Nel 2021 milioni di siti web non saranno accessibili da una parte di smartphone Android: ecco quali e perché


Vincenzo Ronca

Il 2021 vedrà un avvenimento relativamente importante per una parte di dispositivi Android e i contenuti web. In tutto questo gioca un ruolo centrale Let’s Encrypt, un servizio che si pone l’obiettivo di distribuire certificati di sicurezza HTTPS per siti web.

Let’s Encrypt è adottato da circa un terzo dei contenuti web a livello globale, dunque è estremamente diffuso. La novità consiste nell’annuncio che Let’s Encypt ha diramato nelle ultime ore, con il quale specifica che a partire da settembre 2021 i dispositivi non aggiornati oltre Android 7.1.1 potrebbero non essere abilitati all’accesso ai siti web che adottano il certificato di sicurezza ISRG Root X1. Questo significa che i dispositivi Android non aggiornati dopo il 2016 non potranno accedere ai siti web che adottano il certificato citato da Let’s Encrypt.

LEGGI ANCHE: rimanete aggiornati sul Black Friday 2020

Forbes ha stimato che i siti web che potrebbero risultare inaccessibili dai dispositivi appena citati dovrebbero aggirarsi attorno ai 200 milioni. Non dovrebbero esserci soluzioni definitive che non implichino l’aggiornamento del software.

Un possibile metodo per aggirare, almeno nel breve termine, il problema consiste nell’utilizzare un browser che non adotta la citata tipologia di certificati di sicurezza, come Firefox Mobile. Questo però non risolverà i problemi di accesso che non dipendono dal browser utilizzato.

Via: Android Police, ForbesFonte: Let’s Encrypt





Vedi Post Originale: https://www.androidworld.it/2020/11/08/nel-2021-milioni-siti-web-non-saranno-accessibili-parte-smartphone-android-quali-perche-731634/


0 Comments

Lascia un commento