Uno studio correla i malware al Play Store, ma è più complicato di quanto sembri


Quanto si parla di sicurezza su Android e su come fare a tenere alta la guarda circa la costante minaccia di malware, virus e trojan come ad esempio questo che ruba le credenziali di accesso delle app bancarie, il più delle volte siamo portati ad affidarci a Google Play Store e ai sistemi di sicurezza che tengono lontani virus e quant’altro.

Uno studio che fa riflettere

Secondo questo studio, però, alcuni ricercatori hanno studiato i dati raccolti da 12 milioni di dispositivi Android monitorati da NortonLifeLock. Manipolando i dati provenienti da 34 milioni di installazioni, si è scoperto che la via principale di propagazione dei malware è il Play Store, con fonti esterne come ad esempio market place di terze parti responsabili solo del 10.4% della propagazione.

google play store malware novità

Questi dati non dovrebbero però portarci a credere che il Play Store e, conseguentemente, Google Play Protect, sia in qualche modo fallato o inefficiente per quanto riguarda la protezione degli utenti che utilizzano lo store di Google per installare le app. Nello studio, infatti, non è chiaro di che tipo di malware stiamo parlando: in quel 67.5% potrebbero rientrare applicazioni che magari infettano il device Android con adware, piuttosto che con virus e trojan. Lo studio fa comunque riflettere, ma è necessaria una investigazione più approfondita per avere una visione chiara e fondata di quale tipo di minacce stiamo parlando e di come si diffondo.

Vi è mai capitato di incappare in trojan o virus scaricando applicazioni dal Play Store? Fatecelo sapere nei commenti qui in basso.



Vedi Post Originale: https://www.tuttoandroid.net/news/2020/11/12/google-play-store-malware-novita-851189/


0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *