Archivi categoria: microsoft

Auto Added by WPeMatico

Microsoft e Xbox, ecco le novità in tema di education e gaming

In un momento di emergenza come questo, dove anche publisher e sviluppatori mettono assieme le proprie forze per fronteggiare il Coronavirus, ogni aiuto e supporto fa e farebbe brodo, come verrebbe da dire. Ma non si parla di un’azienda o di un’organizzazione qualunque: Microsoft e Xbox hanno condiviso alcune novità in ambito education e gaming per garantire  ai ragazzi continuità nello studio e aiutarli a rimanere connessi con i loro pari contribuendo a non farli sentire soli in queste giornate di quarantena grazie alle nuove tecnologie.

Microsoft

Coloro che utilizzano Minecraft: Education Edition in classe potranno infatti accedervi gratuitamente anche da casa. Di seguito invece il messaggio di Phil Spencer, leader di Xbox, che ha parlato del ruolo del gaming quale strumento per potenziare le relazioni umane e modalità per imparare attraverso il gioco:

Viviamo in tempi privi di alcun precedente. La pandemia di COVID-19 ha avuto un grosso impatto sulla vita delle persone in tutto il mondo ed ha alterato irrimediabilmente la quotidianità di ciascuno di noi. Qui a Microsoft, ci chiediamo costantemente cosa possiamo fare per supportare le persone in questo momento difficile. Per me, la cosa più importante da ricordare è che stiamo tutti vivendo e imparando insieme, attraverso queste difficoltà.

In precedenza ho affermato il fatto che credo quanto il gioco abbia un potere unico nel riunire le persone, intrattenere, ispirare e connetterci, e credo che sia ancora più vero in queste circostanze singolari. Molti stanno cercando di giocare per rimanere in contatto con i loro amici mentre si tengono in contatto a distanza via social, e d’altra parte stiamo assistendo a una richiesta senza precedenti di titoli da parte dei nostri clienti.

Con centinaia di milioni di bambini a casa a causa della chiusura delle scuole legate al Coronavirus, un numero sempre maggiore di questi ultimi si collega online per trascorrere del tempo con i propri amici, esplorando mondi online e imparando tramite il gioco. Le famiglie stanno cercando di soddisfare l’esigenza di aiutare i propri figli con l’apprendimento a distanza, cercando inoltre di trovare l’equilibrio con il tempo necessario per divertirsi. Ecco perché abbiamo annunciato, oggi, che siamo in procinto di aggiungere una nuova categoria Istruzione al mercato di Minecraft, con contenuti educativi gratuiti che lettori e genitori possono scaricare liberamente.

Il contenuto educativo che abbiamo curato consente ai giocatori di esplorare la Stazione Spaziale Internazionale attraverso una partnership con la NASA, di imparare a programmare con un robot, di visitare famosi monumenti di Washington DC, trovare e costruire frattali 3D, imparare cosa vuol dire essere un biologo marino e molto altro ancora. Tutto questo sarà disponibile gratuitamente per il download da oggi fino al prossimo 30 giugno.

Con così tante persone che ora si rivolgono ai giochi, aiutarli tutti a rimanere più sicuri online è certamente una priorità per noi. Questo è il motivo per cui forniamo impostazioni familiari in grado di aiutare i genitori a scegliere i limiti di tempo sullo schermo, i filtri dei contenuti, i limiti di acquisto, le impostazioni di comunicazione e condivisione adatte alle loro famiglie, ecc. Mentre i bambini possono trovarsi a casa da scuola, le impostazioni familiari aiuteranno a bilanciare tra l’atto di giocare con quello dei compiti scolastici offline e altre responsabilità.

Ci sono anche alcuni modi in cui possiamo portare al gioco utenti nuovi di zecca. Ad esempio, la nostra funzione Copilot può essere particolarmente utile per i bambini, i nuovi giocatori o coloro che hanno bisogno di configurazioni uniche per giocare, consentendo a due controller di funzionare come se fossero uno.

Comprendiamo l’importante ruolo che il gioco sta avendo in questo momento, per mettere in contatto le persone e offrire gioia in questi tempi fatti di stress e isolamento, e i nostri team stanno lavorando diligentemente per garantire la nostra presenza nei confronti dei giocatori. A tal fine, stiamo monitorando attivamente le prestazioni e le tendenze di utilizzo per garantire l’ottimizzazione del servizio per i nostri clienti in tutto il mondo, e accettando anche la crescita della domanda.

In questi tempi senza precedenti che stiamo vivendo, non ho dubbi che vivremo un’esperienza più forte che mai. State al sicuro e siate buoni con gli altri.

Microsoft

L’articolo Microsoft e Xbox, ecco le novità in tema di education e gaming proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Microsoft e Xbox, ecco le novità in tema di education e gaming

Xbox Game Pass Ultimate, annunciati i Perks e le nuove ricompense

Microsoft ha annunciato ufficialmente il gruppo di titoli che, come ogni mese, entreranno a far parte del catalogo di Xbox Game Pass a partire da domani. Il publisher ha inoltre svelato l’introduzione degli Xbox Game Pass Ultimate Perks, ovvero dlc, contenuti in-game e altri bonus riservati agli utenti Ultimate per una varietà specifica di titoli.

Di seguito i Perks di questo mese:

Phantasy Star Online 2 – Pacchetto Emote, giacca Xbox, un ticket d’oro Mission Pass e un Meseta Crystal (solo in USA e Canada).
World of Tanks: Mercenaries – Tre carrarmati esclusivi alla partenza.
Sea of Thieves – Vele, polena, carena e bandiera ispirati a Ori.
Smite – 5 Divinità, skin e voice pack.

Per quanto concerne le aggiunte alla liberia dell’Xbox Game Pass, sarà un mese ad alto tasso tecnologico, con le battaglie all’ultimo cyborg in Bleeding Edge, i robot assassini di The Surge 2, e per finire il fichissimo Megazord dei Power Rangers.

Ecco tutti i titoli in arrivo su Xbox Game Pass durante il mese di marzo:

Ace Combat 7: Skies Unknown (qui la nostra recensione) – 19 marzo (Xbox One)
Kona – 19 marzo (Xbox One)
The Surge 2 (qui la nostra recensione) – 19 marzo (Xbox One e Pc)
Bleeding Edge – 24 marzo (Xbox One e Pc)
Power Rangers: Battle for the Grid – 26 marzo (Xbox One e Pc)
Astrologaster – TBA (Pc)

Xbox Game Pass Ultimate

LE PAROLE DEL PUBLISHER

Di seguito la dichiarazione di Microsoft in merito all’introduzione degli Xbox Game Pass Ultimate Perks:

Oggi abbiamo annunciato Xbox Game Pass Ultimate Perks, un nuovo vantaggio esclusivo per i soci che offre una gratificazione ancora maggiore ai nostri membri Ultimate. Quando abbiamo lanciato Xbox Game Pass a giugno 2017, lo abbiamo fatto con l’obiettivo di creare un abbonamento capace di offrire il valore più alto in termini di gaming. I nostri membri ci hanno detto quanto amano scoprire nuovi giochi, ma anche quanto desiderano nuovi contenuti in-game. Tramite Perks, i membri di Xbox Game Pass Ultimate riceveranno regolarmente nuovi vantaggi tra cui dlc, contenuti di gioco e altro ancora, tutti gratuiti e inclusi con l’iscrizione.

Annunceremo nuovi vantaggi in futuro insieme agli aggiornamenti del catalogo Xbox Game Pass, quindi rimanete sintonizzati. Non è necessario registrarsi o iscriversi al programma Perks; fintanto che sei un membro Xbox Game Pass Ultimate, puoi trovare i tuoi vantaggi sulla console nella scheda Xbox Game Pass, nella nuova app Xbox (beta) su Pc Windows 10 o nell’app mobile Xbox Game Pass. Se non sei un membro di Xbox Game Pass Ultimate, puoi iscriverti oggi e ottenere il tuo primo mese al solo costo di un dollaro.

Per maggiori informazioni rimandiamo al blog ufficiale di Xbox..

L’articolo Xbox Game Pass Ultimate, annunciati i Perks e le nuove ricompense proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Xbox Game Pass Ultimate, annunciati i Perks e le nuove ricompense

Xbox Series X, ecco i dettagli sulle caratteristiche tecniche

Presentata lo scorso dicembre, Xbox Series X ha fatto sempre più parlare di sé, sui titoli che avrebbe portato e soprattutto la potenza di calcolo che avrebbe cercato di garantire. Nelle ultime settimane tra speculazioni e rumor vari non sono mancate ulteriori rivelazioni da parte di Phil Spencer (capo della divisione Xbox di Microsoft ndr) e soci, che hanno progressivamente fatto sempre più luce sulla nuova ammiraglia di Microsoft.

Ancora una volta vi è lo zampino di Digital Foundry, che come accadde con l’allora Xbox Project Scorpio, ha ricevuto dalla stessa Microsoft la possibilità di testare la macchina. Una macchina che secondo gli stessi creatori sarà contraddistinta da tre valori principali, che segneranno la prossima generazione di Xbox: potenza, velocità e compatibilità. Iniziamo dalle specifiche tecniche ufficiali. Eccole:

  • CPU: 8x Zen 2 Cores at 3.8GHz (3.6GHz with SMT);
  • GPU: 12 TFLOPs, 52 CUs at 1.825GHz, Custom RDNA 2;
  • DIE Size: 360.45 mm2;
  • Process: TSMC 7nm Enhanced;
  • Memoria: 16GB GDDR6;
  • Memory Bandwidth: 10GB at 560GB/s, 6GB at 336GB/s;
  • Internal Storage: 1TB Custom NVMe SSD;
  • IO Throughput: 2.4GB/s (Raw), 4.8GB/s (Compressed);
  • Expandable Storage: 1TB Expansion Card;
  • External Storage: USB 3.2 HDD Support;
  • Optical Drive: 4K UHD Blu-ray Drive;
  • Performance Target: 4K at 60fps – fino a 120fps.

Xbox Series X

L’XBOX PIÙ POTENTE DI SEMPRE

All’inizio nella progettazione di Xbox Series X, il team di sviluppo era determinato a fornire l’Xbox più potente di sempre; un intento che ha aperto a tutta una serie di discussioni legate alla definizione di “potere” all’interno della prossima generazione di console. Nelle generazioni passate, la potenza è stata definita principalmente dall’innovazione grafica: dalla transizione da grafica a 8 bit a 16 bit, da 2d a 3d, da Sd a Hd e infine a 4K.

Oggi i giocatori richiedono sempre più giochi a 60 frame al secondo (fps) con alta fedeltà visiva e input precisi e reattivi. Gli sviluppatori hanno escogitato diverse soluzioni creative, come ad esempio il ridimensionamento dinamico della risoluzione, per mantenere un’alta qualità dell’immagine senza compromettere la frequenza dei fotogrammi, ma ciò viene spesso fatto per aggirare i limiti e i vincoli dell’hardware di generazione attuale. Con Xbox Series X tutto ciò è destinato a cambiare. Tuttavia, non si tratta solo di migliorare l’aspetto dei giochi, ma anche i giochi stessi.

Xbox Series X

Il team sapeva di dover costruire una console di nuova generazione in grado di eseguire giochi in 4K a 60 fps senza alcun compromesso per gli sviluppatori. Si sono anche sfidati nell’atto di fornire un livello di prestazioni un tempo ritenuto irraggiungibile su console, incluso il supporto fino a 120 fps per i giochi più esigenti e competitivi. Sebbene ritengano che la risoluzione e il frame rate siano decisioni “creative” da lasciare nelle mani degli sviluppatori dei titoli il team di sviluppo ha voluto assicurarsi che il sistema fosse in grado di supportare le esigenze dei più grandi successi, esport competitivi e creatori indipendenti innovativi.

Al fine di supportare tali esigenze, è stata rafforzata la partnership a lungo termine con il chipmaker AMD, che ha iniziato a lavorare con il team Xbox oltre 15 anni fa su Xbox 360. Grazie a un’attenzione particolare al design trasformativo e al miglioramento delle prestazioni generazionali, Sebastien Nussbaum di AMD ha affermato che, per gli sviluppatori, “la console finisce per essere un parco giochi per l’innovazione tecnica”. Ciò è dovuto in gran parte alla potenza pura del processore progettato su misura, alimentato da una CPU AMD Zen 2 a 8 core e una GPU di classe RDNA 2.

Queste architetture di prossima generazione offrono un nuovo livello di prestazioni che consentirà agli sviluppatori di creare esperienze realistiche e coinvolgenti come non si è mai visto prima, consentendo al team di AMD di seminare un ecosistema DirectX di prossima generazione che continuerà a spingere il settore in avanti.

Jason Ronald, direttore della gestione prodotti su Xbox Series X, ha dichiarato:

Per quanto l’Xbox Series X finirà con il produrre un enorme aumento delle prestazioni della GPU e continuerà a ridefinire e a far avanzare lo stato dell’arte della grafica con nuove funzionalità come il raytracing con accelerazione hardware, non crediamo che questa generazione sarà definita solamente dalla grafica o dalla risoluzione.

IL NUOVO CONTROLLER DI XBOX SERIES X

Con ogni generazione di controller, da Xbox a Xbox 360 a Xbox One a Xbox One S, il team hardware Xbox ha guidato e innovato l’input per i giochi, fissando inoltre nuovi standard con i controller Elite e Adaptive in termini di prestazioni, funzionalità, qualità e accessibilità. Considerando la prossima generazione di giochi, essi hanno voluto basarsi proprio su questo retaggio. Fondamentalmente, Xbox Series X si baserà sulla velocità, la compatibilità tra generazioni (alias retrocompatibilità) e il potere di creare esperienze più profonde. Il team ha voluto sviluppare un controller capace di realizzare pienamente queste promesse, tenendo presente che anche i miglioramenti a prima vista più piccoli possono viceversa avere un grande impatto.

Allo stesso tempo, dato l’amore che i fan hanno per l’attuale controller, hanno voluto assicurarsi di non cambiare le cose solo esigenze di innovazione. Il tutto basandosi sul controller Xbox One in modo intelligente ed evolutivo, e garantendo nel contempo che non vada perduta la “memoria muscolare”, la coordinazione accumulata negli ultimi anni dai giocatori Xbox con i più recenti controller. Con questi principi in mente, il team di progettazione di Xbox ha sviluppato un controller di nuova generazione nel tentativo di venire incontro alle esigenze e ai desideri dei fan: migliore ergonomia per una più ampia gamma di persone, migliore connettività tra dispositivi, condivisione più semplice e latenza ridotta. Qui altri dettagli.

Xbox Series X

L’articolo Xbox Series X, ecco i dettagli sulle caratteristiche tecniche proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Xbox Series X, ecco i dettagli sulle caratteristiche tecniche

Hearts of Iron IV, arriva la nuova espansione

Cosi come già annunciato, la nuova espansione di Hearts of Iron IV, dal nome La Resistance, è disponibile da oggi su Steam, Microsoft Store e Paradox Store. Ovviamente per gli utenti Pc Windows, Mac e Linux.

Qui di seguito, il trailer di lancio:

CARATTERISTICHE DE LA RESISTANCE

La Résistance aggiungerà a Hearts of Iron IV, il gioco grand strategy sulla Seconda Guerra Mondiale sviluppato da Paradox Development Studio, agenti segreti, missioni di spionaggio e nuove opzioni per i movimenti della resistenza. Sarà possibile inviare gli agenti in territori pericolosi per decifrare i segreti dei nemici o preparare il terreno per l’invasione sostenendo dei collaborazionisti che saranno più che felici di avere un assaggio del potere. Tra le novità dell’espansione si avrà:

  • Nuovi alberi di obiettivi per la Francia: nuovi obiettivi nazionali per la Francia libera e il Regime di Vichy, oltre a un’opzione con cui i conservatori potranno ripristinare la monarchia francese.
  • Campagna spagnola più elaborata: nuovi obiettivi nazionali per la Spagna repubblicana e nazionalista, oltre a una Guerra civile spagnola più dettagliata che potrà sfociare in un conflitto più ampio.
  • Spionaggio: sarà possibile adoperare i Servizi Segreti per addestrare spie specializzate in determinati tipi di informazioni militari, con le quali ci si potrà difendere dal controspionaggio nemico. Inoltre, si potranno assegnare ai propri agenti delle missioni speciali.
  • Aiutare la resistenza: i propri agenti potranno essere impiegati per aiutare i movimenti rivoluzionari alleati, fornendogli ciò di cui avranno bisogno per danneggiare il nemico.
  • Governi collaborazionisti: i propri agenti potranno creare i presupposti per un governo collaborazionista che potrà riempire il vuoto lasciato dagli assedi.
  • Decifrare i codici: i giocatori potranno decriptare le comunicazioni nemiche per ottenere vantaggi immediati sul campo di battaglia.
  • Unità di ricognizione: gli aerei ricognitori potranno fornire utili informazioni sulle zone limitrofe mentre i mezzi corazzati aiuteranno a scovare e a interrompere le attività ribelli.



L’articolo Hearts of Iron IV, arriva la nuova espansione proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Hearts of Iron IV, arriva la nuova espansione

Microsoft, svelati altri dettagli su Xbox Series X

Dopo la presentazione all’E3 dello scorso anno e, quella a sorpresa durante i Games Awards 2019, non c’erano stati troppi aggiornamenti sulla nuova console di Microsoft. Ecco dunque che Phil Spencer, capo della divisione Xbox, ha condiviso direttamente sul sito ufficiale della console, i suoi pensieri in merito alla next-gen, rivelando in un articolo contemporaneamente nuove informazioni su Xbox Series X.

Andiamo a vedere nel dettaglio quali sono state le sue parole e facciamo il punto sulla prossima ammiraglia Microsoft visto che sono state sostanzialmente svelate (e confermate) le specifiche tecniche più attese che vi mostriamo in questa immagine che vi proponiamo.

UN EQUILIBRIO SUPERIORE DI POTENZA E VELOCITÀ

Rispetto alla generazione precedente, Xbox Series X rappresenta un equilibrio superiore tra potenza e velocità nel design della console, avanzando su tutti i fronti tecnologici per offrire mondi sorprendenti, dinamici e viventi e ridurre al minimo qualsiasi aspetto che possa portare i giocatori fuori dall’esperienza. Il lavoro del Team Xbox è quello di fornire agli sviluppatori gli strumenti di cui hanno bisogno per raggiungere le loro ambizioni e sfruttare la potenza della console con efficienza, alcuni dei quali sono dettagliati oggi.

Processore personalizzato di prossima generazione: Xbox Series X è la console più potente mai alimentata dal nostro processore personalizzato che sfrutta le ultime architetture Zen 2 e RDNA 2 di AMD. Fornire una potenza di elaborazione quattro volte superiore a una Xbox One e consentire agli sviluppatori di sfruttare 12 TFLOP di prestazioni GPU (Graphics Processing Unit), il doppio rispetto ad una Xbox One X e oltre otto volte la Xbox One originale. Xbox Series X offre un vero salto generazionale nell’elaborazione e nella potenza grafica con tecniche all’avanguardia che si traducono in framerate più elevati, mondi di gioco più grandi e sofisticati e un’esperienza immersiva diversa da qualsiasi altra cosa vista nei giochi per console.

Variable Rate Shading (VRS): la forma breve di VRS consente agli sviluppatori di utilizzare in modo più efficiente la piena potenza di Xbox Series X. Invece di spendere i cicli GPU in modo uniforme su ogni singolo pixel dello schermo, possono dare la priorità agli effetti individuali su specifici personaggi di gioco o importanti oggetti ambientali. Questa tecnica consente di ottenere frame rate più stabili e una risoluzione più elevata, senza alcun impatto sulla qualità dell’immagine finale.

Raytracing DirectX con accelerazione hardware: ci si può aspettare ambienti più dinamici e realistici basati su Raytracing DirectX con accelerazione hardware – una novità per i giochi da console. Ciò significa illuminazione realistica, riflessi precisi e acustica realistica in tempo reale mentre esplori il mondo di gioco.

IMMERSIONE IN UN ISTANTE

La prossima generazione di console sarà definita da più gioco e meno attesa. E quando inizia il gioco, sappiamo che molti giocatori richiedono una latenza ultra bassa per essere il più possibile immersi e precisi. A tal fine, il team ha analizzato ogni passaggio tra giocatore e gioco, dal controller alla console per visualizzare, e ha chiesto come potessimo farlo più velocemente.

Archiviazione SSD: con l’SSD di prossima generazione, quasi ogni aspetto dei giochi è migliorato. I mondi di gioco sono più grandi, più dinamici e si caricano in un lampo e viaggiare velocemente è proprio così – veloce.

Quick Resume: la nuova funzionalità Quick Resume ti consente di continuare più giochi da uno stato sospeso quasi istantaneamente, riportando il giocatore subito dove si trovava prima, senza aspettare attraverso lunghe schermate di caricamento.

Dynamic Latency Input (DLI): latenza ottimizzata nella pipeline player-to-console a partire dal controller wireless Xbox, che sfrutta il protocollo di comunicazione wireless proprietario a larghezza di banda elevata quando connesso alla console. Con Dynamic Latency Input (DLI), una nuova funzionalità sincronizza immediatamente l’input con ciò che viene visualizzato, i controlli sono ancora più precisi e reattivi.

Innovazione HDMI 2.1: è stato stretto una collaborazione con i produttori di TV HDMI per offrire la migliore esperienza di gioco attraverso funzionalità come Auto Low Latency Mode (ALLM) e Variable Refresh Rate (VRR). ALLM consente a Xbox One e Xbox Series X di impostare automaticamente lo schermo collegato sulla modalità di latenza più bassa. VRR sincronizza la frequenza di aggiornamento del display con la frequenza dei fotogrammi del gioco, mantenendo immagini fluide senza strappi.

Supporto a 120 fps: con supporto fino a 120 fps, Xbox Series X consente agli sviluppatori di superare l’output standard di 60 fps a favore di un realismo accresciuto o di un’azione frenetica.

LA PROSSIMA GENERAZIONE DI GIOCHI

I vantaggi della prossima generazione di console si estendono in ogni direzione, offrendo una maggiore fedeltà visiva e velocità di caricamento migliorate per l’eredità di gioco esistente, oltre ai nuovi giochi.

  • Quattro generazioni di giochi: grande impegno da parte di Microsoft per la compatibilità significa che i giochi Xbox One esistenti, inclusi i giochi Xbox 360 compatibili con le versioni precedenti e i giochi Xbox originali, posso essere tranquillamente giocati. I giochi preferiti, inclusi i titoli in Xbox Game Pass, beneficiano di framerate migliori, tempi di caricamento più rapidi e risoluzione e fedeltà visiva migliorate, il tutto senza nessun lavoro degli sviluppatori.
  • Consegna intelligente: questa tecnologia consente di acquistare un gioco una volta e di sapere che, indipendentemente dal fatto che lo si stia giocando su Xbox One o Xbox Series X, si otterrà la versione giusta di quel gioco su qualunque Xbox su cui si sta giocando.
  • Xbox Game Pass: oltre ai giochi di oltre quattro generazioni di console, il servizio in abbonamento continuerà a includere giochi come Halo Infinite già al lancio.
  • Xbox Series X è la console più veloce e potente di sempre, progettata per una generazione di console che ha al centro il giocatore. Ciò significa un’esperienza di gioco ad alta fedeltà racchiusa in un design silenzioso e audace, con la possibilità di scoprire migliaia di giochi in quattro generazioni, tutte con più giochi e meno attese.

L’articolo Microsoft, svelati altri dettagli su Xbox Series X proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Microsoft, svelati altri dettagli su Xbox Series X

I classici di Kingdom Hearts arrivano su Xbox One

Dopo averlo annunciato negli scorsi mesi, Square Enix e Disney hanno rilasciato le avventure classiche di Kingdom Hearts su Xbox One.

Nella fattispecie si tratta delle celebri raccolte di Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 ReMIX e Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue, da noi recensite tempo addietro su PS4; raccolte che propongono, per la prima volta su Xbox, nove indimenticabili avventure di Kingdom Hearts che includono più di 100 ore di gioco, preparando così i nuovi giocatori al fantastico viaggio che terminerà nell’acclamatissimo Kingdom Hearts III (qui la nostra recensione).

Kingdom Hearts

I GIOCHI

Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 ReMIX include:

⦁ Kingdom Hearts FINAL MIX.
⦁ Kingdom Hearts Re:Chain of Memories.
⦁ Kingdom Hearts 358/2 Days (filmati rimasterizzati in HD).
⦁ Kingdom Hearts II FINAL MIX.
⦁ Kingdom Hearts Birth by Sleep Final MIX.
⦁ Kingdom Hearts Re:coded (filmati rimasterizzati in HD).

Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue include:

⦁ Kingdom Hearts Dream Drop Distance HD.
⦁ Kingdom Hearts 0.2: Birth by Sleep – A fragmentary passage –
⦁ Kingdom Hearts χ Back Cover (film).

Inoltre, gli eroi del Keyblade che hanno finito Kingdom Hearts III su Xbox One presto potranno divertirsi con il dlc Kingdom Hearts III Re Mind, che uscirà sulla famiglia di dispositivi Microsoft il prossimo 25 febbraio (mentre è già stato rilasciato su PS4). Sarà inoltre disponibile anche il pacchetto Kingdom Hearts III Re Mind + Video del concerto, che include tutti i contenuti di Kingdom Hearts III Re Mind e anche il video del concerto Kingdom Hearts – World of Tres – Orchestra, registrato il 30 novembre 2019 a Osaka, in Giappone.

In aggiunta, i membri di Xbox Game Pass che devono ancora vivere le avventure del pluripremiato gdr, possono scaricare Kingdom Hearts III come parte del loro abbonamento mensile sul sito ufficiale a partire dal 25 febbraio. I membri di Xbox Game Pass dovranno acquistare separatamente il dlc Kingdom Hearts III Re Mind per accedere ai nuovi contenuti.

Per maggiori informazioni rimandiamo al sito ufficiale.

Kingdom Hearts

L’articolo I classici di Kingdom Hearts arrivano su Xbox One proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di I classici di Kingdom Hearts arrivano su Xbox One

Il primo assaggio ufficiale di Microsoft Surface Duo non è andato come previsto

Il primo evento di presentazione ufficiale di Microsoft Surface Duo ha mostrato diversi problemi di gioventù che affliggono il dispositivo.

L’articolo Il primo assaggio ufficiale di Microsoft Surface Duo non è andato come previsto proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di Il primo assaggio ufficiale di Microsoft Surface Duo non è andato come previsto

Microsoft Ignite The Tour apre le danze a Milano

Parte oggi la tappa italiana di Microsoft Ignite The Tour, la serie di eventi dedicati a sviluppatori e professionisti IT, che si terrà fino a domani a Milano, presso MiCo Milano Congressi. L’appuntamento conferma l’impegno di Microsoft nella formazione tecnica e nel supporto della community italiana, un elemento fondamentale per promuovere la digitalizzazione delle imprese e la crescita del paese.

Il tema centrale della due giornate è il cloud: i partecipanti potranno approfondire, grazie a oltre 100 sessioni e al confronto con più di 350 esperti a livello globale, le soluzioni innovative di Microsoft per la produttività, la gestione dei processi, l’analisi dei big data e lo sviluppo di applicazioni basate su AI e Machine Learning, senza dimenticare sicurezza e compliance. Inoltre, diversi interventi saranno dedicati ai temi dell’accessibilità e dell’inclusione, per raccontare come le nuove tecnologie possano supportare le persone nella propria quotidianità e aiutarle a esprimere il proprio potenziale in ambito lavorativo.

L’iniziativa si inserisce nella cornice di Ambizione Italia, progetto più ampio di formazione, aggiornamento e riqualificazione delle competenze in chiave digitale, avviato a settembre 2018, con il quale Microsoft ha già formato 500.000 persone e che si propone di coinvolgere entro la fine del 2020 oltre 2 milioni di giovani, studenti, NEET e professionisti in tutta Italia, con l’obiettivo di contribuire all’occupazione e alla crescita dell’Italia, riducendo il fenomeno dello skills mismatch ovvero il divario tra le competenze richieste dal mercato del lavoro e quelle realmente disponibili.

Microsoft Ignite The Tour

A PROPOSITO DELL’EVENTO

Barbara Cominelli, direttore marketing & operations di Microsoft Italia, ha dichiarato:

Siamo orgogliosi di ospitare nuovamente Microsoft Ignite the Tour nel nostro Paese: dopo il successo della scorsa edizione, che ha visto la partecipazione di oltre 2.000 persone, quest’anno puntiamo a fare ancora meglio. Nel nostro Paese, le aziende sono sempre più consapevoli delle opportunità concrete e dei benefici offerti dall’intelligenza artificiale ma solo il 15% ha superato la fase pilota dei processi di adozione.

Questa situazione di stallo è in buona parte dovuta alla carenza di professionisti IT con le competenze adeguate: mentre in Italia il tasso di disoccupazione resta tra i più alti d’Europa, sono in costante aumento le opportunità di lavoro nel settore IT, che non riesce a soddisfare la crescente richiesta di figure competenti in ambito tecnologico.

Con il programma Ambizione Italia e attraverso iniziative come Microsoft Ignite the Tour puntiamo ad accelerare lo sviluppo di competenze digitali per i professionisti che intendono aggiornarsi o riqualificarsi, con l’obiettivo finale di aiutare le aziende italiane nel proprio percorso di trasformazione digitale.

L’articolo Microsoft Ignite The Tour apre le danze a Milano proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Microsoft Ignite The Tour apre le danze a Milano

STONE disponibile su Xbox One

Convict Games ha annunciato l’arrivo di STONE su Xbox One. L’avventura interattiva australiana noir con protagonista un koala investigatore privato è disponibile, in esclusiva sulla console Microsoft, al prezzo di 14,99 euro.

Di seguito il trailer di lancio ufficiale. Buona visione.

IL GIOCO

STONE è un noir sballato d’avventura che racconta le vicende di un koala investigatore privato, nel suo tentativo di rimettere insieme i pezzi della sua memoria, devastata dagli eccessi della notte precedente. Come se il risvegliarsi con i postumi di una sbornia non fosse già abbastanza, Stone (il protagonista ndr) riceve una bizzarra telefonata di minaccia che mette a soqquadro la sua intera vita: l’amore della sua vita, il suo “pulcino” Alex, non si trova: che ci sia di mezzo un rapimento?

Il gioco si dipana come una tipica avventura interattiva che presenta un eccentrico cast di personaggi antropomorfi e una serie di enigmi esoterici non frustranti e assolutamente integrati al ritmo della narrazione. Mentre Stone arranca in tutta Oldtown, una città piena di bar, club, teatri e molto altro, i giocatori potranno decidere di seguire un approccio da “osso duro” o “gentile” nell’interrogare un serraglio di animali parlanti dal pessimo carattere e un nutrito repertorio di slang australiano e così aiutare Stone a capire cosa diamine era successo la notte precedente.

I giocatori potranno concedere a Stone un po’ di riposo dalle sue indagini godendosi le tante attività extra di Oldtown, come il ballare al ritmo di una tecno martellante, bere birra o cocktail, realizzare beat, prendersi una pausa sigaretta o persino guardare film classici di pubblico dominio.

Anche la musica è stata fonte di grande ispirazione per il team di Convict Games e la curatissima soundtrack di Stone presenta brani su licenza di diversi artisti indie di ogni parte del mondo. Ogni canzone è stata accuratamente scelta per riflettere la miriade di stati d’animo della storia di STONE ed esplorare generi diversi come l’hip-hop, lo stoner metal, la techno, l’house e tanto altro.

STONE

A PROPOSITO DEL GIOCO

Gregory Louden, direttore di Convict Games, ha dichiarato:

STONE è una storia interattiva che ho sempre voluto raccontare e giocare. Ho scritto, diretto, programmato e prodotto l’intero progetto, ed è incredibilmente soddisfacente poter godere di completa libertà e rilasciare STONE in modo indipendente. Probabilmente non è un prodotto per tutti, ma speriamo che la sua natura folle e artistica, insieme all’influenza australiana, possa risuonare in chi cerca un gioco narrativo che non ha paura di ‘spingersi fino in fondo. Per il gioco abbiamo preso ispirazione dai lavori di icone controculturali come Charles Bukowski, Hunter S. Thompson e Thomas Pynchon, da classici film stoner-noir come Il Grande Lebowski e Vizio di Forma, e da giochi narrativi come Firewatch e Grim Fandango.

L’articolo STONE disponibile su Xbox One proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di STONE disponibile su Xbox One

Al via il progetto Microsoft Academyadi 2020

Parte oggi il nuovo progetto di formazione Microsoft Academyadi 2020 che, nel corso del primo semestre dell’anno, offrirà ai partner di canale l’opportunità di scoprire tutte le possibilità offerte da Azure, Dynamics 365 e Microsoft 365 per aiutare le piccole e medie imprese italiane nel proprio percorso di trasformazione digitale.

Microsoft Academyadi 2020

L’INIZIATIVA

Dopo il successo dell’edizione del 2019 della Microsoft 365 Academy, Microsoft ha scelto di dare il via a tre nuovi percorsi formativi, dedicati ciascuno a una delle principali soluzioni Cloud di Microsoft, che si terranno ogni mese per tre martedì consecutivi, per un totale di 18 appuntamenti. Durante gli incontri, realizzati in collaborazione con gli esperti di formazione di OverNet e di Crionet, i partner potranno scoprire tutte le ultime funzionalità delle suite di produttività, ERP e CRM di Microsoft e aggiornarsi sui servizi della piattaforma cloud Azure.

I partner che parteciperanno alla formazione, sia in aula sia seguendo il live streaming degli appuntamenti, e che si distingueranno per i propri risultati di business accumuleranno punti per partecipare alla selezione dei vincitori finali dei tre percorsi di formazione, che otterranno fantastici premi.

Le nuove Academy confermano l’impegno di Microsoft nel sostenere la formazione continua del proprio ecosistema di partner, per aiutarli a offrire soluzioni sempre più innovative e altamente personalizzate a supporto della competitività delle PMI italiane. Il Cloud rappresenta, infatti, un elemento fondamentale per consentire la trasformazione digitale delle piccole e medie realtà, offrendo le soluzioni tecnologiche più avanzate in grado di supportare la loro crescita.

L’iniziativa si inserisce nella cornice di Ambizione Italia, progetto più ampio di formazione, aggiornamento e riqualificazione delle competenze in chiave digitale, avviato a settembre 2018, con il quale Microsoft ha già formato 500.000 persone e che si propone di coinvolgere entro la fine del 2020 oltre 2 milioni di giovani, studenti, NEET e professionisti in tutta Italia, con l’obiettivo di contribuire all’occupazione e alla crescita dell’Italia, riducendo il fenomeno dello skills mismatch ovvero il divario tra le competenze richieste dal mercato del lavoro e quelle realmente disponibili.

LE PAROLE DI MICROSOFT

Fabio Santini, direttore divisione one commercial partner & small, medium and corporate di Microsoft Italia, ha dichiarato:

Siamo orgogliosi di dare il via alle Academyadi 2020 nell’ambito del più ampio impegno che da sempre dedichiamo alla formazione e all’accelerazione del canale ICT in Italia. Il Cloud Computing rappresenta un focus principe per noi ed è ormai indubbio il suo valore abilitante per realtà di qualsiasi settore e dimensione, per questo investiamo per aiutare i nostri partner a cavalcare le potenzialità del Cloud e con questo percorso formativo intendiamo offrire la possibilità di approfondire il valore delle tre cloud di Microsoft – Azure, Dynamics 365 e Microsoft 365 – e di apprendere il modo migliore per realizzare progetti efficaci in grado di guidare la trasformazione digitale delle aziende italiane.

Il nostro ecosistema di partner gioca un ruolo chiave all’interno della strategia Microsoft e cresce insieme a noi anche grazie alle sinergie attivate con iniziative di questo tipo. Basti pensare che il Microsoft Partner Network in Italia conta oltre 10.000 partner, di cui oltre 5.000 attivi sul Cloud Computing (+35% anno su anno). Microsoft agisce come moltiplicatore del valore per la filiera e sul territorio: secondo i dati IDC 2019 per ogni Dollaro fatturato da Microsoft l’ecosistema di Partner genera oggi 9,82 Dollari a livello globale.

I partner possono fare affidamento sulla più completa e aperta piattaforma Cloud, che comprende non solo soluzioni infrastrutturali e applicative, ma anche sistemi per la produttività, gestionali e CRM, e che include le più avanzate funzionalità in ambito Analisi Dati e Artificial Intelligence, offrendo al contempo massime garanzie in termini di Privacy e Cybersecurity. Siamo sicuri che puntando sulla formazione e sulla valorizzazione dei partner sarà possibile continuare a crescere in un rapporto costruttivo di mutua collaborazione, impattando positivamente sulla competitività del territorio italiano.

 

L’articolo Al via il progetto Microsoft Academyadi 2020 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Al via il progetto Microsoft Academyadi 2020

I giochi più attesi su Xbox nel 2020

ll 2020 si prospetta un anno interessante per i fan di Xbox. Al di là della nuova Xbox Series X che arriverà proprio sul finire del prossimo anno (in questo periodo festivo, ndr), Microsoft offre una panoramica di quei titoli che arriveranno sulla sua console.

La prima metà dell’anno vedrà l’arrivo di molti titoli di Xbox Game Studios e alcuni partner, l’estensione della preview di Project xCloud in nuovi mercati e su nuovi dispositivi e un catalogo Xbox Game Pass ancora più ricco sia per console sia per Pc.

Ecco, dunque, un rapido riassunto di alcune delle novità più interessanti di Xbox Game Studios e dei partner Microsoft, come Bleeding Edge, Minecraft Dungeons, Microsoft Flight Simulator, Ori and the Will of the Wisps, Gears Tactics e Tell Me Why, che saranno disponibili via Xbox Game Pass al loro day one.

E con l’arrivo delle vacanze natalizie del 2020, insieme a Halo Infinite, i fan di Xbox potranno finalmente mettere alla prova Xbox Series X, la nuova console di Microsoft più veloce e potente di sempre, che definirà un nuovo standard di performance, velocità e compatibilità, consentendo ai giocatori di conservare i risultati ottenuti in migliaia di giochi da tre generazioni e oltre.

I GIOCHI ATTESI PER IL 2020

  • 12 MINUTES (ANNAPURNA INTERACTIVE)

Disponibilità:  Xbox One, Windows 10 PC.

  • Age of Empires III: Definitive Edition (TANTALUS MEDIA, WORLD’S EDGE)

Disponibilità: Windows 10 PC, Steam, Xbox Game Pass.

  • BATTLETOADS (RARE, DLALA STUDIOS)

Disponibilità: Xbox One, Xbox Game Pass.

  • BLEEDING EDGE (NINJA THEORY)

Disponibilità: Xbox One, Windows 10 PC, Steam, Xbox Game Pass.

Data: 24 marzo 2020.

  • CROSSFIREX (SMILEGATE ENTERTAINMENT)

Disponibilità: Xbox One; Xbox Game Pass.

  • CUPHEAD: THE DELICIOUS LAST COURSE (STUDIO MDHR)

Disponibilità: Xbox One, Windows 10 PC, Nintendo Switch.

  • CYBERPUNK 2077 (CD PROJEKT RED)  

Disponibilità: Xbox One, Windows 10 PC, PlayStation 4, Google Stadia, Steam.

  • DOOM ETERNAL (ID SOFTWARE)

Disponibilità: Xbox One, Windows 10 PC, PlayStation 4, Nintendo Switch, Steam.

  • DRAKE HOLLOW (THE MOLASSES FLOOD)

Disponibilità: Xbox Game Pass, Xbox One, Windows 10 PC.

  • GEARS TACTICS (THE COALITION, SPLASH DAMAGE)

Disponibilità: Windows 10 PC, Steam, Xbox Game Pass.

  • GROUNDED (OBSIDIAN ENTERTAINMENT)

Disponibilità: Xbox Game Preview, Xbox Game Pass, Xbox One, Windows 10 PC, Steam Early Access.

  • HALO INFINITE (343 INDUSTRIES)

Disponibilità: Xbox Series X, Xbox Game Pass, Xbox One, Windows 10 PC.

  • KINGDOM HEARTS III REMIND (SQUARE ENIX)

Disponibilità:  Xbox One, PlayStation 4.

  • LAST STOP (VARIABLE STATE)

Disponibilità:  Xbox One.

  • MARVELS AVENGERS (SQUARE ENIX)

Disponibilità:  Xbox One, Windows 10 PC, PlayStation 4, Google Stadia.

  • MICROSOFT FLIGHT SIMULATOR (ASOBO STUDIO)

Disponibilità: Windows 10 PC, Xbox Game Pass for PC.

  • MINECRAFT DUNGEONS (MOJANG)

Disponibilità: Xbox One, Windows 10 PC, Xbox Game Pass, PlayStation 4, Nintendo Switch.

Data: aprile 2020.

  • MINECRAFT EARTH (MOJANG)

Disponibilità: iOS, Android.

Data: L’Early Access proseguirà nel 2020 e nuove feature ed esperienze arriveranno in primavera.

  • ORI AND THE WILL OF THE WISPS (MOON STUDIOS)

Disponibilità: Xbox One, Windows 10 PC, Steam, Xbox Game Pass.

Data: 11 marzo 2020.

  • PSYCHONAUTS 2 (DOUBLE FINE PRODUCTIONS)

Disponibilità: Xbox One, Windows 10 PC, Xbox Game Pass.

  • RUST (FACEPUNCH STUDIOS)

Disponibilità:  Xbox One, Windows 10 PC, PlayStation 4, Steam.

  • TELL ME WHY (DONTNOD ENTERTAINMENT)

Disponibilità: Xbox One, Windows 10 PC, Steam, Xbox Game Pass.

  • THE ARTFUL ESCAPE (BEETHOVEN AND DINOSAUR)

Disponibilità:  Xbox One, Windows 10 PC, Apple Arcade.

  • VAMPIRE: THE MASQUERADE – BLOODLINES 2 (HARDSUIT LABS)

Disponibilità:  Xbox One, Windows 10 PC, PlayStation 4, Steam.

  • WASTELAND 3 (DEEP SILVER)

Disponibilità:  Xbox One, Windows 10 PC, PlayStation 4, Steam.

  • WEST OF DEAD (RAW FURY)

Disponibilità:  Xbox Game Pass, Xbox One, Windows 10 PC, PlayStation 4, Nintendo Switch, Steam.

L’articolo I giochi più attesi su Xbox nel 2020 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di I giochi più attesi su Xbox nel 2020

Microsoft, nasce Ambizione Italia per l’Inclusione e l’Accessibilità

Microsoft ha annunciato il lancio di Ambizione Italia per l’Inclusione e l’Accessibilità, un progetto di ecosistema volto promuovere i valori della diversità nel nostro Paese attraverso il digitale, affinché nessuno venga lasciato indietro.

L’iniziativa si traduce in un’alleanza strategica con aziende, istituzioni e associazioni per sviluppare insieme nuove progettualità a supporto dell’accessibilità e dell’inclusione nella vita quotidiana e in azienda, facendo leva sulle nuove tecnologie come Intelligenza Artificiale e Cloud Computing.

Microsoft

GLI ADERENTI

Ability Garden, Amplifon, ANSA, Barilla, EY, Fondazione Accenture, Fondazione Adecco, Fondazione Vodafone, Fondazione Mondo Digitale, Gruppo Generali, Jointly – Il welfare condiviso, Kulta-Cervelli Ribelli, LinkedIn, UniCredit, Techsoup, Valore D e Wunderman Thompson sono le prime realtà che hanno aderito all’alleanza e che si impegnano a mettere a fattor comune competenze e esperienze per programmare e realizzare insieme a Microsoft iniziative per aiutare le persone con disabilità.

Ambizione Italia per l’Inclusione e l’Accessibilità si fonda in particolare sullo sviluppo di progetti che fanno leva sulle recenti tecnologie, come Intelligenza Artificiale e Cloud Computing per aiutare le persone nelle comuni operazioni quotidiane e per offrire loro la possibilità di esprimere al meglio il proprio potenziale anche nella vita professionale.

Per maggiori informazioni rimandiamo al sito ufficiale.

L’INIZIATIVA

L’iniziativa prevede nei prossimi mesi l’opportunità per tutti gli attori coinvolti di partecipare a sessioni formative, hackathon, incontri e condivisioni di best practice, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di progetti per l’inclusione e per la riduzione delle barriere in alcuni ambiti specifici:

  • Prodotti e Servizi – In quest’area sarà possibile esplorare nuove modalità di sviluppo, creazione o trasformazione di prodotti e servizi di uso comune, anche digitali, per renderli accessibili a fasce di utenti differenti. Un esempio è l’Xbox Adaptive Controller, un controller che facilita e migliora l’esperienza di gioco, progettato da Microsoft insieme a community di giocatori disabili per rispondere alle esigenze dei giocatori con mobilità ridotta.
  • Mondo dell’Educazione – Su questo fronte sarà possibile, da un lato, lavorare con studenti e docenti su progetti di accessibilità e, dall’altro, valorizzare programmi educativi inclusivi. In particolare, Microsoft ha già avviato un programma di education nelle scuole in collaborazione con l’Associazione Italiana Dislessia per sensibilizzare studenti, docenti e famiglie su come le nuove tecnologie possano trasformare la diversità in un valore reale di crescita per tutti.
  • Mondo del Lavoro – In questo ambito, ci sarà la possibilità di approfondire i vantaggi che oggi la tecnologia offre per favorire una maggiore inclusione professionale e una valorizzazione delle risorse con disabilità che, grazie all’innovazione, possono esprimere il loro potenziale. Già da tempo, Microsoft mette a disposizione in maniera nativa nella propria suite Microsoft 365 soluzioni inclusive per aiutare i collaboratori aziendali: la funzionalità di lettura immersiva per persone ipovedenti, per esempio, o il servizio di sottotitoli e traduzione in tempo reale per i non udenti o per coloro che parlano lingue diverse durante le riunioni virtuali con Teams.

A PROPOSITO DI AMBIZIONE ITALIA

Barbara Cominelli, direttore marketing & operations di Microsoft Italia, ha dichiarato:

In Italia attualmente ci sono oltre 3 milioni di persone con disabilità, numero che cresce in modo esponenziale se consideriamo anche le disabilità nascoste o momentanee. Ognuno di noi, in un certo momento della propria vita, si trova ad affrontare questo tipo di sfida, che sia una disabilità temporanea perché ci si è fratturati una gamba in un incidente o situazionale perché devo necessariamente rispondere a una mail e non ho entrambe le mani libere. Inoltre, solo poco più del 30% dei disabili tra i 15 e i 64 anni ha un’occupazione. Un dato allarmante, sintomatico della difficoltà per queste categorie a integrarsi pienamente nella società odierna. Le nuove tecnologie possono offrire straordinarie opportunità alle persone con disabilità: l’AI in particolare può aiutare ad essere più connessi con gli altri, attraverso strumenti che agevolano la lettura, l’ascolto e la scrittura, potenziando così le capacità umane e contribuendo ad acquisire nuove competenze. In Microsoft, per esempio, lavoriamo da sempre a rendere i nostri prodotti e servizi “accessibili by design”, ovvero pensati per essere utilizzati da tutti già nella fase della loro progettazione. Questo ci consente di dare un contributo importante alle persone che in questo modo possono vivere e lavorare come tutti. Non vogliamo affrontare questa sfida da soli. È proprio per questa ragione che abbiamo dato vita a un’alleanza dove mi auguro si aggiungano presto numerose realtà private e pubbliche. Insieme, grazie al digitale, possiamo rendere il nostro Paese più inclusivo e costruire un futuro migliore per tutti.

L’articolo Microsoft, nasce Ambizione Italia per l’Inclusione e l’Accessibilità proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Microsoft, nasce Ambizione Italia per l’Inclusione e l’Accessibilità

Microsoft Italia, nominato un nuovo direttore risorse umane

Dopo il recente cambio al vertice della divisione cloud & enterprise, Microsoft Italia ha annunciato la nuova nomina di Angela Paparone a direttore risorse umane dell’azienda, entrando nel leadership team della filiale guidata dall’amministratore delegato Silvia Candiani.

Nel suo nuovo ruolo, a diretto riporto di Monica Rancati, direttore risorse umane Western Europe, Angela Paparone continuerà, insieme al team HR italiano, a promuovere nuove modalità di lavorare sempre più digitali e flessibili, valorizzando i talenti e creando un ambiente di lavoro inclusivo e che premi la diversità, per sostenere la crescita dell’azienda e del Paese.

Microsoft Italia

LA NUOVA MANSIONE

Paparone sarà impegnata insieme al leadership team nello sviluppo di percorsi di sviluppo per tutti i dipendenti Microsoft Italia, focalizzandosi su iniziative di learning, oltre alle attività di recruiting e gestione delle risorse umane con l’obiettivo di creare team dinamici in grado di soddisfare le esigenze dei clienti nel loro percorso di trasformazione digitale.

 Microsoft Italia

Entrata in Microsoft oltre 15 anni fa come Senior HR Manager, negli ultimi 4 anni ha fatto parte del team HR Western Europe, rafforzando le diverse aree di business e trasmettendo con passione i valori Microsoft. Di seguito la dichiarazione della diretta interessata:

Sono entusiasta di cogliere questa nuova sfida e di continuare anche nel mio Paese ad aiutare le persone nel proprio percorso di crescita professionale, contribuendo a rendere Microsoft un luogo sempre più inclusivo, in cui le persone possano esprimere il al meglio il proprio potenziale. Mi auguro di poter mettere a disposizione del team italiano l’esperienza che ho acquisito a livello internazionale nel corso di questi anni. In stretta collaborazione con i colleghi europei, ci impegniamo infatti da sempre a mettere i nostri talenti al centro e aiutarli a sviluppare quelle competenze necessarie per affrontare un mondo del lavoro in costante evoluzione.

L’articolo Microsoft Italia, nominato un nuovo direttore risorse umane proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Microsoft Italia, nominato un nuovo direttore risorse umane

Microsoft Italia, ecco Sergio Romoli

Cambio tra i vertici per Microsoft Italia. Sergio Romoli è stato nominato nuovo direttore della divisione cloud & enterprise dell’azienza, a riporto del direttore marketing & operations Barbara Cominelli.

Romoli succederà a Mattia De Rosa, che passa invece nella divisione customer success con il ruolo di cloud solution architect manager, sempre all’interno di Microsoft Italia.

Microsoft Italia

LA NUOVA FIGURA

Nel nuovo ruolo, Sergio Romoli sarà responsabile delle attività volte a favorire l’adozione da parte delle organizzazioni italiane della piattaforma cloud Microsoft Azure, consentendo loro di beneficiare di flessibilità, sicurezza e significative funzionalità in termini di analisi dati e soluzioni di Artificial Intelligence. Il suo principale obiettivo sarà di supportare le aziende di ogni dimensione su tutto il territorio nazionale nell’avvio di ambiziosi progetti di trasformazione digitale, facendo leva su tecnologie innovative, sulla potenza computazionale e sulla scalabilità offerte dal cloud per progredire nel proprio percorso di crescita e aumentare la competitività dell’intero Paese, insieme all’ampio ecosistema di partner.

Entrato nel team Microsoft Western Europe nel 2015, dal 2017 Romoli è stato Industry Lead for Retail and CPG (Consumer Packaged Goods) responsabile di questo settore per diversi Paesi dell’Europa occidentale, ruolo nel quale ha avuto occasione di sfruttare la propria esperienza ventennale nel settore IT per guidare l’innovazione dei processi di business e coinvolgere i maggiori decision maker in importanti conversazioni sul futuro del settore. In precedenza, ha ricoperto varie posizioni di leadership in ambito Sales and Consulting all’interno di SAP, sia in Italia, sia a livello internazionale.

Microsoft Italia

LE PAROLE DELL’INTERESSATO

Sergio Romoli ha dichiarato:

Sono orgoglioso di intraprendere questo nuovo percorso che mi permetterà di capitalizzare la mia esperienza nei settori vendite, servizi e consulenza direzionale per supportare le aziende Italiane nell’adozione della piattaforma cloud Microsoft Azure. La transizione al Cloud Computing è ormai un passaggio essenziale per le aziende che hanno la necessità di innovare e digitalizzare i propri modelli di business e processi, per rimanere al passo con un mercato sempre più globale e competitivo. Il nostro obiettivo è offrire una piattaforma e soluzioni altamente personalizzate per rispondere in modo completo alle esigenze digitali di ogni azienda.

 

L’articolo Microsoft Italia, ecco Sergio Romoli proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Microsoft Italia, ecco Sergio Romoli