Archivi categoria: Total War: Three Kingdoms

Auto Added by WPeMatico

I migliori strategici/gestionali del 2019

Il 2019 è stato un anno prolifico per gli appassionati di giochi strategici gestionali. Non possiamo non menzionare Civilization VI uscito per PS4 che merita un voto molto alto (e presto leggerete la recensione). Il grande classico, però, è già uscito su Pc da anni e quindi non può essere inserito nella top 5. Impossibile, però, non parlare di come 2K sia riuscita a portare un gioco epico su console a portata di joypad.

Così come di Stellaris per console che ha regalato agli utenti PS4 ed Xbox One un’esperienza 4X sci-fi di sicuro impatto.

Interessanti anche molti titoli indie come il futuristico Age of Wonders: Planetfall. Gli amanti della storia ameranno il colossal Total War: Three Kingdoms che ci ha portati nella Cina dei Tre Regni. Tra i gestionali, il 2019 verrà ricordato per Tropico 6 e per Transport Fever 2 con quest’ultimo che offre l’opportunità di realizzare un impero ferroviario, portuale, stradale ed aereo.

La più grossa delusione per la nostra redazione, invece, è stato il colossal annunciato Imperator: Rome. Buon gioco, senza dubbio, ma non epocale come ci saremmo aspettati.

Detto questo, ecco la nostra top cinque sui migliori giochi strategici gestionali del 2019. Buona lettura.

5) INTERSTELLAR SPACE GENESIS 

Interstellar Space Genesis, firmato da Praxis Games, è un sandbox 4X vario con una curva d’apprendimento non ripida. Tuttavia richiede impegno e dedizione. È da considerarsi un ritorno al futuro di un gameplay che pensavamo fosse destinato al limbo. Una storia di fondo interessante ma non invasiva, eventi casuali integrati perfettamente nel corso dei turni, ed eroi con desideri e ambizioni. Una corposa mole di scelte tra diplomazia, albero tecnologico ed esplorazione.

Trattandosi di una produzione interamente indie, il risultato è a dir poco incredibile, pur accettando i compromessi sul fronte grafico, e va a collocarsi di diritto nella nicchia che annovera i migliori esponenti del genere. Considerando che il team di sviluppo ha tutte le intenzioni di migliorarlo, e che i margini sono ampissimi, siamo davvero felici di guardare al futuro del gioco con grande ottimismo.

4) AT THE GATES

Quando si sente parlare di Jon Shafer, la memoria ci porta a Civilization, una serie mitica, intramontabile. Non solo è per definizione il capostipite dei 4X (Explore, Expand, Exploit, Exterminate), ma ancora oggi i suoi capitoli più in là con l’età vengono giocati da una valanga di giocatori di tutte le età.

Ed è ovvio che At the Gates, primo genito di Conifer Games (la software house fondata da Shafer) abbia lasciato il segno nella nostra redazione. E non solo. Danny DSC che ha curato la recensione ha scritto nel commento finale:

Il lavoro di Jon Shafer è un’opera sapiente di design, ricerca dell’innovazione senza stravolgimenti, e di profondità e longevità uniche. È un titolo che richiede dedizione, impegno e pazienza.

Soprattutto nelle prime partite, il giocatore dovrà aspettarsi il game over senza troppe preoccupazioni. Ad ogni fallimento corrisponderanno nuove informazioni, strategie e tattiche da utilizzare in quelle successive. La grafica ad “acquarello” è uno spettacolo, il sonoro ci accompagna perfettamente, e nonostante la grande mole di informazioni, il gioco non stanca. È il classico: “ancora un turno e vado a dormire, no aspetta devo muovere questa unità, ancora un paio di turni”. Questo non significa che il titolo si rivolge solo ad utenti “hardcore”, perché grazie alla grandissima mole di tutorial, anche chi si avvicina per la prima volta a questo tipo di giochi potrà davvero divertirsi. Se amate i 4X, At The Gates non deve mancare nella vostra collezione.

Come non essere d’accordo?

3) FANTASY GENERAL II – INVASION

Realizzare un sequel a distanza di 23 anni è un compito che generalmente fa tremare le gambe. Soprattutto se il sequel in questione è quello di Fantasy General, che nel lontanissimo 1996 ridefinì il genere degli strategici-fantasy. Un compito non certamente facile anche per una software che è si al suo primo titolo ma che è composta da veterana dell’industria. Una bella sfida, vinta con pieno merito. Owned by Gravity ha realizzato per Slitherine, Fantasy general II – Invasion, che ci ha stupito sotto tutti i punti di vista. Owned By Gravity ha sviluppato il degno erede di Fantasy General, proponendo un gioco all’apparenza semplice, ma profondamente complesso e sfaccettato, con una buona storia e diverse scelte con impatti reali sul gameplay.

L’introduzione del sistema dei punti ferita e del valore regionale sono meccaniche che ci auguriamo vengano riproposte anche su altri prodotti, perché faranno la felicità degli amanti del genere. Moltissime unità, che a parte qualche piccola sbavatura sono riccamente sviluppate e non banali. Insomma, non manca sostanzialmente nulla.

2) THEA 2: THE SHATTERING 

Thea 2: The Shattering, è il degno erede del suo predecessore e va ad ampliare una formula collaudata, miscelandola con un sistema di gioco 4X che funziona sorprendentemente bene. Non è un gioco facile, non è per tutti, e richiede impegno. Il gameplay è infatti spesso punitivo e questo potrebbe scoraggiare molti.

Muha Games ha sfornato un sequel che ci riporta nell’atmosfera della mitologia slava. Un’ambientazione insolita ma altamente affascinata sfruttandola al meglio. Merita di figurare tra i migliori giochi strategici gestionali del 2019.

Nel suo commento finale, DannyDSC ha scritto:

Gli amanti dei 4X e degli strategici, saranno compiaciuti per un prodotto non hardcore, ma profondo e sfaccettato. Conoscendo poi la politica dei Muha Games, che vede espandersi un gioco con dlc gratuiti, non possiamo che essere soddisfatti.

And the winner is… Field of Glory: Empires

Il re dei migliori giochi strategici gestionali del 2019 è senza dubbio appannaggio di Field of Glory: Empires, firmato da Ageod e Slitherine. Lo ricordiamo per tanti motivi (anche per il trailer in latino) come ad esempio la possibilità di utilizzare 70 nazioni e che ognuna di esse avesse la sua storia e le sue unità specifiche. È un gioco che rende giustizia alla grandiosità dell’Impero Romano avendo tutto quello che si potrebbe volere da uno strategico di questo tipo.

Decisioni, ampia possibilità in materia di edifici, una moltitudine di unità. I concetti di Legacy Point e di Decadenza, sono due trovate di stile, specialmente la seconda. Fronteggiare la decadenza, sarà come combattere contro lo scorrere del tempo, ed è forse la battaglia più dura in tutto il gioco. L’intelligenza artificiale è arguta e aggressiva, e l’interfaccia è tra le migliori in circolazione. Passano in secondo piano alcune piccole e marginali (nel contesto) sbavature sul fronte grafico e sulla colonna sonora.

Danny DSC ha concluso la sua recensione così:

Negli ultimi tempi, Slitherine non ha sbagliato un colpo, e non ha errato puntando su Ageod per lo sviluppo di questo gioco, uno dei migliori strategici in circolazione. In grado, appunto, di rendere giustizia alla grandezza di Roma.

L’articolo I migliori strategici/gestionali del 2019 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di I migliori strategici/gestionali del 2019

Total War: Three Kingdoms, l’espansione Mandate of Heaven arriva a metà gennaio

Mandate of Heaven, il nuovo pacchetto di Total War: Three Kingdoms, sarà disponibile a partire dal prossimo 16 gennaio su Steam per Pc. Il prezzo sarà di 9,99 euro. Lo svela SEGA publisher dello strategico firmato da Creative Assembly.

È ambientato durante il periodo tumultuoso che precede la campagna principale del gioco, quando il malcontento circonda l’imperatore Liang mentre affronta una dura battaglia per il potere e le pericolose tribù dei Turbanti Gialli minacciano la sua dinastia.

Con undici fazioni giocabili tra nuove ed esistenti, nove personaggi unici e oltre quaranta unità, che includono un’ampia gamma di macchine d’assedio e strumenti da schierare sul campo di battaglia, Mandate of Heaven permette ai giocatori di Three Kingdoms di combattere una guerra su una scala ancora più vasta. Per la prima volta in Total War, Mandate of Heaven mette in scena una campagna che si evolve e dà la possibilità di giocare la campagna prequel direttamente nell’ambientazione del gioco principale, il che vuol dire che i giocatori potranno costruire un impero con cui vivere due momenti importanti della storia cinese.

Vediamo anche il video di presentazione della durata di due minuti abbondanti. Buona visione.

Corre l’inverno del 182 e il malcontento si è diffuso durante la dinastia Han. Carestia, peste e una tassazione asfissiante hanno gettato gli abitanti dell’impero verso la disperazione. A ovest, tre fratelli raccontano di un futuro possibile, un futuro senza l’impero Han, un futuro che inizia dalla ribellione, e accumulano schiere di seguaci che aumentano come un torrente in piena. Eppure, in un periodo così oscuro, c’è sempre una piccola luce che splende, coloro che cercano di riportare la pace in queste terre e porre fine a un tempo di sofferenze salvando l’antica dinastia dal collasso. Da questi eroi sorgeranno i Tre Regni…

Riuscirà una dinastia che dura da oltre 400 anni a sopravvivere?

CARATTERISTICHE DI MANDATE OF HEAVEN






  • 6 nuove fazioni giocabili, impero Han incluso.
  • 5 fazioni esistenti, con storie delle origini e nuove posizioni di inizio.
  • 9 nuovi personaggi unici, come i fratelli Zhang e l’imperatore Ling.
  • 40 nuove unità, come macchine d’assedio e unità di élite specifiche per fazione.

Il nuovo pacchetto capitolo sarà accompagnato anche da un aggiornamento gratuito per tutti i giocatori di Three Kingdoms. Puoi trovare maggiori informazioni su Mandate of Heaven e sull’aggiornamento gratuito nelle FAQ di Total War disponibili a questo indirizzo.

L’articolo Total War: Three Kingdoms, l’espansione Mandate of Heaven arriva a metà gennaio proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Total War: Three Kingdoms, l’espansione Mandate of Heaven arriva a metà gennaio

Total War: Three Kingdoms, arriva la Dynasty Mode

Interessanti novità per Total War: Three Kingdoms. Lo strategico si arricchirà della ventura modalità Dynasty progettata in collaborazione con Intel. Lo rendono noto SEGA e Creative Assembly, publisher e sviluppatore della serie che hanno comunicato che la novità sarà disponibile dalla settimana prossima, 8 agosto.

Questa nuova modalità horde-style consentirà ai giocatori di testare le proprie abilità di sopravvivenza contro ondate di nemici con livelli di difficoltà sempre crescenti, attraverso un esercito composto esclusivamente da tre hero unit.

Ecco il nuovo trailer. Buona visione.

I personaggi della Dynasty mode sono leggendariamente potenti e hanno accesso a una miriade di abilità uniche: dai personaggi dediti alla cura, a quelli con attacchi speciali che possono far esplodere gruppi di soldati in un colpo solo. Quando i nemici cadranno di fronte alla potenza dei vostri eroi, la loro forza e le loro dimensioni aumenteranno nel tempo e i generali scenderanno sul campo di battaglia con una terza ondata nel tentativo di fermare il tuo dominio. Sconfiggendoli, si guadagneranno punti extra per i vostri eroi da spendere in nuove abilità.

I giocatori possono anche aumentare il livello di sfida usando il nuovo dispositivo di scorrimento delle dimensioni dell’unità che consente ai giocatori di aumentare drasticamente le dimensioni delle unità nemiche che affrontano dagli 80 uomini standard fino a 960 uomini per unità. Questo metterà alla prova sia le abilità degli eroi – sia le prestazioni dei Pc dei giocatori.

Ecco le immagini.





Ricordiamo che di recente, Total War: Three Kingdoms si è arricchito con lo strumento per le mod.  Dallo scorso 6 luglio, infatti, gli utenti possono realizzare nuovi eventi, scenari, personaggi, modificare caratteristiche come, ad esempio, l’interfaccia grafica e le diverse unità oltre a tanto altro. Ovviamente si potranno anche condividere (e quindi scaricare) le proprie creazioni degli utenti grazie al Workshop di Steam.

L’articolo Total War: Three Kingdoms, arriva la Dynasty Mode proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Total War: Three Kingdoms, arriva la Dynasty Mode

Total War: Three Kingdoms, ecco il tool per le mod

Total War: Three Kingdoms si arricchisce con gli strumenti ufficiali per il modding. Da adesso, in pratica, gli appassionati possono utilizzare il tool ufficiale di SEGA e Creative Assembly.

Gli utenti possono così realizzare nuovi eventi, scenari, personaggi, modificare caratteristiche come, ad esempio, l’interfaccia grafica e le diverse unità oltre a tanto altro. Ovviamente si potranno anche condividere (e quindi scaricare) le proprie creazioni grazie al Workshop di Steam.

Non sarà però possibile andare più in profondità: mappe della campagna, file audio o il codice di gioco. Chi ha il gioco nella propria libreria di Steam può scaricare il programma.

Ecco tutte le novità sull’ottimo strategico che il nostro DannyDSC ha recensito. Giusto ricordare che tutti i dettagli che leggerete sono stati pubblicati dal publisher e dagli sviluppatori sul blog ufficiale della serie.

LE NOVITA’

Gli sviluppatori sono consapevoli del fatto che il modding sia un aspetto molto importante all’interno della community di Total War. L’Assembly Kit ed il supporto dedicato nella sezione Workshop di Steam per Total War: Three Kingdoms sono disponibili ed aiuteranno gli appassionati.

NON SONO UN MODDER. CHE COSA SIGNIFICA?

Significa che gli appassionati potranno trovare una vasta gamma di mod tra cui cambiamenti alle skin delle unità, modifiche al bilanciamento, nuove mappe di battaglia, mod contenenti script, nuovi elementi dell’UI, nuovi eventi, nuovi personaggi e molto altro.

È possibile trovare queste mod nel Workshop di Steam, esattamente come per gli altri titoli della serie come Warhammer II e Rome II. Cercate la mod che più vi attrae, attivate la sottoscrizione e verificate che si carichi nel programma di avvio per mod la prossima che avviate il gioco.

PROBLEMI RISCONTRATI

Sono stati riscontrati problemi inaspettati durante il download delle mappe da battaglia personalizzata tramite le sale d’attesa multigiocatore. A volte, scaricando una mappa, il gioco si blocca per un certo lasso di tempo, spostando in alcuni casi i giocatori in sale d’attesa separate. Inoltre, è possibile che il gioco vada in crash quando si prova a caricare un replay, dopo aver abbandonato una partita giocata su una mappa scaricata tramite la sala d’attesa.

Gli sviluppatori stanno lavorando ad una soluzione e consigliano di scaricare le mappe dalla sezione Workshop di Steam prima di provare a usarle in battaglie multigiocatore.

E PER I MODDER?

Il processo di modding rimarrà prevalentemente lo stesso dei titoli precedenti. Gli sviluppatori consigliano di visionare le guide già esistenti da ROME II in poi ed essere così pronti per la pubblicazione.

GLI STRUMENTI DISPONIBILI

Creative Assembly offre ulteriori dettagli. Leggiamo:

L’Assembly Kit torna con Dave (per le modifiche al database), Terry (per la creazione delle mappe di battaglia), BoB (per la compilazione di pack files) e il Variant Editor (per le modifiche alle collezioni di modelli di unità). Abbiamo inoltre messo a diposizione alcune risorse artistiche in grado di aiutare nella creazione di risorse personalizzate.

Abbiamo ascoltato la community del modding e abbiamo sottoposto tutte queste novità a test approfonditi che migliorino la stabilità e permettano di creare nuove funzionalità che favoriscano l’usabilità. Dovresti inoltre riuscire a modificare i pack files servendoti degli strumenti di gestione appositamente creati dalla community.

PER COSA È POSSIBILE CREARE UNA MOD?

Di seguito sono elencati i vari aspetti del gioco per i quali è possibile realizzare una mod:

  • Startpos.
  • CEO (vedete sotto).
  • Tabelle di database.
  • Definizioni delle variant mesh.
  • Mappe di battaglia.
  • Script LUA (ringraziamo Vandy per il suo contributo!).
  • Nuovi ritratti dei personaggi.
  • Modelli e animazioni personalizzati.

Tuttavia, gli aspetti del gioco di seguito elencati non possono essere soggetti a mod:

  • Mappe delle battaglie della campagna.
  • Esagoni della mappa della campagna (ovvero la mappa logica della campagna).
  • File audio.
  • Codice del gioco.
  • Creazione di risorse di battaglia quali:
    • Prefab.
    • File audio.
    • Scene composite.
    • VFX.

POTENZIAMENTO DEGLI STRUMENTI

Di seguito troverete alcune nuove funzionalità da usare con i vecchi strumenti e che aiutano a rendere il modding ancora più semplice.

BOB

  • Ora prevede un’azione per processare i CEO.

DAVE

  • Pannelli di supporto con funzione di ancoraggio, per una maggiore libertà di posizionamento di più tabelle.
  • Integrazione di Excel, inclusa la possibilità di modificare le tabelle Excel direttamente da Dave.
  • Grafici dipendenze delle tabelle che mostrano i collegamenti.
  • Aggiungete i gruppi in alto per accedere più facilmente alle tabelle dedicate a specifiche funzioni (ad esempio, aggiungere nuove unità); potrete inoltre condividerle con altri modder e integrarle in Excel.
  • Rimane attiva la possibilità di cercare e filtrare le tabelle, nonché di visualizzarne il diagramma e altre funzionalità di base come in precedenza.
  • Le impostazioni delle preferenze sono rimaste invariate.
  • Sono attive funzionalità quali la possibilità di mostrare le differenze di database, applicare comandi dai file, salvare comandi di aggiornamento e aprire cartelle di modifiche locali.
  • Dave prevede una nuova funzione di esportazione dei CEO, in aggiunta a quella classica.
  • Le query SQL, la ricerca globale e gli strumenti di tweak sono rimasti invariati.

TERRY

  • Un maggior numero di tipi di suggerimenti da parte dell’IA rispetto a Warhammer II.
  • È stato attivato il collocamento delle posizioni acquisite (acquisisci aree), delle spline dei fiumi e delle scene composite.

NOVITÀ

Rispetto ai titoli precedenti, Total War: Three Kingdoms prevede una base di dati maggiore, motivo gli sviluppatori consigliano di controllare in che misura i vecchi sistemi sono stati ulteriormente sviluppati. Ad esempio, ora sono disponibili nuove tabelle di dati per le mod delle unità che controllano la prestazione in fase di valutazione della risoluzione automatica e dell’IA.

Inoltre, i tratti e le dotazioni dei personaggi sono ora riuniti sotto un unico sistema detto CEO (Campaign Effect Object), ovvero sottoinsiemi di tabelle all’interno di Dave che, una volta completate, devono essere integrate in un file ESF tramite l’apposita funzione di compilazione del CEO presente in Dave.

Purtroppo, il gioco allo stato attuale è in grado di leggere solo un file CEO alla volta da un’unica mod e similmente alle mod startpos, le mod in grado di modificare i file CEO non saranno compatibili l’una con l’altra.

Il team ha realizzato risorse all’interno della directory Assembly_kit/artist_resources che consentiranno ai modder di fare illustrazioni in 2d dei propri personaggi, divise in componenti che ne riflettono l’atteggiamento e l’armatura. Troverete la relativa documentazione all’interno della directory stessa.

GESTIONE DELLA SEZIONE WORKSHOP

Creative Assembly spiega che la sezione Workshop sarà gestita in prima persona da loro e che rimuoveranno qualunque mod che non rispetti i termini prestabiliti dall’EULA del gioco. Cliccate qui per leggere l’EULA nella sua versione integrale.

L’articolo Total War: Three Kingdoms, ecco il tool per le mod proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Total War: Three Kingdoms, ecco il tool per le mod

Total War: Three Kingdoms, c’è il Reign of Blood

Sangue ed effetti per rendere l’azione più truce stanno arrivando in Total War: Three Kingdoms. SEGA e Creative Assembly hanno annunciato il Reign of Blood Effects Pack.

In modo non troppo diverso da quanto già fatto, ad esempio, per Total War: Attila col dlc Blood and Burn, ed in Total War: Rome II grazie al Blood Pack, ed altri titoli della serie strategica, arriva tramite espansione digitale un pacchetto che aggiunge il sangue e nuove animazioni.

Il Reign of Blood Effect Pack sarà disponibile tra una settimana, giovedì 27 giugno, ed introdurrà nuove animazioni ed uccisioni in modalità Campagna e Battaglia. Il che significa che è possibile assistere a dettagli sadici come decapitazioni e cadaveri carbonizzati. Va da se che, in base al Paese di residenza, questo dlc potrebbe innalzare il limite delle restrizioni d’età del gioco principale. Ovviamente, aggiungiamo noi, non è adatto per i più giovani.

Ecco il video che offre sequenze forti e sconsigliate ai più sensibili.

Reign of Blood sarà disponibile su Steam qui.  Una volta scaricati, gli effetti possono essere attivati nelle impostazioni grafiche avanzate di Total War: Three Kingdoms.

SINOSSI

Rivivete l’esperienza dei campi di battaglia dell’antica Cina in ogni cruento dettaglio con il pacchetto di effetti Reign of Blood per Total War: Three Kingdoms. A seguire tutte le novità del dlc.

EFFETTI IN CAMPAGNA

  • Nuove immagini dell’evento della campagna raffiguranti sangue e violenza.
  • Nuovi effetti di sangue per le animazioni dei combattimenti tra personaggi.

EFFETTI IN BATTAGLIA

  • Smembramento umano: arti mozzati e decapitazioni.
  • Smembramento equino: zampe mozzate.
  • Corpi carbonizzati.
  • Il sangue schizza all’impatto delle armi.
  • Nuove animazioni di morte per i personaggi contro la fanteria.
  • Cadaveri come parte della scenografia del campo di battaglia.
  • Quantità di sangue: aumentate o riducete il livello di violenza a piacimento.

IMMAGINI

Diffuse anche una manciata di immagini piuttosto esplicite. Eccole.




L’articolo Total War: Three Kingdoms, c’è il Reign of Blood proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Total War: Three Kingdoms, c’è il Reign of Blood

Un milione di copie vendute per Total War: Three Kingdoms

Total War: Three Kingdoms è diventato il titolo più venduto della serie di Creative Assembly e SEGA, superando un milione di copie vendute nella prima settimana. Questo traguardo è la conferma di un debutto da record, in cui il gioco ha superato qualsiasi titolo strategico concorrente su Steam registrando così il più grande lancio del 2019 sulla piattaforma fino ad oggi.

Rob Bartholomew, chief product officer del titolo uscito lo scorso 23 maggio, ha sottolineato:

Sapevamo di avere qualcosa di speciale con Three Kingdoms, ma la risposta dei giocatori, vecchi e nuovi, ha superato ogni aspettativa. Stiamo leggendo alcuni dei migliori commenti dedicati a Total War. Siamo molto orgogliosi.

Total War: Three Kingdoms immerge i giocatori nell’Antica Cina dove vestiranno i panni di potenti signori della guerra, banditi e diplomatici in lotta per il titolo di imperatore. Il gioco è stato acclamato per i nuovi e rivoluzionari diplomacy e social system, portando nuova profondità e narrazione in Total War, in un modo che i giocatori non hanno mai visto prima.

Total War è ambientato per la prima volta in Cina e ha dato vita all’arte vibrante, ai paesaggi lussureggianti e ad un dinamico accompagnamento sonoro. Con diverse modalità di gioco basate su eventi storici dell’epoca e alle leggende romantiche che hanno affascinato il pubblico per secoli, Total War: Three Kingdoms è la miglior ricreazione di uno dei periodi più avvincenti della storia globale.

L’articolo Un milione di copie vendute per Total War: Three Kingdoms proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Un milione di copie vendute per Total War: Three Kingdoms

Trailer di lancio per Total War: Three Kingdoms

Il 23 maggio è dietro l’angolo e Total War: Three Kingdoms è pronto per il suo debutto. SEGA ha diffuso così il trailer di lancio del suo strategico per Pc in arrivo su Steam.

Il titolo, come è facile intuire, porta gli appassionati nella Cina feudale.
Un eroe sorge mentre una nazione si sgretola. Con il sangue della dinastia Han che scorre nelle sue vene e un cuore che batte solo per il bene del suo paese, Liu Bei è irremovibile contro le incredibili avversioni. I suoi nemici hanno più denaro, più soldati, armi e territori. E Liu Bei? Lui ha il suo popolo…

Tra una sola settimana, questo outsider ed i suoi fratelli giurati si scontreranno contro la crudeltà di Dong Zhuo, la potenza di Sun Jian e contro l’astuzia di Cao Cao per il controllo dell’Antica Cina.

TRAILER

IMMAGINI












L’articolo Trailer di lancio per Total War: Three Kingdoms proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Trailer di lancio per Total War: Three Kingdoms

Dong Zhuo è protagonista del nuovo trailer di Total War: Three Kingdoms

Dung Zhuo è protagonista del nuovo trailer di Total War: Three Kingdoms in fase di sviluppo da Creative Assembly in arrivo il 23 maggio.

Guardiamo il mondo crollare mentre Dong Zhuo prende il controllo della Cina. Il malvagio signore della guerra non si fermerà davanti a nulla per raggiungere il suo obiettivo di dominio assoluto.

Dong Zhuo è spinto dall’avidità e dalla sua necessità di incitare paura e il suo unico obiettivo è abbattere tutti coloro che ostacolano la sua strada. Il suo stile di gioco si basa sull’esecuzione di funzionari governativi che rivendicano come propri gli stati vassalli e sull’esecuzione di quelli troppo deboli per insorgere contro di lui. Con la Dinastia Han nelle sue grinfie e la forza della sua intimidazione quasi inarrestabile, la vittoria sarà presto a portata di mano.

I giocatori possono sbloccare la campagna di Dong Zhuo sconfiggendo il suo esercito in una battaglia o raggiungendo il grado di Imperatore, portando così a 12 il numero totale di warlord giocabili. Ognuno dei warlord ha i suoi punti di forza che i giocatori dovranno impiegare per unificare l’Antica Cina.

L’articolo Dong Zhuo è protagonista del nuovo trailer di Total War: Three Kingdoms proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Dong Zhuo è protagonista del nuovo trailer di Total War: Three Kingdoms

Total War: Three Kingdoms ha una nuova data di lancio

Slitta l’uscita di Total War: Three Kingdom. Lo strategico ad ambientazione storica di Creative Assembly non debutterà il 7 marzo come previsto ma il 23 maggio.

I giocatori Pc dovranno quindi aspettare un ancora un po’ per poter mettere le mani sul nuovo capitolo della serie. Rob Bartholomew, figura chiave di Creative Assembly, ha spiegato:

Siamo nella fortunata posizione di poter fare la cosa giusta per i nostri giochi, e in questo caso, ci prenderemo un po’ di tempo per preparare il tutto. Per noi è importante consegnarvi un gioco divertente e non vediamo l’ora di mostrarvi cosa abbiamo in serbo.

L’articolo Total War: Three Kingdoms ha una nuova data di lancio proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Total War: Three Kingdoms ha una nuova data di lancio

Total War: Three Kingdoms, l’antica arte dello spionaggio in un video

Le spie sono protagoniste di questo nuovo trailer su Total War: Three Kingdoms, strategico ad ambientazione storica firmato da Creative Assembley e SEGA in arrivo per Pc il prossimo 7 marzo.

Scopriamo, quindi, questa nuova funzionalità avanzata che può aiutare i giocatori a raggiungere il potere.

In Total War: Three Kingdoms, le spie possono intrufolarsi dietro le linee nemiche per avvelenare, assassinare e persino incitare alla guerra. Dovranno mantenere un basso profilo in un primo momento, condividendo segreti più piccoli come il movimento delle truppe nemiche. Ma, una volta saliti tra le fila, possono mettere in ginocchio i nemici.

Tuttavia, il tradimento non è privo di pericoli: se una spia viene catturata, rischia un’esecuzione brutale. Certo, possono sempre tradire per salvarsi, tornando da noi nei panni di un doppio e subdolo agente. Il nostro più importante generale combatte per la tua gloria o potrebbe tradirci? Insomma, le spie possono essere un’arma a doppio taglio.

Unificare la Cina non è mai stata un’impresa facile… spazio al video, lungo ben 8 minuti abbondanti su Total War: Three Kingdoms. Buona visione.

L’articolo Total War: Three Kingdoms, l’antica arte dello spionaggio in un video proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Total War: Three Kingdoms, l’antica arte dello spionaggio in un video

Total War: Three Kingdoms, nuovo trailer

Creative Assembly ha oggi pubblicato un nuovo cinematic trailer di Total War: Three Kingdoms, che in questo momento è il titolo che ha raggiunto il più alto numero di pre-order nella storia del franchise.  Il video introduce la feroce fuorilegge Zheng Jiang e i suoi devoti guerrieri, pronti a uccidere chiunque intralci la loro strada.

Ecco il video.

Le dinastie e la nobiltà non hanno alcun significato per Zheng Jiang, che vede la sua forza e la sua impietosa furia come un segno del suo destino. La furia della regina fuorilegge non cesserà fino a quando non vedrà bruciare i suoi nemici.

Il prossimo titolo della serie strategica di Total War sarà disponibile il 7 marzo. Vi lasciamo ad un tris di immagini.



L’articolo Total War: Three Kingdoms, nuovo trailer proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Total War: Three Kingdoms, nuovo trailer

Il diplomacy system di Total War: Three Kingdoms si mostra in un nuovo video

SEGA ha pubblicato  la seconda e ultima parte di un video sul diplomacy system di Total War: Three Kingdoms, disponibile dal 7 marzo 2019. Riscritto da zero, questo nuovo sistema introduce una serie di strumenti diplomatici che permettono ai giocatori di creare e gestire vari elementi di gioco: dall’utilizzo di nuovi beni scambiabili come leva nelle negoziazioni, inclusi oggetti, personaggi ausiliari e forniture alimentari alle contrattazioni utili per trovare l’affare migliore o minacciare gli altri signori della guerra.

La diplomazia quindi, diventa uno strumento di governo subdolo e potente allo stesso tempo, usata sia per costruire relazioni sia per manipolare opinioni, formare coalizioni e mediare tra i valori popoli, avendo come unico obiettivo quello dell’ascesa al trono.

Vi lasciamo alla seconda parte del video. Buona visione.

A seguire, invece, la prima parte:

Giuseppe Stecchi

L’articolo Il diplomacy system di Total War: Three Kingdoms si mostra in un nuovo video proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Il diplomacy system di Total War: Three Kingdoms si mostra in un nuovo video

Total War: Three Kingdoms, la mappa rivelata nel trailer

L’antica Cina ed i suoi territori sono protagonisti dell’ultimo trailer di Total War: Three Kingdoms in cui è possibile dare uno sguardo alla mappa della campagna di gioco.

La clip risalta una terra ricca di colori vibranti e di dettagli ma tormentata dalla tirannia e dai tumulti.

In questo periodo di caos, i cieli brillano sul Signore della guerra Sun Jian, La Tigre di Jiangdong, nel momento in cui trova il leggendario sigillo imperiale: un manufatto che si dice sia riuscito a raggiungere il vero imperatore. Pensando che il destino l’abbia scelto per governare, egli raduna i suoi figli dalla sua parte. È giunto il momento di porre fine al conflitto e di unificare una terra divisa.

Storicamente, la famiglia Sun ha avuto un ruolo vitale nel periodo dei Tre Regni stabilendo il regno di Sun Wu; ed è qui che ha inizio il loro viaggio dinastico.

Il prossimo titolo storico della serie strategica di Total War sarà disponibile nella primavera del 2019.

L’articolo Total War: Three Kingdoms, la mappa rivelata nel trailer proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Total War: Three Kingdoms, la mappa rivelata nel trailer

Annunciato Total War: Three Kingdoms, debutto in autunno

La serie Total War torna ad attingere dalla storia orientale. E questa volta per fare il suo esordio in Cina. SEGA Europe ha infatti annunciato il suo nuovo titolo strategico: Total War: Three Kingdoms. Sarà questo il prossimo grande capitolo della saga firmata da Creative Assembly. Il gioco sarà lanciato nell’autunno del 2018 su Pc via Steam.

Ecco il trailer d’annuncio:

Siamo nel 190 d.C. e la Cina è in tumulto. La dinastia Han si sta sgretolando con l’imperatore bambino, un mero burattino nelle mani del tiranno Dong Zhuo. Il potere del regime brutale ed oppressivo cresce mentre l’impero scivola nell’anarchia. Eppure c’è ancora speranza riposta in tre eroi, che hanno giurato fratellanza  di fronte alle calamità. I signori della guerra di grandi famiglie seguono l’esempio, formando una fragile coalizione nel tentativo di sfidare la legge spietata di Dong Zhuo. Il futuro della Cina è nelle loro mani, ma l’ambizione personale minaccia la loro debole alleanza.

Ispirato dalla bellezza e dallo stile artistico di quell’epoca, Total War: Three Kingdoms prende vita con gli eroi di questo affascinante periodo mentre lottano per unificare la Cina sotto un’unica bandiera. Ecco anche le prime tre immagini.

sc05_0030_v002_1515583114
sc03_0020_v002_1515583103
sc04_0040_1515583105

Condividi questo articolo


L’articolo Annunciato Total War: Three Kingdoms, debutto in autunno sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Annunciato Total War: Three Kingdoms, debutto in autunno