Paper Beast arriva su PlayStation VR

Paper Beast, l’avventura onirica in realtà virtuale nata dall’immaginazione di Eric Chahi, sviluppato da Pixel Reef, come annunciato, è disponibile da oggi su PlayStation VR a 29,99 euro.

Ecco il trailer di lancio:

IL GIOCO

In grado di svelare un’odissea commovente in un ecosistema completamente simulato, Paper Beast offre due modalità di gioco. Si può esplorare in modalità Storia o sperimentare la modalità sandbox. Nella prima, i giocatori possono diventare i primi esploratori di una terra incontaminata, collaborando con le creature viventi e modellando il loro ambiente per risolvere enigmi e svelare i misteri del gioco. Nella secondo, un parco giochi per l’ecosistema del gioco, si può provare e sperimentare come il mondo e i suoi abitanti rispondono ad ogni cambiamento, calcolato in tempo reale dal profondo motore fisico. La colonna sonora è stato composto da Roly Porter e TsuShiMaMire, con un design audio concepito per sfruttare appieno il sistema audio binaurale di PlayStation VR.

In quanto primo esploratore di questa terra incontaminata, il giocatore scoprirà che l’interazione con le creature è il fulcro dell’esperienza di gioco. Andando avanti, la collaborazione con le forme di vita si rivelerà fondamentale per modellare l’ambiente al fine di superare ostacoli o risolvere puzzle ambientali.

La modalità sandbox offrirà invece un’esperienza di gioco in stile god-game. Questa sarà incentrata in gran parte sulla sperimentazione e sull’ecosistema. Il giocatore potrà manipolare il terreno, modificare il clima e interagire con piante e creature. Tutte le conseguenze saranno calcolate in tempo reale dal notevole motore fisico di Paper Beast.

Paper Beast



L’articolo Paper Beast arriva su PlayStation VR proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Paper Beast, svelata la data di uscita

A quasi un anno dall’annuncio ufficiale, lo studio Pixel Reef ha annunciato la data di uscita ufficiale di Paper Beast. Il nuovo titolo di esplorazione e avventura di Eric Chahi arriverà su Playstation VR il prossimo 24 marzo.

Di seguito il trailer di annuncio ufficiale. Buona visione.

IL GIOCO

Paper Beast è la nuova creazione di Eric Chahi, sviluppatore già autore di Another World, Heart of Darkness e Drom Dust. Il gioco costituisce un’odissea onirica in cui i giocatori saranno invitati a scoprire un ecosistema selvatico simulato, originato da dati Internet perduti. In questo inesplorato mondo artificiale, essi dovranno creare delicati legami con le esotiche, affascinanti e toccanti creature che lo abiteranno per risolvere rompicapi ambientali e svelare i misteri del gioco.

Paper Beast è stato progettato da cima a fondo per la realtà virtuale: sperimentando e interagendo con l’ambiente, i giocatori comprenderanno il funzionamento di questo mondo misterioso grazie alle conseguenze in tempo reale delle loro azioni. Il gioco offrirà due modalità distinte: nella modalità avventura, il giocatore potrà esplorare un mondo fantastico e abitato da affascinanti creature, mentre nella modalità sandbox avrà a disposizione uno spazio di sperimentazione praticamente infinito.

In quanto primo esploratore di questa terra incontaminata, il giocatore scoprirà che l’interazione con le creature è il fulcro dell’esperienza di gioco. Andando avanti, la collaborazione con le forme di vita si rivelerà fondamentale per modellare l’ambiente al fine di superare ostacoli o risolvere puzzle ambientali. La modalità sandbox offrirà invece un’esperienza di gioco in stile god-game, incentrata in gran parte sulla sperimentazione e sull’ecosistema. Il giocatore potrà manipolare il terreno, modificare il clima e interagire con piante e creature. Tutte le conseguenze saranno calcolate in tempo reale dal notevole motore fisico di Paper Beast.

Paper Beast

L’articolo Paper Beast, svelata la data di uscita proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Playstation VR, ecco VR Stories

Sony Interactive Entertainment Italia ha annunciato VR Stories, una nuova esperienza d’intrattenimento gratuita realizzata in esclusiva per l’Italia e scaricabile gratuitamente, a partire da oggi, dal’app Littlstar (disponibile su PS Store).

Qui il trailer di lancio ufficiale. Buona visione.

L’ESPERIENZA DI VR STORIES

Per celebrare i videogiocatori italiani desiderosi di vivere nuove esperienze grazie a PlayStation VR (PS VR) e tutti gli utenti interessati ad immergersi nella realtà virtuale, Sony Interactive Entertainment Italia ha sviluppato una sezione dedicata a una variegata e trasversale selezione di contenuti di intrattenimento: VR Stories. Sport, eventi, viaggi e suspense sono infatti le categorie del nuovo ecosistema, ideato appositamente per intercettare i desideri di un pubblico sempre più ampio ed eterogeneo. Ben cinque contenuti saranno disponibili sin dal lancio, mentre altre due esperienze uniche arricchiranno il roster a partire dal mese di marzo.

Con oltre 5 milioni di unità vendute in tutto il mondo, PlayStation VR ha reso il sogno della realtà virtuale a portata di tutti, e proprio per questo Sony Interactive Entertainment Italia, grazie alla collaborazione dell’agenzia H48 e alla tecnologia messa a disposizione da Impersive, ha deciso di impegnarsi attivamente, con l’obiettivo di realizzare contenuti inediti che intercettino i gusti e le passioni del pubblico italiano ed enfatizzino le peculiarità dell’Italia.

VR Stories

Partendo dallo sport, che ospiterà i tifosi della S.S. Lazio e di FC Internazionale Milano, permettendo agli appassionati del club capitolino di solcare il cielo sopra lo stadio Olimpico sulle ali dell’iconica aquila Olympia; e aprendo ai fan della società milanese le porte per incontrare i loro beniamini e scambiare con loro quattro chiacchiere virtuali. Entrambi i contenuti sono disponibili già da oggi.

All’interno della categoria Eventi sarà possibile seguire da vicino uno degli artisti italiani più popolari e amati: J-AX. Grazie a VR Stories, i fan del cantante milanese potranno curiosare dietro le quinte della realizzazione della canzone Ostia Lido e ascoltare l’intervista speciale rilasciata dall’artista in esclusiva per gli utenti PlayStation.

Nell’area Viaggi si potranno invece esplorare alcune delle principali città d’arte italiane per godere delle loro meraviglie in modo del tutto innovativo: dei veri e propri pellegrinaggi virtuali alla scoperta dei capolavori artistici e culturali del Paese, in cui l’utente potrà godere di un punto di osservazione inedito e privilegiato. Il viaggio inizierà al lancio con un esclusivo tour delle strade di Venezia per scoprire i segreti nascosti fra i vicoli de La Serenissima. Proseguirà a marzo per le vie della Città Eterna di Roma, tutta da scoprire grazie al supporto di un Cicerone d’eccezione, una figura misteriosa che ne conosce ogni angolo.

Infine, per gli spiriti più avventurosi, nella categoria Suspense si prospetta la scoperta di alcuni tra i luoghi inesplorati e spesso poco conosciuti del Bel Paese, ma al contempo misteriosi e ricchi di fascino, come l’antico borgo di Consonno, un parco delle meraviglie abbandonato, incastonato fra i monti e diventato oggi una città fantasma. Il brivido continua a marzo lungo le rive del Po, nei pressi dell’enorme veliero costruito da Alberto Manotti, noto come “il Re del Po”: qui gli utenti seguiranno un gruppo di tre amici durante un weekend di campeggio nella natura, per vivere un’avventura legata a un culto segreto e una leggenda inquietante.

A PROPOSITO DI VR STORIES

Marco Saletta, general manager di SIE Italia, ha dichiarato:

Gli utenti di PS VR stanno aumentando costantemente e i risultati ottenuti sinora hanno superato le nostre aspettative iniziali. Trattandosi di una tecnologia relativamente giovane non ci sono regole predefinite sulle possibilità di creazione di contenuti e gli stessi sviluppatori stanno scoprendo, giorno dopo giorno, sempre nuove modalità di realizzazione delle esperienze in realtà virtuale. Per questo motivo abbiamo deciso di dare il nostro contributo fattivo e impegnarci nella creazione di contenuti locali incentrati sul patrimonio culturale e di intrattenimento del nostro Paese, così da permettere al pubblico italiano di godere di esperienze inedite su misura per loro.

Marco Canigiani responsabile marketing della S.S. Lazio, ha aggiunto:

Siamo orgogliosi di essere stati scelti da Sony Interactive Entertainment Italia, grazie al contributo di Infront, nostro advisor commerciale, per il lancio di VR Stories. Il video realizzato con tecnologie innovative permetterà ai tifosi di interagire con la squadra in una classica giornata di allenamento e di sorvolare lo Stadio Olimpico immedesimandosi in Olympia. Anche i calciatori che hanno visto il video in anteprima ne sono rimasti favorevolmente impressionati.

E non poteva mancare il commento di J-AX:

PlayStation VR è un’esperienza immersiva che va vissuta. È la tecnologia che aspettavo fin da quando ero bambino e avere modo di realizzare un contenuto e di regalarvi un punto di vista diverso è incredibile. Per tutti coloro che sono curiosi di sapere che cosa accade dietro le quinte di un videoclip, questa è la vostra occasione. Spero vi divertirete almeno tanto quanto mi sono divertito io nel realizzarlo.

L’articolo Playstation VR, ecco VR Stories proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Killing Floor: Double Feature da oggi su PS4 e PS VR

Killing Floor: Double Feature debutta oggi su PS4 e PlayStation VR in versione fisica e digitale. Lo rendono noto Tripwire Interactive e Deep Silver.

Questa edizione include Killing Floor 2 per PS4 e Killing Floor: Incursion per PS VR. L’edizione fisica. Pubblicata da Deep Silver includerà anche il dlc “Mrs. Foster Playable Character” di Killing Floor 2.






Come ulteriore bonus, in Killing Floor: Incursion sarà disponibile l’Espire Control Theater con un sistema Free Move completamente rinnovato, tramite un aggiornamento per oggi. L’Espire Control Theater è un nuovo e rivoluzionario free movement system per la realtà virtuale che elimina la motion sickness per quasi tutti i giocatori. Il Control Theatre esegue il rendering di una piccola stanza traslucida nella parte periferica della visuale del giocatore mentre si muove liberamente.

Questa pratica maschera la normale risposta del cervello al movimento in VR e consente alla maggior parte degli utenti di sperimentare la libertà di movimento in VR senza la motion sickness (effetto che crea nausea). All’interno delle impostazioni di Killing Floor: Incursion, i giocatori possono passare dal classico movimento Teleport al Free Move con Control Theater.





Per chi è già a suo agio nel muoversi in VR, anche l’overlay di Control Theater può essere disabilitato completamente durante l’utilizzo di Free Move. La nuova tecnologia di movimento libero è stata sviluppata da Digital Lode, sviluppatore di realtà virtuale con sede a Melbourne, uno dei publishing partner di Tripwire. Anche il sistema Free Move è stato completamente ricreato con un nuovo sistema di movimento e perfezionamenti della collisione del movimento per tutti i livelli del gioco. Tutto ciò rende il passaggio attraverso il mondo di gioco molto più agevole, più naturale e più divertente. È davvero come rivivere il gioco per la prima volta.

Ecco il trailer sulle caratteristiche di Killing Floor: Double Feature. Buona visione.

 

L’articolo Killing Floor: Double Feature da oggi su PS4 e PS VR proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Space Junkies debutterà a fine marzo

Space Junkies ha una data di lancio. Lo sparatutto a gravità zero sviluppato esclusivamente per la realtà virtuale sarà disponibile dal prossimo 26 marzo. Lo rende noto Ubisoft. Il gioco girerà su Windows Mixed Reality, Oculus Rift + Touch, HTC Vive e PlayStation VR. Sono aperti i pre-ordini da Steam ed Oculus Store mentre dal 20 febbraio sarà prenotabile anche sul PlayStation Store.

Sviluppato da Ubisoft Montpellier e realizzato con Brigitte, un nuovo motore grafico proprietario di realtà virtuale progettato per permettere ai team di sviluppo di lavorare senza limiti in spazi virtuali in fase di pre-produzione e produzione, Space Junkies offre un’esperienza multiplayer frenetica ambientata in arene spaziali tridimensionali. Il titolo sfrutta appieno la VR per condurre il giocatore al centro di intense battaglie a gravità zero.

La versione per PlayStation VR supporta il controller DualShock 4 ed include un sistema di navigazione che permette ai giocatori di fluttuare a velocità elevate in immensi campi di battaglia verticali. I giocatori potranno sfruttare pienamente i controlli Sixaxis.

Vediamo il trailer con data di lancio diffuso da Ubisoft.

Al lancio Space Junkies includerà modalità 1v1, 2v2 e free-for-all, insieme a un ricco arsenale e numerose opzioni di personalizzazione impiegabili in sei arene di battaglia in spazi chiusi e aperti. Ciascuna arena presenta delle postazioni tattiche, illuminazione dinamica e scenari distruttibili. Non ci saranno battaglie uguali e i giocatori dovranno darsi da fare per evitare una morte che potrà arrivare rapidamente da qualsiasi direzione. Inoltre, il gioco riceverà nuovi contenuti dopo il lancio, che includono nuove modalità, mappe, armi ed elementi di personalizzazione.

Prima del lancio si svolgeranno diverse fasi di test, tra cui una Open Beta che sarà disponibile su tutte le piattaforme.

Per partecipare alla closed beta i giocatori possono registrarsi a questo link.

Adrian Lacey, produttore di Ubisoft Montpellier, ha sottolineato:

Siamo entusiasti per il lancio di Space Junkies e non vediamo l’ora che i giocatori possano darsi battaglia a suon di raggi laser nello spazio! L’arrivo del gioco su PlayStation VR è un’ottima notizia per i nostri giocatori, ma stiamo cercando di portarlo anche su altri visori in modo da offrire la straordinaria esperienza di Space Junkies a un maggior numero di utenti.

Chi è impaziente di provare il titolo prima del lancio ufficiale può già provare un’esperienza completa e unica grazie a Space Junkies Arcade, una versione del titolo disponibile in più di cento sale giochi VR di tutto il mondo. Prima del lancio, anche la Virtual Athletics League organizzerà un torneo internazionale in collaborazione con Ubisoft, Springboard VR e HP, che si terranno il 19 febbraio. La competizione vedrà i migliori team delle sale giochi VR contendersi un montepremi di 4.500 dollari in hardware e altri premi.





L’articolo Space Junkies debutterà a fine marzo proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

A Fisherman’s Tale in arrivo su PlayStation Vr

Il nuovo puzzle game VR A Fisherman’s Tale è stato annunciato da Vertigo Games, Innerspace ed ARTE. Il titolo arriverà su PlayStation VR, HTC VIVE, Oculus Rift e Windows Mixed Reality a gennaio 2019.

Grazie al senso di proiezione del VR, Innerspace ha creato una meccanica di gioco unica: nonostante sia un gioco cooperativo, in A Fisherman’s Tale, invece di giocare con gli altri, il giocatore collaborerà con più dimensioni di sé stesso e sarà in grado di stravolgere la sua realtà nuova e peculiare, avendo come sfondo una storia decisamente insolita.




Il pescatore, protagonista del racconto, che cerca di rompere le illusioni per trovare la verità e fuggire da un mondo elusivo. Si muoverà in una maniera tale da poter rompere più leggi della fisica, grazie alla rivoluzionaria cooperativa multidimensionale. Dovrà quindi, usare le mani per raccogliere, lanciare, combinare tutto quello che trova in questa strana realtà.

Spazio alla clip. Buona visione.

L’articolo A Fisherman’s Tale in arrivo su PlayStation Vr proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Annunciata la prima esperienza PlayStation VR di Kingdom Hearts

Alle porte del Tokyo Game Show, Square Enix e Disney hanno svelato la Kingdom Hearts: VR Experience durante il tour PlayStation LineUp in Giappone. Questa nuova e gratuita esperienza per PlayStation VR permetterà ai fan di immergersi nell’universo della serie come mai prima d’ora e di rivivere alcuni dei ricordi più cari di Kingdom Hearts.

Sviluppato da Sony Interactive Entertainment Inc. e Square Enix, il progetto “Virtual Reality Projection Mapping” espande l’esperienza visiva e invita i fan a immergersi in un video interattivo di 10 minuti con musiche della serie di Kingdom Hearts. I fan potranno anche sbloccare nuovi contenuti semplicemente giocando all’esperienza virtuale.

L’articolo Annunciata la prima esperienza PlayStation VR di Kingdom Hearts proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

È disponibile la seconda demo di Zone of the Enders: The 2nd Runner – M∀RS

Konami segnala la disponibilità della seconda demo, intitolata Orange Case, di Zone of the Enders: The 2nd Runner – M∀RS, fin da adesso su PlayStation Store e Steam.

Questa nuova, frenetica demo può essere giocata in 4K o in VR e il suo gameplay inizia esattamente dove termina l’esperienza di gioco della prima demo (BAHRAM Anubis Battle).

Ricordiamo infine che il gioco sarà disponibile su PlayStation 4PlayStation VRPc dal prossimo 6 settembre.





L’articolo È disponibile la seconda demo di Zone of the Enders: The 2nd Runner – M∀RS proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

PlayStation Plus, ecco i titoli di agosto 2018

Sony ha ufficializzato i titoli gratuiti destinati agli utenti PlayStation Plus per il mese di agosto 2018.

Gli abbonati PS4 al servizio, potranno scaricare Mafia III di Hangar 13 e Dead By Daylight di Behaviour Interactive. I possessori di PS3 avranno a disposizione Bound By Flame e Serious Sam 3: BFE, mentre invece su PS Vita arriveranno Draw Slasher e Space Hulk. Spazio anche a due titoli bonus, Knowledge is Power e Here They Lie per PlayStation VR.

A seguire l’elenco dei titoli disponibili per questo mese:

  • Mafia III (PS4)
  • Dead by Daylight (PS4)
  • Knowledge is Power (PS Plus Bonus – PlayLink)
  • Here They Lie (PS Plus Bonus – PS VR required)
  • Bound by Flame (PS3)
  • Serious Sam 3: BFE (PS3)
  • Draw Slasher (PS Vita)
  • Space Hulk (PS Vita)

Ecco il trailer di presentazione. Buona visione.

L’articolo PlayStation Plus, ecco i titoli di agosto 2018 proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

PlayStation VR disponibile ad un nuovo prezzo da domani

Taglio del prezzo per il PlayStation VR. Da domani, 29 marzo, il visore per la realtà virtuale su PS4 scenderà da 399 a 299 euro. Lo rende noto Sony Interactive Entertainment (SIE).

Ecco cosa si acquisterà a questo prezzo:

  • Visore PlayStation VR
  • PlayStation Camera
  • Gioco PlayStation VR Worlds

Dal lancio avvenuto a ottobre 2016, sono stati pubblicati in tutto il mondo circa 300 titoli ed esperienze per PS VR di sviluppatori indipendenti e terze parti, oltre che dei SIE Worldwide Studios (SIE WWS). PS VR continuerà a espandere la propria offerta con uscite del calibro di Blood & Truth, WipEout Omega Collection e Firewall Zero Hour (SIE WWS), The Persistence (Firesprite Ltd), Star Child (Playful Corp), Eden Tomorrow (Soul Pix) e Smash Hit Plunder (Triangular Pixels), oltre a esperienze VR come Virry Safari:Wild Encounters (Fountain Digital) e CoolpaintrVR (Sngular).

Grazie al nuovo prezzo SIE si aspetta di espandere ulteriormente la piattaforma PS VR con un’offerta di giochi ed esperienze VR rivoluzionarie,

L’articolo PlayStation VR disponibile ad un nuovo prezzo da domani sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

(altro…)

Gran Turismo Sport, Recensione PS4

Lo si attendeva da tempo Gran Turismo Sport. Si, perché questo gioco porta la serie – da sempre tratto distintivo PlayStation – sulla nuova ammiraglia e lo fa, come sempre, con tante novità.

Del resto, la serie automobilistica firmata Polyphony Digital, ha sempre fatto parlare di sé fin dal suo esordio nel lontano 1998 sulla prima PlayStation. Vuoi per l’elevato numero di vetture a propria disposizione, per una cura quasi maniacale ai dettagli anche dei tracciati, e vuoi per i contenuti oltre che per un gameplay che nel bene o nel male è stato sempre fonte di divertimento oltre che di tante discussioni tra appassionati e puristi.

Gran Turismo Sport è approdato due mesetti fa su PlayStation 4 non senza qualche mancanza che è stata colmata solo pochi giorni fa con l’arrivo della patch 1.10 che ha portato, finalmente, la tanto attesa modalità carriera in single player. Si perché GT Sport ha portato alcune innovazioni importanti come il supporto al PlayStation VR, ossia al visore per la realtà virtuale ma la versione uscita lo scorso ottobre non prevedeva la modalità carriera in singolo spostando il baricentro contenutistico sulle gare online.

Siamo però pronti a parlare velocemente di questa attesissima esclusiva PS4, PS4 Pro e PS VR.

GAMEPLAY NON ESENTE DA DIFETTI MA SOLIDO

Parliamo subito, senza troppi indugi, del gameplay del titolo. Diciamo subito che dal lato guida, Gran Turismo Sport ha fatto passi in avanti rispetto ai capitoli precedenti ma gli sviluppatori guidati da Kazunori Yamauchi hanno comunque voluto rendere il gameplay alla portata di tutti.

È possibile selezionare diverse opzioni basate su tre livelli di esperienza con i titoli di guida. Ci sono opzioni per l’attivazione degli aiuti (traiettorie consigliate, avviso di frenata, trazione e stabilità nonché guida assistita e molto altro). Questi vanno ovviamente ad influire sul gameplay rendendo il tutto piuttosto semplice o più professionale. Insomma, il modello di guida è accessibile e scalabile a tutti.

Inutile dire che con la disattivazione di tutti gli aiuti, si può apprendere al meglio la guida e verificare la fisica piuttosto credibile. Le varie opzioni anche sulla vettura ed i tipi di trazione incidono realmente sulle reazioni della nostra vettura durante la gara. Stesso dicasi per l’aderenza delle varie mescole degli pneumatici sulle varie superfici.

Inoltre per rendere la nostra vettura competitiva per ogni evenienza sarà possibile creare dei livelli di sviluppo (differenti per ogni modello) e sfruttare le modifiche introdotte al peso della vettura, alla potenza del propulsore e così via. Questi livelli si sbloccano scambiando i punti miglia che si accumulano giocando, un po’ come quando si entrava nel negozio elaborazioni in GT5 e si compravano a suon di crediti le componentistiche per migliorare la propria auto.

GTS_Screen_SportModeDailyRaces_PS4_E32017_1497331091
Screen_GTS_Renault_Sport_Megane_Gr4_02_1498578919
Screen_GTS_Renault_Sport_Megane_Gr4_03_1498578917

I punti miglia si possono anche scambiare per ottenere oggetti speciali: colori particolari per le nostre vetture, o acquistare auto speciali, o ruote ed altro materiale che può essere utilizzato nell’editor Livrea.

Quest’ultimo permette di cambiare la verniciatura, applicare adesivi, personalizzare i cerchioni e molto altro della nostra vettura, o cambiare il colore del nostro casco e tuta.

Ovviamente, accumulando risultati in ogni gare si spenderanno i crediti per acquistare le vetture nei Brand Central che non solo sono le concessionarie che man mano vengono sbloccate a seconda del livello raggiunto dal nostro pilota ma ci offrono oltre allo showroom anche informazioni storiche su ogni marchio presente nonché filmati e pagine utilissime.

Nondimeno oltre allo showroom è possibile acquistare le vetture Vision, quelle concepite proprio per il gioco. Si tratta di modelli costosissimi ed al tempo stesso fantastici. Vere e proprie bombe che ogni collezionista vorrebbe avere.

Toyota TS050 Hybrid GT Sport

Ed in pista? Beh, il gioco è divertente ed offre generalmente un gameplay solido con un ottimo grado di sfida. Gran Turismo Sport, però, non è esente da difetti. Come sempre il sistema di danni e collisioni se ne infischia del realismo. I danni sono ridotti all’osso anche dal punto di vista visivo (qualche ammaccatura e graffi) mentre se si ha un incidente ad alta velocità, al massimo si perderanno secondi preziosi ma si potrà sempre concludere la gara.

Si possono anche effettuare gare personalizzate dove si può scegliere attraverso un ventaglio di opzioni molto ampio per cambiare ad esempio il consumo di benzina o inserire i danni meccanici, restrizioni di potenza e tanto altro.

Ma non è solo una questione di guida. In precedenza ci si lamentava anche dell’intelligenza artificiale dei nostri avversari computerizzati. I trenini, molto frequenti in gare estremamente combattute, adesso vengono spezzati più facilmente da attacchi o manovre più sensate da parte della cpu. Si può assistere a duelli in pista interessanti e si può anche esserne protagonisti. Insomma, anche all’intelligenza artificiale, una volta indossato il casco, spuntano i canini. Un detto per dire che i piloti, indossato il casco, vedono solo il modo più pratico per superare tutti e vincere.

Certo, in alcuni casi la stessa intelligenza artificiale ha dei cali ma sicuramente ha fatto un passo in avanti rispetto al passato offrendoci competizioni più vivaci nonché un vero pericolo anche per noi visto che è in grado di sfruttare le nostre incertezze.

Le gare endurance danno ulteriore sfumature al gameplay visto che dovremo stare attenti all’usura delle gomme nonché a centrare una tattica giusta per i pit-stop ed i rifornimenti di carburante. Peccato, però, manchino le condizioni atmosferiche variabili.

CARRIERA, MODALITA’ E CONTENUTI

Gran Turismo Sport Demo D

Uno dei punti forti della serie Gran Turismo è stato sempre il lato contenutistico. Accedendo a Gran Turismo Sport, il menu propone tantissime cose da fare. L’aggiunta della modalità GT League con campionati per Principianti, Dilettanti, Professionisti e gare di Durata, ha senza dubbio dato quello che mancava all’offerta iniziale. Si spera che queste competizioni, così come avviene per quelle online, possano essere aggiornate o ampliate ulteriormente.

Continuiamo quindi a parlare della Campagna di cui fa parte la GT League, ultima arrivata. Troviamo l’accademia di guida che sostanzialmente sostituisce le patenti grazie a 48 lezioni pratiche da superare che permettono di acquisire i rudimenti delle tecniche di guida come, ad esempio, l’inserimento in curva, ci farà capire come evitare o “domare” il sottosterzo o il sovrasterzo, ci darà nozioni sulla guida su sterrato e molto altro. Ogni lezione è supportata da un video di spiegazione utilissimo. Come in passato, anche qui per passare alla prova successiva si dovrà ottenere almeno il risultato di bronzo.

La modalità Missioni offre 64 sfide tra gare complete e monomarca nonché su sterrato e di resistenza su 15 o 30 tornate fino alla fase dedicata esclusivamente al Nurburgring Nordschleife, uno dei templi della velocità mondiale vista la particolarità del tracciato, la durezza, bellezza e lunghezza.

Chiude la modalità Campagna l’Esperienza su Circuito che ci catapulta su ogni tracciato e configurazione presente per poter affrontare determinate sfide ed accumulare punti esperienza affrontando e conoscendo al meglio le piste presenti.

Per gli amanti delle partite in solitaria, in locale ed in VR c’è la modalità Arcade con tantissime gare che via via si sbloccano grazie al livello raggiunto dal nostro pilota e tre livelli di difficoltà. Un ottimo modo per far pratica e conquistare crediti. Troviamo anche la prova derapata, nonché lo schermo condiviso per due giocatori in locale oltre, come detto, al Tour Virtuale.

E c’è la partita personalizzata dove è possibile variare tantissimi parametri.

GT Sport Cockpit

Il comparto multiplayer online è però quello che va per la maggiore. Per accedere alla modalità Sport bisogna prima guardare due filmati sulla “sportività”. Cinque minuti per imparare le nozioni su cosa non si deve fare durante una gara ed apprendere una sorta di decalogo del bon ton in pista.

Ricevuto l’attestato per il fair play dopo aver visto i filmati “Etichetta di corsa” si potrà gareggiare nella modalità Sport.

Qui troviamo gare quotidiane (dove è possibile anche effettuare giri di qualificazione) e molto altro che gira a rotazione ed offre tantissimi contenuti. Non per niente… parliamo di Gran Turismo Sport.

Ogni corsa ha il proprio regolamento e valutazione. I piloti in erba cresceranno grazie alla bontà delle prestazione oltre che di risultati.

TECNICAMENTE SPLENDIDO

Gran Turismo Sport Demo C

Gran Turismo Sport offre un ottimo comparto tecnico. Graficamente, Polyphony Digital, ha sicuramente realizzato un lavoro eccellente sotto tutti i punti di vista.

Partendo dalla grafica, le vetture sono davvero splendide e si differenziano tutte. Il gioco è partito con 163 auto, davvero “poche” rispetto ad uno dei tratti distintivi della serie che in Gran Turismo 6 su PS3, ad esempio, ha proposto circa 1.200 auto. Con gli aggiornamenti in questo lasso di tempo, sono stati aggiunte altre macchine e la lista aggiornata alla settimana scorsa ha fatto salire il numero a quasi 200.

Questa riduzione drastica, però, ha portato alla presenza di modelli qualitativamente eccelsi. Kazunori Yamauchi, che lo scorso ottobre ha ricevuto una laurea ad honorem in “Ingegneria del Veicolo” all’università di Modena, aveva descritto questi modelli come i migliori in assoluto ed inferiori soltanto a quelli delle case produttrici. Beh, non ha tutti i torti.

Nota a margine, in Gran Turismo Sport questi modelli sono anche animati e girano fino a risoluzioni 4K.

Gran-Turismo-Sport-PS4-Pro

Lo stesso dicasi per i tracciati. Splendidi sotto ogni punto di vista ed in ogni visuale del gioco, che sia da quella in terza persona o quella direttamente dall’abitacolo. Su quest’ultima possiamo notare le diverse “strumentazioni” tra un veicolo e l’altro ed apprezzare quelle delle vetture più lussuose e tecnologiche. Si può, inoltre, gareggiare in diverse ore del giorno in modo da poter apprezzare le differenze di luce.

Molto bene anche i vari effetti luce ed ombra anche se ogni tanto troviamo qualche piccolo effetto pop-up (su PS4). Le configurazioni delle piste sono più delle 40 iniziali grazie agli update. Un buon numero ma meno della metà di quelli presenti in Gran Turismo 6 su PS3. Anche su questo piano, gli sviluppatori stanno lavorando per aumentare. Bella la varietà anche se si può solo migliorare con futuri aggiornamenti ed a tal proposito, Kazunori Yamauchi ne ha promessi tanti.

La maestosità visiva di Gran Turismo Sport si apprezza nei replay che esaltano le bellezze delle vetture con primi piani e così via.

Tanti i brani, invece, sono presenti nella colonna sonora del gioco mentre gli effetti sonori sono davvero soddisfacenti con ogni vettura che ha il proprio rombo differente.

COMMENTO FINALE

Gran Turismo Sport è una di quelle esclusive che può far scegliere o meno l’acquisto di una console PlayStation. Anche questo nuovo capitolo della serie non fa eccezione. Troviamo il solito lavoro mastodontico da parte di Yamauchi (dottore dalle nostre parti) e di Polyphony Digital. La partenza forse è stata in sordina vista la mancanza di una modalità “carriera” per gli utenti (e non sono pochi) che preferiscono muoversi in single player.

Gran Turismo Sport è stato concepito per le competizioni online che sono presenti in massa e che variano quotidianamente. Finalmente, però, da qualche giorno è possibile correre da soli grazie alla GT League. Auspichiamo maggiori aggiornamenti che in verità in questi due mesi dal suo debutto non sono mancati, anche per questa nuova appendice.

Ci ha soddisfatto il gameplay, migliore rispetto al passato ed adatto a tutti con una buona intelligenza artificiale anche se, come sempre, il sistema di danni è irrisorio e non incide troppo sulle prestazioni. Mai quanto le modifiche personalizzate che si possono fare su diversi aspetti della vettura. In questo senso, il gioco si riprende alla grande.

Mentre, al di là dell’essere dispiaciuti per il numero relativamente basso di vetture e di circuiti presenti (che comunque aumentano grazie anche ad upgrade gratuiti), non possiamo che riscontrare una qualità eccellente di quanto fin qui proposto. A volte graficamente è davvero spettacolare e grazie alla risoluzione 4K, al supporto dell’HDR ed all’utilizzo di luci ed ombre ben architettati. Su PS4 abbiamo notato qualche effetto pop up.

Si ha però la sensazione di un titolo non ancora concluso. Non sappiamo se sia un bene o un male. Certo, ai giorni d’oggi e con internet all’ennesima potenza non possiamo più pretendere che un gioco sia “completo”. In questo caso è stato un bene perché un Gran Turismo senza la sua carriera avrebbe fatto malissimo.

Per il resto non possiamo che attendere ulteriori novità.

 

Pregi

Stupendo dal punto di vista tecnologico. Grafica e sonoro di prim’ordine. Sistema di guida molto bilanciato ed adatto a tutti anche se non “perfettamente” simulativo. Sostanzialmente un gameplay molto solido e divertente. Tante gare da fare e sfide sempre aperte. In certi aspetti maniacale. Supporto costante con aggiunte…

Difetti

… non possiamo, però, dimenticare che la carriera in singolo non abbia fatto parte dell’offerta iniziale del gioco. Impatti e sistema dei danni da rivedere. “Poche” vetture rispetto a quanto siamo abituati dalla saga. Manca il tempo dinamico.

Voto

9-

Condividi questo articolo


L’articolo Gran Turismo Sport, Recensione PS4 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

(altro…)

Wipeout Omega Collection avrà il supporto VR

Wipeout Omega Collection si arricchirà a breve con il supporto alla realtà virtuale. La notizia arriva direttamente dalla PlayStation Experience 2017.

L’update si chiama Wipeout VR ed include tutti i contenuti dell’edizione normale del gioco oltre a nuove navicelle esclusive e, ovviamente, la possibilità di visualizzare il tutto da dentro l’abitacolo. L’aggiornamento arriverà ad inizio 2018 e lo vediamo meglio illustrato in questo breve trailer. Buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo Wipeout Omega Collection avrà il supporto VR sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

(altro…)

PlayStation 4, 70,6 milioni di unità vendute nel mondo

Nuovi traguardi per la PlayStation 4. Le vendite della console ammiraglia di Sony hanno infatti toccato quota 70,6 milioni di unità in tutto il mondo. Diffusi anche i dati di vendita sul software e sul sistema di realtà virtuale PS VR aggiornati al 3 dicembre.

  • PS4 ha venduto complessivamente più di 70,6 milioni di unità ai consumatori di tutto il mondo.
  • Più di 617,8 milioni di copie di giochi per PS4 sono stati venduti nei punti vendita di tutto il mondo e attraverso il download digitale da PlayStation Store.
  • Sfruttando l’andamento positivo delle vendite di PS4, PS VR ha venduto complessivamente più di 2 milioni di unità ai consumatori di tutto il mondo.
  • 150 titoli sono stati lanciati per PS VR raggiungendo un totale di oltre 12,2 milioni di copie vendute presso i punti vendita di tutto il mondo e attraverso il download digitale da PlayStation Store.

playstation-4-pro-playstation-4-slim

Andrew House, presidente di Sony Interactive Entertainment ha affermato:

“Siamo entusiasti che così tanti utenti si stiano divertendo con l’offerta di intrattenimento unica di PlayStation 4, e che una tecnologia emergente come PlayStation VR stia continuando a guadagnare popolarità. Non ci sono parole per ringraziare i nostri partner e fan. Il loro supporto, dai tempi del lancio della prima PlayStation nel 1994, ci ha aiutato a fare di PlayStation una delle reti di gaming su console più grande al mondo. Continueremo a impegnarci insieme ai nostri partner per mantenere questo andamento e siamo determinati a fare in modo che PS4 sia il posto migliore dove giocare”.

Per quanto riguarda i software, l’offerta di titoli per PS4 continuerà a espandersi con una vasta selezione di giochi, inclusi God of War, Detroit: Become Human, Spider-Man, Shadow of the Colossus, Days Gone (SIE WWS), Far Cry 5 (Ubisoft) e Monster Hunter: World (Capcom).

Al momento sono disponibili più di 130 tra giochi e contenuti video in fase di sviluppo per PS VR da lanciare entro il 2018, inclusi The Inpatient e Bravo Team (SIE WWS), che utilizzano l’esperienza unica della realtà virtuale.

SIE continuerà ad ampliare ulteriormente i contenuti per PS4 e PS VR per offrire esperienze di intrattenimento possibili solo con PlayStation.

playstation-vr

Condividi questo articolo


L’articolo PlayStation 4, 70,6 milioni di unità vendute nel mondo sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

(altro…)

Disponibile Doom VFR per PS VR ed HTC VIVE

Attendevate con ansia di giocare ad un capitolo di Doom in realtà virtuale? Eccolo. Debutta oggi, infatti, Doom VFR per PlayStation VR ed HTC Vive. Bethesda ha diffuso anche il trailer di lancio che condividiamo in questo post.

I giocatori vivranno, così, l’universo di Doom come mai prima d’ora attraversando senza soluzione di continuità la base dell’UAC su Marte e gli abissi dell’inferno, mentre intensi scontri ed enigmi impegnativi metteranno a dura prova la loro abilità.

Ambientato appena dopo l’invasione della struttura di ricerca dell’UAC su Marte da parte dei demoni infernali, Doom VFR rappresenta un’esperienza di gioco del tutto nuova all’interno dell’universo di gioco.

Gli appassionati vestiranno i panni dell’ultimo umano superstite di cui si abbia notizia, la cui coscienza, in attuazione di un protocollo operativo top secret dell’UAC pensato proprio per le situazioni di estrema emergenza, è stata trasferita nella matrice di un cervello artificiale. Il suo compito è ripristinare in maniera stabile l’operatività della base e fermare l’assalto dei demoni con ogni mezzo a sua disposizione.

Ecco la clip di lancio. Buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo Disponibile Doom VFR per PS VR ed HTC VIVE sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

(altro…)

Rimaniamo in contatto

Hai una idea? Un prodotto che vorresti farci recensire? Oppure vorresti collaborare con noi?

Scrivici una email

admin@cellicomsoft.com

Seguici su Facebook

cellicomsoft su Facebook

Scarica l'app Android

cellicomsoft su Play Store

Contact Us