Playstation VR, ecco VR Stories

Sony Interactive Entertainment Italia ha annunciato VR Stories, una nuova esperienza d’intrattenimento gratuita realizzata in esclusiva per l’Italia e scaricabile gratuitamente, a partire da oggi, dal’app Littlstar (disponibile su PS Store).

Qui il trailer di lancio ufficiale. Buona visione.

L’ESPERIENZA DI VR STORIES

Per celebrare i videogiocatori italiani desiderosi di vivere nuove esperienze grazie a PlayStation VR (PS VR) e tutti gli utenti interessati ad immergersi nella realtà virtuale, Sony Interactive Entertainment Italia ha sviluppato una sezione dedicata a una variegata e trasversale selezione di contenuti di intrattenimento: VR Stories. Sport, eventi, viaggi e suspense sono infatti le categorie del nuovo ecosistema, ideato appositamente per intercettare i desideri di un pubblico sempre più ampio ed eterogeneo. Ben cinque contenuti saranno disponibili sin dal lancio, mentre altre due esperienze uniche arricchiranno il roster a partire dal mese di marzo.

Con oltre 5 milioni di unità vendute in tutto il mondo, PlayStation VR ha reso il sogno della realtà virtuale a portata di tutti, e proprio per questo Sony Interactive Entertainment Italia, grazie alla collaborazione dell’agenzia H48 e alla tecnologia messa a disposizione da Impersive, ha deciso di impegnarsi attivamente, con l’obiettivo di realizzare contenuti inediti che intercettino i gusti e le passioni del pubblico italiano ed enfatizzino le peculiarità dell’Italia.

VR Stories

Partendo dallo sport, che ospiterà i tifosi della S.S. Lazio e di FC Internazionale Milano, permettendo agli appassionati del club capitolino di solcare il cielo sopra lo stadio Olimpico sulle ali dell’iconica aquila Olympia; e aprendo ai fan della società milanese le porte per incontrare i loro beniamini e scambiare con loro quattro chiacchiere virtuali. Entrambi i contenuti sono disponibili già da oggi.

All’interno della categoria Eventi sarà possibile seguire da vicino uno degli artisti italiani più popolari e amati: J-AX. Grazie a VR Stories, i fan del cantante milanese potranno curiosare dietro le quinte della realizzazione della canzone Ostia Lido e ascoltare l’intervista speciale rilasciata dall’artista in esclusiva per gli utenti PlayStation.

Nell’area Viaggi si potranno invece esplorare alcune delle principali città d’arte italiane per godere delle loro meraviglie in modo del tutto innovativo: dei veri e propri pellegrinaggi virtuali alla scoperta dei capolavori artistici e culturali del Paese, in cui l’utente potrà godere di un punto di osservazione inedito e privilegiato. Il viaggio inizierà al lancio con un esclusivo tour delle strade di Venezia per scoprire i segreti nascosti fra i vicoli de La Serenissima. Proseguirà a marzo per le vie della Città Eterna di Roma, tutta da scoprire grazie al supporto di un Cicerone d’eccezione, una figura misteriosa che ne conosce ogni angolo.

Infine, per gli spiriti più avventurosi, nella categoria Suspense si prospetta la scoperta di alcuni tra i luoghi inesplorati e spesso poco conosciuti del Bel Paese, ma al contempo misteriosi e ricchi di fascino, come l’antico borgo di Consonno, un parco delle meraviglie abbandonato, incastonato fra i monti e diventato oggi una città fantasma. Il brivido continua a marzo lungo le rive del Po, nei pressi dell’enorme veliero costruito da Alberto Manotti, noto come “il Re del Po”: qui gli utenti seguiranno un gruppo di tre amici durante un weekend di campeggio nella natura, per vivere un’avventura legata a un culto segreto e una leggenda inquietante.

A PROPOSITO DI VR STORIES

Marco Saletta, general manager di SIE Italia, ha dichiarato:

Gli utenti di PS VR stanno aumentando costantemente e i risultati ottenuti sinora hanno superato le nostre aspettative iniziali. Trattandosi di una tecnologia relativamente giovane non ci sono regole predefinite sulle possibilità di creazione di contenuti e gli stessi sviluppatori stanno scoprendo, giorno dopo giorno, sempre nuove modalità di realizzazione delle esperienze in realtà virtuale. Per questo motivo abbiamo deciso di dare il nostro contributo fattivo e impegnarci nella creazione di contenuti locali incentrati sul patrimonio culturale e di intrattenimento del nostro Paese, così da permettere al pubblico italiano di godere di esperienze inedite su misura per loro.

Marco Canigiani responsabile marketing della S.S. Lazio, ha aggiunto:

Siamo orgogliosi di essere stati scelti da Sony Interactive Entertainment Italia, grazie al contributo di Infront, nostro advisor commerciale, per il lancio di VR Stories. Il video realizzato con tecnologie innovative permetterà ai tifosi di interagire con la squadra in una classica giornata di allenamento e di sorvolare lo Stadio Olimpico immedesimandosi in Olympia. Anche i calciatori che hanno visto il video in anteprima ne sono rimasti favorevolmente impressionati.

E non poteva mancare il commento di J-AX:

PlayStation VR è un’esperienza immersiva che va vissuta. È la tecnologia che aspettavo fin da quando ero bambino e avere modo di realizzare un contenuto e di regalarvi un punto di vista diverso è incredibile. Per tutti coloro che sono curiosi di sapere che cosa accade dietro le quinte di un videoclip, questa è la vostra occasione. Spero vi divertirete almeno tanto quanto mi sono divertito io nel realizzarlo.

L’articolo Playstation VR, ecco VR Stories proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Paper Beast, pubblicato un nuovo trailer

Nuovi particolari sono trapelati durante lo State of Play di Sony su Paper Beast, il titolo di Eric Chahi in sviluppo per PS VR. Durante l’evento è stato infatti mostrato un nuovo trailer sul gioco atteso per il primo quarto del 2020.

Qui il trailer. Buona visione.

IL GIOCO

Sviluppato dal nuovo studio di Chahi, Pixel Reef, Paper Beast è un gioco di esplorazione e avventura in Realtà Virtuale che lascia ai giocatori la possibilità di scoprire un misterioso ecosistema e di interagire con l’ambiente circostante in un mondo digitale perduto. Il nuovo trailer del gioco mostra in particolare come i giocatori possono manipolare il terreno e le creature di carta per risolvere rompicapi e svelare i misteri più profondi della fantastica e toccante odissea del gioco.

In Paper Beast, i giocatori esploratori potranno interagire con qualsiasi creatura scoperta lungo il loro viaggio. Le creature sono animate grazie a un notevole motore fisico che calcola i loro movimenti in tempo reale: è possibile sollevarle per risolvere un problema o salvarle dai predatori e dai pericoli della natura. Gli animali modificheranno il loro comportamento di conseguenza. I giocatori potranno anche manipolare il terreno per superare ostacoli o risolvere rompicapi ambientali.

Paper Beast

L’articolo Paper Beast, pubblicato un nuovo trailer proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Heavy Fire: Red Shadow ora disponibile

Mastiff annuncia l’arrivo di Heavy Fire: Red Shadow. L’ultimo episodio della serie Heavy-Fire, è ora disponibile per PlayStation 4 e PlayStation VR.

Lo stesso publisher ha pubblicato il trailer di lancio. A seguire tutte le caratteristiche del gioco.

A PROPOSITO DI HEAVY FIRE: RED SHADOW

Ambientato in un futuro non troppo lontano, le tensioni tra la Corea del Nord e gli Stati Uniti hanno oltrepassato il limite.

Nei panni del Sgt. Will, i giocatori sono invitati ad immergersi nella battaglia. Un brutale e incessante attacco di forze nemiche tenterà di eliminare il sergente. Will e i suoi compagni sopravvissuti, sono pronti ad eliminare tutto ciò che gli passerà sotto tiro.

CARATTERISTICHE CHIAVE

  • Azione a 360°. Usate una mitragliatrice a torretta e un lanciarazzi potentissimo per abbattere i nemici a 360°, in otto stage.
  • Chiamate i rinforzi. Usurfuite delle riserve di rifornimento e gestite truppe di fanteria d’élite, aerei da combattimento, elicotteri e altro ancora.
  • Ottenete una promozione. Con oltre 30 Field Promotions (promozioni sul campo) da sbloccare, i giocatori guadagneranno potenziamenti per aggiornare e personalizzare le loro mitragliatrici, i lanciarazzi, la propria salute e le abilità di supporto
  • Provate un nuovo ed entusiasmante livello di gioco grazie al supporto PS VR su PS4 (incluso gratuitamente con l’edizione fisica di Heavy Fire: Red Shadow su PS4).

IMMAGINI

























L’articolo Heavy Fire: Red Shadow ora disponibile proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Bow to Blood: Last Captain Standing, Recensione

Il panorama dei piccoli sviluppatori indipendenti si affaccia spesso anche alle console, soprattutto nell’ultimo periodo. Inizialmente previsto per il solo uso con il PlayStation VR, ma reso fruibile anche senza grazie all’ultimo aggiornamento, Bow to Blood: Last Captain Standing è un titolo particolare e scanzonato.

Il gioco, è uscito ad inizio aprile su Pc, PS4, e Xbox One, ed è sviluppato dal team americano Tribetoy.

DannyDSC, si è occupato della recensione per la versione PS4. Buona lettura.

BENVENUTO ALLO SHOOOOOOW!

Vi piacciono i reality? Magari qualche trasmissione dove un certo numero di concorrenti devono sfidarsi in determinate prove? Beh, Bow to Blood: Last Captain Standing rientra pienamente in questa categoria, pur se a suo modo.

In questo show, un determinato numero di concorrenti, alla guida di aereonavi, si sfiderà per determinare il campione, il capitano supremo. Noi, gli outsider di turno, dovremo fare del nostro meglio per arrivare in fondo alla “stagione agonistica”, tra cannonate, accordi e tradimenti. Il concept è tanto semplice quanto divertente, anche perché tutto ruota in torno ad una regia che ama prendersi e prenderci in giro.

Grazie all’ultima patch, ora potremo guidare la nostra ciurma tramite il joypad. Avviata la partita, affronteremo un breve tutorial che ci illustrerà sui vari comandi della nostra nave. Come capitani, il nostro compito sarà quello di gestire le armi che useremo durante gli scontri, manovrare il nostro vascello, decidere se dare priorità all’energia degli scudi o alle armi, e posizionare i due uomini che compongono la ciurma, in base alle esigenze del momento.








Potremmo, per esempio, mettere “Spugna” alla gestione degli scudi, e “Marlene” all’uso dei droni, così da avere supporto in battaglia e scudi più resistenti (nota: Spugna e Marlene sono nomi inventati così da renderli riconoscibili durante la recensione). Finito il tutorial, entreremo nell’arena principale, dove il presentatore, un “figaccione” biondo che vuol proprio essere protagonista della scena, ci illustrerà su quello che è lo show e su cosa dovremo fare, presentando anche i vari comprimari.

Per diventare campioni, dovremo combattere nelle varie arene, tentando di sopravvivere il più possibile e al contempo eliminare droni di vario tipo, navi posizionate appositamente in punti strategici, ed acquisire punti sparsi nella mappa di gioco. Per uscire da ogni arena però, dovremo anche acquisire una “chiave”, che troveremo in punti solitamente ben difesi. I punti raccolti sulla mappa, la distruzione di navi e droni nemici, fornirà un punteggio, che alla fine dell’evento determinerà la nostra posizione nella classifica. Se alla fine della stagione, saremo in testa, il titolo sarà nostro.

FUOCO ALLE POLVERI!








La peculiarità di Bow to Blood è quella di essere uno shooter che sulle prime sembra semplice, ma in realtà non lo è affatto. All’arrivo nell’arena, inizieremo a volgere lo sguardo e “le vele” ai punti d’interesse, che forniranno punti e nemici da affrontare.

Potremo usare i laser frontali, cannoni sui lati, o armi speciali che verranno fornite tramite licenze in base ai risultati durante la competizione. Non c’è tantissima varietà, e alcune armi speciali sono risultate praticamente inutili, ma il tutto funziona. Durante il volo, i nemici andranno selezionati così da non sparare a caso, e questo è un punto molto importante. Spesso e volentieri ci capiterà di essere soli contro un gran numero di navi, e sparare a vuoto determinerà sicuramente la nostra disfatta. Tra l’altro, dovremo far fronte anche ad una serie di “abbordaggi” tentati da droni nemici. Qui, prenderemo direttamente il controllo del nostro capitano, e come in uno sparatuttto in prima persona, provvederemo a mandare dove spetta questi ospiti non desiderati.

I danni che subiremo danneggeranno per primi gli scudi, poi la corazza, ed infine lo scafo vero e proprio. Se lo scafo dovesse scendere a zero, saremo costretti ad abbandonare l’arena e in classifica, saliremo solo con i punti conquistati fino a quel momento.

Non potremo in alcun modo intervenire sulle riparazioni, ma potremo decidere di tenere “Spugna” alla console scudi, e “Marlene” spostata alle armi, così da fare più danni e sbarazzarci dei nemici più in fretta. Lo spostamento dell’energia e della ciurma è discretamente user friendly, anche se sarà necessaria qualche partita per prenderci la mano. All’inizio dei nostri gameplay, durante le fasi più concitati, ci è capitato spesso di sbagliare tasto e di spostare i nostri compagni in ritardo.






Gestione degli scudi e della corazza sono quindi scelte anche strategiche, questo per dire che se la “dritta” della nave fosse messa male, sarà meglio cercare di ruotare il vascello e attaccare con la fiancata sinistra. Tutte le componenti sopra elencate formano un prodotto dal buon grado di sfida, a cui aggiungeremo le interazioni con gli altri concorrenti. Infatti, durante o dopo una gara nell’arena, potremo dialogare con alcuni dei nostri rivali.

Queste interazioni, porteranno i vari npc ad esserci amici o nemici, e saranno molto utili durante una fase che descriveremo tra poco. I dialoghi, ci permetteranno di acquisire armi, persino punti, ma potrebbe esserci anche chiesto di donare una parte del nostro punteggio ad un amico di uno dei concorrenti, così da tenerlo più alto in classifica. Potremo perfino rubacchiare punti da qualche altro concorrente, ma in questo caso potremo anche essere “pizzicati” dalla direzione di gara. A seconda di come interagiremo in tutte queste fasi, i vari personaggi si faranno un’idea di noi e potranno venirci in aiuto durante la fase della “scelta”.





In pratica, alla fine di ogni evento che compone la stagione, uno degli ultimi due classificati verrà eliminato, e saranno gli altri concorrenti a determinare il perdente. Potrò votare anche il pubblico, anche se in realtà, abbiamo notato che accade poche volte. Nel caso fossimo in fondo alla classifica, avere più amici che nemici tra gli altri personaggi, potrà essere utile. Ovviamente, questo non significa che non rischieremo mai l’eliminazione, perché qualche npc potrebbe decidere di eliminare un suo possibile concorrente, quindi anche se in buoni rapporti con noi, ci tradirà votando per l’eliminazione.

È un sistema tutto sommato divertente, anche perché ogni rivale ha una sua personalità, che determinerà sia i dialoghi che il comportamento nei nostri confronti. Purtroppo, dopo qualche stagione noteremo una certa ripetitività nelle varie interazioni, cosa che potrebbe stancare. Per quanto riguarda le arene, il team di sviluppo ha portato in dote un sistema procedurale, per cui ogni mappa sarà unica durante ogni stagione. Anche qui, dopo un certo numero di partite si noterà un po’ di ripetitività, ma tutto sommato, considerata la natura del prodotto, il risultato è di tutto rispetto.

TU! GUARDA QUI!








Tecnicamente parlando, il titolo è nella media. Ogni livello è davvero molto colorato, e l’uso del cel-shading è discreto ma le texture sono di qualità medio bassa ed anche i poligoni che compongono le navi non brillano per varietà. Anche sul fronte delle animazioni, c’è poco da dire, perché sono poche e discretamente legnose.

La fisica riguardante il volo della nave è buona, e conferisce un discreto senso di “volo” attraverso i vari livelli. L’audio purtroppo, è davvero carente, non tanto nei dialoghi quanto nelle tracce. Ci saremmo aspettati qualche colonna sonora in stile “Rebel Galaxy”, purtroppo siamo rimasti delusi.

COMMENTO FINALE

Bow to Blood: Last Captain Standing è un titolo che ci ha sorpresi sia per la sua giocabilità, che per un sistema d’interazione divertente anche se alla lunga ripetitivo. L’idea di mettere tutta la competizione all’interno di una sorta di show funziona.

È un gioco che va assimilato nelle meccaniche, ma capace di regalare diverse ore di divertimento. Puntando tutto sul comando della nave e sulla parte “attiva”, grafica e sonoro sono stati volutamente messi in secondo piano. A nostro avviso è stata una scelta intelligente, perché spesso si da alla grafica più importanza che al gioco in senso stretto. La possibilità di essere sfruttato anche con il PlayStation VR, lo rende uno dei pochi prodotti per questa periferica degni di nota, e non i soliti giochini mordi e fuggi.

L’articolo Bow to Blood: Last Captain Standing, Recensione proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Paper Beast è il nuovo gioco di Eri Chahi

Eric Chahi, proprio lui, l’autore di Another World e From Dust, ha svelato poco fa il suo nuovo gioco. Si chiama Paper Beast ed è in sviluppo per PlayStation VR. Si tratta di un titolo avvezzo all’esplorazione sviluppato dal nuovo studio indipendente, Pixel Reef, fondato da Chahi. Il gioco arriverà nell’anno in corso.

Paper Beast vede gli appassionati in un inesplorato mondo artificiale in cui si formano legati delicati con creature emozionanti.

Ecco il trailer di presentazione.

Il gioco permette di scoprire un mondo virtuale dove gli ambienti e gli eccentrici animali si sono evoluti dal codice perduto e dai dati dimenticati. Seguendo una narrazione non parlata, i giocatori interagiranno con una fauna affascinante che adatta il suo comportamento alle azioni degli utenti. Paper Beast vuole essere una fusione poetica di tecnologia VR ed esperienze di gameplay coinvolgenti con un profondo sistema di simulazione al suo interno.

Eric Chahi, autore del gioco, ha detto:

Siamo entusiasti di rivelarti Paper Beast. Con questo nuovo gioco, volevamo creare un ecosistema completo, nato dai confini nascosti dei big data. I giocatori saranno i nostri esploratori intraprendendo un viaggio creativo attraverso gli spettacoli di un mondo vergine. Con il fantastico team del mio nuovo studio Pixel Reef, abbiamo trovato la libertà creativa di approfondire davvero e utilizzare la tecnologia più recente per raccontare la storia di Paper Beast. Non vediamo l’ora di condividere il nostro gioco.





L’articolo Paper Beast è il nuovo gioco di Eri Chahi proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Neverout, annunciata l’uscita su Ps4

Già disponibile su Switch, Pc e mobile VR, il titolo di Gamedust, sviluppatore con sede in Polonia, ha annunciato l’uscita di Neverout su PS4 e PS VR. Il gioco costa 7,99 euro.

Neverout è un puzzle game claustrofobico, a più livelli con meccaniche di gioco singolari. Il giocatore si sveglia in un piccolo cubo e dovrà trovare il modo di uscire dalla propria trappola. Si scopre presto che lasciare la prima stanza è solo l’inizio della strada. Neverout offre più di 60 livelli impegnativi.

La difficoltà aumenterà in ogni fase cosi come diminuiranno i mezzi per potersi liberare. Il nostro alter-ego dovrà superare numerosi ostacoli mortali, come campi elettrici, avendo a disposizione teleport, piccoli cubi mobile. Sarà in grado di manipolare la gravità facendo cadere gli oggetti che non sono fissati al suolo. Facendo attenzione a non essere schiacciato dagli oggetti stessi perchè basterà sol un piccolo errore per andare incontro alla morte.

Neverout è un gioco creato pensando alla realtà virtuale e infatti, indossando il VR si potrà vivere al massimo l’esperienza di gioco, ma anche i giocatori di ps4 pro potranno essere contenti grazie alla risoluzione a 4k.









Il titolo include sia la versione VR che la versione “normale” e si potrà facilmente passare tra le modalità di gioco in qualsiasi momento: potremo passare dal visore VR allo schermo e viceversa.

Giuseppe Stecchi

L’articolo Neverout, annunciata l’uscita su Ps4 proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Il PS VR è in offerta nel Black Friday di PlayStation

Sony ha annunciato in pompa magna una grande offerta per i giocatori in occasione dell’amato/odiato Black Friday del 24 novembre. La portata principale ha come protagonista un pacchetto di tutto rispetto: fino al 27 novembre, infatti, sarà possibile portarsi a casa PS VR + PlayStation Camera + GT Sport + VR Word al prezzo di 300€.

Trovate qui maggiori informazioni su questa offerta. Naturalmente, non si tratta certo dell’unica occasione da non perdere, dato che sono previste ulteriori offerte nel corso della prossima settimana, ancora da specificare. Tenete sempre pronto il portafogli, insomma.

PS VR

Condividi questo articolo


L’articolo Il PS VR è in offerta nel Black Friday di PlayStation sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

(altro…)

Rimaniamo in contatto

Hai una idea? Un prodotto che vorresti farci recensire? Oppure vorresti collaborare con noi?

Scrivici una email

admin@cellicomsoft.com

Seguici su Facebook

cellicomsoft su Facebook

Scarica l'app Android

cellicomsoft su Play Store

Contact Us