Star è il nuovo servizio di streaming Disney che raccoglierà contenuti 20th Century, ABC, FX


Lorenzo Delli


Disney+ ha raggiunto la ragguardevole quota di 60 milioni di abbonati in tutto il mondo. Non solo: sono in tutto 100 milioni gli abbonati ai servizi al momento sotto l’ala protettiva di Disney, ovvero Hulu, ESPN Plus e il già citato Disney Plus. Ma i piani di casa Disney per il futuro sono diversi da quelli che ci aspettavamo.

Il gigante americano non sfrutterà Disney+ per proporre contenuti adatti ad un pubblico più adulto. I piani prevedono il lancio di Star, un servizio di streaming nuovo di zecca che, in sostanza, andrà a sopperire alla mancanza di Hulu al di fuori degli Stati Uniti. Da quanto riportato da The Verge, Star comprenderà contenuti di etichette di produzione quali ABC, FX, Freeform, Searchlight e 20th Century Studios. Perché quindi non lanciare Hulu oltreoceano? Semplicemente perché non è un marchio conosciuto.

Qualche esempio di serie TV prodotta da alcuni dei marchi appena citati? Eccovi accontentati:

  • ABC: Scrubs, Grey’s Anatomy, Lost, C’era una volta, The Good Doctor, Agents of S.H.I.E.L.D.
  • Freeform: Pretty Little Liars, Shadowhunters, La vita segreta di una teenager americana, Kyle XY
  • FX: The Shield, Nip/Tuck, Damages, Justified, The Americans, Fargo, American Crime Story, Legion

Star sfrutterà la piattaforma su cui si appoggia Disney+ per proporre contenuti diversi e appartenenti ai produttori già citati al di fuori degli Stati Uniti. Considerato che proprio Disney Plus funziona più che discretamente su quasi tutte le principali piattaforme di intrattenimento, Star potrebbe dimostrarsi più interessante del previsto.

In ogni caso maggiori dettagli verranno svelati da Disney in una delle prossime riunioni degli azionisti. Se tutto va bene il servizio aprirà i battenti nel 2021, anche se ci aspettiamo un lancio a scaglioni un po’ come è stato per Disney Plus.





Vedi Post Originale: https://www.smartworld.it/streaming/star-nuovo-servizio-streaming-disney.html


0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *