Fitbit può aiutarvi a migliorare la qualità del sonno monitorando la frequenza cardiaca


Diversi utenti ad oggi possiedono dispositivi indossabili, che si tratti di smartwatch o smartband la maggior parte vanta diverse funzionalità anche lato salute e il monitoraggio del sonno è una di queste funzioni. Google vuole aiutare gli utenti a migliorare la qualità del proprio sonno e ci spiega come i dispositivi Fitbit possono aiutarci a migliorare questo aspetto.

Google ci spiega come i dispositivi Fitbit possono migliorare la qualità del sonno

Con un post sul blog ufficiale il colosso di Mountain View ha deciso di spiegare ai propri utenti come i dispositivi indossabili Fitbit possono essere un valido aiuto nel miglioramento della qualità del sonno; per far ciò viene utilizzato un’altro tipo di misurazione che di primo acchito potrebbe non sembrare rilevante, ma invece lo è: la frequenza cardiaca.

I wearable dell’azienda monitorano la frequenza cardiaca durante il sonno e la registrano nell’app Fitbit per aiutare gli utenti a conoscere meglio le proprie abitudini.

Quando dormiamo il nostro corpo attraversa diversi tipi di fasi del sonno durante la notte (movimenti oculari leggeri, profondi e rapidi), il tempo trascorso in ciascuna fase può influenzare la qualità del sonno. Per poter beneficiare di una dormita come si deve è necessario che circa il 15-20% del sonno notturno sia costituito da sonno profondo, al risveglio gli utenti possono utilizzare lo strumento Fasi del sonno nell’app Fitbit per vedere quanto tempo hanno trascorso in ciascuna fase la notte precedente.

Quando si dorme la frequenza cardiaca dovrebbe essere inferiore a quella a riposo da svegli per consentire un riposo ristoratore, misurando questo parametro appena svegli con Fitbit gli utenti possono avere un’idea della propria frequenza cardiaca a riposo di base, così da poterla confrontare in seguito con i dati della frequenza cardiaca durante il sonno. “Quando sei in periodi di sonno profondo, dovresti vedere una frequenza cardiaca bassa con poche variazioni. Se d’altro canto, durante il sonno noti una frequenza cardiaca più alta del normale, o molta variabilità o picchi nella frequenza cardiaca, ciò può indicare una notte più agitata con conseguente sonno meno ristoratore”.

Infine Fitbit vanta un’ulteriore funzionalità, ovvero utilizza una combinazione di misurazioni come la frequenza cardiaca e i dati di movimento per calcolare il punteggio del sonno, dato che può far capire all’utente la qualità del sonno. Google sottolinea come qualsiasi valore superiore a 80 sia un punteggio del sonno da buono a eccellente, se il dispositivo Fitbit registra regolarmente valori più bassi l’utente potrà mettere in correlazione i punteggi del sonno registrati con le proprie abitudini, agendo di conseguenza per migliorare il dato in questione.

Potrebbe interessarti anche: L’app Google Health Studies contribuirà a migliorare la qualità del sonno



Vedi Post Originale: https://www.tuttoandroid.net/news/2024/03/18/fitbit-qualita-sonno-frequenza-cardiaca-1035570/


0 Comments

Lascia un commento