Call of Duty: Warzone, ecco la modalità Solitario

Come sappiamo, Call of Duty: Warzone è disponibile da pochi giorni e già arriva una nuova modalità, adatta a chi vuole giocare solo contro tutti e raggiungere Verdansk da solo: Solitario.

SOLITARIO, I DETTAGLI 

Le basi: In modalità Solitario, i giocatori vengono catapultati a Verdansk da soli seguendo le regole del Battle Royale. Questo significa niente compagni di squadra, nessun amico, ma soli con una pistola. Man mano che sopravviveranno contro un massimo di altri 149 giocatori, la nube di gas si espanderà restringendo l’area di gioco, proprio come avviene in una normale Battle Royale. Il Gulag accoglie ancora gli eliminati della Warzone, ma se si muore nello scontro 1v1, si è definitivamente fuori dalla partita.

La strategia in modalità Solitario: poiché in modalità Solitario non si hanno compagni di squadra su cui fare affidamento o che potranno guardarsi le spalle a vicenda, ogni decisione può determinare la vita o la morte.
Bisogna guardare l’angolo in alto a destra per vedere quanti giocatori sono entrati e tenere gli occhi aperti su dove si trovano quelle scie rosse. Se si è alla ricerca di uno scontro, bisogna seguire quelle piste. Altrimenti, si può atterrare in luoghi più remoti per costruire il proprio loadout prima di affrontare gli altri giocatori.

Una volta che si atterra, la raccolta di informazioni diventa l’arma più potente per la sopravvivenza. Oltre a prestare attenzione alla mappa tattica e alla mini mappa, bisogna essere particolarmente attenti a trovare ed equipaggiarsi con strumenti di ricognizione come il Drone di ricognizione, il Monitor del battito cardiaco e UAV. L’ultimo di questi può essere acquistato tramite le stazioni di acquisto, attive durante questa modalità.

A proposito delle stazioni di acquisto, si possono  ancora acquistare i kit per tornare in vita o trovarli in Verdansk. Inoltre, solitamente gli operatori muoiono all’istante quando la loro salute scende a zero, ma se hanno un kit, possono ritornare in gioco e vendicarsi.

Inoltre, la modalità Solitario è un ottimo modo per allenare fondamentali di Warzone. Le modalità da giocatore singolo sono una buona opzione per chi vuole allenarsi con le armi, con l’equipaggiamento, con i benefici e sulla conoscenza della mappa. Potendo contare solo sui propri sensi e sull’HUD, un match in modalità Solitario può offrire l’occasione per apprendere dall’esperienza per le prossime partite. Ulteriori dettagli a questo link.

CONSIGLI PER QUESTA VARIANTE

  • Giocate in modalità Solitario? La raccolta di informazioni è il miglior alleato: oltre a prestare attenzione alla mappa tattica e alla mini mappa, bisogna essere particolarmente attenti a trovare ed equipaggiarsi con strumenti di ricognizione come il Drone di ricognizione, il Monitor del battito cardiaco e UAV.
  • I contratti: questo vale per i contratti di esplorazione della mappa. Siccome si è da soli, il tempo per conquistare le posizioni è dimezzato rispetto ad altre modalità. Bisogna portare a termine i contratti e ottenere denaro per accumulare successivamente i loadout presso le stazioni di acquisto.
  • Imparare dalle partite in modalità Solitario: anche se possono avere meno possibilità di vincere, è necessario imparare da questa modalità per le prossime partite in squadra. Alcune partite in Solitario potrebbero fare la differenza tra perdere la prossima partita in Battle Royale e una meritata vittoria.

L’articolo Call of Duty: Warzone, ecco la modalità Solitario proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Rimaniamo in contatto

Hai una idea? Un prodotto che vorresti farci recensire? Oppure vorresti collaborare con noi?

Scrivici una email

admin@cellicomsoft.com

Seguici su Facebook

cellicomsoft su Facebook

Scarica l'app Android

cellicomsoft su Play Store

Contact Us