Recensione Huawei P Smart 2021: batteria infinita e Freebuds 3 in regalo


Huawei guarda con fiducia al futuro e torna ad alzare l’asticella degli smartphone di fascia bassa con il nuovo Huawei P Smart 2021. Si tratta di un prodotto che ricorda, almeno dal punto di vista del design, il Huawei P40 Lite 5G (recensione) ma, di listino, costa decisamente di meno. Fra i suoi punti di forza ci sono sicuramente ben 4 sensori fotografici, un ampio display, una grossa batteria ma soprattutto una promozione lancio davvero invitate. Con l’acquisto di Huawei P Smart 2021, entro inizio ottobre 2020, riceverete in regalo le Huawei FreeBuds 3 del valore di circa 109 Euro e di estrema qualità.

Video recensione di Huawei P Smart 2021

 

Design & Ergonomia

Gli smartphone Huawei di fascia medio-bassa di questo 2020 sono tutti contraddistinti da una particolare colorazione verde e questo Huawei P Smart 2021 non è da meno. Indubbiamente si rivolge a un pubblico alla ricerca di uno smartphone di grandi dimensioni, con un ampio display probabilmente per giocare o guardare contenuti multimediali dato che è dotato di un pannello da ben 6,67 pollici con risoluzione FHD+ e tecnologia LCD IPS, al solito per la casa di buona qualità con un buon equilibrio dei colori.

Vista la tecnologia il sensore di impronte digitali non poteva che essere laterale, sul frame in alluminio, sufficientemente grande per raggiungerlo e utilizzarlo agevolmente mentre la fotocamera frontale è incastonata in un foro centrale.

Utilizzarlo con una sola mano ovviamente non è facile viste le dimensioni di 165,65 x 76,88 x 9,26 mm e per il peso pari a 226 grammi, provocato probabilmente dalla enorme batteria presente al suo interno da ben 5000 mAh.

La capsula auricolare è posta a ridosso della cornice superiore, quasi invisibile, di buona fattura durante le chiamate ma che purtroppo (ma la speranza era vana) non viene utilizzato durante la riproduzione audio in favore del solo speaker inferiore, di qualità discreta. È comunque presente il foro per il jack da 3,5 mm per le cuffie affiancato da una porta Type-C 2.0.

Funzionalità

Iniziamo subito col dire che Huawei P Smart 2021 è uno smartphone senza i servizi Google ma con i servizi di Huawei, come ormai siamo abituati a vedere a causa della imperterrita guerra commerciale da parte dell’amministrazione Trump nei confronti della casa cinese, che dunque non può collaborare con Google.

Non sono quindi presenti le app Gmail, Google Calendar, Google Drive, YouTube, Google Foto, Google Duo, Google Chrome, Google Play Store e nemmeno è possibile installarle in un secondo momento, al netto di escamotage che arrivano dal mondo del modding.

Sono però presenti i Huawei Mobile Services, che potete conoscere meglio nel nostro approfondimento. Questo significa che fra le applicazioni pre-installate trovate il classico set di applicazioni pronte per sostituire quasi tutte quelle mancanti. È infatti presente un’applicazione E-mail per gestire la posta elettronica, Calendario per soppiantare Google Calendar, Huawei Cloud al posto di Google Drive e i servizi della casa come Huawei Video al posto di Google Play Video e il lettore musicale Huawei Musica. Per trovare nuove applicazioni, e quindi sopperire alla mancanza del Play Store, c’è AppGallery che è uno store alternativo ufficiale di Huawei in rapida crescita (numerose app italiane sono sbarcate da poco, tra cui la nostra). Al suo interno mancano per ancora alcune app importanti come quelle di Facebook e WhatsApp ma c’è una soluzione.

L’ultima cosa da sapere è che qualora stiate effettuando il backup dei dati su Drive, non potrete ripristinarlo su questo Huawei P Smart 2021, perché non avendo i servizi Google non può recuperare i file salvati. Per tornare all’esempio di WhatsApp se volete passarvi le chat dal vecchio smartphone al nuovo, dovrete necessariamente trasferirvi il backup locale dal vecchio smartphone, senza passare dal cloud. La procedura è molto semplice: collegate il vecchio smartphone al computer, entrate nella memoria e salvatevi sul computer la cartella “WhatsApp”, dopodiché scollegatelo e collegate il P40 Lite e fate la procedura inversa, ovvero caricate i file sulla memoria. Adesso potete installare WhatsApp sullo smartphone ma, prima di partire con la configurazione, andate nel menu impostazioni -> App -> cercate WhatsApp e autorizzate i permessi (soprattutto il permesso di accedere alla memoria interna dello smartphone, Archiviazione), dopodiché potete continuare al configurazione del numero e ripristinare il backup. Ulteriori informazioni nella nostra guida su come ripristinare il backup di WhatsApp su smartphone Huawei.

All’interno di AppGallery ci sono numerose applicazioni che utilizziamo in Italia come RaiPlay, MediasetPlay, SkyGo, applicazioni di giornali, negozi e qualche social come Telegram, TikTok e altre, abbiamo fatto un video di aggiornamento al riguardo a ottobre 2020.

Prestazioni

Huawei P Smart 2021 è uno smartphone economico ma non per questo mal fornito lato hardware. Il processore è il recente HiSilicon Kirin 710A, che segna un momento di svolta dato che il produttore di tale processore è cambiato, sempre a seguito delle restrizioni dell’amministrazione americana. Si tratta di un octa-core con 4 core Cortex A71 e 4 core Cortex A53 con 4GB di RAM e 128 GB di memoria interna. Riesce ad eseguire qualsiasi operazione, ovviamente con giusto qualche secondo di tentennamento per quelle operazioni più pesanti.

Si tratta di un processore comunque più votato al risparmio dei consumi che alle performance e quindi adatto per un utilizzo prolungato.

Molto apprezzati la presenza della porta USB di tipo C, del foro per il jack audio delle cuffie e del doppio slot SIM + espansione per MicroSD.

Fotocamera

Il comparto fotografico è ricco e composto da un sensore da 48 MP (apertura f/1.8) + 8 MP (obiettivo ultra grandangolare da 120°, apertura f/2.4) + 2 MP (obiettivo di profondità, apertura f/2.4) + 2 MP (obiettivo macro, apertura f/2.4). Frontalmente invece il sensore selfie è 8 megapixel con apertura f/2.0.

A livello qualitativo gli scatti non sorprendono, sono decisamente buoni per la fascia di prezzo che ricoprono, al solito c’è una nitidezza abbastanza accentuata che in qualche occasione rischia di rovinare la foto. Molto buono il fatto di avere un sensore grandangolare per avere una prospettiva diversa e in maniera digitale si può scattare anche con zoom 2x.

In condizioni di luce scarsa è dove soffre ovviamente di più, anche nella modalità notturna dove la relativa opzione di scatto purtroppo riesce a migliorare la situazione ma non a fare miracoli.

L’applicazione fotocamera di Huawei è comunque come sempre molto completa e offre un sacco di funzionalità ed effetti che è possibile utilizzare per arricchire le proprie creazioni.

Sui video si può sicuramente migliorare, purtroppo si fa sentire l’assenza di una stabilizzazione, ottica e digitale, e anche qui un’eccessiva nitidezza.

Batteria & Autonomia

L’aspetto più positivo e concreto di questo smartphone è indubbiamente l’autonomia e il motivo è presto detto:

  • batteria da 5000 mAh, un’ottima capacità per un prodotto di questo tipo;
  • hardware equilibrato;
  • classica ottimizzazione software di Huawei che regola adeguatamente i consumi;
  • e l’assenza delle Google Apps, da sempre criticate per il loro grosso impatto sull’autonomia.

In questo modo Huawei P Smart 2021 riesce a superare senza alcun tipo di problema le 8-9 ore di display acceso. Inoltre, supporta la ricarica rapida a 22,5W che gli consente di caricare la batteria in circa 2 ore.

In conclusione

Huawei P Smart 2021 è disponibile in Italia al prezzo di listino di 229 Euro ma acquistandolo entro l’1 novembre 2020 riceverete entro in regalo le Huawei Freebuds 3 (qui la nostra recensione), cuffie True Wireless di estrema qualità con la riduzione attiva del rumore con un prezzo di listino di 179 Euro.
Indubbiamente il bundle promozionale rende il prodotto più allettante di quanto non lo fosse. Si tratta di uno smartphone conferma per l’azienda che va in diretta competizione con la mole di prodotti Xiaomi presente su questa fascia, il suo principale punto di forza è ovviamente la batteria dove al momento non ha rivali su questa fascia di prezzo, tutto il resto invece è buono ma in media come ad esempio comparto fotografico e display.

In fase di valutazione dovrete sicuramente pesare l’assenza delle Google Apps e la presenza dei servizi Huawei tra cui AppGallery, con tutte le conseguenze, o i benefici, del caso.

Altre offerte



Vedi Post Originale: https://www.tuttoandroid.net/speciale/recensioni/huawei-p-smart-2021-845764/


0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *