Rocket League, di corsa tra NASCAR e Formula 1 - IlVideogioco.com


Rocket League è uno di quei titoli che oggigiorno non necessitano di presentazioni, data la proverbiale fama che li precede. A oltre cinque anni dalla release la creazione di Psyonix continua a essere giocatissima, complice anche il passaggio al modello free-to-play avvenuto lo scorso settembre. Ma ciò non basta a giustificarne il successo, che passa anche attraverso il filone esports. Parliamo infatti di continui tornei e competizioni seguite da centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo, entusiaste di ammirare le prodezze al volante (e palla alla ruota) di veri e propri team professionistici. I quali operano nelle rispettive divisioni continentali.

Lo scorso 7 aprile ha avuto inizio la Stagione 3 (numerazione che inizia dal sopracitato passaggio al free-to-play), che come da tradizione ha annoverato delle nuove collaborazioni. Si tratta dell’uscita del NASCAR 2021 Fan Pack e del Formula 1 Fan Pack, che vogliono omaggiare il recente inizio delle nuove edizioni dei campionati automobilistici in questione. I giocatori di Rocket League hanno potuto acquistare i due pacchetti per un periodo di tempo limitato, per poter così mettere le mani sui bolidi fedelmente riprodotti. Scopriamoli insieme in questo speciale. Buona lettura.

NASCAR 2021 FAN PACK

Quando si parla della NASCAR (National Association for Stock Car Auto Racing) ciò che viene in mente ai più è, giustamente, il film della Dysney-Pixar Cars – Motori Ruggenti (2006). Noto lungometraggio che omaggia proprio il suddetto campionato automobilistico, che dopo il Super Bowl costituisce l’evento sportivo più seguito in America. Un evento che per giunta, quest’anno, vedrà il ritorno di gare in sterrato.

Cosa che non accadeva dal lontano 1970, e che è simbolicamente legato alla nascita del fenomeno. La NASCAR nacque ufficialmente nel 1948, dopo che nei vent’anni precedenti (in pieno proibizionismo) divennero sempre più popolari in america le vetture di serie (chiamate stock-cars). Auto modificate per andare più veloci che venivano usate dai contrabbandieri di alcolici per seminare la polizia.

Rocket League

Le prime gare infatti si svolgevano su sterrate e malmesse strade di campagna, che divennero via via sempre più popolari. Circuiti ovali, decine e decine di giri e auto veloci sono i segni distintivi di tali campionati, particolarmente amati negli Stati Uniti del sud. E così Rocket League ci ha proposto il NASCAR 2021 Fan Pack, mettendoci alla guida di tre auto: Ford Mustang, Chevrolet Camaro e Toyota Camry.

Rigorosamente a tema NASCAR, con le livree e gli adesivi di svariate scuderie motoristiche ufficiali prestigiose. Tutte e tre le auto rientrano, nel novero delle hitbox del titolo di Psyonix, nella categoria Dominus. Un insieme che comprende numerose vetture, come anche la McLaren 570S. La quale da ieri è tornata disponibile (sempre per un tempo limitato) all’acquisto tramite due pack differenti

FORMULA 1 FAN PACK

Pocanzi abbiamo menzionato il fatto delle hitbox. Come i giocatori abituali di Rocket League sapranno, nel gioco tutte le vetture hanno uguali “prestazioni”. Stessa velocità, stesso capacità di frenata ecc. L’unica cosa che distingue le auto sono le hitbox, che in questo caso può essere inteso come l’insieme dato dalle misure della macchina (lunghezza, larghezza e altezza) che determina sia la prospettiva da cui noi vedremo l’auto che il modo in cui sarà possibile colpire la palla.

Nel titolo di Psyonix le vetture sono divise in cinque (più una, Merc, anche se comprende due sole auto) grandi categorie di hitbox.  Octane, Dominus, Breakout, Hybrid e Plank. All’interno della stessa categoria, le auto si differenziano per linee ed estetica, ma funzionalmente colpiranno la palla nello stesso modo. Le differenti misure possono portare a eseguire più facilmente determinate azioni, come nel caso della categoria Dominus.

Rocket League

Auto tendenzialmente basse e lunghe, capaci di arrivare con più facilità al pallone (anche per effettuare parate) ma più in difficoltà negli scontri aerei, al netto della manovrabilità leggermente migliore. Una delle hitbox più equilibrate (assieme alla Octane) all’interno di Rocket League, di cui fa parte anche la Formula 1, compresa nell’omonimo Fan Pack.

Il primo passaggio di una partnership pluriannuale siglata con Psyonix, che vedrà altri eventi futuri a tema Formula 1, in concomitanza con quelli del campionato “reale”. Nel frattempo possiamo goderci questo pack, che oltre alla vettura comprende le livree ufficiali di tutti e dieci i concorrenti del Campionato Mondiale 2021 FIA Formula Uno. Per vederle nel dettaglio vi rimandiamo al video di approfondimento qui sotto, realizzato dal nostro Claudio Szatko.



Leggi Post Originale: https://www.ilvideogioco.com/2021/05/28/rocket-league-di-corsa-tra-nascar-e-formula-1/


0 Comments

Lascia un commento