L’app Che Mangio aiuta chi soffre di disturbi gastrointestinali


Che Mangio è un nuovo strumento tecnologico a supporto di medici e pazienti che permette di impostare facilmente il regime alimentare più adatto alle patologie gastrointestinali che interessano circa 24 milioni gli italiani tra colon irritabile, gastrite, reflusso gastroesofageo, colite ulcerosa e disturbi al fegato di varia gravità.

L’app medica completamente gratuita nasce con il patrocinio e la collaborazione dei medici dell’Associazione Italiana gastroenterologi e Endoscopisti Digestivi Ospedalieri per agevolare i pazienti nella spesa e nella preparazione dei pasti quotidiani.

L’app Che Mangio aiuta i pazienti con patologie gastrointestinali e anche i medici curanti

L’intento dell’app Che Mangio è quello di supportare il medico nella gestione dei pazienti che
soffrono di disturbi gastrointestinali e di permettere al paziente di sapere sempre cosa mangiare.

L’applicazione è molto intuitiva e permette al paziente di creare un proprio profilo in cui poter inserire le preferenze alimentari (onnivoro, vegano, vegetariano etc.) e le restrizioni necessarie a seconda della patologia di cui soffre.

Il paziente ha a disposizione alimenti e bevande che potrà consumare in sicurezza e una sezione in continuo aggiornamento con consigli e ricette curate da nutrizionisti.

L’applicazione è dotata inoltre di una sezione “Medici” che grazie alla geolocalizzazione permette al paziente di trovare il  professionista a lui più vicino e al medico di ottenere visibilità e di gestire i pazienti di
zona per eventuali studi e progetti.

Che Mangio è disponibile gratuitamente senza acquisti in-app né pubblicità e chiede solo l’autorizzazione per l’accesso alla posizione. A seguire trovate il badge per individuare l’applicazione nel Play Store di Google. Per l’installazione è sufficiente Android 5.0 o versioni successive.



Vedi Post Originale: https://www.tuttoandroid.net/news/2022/04/07/app-che-mangio-patologie-gastrointestinali-943192/


0 Comments

Lascia un commento