Archivi tag: IlVideogioco

Sakura Wars, l’uscita si avvicina

Tecnologia steampunk unita ad un design giapponese piuttosto stravagante. Tutto questo e molto altro è Sakura Wars, in uscita su PS4 il 28 aprile prossimo, in edizione digitale e fisica.
Eccone un assaggio:

 

Dalla grande torre dell’orologio in cima alla stazione ferroviaria di Ginza, che domina lo skyline della città, all’affascinante Teatro Imperiale che si erge alto nel cuore di Tokyo, Sakura Wars trasuda un mondo ricco di ispirazione storica, arricchito con la fantastica tecnologia steampunk.
L’era Taisho rappresenta un momento di prosperità e ottimismo per il Giappone, un incrocio di culture orientali e occidentali che crea un quadro vibrante in cui i giocatori potranno mettersi nei panni di Seijuro Kamiyama e riportare l’Imperial Combat Revue alla gloria.
Sakura Wars è un reboot che conserva molte delle caratteristiche che hanno reso la serie un successo in Giappone, tra cui una visione poetica, un cast stellare e una storia avvincente piena di intrighi, azione e romanticismo. Il nostro ultimo trailer mette in scena questo ritratto del centro di Tokyo degli anni ’40, e introduce la missione che ti permetterà di riconquistare il prestigio della tua squadra e del teatro.

CARATTERISTICHE DI SAKURA WARS

  • Interazioni dei personaggi: un cast colorato di personaggi che possono interagire tra di loro, tramite il sistema di dialogo dinamico LIPS (un marchio di fabbrica della serie), in cui ciò si dici e come si dice influisce nelle relazioni sia dentro che fuori dal campo di battaglia.
  • Combattimenti spettacolari:  forti legami con i componenti della battaglia sfociano in combattimenti spettacolari con giganteschi mech.
  • Splendida produzione Anime: meravigliose scene animate, una colonna sonora  e character designed realizzato da luminari di anime e di JRPG che vi trasporteranno in una Tokyo steampunk del 1940.

Oltre a quella classica in digitale, l’ edizione fisica di Sakura Wars includono una cover reversibile con la copertina originale giapponese, insieme ad un set di adesivi con il cast principale del gioco. Il gioco includerà inoltre l’audio giapponese e sottotitoli in inglese, tedesco, francese e spagnolo.


L’articolo Sakura Wars, l’uscita si avvicina proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Sakura Wars, l’uscita si avvicina

Remothered: Broken Porcelain, ecco un nuovo video

Dopo che i primi dettagli erano già stati annunciati, il nuovo survival horror, Remothered: Broken Porcelain, in uscita quest’anno su PS4, Switch, Xbox One e Pc, si è mostrato in un nuovo video. Lo studio di sviluppo Stormind Games e l’editore indie Modus Games hanno voluto condividere dunque, un viaggio attraverso le tematiche inquietanti e gli orrori del gioco.

In questo video scopriremo quali aspirazioni hanno portato Chris Darril (creatore e regista del gioco) a pensare a una trilogia di racconti ispirata a una serie di giochi classica, creata dalla quintessenza di opere horror come Rosemary’s Baby, The Birds e Psycho per svelare un mistero coinvolgente portato alla vita dal gameplay ricco di suspense di Stormind Games. Guarda il video completo per scoprire in che modo gli eterni conflitti individuali e l’attraente cast abbiano preso forma in nell’attesissima esperienza horror dell’anno.

Ecco il video:

Questo secondo capitolo espande la scioccante narrativa dell’apprezzatissimo cult classico Remothered: Tormented Fathers. I giocatori si riuniranno a Rosemary Reed e la sua instancabile ricerca della verità. Introdotta inoltre una nuova eroina, Jennifer. Quest’ultima dovrà tirare fuori tutta la sua ingegnosità per sopravvivere alle minacce soprannaturali che si celano in ogni angolo.

IL GIOCO

Dall’idea del regista Chris Darril e dall’avvincente storia dello sviluppatore Stormind Games, Remothered: Broken Porcelain introduce i giocatori ai disturbati ospiti e staff dell’Ashmann Inn. Tra i proprietari dell’hotel si trovano anche una serie di ospiti violenti e surreali, e le ragioni che si celano dietro gli episodi minacciosi che si consumano tra le mura dell’hotel riempiono di angoscia gli ospiti, che non riusciranno a trovarsi a proprio agio durante il loro soggiorno.

Il nuovo titolo di Modus Games farà conoscere Jennifer, un’adolescente ribelle che lavora come custode dell’Ashmann Inn, con fenomeni inspiegabili e comportamenti oscuri che la spingeranno a scavare tra i segreti che abitano i corridoi di quel luogo, con l’aiuto di una potenziale alleata di nome Lindsay. Nel frattempo, Rosemary torna dal primo Remothered: Tormented Fathers (qui la nostra recensione) per continuare le indagini della scomparsa di una ragazza, caso rimasto ancora irrisolto. Le due eroine affronteranno terrori irreali e avversari fatali nella loro ricerca della verità.

L’articolo Remothered: Broken Porcelain, ecco un nuovo video proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Remothered: Broken Porcelain, ecco un nuovo video

Metro Redux esordisce su Switch

Oggi è il gran giorno di Metro Redux su Switch. Deep Silver e 4A Games lo annunciano. La raccolta include e versioni definitive di Metro 2033 e Metro Last Light oltre a tutti i relativi dlc adesso disponibile sulla console ibrida di Nintendo.

Sviluppato internamente da 4A Games nel giro di 8 mesi, Metro Redux garantisce un’esperienza a 720p nativi in modalità portatile ed a 1080p quando si gioca in docking il tutto mantenendo i solidi 30 fps.

Ecco il trailer di lancio che, per dovere di cronaca, segnaliamo essere contrassegnato con PEG 18. Buona visione.

Metro Redux è disponibile in versione fisica con entrambi i giochi e tutti i dlc racchiusi in una cartuccia da 16GB con nessun contenuto aggiuntivo in più da scaricare, e in versione digitale sul Nintendo e-shop.

STORIA

Nel 2013 il mondo è stato sconvolto da un evento apocalittico che ha quasi spazzato via il genere umano e ridotto la superficie del pianeta a una landa deserta e contaminata. Un manipolo di superstiti si è rifugiato nelle profondità della metropolitana di Mosca, e la civiltà umana è entrata in un nuovo Medioevo.

Siamo nel 2033. Un’intera generazione è nata e cresciuta sottoterra. Le città-stazione della metropolitana sono sotto assedio e lottano per sopravvivere, fra loro e contro gli orribili mutanti in agguato all’esterno.

I giocatori vestono i panni di Artyom, nato poco prima della catastrofe ma cresciuto sottoterra. Pur non avendo mai varcato i confini della città, un fatidico evento dà il via a una missione disperata nel cuore della metropolitana nel tentativo di mettere in guardia gli umani superstiti contro una terribile minaccia.

Ma ascolteranno? Invece di restare unite, le fazioni della metropolitana sono impegnate in una lotta per conquistare il potere supremo, rappresentato da un ordigno dell’apocalisse contenuto nei depositi militari di D6. Si sta scatenando una guerra civile che potrebbe spazzare via per sempre dalla faccia della terra il genere umano.

CARATTERISTICHE CHIAVE

  • Entrate nella metropolitana di Mosca e vivete uno dei mondi più coinvolgenti della storia dei videogiochi su Switch.
  • Sfidate gli orrori dell’apocalisse russa – usate la maschera antigas e un arsenale di armi di fortuna per affrontare pericolosi mutanti, nemici umani e le insidie dell’ambiente.
  • Due campagne, e tutti i dlc – Metro Redux contiene due campagne complete che insieme creano un’avventura epica, più altre 10 ore di contenuti bonus. Due esclusivi stili di gioco e la Modalità Ranger aumentano la longevità.
  • Due esclusivi stili di gioco: “Spartan” e “Survival” – affrontate la campagna come in un survival horror, o scatenati come uno Spartan  Ranger in queste due incredibili modalità.

L’articolo Metro Redux esordisce su Switch proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Metro Redux esordisce su Switch

Romance of the Three Kingdoms XIV fa il suo debutto

Amanti della strategia e della Cina feudale, questa notizia fa al caso vostro: Romance of the Three Kingdoms XIV è disponibile da oggi su Pc, via Steam, e su PlayStation 4. Lo rendono noto Koei Tecmo Europe e lo sviluppatore del titolo Kou Shibasawa. C’è anche il trailer di lancio che celebra l’evento.

 

In Romance of the Three Kingdoms XIV, i giocatori potranno immergersi nel cruciale periodo dei Tre Regni dell’antica Cina, lasciando il segno nella storia mentre si apprestano a conquistare la Cina e ad unificare i Tre Regni. La storia dell’era dei Tre Regni è rappresentata attraverso sette scenari, tra cui la caotica guerra che ha segnato l’apertura dei tempi (la ribellione del turbante giallo), la lotta per il dominio tra Yuan Shao e Cao Cao (la battaglia di Guandu) e l’inizio della campagna nordica di Zhuge Liang (Chu Shi Biao).

Questi eventi daranno ai giocatori l’opportunità di godersi le ricche storie di questo periodo attraverso molte event scenes, innescate soddisfacendo determinate condizioni in battaglia. L’ultimo capitolo della serie adotta anche il popolare ruler-based system dai capitoli preferite dai fan, RTK9 e RTK11, al fine di aiutare a riportare il gameplay classico nella serie: il che significa che tutte le azioni si svolgono su una singola mappa mentre i giocatori tentano di mettere in atto le loro strategie a piacimento attraverso le vaste terra della Cina.

Durante l’esperienza, i giocatori avranno un ampio arsenale di strategie da implementare a piacimento, utili per costruire il proprio dominio. In Romance of the Three Kingdoms XIV sono disponibili una moltitudine di approcci diversi, che tra cui Domestic, Diplomacy, Territory Development e un vasto assortimento di modi diversi di combattere, in cui ogni sessione di gameplay sembra un’esperienza completamente nuova grazie a un sistema di intelligenza artificiale migliorato, per non parlare della selezione di oltre 1.000 ufficiali, ognuno con i propri tratti e le proprie caratteristiche.

L’acquisto di qualsiasi versione del gioco entro le prime 2 settimane dal lancio offrirà un download gratuito per gli scenari aggiuntivi “Battaglia di Yiling” e “L’inizio del cambiamento”. Coloro che acquistano la versione PC tramite Steam entro la prima settimana di lancio riceveranno uno sconto del 10% sul loro acquisto!
È disponibile anche una demo fino al prossimo 12 marzo su Pc (tramite Steam), che consente di giocare con le fazioni di Cao Cao, Liu Bei o Sun Jian per 36 turni (un anno di gioco). I fan che testeranno la versione di prova non saranno in grado di trasferire i dati di salvataggio nella versione completa e, poiché la demo si basa su una versione in sviluppo del gioco, la versione di prova potrebbe avere bug o errori diversi da quelli della versione finale del gioco.






















L’articolo Romance of the Three Kingdoms XIV fa il suo debutto proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Romance of the Three Kingdoms XIV fa il suo debutto

Annunciato BeSport, la Serie BKT che si gioca con PES

Non solo serie A o le coppe internazionali: anche nel calcio esportivo la serie cadetta reclama il suo spazio ed ecco che nasce BeSport, il campionato eSport ufficiale della serie BKT che si gioca con eFootball: PES 2020. Ricordiamo che il titolo griffato e Konami ha tutte le licenze ufficiali della categoria per la stagione 2019/20.

Il torneo della Lega B avrà 20 team partecipanti, gli stessi che ogni weekend si sfidano negli stadi della seconda divisione nazionale. Il “calcio di inizio” si terrà il 9 aprile con i match della prima giornata.

L’organizzazione e la gestione dell’intero progetto sarà prodotta da A.C.M.E e da MKERS, società rispettivamente esperte nell’organizzazione di eventi e nelle attività del settore eSport.

Fino al 5 aprile sarà infatti possibile, a tutti, iscriversi alle selezioni per far parte dei 40 player (due per squadra) che saranno poi chiamati a disputare il primo campionato ufficiale eSports della Serie BKT.

A MARZO LE QUALIFICAZIONI

I primi tornei di qualificazione sono in programma i giorni 7,8 ,14, il 15, il 21, 22 e 28 marzo. Da questi usciranno 36 vincitori.

Gli altri quattro saranno scelti al Romics, rassegna internazionale sul fumetto, l’animazione, i videogiochi, il cinema e l’intrattenimento organizzata a Roma, dal 2 al 5 aprile dove la Lega B avrà un suo spazio nel quale organizzare tornei.

Sempre alla kermesse capitolina si svolgerà l’estrazione dell’abbinamento player-squadra. Più dettagli sul calendario li troverete qui. Potete iscrivervi qui.

CALENDARIO

Ecco il calendario, in linea di massima, della serie BeSport e la modalità che troverete sul sito ufficiale dell’evento. Buona lettura.

Durante il campionato le squadre si scontreranno tra di loro con partite di andata e ritorno. Il Campionato sarà composto di 19 giornate di andata e 19 giornate di ritorno. Il Campionato sarà disputato interamente Online, ad eccezione della quarta, quinta, sesta, decima, undicesima e dodicesima giornata, disputate in modalità “evento live”.Il calendario del campionato riportato di seguito potrebbe subire variazioni, che verranno comunicate con congruo anticipo dagli Ufficiali di Gara sul portale LNPB.

9 aprile 2020 prima giornata
12 aprile 2020 seconda giornata
16 aprile 2020 terza giornata
19 aprile 2020 quarta, quinta e sesta giornata
23 aprile 2020 settima giornata
26 aprile 2020 ottava giornata
30 aprile 2020 nona giornata
3 maggio 2020 decima, undicesima e dodicesima giornata
7 maggio 2020 tredicesima giornata
10 maggio 2020 quattordicesima giornata
14 maggio 2020 quindicesima giornata
17 maggio 2020 sedicesima, diciassettesima giornata
21 maggio 2020 diciottesima, diciannovesima giornata
21 maggio 2020 prima fase playoff
30 maggio 2020 semifinali e finale.

L’articolo Annunciato BeSport, la Serie BKT che si gioca con PES proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Annunciato BeSport, la Serie BKT che si gioca con PES

Shadow Arena, ecco la closed beta

Lanciata oggi la closed Beta di Shadow Arena, di Pearl Abyss, che è disponibile su Pc tramite Steam e sarà aperta fino all’8 marzo. La versione completa del gioco arriverà nella prima metà del 2020, sempre su Pc, mentre quella per console sarà disponibile in un secondo momento. Il supporto linguistico per la beta chiusa include inglese, tedesco, spagnolo, francese, russo, polacco, turco, portoghese, coreano, giapponese, tailandese, indonesiano, cinese semplificato e cinese tradizionale.

Ecco il trailer di lancio:

INFORMAZIONI SU SHADOW ARENA

Nato come modalità all’interno di Black Desert, ma alla fine sviluppatosi come gioco autonomo, Shadow Arena è riuscito a creare il suo stile che si ispira ai generi moba, battle royale e mmo. Varie le modalità presenti: single-player e squadra. Nella prima i giocatori possono aumentare le propria abilità a loro piacimento, nella seconda una coppia di giocatori potrà unire le loro abilità in battaglie tattiche.
Da non dimenticare la modalità Tutti contro tutti, la quale mette 40 giocatori uno contro l’altro in uno spietato combattimento. Solo l’ultimo sopravvissuto vincerà la battaglia. I giocatori possono scegliere tra nove personaggi giocabili nella beta, ognuno con il proprio stile di combattimento. Per salire in cima al gruppo, dovranno uccidere mostri e raccogliere il bottino per potenziare i loro equipaggiamenti.
Infine, un nuovo eroe, Badal the Golden, è stato aggiunto a questo beta test globale. Questo personaggio è un feroce combattento, con la capacità di lanciarsi potenti buff in combattimento. I giocatori in cerca di combattimenti a mani nude e fantastiche combo adoreranno poter saltare e giocare nei panni di questo personaggio.






L’articolo Shadow Arena, ecco la closed beta proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Shadow Arena, ecco la closed beta

Those Who Remain in arrivo a maggio

Wired Productions e lo studio indipendente emergente Camel 101 affiorano dall’oscurità per annunciare l’arrivo di Those Who Remain, l’avventura thriller soprannaturale che sarà rilasciata su Pc, PS4 e Xbox One il prossimo 15 maggio. Una versione per Switch, attualmente in sviluppo, sarà invece distribuita in estate.

Those Who Remain  sarà disponibile in edizione Standard e in un’edizione Deluxe (della quale sono già aperti i pre-ordini) per Pc e PS4 esclusivamente per i negozi rivenditori, dove quest’ultima conterrà il download digitale del prequel a fumetti illustrato a regola d’arte “Those Who Remain: Lights Out”.

Di seguito il trailer di annuncio ufficiale. Buona visione.

IL GIOCO

Ambientato nell’assopita Dormont, una cittadina sempre più distante dalla realtà, corrotta dall’oscurità e dalle azioni dei suoi residenti, Those Who Remain è un’avventura thriller in prima persona che unisce un mondo profondamente ricco di atmosfera con un’inquietante e intensa trama horror che scava nel profondo della psiche umana.

Edward, un uomo con una vita perfetta, viene attirato dall’oscurità. Mentre cerca di mettere fine alla sua relazione extraconiugale e di riavvicinarsi alla sua famiglia, si ritrova a guidare nella notte, inconsapevole della crescente oscurità al di sotto di Dormont e dei motivi delle recenti sparizioni. I giocatori dovranno confrontarsi con gli spiacevoli orrori riflessi dall’oscurità e sopravvivere alla notte mentre Edward metterà alla prova la sua sanità mentale e la sua moralità, affrontando le ombre del male che si annidano nel profondo.

Those Who Remain

L’articolo Those Who Remain in arrivo a maggio proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Those Who Remain in arrivo a maggio

In arrivo The Dark Pictures Anthology: Little Hope

Bandai Namco e Supermassive Games hanno annunciato che The Dark Pictures Anthology: Little Hope farà capolino quest’estate su Pc, PS4 e Xbox One. Little Hope costituisce la seconda storia, dopo Man of Medan, della serie di giochi horror dallo spiccato tratto cinematografico.

In essa, quattro studenti del college e il loro professore, intrappolati e isolati nella cittadina abbandonata di Little Hope, dovranno sfuggire alle visioni da incubo che li perseguiteranno incessantemente in un’impenetrabile nebbia. Mentre si avventureranno attraverso la città, dovranno comprendere il significato di tali eventi, la causa del male e come sia direttamente collegato a loro.

Di seguito il trailer ufficiale rilasciato assieme all’annuncio, che evidenzia le reazioni sia intense che divertenti di noti creator, pur chiudendosi con l’introduzione alla misteriosa cittadina di Little Hope. Buona visione.

LA SERIE

Little Hope fa parte di The Dark Pictures Anthology, una serie di giochi horror cinematograficamente intensi, indipendenti e ramificati, che combinano ambientazioni suggestive con una narrazione avvincente allo scopo di creare una nuova esperienza di gioco terrificante, in cui ogni storia è influenzata da fatti, finzione e leggende del mondo reale.

Ogni episodio di The Dark Pictures include due modalità multigiocatore: “Storia Condivisa”, che consente di condividere la storia e giocare con un amico online, e “Serata al Cinema”, in cui si potrà giocare con un massimo di 5 giocatori in una modalità offline passandosi il controller. I giocatori saranno sfidati a esplorare lo scenario e svelare ogni storia, consapevoli del fatto che ogni loro scelta avrà delle conseguenze. I personaggi potranno vivere o morire: arrivare fino alla fine del gioco tenendoli in vita costituirà la sfida principale per i giocatori.

The Dark Pictures Anthology: Little Hope

A PROPOSITO DELLA SERIE

Pete Samuels, CEO di Supermassive Games, ha dichiarato:

Abbiamo accolto con molta soddisfazione la reazione dei giocatori e il successo di Man of Medan, il primo episodio di The Dark Pictures Anthology. Abbiamo davvero apprezzato i feedback della community e il team è impegnato affinché ogni nuovo episodio possa offrire esperienze horror sempre più emozionanti, infatti, il prossimo capitolo, Little Hope, porterà una nuova storia davvero inquietante.

L’articolo In arrivo The Dark Pictures Anthology: Little Hope proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di In arrivo The Dark Pictures Anthology: Little Hope

È stato avvistato un nuovo Pokémon misterioso

Per celebrare il Pokémon Day è stata annunciata la scoperta di un nuovo Pokémon misterioso nel mondo di Pokémon Spada e Pokémon Scudo: si tratta di Zarude, il Pokémon Scimmialigna.

Zarude è un Pokémon di tipo Buio ed Erba che può far crescere delle liane dalla nuca, dai polsi e dalle piante dei piedi. Queste liane sono flessibili e resistenti, e si rivelano utili in svariate occasioni. Può usarle per aggrapparsi ai rami degli alberi o per afferrare le bacche nascoste tra le fronde più alte. Possiedono persino proprietà terapeutiche.

Nome: Zarude
Categoria: Pokémon Scimmialigna
Altezza: 1,8 m
Peso: 70,0 kg
Tipo: Buio/Erba

Vive in un branco nel profondo delle fitte foreste di Galar. Tratta chiunque non appartenga al suo branco con immediata ostilità. Durante la lotta, dondola qua e là servendosi degli alberi e dei loro rami, attaccando senza sosta con i suoi artigli affilati. Eccelle nelle lotte grazie al suo ingegno. Zarude è esclusivo dei giochi Pokémon Spada e Pokémon Scudo, e non può essere ottenuto tramite le normali attività di gioco. Usciti nel novembre 2019, Pokémon Spada e Pokémon Scudo sono gli ultimissimi titoli della serie principale di videogiochi Pokémon e sono disponibili per console della famiglia Switch.

È stato annunciato anche che Mewtwo Dynamax apparirà nei Raid Dynamax di Pokémon Spada e Pokémon Scudo dalla mezzanotte di oggi (giovedì 27 febbraio) fino alle 23,59 di domenica 1 marzo. Anche se questo Mewtwo è così potente da non poter essere catturato, varrà la pena di affrontarlo, perché gli Allenatori che riusciranno a sconfiggerlo avranno la possibilità di ottenere degli strumenti rari, come le Capsule abilità. Nello stesso periodo, gli Allenatori avranno la possibilità di imbattersi nelle forme Dynamax di Bulbasaur, Ivysaur, Charmander, Charmeleon, Squirtle e Wartortle! A differenza di Mewtwo, questi possono essere catturati, sempre che gli Allenatori riescano prima a sconfiggerli. Ecco qualche immagine.









L’articolo È stato avvistato un nuovo Pokémon misterioso proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di È stato avvistato un nuovo Pokémon misterioso

Dietro alle quinte di Final Fantasy XIV Shadowbringers

Square Enix ha annunciato la pubblicazione del primo episodio di “The Creation of Final Fantasy XIV Shadowbringers”, una nuova serie di developer diary che porta gli spettatori dietro le quinte dello sviluppo dell’ultima espansione dell’acclamato mmo.

Qui il primo episodio, intitolato “Telling a Tale”. Buona visione.

DIETRO ALLE QUINTE DELL’ESPANSIONE

Episode One: Telling a Tale” si concentra sulla storia dietro allo sviluppo di  Final Fantasy XIV Shadowbringers. Le menti creative dietro a questo amato titolo parlano approfonditamente delle ispirazioni e dei segreti che hanno contribuito allo sviluppo, con interviste a:

⦁ Naoki Yoshida (produttore e direttore).
⦁ Banri Oda (creatore della lore del gioco e sceneggiatore principale).
⦁ Natsuko Ishikawa (sceneggiatore principale).

Final Fantasy XIV Shadowbringers

La serie completa sarà appunto composta da sei episodi, dove ognuno tratterà un argomento diverso e intervisterà vari membri del team di sviluppo che parleranno del lavoro svolto sul gioco. Gli episodi usciranno ogni giovedì alle 13. Di seguito le uscite ufficiali dei prossimi episodi:

⦁ Secondo episodio: 5 marzo.
⦁ Terzo episodio: 12 marzo.
⦁ Quarto episodio: 19 marzo.
⦁ Quinto episodio: 26 marzo.
⦁ Sesto episodio: 2 aprile.

IL GIOCO

Final Fantasy XIV Shadowbringers, terza espansione di Final Fantasy XIV Online, offre a neofiti e veterani centinaia di ore di contenuti da esplorare, tra cui nuovi scenari mozzafiato, le classi Gunbreaker e Dancer, le razze Hrothgar e Viera, il sistema di Trust e molto altro. Un titolo in continuo aggiornamento ed espansione grazie al lavoro compiuto da Square Enix.

I nuovi giocatori dell’acclamato mmo sono invitati a scaricare la prova gratuita per accedere ai contenuti fino al livello 35, creare un massimo di otto personaggi utilizzabili e provare razze, classi e attività senza alcun limite di tempo. È possibile usufruire della prova gratuita registrandosi sul sito ufficiale.

Final Fantasy XIV Shadowbringers

L’articolo Dietro alle quinte di Final Fantasy XIV Shadowbringers proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Dietro alle quinte di Final Fantasy XIV Shadowbringers

Hotshot Racing arriverà in estate

Si scrive Hotshot Racing si potrebbe leggere divertimento puro. Curve Digital assieme agli sviluppatori Lucky Mountain Game e Sumo Digital annuncia che il gioco di corse automobilistiche che si ispira ai classici degli anni ’90, debutterà in estate su Pc, PS4, Xbox One e Switch.

Lo stile del gampelay è dichiaratamente arcade con uno smodato utilizzo del drifting, una enfasi per la velocità ed una nitida grafica retrò.

Hotshot Racing includerà 16 circuiti di gara che offriranno le svolte, le curve e i rettilinei del racing più adrenalinico. Gli appassionati affronteranno coste, giungle e il deserto di Las Vegas: ogni pista è creata con i colori più vividi e sterminati cieli blu.

Le modalità Sfida a Tempo e Grand Prix sono dedicate a chi vuole competere nei formati classici, mentre le modalità Guardie e Ladri e Corri o Esplodi offrono nuovi esilaranti modi di giocare. Ogni modalità di gioco disponibile sarà fruibile per single play, 4 giocatori a schermo condiviso e 8 giocatori online, mentre la Sfida a Tempo è solo per singoli. Le modalità per giocatore singolo schizzano a 60FPS, per offrire l’esperienza di corsa più veloce possibile.

Polverizzate tutti i record e scalate le classifiche globali online, o scaricate giri fantasma per competere contro i migliori tra tutti.

TRAILER D’ANNUNCIO E CARATTERISTICHE

Curve Digital ha diffuso il primo video dal quale si evince fin da ora il feeling con l’atmosfera retrò. Vediamolo. A seguire tutte le caratteristiche di questo titolo. Buona lettura.

INCONTRATE I PEZZI GROSSI

Keiko, Xing, Mike, Alexa, Aston, Toshiro, Marcus e Viktor sono otto fanatici della velocità che hanno dedicato le proprie vite a inseguire il titolo di pilota migliore al mondo.

UNA SPINTA NECESSARIA

Guadagnate boost facendo drifting e inserendoti nelle scie degli avversari, e scatena una scarica di velocità per lasciarli a mangiare la polvere.



PRENDETE IL DRIFT

Il drifting (la derapata se preferite) è essenziale in Hotshot Racing. Il boost si carica col drifting, perciò fatelo durare il più possibile è essenziale per garantirvi il massimo della velocità in gara.

CORRETE O ESPLODETE

In questa modalità c’è una bomba in ogni auto. Se scendete sotto una certa velocità BOOM! La velocità di innesco si alza sempre di più, costringendo tutti a sostenere velocità folli.

GUARDIE E LADRI

I ladri scappano dalle guardie. Le guardie acchiappano i ladri, e così facendo li fanno passare dalla loro parte, creando un’esaltante sfida di abilità per i criminali che restano.

L’articolo Hotshot Racing arriverà in estate proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Hotshot Racing arriverà in estate

Annunciato Jump King

UKIYO Publishing e lo studio di sviluppo indipendente Nexile hanno annunciato che il loro Jump King farà capolino entro l’anno su PS4, Xbox One e Switch.

Di seguito il trailer di annuncio ufficiale. Buona visione.

IL GIOCO

Jump King è un platform davvero spietato che sfida i giocatori a scalare una torre colossale per salvare la mitica “donzella” rinchiusa nella sua cima, sfidando la gravità e dove potranno solo saltare. In questa “avventura tattica a salti”, i giocatori potranno posizionarsi nel punto che desiderano, caricare il proprio salto, prendere la mira e affidarsi alla gravità, mentre affronteranno ogni salto sempre più snervante. Se riusciranno a non commettere errori, dimostrando di essere dei veri esperti di salti, atterreranno su una sporgenza. Altrimenti finiranno col fare una lunga caduta.

Ogni singolo progresso lungo il tragitto verrà salvato… Alla pari di ogni imprevisto. In questo modo un salto andato male potrebbe diventare improvvisamente la propria rovina, in caso di un altro errore. Per questo sarà importante sperimentare nuovi percorsi e tattiche, poiché Jump King includerà più percorsi verso il successo. Il tutto sarà racchiuso in una nostalgica grafica in pixel art, piena di vivaci personaggi e luoghi evocativi. Il titolo di Nexile sarà incredibilmente difficile, ma potrà essere apprezzato da chiunque sia in cerca di una sfida impegnativa, ma corretta

Jump King

A PROPOSITO DEL GIOCO

Felix Wahlström di Nexile ha dichiarato:

Jump King è stato creato per farti sembrare maldestro. Ti fa saltare, un’azione spesso data per scontata nei giochi, ma che qui rappresenta l’unica sfida del gioco stesso. Sembra piuttosto insulso… Perché gli utenti dovrebbero avere problemi a saltare con dei semplici comandi con tre pulsanti? Ma una volta che ci provate lo capirete e verrete coinvolti in una meccanica assolutamente avvincente! È un’idea moderna in un pacchetto nostalgico e accattivante, che pensiamo sia perfetta per i giocatori console.

Paul Hann di UKIYO Publishing ha aggiunto:

Jump King ha causato al nostro team così tante pene e angoscia da farci perdere la sanità mentale, così abbiamo deciso di presentare al resto del mondo questo inferno che abbiamo contribuito a creare. Non sono ancora riuscito a terminarlo, ma so che un giorno ce la farò. Un giorno…

L’articolo Annunciato Jump King proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Annunciato Jump King

Overwatch, disponibile una nuova Sfida e una nuova Modalità

Novità in corso per i giocatori di Overwatch. Blizzard Entertainment ha annunciato due grosse novità per tutte le versioni del titolo, che ricordiamo essere disponibile su Pc, PS4, Xbox One e Switch.

Fino al 9 marzo gli utenti potranno cimentarsi con la Sfida Martedì Grasso di Ashe, dove sarà possibile ottenere sei spray, due icone e il modello epico Martedì Grasso per Ashe (e B.O.B.) per un totale di nove nuove ricompense.

Inoltre, è stata rilasciata la Modalità sperimentale: triplo attacco, spiegata dagli stessi sviluppatori in un video, che mettiamo qui di seguito. Vi auguriamo una buona visione.

SFIDA MARTEDI’ GRASSO DI ASHE

Vincendo in Partita rapida, Partita competitiva o Arcade i giocatori potranno ottenere nuove icone, un nuovo spray e un nuovo modello epico:

Vinci 3 partite | 2 icone.
Vinci 6 partite | 1 nuovo spray.
Vinci 9 partite | Modello epico Martedì Grasso per Ashe (e B.O.B.).

Guardando invece gli streamer di Twitch prima, durante o dopo i match sarà possibile sbloccare altri oggetti cosmetici di Ashe e B.O.B.. Fino al 9 marzo, sintonizzandosi sui canali degli streamer partecipanti si potranno ottenere fino a cinque spray della sfida Martedì Grasso di Ashe.

  • Guarda per 2 ore | 1 nuovo spray.
  • Guarda per 4 ore | 2 nuovi spray.
  • Guarda per 6 ore | 2 nuovi spray.

Overwatch

MODALITA’ SPERIMENTALE: TRIPLO ATTACCO

La Modalità sperimentale permetterà al team di Overwatch di testare i cambiamenti più importanti alla dinamica di gioco, in modo simile a come gli aggiornamenti ai contenuti vengono testati sul Reame Pubblico di Prova (PTR), con la differenza che ora verranno provati sul gioco live per Pc e console. A differenza del PTR, i progressi ottenuti nella Modalità sperimentale verranno mantenuti sugli account dei giocatori. La pubblicazione nelle altre modalità di gioco dei contenuti implementati della Modalità sperimentale non sarà invece garantita.

Il primo test della Modalità sperimentale sarà incentrato su Triplo eroe d’attacco, che imposterà i ruoli di base di una formazione a un tank, tre eroi d’attacco e due di supporto. I giocatori potranno provare “Triplo eroe d’attacco” per un periodo di tempo limitato.

L’articolo Overwatch, disponibile una nuova Sfida e una nuova Modalità proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Overwatch, disponibile una nuova Sfida e una nuova Modalità

Kojima Productions assume Jay Boor

Kojima Productions, lo studio di sviluppo indipendente che ha sviluppato il pluripremiato titolo per PS4, Death Stranding (che arriverà questa estate su Pc), ha annunciato di aver assunto Jay Boor in qualità di nuovo responsabile globale del marketing e delle comunicazioni.

Di base in Regno Unito, Jay è ampiamente considerato per il suo lavoro di marketing e comunicazione su una vasta gamma di marchi di giochi e ha ricoperto una serie di posizioni di primo piano in alcune delle società di videogiochi più innovative del settore, tra cui Riot Games, Konami, SSEGA, 2K Games e Codemaster. Ad esso sarà ora affidato il compito di guidare gli sforzi di marketing e comunicazione per la linea di prodotti di Kojima Productions, dove svolgerà un ruolo strategico nella crescita dello studio a livello di presenza globale.

Kojima Productions

A PROPOSITO DELL’ASSUNZIONE

Hideo Kojima, game creator e leader di Kojima Productions (dove oltre metà del personale proviene da Konami, come Jay Boor ndr), ha dichiarato:

Sono molto felice di avere Jay di nuovo a bordo con la squadra in un momento così emozionante. È creativo e appassionato di giochi, e sarà fondamentale per aiutarci a realizzare il progetto pianificato per Kojima Productions in qualità di studio di sviluppo indipendente.

Jay Boor, neo-responsabile globale del marketing e delle comunicazioni di Kojima Productions, ha aggiunto:

È una sensazione incredibile quella di poter tornare a lavorare con il leggendario creatore di giochi, Hideo Kojima, e in generale con l’incredibilmente talentuoso team di Kojima Productions. L’approccio di Kojima alla progettazione dei giochi è diverso da chiunque abbia mai lavorato nel settore. Le esperienze di gioco che crea sono davvero molto stimolanti, e non vedo davvero l’ora di vedere come possiamo spingere sempre più in là i confini narrativi e accrescere la consapevolezza intorno a Kojima Productions in modo pulito ed efficace.

L’articolo Kojima Productions assume Jay Boor proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Kojima Productions assume Jay Boor

Warface, Recensione Switch

Da un po’ di tempo ormai, numerosi titoli di vario genere stanno sbarcando su Switch. Tra remastered e semplici porting, accolti più o meno bene dal pubblico, il catalogo della console Nintendo si allunga sempre più. Il titolo che vogliamo analizzare oggi è Warface, fps free-to-play online, già disponibile su Pc e sulle altre console, disponibile da pochi giorni anche su Switch.

Gli uomini di Crytek hanno deciso dunque di lanciarsi nuovamente in questo grande “shooter ring” con tanto coraggio (o incoscienza) visti gli altri titoli in gara. Sarà schiacciato dagli altri o riuscirà a sopravvivere? Non ci resta che andare a scoprirlo.

COS’E’ WARFACE

Come anticipato, Warface è un titolo gratuito che può essere scaricato dal Nintendo e-shop e che, diversamente da quanto si possa pensare, non obbliga il giocatore a dover comprare potenziamenti e altri oggetti per essere competitivo (fattore da non sottovalutare).

Trattandosi per l’appunto di un gioco gratuito, Warface non hai mai avuto la pretesa di competere con giochi di altro calibro (a pagamento), sin dalla sua uscita su Pc nel 2013 e successivamente su console. Ma, nonostante ciò, è stato sempre un titolo che ha sempre avuto qualcosa da dire anche quando i giocatori, stanchi degli insulti provenienti dai bambini pseudo-giocatori di Call of Duty, decidevano di godersi una sana e seriamente competitiva partita, senza troppi fronzoli. Una volta scelte velocemente classe, armi e modalità si è subito in partita. Perché Warface è proprio questo: immediato, veloce e con tempi di caricamento e di rientro in game veramente rapidi

UN FPS SERIO E DIVERTENTE

Essendo ovviamente un’esperienza incentrata sul multiplayer, non poteva mancare la presenza del PvP e del PvE. Il primo, più ricco e appetitoso, è composto dalle classiche modalità: Deathmatch a squadre, Tutti contro tutti, Pianta la bomba, Tempesta e Blitz. Inoltre, proprio come negli altri free-to-play, anche qui, gli sviluppatori hanno deciso di aggiornare la versione Switch, in modo tale che i nuovi aggiornamenti dei contenuti vengano pubblicati contemporaneamente alle altre piattaforme. Si è parlato anche di future funzionalità cross-play ma non al momento.

Per quanto riguarda il PvE, si notano anche qui diverse modalità con le quali destreggiarsi, come l’affrontare orde di zombie avendo come sfondo lo scenario di Chernobyl o un esercito di robot su Marte. Il senso di divertimento e di appagamento è allo stesso livello se non migliore rispetto alle stesse modalità presenti in Call of Duty, grazie anche alla presenza della chat vocale già integrata nel gioco.

UN TITOLO CHE SI LASCIA GIOCARE

Oltre 50 mappe multiplayer a disposizione e oggetti utili alla personalizzazione. C’è anche e soprattutto questo in Warface, quindi tutti i gusti degli appassionati degli fps vengono soddisfatti: scenari più favorevoli per l’incontro ravvicinato e altri fatti ad hoc per i cecchini. Menomale, verrebbe da dire, perchè altrimenti quali sarebbero state le armi a sua disposizione per fronteggiare i rivali?

Il fulcro però, rimane quello del gameplay. Nonostante l’accostamento fps-Switch si sa, non sia dei migliori, gli sviluppatori hanno messo tutto il loro impegno per rendere l’esperienza di gioco il più godibile e ci sono in parte riusciti. Gli sconti a fuoco risultano essere intensi e i colpi alla testa sono incredibilmente precisi. Nella nostra prova non abbiamo mai dovuto ricorrere ad uno intero caricatore per uccidere un nemico (bastano infatti pochi colpi), ma la cosa che più ci ha stupito è stata la velocità di rientro dopo essere stati uccisi: bastano veramente pochi secondi per tornare subito in azione. L’unico neo è la nuova classe SED, decisamente più forte rispetto alle altre. Ma questo non compromette troppo l’esperienza di gioco.

WARFACE, TECNICAMENTE

Anche su Switch, il titolo può vantare del famoso motore grafico CryEngine, ma nonostante questo, incontra sempre le limitazioni imposte dalla console. In modalità tv il gioco gira a 30fps (più o meno stabili) a 720p, mentre in modalità portatile a 540p. In entrambe le modalità si può notare un netto aliasing, quindi molti bordi frastagliati e sfocati. Anche la luminosità delle mappe soffre un po’: alcune di esse sono troppo buie, altre troppo luminose. Da aggiungere infine, la presenza di input-lag, però non troppo marcato. Il motore grafico non poteva fare di meglio.

 

COMMENTO FINALE

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: Warface era ed è un free-to-play che, nonostante le limitazioni grafiche e di di gameplay, riesce comunque a tenere testa ai corrispettivi titoli dello stesso genere, sempre su Switch. Una scelta di armi limitata e un equipaggiamento per ciascuna classe ridotto a due semplici armi, non sembrano impensierire troppo questo fps, che fa del noleggio di skin e oggetti, il suo punto forte (eventualmente acquistabili con soldi reali e/o moneta in game). Inoltre, grazie alla sua varietà di mappe e una componente online integrata, non risulta mai noioso e scontato. Quello che sembrava un outsider si è trasformato in un avversario temibile, che farà passare molte ore di gioco agli utenti Switch.

L’articolo Warface, Recensione Switch proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Warface, Recensione Switch