Archivi tag: IlVideogioco

Ostranauts in accesso anticipato a giugno

Ostranauts entrerà a breve in accesso anticipato. Modern Wolf e Blue Bottle Games hanno, infatti, annunciato, che il gioco sarà disponibile su Steam il prossimo 11 giugno in early access.

In questa simulazione di vita spaziale noir, i giocatori iniziano come capitano di un’astronave e devono assumere con cura un equipaggio prima di tentare di sopravvivere nel mondo selvaggio di un sistema solare devastato.

Il gioco sfida gli appassionati a progettare un’astronave unica nel suo genere, a gestire le esigenze fisiche ed emotive dell’equipaggio evitando, al contempo, che cada a pezzi. Se ciò non bastasse, c’è sempre l’incombente minaccia di fallimento sulla testa di tutti, oltre a respingere tutta una serie di problemi caotici che potrebbero essere proprio dietro l’angolo.

L’accesso anticipato per Ostranauts inizierà permettendo ai giocatori di iniziare la loro avventura come capitano di un’astronave sistemando la loro nave e guadagnandosi spazio degno, socializzando con gli NPC e dando il via alla loro carriera. Ecco il trailer sulla versione in early access. Buona visione.

INFORMAZIONI SUL GIOCO

Ostranauts è una simulazione dettagliata nella quale si possiede e si vive a bordo di un’astronave, in un sistema solare in cui la vita onesta è una lenta condanna a morte. Ambientato nell’universo NEO Scavenger, dove la Terra ha subito un crollo catastrofico, il resto del Sistema vive in uno stato di distopia capitalistica.

I giocatori possono personalizzare tutto ciò che riguarda il loro personaggio iniziale, inclusi l’aspetto, il nome e le preferenze del pronome prima di partire nella vasta distesa di spazio. Costruiranno o personalizzeranno la loro nave di partenza dal bottino della loro storia di carriera e troveranno il modo di rendere felice il loro equipaggio eterogeneo, il carburante nei loro carri armati, il cibo nei loro piatti e gli esattori a bada.

PROGETTAZIONE DETTAGLIATA DELLA NAVE

I giocatori possono costruire la loro nave, in qualsiasi forma, partendo da parti modulari funzionanti. Le parti hanno proprietà fisiche, interagiscono tra loro e possono usurarsi nel tempo.

BISOGNO DI EQUIPAGGIO

I componenti dell’equipaggio hanno bisogni fisiologici ed emotivi, dalle necessità di base come cibo, acqua, ossigeno e temperatura, a bisogni più esoterici come la privacy, la sicurezza, l’intimità e la stima.

CARATTERISTICHE ACCESSO ANTICIPATO

Cosa possono aspettarsi i giocatori nella prima ondata di early access:

  • Assumete il ruolo di capitano che ripara la vostra astronave per prepararla alla polvere
  • A partire dalla carriera di demolitore di navi – il recupero dalle navi abbandonate intorno alla stazione K-Leg per preparare il loro junker a volare
  • Socializzare con gli NPC

Ulteriori

  • Volate in diversi mondi completando compiti, ottenete più strumenti per personaggi e parti per la nave.
  • Incontrate una varietà di tipi, marche e modelli di navi.
  • Elementi di combattimento – battaglia spaziale e corpo a corpo.
  • Incontro con altre navi – possibili incontri ostili (non si sa mai di chi fidarsi).

L’articolo Ostranauts in accesso anticipato a giugno proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Ostranauts in accesso anticipato a giugno

Arx Fatalis è disponibile gratuitamente

Gli amanti di rpg possono festeggiare, dal momento che Arx Fatalis è ora scaricabile gratuitamente. A darne l’annuncio è Arkane Studios, che per celebrare i vent’anni di attività ha reso disponibile il download gratuito del suo primo videogioco su Bethesda.net.

Tanti i successi ottenuti in tale lasso di tempo, grazie al successo di titoli come Prey, Dishonored e Dishonored 2. Nelle prossime tre settimane, Bethesda festeggerà il ventesimo compleanno dello studio con omaggi, video, AMA, dietro le quinte e tanto altro.

I giocatori possono celebrare insieme agli altri fan entrando nella nuova community Arkane Outsiders. Entrando nel sito e iscrivendosi alle comunicazioni via email prima delle 16 di domenica 31 maggio, i giocatori riceveranno una copia digitale gratuita di Arx Fatalis, il primo gioco dello studio. In omaggio sarà possibile inoltre godere una copia digitale dell’artbook “The Art of Arkane” per l’ingresso nel fan club.

Di seguito il trailer celebrativo dei vent’anni di attività di Arkane Studios. Buona visione.

A PROPOSITO DI ARX FATALIS

Arx Fatalis è un rpg in prima persona che proietta il giocatore in un intrigato e straordinario mondo fantasy. Il gioco offre una trama intelligente sullo sfondo di una intrigante ambientazione medioevale. L’interfaccia facile da usare consente la massima interattività.Il titolo crea uno stato di intensa immersione con il quale il giocatore ha la sensazione che le proprie azioni abbiano una conseguenza diretta sul mondo di Arx. L’obiettivo del gioco è distruggere il culto segreto di Akbaa, la divinità del caos e della devastazione, impedendone il ritorno nel mondo fisico.

In caso di insuccesso, il demone riuscirà a imporre il suo regno di terrore su Arx. Il giocatore dovrà vestire i panni dell’eroe, combattendo all’interno di una fortezza sotterranea con spranghe di legno, spade e oggetti magici per difendersi da creature quali goblin, troll, uomini ratto e altri malvagi avversari. Tuttavia, la forza bruta non garantisce sempre il successo: il giocatore ha a sua disposizione le innovative “azioni a video basate su sistema magico” che lo assistono mentre procede nel gioco. Utilizzando il mouse, è possibile lanciare a mezz’aria rune infuocate. Una combinazione di queste azioni può creare potenti incantesimi che proteggono il giocatore o gli danno l’energia necessaria per sconfiggere i nemici e proseguire la ricerca.

Arx Fatalis

L’articolo Arx Fatalis è disponibile gratuitamente proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Arx Fatalis è disponibile gratuitamente

Etna Comics 2020, domani alle 10 inaugurazione virtuale

Una festa, piccola, sia pure virtuale, nonostante tutto per ribadire il fatto di esserci. Dal domani, 29 maggio, al 2 giugno, Etna Comics avrebbe festeggiato il suo decimo anniversario con l’edizione 2020 ma, come si sa, l’evento di quest’anno è stato rinviato a data da destinarsi a causa dell’emergenza Coronavirus.
Nonostante ciò, venerdì 29 maggio alle 10 (domani) lo staff guidato da Antonio Mannino ha deciso di celebrare ugualmente, benché solo virtualmente, il tradizionale taglio del nastro con una diretta Facebook ed Instagram dal Centro Fieristico “Le Ciminiere”, nel corso della quale interverranno anche il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, ed alcuni dei personaggi del mondo del fumetto, tra cui Fumettibrutti.

L’iniziativa avrà luogo negli spazi esterni della struttura e sarà aperta alla stampa e agli organi di informazione che vorranno essere presenti, sempre nel rispetto delle norme previste dall’emergenza.
L’incontro sarà anche l’occasione per fare il punto sul drammatico momento che sta vivendo il settore degli eventi e sulle perdite economiche incalcolabili per le aziende, l’indotto e la città nel suo complesso.

Vi riportiamo, nuovamente, le parole di Antonio Mannino dette lo scorso 30 marzo, data in cui l’Etna Comics 2020 venne ufficialmente annullato per la maledetta – aggiungiamo noi – emergenza sanitaria che ad oggi è ancora in atto nonostante non sia più in vigore il lockdown. Buona lettura.

Siamo sicuri che usciremo più forti ed uniti che mai da questo difficile momento ma è necessario, anzi fondamentale, che ognuno faccia la sua parte.

Con l’augurio che l’emergenza sanitaria possa concludersi quanto prima, abbracciamo tutti virtualmente con grande affetto, contando di poterlo fare al più presto anche fisicamente.

Invitiamo una volta di più chi ci segue, ad evitare rischi di qualunque tipo, restando a casa. Nel mezzo delle difficoltà, nascono le opportunità, diceva Einstein. Andrà tutto bene! A presto!

Etna Comics 2020 rinviato

L’articolo Etna Comics 2020, domani alle 10 inaugurazione virtuale proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Etna Comics 2020, domani alle 10 inaugurazione virtuale

Those Who Remain, Recensione PS4

Un’esperienza da brividi quella di Those Who Remain, raccontata nella nostra recensione della versione per console PS4. Wired Productions ci ha preso gusto a produrre avventure narrative. Dopo Close to The Sun degli italiani di Storm in a Teacup e il recente Deliver Us to Moon di KeokeN Interactive, questa volta tocca agli sviluppatori di Camel 101 dimostrare tutta la loro bravura. Questa software house indie fondata nel 2009, con studi in Portogallo e negli Stati Uniti, conta all’attivo 3 componenti, due di questi sono fratelli. Questo trio è accomunato da una grande passione: l’amore per i classici cult horror, thriller e soprannaturali.

Questa loro inclinazione pervade tutta l’esperienza di gioco di Those Who Remain, coinvolgendo anche gli elementi chiave del gameplay. Se siete appassionati di Twin Peaks, Stranger Things e i lavori di Stephen King e John Carpenter allora siete nel posto giusto. Saranno 6 ore di intense emozioni, pelle d’oca e colpi di scena inaspettati. Noi vi abbiamo avvisati. Se ne avete il coraggio non vi resta che proseguire con la lettura della nostra recensione per console PS4 di Those Who Remain. Buona fortuna… e, naturalmente, buona lettura.

PAURA E DELIRIO A DORMONT

Come di consueto, iniziamo a parlare del gameplay di Those Who Remain, evidenziandone, nella nostra recensione PS4, gli elementi chiave. Il gioco si sviluppa come un’avventura narrativa, tutta raccontata in prima persona. Storia ed eventi sono molto importanti per la fruizione e la comprensione del gioco. In quest’ottica, ringraziamo gli sviluppatori per la localizzazione del gioco in italiano. L’audio e dialoghi in inglese vengono resi accessibili da sottotitoli e traduzioni (talvolta con errori perdonabili).

Those Who Remain racconta le vicende di Edward, un padre di famiglia afflitto da un passato oscuro e tormentato. Quella notte, come tutti le notti, si dirige al Golden Oak Hotel, deciso, più che mai, nell’interrompere il rapporto clandestino con la sua amante. Il destino, però, ha in serbo per lui qualcosa di estremamente diverso. Quella notte Edward scoprirà la verità dietro agli eventi che hanno colpito la cittadina “fantasma” di Dormont.

Those Who Remain recensione ps4

Those Who Remain riesce a tenere sempre alto il livello di attenzione, introducendo spesso elementi di tensione e paura. Dovete fare attenzione al buio e alle zone poco illuminate altrimenti la vostra partita finirà ancora prima di iniziare. Li, dove non arriva la luce, strane presenze non vedono l’ora di trascinarvi via con loro (e scusate se non possiamo dirvi di più). Fate, quindi, attenzione a interruttori, lampadine, lampadari, bajour, computer, schermi, fari di auto e tutto quello che emette anche un flebile fascio di luce. Vi salverà la pelle.

Il gameplay di Those Who Remain vi mette spesso di fronte a decisioni, tutti influenti sull’esito finale del gioco (ci saranno, forse, più finali?!). Per compiere queste scelte dovrete raccogliere indizi, leggere documenti e sfogliare diari, osservando molto bene l’ambiente circostante. Sebbene gli oggetti da raccogliere siano illuminati da un colore diverso, non sempre si capisce cosa si debba fare esattamente. Molte volte si finisce con il girare a vuoto rendendosi poi conto che la cosa da fare era li, alla mercé dei nostri occhi “poco attenti”.

CINEMA E VIDEOGIOCHI, UNA STORIA INFINITA

Those Who Remain è l’ennesima avventura narrativa di questo 2020. Quest’anno il genere è partito alla grande, sfornando storie e avventure originali. Infliction ci ha fatto provare l’emozione di vivere un horror, provando le stesse sensazioni di paura del protagonista. Draugen, invece, ci ha fatto apprezzare le bellezze dei fiordi norvegesi, mostrandone anche il loro lato oscuro.

Those Who Remain si piazza perfettamente al centro di questi due, raccogliendo il meglio da entrambi. Ritroviamo enigmi psicologici, viaggi ultra-dimensionali e creature aberranti le cui ispirazioni provengono dal cinematografia cult e d’autore. Camel 101 non ne ha fatto alcun mistero, ribadendolo sin dai primi “vagiti” della loro creazione. Loro stessi hanno dichiarato che l’ispirazione è arrivata dai lavori di Stephen King e John Carpenter, e film e serie tv cult come il famoso Twin Peaks e Stranger Things.

Those Who Remain recensione ps4

Si respira aria dei famosi horror e thriller degli anni ’90 in Those Who Remain, periodo molto amato da chi vi scrive. Colori intensi e fluo nel cuore della notte, cittadine fantasma dimenticate da Dio, creature che osservano impassibili le nostre richieste di aiuto, aberanti mostruosità in cerca della nostra vita e la costante sensazione di non capire esattamente il nostro ruolo nella storia (nell’attesa del gran finale “spezzagambe”).

La bravura di Camel 101 non sta solo nella capacità di calare questi elementi nel gameplay e nella storia di Those Who Remain, ma anche di farli ri-vivere. Un gamer attempato è attratto dal fattore nostalgico, quello, invece, più giovane ne apprezza l’originalità, non avendo vissuto in prima persona quei tempi. Per certi aspetti sembra quasi di giocare a un retro-game, visto con gli occhi di chi, quei tempi, oltre a viverli non li ha mai dimenticati. Quando un videogioco, oltre a intrattenere, ha la capacità di rievocare ricordi ed emozioni, allora siamo di fronte a qualcosa di raro. Those Who Remain ci riesce, e anche piuttosto bene.

LA SCELTA DI UN ENGINE: UNITY E UNREAL?

Prima di lasciarvi al nostro “Commento finale”, vogliamo dedicare le battute conclusive della nostra recensione PS4 di Those Who Remain al motore grafico utilizzato in gioco. Per quanto possiamo spendere belle parole, su storia, personaggi e gameplay, quando si parla di videogiochi, alla “fine della fiera”, si guarda molto alla grafica e ai riflessi in chiave giocabilità.

Quando si parla di PC questo discorso è estremamente relativo per via delle configurazioni e delle build dei vari computer. Non per questo viene data la possibilità di livellare la qualità grafica in favore di una buona giocabilità. Su console questo discorso non vale, in linea generale.

Those Who Remain recensione ps4

Sebbene qualche sviluppatore, da qualche anno a questa parte, abbia fornito la possibilità di scegliere se privilegiare la qualità o gli fps, la stragrande maggioranza dei videogiochi è un monolite a tenuta stagna. Vi prendete quello che ha da offrire. Those Who Remain appartiene a questa ultima categoria di giochi.

Camel 101, contrariamente a quanto visto sinora con altri competitor di genere, si affida alle doti grafiche di Unity. Sinora lo avevamo visto in azione con platform e giochi di strategia, apprezzandone le capacità, anche in chiave giocabilità. Era la prima volta che lo vedevamo alle prese con una dimensione di gioco, intesa come elementi gestibili, così ampia.

Those Who Remain recensione ps4

Dobbiamo dire il che graphic engine si è comportato piuttosto bene, soprattutto sulla gestione delle luci e delle ambientazioni. Dobbiamo, però, evidenziare delle frequenti ed evidenti situazioni in cui i cali di frame sono piuttosto invasivi. Trattandosi di un’avventura narrativa queste defezioni rovinano il pathos dei momenti ad alta intensità emotiva. Se una bestia assetata di sangue ti corre dietro, reclamando la tua anima, correre “a scatti” rovina la poesia del momento.

Deliver Us to Moon, Draugen e Infliction, non soffrivano di questi problemi. Alle loro spalle, tutti e tre, avevano l’Unreal Engine come motore grafico. Sarà solo un caso?

Those Who Remain recensione ps4

COMMENTO FINALE

Arriviamo, dunque, al termine della nostra recensione di Those Who Remain, facendo mente locale su quella che è stata la nostra esperienza generale di gioco. Il bilancio è più che positivo, anche al netto delle defezioni segnalate. I vistosi cali di frame, seppur frequenti, sono circoscritti a determinati momenti e sequenze di gioco. Anche il fattore “incomprensione” si presenta solo in determinate occasioni. Il resto è tanta ansia, tensione, suspence e anche brividi.

La pelle d’oca l’abbiamo avuta e non solo in senso figurato. Camel 101 è riuscita a creare un’avventura narrativa decisamente immersiva. Ai nostalgici, certi momenti di gioco strapperanno più di un sorriso, ricordando qualche episodio delle loro serie preferite.

Storia e gameplay riescono a far scivolare agevolmente le complessive 6 ore di gioco in cui si articolano gli eventi di Those Who Remain. Non stancano ed allieteranno le vostre sere d’estate. Come succedeva ai vecchi tempi, dopo il Festivalbar, con il ciclo “Notte Horror”. Un consiglio spassionato: non giocateci a luci spente. Una piccola lampadina tenetela sempre accesa.

L’articolo Those Who Remain, Recensione PS4 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Those Who Remain, Recensione PS4

Dreamback VR, in arrivo tra pochi giorni

Il nuovo titolo horror in prima persona, Dreamback VR, di Come Over Gaming, arriverà il 10 giugno su Steam a 24,99 euro, con uno sconto di lancio del 10%.

Ecco il nuovo trailer del gioco, buona visione.

In DreamBack VR, i giocatori impersoneranno un uomo segnato da un’esperienza traumatizzante accaduta in una dimora vittoriana abbandonata. Dopo essere stato chiamato a riparare una linea elettrica interrotta, dovranno passare la notte nel misterioso Rickfford Mansion. Di quello che è successo li, putroppo non hanno ricordi, ma gli incubi e allucinazioni li convinceranno ad affrontare i propri demoni. Ma ci sono alcuni ricordi che è meglio lasciare alla luce

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

  • Terrore sulla propria pelle: progettato come un gioco esclusivo per VR, i giocatori sentiranno l’orrore in un ambiente immersivo completamente interattivo e dettagliato.
  • Un’esperienza da brivido nel terrore psicologico: il misterioso Rickfford Mansion e i suoi enigmi attraverso l’osservazione e l’intuizione, senza sezioni di combattimento o orientate all’azione.
  • Vedere, ascoltare: i giocatori potranno godere un’eccezionale qualità visiva con frame rate stabili e opzioni grafiche adattative, nonché audio e suoni coinvolgenti e strazianti, con audio spaziale e binaurale dinamico.

Dreambakc VR
Dreambakc VR
Dreambakc VR
Dreambakc VR
Dreambakc VR
Dreambakc VR
Dreambakc VR
Dreambakc VR
Dreambakc VR
Dreambakc VR
Dreambakc VR
Dreambakc VR

L’articolo Dreamback VR, in arrivo tra pochi giorni proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Dreamback VR, in arrivo tra pochi giorni

The Elder Scrolls Online: Greymoor, disponibile su Pc e Mac

Oltre 900 anni prima degli eventi del quinto capitolo di The Elder Scrolls, Skyrim occidentale risulta nuova e familiare nel nuovo capitolo del gdr online di ZeniMax Online Studios, The Elder Scrolls Online: Greymoor. A partire da oggi, i giocatori su Pc e Mac possono esplorare le vette innevate di Skyrim occidentale e le profondità cavernose di Blackreach. I giocatori su Xbox One e PS4 dovranno aspettare fino al 9 giugno, mentre quelli su Stadia fino al 16 giugno.

Chi possiede già il gioco può acquistare l’aggiornamento The Elder Scrolls Online: Greymoor Digital Upgrade a 39,99 euro, mentre i nuovi giocatori possono acquistare la versione completa di The Elder Scrolls Online: Greymoor, che include il gioco base di ESO e i capitoli Morrowind, Summerset ed Elsweyr, a 69,99 euro. Oltre al lancio del gioco su Stadia il gioco base e i capitolo Morrowind saranno gratuiti per i membri Stadia Pro dal 16 giugno.

Ecco il nuovo trailer cinematografico, buona visione.

INFORMAZIONI SUL GIOCO

Secondo aggiornamento dell’avventura annuale Cuore oscuro di Skyrim, il capitolo Greymoor porta con sé l’enorme sistema Antiquities che scava nella storia di Elder Scrolls e offre ricompense per tutti i tipi di giocatore, gli eventi mondiali Harrowstorm, gli aggiornamenti alle prestazioni e tanto altro. Con circa 30 ore di gioco e contenuti tutti da esplorare, The Elder Scrolls Online: Greymoor presenta un’esperienza tutta nuova, con storie e contenuti fantastici per veterani ed esordienti.

Skyrim come non l’hai mai vista

A Skyrim occidentale, i giocatori passeranno dalle terre accidentate dei nord alle profondità di Blackreach, più grande di quella già visitata per la prima volta in The Elder Scrolls V: Skyrim, per combattere contro mostri sinistri e andare alla scoperta dei segreti del Cuore oscuro di Skyrim. I giocatori potranno addentrarsi in luoghi familiari della zona occidentale di Skyrim come Solitude, Morthal, Labyrinthian, Dragon Bridge e altri.

L’ascesa di un male antico

Un terribile esercito di mostri guidato da un signore dei vampiri si è risvegliato dalle profondità di Blackreach. Con i vampiri pronti a divorare anime per alimentare la propria rinascita, sta agli eroi di Skyrim come Lyris Titanborn, uno dei personaggi preferiti dai giocatori del gioco base, riportare la luce e svelare il Cuore oscuro di Skyrim.

La storia nascosta di Tamriel

Insieme a Greymoor arriva anche il nuovo sistema Antiquities, che permette ai giocatori di scoprire la storia nascosta di Tamriel portandoli alla ricerca di collezionabili unici, tesori e potenti oggetti mitici, e prevede ricompense per tutti i tipi di giocatore. Grazie a questo enorme sistema non dedicato al combattimento, i giocatori potranno spingersi oltre i confini della regione occidentale di Skyrim e in tutta Tamriel per dissotterrare antiche reliquie e diventare archeologi di fama mondiale.

Nuovi eventi mondiali

Il capitolo Greymoor porterà anche i nuovi eventi mondiali Harrowstorm, tremende tempeste sovrannaturali che tormentano la gente di Skyrim. I giocatori dovranno collaborare per affrontare le insidie delle Harrowstorm e fermare i vampiri che minacciano Tamriel.

The Elder Scrolls Online: Greymoor
The Elder Scrolls Online: Greymoor
The Elder Scrolls Online: Greymoor

L’articolo The Elder Scrolls Online: Greymoor, disponibile su Pc e Mac proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Elder Scrolls Online: Greymoor, disponibile su Pc e Mac

Esport, annunciata la Fifa special eChallenge

La Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale varca i confini ed abbraccia il mondo degli esport con l’inaugurazione di FIFA special eChallenge, primo torneo EA SPORT FIFA 20 su PS4 targato DCPS.

Un progetto ambizioso ed avvincente realizzato grazie ad un accordo tra Federazione Italiana Giuoco Calcio e ProGaming Italia, con la collaborazione di Sony Interactive Entertainment Italia e il patrocinio di IIDEA, l’associazione che rappresenta l’industria dei videogiochi in Italia, che avrà inizio da venerdì 5 giugno 2020 con i tornei riservati esclusivamente ai tesserati della Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale.

L’ingresso nel mondo degli esport in un settore in forte espansione e continua evoluzione conferma l’impegno della DCPS di voler condividere messaggi positivi e mantenere connesse tutte le squadre. Dal terreno di gioco al calcio “virtuale”, sempre in rete con la stessa passione e l’obiettivo di fare goal insieme.

Si è deciso di “riconvertire” tutta l’attività calcistica in più competizioni on-line con la volontà di riuscire a coinvolgere i nostri calciatori e tutte le squadre in modo divertente e creativo, per eliminare le distanze interpersonali e abbattere quella sensazione di vuoto e solitudine causata dall’isolamento sociale di questo ultimo periodo.

Le competizioni saranno due: un torneo a squadre e uno per singolo giocatore al fine di dare l’opportunità a tutti di iscriversi in base alle proprie capacità di gioco e di sfidarsi a colpi di joypad dalle proprie postazioni. I calendari dei tornei, le modalità di iscrizione e partecipazione ed ogni altro dettaglio relativo alle competizioni saranno pubblicate sui siti www.quartacategoria.it e FIGC.

Parallelamente alle due competizioni esport, si svilupperà una challenge creativa suddivisa in tre prove dedicata a tutti i calciatori della DCPS che saranno i protagonisti e potranno dare spazio alla propria fantasia e originalità.

La Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale guarda al futuro ed è pronta a scendere in campo in questa prima tappa di un percorso innovativo tra divertimento, competizione e spirito di aggregazione.

Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha sottolineato:

Inauguriamo un nuovo modo di condividere la passione per il calcio. Pochi giorni fa la eNazionale è diventata campione d’Europa suscitando un grande interesse e l’iniziativa della DCPS è ispirata proprio ad una sempre maggiore condivisione delle emozioni che genera il gioco del calcio, in ogni sua forma. A causa dell’emergenza sanitaria siamo stati costretti a dover interrompere l’attività sul campo, ma sono sicuro che l’impegno, la gioia e il carattere di tutti i protagonisti sarà lo stesso di sempre, anche in questo forzato e prolungato lockdown.

Marco Saletta, presidente di IIDEA, ha detto:

Come Associazione che rappresenta l’industria dei videogiochi in Italia siamo orgogliosi di sostenere questa lodevole iniziativa della DCPS della FIGC. Mai come in questo periodo abbiamo visto come i videogiochi possano aiutare a diminuire le distanze tra le persone e a creare occasioni di divertimento, apprendimento e sana competizione anche in ambiti finora inesplorati. Abbiamo deciso di supportare questo progetto come settore in un’ottica di responsabilità sociale e di aperta collaborazione con il mondo dello sport tradizionale, che ci auguriamo potrà continuare anche dopo questa emergenza.

L’articolo Esport, annunciata la Fifa special eChallenge proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Esport, annunciata la Fifa special eChallenge

Trackmania, dettagli su Starter, Standard e Club Access

Trackmania offrirà tre esperienze di corsa distinte: Starter, Standard e Club Access. Lo rende noto Ubisoft. Queste tre versioni del nuovo racing saranno disponibili dal prossimo 1 luglio su Epic Games ed Uplay.

Florent Castelnerac, managing director di Ubisoft Nadeo, ha detto:

Trackmania è un gioco di corse universale e con tre livelli di engagement miriamo a soddisfare le preferenze di gioco di ciascun giocatore. Lo Starter Access, che è gratuito, rappresenta una modalità di accesso agevolata per i nuovi giocatori. Lo Standard Access e il Club Access, invece, offriranno gli strumenti di creazione e condivisione ai nostri giocatori più esperti.

LE EDIZIONI

Starter Access: accesso libero per corse in modalità singolo o multiplayer in campagne ufficiali rinnovate ogni 3 mesi che includeranno ben 25 tracciati, permettendo ai giocatori di collezionare medaglie e record nelle classifiche regionali.
I giocatori potranno usufruire delle creazioni di altri giocatori su Arcade Channel, provare vari editors (tracciati, replay e skin) e usufruire dei server di map review. La Nations League settimanale sarà disponibile anche per le casual competitions.

Standard Access: Oltre ai contenuti gratuiti, lo Standard Access amplia i contenuti disponibili con le creazioni dei giocatori, inclusa la selezione Track of the Day e l’accesso completo ai replay, agli editor di tracciati e ai server map review. Inoltre, i giocatori potranno partecipare a competizioni giornaliere e salvare ogni Track of the Day e tutti i tracciati ufficiali della campagna. Un anno di accesso standard è disponibile a 9,99 euro.

Club Access: questa edizione consente ai giocatori di unirsi ai loro club preferiti per accedere a contenuti e attività esclusive, come la personalizzazione delle skin, campagne speciali, lobby online, piste di allenamento e competizioni. Sarà anche possibile creare il proprio club per condividere creazioni e organizzare eventi. I giocatori Club Access possono partecipare alla Open Grand League, organizzata da Ubisoft Nadeo, e cercare di qualificarsi per la Trackmania Grand League. Il titolo è disponibile a 29,99 euro per un anno oppure a 59,99 euro per una valenza di tre anni. Al termine del periodo selezionato, i giocatori avranno comunque accesso ai tracciati nella campagna ufficiale e nella sezione “Track of the Day”.

L’articolo Trackmania, dettagli su Starter, Standard e Club Access proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Trackmania, dettagli su Starter, Standard e Club Access

Inkulinati, la campagna Kickstarter è iniziata

Inkulinati è uno strategico a turni nel quale degli animali disegnati a mano e creature si sfida su pagine di un manoscritto medievale. La premessa è arricchita dal fatto che gli sviluppatori hanno descritto il loro gioco come un incontro tra Monty Python e Darkest Dungeon. Curiosi? Noi si. E la notizia è che questo particolarissimo titolo cerca fondi su Kickstarter. Per la precisione 18.244 euro al momento in cui stiamo scrivendo l’articolo.

Ed Inkulinati, in sviluppo dal team indie polacco Yaza Games, è al momento già a quota 12.000 euro grazie al supporto di oltre 420 sostenitori. Il gioco, di contro, dovrebbe arrivare nella primavera del prossimo anno, 2021.

Come si evince dai video e dalle immagini che alleghiamo a questo articolo, gli sviluppatori si ispirano ai manoscritti dei monachi e degli scribi del Medioevo. Opere di 700 anni fa che sono rimaste memorabili grazie ad una fattura eccellente.

La raccolta fondi serve al team per completare la campagna single player, in cui gli utenti si cimenteranno come un Maestro di “inchiostro vivente”, noto anche come Inkulinati. E quindi nomen omen. I giocatori saranno in grado, dunque, di creare il loro bestiario, duellare con celebrità medievali come Dante e la morte stessa. Ma anche andare in avventure selvagge, incontri e sfide. Il titolo promette di avere una modalità PVP, mentre la campagna di crowdfunding consentirà anche al team di aggiungere unità, bestie aggiuntive ed altri contenuti.

Non ci resta che aspettare, e presto dovremmo avere ulteriori aggiornamenti sugli obiettivi secondari, e rimandarvi ai video di presentazione, con gameplay commentato ed alle immagini. Buona visione.














L’articolo Inkulinati, la campagna Kickstarter è iniziata proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Inkulinati, la campagna Kickstarter è iniziata

Valorant, disponibile il nuovo Game Ready Driver GeForce

I giocatori di GeForce Now, e non solo, sono ora game ready per Valorant e molto altro ancora. L’ultimo driver Game Ready di Nvidia offre infatti ottimizzazioni e miglioramenti l’atteso, nuovo sparatutto di Riot Games.

Questo driver offre  inoltre un’esperienza di alto livello con Minecraft Dungeons, Disintegration, e Crucible, insieme al supporto per l’ultima versione di Microsoft Windows 10, aggiornata a questo mese.

Ricordiamo che Valorant, il nuovo sparatutto ideato dai creatori del celebre League of Legends, sarà lanciato il prossimo 2 Giugno dopo un lungo periodo in beta che ha catturato l’attenzione di migliaia di giocatori. Esso offre un gameplay fps intenso e veloce, ed è totalmente gratuito. Per garantire che il sistema supporti il gioco in modo fluido e rapido, è consigliabile scaricare e installare il nuovo driver Game Ready.

L’aggiornamento di Windows 10 infine offre una vasta gamma di nuove funzionalità. Esse vanno dalla temperatura della GPU visualizzata in Task Manager all’introduzione della nuova grafica API Directx 12 Ultimate. Le GPU Nvidia Geforce RTX hanno garantito il supporto del ray tracing DirectX sin dalla loro introduzione nel 2018. Continuano inoltre a essere supportate tecnologie di grafica come quelle di questa nuova API.

Valorant

VALORANT

Paragonato a Team Fortress 2 e Overwatch, Valorant è uno sparatutto tattico che vede due squadre di cinque giocatori prendere il controllo di diversi personaggi, che differiscono per caratteristiche e abilità. L’obiettivo del gioco è piazzare un esplosivo in una delle aree preselezionate ed assicurarne la detonazione o di impedire quest’ultima, in base al ruolo della squadra. Le partite sono divise in numerosi round della durata di pochi minuti, con un massimo di 25 scontri per partita.

Prima dell’inizio di ogni round al giocatore viene fornita una quantità variabile di crediti, con cui è possibile acquistare dell’equipaggiamento, come armi e granate. Gli oggetti comprati restano con il giocatore fino al loro consumo o alla morte del personaggio.

Per maggiori informazioni circa le novità del game ready driver di Nvidia rimandiamo al sito ufficiale.

Valorant

L’articolo Valorant, disponibile il nuovo Game Ready Driver GeForce proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Valorant, disponibile il nuovo Game Ready Driver GeForce

Warface: Breakout disponibile da oggi

Il nuovo sparatutto in prima persona Warface: Breakout è disponibile da oggi su PS4 e Xbox One, cosi come annunciato dall’editore MY.GAMES. L’edizione standard, quella deluxe è già disponibile in digitale. Quest’ultima include il gioco e gli esclusivi oggetti cosmetici come il coltello leggendario Vendetta, la skin per armi leggendaria Liberator per l’M1911, la skin per armi leggendaria Redentore, nonché il badge e avatar del giocatore “Nightslayer.

Ecco il trailer di lancio, buona visione.

IL GIOCO

Warface: Breakout porta l’esperienza classica competitiva su console con controlli avanzati ottimizzati per i gamepad. Il gioco presenta intense battaglie multiplayer con combattimenti incentrati su sparatorie e un sistema di deposito di armi che consente ai giocatori di personalizzare il loro carico all’inizio di ogni round usando i crediti guadagnati durante l’incontro. Questo titolo fa parte dell’intero franchise di Warface, di cui potete trovare qui la nostra recensione su Switch.

Ivan Pabiarzhyn, capo del franchise di Warface, ha dichiarato:

Abbiamo costantemente sviluppato il franchise di Warface espandendo il gioco originale e portandolo su nuove piattaforme, incluso il recente lancio su Switch. Con Breakout, il nostro obiettivo era introdurre i giocatori console a questa classica esperienza FPS fondata con una forte attenzione alla gestione delle risorse. In pratica, il tipo di esperienza che è stata definita per la prima volta dal leggendario Counter-Strike su Pc. La squadra ha dato molto per la creazione di uno sparatutto emozionante, semplice ma allo stesso tempo impegnativo, in cui ci sono solo tu, la tua pistola e i tuoi compagni di missione in missione per piazzare o disinnescare la bomba.

Breakout si lancia con 5 mappe diverse, oltre 30 armi con modelli di rinculo e stili di tiro unici e una vasta gamma di opzioni di personalizzazione in-game. Breakout presenta la classica modalità di gioco Cerca e distruggi in cui due squadre rivali devono piazzare o disinnescare una bomba. Le squadre, fino a 5 giocatori, guadagnano crediti sconfiggendo gli avversari e completando gli obiettivi della missione. Questi crediti possono quindi essere spesi per nuove armi e attrezzature tattiche all’inizio di ogni round. Le regole sono semplici, ma ogni partita è una battaglia unica e sbalorditiva di ingegno tattico.

Dopo il lancio, tutti i giocatori riceveranno aggiornamenti stagionali gratuiti sui contenuti con nuove sfide e premi cosmetici esclusivi per la stagione. I giocatori non dovranno acquistare il Battle Pass per accedere a un montepremi stagionale completo. Il supporto post-lancio sarà gestito da un sistema di monetizzazione esclusivamente cosmetico che consentirà ai giocatori di personalizzare l’aspetto dei loro personaggi e delle loro armi – nessun acquisto in-game garantirà alcun vantaggio di gioco.

Warface: Breakout

L’articolo Warface: Breakout disponibile da oggi proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Warface: Breakout disponibile da oggi

Frogwares annuncia Sherlock Holmes Chapter One

Un gioco sul detective più famoso della letteratura arriverà nel 2021 su Pc, PS4, Xbox One e console next gen a firma di Frogwares. Si intitola Sherlock Holmes Chapter One e sarà un thriller poliziesco in terza persona in ambiente open world. Sarà un prequel della storia che generalmente conosciamo. Una rivisitazione creativa di quello che potrebbe essere successo a Sherlock Holmes da giovane prima di diventare l’ingegnoso investigatore che tutti oggi conoscono.

Vi lasciamo al trailer d’annuncio e poi ai dettagli. Buona visione e buona lettura.

REINVENTARE UNA LEGGENDA: STORIA E AMBIENTAZIONE

Antonina Melnykova, lead narrative Designer di Frogwares, ha detto:

Questa volta volevamo essere più creativi nella storia che volevamo raccontare e abbiamo avuto un’idea che non è mai stata trattata da altri: il “primo grande caso” di Sherlock, vissuto quando aveva 21 anni. È Sherlock Holmes al suo massimo splendore, ma il suo talento era ancora grezzo e lui non era ancora il genio raffinato che è diventato in seguito. Spericolato, impaziente e un po’ sfacciato, ma inconsapevolmente già sulla strada per diventare una leggenda.

E continua:

Lo stesso vale per la location. Volevamo provare qualcosa di diverso dall’ormai troppo conosciuta Londra in epoca vittoriana. Siamo sempre nel 19° secolo, ma esploreremo un’isola del Mediterraneo. Un’isola dove la divisione tra classi sociali e la corruzione sono il pane quotidiano. Qui è dove il nostro Sherlock ha trascorso la sua infanzia. E ora, da giovane adulto, è costretto a tornarci per scoprire la verità mai svelata che sta dietro la morte di sua madre. Una perdita che ha distrutto la sua infanzia molti anni prima e lo ha costretto a trasferirsi a Londra. E, come sempre, Sherlock non è da solo nelle sue avventure. Prima di fare amicizia con John Watson, Sherlock aveva un altro migliore amico, Jonathan, e la loro relazione sarà la parte centrale del nostro gioco.

Conclude: 

Anche se stiamo cercando di essere più creativi con la vita di Sherlock da giovane, i fan della serie e del personaggio possono stare certi che resteremo fedeli e coerenti con il materiale originale. Molte persone hanno una visione ben precisa di chi sia Sherlock. La nostra storia non vuole cambiare quest’idea di Sherlock, ma piuttosto esplorare il suo passato per capire com’è diventato l’uomo che conosciamo, come ha iniziato ad amare il violino, o a usare il suo cappello distintivo e persino la sua dipendenza dalle droghe.

UN NUOVO APPROCCIO ALL’INVESTIGAZIONE E AL COMBATTIMENTO

Sherlock Holmes Chapter One
Sherlock Holmes Chapter One
Sherlock Holmes Chapter One



Oltre a una storia e un’ambientazione completamente nuove, il gioco è costruito attorno a quello che il team chiama il “sistema di investigazione globale”. Un metodo aggiornato e rivisitato dell’approccio “senza mani” adottato in The Sinking City, questo nuovo sistema ha lo scopo di andare ancora oltre e di dare ai giocatori molta più libertà per risolvere i casi in un modo che sembri un vero lavoro da detective.

Yaroslav Martyniuk, lead feature designer, ha spiegato:

Questo sistema consiste principalmente nel far sì che i giocatori facciano più affidamento alle loro intuizioni e alla capacità di risolvere dei casi. In Chapter One, gli indizi verranno acquisiti e analizzati attraverso una vasta gamma di abilità, stratagemmi, strumenti e metodi a disposizione di Sherlock. Dal momento che ci saranno tantissime combinazioni, i giocatori dovranno davvero riflettere sulle cose come un detective, perché unire gli indizi a caso o andare per tentativi non sarà molto efficace.

Inoltre, Sherlock Holmes Chapter One presenterà un sistema di combattimento che utilizzerà le leggendarie abilità di osservazione di Sherlock piuttosto che la forza bruta.

Abbiamo esaminato attentamente i feedback che abbiamo ricevuto dalla stampa e dai giocatori per The Sinking City e per i precedenti giochi di Sherlock. Questi ci hanno aiutato a definire le caratteristiche di Chapter One: indagine, storia, combattimento, esplorazione, ecc. Per esempio, il sistema di combattimento di Chapter One è stato completamente inventato da zero e molte altre meccaniche stanno subendo cambiamenti e miglioramenti per rendere il ritmo di gioco complessivamente migliore.

L’articolo Frogwares annuncia Sherlock Holmes Chapter One proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Frogwares annuncia Sherlock Holmes Chapter One

Little Nightmares, 2 milioni di utenti, si dirige su Stadia

Little Nightmares, interessante platform puzzle di stampo horror di Tarsier Studios ha raggiungo i due milioni di utenti e si sta dirigendo su Stadia. Il titolo distribuito da Bandai Namco arriverà sul servizio cloud di Google il prossimo 1 giugno e sarà riscattabile gratuitamente per tutti gli utenti Stadia Pro. Si potrà acquistare separatamente il dlc Secret of Maw (che racconta tre storie aggiuntive)

Il gioco mette gli appassionati nei panni di Six mentre cerca di fuggire da Le Fauci, una nave piena di malvagie figure e trappole insidiose. Gli utenti privi di Stadia Pro potranno invece acquistare la Little Nightmares Complete Edition, che contiene il gioco base e le storie aggiuntive di Secrets of the Maw.

Ecco il trailer d’annuncio. Buona visione.

Hervé Hoerdt, senior vice president digital, marketing & Content di Bandai Namco Entertainment Europe, ha detto:

Aver partecipato all’avventura di Little Nightmares dagli inizi fino a questo risultato straordinario è stato semplicemente incredibile. È una dimostrazione della nostra capacità di creare grandi franchise in grado di conquistare il successo non solo nel settore dei videogiochi, ma anche dell’intrattenimento in generale. Pur essendo un risultato importante, siamo solo all’inizio.

Lucas Roussel, produttore di Little Nightmares, ha spiegato:

È stato straordinario vedere questo nuovo franchise prendere vita tra le reazioni e il supporto dei fan. Con Google Stadia, ancora più utenti potranno giocare al titolo e la nostra community continuerà a crescere. Attualmente siamo interamente concentrati su Little Nightmares II e non vediamo l’ora di dare a tutti i fan maggiori informazioni sul gioco per quest’estate.”

A proposito di Little Nightmares II, si sa pochino sul sequel annunciato alla scorsa edizione della Gamescom di Colonia.

Il nuovo episodio della saga seguirà la storia di Mono, un giovane ragazzo intrappolato in un mondo distorto dalla trasmissione ronzante di una lontana torre di segnalazione. Con Six, la ragazza nel cappotto giallo, dovranno partire alla scoperta dei terribili segreti del mondo, stando sempre attenti ai mostruosi residenti che cercheranno costantemente di catturarli.


Little Nightmares Stadia

L’articolo Little Nightmares, 2 milioni di utenti, si dirige su Stadia proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Little Nightmares, 2 milioni di utenti, si dirige su Stadia

Captain Tsubasa: Rise of New Champions in uscita il 28 agosto

Captain Tsubasa: Rise Of New Champions ha una data di uscita. Il nuovo gioco su Holly & Benji debutterà il 28 agosto su Pc, PS4 e Switch. Lo si legge sul profilo Twitter di Bandai Namco, publisher di questo titolo molto atteso da appassionati di calcio e fumetti. Sono anche aperti i pre-order di tutte le edizioni del gioco. Oltre ad una versione standard, infatti, ci saranno la deluxe, la collector’s champions e la legends edition, con relativi bouns-pre order attivi fino al 28 settembre sugli store digitali ed i negozi che aderiscono all’iniziativa. Ma andiamo con ordine.

C’è anche il trailer italiano che svela il primo gameplay di cinque celebri squadre nazionali: Francia, Uruguay, Inghilterra, Olanda ed Italia. Buona visione.

LA CHAMPIONS EDITION

La champions edition sarà disponibile esclusivamente sul sito E-commerce di Bandai Namco e aggiunge ai contenuti presenti nella Collector’s Edition una maglietta personalizzata. La legends edition è qualcosa di ancora più speciale e include un biliardino premium personalizzato a tema Tsubasa, realizzato da uno dei più celebri produttori di biliardini al mondo – René Pierre, oltre ai contenuti della Champions Edition e sarà disponibile solo sul BNEE E-commerce Store.

LE IMMAGINI DELLE VARIE EDIZIONI


Captain Tsubasa: Rise of New Champions
Captain Tsubasa: Rise of New Champions
Captain Tsubasa: Rise of New Champions

 

IL GAMEPLAY

Annunciato a gennaio, il Captain Tsubasa: Rise of New Champions in uscita a fine agosto, proporrà queste tra le caratteristiche.

  • Il gioco adotterà un sistema di azione che consentirà a chiunque di godere degli scontri calcistici e di fare super giocate tramite controlli semplici. I giocatori potranno divertirsi con i tanti personaggi unici tenendo conto dell’indicatore dello spirito, delle abilità e delle mosse speciali di ciascuno di loro. Alla base di tutto ci saranno infatti:
  • Spirit Gauge – Nel gioco tutti i personaggi avranno il loro “indicatore dello spirito”. Tale indicatore verrà consumato quando un personaggio scatterà o attiverà una mossa speciale. Usare saggiamente e in maniera strategica il proprio spirito sarà la chiave di volta per la vittoria.
  • Move – Il simbolo di Captain Tsubasa, una “mossa” che potrà essere attivata utilizzando una certa quantità di spirito. Le “mosse” saranno diverse, e andranno da quelle collegate a determinati obiettivi in termini di punteggio ad altre come dribbling e blocchi. Segnare e prevenire goal avversari utilizzando queste mosse sarà l’aspetto più importante del gioco.
  • Abilità Speciali – In questo titolo, ogni giocatore avrà accesso alle “abilità speciali” per ricreare le caratteristiche dei personaggi unici di Captain Tsubasa. Queste abilità influenzeranno gli attributi di un personaggio e il livello dello spirito, e le loro condizioni di attivazione differiranno a seconda del punteggio, della posizione del giocatore sul campo, ecc. L’uso di personaggi in possesso di abilità adatte alla strategia del giocatore e e il loro corretto utilizzo durante una partita saranno fondamentali per assicurarsi la vittoria.

L’articolo Captain Tsubasa: Rise of New Champions in uscita il 28 agosto proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Captain Tsubasa: Rise of New Champions in uscita il 28 agosto

Warhammer 40.000: Mechanicus in arrivo su console

E’ tempo di assumere il controllo degli eserciti tecnologicamente più avanzati. Warhammer 40.000: Mechanicus arriverà a luglio su console. A darne l’annuncio è Bulwark Studios, che assieme al publisher Kasedo Games si prepara a portare su PS4, Xbox One e Switch il popolare strategico a turni rilasciato su Pc quasi due anni fa.

Di seguito il trailer ufficiale del gioco, la cui versione console è stata svelata nel corso della scorsa edizione della Gamescom. La popolare kermesse che quest’anno si terrà in edizione digitale.

L’EDIZIONE CONSOLE

Per la prima volta su console, i giocatori prenderanno il controllo di una serie di forze di Adeptus Mechanicus. Essi guideranno i propri Sacerdoti e le proprie truppe tecnologiche in una missione tattica per salvare antiche tecnologie dalle misteriose tombe del pianeta Silva Tenebris.

Il combattimento strategico altamente coinvolgente di Mechanicus è combinato con una storia avvincente scritta dall’autore della Black Library, Ben Counter, appositamente creata per adattarsi alla personalità della fazione Adeptus Mechanicus. Oltre al gioco base, l’edizione console di Warhammer 40,000: Mechanicus include il dlc ‘Heretek’. In esso i giocatori potranno scoprire per la prima volta il lato oscuro della fazione di Adeptus Mechanicus. Il tutto combattendo nemici terribilmente familiari in una schiera di heretek Tech-Priests in cinque nuove missioni usando nuove discipline, truppe e potenza di fuoco sbloccabile.

La versione per console include anche lo speciale contenuto della Omnissiah Edition che prevede la colonna sonora atmosferica, il racconto “Deus Ex Mechanicus” di Andy Chambers, lo straordinario artbook digitale e l’arma da mischia Arc Scourge.

Warhammer 40.000: Mechanicus

L’articolo Warhammer 40.000: Mechanicus in arrivo su console proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Warhammer 40.000: Mechanicus in arrivo su console