Stringete lo smartphone e con SideSqueeze+ vi si aprirà un mondo


Il Google Play Store a volte ci regala applicazioni davvero interessanti e potenzialmente molto utili, ed è proprio questo il caso: grazie a SideSqueeze+ possiamo letteralmente “stringere” lo smartphone per fare praticamente di tutto. Andiamo a scoprire come funziona.

Stringere lo smartphone con SideSqueeze+

SideSqueeze+ è un’app che può risultare particolarmente utile, ma non funziona con tutti gli smartphone Android: secondo quanto riporta lo sviluppatore è compatibile con gli smartphone top di gamma Samsung Galaxy resistenti all’acqua dal 2017 in avanti (Galaxy S8, Galaxy S9, Galaxy S10, Galaxy S20 e dalla gamma Galaxy Note 8), ma non è da escludere il suo funzionamento su altri modelli.

Cosa fa SideSqueeze+? Dal nome potreste già averlo capito: sfruttando i dati forniti dal sensore barometrico, è in grado di far eseguire alcune azioni attraverso la semplice “spremitura” dello smartphone. Questa è la sua funzionalità principale, ma all’interno dell’app possiamo trovare altri due moduli, denominati Press e Plus: il primo consente di impostare determinate azioni alla decisa pressione singola o continuata di un punto sullo schermo, la seconda comprende tantissime funzioni più o meno sperimentali per sfruttare sensore di impronte, S Pen, pulsanti hardware, gesture e così via.

Torniamo però alla funzione primaria di SideSqueeze+: dopo aver fornito i permessi necessari e aver fatto una breve calibrazione (le cover spesse potrebbero influenzare i risultati) ci basta impostare lo “squeeze” per eseguire l’azione che desideriamo. Possiamo ad esempio avviare Google Assistant come sui Google Pixel (potete vederne un esempio nella GIF più in basso), spegnere il display, lanciare la fotocamera e tanto tanto altro. Possiamo impostare differenti azioni per un singolo squeeze, uno doppio, uno triplo, uno quadruplo o uno/due a lunga durata, con o senza vibrazioni o suoni di accompagnamento.

La sezione Press funziona in modo simile, ma le azioni non sono più legate allo stringimento dello smartphone, ma alla pressione (“ForcePress”) con un dito sullo schermo: possiamo anche qui fare di tutto, come spegnere lo schermo, controllare il volume, lanciare determinate app e così via. La terza e ultima sezione, Plus, include tante funzioni sperimentali che richiedono ulteriori permessi: troviamo impostazioni per il sensore di impronte, per le gesture, per la lockscreen, il pulsante di accensione e tanto altro.

La versione gratuita di SideSqueeze+ include tantissime funzioni, ma se volete qualcosa in più e fare a meno della pubblicità potete acquistare la versione Pro al costo di 3,09 euro.

SideSqueeze+ gif

Download SideSqueeze+

L’app SideSqueeze+ è disponibile gratuitamente sul Google Play Store ed è ancora in fase sperimentale. Se possedete uno smartphone Android compatibile potete scaricarla seguendo il solito badge qui in basso. Fateci sapere come vi state trovando e se siete riusciti a farla funzionare a dovere.

Leggi anche: Samsung Galaxy S20 FE 5G vs OnePlus 8T



Vedi Post Originale: https://www.tuttoandroid.net/news/2020/10/24/sidesqueeze-plus-stringere-smartphone-847066/


0 Comments

Lascia un commento