PosteMobile ancora in crescita e Poste Italiane supera gli obiettivi del 2021


Nelle prime ore di oggi, 23 marzo 2022, Poste Italiane S.p.A. ha comunicato i risultati finanziari del quarto trimestre e dell’esercizio 2021, dai quali emergono un superamento degli obiettivi del piano “24SI” e, con riguardo al comparto telco, una crescita interessante dell’operatore virtuale Full MVNO PosteMobile (facente capo a PostePay S.p.A. e attivo su rete Vodafone).

Poste Italiane vola nel 2021, PosteMobile cresce ancora

Lo stesso documento contiene anche un aggiornamento del piano industriale “2024 Sustain & Innovate”.

Venendo ai dati più interessanti comunicati, nel 2021 il Gruppo Poste Italiane ha messo a referto un utile netto pari a 1,6 miliardi di euro, che rappresenta una crescita del 31% rispetto al 2020 (405 milioni di euro nel solo quarto trimestre del 2021, con un bel +31,7% su base annua).

I ricavi complessivi dell’esercizio 2021 sono stati pari a 11,2 miliardi di euro (+6,6% rispetto al 2020), con 2,8 miliardi di euro nel quarto trimestre dell’anno (-6,4% A/A). Tra le varie voci, è di particolare interesse quella relativa ai ricavi da Pagamenti e Mobile, che sono stati pari a 882 milioni di euro nell’intero 2021 (in crescita del 19,6% rispetto al 2020) e pari a 263 milioni di euro nel solo quarto trimestre dell’anno (in crescita del 22,0% rispetto al 2020).

Questa crescita importante viene ricondotta alla significativa accelerazione sul fronte dei pagamenti digitali e tramite carta — i.e. PostePay, su cui trovate a questo link il nostro approfondimento —, ma anche ai “ricavi da servizi di telecomunicazione in crescita“, vale a dire PosteMobile.

PosteMobile: numeri importanti e clienti complessivi

Per quanto riguarda i principali trend operativi dei segmenti, il documento di Poste Italiane evidenzia come i ricavi di quello Pagamenti e Mobile dell’esercizio 2021 abbiano proseguito nella loro traiettoria positiva.

Quanto ai primi, i pagamenti con carta sono cresciuti nel 2021 del 22,4%, anno su anno, a 457 milioni di euro (+24,0% rispetto al quarto trimestre del 2020, pari a 136 milioni di euro nel quarto trimestre del 2021). Le transazioni con carte sono risultate in crescita nel 2021 del 29%, rispetto al 2020, toccano quota 2 miliardi; invece, le transazioni e-commerce nel 2021 si sono attestate a 519,9 milioni (+31,0% su base annua) e PosteID (la soluzione di identità digitale nazionale di Poste Italiane) è stata adottata a fine 2021 da 21,2 milioni di clienti (+73,2% rispetto al 2020).

Venendo all’argomento di nostro precipuo interesse in questa sede, i ricavi da servizi Telco sono aumentati nell’esercizio 2021 dell’8,8%, su base annua, arrivando a 309 milioni di euro (per una crescita del 5,9% rispetto al quarto trimestre del 2020) e sono stati pari a 78 milioni di euro nel quarto trimestre del 2021. Il merito di questi risultati importanti va attribuito ad una solida base clienti di 4,7 milioni di utenti (+2,2% su base annua rispetto a 4,6 milioni di utenti nell’esercizio del 2020). Questo dato, va precisato, comprende sia le utenze di rete mobile che quelle di rete fissa PosteMobile. L’operatore, e quindi Poste Italiane, ha beneficiato anche di un basso tasso di abbandono.

Il documento completo può essere consultato a questo link. A seguire il commento di Matteo Del Fante, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane:

«Stiamo attuando una strategia anti-fragile che ci consente di adattarci e di reagire con successo a questa fase di forte incertezza, una strategia che ci ha permesso di superare i nostri obiettivi del 2021 in termini di ricavi, risultato operativo e utile netto. Poste Italiane ha ottenuto risultati rilevanti, migliorando i propri numeri sia rispetto al 2020 che al 2019. Guardando, inoltre, agli ultimi 5 anni, abbiamo costantemente superato gli obiettivi del piano strategico, con l’utile netto del 2021 quasi raddoppiato rispetto al 2017.
La trasformazione industriale iniziata con il piano “Deliver 2022” e proseguita con il Piano “24SI” ha permesso di migliorare le performance dell’azienda, facendo leva sulla piattaforma di distribuzione omnicanale integrata del Gruppo.
Forti dei risultati conseguiti sul mercato dei pacchi, stiamo ora diversificando la nostra attività per diventare un operatore logistico ad ampio raggio, anche attraverso opzioni di crescita inorganica quali l’acquisizione di Plurima, focalizzata sulla nuova nicchia di mercato della logistica ospedaliera in rapida espansione.
I nostri nuovi canali abilitati su digitale e il network Business to Business to Consumer sostengono una solida crescita di ulteriori ricavi. Abbiamo raggiunto una media di 20 milioni di interazioni giornaliere, principalmente provenienti dai tutti i nostri nuovi canali, tra cui la rete PuntoPoste, a dimostrazione dell’enorme potenziale che la nostra base clienti può garantire per il futuro.
Recentemente abbiamo lanciato nuove iniziative strategiche, che ci consentono di rivedere al rialzo i nostri obiettivi per il 2022. Abbiamo firmato un accordo per acquisire il 100% di LIS al fine di consolidare la nostra crescita nel business dei pagamenti di prossimità e rafforzare l’offerta di acquiring e di prodotti per le PMI, in linea con la strategia omnicanale integrata al centro del nostro Piano.
Abbiamo dimostrato di saper affrontare e superare con successo scenari di stress e siamo convinti di essere in condizioni migliori rispetto al mercato per far fronte alla situazione attuale.
Alla luce di questi notevoli risultati, intendiamo proporre un aumento del dividendo da 0,486 euro per azione dell’anno precedente a 0,59 euro per azione quest’anno, anticipando il dividendo per azione originariamente previsto per il 2022 e migliorando ulteriormente la nostra generosa politica di dividendi.
A maggio di quest’anno Poste Italiane celebrerà i suoi 160 anni. Il nostro patrimonio unico ci ha sempre permesso di affrontare le sfide del presente e del futuro delle nostre comunità. Siamo una “platform company”, con un business diversificato, resiliente e sostenibile per tutti gli stakeholder. Poste Italiane è stata, è e sarà sempre vicina alle persone e presente tra le comunità in tutta Italia
».

Per le ultime notizie sulle offerte telefoniche di PosteMobile, visitate la nostra pagina dedicata.

Potrebbe interessarti anche: Operatori virtuali a confronto: ecco migliori e peggiori per limiti di velocità



Vedi Post Originale: https://www.tuttoandroid.net/news/2022/03/23/postemobile-crescita-4-7-clienti-risultati-2021-posteitaliane-940694/


0 Comments

Lascia un commento