Rocket League, un quarto di miglio alla volta con Fast & Furious


In oltre cinque anni di vita Rocket League si è prestato a numerose collaborazioni, integrando nel proprio parco auto decine di veicoli iconici provenienti da film, franchise ecc. Inizialmente essi venivano rilasciati in forma di dlc, ed erano acquistabili in qualsiasi momento dalle rispettive pagine nei vari store digitali. Con il passaggio al modello free-to-play dello scorso anno ci sono stati però diversi cambiamenti nel gioco. Tra cui la “scomparsa” delle auto in forma di dlc singoli. Gli appassionati possono dunque mettere le mani sulle auto in questione in due soli modi.

Il primo prevede lo scambio delle carrozzerie (cioè delle auto) con altri utenti o tramite siti specifici. Il secondo implica l’acquisto diretto dei “pacchetti”, tramite crediti, all’interno dello store in-game. Pacchetti che ormai sono soliti essere disponibili per un tempo limitato; in genere una settimana o poco più. E così negli ultimi mesi Psyonix ha proposto a rotazione auto vecchie e nuove, tra cui quelle relative alla Nascar e alla Formula 1 che abbiamo trattato in uno speciale dedicato.

In attesa degli eventi e dei contenuti che diventeranno disponibili a luglio durante il Summer Road Trip passiamo ora al Fast & Furious 3-Car. Ovvero al pacchetto contenente tre delle auto più iconiche della celebre saga cinematografica: Pontiac Fiero, Dodge Charger e Nissan Skyline. Scopriamole insieme in questo speciale. Buona lettura.

I PACCHETTI DI FAST & FURIOUS

Grazie alla collaborazione con Universal Games Digital Platforms lo scorso 17 giugno sono approdate sullo store in-game di Rocket League tre auto provenienti dal franchise di Fast & Furious. Per la Dodge Charger e per la Nissan Skyline si tratta di un (gradito) ritorno, mentre per la Pontiac Fiero è un debutto assoluto.

Per l’occasione Psyonix ha lanciato diversi pacchetti, in grado di venire incontro a tutti i giocatori. Coloro che già possiedono la Dodge e la Nissan infatti possono acquistare le singole livree ufficiali dei film, oltre al solo pacchetto contenente la Pontiac Fiero.

Rocket League

Chi invece dovesse essere sprovvisto di tutto potrà scegliere di buttarsi sul Fast & Furious 3-Car. Un pacchetto completo contenente tutte e tre le auto più le rispettive livree e accessori. Molto apprezzabile il fatto che a differenza delle auto Nascar e Formula 1, queste qui potranno essere completamente personalizzabili a livello di livrea.

Ricordiamo infine che esse saranno disponibili nel negozio in-game fino a mercoledì 30 giugno. A luglio invece torneranno (temporaneamente) protagoniste le auto ispirate a film e franchise quali Supercar, Jurassic World e Ritorno al Futuro. Anche gli appassionati più recenti avranno dunque modo di mettere le mani su carrozzerie d’auto assai ambite tra i giocatori di Rocket League.

PONTIAC FIERO

Rocket League
La Pontiac Fiero del 1984, in questo caso con l’aggiunta di un motore a razzo per opera di Sean Boswell

La Pontiac Fiero è la vera new entry di turno in quel di Rocket League. Essa compare nel film Fast & Furious 9 (2021)Il quale è atteso nelle sale italiane il prossimo 18 agosto. Il nono capitolo della saga è stato distribuito già a maggio in oriente, mentre risale a tre giorni fa l’uscita nelle sale di America, Regno Unito e e Canada.

Nel film Roman Pierce e Tej Parker arrivano in Germania per incontrare Sean Boswell e i suoi amici Earl e Twinkie. Gli appassionati ricorderanno Sean in quanto protagonista di The Fast and the Furious: Tokyo Drift (2006), che pur essendo uscito “per terzo” a livello di vicende va collocato dopo Fast & Furious 6 (2013).

Rocket League

Sean ora lavora assieme a dei militari, per cui si cura di progettare motori a razzo destinati a jet. Uno di essi viene poi montato sull’auto in questione, che sarà poi guidata dal buon Roman (tutt’altro che felice, al pari di Tej, di tale fusione tra motore di jet e automobile).

A livello di hitbox la Pontiac Fiero appartiene alla categoria Hybrid, per cui si distingue per una buona manovrabilità e un’altezza più elevata rispetto ad altre auto. Come per le due colleghe a quattro ruote, la livrea “Reel” consentirà di applicare alla vettura quella ufficiale del film.

DODGE CHARGER

Rocket League
La Dodge Charger R/T del 1970, guidata da Dominic Toretto in più film della serie

Al pari della Nissan Skyline, la Dodge Charger debuttò su Rocket League nell’ottobre del 2017, quando divenne parte di un dlc acquistabile, allora, per un tempo illimitato. Non c’è dubbio del fatto che stiamo parlando probabilmente della più iconica delle auto di Fast & Furious.

Infatti compare in svariati film della saga, a cominciare dal primo capitolo, datato 2001. Qui l’auto si trova (almeno inizialmente) custodita nel garage di Dominic Toretto, che la costruì in gioventù assieme al padre, pilota da corsa.

Rocket League

Proprio la morte di quest’ultimo in un incidente causato da Kenny Linder farà sì in Dom si instilli una sorta di paura verso l’auto in questione. Tenuta non solo custodita, ma sostanzialmente sigillata nel suddetto garage. Un cimelio di cui pochi suoi amici sono a conoscenza, tra cui Brian O’Conner.

Che proprio nel primo film inizia (oltre a uscire con la sorella di Dom, Mia) a guadagnarsi la fiducia dell’audace organizzatore di corse clandestine. Nel gioco la Dodge Charger rientra nella categoria Dominus, una delle hitbox più bilanciate e versatili all’interno di Rocket League.

NISSAN SKYLINE

Rocket League
La Nissan Skyline R34 GT-R del 1999, con cui Brian O’Conner gareggia all’inizio di 2 Fast 2 Furious (2003)

Anche se rispetto alla Dodge Charger ha compiuto sostanzialmente una sola apparizione, la Nissan Skyline di Brian O’Conner rimane una delle più iconiche della serie. La troviamo all’inizio del secondo capitolo della saga, 2 Fast 2 Furious (2003), dove Brian conduce ora una vita da ricercato e street racer.

Per sopravvivere infatti ha nel frattempo deciso di entrare con tutte le ruote nel mondo delle corse clandestine. Qui intrattiene un rapporto di amicizia con un noto organizzatore di corse illegali, Tej Parker, che una sera lo contatta per l’ennesima corsa.

Rocket League

Il film inizia così con la gara tra Brian, la sua amica Suki e altri due avversari, in cui il pilota interpretato da Paul Walker (tragicamente scomparso nel 2013 a causa di un incidente) decide di schierare proprio la Nissan Skyline, con la quale vince senza troppe difficoltà.

Parlando delle hitbox del gioco la vettura in questione rientra nella categoria Hybrid al pari della Pontiac Fiero. Per conoscere e vedere maggiormente nel dettaglio tutte e tre le auto vi lasciamo al video di approfondimento qui sotto, realizzato dal nostro Claudio Szatko.



Leggi Post Originale: https://www.ilvideogioco.com/2021/06/28/rocket-league-un-quarto-di-miglio-alla-volta-con-fast-furious/


0 Comments

Lascia un commento