MotoGP 19 Milestone offre tante opzioni di gioco, che spaziano dalle cosiddette Modalità Veloci con tanto di gare istantanee, al Gran Premio, dove è possibile affrontare un singolo evento dopo aver scelto un pilota fra quelli realmente esistenti o averne creato uno. Ci sono poi la nuova FIM Enel MotoE World Cup, che come nel vero campionato MotoGP 2019 consente di gareggiare con bolidi elettrici pronti a sfidarsi su alcuni dei più famosi circuiti del campionato, e Sfide Storiche, gradito ritorno di una modalità grazie alla quale si possono vestire i panni di piloti leggendari e rivivere le più appassionanti rivalità che hanno scritto la storia della MotoGP.

Ma il piatto forte della produzione resta la Carriera, in cui il videogiocatore è chiamato a vivere l’esistenza sportiva di un pilota partendo da qualsiasi categoria voglia, perfino dalla Rookies Cup, per poi cercare di arrivare in alto, di squadra in squadra, fino a imporsi sul lungo periodo anche nelle competizioni superiori.





In questa modalità l’utente può creare da zero il suo alter ego virtuale, sfruttando il buon editor e varie opzioni per disegnare il casco, la tuta o organizzare vari aspetti della sua vita professionale, dagli eventi pre-gara alle modifiche alla moto. Dulcis in fundo abbiamo poi il Multigiocatore con diverse possibilità per sfidarsi online con altri utenti, come la nuova Race Director Mode. Grazie all’adozione di server dedicati, durante i nostri test l’esperienza si è rivelata piuttosto buona, di certo fluida e senza eccessivi problemi di lag, anche se crediamo che ici sia bisogno ancora di qualche piccola ottimizzazione. Prima di scendere sulla pista a gareggiare l’utente può operare decine di scelte che si riveleranno poi più o meno decisive sull’esito della corsa.



Il giocatore può infatti regolare manualmente l’assetto della moto e cambiare la mescola delle gomme, a maggior ragione visto che la loro usura ha un impatto maggiore sulla gara rispetto allo scorso anno, modificare la rigidità delle sospensioni, la ripartizione dei freni, l’elettronica e così via. Può poi salvare il profilo per poterlo caricare successivamente. Per venire incontro ai neofiti del genere, gli sviluppatori hanno inserito una versione semplificata di tali procedure, ovvero la riunione tecnica con un responsabile del team che in base a una serie di frasi pre-impostate può aiutarlo a migliorare il comportamento della moto in pista e adeguarlo al suo stile di guida. Anche se i consigli del tecnico coprono un numero di elementi molto limitato, la sua presenza si rivela comunque utile.

TUTTI IN PISTA



Una volta cominciato a gareggiare, l’esperienza si rivela tutto sommato appagante, complice la scalabilità del sistema di guida che si adatta ai giocatori novizi così come a quelli più smaliziati grazie alla possibilità di poter intervenire su svariate opzioni e quindi scegliere uno fra i tanti stili predefiniti oppure optare per settaggi personalizzati.

Per i puristi del genere la scelta migliore da adottare se si vuole godere fino in fondo la simulazione resta la combinazione tra il livello di difficoltà massimo e i comandi manuali, così da poter gestire praticamente da sé ogni singolo aspetto della propria moto e della gara, dai freni azionabili separatamente fino alla postura del pilota, ovviamente con un rischio molto maggiore di commettere errori ed incorrere in un incidente.

In generale le promesse di rendere il nuovo MotoGP più simulativo sono state mantenute: ci si trova davanti a un gioco più complesso e meno alla portata di tutti, che richiede di gestire e tenere in considerazione diverse caratteristiche della moto (pesantezza e fisicità) e del pilota. La presenza al solito dei due freni è sicuramente riuscita, specie coi settaggi manuali visto che si può liberamente decidere se bloccare la ruota anteriore o effettuare piccole correzioni sulla traiettoria utilizzando il freno posteriore, avendo così un maggiore controllo nelle staccate, in combinazione con la gestione del peso del pilota così da decidere quando accucciarsi per assumere una posizione aerodinamica o meno.

Rispetto al recente passato è stata poi riveduta la fisica sui cordoli che, sebbene abbia ancora margini di miglioramento, adesso ha una maggiore utilità, così come decisamente più credibile appare il comportamento della moto sull’erba a bordo pista. A deludere è invece la fisica delle collisioni con gli altri piloti, non sempre precisa e naturale, e la gestione dei danni.

MOTOGP 19, COME IN TV

Altro elemento chiave del gameplay è la nuova I.A. basata su reti neurali chiamata A.N.N.A., realizzata dalla bergamasca Orobix, azienda esperta nello sviluppo e nell’applicazione di sistemi guidati dall’intelligenza artificiale. Grazie a questa applicazione i comportamenti dei piloti del gioco gestiti dalla CPU non sono regolamentati da una serie di parametri predefiniti, ma si sviluppano gara dopo gara. In parole povere, i centauri imparano ad agire seguendo un loro percorso di apprendimento applicato attraverso l’Artificial Neural Network Agent.

In questo modo il loro comportamento in pista è sempre vario e le loro decisioni appaiono più naturali e soprattutto contestuali a quanto accade davvero in gara. Il che si traduce in un’esperienza di gioco più vicina possibile alla realtà. In MotoGP 19 il senso di immedesimazione viene dato all’utente non solo attraverso il gameplay, ma anche tramite la presentazione in stile televisivo di ogni singolo evento.

Bastano pochi giri per notare i tentativi degli sviluppatori di migliorare visivamente l’esperienza di gioco. In curva e sui rettilinei si possono così meglio apprezzare i lievi tremolii della telecamera che restituisce un buon senso della velocità senza ricorrere per esempio a un esagerato effetto blur, espediente utilizzato da molti giochi di guida.

Sul piano estetico il nuovo capitolo della serie non stupisce né compie un netto stacco col suo predecessore nonostante il cambio di motore grafico, però risulta nell’insieme piacevole nonostante sia ancora lontano dagli standard odierni. I modelli dei piloti e delle moto sono ben riprodotti, anche se privi a volte di qualche texture più complessa. Allo stesso modo i circuiti sono molto curati, seppur necessiterebbero di maggiori dettagli soprattutto per quanto riguarda gli elementi di contorno.

Peccato invece per l’assenza dei sessanta frame al secondo sulla versione console da noi testata (PlayStation 4), che in un gioco di corse si fa inevitabilmente sentire. Per quanto riguarda il comparto audio, poco da eccepire: rombi di motori, commenti e suoni tutto è riprodotto bene.

COMMENTO FINALE

MotoGP 19 non delude le aspettative dei fan soprattutto per quanto concerne l’esperienza in sé. Grazie al collaudato sistema di guida scalabile, alla nuova intelligenza artificiale e all’abbondanza di modalità di gioco anche online, il gioco si rivela solido nonostante qualche pecca sul fronte della realizzazione tecnica.

Ma a conti fatti resta un titolo più complesso rispetto al predecessore, che richiede di gestire e tenere in considerazione diverse caratteristiche della moto e del pilota per essere goduto fino in fondo, oltre che dei propri avversari.

L’articolo MotoGP 19, Recensione PlayStation 4 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di MotoGP 19, Recensione PlayStation 4

Wasteland 3, si mostra all’E3 2019 con un trailer

Wasteland 3 è stato mostrato sul palco dello show Xbox all’E3 2019. Oggi vi proponiamo il trailer ed altri dettagli sul terzo capitolo della serie RPG post-apocalittica firmato da inXile Entertainment.

Il gioco, ideato da Brian Fargo, distribuito da Deep Silver, arriverà nella primavera del 2020 su Pc, Windows, Mac e Linux, PS4 ed Xbox One.

Ecco la clip.

La serie leggendaria, che ha aperto la strada al genere post-apocalittico nei videogiochi, restituisce ai giocatori il ruolo di Desert Ranger, uomini di legge in un mondo post-nucleare che lavorano per ricostruire la civiltà dalle ceneri. Il caldo secco e polveroso del sud-ovest americano viene sostituito da un Colorado perennemente ghiacciato e Wasteland 3 offre una serie di nuove ed agghiaccianti (è il caso di dirlo) località in cui i Ranger riceveranno un’accoglienza ancora più fredda dalla gente del posto.

Oltre alle scelte, alle conseguenze narrative e al combattimento tattico a turni per cui la serie è conosciuta, Wasteland 3 offre nuove funzionalità, incluso un sistema di conversazione dinamico che mette in risalto i selvaggi e strani abitanti del Colorado Wasteland, un veicolo aggiornabile e la possibilità di godersi la trama in modo cooperativo, con un amico online. Il trailer di oggi, offre un piccolo sguardo alle novità che attendono i fan di Wasteland.

Secondo Brian Fargo, CEO di inXile,

Wasteland 3 è un progetto appassionante per inXile e soprattutto per me. Ho diretto il primo Wasteland nel 1988 e il suo sequel è stato uno dei grandi successi di crowdfunding originali, ed è una serie di cui ci prendiamo cura profondamente. Grazie alla nostra partnership con Deep Silver e Microsoft, siamo in grado di offrire quel tipo di esperienza profonda e coinvolgente che i fan di Wasteland vogliono e si aspettano.

L’articolo Wasteland 3, si mostra all’E3 2019 con un trailer proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Wasteland 3, si mostra all’E3 2019 con un trailer

Ni No Kuni su Switch a settembre

Ni No Kuni si appresta a rivivere i fasti che nel 2013 lo fecero trionfare sulle console di vecchia generazione. Bandai Namco ha annunciato dall’E3 2019 la versione Remastered del suo capolavoro. Il gioco sarà dotato di una nuova e più ricca veste grafica su Pc e PS4.

Il 20 settembre, inoltre, Ni No Kuni: La minaccia della Strega Cinerea approderà in versione originale su Switch. Dalla stessa data, la Remastered sarà disponibile su Pc e PS4.

Quest’ultima edizione vanterà numerose migliorie grafiche apportate da QLOC, che rendono il gioco ancora più bello. I possessori di PlayStation 4 beneficeranno di una risoluzione di 1080p a 60 frame al secondo, mentre chi gioca su PlayStation 4 Pro potrà scegliere tra risoluzione in 4K reale a 30 frame al secondo, oppure 1440p a 60 frame. I giocatori Pc saranno in grado di giocare fino a 4K e 60 FPS.

Ni no Kuni: La minaccia della Strega Cinerea per Switch segna invece il debutto del gioco su un sistema portatile adattato da Engine Software. Il gioco gira a una risoluzione di 720p a 30 frame al secondo sia in modalità TV che portatile. La versione per la console ibrida di Nintendo mantiene inalterato il sistema di combattimento che fonde azione in tempo reale ed elementi tattici a turni e ripropone senza alcuna eccezione le decine di luoghi e le centinaia di creature che danno vita al gigantesco e variopinto universo di Ni no Kuni.

Vediamo il trailer d’annuncio. Buona visione.

UN PO’ DI STORIA

Originariamente sviluppato da Level-5, Ni no Kuni: La minaccia della Strega Cinerea è un’avvincente storia raccontata mirabilmente attraverso le sequenze animate sceneggiate e disegnate dal leggendario Studio Ghibli e la formidabile colonna sonora del famoso compositore Joe Hisaishi.

Il gioco narra l’avventura di Oliver, un ragazzo che intraprende un viaggio in un altro mondo per cercare di riportare in vita la madre scomparsa in un tragico incidente. Con in mano una copia del prezioso Abbecedabra, e potendo contare sull’aiuto del fedele Lucciconio, il giovane Oliver attraverserà terre fantastiche e meravigliose, imparerà a domare i famigli, ad affrontare avversari insidiosissimi e a superare le infinite sfide che si frappongono tra lui e la salvezza di sua madre.

L’articolo Ni No Kuni su Switch a settembre proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Ni No Kuni su Switch a settembre

Ubisoft svela Rainbow Six Quarantine

La serie Tom Clancy Rainbow Six si arricchisce con Rainbow Six Quarantine. Ubisoft ha presentato il nuovo capitolo durante il suo show all’E3 2019 di Los Angeles. Non solo Watch Dogs Legion, quindi dal palco dell’evento allestito dalla casa francese.

Il nuovo sparatutto tattico in cooperativa per tre giorni farà il suo debutto ad inizio del prossimo anno su Pc, PS4 ed Xbox One e sarà disponibile anche su Uplay+.

Sviluppato da un nuovo team dedicato in Ubisoft Montreal, Tom Clancy’s Rainbow Six Quarantine è ambientato in un prossimo futuro nell’universo che ha caratterizzato la serie. Gli Operatori del team Rainbow dovranno affrontare una nuova razza di parassiti alieni mutati e letali, in grado di infettare gli ospiti umani e lo scenario circostante.

Bio Jade Adam-Granger, capo progettista del gioco ha detto:

Abbiamo deciso di creare una nuova esperienza in cooperativa basata sugli elementi fondamentali di uno dei migliori sparatutto di questa generazione. Vogliamo che Quarantine diventi per l’esperienza in cooperativa ciò che Siege è diventato per il genere degli sparatutto PVP.

Gli appassionati dovranno affrontare alcune missioni, caotiche ed imprevedibili mentre rischieranno la vita dei protagonisti con la propria squadra ogni volta che entreranno in Quarantena.

Con l’occasione è stato diffuso anche il primo trailer in italiano che immancabilmente accompagna l’annuncio fatto dal colosso transalpino ieri sera. Vediamolo insieme.

L’articolo Ubisoft svela Rainbow Six Quarantine proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Ubisoft svela Rainbow Six Quarantine

The Outer Worlds debutta il 25 ottobre

Un accenno lo avevamo questa notte (chi vuole può leggere il recap dell’evento Xbox), ma ora arriva l’approfondimento. The Outer Worlds debutterà il 25 ottobre su Pc, PS4 ed Xbox One. Lo rendono noto Private Division ed Obsidian Entertainment assieme a nuovi dettagli.

Obsidian Entertainment presenta The Outer Worlds, una storia arguta e grottesca veicolata dal giocatore e ambientata in una colonia ai confini della galassia. La salda, gelida presa della burocrazia delle corporazioni sta andando in pezzi: sarà un visitatore sconosciuto, ovvero il personaggio che deciderai di impersonare, a determinare lo svolgimento della trama. Le tue scelte influenzeranno profondamente lo sviluppo della storia, la progressione del tuo personaggio, le sotto-trame dei tuoi compagni e i vari finali di gioco.

 Tim Cain, codirettore del gioco presso Obsidian, ha detto:

Quando mi sono trovato, da contratto, a collaborare con Leonard, abbiamo deciso di realizzare il gioco che avevamo sempre sognato. Un titolo in cui le decisioni del giocatore contano, che ti permette di affrontare le varie situazioni come più ti piace. Perché la storia è la tua. E anche perché non abbiamo ancora capito come si fa a obbligare gli utenti a giocare come vogliamo noi. Per ora.

The Outer Worlds offre al giocatore una vasta gamma di opzioni. Oltre ad avere un arsenale di armi fantascientifiche a disposizione, sia a lungo raggio che da mischia, potrai decidere di risolvere i problemi con la buona vecchia diplomazia, o addirittura delegare ai tuoi compagni una parte della tua autorità decisionale.

Leonard Boyarsky, codirettore del gioco alla Obsidian, ha spiegato:

A parte gli scherzi, Tim è stato davvero contento di lavorare nuovamente con me su un titolo che si concentra non solo su una storia guidata dal giocatore, ma anche sulla creazione di un nuovo universo che sarà divertente da esplorare grazie alla sua profondità, allo humor e a varie tipologie di azioni approvate dalle corporazioni.

Allen Murray, vicepresidente della produzione, ha detto:

Obsidian ha una storia prestigiosa quando si parla di giochi di ruolo single player di qualità. The Outer Worlds è inconfondibilmente un gioco Obsidian, ricco com’è di dark humor, personaggi interessanti e grande libertà d’azione per i giocatori.

Vi lasciamo al trailer del gioco diffuso in occasione dell’E3 2019 ricordandovi che è già possibile prenotare ora il gioco a questo indirizzo.

I fan di The Outer Worlds possono prenotare il gioco già da ora. Buona visione.

L’articolo The Outer Worlds debutta il 25 ottobre proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Outer Worlds debutta il 25 ottobre

Doom Eternal debutterà a novembre

Come avrete già letto nel riepilogo, uno degli annunci più importanti della conferenza E3 2019 di Bethesda è stato senza dubbio quello su Doom Eternal. Il publisher e sviluppatore americano ha svelato la data di lancio del gioco. Il nuovo capitolo della serie fps debutterà il 22 novembre su Pc, PS4, Xbox One e Switch.

Gli appassionati prenderanno il controllo di un Doom Slayer per combattere tra l’inferno sulla terra in dimensioni mai viste prima. Basato sul motore grafico idTech 7 e arricchito da una nuovissima colonna sonora composta da Mick Gordon, il gioco permette di sperimentare tante novità.

Fate a pezzi i demoni con la nuova lama Doom, arrostite le orde dell’inferno col getto infuocato per ottenere frammenti di corazza extra o affidatevi alla cara vecchia motosega.

Doom Eternal prosegue direttamente la storia degli eventi narrati in DOOM (2016). Vestite i panni del Doom Slayer e torna sulla terra, ora infestata da un’invasione demoniaca. Incenerite l’Inferno e scoprite le origini dello Slayer e della sua eterna lotta contro i demoni… finché non ne sarà rimasto più nessuno.

A partire da oggi, i fan possono prenotare le edizioni standard, Deluxe Edition o Collector’s Edition a tiratura limitata. Vediamo i contenuti.

DOOM ETERNAL COLLECTOR’S EDITION INCLUDE

  • Casco indossabile da Doom Slayer a grandezza naturale
  • Pass Anno 1
    • Accesso a due add-on per la campagna giocatore singolo disponibili entro il 1° anno dall’uscita di Doom Eternal. Con nuove prospettive e nuovi modi di giocare, queste storie separate esplorano gli eventi che hanno portato alla disfatta della terra contro i demoni.
  • Codice per il download della colonna sonora del gioco e di DOOM (2016) in formato digitale lossless.
    • Per tutti gli audiofili, accesso alle colonne sonore di entrambi i giochi in formato digitale lossless tramite un codice stampato su una musicassetta a tema UAC degna del miglior Walkman. Vi verrà davvero voglia di ascoltarle…
  • Libro sui retroscena
    • Creato da id Software, questo libro di racconti raccoglie una cronaca sugli eventi dell’universo di Doom, getta luce sul passato dello Slayer e accenna a cose che devono ancora avvenire.
  • Litografia “Il dono dell’energia Argent” 28 x 43 cm
  • Skin DOOM Slayer demone
  • Pacchetto suoni classici armi
    • Effetti audio vintage per le armi.
  • Cofanetto SteelBook esclusivo
    • Creato su misura dal grafico e illustratore Gabz in collaborazione con Mondo, il cofanetto SteelBook incluso nella Collectos’s Edition è un oggetto unico nel suo genere e riservato ai fan più accaniti.
  • Il gioco DOOM Eternal.









DELUXE EDITION INCLUDE

  • Pass Anno 1
    • Accesso a due add-on per la campagna giocatore singolo disponibili entro il 1° anno dall’uscita di Doom Eternal. Con nuove prospettive e nuovi modi di giocare, queste storie separate esplorano gli eventi che hanno portato alla disfatta della terra contro i demoni.
  • Skin DOOM Slayer demone
  • Pacchetto suoni classici armi
    • Effetti audio vintage per l’arsenale-
  •  Gioco

I giocatori che prenotano qualsiasi versione di Doom Eternal riceveranno il “Pacchetto Rip and Tear”, che include:

  • Skin DOOT Revenant
  • Livello Master bonus per la campagna
    • Versione speciale del livello della campagna “Base dei seguaci”, con nuove sfide e sorprese
  • Skin arma “Flashback” per il fucile a pompa
    • Rivivi i tuoi giorni di gloria con questo fucile a pompa in stile retrò, con impugnatura classica in legno e finitura color canna di fucile

Sviluppato da id Software, DOOM Eternal è il seguito diretto del DOOM del 2016. Prova la combinazione suprema di velocità e potenza combattendo tra le dimensioni in questo aggressivo sparatutto in prima persona.

L’articolo Doom Eternal debutterà a novembre proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Doom Eternal debutterà a novembre

The Sims 4, annunciata l’espansione Vita sull’Isola

Una nuova espansione per The Sims 4 è stata annunciata nelle scorse ore nel corso dell’EA Play 2019 di Los Angeles.

Prima dell’E3, quindi, Electronic Arts e Maxis hanno presentato The Sims 4 Vita sull’Isola che sarà disponibile dal prossimo 21 giugno su Pc e Mac. Gli appassionati PS4 ed Xbox One dovranno aspettare, invece, il 16 luglio.

In questa espansione i videogiocatori potranno barattare il trambusto della città con uno stile di vita più rilassato sull’isola di Sulani, dove i Sims potranno rilassarsi sulla spiaggia, divertirsi con gli sport acquatici sull’oceano scintillante, diventare volontari che si battono per proteggere l’ambiente delle coste marine e conoscere a fondo tutte le tradizioni che il luogo ha da offrire.

Ecco il primo trailer. Buona visione.

Mike Duke, senior producer di The Sims 4, ha spiegato:

Con Vita sull’isola il team di sviluppo ha voluto offrire ai videogiocatori l’opportunità di fuggire con i propri Sims in un paradiso di quiete e grande sintonia con la natura. Questa espansione darà modo ai fan di trovare la propria pace interiore rilassandosi all’ombra di una palma, corteggiando una sirena sulla barriera corallina o proteggendo l’ecosistema di Sulani per rendere l’isola più bella che mai.

UN PO’ DI DETTAGLI

Nel meraviglioso e soleggiato mondo di Sulani, per la prima volta i Sims potranno godersi il blu cristallino delle acque che circondano l’isola, pagaiando in canoa o affrontando le onde più indomite in capsule impermeabili circondati da delfini. I Sims potranno trovare la pace costruendo castelli di sabbia o rilassandosi sotto il sole. Per entrare in perfetta sintonia con l’isola di Sulani, conosceranno il folklore, il cibo, le vesti tipiche e potranno arredare la loro nuova oasi con gli addobbi tipici della cultura locale.

I videogiocatori potranno sperimentare con i loro Sims la carriera da attivisti ambientali, prendendosi cura dell’ecosistema e della natura più selvaggia e incontaminata. Potranno anche sorvegliare le spiagge diventando bagnini e guardiacoste, facendo lavoretti o pescando la propria stessa cena.

In occasione del reveal della nuova espansione, è stata annunciata la collaborazione con It Gets Better Project, l’organizzazione no-profit e movimento globale che si batte per i diritti delle comunità LGBTQ+. Dal 18 giugno i videogiocatori potranno sfoggiare nel gioco su Pc, in The Sims Mobile e the Sims Freeplay e i loro abiti firmati per l’occasione da It Gets Better, oltre a tanti altri accessori e le sale da bagno gender-neutral.

Altre importanti novità arriveranno nei prossimi mesi, a partire dal The Sims 4 Moschino Stuff Pack, con accessori brandizzati della linea Moschino X come la Capsule Collection, da indossare nel gioco tra un set fotografico e l’altro. In più, i videogiocatori potranno vivere l’esperienza di qualcosa di più magico con The Sims 4 Realm Magic che sarà svelato tra qualche mese.

CARATTERISTICHE

Quando vi trovate a Sulani, l’atmosfera sarà rilassata. Questo però non vuol dire che non vi aspetti un bel po’ di divertimento sotto il sole. Ecco l’elenco delle novità che abbiamo preso dal blog ufficiale del gioco. Buona lettura.

  • Navigate: vi piace solcare acque cristalline? Levate gli ormeggi a bordo della vostra canoa, nuotate a piacimento ed esplorate le onde su un IdroZip. Se avete bisogno di una pausa sulla spiaggia, costruite uno spettacolare castello di sabbia o distendetevi e prendete un po’ di sole. Potreste anche incontrare una sirena.
  • Scegliete un lavoro fantastico: certo, rilassarsi è importante. Ma contribuire affinché l’isola resti immacolata e avere un impatto positivo è tutta un’altra cosa. Aiutate diventando ambientalisti, ripulendo le spiagge e osservando l’impatto dei vostri Sims sull’isola più incontaminata di Sulani. Si può anche diventare sommozzatori (part time), bagnini o pescatori. In alternativa, potete improvvisare e scegliervi un lavoretto saltuario. Trovate un modo per far soldi che si adatti allo stile di vita rilassato dei vostri Sims.
  • Vivete come la gente del posto: le tradizioni di Sulani definiscono l’isola e, senza conoscerne il maggior numero possibile, i vostri Sims non potrebbero apprezzarla davvero. Immergete i Sims nel loro nuovo stile di vita facendo amicizia con i vicini all’animata celebrazione dell’isola. Partecipate alla cultura locale, gustando prelibatezze tropicali e compiacete gli antichi spiriti dell’isola.
  • L’abito fa il Sim: meglio non far sudare i vostri Sims sotto il sole cocente, quindi vestiteli con gli abiti tropicali perfetti per la spiaggia, per fare immersioni o per divertirsi sott’acqua. Cercate però di abbronzarvi in modo uniforme! Potrete anche arredare il loro paradiso rustico con articoli per la casa o svagarvi al bar tiki.

 

L’articolo The Sims 4, annunciata l’espansione Vita sull’Isola proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Sims 4, annunciata l’espansione Vita sull’Isola

Fifa 20, gli altri dettagli

Dall’EA Play 2019 sono arrivati ulteriori dettagli, come previsto, su Fifa 20 che debutterà il 27 settembre prossimo su Pc e console.

Oltre a Volta Football, il nuovo calcio da strada di cui abbiamo parlato qui, si è parlato del sistema di gameplay completamente rinnovato che offrirà agli appassionati il realismo e l’intensità delle sfide sui campetti di città e delle grandi competizioni.

Aaron McHardy, produttore esecutivo di EA Sports Fifa, ha parlato ancora di Volta Football. Ecco cosa ha detto:

Quest’anno con Volta Football portiamo un’esperienza completamente nuova all’interno di un gioco in cui i più grandi campioni del calcio mondiale cominciano la loro carriera proprio nei campetti di strada.
Questa modalità darà ai videogiocatori la possibilità di vivere in Fifa 20 un’esperienza mai vista prima
. Abbiamo anche lavorato su importanti aggiornamenti del gameplay per aumentare il livello di realismo e la qualità di gioco all’interno del titolo. Grazie all’inserimento del calcio giocato nei piccoli campetti di città, i giocatori potranno usare le abilità sviluppate nelle sfide in strada per vincere i match dentro i più grandi stadi del mondo, o viceversa.

L’INTELLIGENZA CALCISTICA DI FIFA 20

In più, in Fifa 20 un’Intelligenza Calcistica offre un nuovo approccio al gameplay alzando ulteriormente l’asticella della qualità di gioco e migliorando l’esperienza di tutti i videogiocatori.

Ecco le novità:

  • Azioni Reali: migliora i controlli di gioco grazie al sistema Al che coordina i tempi, gli spazi e i posizionamenti dei giocatori sul campo.
  • Momenti Decisivi: include le feature Finalizzazione Controllata, che rinnova le dinamiche di tiro per conclusioni ancora più precise, e Contrasti Controllati, che grazie al sistema Active Touch offre nuove movenze per tackle e contrasti. Fisica della Palla rende ancora più realistiche le traiettorie, i movimenti e i contatti fisici tra i giocatori.

PREORDINI

Pre-ordinando EA SPORTS FIFA 20 Ultimate Edition per PS4, Xbox One e Pc si riceverà l’early access per giocare con tre giorni d’anticipo, un prestito di cinque Icone nel Player Pick per la propria formazione nell’Ultimate Team, fino a 24 Pacchetti Oro Rari e speciali edizioni dei FUT Kits. Coloro che preordineranno il gioco prima del 5 agosto riceveranno anche un FUT 20 Ones To Watch Player.

Ci si potrà tuffare in FIFA 20 già dal 19 settembre con un EA Access e Origin Access Basic per un’anteprima di 10 ore nel Play First Trial o iscrivendosi a Origin Access Premier per il gioco completo su Pc.

Il gioco è sviluppato da EA Vancouver e EA Romania e sarà disponibile in tutto il mondo, come ribadito più volte, dal 27 settembre su PlayStation 4, Xbox One e Pc.



L’articolo Fifa 20, gli altri dettagli proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Fifa 20, gli altri dettagli

Unruly Heroes, Recensione

Il mondo dei platform 2d negli ultimi anni ha conosciuto nuova vita, grazie anche agli sviluppatori indie. Questi piccoli team, hanno realizzato opere davvero pregevoli, tra livelli colorati, scelte innovative a livello gameplay, e alcune belle storie. Impossibile non citare Hollow Knight e Limbo, ma anche piccole perle come Evidence of Life, non passano inosservate. Dopo essere approdato sulle console Nintendo, Pc ed Xbox, il particolare prodotto dello sviluppatore francese Magic Design Studios, Unruly Heroes, è approdato il 28 maggio sull’ammiraglia Sony, ovvero su PS4.

Come sarà andata? A raccontarcelo, sarà DannyDSC, che si è avventurato tra queste mistiche lande per voi.

UNA STORIA, TRA LE EPOCHE

Ci sono storie che si raccontano, si ripetono, e vengono dimenticate. Altre, per lo più leggende, vengono tramandate di generazione in generazione.

Altre, purtroppo, si perdono tra le pieghe del tempo, e del passare degli eoni. Ce ne sono alcune però, che grazie a scritti conservati con cura, arrivano fino a noi.

Molte di esse, appartengono a religioni e credi di vario tipo, ma ce ne sono diverse che narrano semplicemente storie, spesso con un finale che fa riflettere, o celano un insegnamento. Unruly Heroes, trae ispirazione da uno di questi racconti, il Saiyuki.

La traduzione di questo testo, da noi è conosciuta come “Il viaggio in Occidente”, è un classico della letteratura cinese, e venne pubblicato intorno all’anno 1590. Questo romanzo, racconta il viaggio di un monaco buddhista, e rappresenta un percorso che i personaggi affronteranno, per raggiungere l’illuminazione.

Per i più giovani, ma neanche più di tanto, il Saiyuki potrebbe ricordarci il noto manga/anime, che ha fatto capolino nella nostra penisola oramai da qualche anno. In effetti, chi vi scrive ha immediatamente associato ad ogni personaggio del gioco, il corrispettivo del manga/anime. Wukong, la scimmia, è il nostro Son Goku.

Sanzang il monaco, è il nostro Sanzo. Kihong il maiale, il nostro Sha Gojyo (si, il paragone è forte, ma l’arma è similare), mentre Sandmonk, il corrispettivo dell’occhialuto ma fortissimo Hakkai. Paragoni forti, ma a chi piacciono i manga e gli anime, un gioco d’azione ispirato al Saiyuki è il massimo. Trattandosi comunque di un prodotto che trae ispirazione, i nostri eroi partiranno per lo stesso viaggio, ma con lo scopo di eradicare il male che si annida ad ovest. La trama non suonerà nuova, e non brilla certamente per originalità, ma funziona.

L’ARTE DEL COMBATTIMENTO IN UNRULY HEROES












L’avventura, potrà essere affrontata come giocatore singolo, o in compagnia di amici nella sua modalità cooperativa.

I livelli di gioco sono circa una trentina, divisi su quattro mondi. Ogni stage ha un mini-boss, ed un boss finale. I livelli sono molto differenti e, trattandosi di un platform, sono davvero molto frenetici.

Nel caso giocassimo da soli, dovremo cambiare personaggio di volta in volta, in base alle nostre esigenze. Ogni personaggio, vanta un novero di mosse e abilità molto diverse, così da renderlo unico, e molto funzionale al gameplay. Ci saranno anfratti dove solo Kihong potrà passare, grazie alla sua abilità che gli permette di fluttuare. In altri, Sanzang userà la sua forza spirituale per attivare meccanismi che apriranno porte, o interromperanno un flusso di frecce o palle di fuoco. Wukong e Sandmonk possono sfruttare l’abilità del doppio salto, mentre Sanzang e Kihong, planeranno con maestria.

E questo, solo per citarvi qualche esempio. Inizialmente, un po’ per simpatia, abbiamo preso confidenza con Wukong, notando successivamente che il gioco con gli altri personaggi risultava più difficile. In realtà, basterà allenarsi un pochino per prendere confidenza con l’intero party, e anche l’alternanza tra i vari personaggi risulterà sempre meno complicata.

In ogni livello, potremo acquisire monete, che verranno utilizzate per sbloccare altre divise per i nostri eroi, ed anche pezzi di pergamena (a volte davvero difficili da trovare) che sbloccheranno varie illustrazioni. La difficoltà è media, con punte verso l’alto, ma senza mai risultare davvero frustrante, anche se in certi momenti il gameover sarà dietro l’angolo.








Il completamento di un livello, può chiedere circa una ventina di minuti, più il tempo che si passa a contemplare la ricchezza grafica di cui parleremo più avanti. Ogni quadro, è poi dotato di meccaniche sempre nuove, che si vanno ad aggiungere a quelle affrontate in precedenza, aumentando non solo difficoltà e longevità, ma anche varietà.

Ma non preoccupatevi, il gioco punta moltissimo sul fatto che ogni sezione venga affrontata più volte, sia per recuperare i goodies, che per riuscire ad ottenere record in termini di tempo giocato. I nemici che affronteremo, saranno sempre vari, e davvero ben caratterizzati, e ci daranno del filo da torcere costantemente. Nostro compito, oltre evitare frecce, bombe, e vari altri arnesi di ogni tipo, sarà quello di combattere e metterli a tappeto.

Per farlo, avremo a disposizione due tipi di attacco, uno base ed uno pesante, che potrà essere utilizzato anche per gli attacchi a distanza. Raggiunta la quantità di mana necessario, potremo anche sfruttare un attacco “potenziato” (differente per ogni eroe), che farà un grosso quantitativo di danni. Questo tipo di attacco, si rivelerà particolarmente utile contro i final boss, o in quei momenti in cui dovremo affrontare un numero eccessivo di nemici.

COLONNA SONORA ISPIRATA E LATO ARTISTICO NOTEVOLE












La colonna sonora è ispirata, con tracce davvero molto orecchiabili e scanzonate, alcune evocative. Per quanto riguarda il lato grafico, il lavoro è quanto di più pregevole ci sia capitato di vedere negli ultimi anni.

Ogni mondo, ogni livello, è unico, ricco di dettagli e disegni riccamente decorati. La grafica di questo gioco è stata particolarmente curata. Foreste lussureggianti, caverne ghiacciate, lande innevate, antichi templi, nulla è lasciato al caso.

Anche le animazioni, principalmente quelle relative ai protagonisti, sono sviluppate con cura, e non risultano mai legnose. E i boss? Sono immensi, ed anche difficili da abbattere. Il lato artistico di questo prodotto, è un bel biglietto da visita.

COMMENTO FINALE

Cosa si prova alla fine di un livello di Unruly Heroes? In certi casi, ansia dopo aver corso per le olimpiadi. In altri, beh in altri si perde tempo per guardare le animazioni, e godersi gli effetti sonori di un livello, perché certi scorci sono davvero inimitabili.

I personaggi, sono simpatici e si prendono in giro, come anche i nemici, e la scoperta delle pergamene o il record di un livello, rappresentano il giusto premio alla fine di una sfida ardita.

Il gameplay è frenetico, a tratti difficile ed impegnativo, ma questo è un pregio, non un difetto. In un mare di giochi che fa proprio tutto per rendere facile la vita ai giocatori, Unruly Heroes ti accompagna in un viaggio che alla fine ti farà sorridere soddisfatto.

L’articolo Unruly Heroes, Recensione proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Unruly Heroes, Recensione

Elden Ring è il nuovo gioco di From Software e George R.R. Martin

Si chiama Elden Ring ed è il nuovo gioco in via di sviluppo da From Software in collaborazione con lo scrittore George R.R. Martin (Le Cronache del Giaccio e del Fuoco, Trono di Spade).

Lo apprendiamo da un leak su tutta la line-up di Bandai Namco per l’E3 2019 apparso nella notte italiana. PCGamer mostra anche il logo del gioco che vi proponiamo a conclusione di questo articolo.

Da quello che è emerso, dovremmo avere conferma molto presto, si tratta di un action RPG a sfondo Fantasy in arrivo “presto” per Pc, PS4 ed Xbox One. L’ambientazione sarebbe creata da Hidetaka Miyazaki (serie Dark Souls, Armored Core, Sekiro: Shadows Die Twice) e da George R.R. Martin.

Secondo quanto appreso dal web nelle scorse ore, Elden Ring è “il gioco di From Software più ampio di sempre”. Domani sera, alle 22, dovremmo avere delle notizie ufficiali in occasione della conferenza Xbox per l’E3 2019.

Questa, infine, un estratto della descrizione postata da 4Chan e riportata da PCGamer.

ELDEN RING, sviluppato da FromSoftware, Inc. e Bandai Namco Entertainment Inc., è un’avventura fantasy-RPG ambientata in un mondo creato da Hidetaka Miyazaki – creatore della serie di videogiochi DARK SOULS; e George R.R. Martin – autore della serie fantasy più venduta del New York Times, A Song of Ice and Fire.
Il pericolo e la scoperta si nascondono dietro ogni angolo nel più grande gioco di FromSoftware fino ad oggi.

L’articolo Elden Ring è il nuovo gioco di From Software e George R.R. Martin proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Elden Ring è il nuovo gioco di From Software e George R.R. Martin

Home Sweet Home è disponibile

L’horror corre sulla PS4 e sulla realtà virtuale. È disponibile da oggi, infatti, Home Sweet Home, titolo in soggettiva firmato dallo sviluppatore e publisher indie Mastiff. Il titolo è disponibile, con qualche giorno di ritardo rispetto all’annuncio di aprile che lo voleva sul mercato per fine maggio, per PS4 e per PSVR sia in formato fisico che digitale.

Primo di una serie d giochi horror-stealth in prima persona porta gli appassionati in un labirinto oscuro e contorto, dove un miasma di paura riempie l’aria, il terrore sanguina attraverso le crepe nel soffitto e giunge attraverso le assi rotte del pavimento e l’ansia cresce ad ogni passo.

Dopo una lunga notte di lutto e dolore per la recente scomparsa di sua moglie, Tim si sveglia e non si ritrova nel comfort della sua casa, ma in uno strano edificio fatiscente. Confuso, deve evitare spiriti mortali, risolvere enigmi e svelare sinistri segreti mentre cerca disperatamente sua moglie e una via d’uscita.

C’è un oscuro segreto che getta un’ombra su questo edificio…e senza dubbio, non è più la casa felice di una volta.

TRAILER DI LANCIO

Mastiff ha diffuso il trailer di lancio del suo titolo. Eccolo. Buona visione.

CARATTERISTICHE CHIAVE

  • Horror tailandese – Una trama oscura ispirata a tradizioni, miti e convinzioni tailandesi che cattureranno i giocatori.
  • Sconfiggete gli spiriti – Senza armi per affrontare gli spiriti maligni, i giocatori devono far riferimento alla loro astuzia in ogni momento per sopravvivere
  • Cercate e scoprite – Ispezionate ogni angolo del labirinto e indaga sui misteri, le difficoltà e le tragedie del condannato
  • Affrontate le vostre paure – Immergetevi in un nuovo livello di paura e terrore in prima persona con la compatibilità PS VR.

IMMAGINI






















































L’articolo Home Sweet Home è disponibile proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Home Sweet Home è disponibile

Annunciato Darksiders Genesis

Altro importante annuncio legato a Stadia. THQ Nordic ed Airship Syndicate hanno presentato nelle scorse ore Darksiders Genesis, un nuovo capitolo della serie Darksiders.

Il gioco, che fa parte della lista dei titoli finora confermati su Google Stadia, arriverà entro fine anno anche per Pc, PS4, Xbox One e Switch. Ed i lavori sembrano in stato avanzato visto che gli utenti potranno provarlo all’imminente E3 2019 di Los Angeles. Il titolo, infatti, sarà presente allo stand di THQ Nordic (823 alla South Hall).

Vediamo il trailer d’annuncio del gioco in computer grafica che vede protagonista Strife, quarto ed ultimo Cavaliere dell’Apocalisse.

Joe Madureira, cocreatore di Darksiders e CEO di Airship Syndicate, ha sottolineato:

Darksiders Genesis dà il via a una nuova direzione per il franchise di Darksiders, incluso un nuovo stile di gioco, l’introduzione di STRIFE – il quarto e ultimo cavaliere – e molto altro ancora. Il team di Airship è molto impaziente di portare Darksiders Genesis nelle mani dei fan alla fiera dell’e E3 della prossima settimana a Los Angeles!

In Darksiders Genesis, il quarto Cavaliere dell’Apocalisse Strife è chiamato a salvare l’umanità da una distruzione certa per mano nientepopodimeno che di Lucifero. Fedele alle sue radici, il nuovo capitolo della saga action adventure sarà caratterizzato da intensi combattimenti, esplorazioni, rompicapo, epiche battaglie contro i boss e buchi di serpenti dal paradiso all’inferno.

Il gioco segna la prima avventura di Darksiders su vasta scala, eseguita dall’alto verso il basso. Maggiori informazioni su Darksiders Genesis sul sito ufficiale.

Ecco anche le prime immagini.






L’articolo Annunciato Darksiders Genesis proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Annunciato Darksiders Genesis

Teaser trailer per Sniper Ghost Warrior Contracts

CI Games ha svelato il primo trailer di Sniper Ghost Warrior Contracts, l’ultimo gioco della serie sparatutto tattica. Il titolo arriverà su Pc, PS4 ed Xbox One alla fine di quest’anno.

Questo teaser porta i giocatori nelle aspre zone selvagge siberiane con cui dovranno fare i conti, mantenendo al contempo il marchio di fabbrica della serie. Ma non è l’unica sorpresa…

Ecco la clip. Buona visione.

 

Con l’E3 dietro l’angolo, CI Games mostrerà allo showcase annuale di videogame il primo trailer di gameplay di Sniper Ghost Warrior Contracts. Oltre ad espandere la sua definizione di genere sniping e a mantenere una grandissima cura per i dettagli dei suoi armamenti molto realistici, Contracts porta la serie verso una nuova direzione offrendo scenari incredibili, basati su missioni dense e focalizzate sulle mappe.

Adottando un approccio puzzle box e sfruttando il suo sistema di “contracts” omonimo, queste missioni a risposta aperta possono essere affrontate in molti modi diversi, premiando il pensiero tattico e rapido di fronte agli incontri emergenti.

Siete interessati ad aumentare ulteriormente il vostro compenso? Ci sono anche innumerevoli missioni secondarie che possono essere intraprese per guadagnare denaro extra per l’aggiornamento e miglioramento del vostro equipaggiamento.

Dalla sua campagna singleplayer e la gamma di opzioni multiplayer, al suo sistema di contratti di missione, Sniper Ghost Warrior Contracts cerca di perfezionare la sensazione di fissare un obiettivo e pianificare l’approccio. Preparatevi ad affrontare la natura selvaggia siberiana e tutti gli ostacoli ambientali che porta con sé.

Ulteriori dettagli verranno rivelati all’E3 di Los Angeles.





L’articolo Teaser trailer per Sniper Ghost Warrior Contracts proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Teaser trailer per Sniper Ghost Warrior Contracts

Mortal Kombat 11, vediamo Shang Tsung in azione

Il nuovo video di gameplay di Mortal Kombat 11 ci fa tornare a parlare dell’eccellente picchiaduro ad incontri di NetherRealm Studios. Protagonista è Shang Tsung con voce e tratti somatici dell’attore Cary-Hiroyuki Tagawa. L’artista interpretò il personaggio nel popolare film del 1995 Mortal Kombat.

Lo stregone ladro di anime è il primo di sei personaggi giocabili inclusi nel Kombat Pack del gioco. Una sorta di season pass in grado espandere e migliorare l’esperienza con nuovi e continui contenuti scaricabili.

Il Kombat Pack che ha avuto il miglior lancio di sempre nella storia della serie, include:

  • Spawn entrerà nelle fila di Mortal Kombat 11 come nuovo guest character, assieme ad altri due “ospiti” non ancora annunciati
  • Tre Kombattenti Klassici ritorneranno nel dlc: Shang Tsung, Nightwolf e Sindel
  • Skin ed equipaggiamenti dedicati ad ogni personaggio dlc
  • Skin ed equipaggiamento Mimo Ninja Johnny Cage
  • 18 skin bonus per i combattenti già presenti in Mortal Kombat 11
  • Una settimana di accesso anticipato ai contenuti sopraelencati.

Tutti gli esclusivi personaggi, le skin e i set saranno rilasciati nei prossimi mesi, iniziando con Shang Tsung il 18 giugno come parte dell’accesso anticipato. Il Kombat Pack è disponibile ora come parte della Mortal Kombat 11 Premium Edition a 99,99 euro o separatamente a 39,99 euro.

DETTAGLI SUI PERSONAGGI DEL KOMBAT PACK

Di seguito, ulteriori informazioni sui nuovi personaggi presenti nel Kombat Pack del gioco:

  • Il personaggio creato da Todd McFarlane, è il protagonista di uno dei fumetti più venduti e più longevi del panorama mondiale, con centinaia di milioni di copie vendute in più di 120 Paesi e tradotto in 15 differenti lingue.
    Il fumetto di Spawn racconta la storia di Al Simmons, assassino d’elite della CIA, che viene tradito dalla stessa agenzia per cui lavora e viene brutalmente assassinato. Invece di morire, decide di vendere la sua anima all’Inferno per avere una seconda occasione e diventa Spawn: un soldato infermabile che combatte gli Inferi. Spawn avrà la voce di Keith David, voce originale di ‘Todd McFarlane’s Spawn’, la serie animata di HBO vincitrice di Emmy Award.
  • Shang Tsung è uno Stregone e storico vincitore del Torneo Mortal Kombat. Shang Tsung ha giurato eterna fedeltà a Shao Kahn in cambio di un oscuro potere, ma non è mai stato un servo fedele. Sogna il giorno in cui la sua magia riuscirà a soverchiare Shao Kahn, e sarebbe disposto a tutto pur di compiere quello che ritiene essere il suo destino. L’attore Cary-Hiroyuki Tagawa che interpretò il personaggio nel popolare film del 1995 Mortal Kombat, torna a donare la sua voce ed i suoi inconfondibili tratti somatici al personaggio. Inoltre, Shang Tsung sarà disponibile per i visitatori dell’Electronic Entertainment Expo (E3) dall’11 al 13 giugno nella South Hall presso il booth di WB Games (#1023).
  • Nightwolf, comunemente noto come Grey Cloud, fu scelto dal Grande Spirito per diventare il campione e protettore di Matoka. Grey Cloud si dimostrò degno dando la sua vita per evitare che gli ultimi sacri artefatti della sua tribù venissero saccheggiati. Come Nightwolf, Grey Cloud possiede straordinari poteri magici forniti dal Grande Spirito per difendere il Regno della Terra.
  • Sindel è l’ex regina di Edenia pronta a qualsiasi cosa per non perdere il suo posto. In pericolo dopo la perdita del suo trono per mano di Shao Khan, Sindel tradì suo marito ed il suo popolo, per rimanere nella sua privilegiata posizione. Ora, come moglie di Shao Kahn e Regina del Regno Esterno, è più potente che mai.

L’articolo Mortal Kombat 11, vediamo Shang Tsung in azione proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Mortal Kombat 11, vediamo Shang Tsung in azione