Magin, un oscuro rpg, ci prova su Kickstarter

Il cammino su Kickstarter è iniziato la settimana scorsa ed attualmente ha raggiunto circa un quarto della cifra richiesta. Magin, un rpg dai toni oscuri, cerca consensi e fondi sulla nota piattaforma di raccolta per raggiungere la quota minima di 42.571 euro (circa 47.950 dollari, ndr). Obiettivo che serve agli Read more…

Super Soccer Blast, recensione PS4

Unfinished Pixel è uno studio indipendente spagnolo che negli ultimi anni si è distinto in particolare per una serie sportiva di stampo prettamente arcade chiamata Super Sport Blast. Questa è formata per ora da tre produzioni, dedicate rispettivamente al beach volley e al tennis, alle quali si è recentemente aggiunto Read more…

The Last Faith, la campagna Kickstarter si chiude trionfalmente

È un vero e proprio trionfo la campagna Kickstarter di The Last Faith. Il metroidvania gothic di Kumi Souls Games ha infatti confermato di essere un progetto molto interessante e, dopo aver centrato l’obiettivo minimo in 48 ore (45.000 sterline, circa 50.000 euro), ha raggiunto la ragguardevole somma di 210.075 Read more…

Conscript, demo e nuovo trailer per Kickstarer

La campagna Kickstarter di Conscript è iniziata. Lo rende noto il team indie australiano Catchweight Studio. La richiesta degli autori è di 30.000 dollari australiani, circa 18.284 euro. La raccolta sulla nota piattaforma di crowdfunding si chiuderà il 16 luglio. Al momento in cui scriviamo, la somma acquisita è di Read more…

Rise of Humanity, anteprima demo alpha

Si chiama Rise of Humanity ed è la nuova fatica di Cybernetic Walrus, team indie belga di stanza ad Antwerp. Si tratta di un gioco strategico a turni basato su carte (deck builder se preferite, ndr) ad ambientazione futuristica dove l’umanità è in lotta contro la tirannia dei robot. Il Read more…

The Way of Wrath, disponibile la demo

Con l’inizio dello Steam Game Festival, tanti titoli indipendenti hanno cominciato a mettersi in mostra. Uno di questi è The Way of Wrath, un gioco di ruolo tattico a turni e con una forte impronta narrativa. Da oggi fino al prossimo 22 giugno sarà possibile provare la demo del gioco. Ad annunciarlo è lo studio indipendente Animmal, che rilascerà il titolo in accesso anticipato su Steam entro l’anno.

Di seguito il trailer ufficiale del gioco. Buona visione.

IL GIOCO

The Way of Wrath è un gioco di ruolo tattico basato sulla narrazione, che prevede combattimenti dinamici a turni e un mondo non lineare in cui le decisioni dei giocatori faranno la differenza. Sarà possibile farsi strada attraverso un paesaggio meticolosamente realizzato a mano, portando avanti missioni e interagendo con gli npc. Dove ognuno di essi avrà la propria trama interattiva, che sarà influenzata dalle scelte dei giocatori. Il cupo mondo di The Way of Wrath presenterà numerosi ostacoli, tra cui implacabili rischi ambientali, scarse risorse e nemici pericolosi.

I giocatori non dovranno solo unire un gruppo di guerrieri allo sbando e ricostruire un forte fatiscente prima dell’attacco delle forze nemiche, ma dovranno anche mantenere alto il morale delle truppe. Dirigere le persone non sarà un compito facile, poiché la disperazione, i piccoli litigi e le superstizioni seguiranno questi soldati devastati dalla guerra in ogni fase del loro cammino.

Per maggiori informazioni rimandiamo al sito ufficiale.

The Way of Wrath

A PROPOSITO DEL GIOCO

Dato Kiknavelidze, co-fondatore di Animmal, ha dichiarato:

The Way of Wrath è nato dal nostro amore per i giochi di ruolo old school. Abbiamo preso tutto ciò che ammiriamo dei giochi di ruolo classici, tra cui storia interattiva, combattimento tattico, un mondo meravigliosamente realizzato a mano e una miscela di nuovi elementi come la sopravvivenza e la gestione di un forte, creando così la nostra personale interpretazione del genere. Siamo estremamente entusiasti di invitare i giocatori nelle terre abbandonate del Nord di Thein durante la beta. Essi potranno aiutarci a modellare il gioco in base al loro feedback, in preparazione del lancio in accesso anticipato, che avverrà entro l’anno su Steam.

L’articolo The Way of Wrath, disponibile la demo proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Presentato l’ARPG Morbid: The Seven Acolytes

La vetrina del Future Games Show è stata la vetrina ideale per annunciare Morbid: The Seven Acolytes. L’action rpg isometrico è stato presentato dal publisher Merge Games e dallo sviluppatore indie Still Running. Il gioco, appartenente al genere soulslike è ambientato in un mondo horrorpunk dai toni lovercraftiani.

Il protagonista è l’ultimo striver di Dibrom. Il senso del dovere dello stregone che vi ha istruito per l’intera vita, servirà per sconfiggere i sette accoliti e liberare il regno dal malefico giogo del loro terrore.

Il titolo arriverà quest’anno su Pc, PS4, Xbox One e Switch. Ecco il trailer di presentazione. Buona visione.

Morbid: The Seven Acolytes testerà la bravura dei giocatori con tanti incontri sanguinari ed una ricca e coinvolgente tradizione. I nemici, i mini-boss e combattimenti con boss su larga scala promettono di essere memorabili assieme alla musica.

Per avere successo nel mondo ostile di Mornia, i giocatori dovranno padroneggiare le opzioni di combattimento e personalizzazione disponibili mentre progrediscono nel gioco. Gli appassionati saranno sfidati a migliorare il loro personaggio e equipaggiamento attraverso missioni, vantaggi, rune, saccheggi e potenziamenti, in modo da poter sconfiggere i sette accoliti e liberare il regno.

CARATTERISTICHE

  • Esperienza epica, scontri brutali con i boss ed esplorazione di diversi tipi di ambienti.
  • Le abilità (Perk) si possono sviluppare in molteplici direzioni per forgiare il proprio eroe.
  • Lore profondo ed immersivo con personaggi non giocanti da incontrare lungo l’esplorazione del mondo di gioco.
  • Oltre 25 armi da combattimento da mischia come spade, asce, mazze, lance, asce a due mani ma anche diverse tipologie di pistole, fucili e shotgun per attacchi a distanza.
  • Colonna sonora orchestrale composta da 18 brani
  • Gestione della salute, del vigore e della sanità sarà fondamentale per attraversare il mondo.

Morbid: The Seven Acolytes
Morbid: The Seven Acolytes

Morbid: The Seven Acolytes

Morbid: The Seven Acolytes

L’articolo Presentato l’ARPG Morbid: The Seven Acolytes proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

ScourgeBringer arriverà anche su Switch

ScourgeBringer arriverà su Switch. Lo hanno annunciato con un trailer che vi riportiamo il team francese Flying Oak Games, il compositore Joonas Turner e l’editore Dear Villagers.

Il gioco è attualmente disponibile su Pc in accesso anticipato su Steam ed Xbox Game Pass (per Pc) e vedrà il lancio completo nel corso dell’anno ScourgeBringer mira a incanalare il mistero e l’abilità dei vecchi platform con controllo fluido, combattimento aereo, grafica pixel e una colonna sonora incisiva. La storia segue l’eroe Kyhra, che viene mandata via per scoprire i segreti di un monolito di Eldritch che minaccia di distruggere il suo mondo.

Armata del suo fidato drone da combattimento, deve sparare e farsi strada attraverso le infinite profondità di una prigione in continua evoluzione, dove vi attendono boss giganteschi, macchine antiche, strani fantasmi e segreti indicibili di esploratori precedenti.

Non c’è alcun backtracking, poiché la struttura del gioco segue una combinazione procedurale di stanze sfida pre-costruite, non diversamente da quanto avviene nel famoso Binding of Isaac.

CARATTERISTICHE

  • Tuffatevi nel frenetico gameplay platform-platform.
  • Tagliate e sparate senza intoppi con controlli platform super fluidi.
  • Affinate le vostre abilità con un frenetico sistema di combattimento incentrato solo sugli attacchi
  • Correte verso i suoni adattivi ultraterreni di Joonas Turner (Nuclear Throne, Downwell, Broforce …).
  • Sfidate orde di nemici indicibili e boss giganti che detengono i segreti del Flagello
  • Esplorate le profondità infinite di una prigione in continua evoluzione.
  • Scoprite i misteri e trovate ricordi dei precedenti esploratori per sbloccare i segreti che definiscono la realtà.

Il gioco è in sviluppo aperto, con un sistema di feedback in-game che raccoglie le opinioni ed i consigli dei giocatori e da spazio a regolari aggiornamenti di sviluppo di Flying Oak Games.









L’articolo ScourgeBringer arriverà anche su Switch proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Il particolare platform Helheim Hassle ha una data di lancio

Helheim Hassle, particolare platform con i rompicapi, sarà disponibile a partire dal 18 agosto su Pc, via Steam, Xbox One e Steam con la versione PS4 in arrivo poco tempo dopo. Lo ha annunciato Perfectly Paranormal, sviluppatore indie norvegese già conosciuto per Manual Samuel.

Helheim Hassle è un’avventura narrativa tanto comica quanto macabra dallo stesso universo del precedente Manual Samuel. La storia si basa sull’amicizia. Nel gioco gli appassionati vestono i panni di Bjørn, un vichingo pacifista che detesta l’idea di morire e finire nel Valhalla (ma che alla fine muore e viene portato proprio nel Valhalla), mentre cerca di negoziare una via d’uscita aiutando il misterioso Pesto in una missione per recuperare un oggetto magico… In cambio, Pesto garantirà a Bjørn un posto permanente nell’Helheim, una gran bella scocciatura.

Ecco il trailer con tanto di data di lancio. Buona visione.

QUALCHE NUMERO

I giocatori dovranno completare fino a 70 missioni in 14 livelli, sfruttando ogni possibile combinazione di varie parti del corpo per completare le sfide uniche del gioco, tra rompicapi e piattaforme. In questa avventura, i giocatori potranno interagire con 80 personaggi diversi di ogni ceto e condizione sociale (sia vivi che morti), che spazieranno da anime di divinità frustrate a fantasmi di orsi, draghi, elfi, nani e goblin dal colletto blu, tutti doppiati da 24 attori professionisti con ben 3.700 linee di dialogo.

Ozan, responsabile del progetto di Perfectly Paranormal, ha detto:

Siamo davvero felici di poter finalmente svelare la data di uscita di Helheim Hassle. È stato un anno davvero strano per tutti noi e il resto del mondo, ma credo anche che la stranezza sia la nostra specialità! Speriamo che dal 18 agosto questo bizzarro gioco con le sue meccaniche dissacranti sulle parti del corpo e i suoi folli personaggi possa portare un po’ di allegria e divertimento a tutti i giocatori.

Helheim Hassle
Helheim Hassle
Helheim Hassle

Helheim Hassle

L’articolo Il particolare platform Helheim Hassle ha una data di lancio proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Curious Expedition 2 presto su Steam in early access

Curious Expedition 2 sarà su Steam in early access a partire dal prossimo 17 giugno. Tra una settimana, dunque, sarà possibile acquistare il titolo e provarlo durante il suo sviluppo. Lo hanno annunciato Thunderful Publishing e Maschinen-Mensch.

La fase di accesso anticipato è prevista fino a tutto l’autunno con la data di lancio della “versione finale” che sarà comunicata successivamente.

Ecco il video di Curious Expedition 2. Buona visione.

Riad Djemili, cofondatore di Maschinen-Mensch, ha detto:

Siamo davvero entusiasti di entrare nella fase di accesso anticipato con Curious Expedition 2. Coinvolgere i nostri attori nel processo di sviluppo è stato fondamentale per plasmare e migliorare l’originale Curious Expedition, e siamo sicuri che sarà lo stesso per il sequel.

Il gioco è stato in alpha chiusa negli ultimi sei mesi con oltre 2.000 utenti che hanno fornito feedback attraverso il server Discord ufficiale. Ora, publisher e sviluppatori vogliono invitare tutti a partecipare alla fase di accesso anticipato di Steam. Ciò, come da tradizione, darà ai giocatori l’opportunità di fornire feedback e supportare il titolo durante il resto del suo sviluppo. Maschinen-Mensch incoraggia chi parteciperà all’early access a unirsi al canale Discord ufficiale per parlare segnalare bug e ottenere aggiornamenti ufficiali sui progressi degli autori.

Curious Expedition 2 è il seguito del titolo incentrato sulle spedizioni del XIX secolo. Unitevi ai leggendari Explorer Club e avventuratevi in viaggi senza precedenti verso regioni mai esplorate prima per fama, scienza e tesori. Prima di lasciarvi alla descrizione delle caratteristiche del gioco vi ricordiamo che qui troverete la recensione della versione Switch del primo capitolo.

CARATTERISTICHE

Curious Expedition 2
Curious Expedition 2

  • Esplorate mondi generati proceduralmente in una varietà di biomi, ognuno con una nuova combinazione di pericoli e opportunità.
  • Gestite le vostre risorse per mantenere vivo il vostro trekking e la vostra sanità mentale. L’equilibrio dell’avidità contro la vostra sopravvivenza ha bisogno di trovare gloria senza perire.
  • Lo storytelling procedurale rende unica ogni avventura. I vostri personaggi formano relazioni, cambiano lealtà, contraggono malattie mentali ed altro in risposta all’ambiente e alle decisioni.
  • Intraprendete una campagna epica che combina un gameplay procedurale con una storia artigianale per creare un’esperienza narrativa che può essere giocata ancora e ancora.
  • Le nuovissime meccaniche di combattimento richiedono tutta la vostra intelligenza per sopravvivere a feroci animali selvaggi e creature leggendarie.
  • Partecipate a sfide online e promettiti a un Explorer Club per competere per premi unici.
  • Equipaggiate i componenti del vostro gruppo con attrezzature da equipaggiare per creare build in grado di affrontare qualsiasi sfida.
  • Partite per tutti i nuovi tipi di spedizione, ognuno con il proprio obiettivo ed eventi unici. Cercherete la leggendaria piramide d’oro o sceglierete invece di recuperare la Rainbow Orchid?
  • Esplorate e scoprite luoghi misteriosi. Saccheggiate antichi santuari, contrattate con strane talpe, saccheggiate navi fantasma di pirati e altro ancora …
  • Grafica nativa 4K con un classico stile artistico ispirato al fumetto.
  • Gli utenti che già conoscono il primo capitolo, scopriranno tonnellate di nuovi contenuti: nuovi oggetti, tipi di personaggi, nemici, biomi, tribù, eventi e altro.

Curious Expedition 2

Curious Expedition 2

Curious Expedition 2






L’articolo Curious Expedition 2 presto su Steam in early access proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Bloodstained: Ritual of the Night, ecco i prossimi dlc gratuiti

Tutti i fan di Bloodstained: Ritual of the Night (qui la nostra recensione) possono star certi che il resto dell’anno saranno parecchio impegnati. Questo grazie a numerosi contenuti gratuiti nuovi di zecca. In occasione del raggiungimento della vendita di oltre un milione di copie, 505 Games e lo studio indie ArtPlay hanno diffuso l’anteprima di una roadmap. Essa mostra i dlc in lavorazione che usciranno, gratuitamente, entro l’anno.

Tutto avrà inizio il prossimo 23 giugno con il rilascio della modalità “Boss Revenge” e maggiori opzioni di personalizzazione con la Ruota Cromatica. Il tutto disponibile in egual misura per gli utenti Pc, PS4 e Xbox One. I quali avranno accesso a un flusso costante di contenuti e funzionalità gratuite per tutto il resto dell’anno. L’obiettivo di questi contenuti gratuiti è di migliorare l’esperienza di gioco e offrire più modi per interagire con il titolo di debutto di Koji Igarashi.

Il creatore di Bloodstained Koji Igarashi si è inoltre mostrato in un video, dove ringrazia i fan e offre alla comunità di giocatori una panoramica di ciò che arriverà sul suo videogioco. Buona visione.

I PROSSIMI CONTENUTI GRATUITI

  • Modalità Boss Revenge. I giocatori possono ringraziare la community di Kickstarter per questa nuova modalità di gioco gratuita in Bloodstained: Ritual of the Night. Essa costituisce infatti un diretto risultato del sostegno della community nell’aiutare il gioco a superare il suo ultimo obiettivo di finanziamento, pari a 5,5 milioni di dollari. In questa modalità, accessibile entrando nella stanza di transizione in-game, i giocatori affronteranno quattro boss di gioco in maniera veloce e feroce, e in modo da completare la modalità con il miglior tempo possibile
  • Ruota Cromatica. Il salone è tornato in attività con più opzioni che mai tra tantissime palette di colori per personalizzare il proprio personaggio, inclusi i capelli, i vestiti e la pelle. I giocatori possono tornare da “Todd il Barbiere”, il parrucchiere demoniaco di Bloodstained, e cambiare il loro look con un nuovo selettore di colori, eliminando le opzioni preimpostate precedentemente disponibili.

La modalità Boss Revenge e la Ruota Cromatica saranno disponibili su Switch a luglio.

Bloodstained: Ritual of the Night

L’articolo Bloodstained: Ritual of the Night, ecco i prossimi dlc gratuiti proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

The Hand of Glory, la prima parte debutta

Amanti delle avventure grafiche punta e clicca prestateci orecchio: la prima parte di The Hand of Glory approda oggi su Steam ed Itch.io. Il gioco d’esordio dello sviluppatore romano indie Madlt Entertainment costa 16,99 euro e la seconda parte sarà disponibile a settembre.

Dopo una buona campagna di raccolta fondi su Kickstarter, dove il titolo ha raccolto quasi 9.000 euro (l’obiettivo minimo era di 8.000, ndr) è giunto il momento di vestire i panni dell’indomito Lazarus Bundy e aiutarlo nella sua disperata ricerca della verità sul rapimento della giovane Kathrin Mulzberg. Riuscirete a risolvere la sua ultima indagine, fra indizi, omicidi e un mistero che affonda le sue radici nell’alchimia e nell’esoterismo?

Sviluppato da Madit Entertainment e Daring Touch, con la collaborazione di Emilia-Romagna Film Commission, IVIPRO e il patrocinio del Comune di San LeoThe Hand of Glory rappresenta un nuovo episodio della storia dei punta e clicca made in Italy.

Ecco il trailer di lancio, buona visione.

STORIA E CARATTERISTICHE

Qualcosa di oscuro striscia dietro la patina abbagliante di Miami, una forza che va oltre la normale concezione umana di scienza o religione. C’è in atto una guerra silenziosa, latente, in grado di sconquassare le fondamenta della civiltà sfruttando antiche conoscenze e arti mistiche perdute da secoli.

  • Preparatevi ad affrontare un lungo e pericoloso viaggio. Potrebbe essere l’ultimo.
  • Ispirato all’epoca d’oro delle avventure grafiche, in particolar modo alle saghe di Broken Sword e Gabriel Knight.
  • Scoprite chi ha rapito Kathrin Mulzberg e svelate un mistero che affonda le sue radici nell’alchimia e nell’esoterismo.
  • Più di 15 ore di gioco, migliaia di linee di dialogo e dozzine di enigmi da risolvere.
  • Vestite i panni di Lars e Alice ed esplorate Miami e l’Italia in locazioni in 2d Full-HD.
  • Colonna sonora originale di grande atmosfera e doppiaggio completo in inglese con sottotitoli in italiano.


The Hand of Glory


The Hand of Glory


L’articolo The Hand of Glory, la prima parte debutta proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Super Mega Baseball 3, Recensione

Se parliamo di baseball, soprattutto in Italia, la mente di molti va al film comico del 1989 Major League – La squadra più scassata della Lega con Charlie Sheen, Tom Berenger e, tra gli altri, un giovanissimo Wesley Snipes. Un film cult, una sorta di Allenatore nel Pallone ma rapportato al mondo di questo sport americano che in Italia ha comunque la sua nicchia e che vede la nostra Nazionale tra le migliori in Europa con 10 titoli continentali in bacheca ultimo dei quali conquistato nel 2012 e ben 15 secondi posti.

Nel mondo dei videogiochi, chi vi scrive ricorda la serie Hardball di Accolade, su Amiga a C64 e, agli inizi degli anni ’90, i titoli della saga Baseball Star di SNK. In entrambi i casi parliamo di serie molto ben fatte. In tempi più recenti RBI Baseball e MLB The Show che ormai sono un po’ come Fifa e PES per il calcio. Ma noi vi parleremo di un altro titolo che, a differenza degli ultimi due che sono più simulativi, offre più sfumature arcade.
Parliamo di Super Mega Baseball 3, nuovo capitolo della saga firmata dal team indie canadese Metalhead Software. Questo gioco è uscito lo scorso 13 maggio su Pc, PS4, Xbox One e Switch e vi diciamo subito che offre un approccio rapido e diretto. L’uscita è stata ritardata, giusto sottolinearlo, per l’emergenza Covid-19 che ne ha slittato il lancio di avvio della nuova stagione inizialmente previsto ad aprile.

Potremmo, fin da ora, definirlo a metà tra l’arcade e la simulazione. E, sempre fin da ora, vi diciamo che si tratta di un gioco davvero interessante ed adatto anche ai neofiti di questa disciplina sportiva.

Vi parliamo della versione su Steam del titolo. Buona lettura con la recensione di Super Mega baseball 3.

TANTI CONTENUTI IN QUESTO TERZO CAPITOLO

La serie griffata da Metalhad Software è nata nel lontano 2014. I tratti caratteristici sono una grafica cartoon molto stilizzata ed un gameplay immediato ma non per questo meno profondo di quello che potrebbe essere una vera e propria simulazione. Ovviamente, su quest’ultimo aspetto, ci sono certamente differenze ma approfondiremo la giocabilità poco dopo.

In Super Mega Baseball 3 troveremo sempre l’essenza dei primi due capitoli ma con tante caratteristiche più raffinate e soprattutto molti contenuti. Troveremo 14 diamanti dettagliati, dove sarà possibile giocare match in diurna e notturna, si potranno fare le partite amichevoli anche online o in multiplayer locale 1 contro 1 o in cooperativa contro la CPU scegliendo anche il numero di inning da disputare.

Super Mega Baseball 3
La presentazione delle due squadre contendenti

La novità più grande, però, è senza dubbio la modalità Franchising che permette di scegliere tra una squadra e poterla personalizzare, ampliare e migliorare. In questa modalità sarà possibile effettuare la compravendita dei giocatori, il loro sviluppo delle caratteristiche, intervenire sul mercato, acquistare gli svincolati e così via attraverso più stagioni. Sarà possibile durante la selezione anche scegliere la lunghezza delle stagioni (corte, medie o lunghe fino ad un massimo di 48 match della regular season e 7 incontri per ogni turno di play off).

Tra le modalità online c’è anche la Pennant Race con sfide uno contro uno nel tentativo di salire di livello e raggiungere le divisioni più alte.

Inoltre si può personalizzare l’aspetto dei propri atleti in tantissimi dettagli.

UN GAMEPLAY DIVERTENTE, PROFONDO E CON EGO

Super Mega Baseball 3
Un bant, o smorzata, può essere un’arma a doppio taglio

Uno dei punti di forza di Super Mega Baseball 3 è senza dubbio il gameplay. Le motivazioni sono molteplici. In primis l’immediatezza dei comandi. Sia sul monte di lancio che in battuta sarà intuitivo fin dalle prime fasi cosa fare e come farlo.

La profondità del gioco sta nel fatto di poter realizzare – a patto di avere l’atleta adatto – quello che si voglia. Lanci poderosi, insidiosi, effettati, lanci pazzi o anche tentare di cogliere in “flagrante” i corridori presenti nelle basi. Mentre se si batte si può sempre sperare di piazzare bordate per effettuare fuoricampo o – ancora – smorzate per far perdere tempo utile ai ricevitori avversari e guadagnare quante più basi possibili.

Il baseball è un gioco molto complesso dal punto di vista tattico ed è importante osservare cosa succede nel diamante. Abbiamo già accennato al fatto che il titolo offra un gameplay misto tra arcade e simulazione grazie proprio al classico concetto applicato: facile da imparare difficile da padroneggiare. Merito dell’intelligenza artificiale chiamata Ego. Questa ci fa configurare il tipo di gameplay e ci permette di controllare al meglio diverse azioni che animano questo sport come la possibilità di rubare le basi e di renderlo automatico o casuale.

EGO

Dal punto di vista del battitore, sarà home run?

Ego era già presente nei due precedenti giochi e ci fa scegliere tra una difficoltà che va da 0 a 99 e questa la si può applicare nei vari reparti: battitore, corsa, riflessi, lanciatore, presa. I gradi vanno da facile (0-9), a casual (10-19), da medio (20-29), a tough (30-39), da serious (40-49), ad hard (50-59), da extreme (60-69), ad élite (70-79), da master (80-89), a super mega (90-99).
Va da sé che con tutti questi parametri il gameplay sia veramente articolato ed ogni partita, anzi, ogni inning, sarà una storia diversa dall’altra.

A dare ulteriore pepe al tutto è la fisica con rimbalzi e traiettorie della pallina che possono infiammare le azioni. Non tutte le ricezioni sono scontate e l’errore è dietro l’angolo, questo permette di poter sfruttare in fase di corsa anche due basi o tre, addirittura, in una sola azione. Certo, si aumenta il rischio e si può anche permettere alla difesa di effettuare un “doppio gioco”, ossia una doppia eliminazione.

Battere in modo pulito, inoltre, aumenterà i rischi di vedere i propri sforzi offensivi andare in fumo. I campanili sono generalmente facile preda dei difensori ma anche salvataggi spettacolari in tuffo o in salto possono farci strozzare in gola una esultanza per un possibile home run.

ADATTO A TUTTI

E adesso te la piazzo li

Molteplici, dunque, le caratteristiche del gameplay che rendono Super Mega Baseball 3 un titolo adatto tanto ai neofiti di questo sport che agli appassionati di vecchia data. Questi apprezzeranno la profondità di ogni singola azione e ce ne rendiamo conto anche nel corso di una singola partita. C’è il fattore stanchezza che – soprattutto – nel lanciatore influisce parecchio nelle prestazioni. Sempre il lanciatore dovrà fare i conti anche con la pressione.

Avere le basi piene aumenterà la percentuale di compiere lanci sbilenchi o prevedibili e facilmente ribattuti dagli avversari. A quel punto si deve per forza fare una sostituzione sul monte di lancio ed, in quest’ottica, è bene avere in rosa un altro lanciatore di buon livello. Altra finezza nel gioco: c’è il battitore designato.

Giusto ricordare che ogni atleta ha le proprie qualità: potenza, velocità, precisione, presa (col guanto) e così via.

Insomma, il gameplay è davvero interessante e sicuramente divertente per le tantissime sfumature possibili ed azioni da poter fare. Peccato che, nonostante i comandi siano ben realizzati, le azioni difensive ogni tanto non riescano a dovere e questo provoca errori gratuiti e basi conquistate dagli avversari. Ad ogni modo, il merito degli sviluppatori è stato quello di aver ascoltato la vasta community di gioco.

E per chi non ne capisse troppo di baseball che non è immediato ma non impossibile da capire c’è anche il tutorial.

GRAFICA CARICATURALE ED UN OTTIMO SONORO

Diciamoci la verità: anche l’occhio vuole la sua parte. Magari non sempre, è vero. Ma in questo caso è la ciliegina sulla torta. Ebbene, Super Mega Baseball 3 offre agli utenti una grafica caricaturale molto efficace con tantissimi dettagli e chicche.

Ogni giocatore ha le proprie peculiarità con forme rotondissime. A volte un po’ esagerato. Le 20 squadre presenti sono miste e quindi sono composte da giocatori maschili e femminili che si alternano sul diamante. Quattordici gli stadi presenti che offrono una buona varietà a livello ambientale. Ed è possibile giocare in tre diversi momenti del giorno: pomeriggio, sera, notte. Sono belle anche le inquadrature, sia dal monte di lancio che dal battitore ma anche quelle durante le corse dei giocatori. Ogni diamante, ogni impianto, ha superfici diverse ma anche spalti ed ambientazioni che variano.

Ottime le luci, le ombre, gli effetti particellari e buona parte delle animazioni. Quest’ultime sono di buon livello ma ogni tanto sono un po’ rigide. Generalmente però parliamo di un prodotto gradevole ed alcune animazioni sono piuttosto caratteristiche come i battitori che indicano il punto spediranno la pallina. Il gioco si prende in giro e non lo nasconde. Ma è anche efficacie: non ci si perde negli orpelli e grazie ad una interfaccia valida che ci permette di accedere a tutte le informazioni di cui avremo bisogno.

Ottime le musiche che accompagnano le nostre azioni. Non certo le musichette della Major League ma brani molto buoni e duri. A tutto questo bisogna aggiungere anche gli effetti sonori che aumentano l’atmosfera da stadio. Super Mega Baseball 3 è oggettivamente un buonissimo prodotto dal punto di vista tecnico.

COMMENTO FINALE

Super Mega Baseball 3 è un ottimo gioco che cattura lo spirito – e la ironia che gira attorno – di questo sport. Metalhead Software ha svolto un bel lavoro sotto diversi punti di vista riuscendo nell’impresa di mixare l’arcade ed un pizzico di simulazione. Questo offre tanta profondità di gameplay che permette sia agli affezionati del baseball che ai novellini di apprezzarlo. Inoltre la difficoltà è scalabile in ogni reparto. Intuitivi i comandi. Peccato per alcuni “black out” nelle fasi difensive ma bisogna fare l’abitudine con i comandi. Stesso dicasi per le azioni dedicate al rubare le basi.

Ottima la longevità con tantissime modalità presenti: amichevoli, stagioni, Franchising, editor e molto altro. Per non parlare delle partite multiplayer online e locale.

Tecnicamente parlando, il titolo si presenta piuttosto bene. Non è perfetto ma l’aspetto è gradevole, autoironico ed inoltre c’è molta varietà. I modelli degli atleti sono graziosi, molto caricaturali, ma a tratti altalenanti. Questo è il rischio dello stile caricaturale. Buonissimo il lato sonoro che va oltre le musiche e si concentra anche su effetti ambientali e da stadio di primo livello.

L’articolo Super Mega Baseball 3, Recensione proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Rimaniamo in contatto

Hai una idea? Un prodotto che vorresti farci recensire? Oppure vorresti collaborare con noi?

Scrivici una email

admin@cellicomsoft.com

Seguici su Facebook

cellicomsoft su Facebook

Scarica l'app Android

cellicomsoft su Play Store

Contact Us