Tom Tom GO: una delle poche vere alternative per chi vuole essere indipendente da Google Maps (foto)


Vincenzo Ronca

Chi ha qualche anno di esperienza tecnologica sulle spalle ricorderà che c’era un tempo in cui i navigatori per auto erano dispositivi a sé stanti, essenzialmente indipendenti dagli smartphone, anche perché gli smartphone non esistevano o comunque erano poco diffusi. Così come era poco diffusa la connettività mobile.

In un contesto del genere era fondamentale dunque l’accuratezza delle mappe e dei sistemi di geolocalizzazione, unicamente basati su GPS, e proprio in questo Tom Tom è sempre stata tra le prime scelte. Al punto che tanti di voi, sempre se avete qualche anno tecnologico sulle spalle, ricorderanno che spesso ci si riferiva al dispositivo di navigazione chiamandolo semplicemente ed erroneamente “Tom Tom“, anche se prodotto da un’azienda diversa.

Oggi il quadro è cambiato notevolmente, con Google che, in particolare su Android, offre una soluzione stabile, aggiornata e completamente integrata con il sistema operativo come Maps. Ma se volessimo un’alternativa?

Affidabilità data dall’esperienza, ma non solo

Tom Tom GO è l’app per dispositivi mobili che Tom Tom offre per gli utenti Android e iOS. L’abbiamo provata per qualche tempo, come un vero sostitutivo di Google Maps e ne siamo rimasti nel complesso soddisfatti. Tom Tom GO non fa affidamento sulle mappe di Google, pertanto sarà necessario scaricarle in locale al primo avvio dell’app: questo vi costerà circa 300 MB di storage interno, il risvolto positivo sarà la possibilità di avere la disponibilità delle mappe anche offline. Dopo aver impostato le informazioni principali, l’app vi proporrà di inizializzare i luoghi preferiti, come casa e lavoro, per creare delle scorciatoie di navigazione.

La navigazione con Tom Tom GO è piacevole: dopo aver impostato la destinazione sarà possibile impostare eventuali tappe secondarie, oppure controllare preventivamente sulla mappa che si tratti proprio del posto giusto. Una volta avviata la navigazione, l’interfaccia utente mostrerà la posizione in tempo reale, mentre sulla barra laterale a destra sarà possibile dare un’occhiata alla presenza di eventuali autovelox o distributori di carburante sulla strada. Ci sono anche le indicazioni vocali, le quali possono essere silenziate, la possibilità di attivare o meno gli aggiornamenti sul traffico e sulla presenza di autovelox in tempo reale. Durante la navigazione non abbiamo mai riscontrato problemi di geolocalizzazione o indicazioni non corrette. Durante la navigazione è possibile mettere in standby lo smartphone, la navigazione non verrà interrotta e il consumo di batteria in background l’abbiamo trovato molto basso (circa 5% ogni ora).

Oltre alla navigazione, il menù principale offre una sezione dedicata alle opzioni secondarie: troviamo quella relativa alle posizioni personali, come casa e lavoro citate prima, quella relativa ai percorsi personali, ovvero le navigazioni che vengono avviate periodicamente, la sezione per geolocalizzare e navigare verso parcheggi e verso stazioni di servizio.

Volendo parlare di cosa ci è mancato: peccato per la mancante compatibilità con Android Auto, per chi possiede un ricevitore Android Auto nella propria vettura può esser fastidioso non poter sfruttare un display più grande per la navigazione ma essere vincolato allo smartphone. Peccato anche per l’impossibilità di accedere direttamente all’interfaccia di navigazione, quando la stessa navigazione è in corso, all’accesione del display dallo standby: per accedervi è infatti necessario sbloccare lo smartphone, che richiede quel secondo di attenzione in meno alla guida.

Periodo di prova e abbonamento

Tom Tom GO è un servizio a pagamento, la stessa Tom Tom ve lo dirà appena aprite l’app (e questo ci è piaciuto). Al primo utilizzo sarà possibile accedere ad un periodo di prova gratuito di 30 giorni, successivamente ai quali si dovrà sottoscrivere un abbonamento per continuare a usare Tom Tom GO. Gli abbonamenti disponibili corrispondono al mensile da 1,99€, a quello semestrale da 8,99€ e a quello annuale da 12,99€. Ovviamente non troverete traccia di alcun annuncio pubblicitario su Tom Tom GO. Qui sotto vi lasciamo i badge di download dal Play Store e dall’App Store.





Vedi Post Originale: https://www.androidworld.it/2020/11/08/tom-tom-go-delle-poche-vere-alternative-vuole-indipendente-google-maps-foto-731074/


0 Comments

Lascia un commento