Antigraviator è ora disponibile su Xbox One

Direttamente dal futuro arrivano corse senza alcun limite di velocità. Questo è Antigraviator, disponibile già da tempo su Pc e PS4 e ora pronto a scattare su Xbox One. Ad annunciarlo è lo studio Cybernetic Warlus, che insieme all’editore Iceberg Interactive ha aggiunto che insieme al titolo sarà compreso gratuitamente il dlc Viper Trails.

Di seguito il trailer di lancio ufficiale. Buona visione.

IL GIOCO

Nell’anno 2210, le corse si sono evolute ben oltre i limiti previsti. Le nuove capacità di terraforming, unite alle scoperte scientifiche nel campo della tecnologia antigravitazionale, hanno dato vita a un nuovo spettacolo: il torneo Antigraviator. I giocatori correranno senza sosta in scenari incredibilmente dettagliati, pieni di pericoli fulminei, caos e distruzione. Sarà possibile pilorare la propria Grav in tre modalità di gioco attraverso quattro diversi mondi, con tre piste ciascuno. Queste corse dinamiche prenderanno vita, spingendo ai livelli estremi la potenza di Unity. Si potranno sfidare gli amici in due modalità multigiocatore competitive, online o in locale con split-screen. E anche scalare i vertici della classifica mondiale, ottenendo skin speciali.

I giocatori potranno sabotare i propri avversari attivando mine fluttuanti, danneggiando l’ambiente circostante per provocare una frana, facendo crollare i tunnel, sparando missili dai lanciarazzi lungo la pista ed escogitando altri trucchi diabolici. La propria Grav potrà essere personalizzata a piacimento, ma bisognerà scegliere con saggezza. Optare per un potenziamento potrà infatti compromettere l’uso di un altro. Creaew una Grav su misura per sé, in modo da ottenere vantaggi in corsa. L’alternativa? La più bruciante delle sconfitte. In aggiunta alle opzioni di personalizzazione, saranno disponibili skin gratuite sbloccabili. In questo futuristico gioco di corse a rotta di collo, sfidare la gravità sarà l’ultima delle preoccupazioni.

Per maggiori informazioni rimandiamo al sito ufficiale.

Antigraviator

CARATTERISTICHE CHIAVE

  • Nessun limite di velocità.
  • Giocando la campagna a giocatore singolo si potranno sbloccare nuove parti, navi e skin.
  • Si potrà gareggiare contro i propri amici in multigiocatore locale con split-screen fino a quattro giocatori.
  • Sarà possibile sfidare chi si vuole in modalità multigiocatore online, con classifiche e piazzamenti.
  • Usando trappole ambientali si potranno rallentare gli avversari.
  • Potenziamenti e boost renderanno il giocatore il re della pista.
  • La personalizzazione delle navi darà un vantaggio sugli avversari.
  • Quattro splendidi mondi fantascientifici, ciascuno con tre percorsi dinamici.
  • Grafica 3d incredibilmente realistica, potenziata con Unity.
  • Colonna sonora con 15 brani intensissimi che aumenteranno le emozioni di gioco.

L’articolo Antigraviator è ora disponibile su Xbox One proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Disponibile Shortest Trip To Earth su Steam e Gog

Dopo essere stato riconosciuto come uno dei degli indie più promettenti della Gamescom 2018, è ufficialmente sbarcato su Steam e Gog Shortest Trip To Earth, con uno sconto promozionale della durata di una settimana, pari al 15% che ne porta il prezzo a 14,27 euro (a fronte dei 16,79 di base).  Ne danno l’annuncio l’editore Iceberg Interactive e lo studio Interactive Fate.

Ecco il trailer di lancio.

Edvin Aedma, CEO di Interactive Fate e Lead Game Designer, ha inoltre dichiarato:

Sono onorato di poter rilasciare il nostro gioco in seguito all’acclamazione della critica e della stampa, oltre all’apprezzamento manifestato dalla comunità. Dopo 5 e passa anni di sviluppo, Shortest Trip To Earth è pronto a incontrare i migliori sopravvissuti spaziali del nostro piccolo pianeta Terra e naturalmente a ucciderli, essendo un roguelike.

IL GIOCO

Dallo sceneggiatore di Teleglitch: Die More Editon ha preso vita Shortest Trip To Earth, un simulatore spaziale roguelike incentrato sull’esplorazione, sulla gestione della propria navicella spaziale, su decisioni da prendere con conseguenze dirette sul mondo di gioco e, nondimeno, battaglie tattiche in tempo reale.

Il giocatore dovrà intraprendere un viaggio pericoloso attraverso un universo generato proceduralmente, esplorando massicci settori spaziali pullulanti di insolite forme di vita. Egli dovrà affrontare combattimenti tattici ricchi di azione contro navicelle ostili, squadre di abbordaggio e mostri spaziali interdimensionali.

Il giocatore dovrà inoltre padroneggiare l’arte della sopravvivenza attraverso la personalizzazione della navicella, attuabile tramite componenti modulari e varie migliorie. Dopo averne scelta una tra quelle disponibili, sarà necessario gestire ogni aspetto della vita al suo interno, come l’equipaggio, gli animali, i droni, le armi e i moduli della navicella stessa. Il viaggio si plasmerà attraverso numerose decisioni da prendere, con ambientazioni finemente realizzate a mano.

CARATTERISTICHE CHIAVE

Il giocatore sarà chiamato a:

  • Padroneggiare l’arte della sorpravvivenza nello spazio inesplorato.
  • Attraversare un universo ricco di misteri generato proceduralmente.
  • Personalizzare la navicella e gestire l’equipaggio.
  • Affrontare numerose battaglie tattiche in tempo reale.
  • Combattere a bordo della propria navicella contro invasori ostili, droni e animali da battaglia.
  • Vivere centinaia di eventi casuali con finali unici.












L’articolo Disponibile Shortest Trip To Earth su Steam e Gog proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Pax Nova, Anteprima di Danny DSC

Grey Wolf Entertainment è una piccola software house fondata nel 2015 con base a Leiria, in Portogallo. È conosciuta dagli appassionati di giochi strategici per lo sviluppo di Dawn of Andromeda. Questo particolare 4X, portava con sé un buon numero di nuove idee, purtroppo con qualche punto debole. Il 9 maggio, insieme al publisher Iceberg Interactive, ha portato su Steam, il nuovo progetto attualmente in sviluppo. Stiamo parlando di Pax Nova, un prodotto che si dichiara subito ambizioso e particolareggiato. DannyDSC ha provato per noi il gioco, e curerà questa anteprima.

STRATI, PIANETI, E MUFFOLE

Ad oggi, il genere dei 4X vanta un buon numero di esponenti, ma il genere ha sempre combattuto una stagnazione quasi congenita. Tra i tanti team di sviluppo che tentano di innovare la formula, i ragazzi portoghesi di Grey Wolf hanno optato per una scelta piuttosto ambiziosa, ne parleremo tra poco.

Trattandosi di un’anteprima, in questa sede non andremo ad approfondire il background alla base di Pax Nova, e ci soffermeremo su ciò che il titolo ha da offrire. Giusto per dare un contesto, quale che sia la fazione selezionata, il gioco partirà nell’anno 2312, nella galassia di Eos.

Ogni fazione che il gioco propone è ben differenziata dalle altre, ed è guidata da un personaggio carismatico. Potremo anche decidere di creare una razza personalizzata, con tanto di nome e stemma. Scesi sul pianeta, ci troveremo davanti ad una mappa con inquadratura isometrica molto simile ai Civilization. Il gioco presenta una griglia esagonale invisibile, ed è facilmente riconoscibile dal sistema di gestione delle città.

La scelta ambiziosa di cui parlavamo prima, è che il gioco non si svolgerà solamente su Eos, ma su un’intera galassia, poiché i “livelli” di gioco sono due, un planetario e uno galattico. Inutile dire che questa scelta rappresenta un bel passo avanti per l’intero genere, visto che la galassia proposta vanta molti pianeti, ognuno che biomi differenti.

INTERFACCIA















L’interfaccia di Pax Nova è pulita e minimale. In alto, una serie di indicatori illustrerà dati riguardanti la tesoreria, editti e sentieri, la ricerca, la diplomazia, e le quest.

In basso, i dati relativi alle unità selezionate. Mentre diplomazia, ricerca e quest sono di uso comune in questo tipo di giochi, vogliamo parlare un momento degli editti e dei sentieri.

Gli editti, funzionano come le leggi, e possono avere diverse ripercussioni sulla nostra politica. Fornire cure gratuite a tutta la popolazione, garantirà un plus alla libertà e alla prosperità dei nostri coloni, ma avrà un costo fisso sia per turno, che per città. Quali che siano le nostre scelte in merito agli editti, avranno poi un’influenza importante per i “sentieri”. Il tipo di sentiero che decideremo di intraprendere con la nostra fazione, avrà impatto sulla diplomazia ma anche sui bonus ad esso associati. Il sentiero di Gaia ad esempio, è incline all’uso di energie rinnovabili, rispetto per l’ambiente, riduzione dell’inquinamento. I sentieri, verteranno anche sul successo di determinate quest. Questo sistema è attualmente ancora acerbo, ma se sviluppato a dovere sarà davvero garantirà una profondità di gameplay davvero importante.

GESTIONE CITTADINA

Per quanto riguarda lo sviluppo delle città, dobbiamo prima fare un excursus sulla mappa principale. Ogni pianeta ha un determinato quantitativo di risorse: si passa da quelle minerarie al cibo, a quelle che garantiscono un bonus alla ricerca.

É importante posizionare la città in modo da sfruttare al massimo il più alto quantitativo di risorse possibili, considerando anche la presenza di fiumi e laghi, utili per l’espansione della nostra capitale. Edificata la prima città, potremo iniziare la costruzione grazie ad un pratico menu posto sulla destra. Ogni struttura, oltre ad un costo, potrà essere sfruttata appieno solo se forniremo un gruppo di coloni (uno slot) per il mantenimento.

Ad esempio, se costruiremo un distretto militare ma non assegneremo del personale, non potremo costruire alcuna unità.  Con il passare dei turni, verranno sbloccati altri coloni che potremo assegnare ad altre costruzioni.

RICERCHE IN PAX NOVA

Le ricerche, sbloccheranno vari bonus che potranno essere passivi, o applicabili a costruzioni che svilupperemo nelle nostre città. Per fare un esempio, una delle nostre farm potrà essere aggiornata per mezzo di tecnologie rinnovabili, che andranno ad aumentare la produzione di cibo, riducendo l’inquinamento.

C’è poi un tipo di ricerca molto particolare, che rappresenta un’altra delle novità proposte dai ragazzi portoghesi. Alcuni tipi di ricerca, principalmente quelle militari, permetteranno di modificare gli armamenti e le armature di tutte le nostre unità.

Potremo aggiornare quelle esistenti per mezzo di un semplice click, e questo cambiamento sarà tanto tangibile in quanto a statistiche, quanto a livello grafico. Unico grosso neo, è che al momento tutte le unità di tutte le razze sono identiche, e questo va a minare pesantemente la varietà. C’è da dire che il sistema di design delle unità è davvero molto interessante, e le potenzialità per qualcosa di veramente entusiasmante ci sono tutte. È necessario però che ogni fazione abbia unità ben diversificate, sia in termini estetici che pratici.

COMBATTIMENTO









Il combattimento è piuttosto classico, e verte sui punti vita, attacco e difesa. Ricerche su armature e armi, potranno aumentare le statistiche delle varie unità, garantendo la sopravvivenza che sulle prime fasi è praticamente impossibile. Abbiamo fatto diverse prove durante le nostre partite, e la fauna locale ci è sembrata da subito decisamente potente e aggressiva. Ricercare unità avanzate e potenziamenti, rappresenta quindi un’ottima strategia nella parte iniziale del gioco. Ogni unità aumenterà anche di livello, dopo un certo numero di combattimenti. A differenza di giochi come Warhammer 40K Gladius, il livello non garantirà accesso anche a particolari abilità, ma solo ad un miglioramento delle varie statistiche. Ci auguriamo che questa possibilità venga aggiunta con i futuri aggiornamenti.

PAX NOVA, SPAZIO ULTIMA FRONTIERA

Il secondo strato di Pax Nova è la controparte spaziale. Costruito uno spazioporto e sviluppata la tecnologia necessaria, potremo arrivare a costruire scout (le unità iniziali) e navi da combattimento, oltre che navi colonia come quella che ci ha portato su Eos. La struttura della fase spaziale è simile alla sua controparte planetaria, ma aggiunge un’ulteriore profondità, anche se al momento il numero di pianeti visitabili al momento è piuttosto limitato.

GRAFICA E SONORO









La colonna sonora è al momento ridotta ad alcune tracce, e se state pensando ad un piccolo Stellaris, siamo ancora lontani.

Tecnicamente parlando, il gioco presenta alti e bassi. L’interfaccia è buona, e la caratterizzazione di ogni fazione è ben proposta a livello grafico, ma le unità sono identiche per tutti, e questo è un punto a sfavore. Le animazioni sono appena sufficienti, e la mappa principale e un po’ tutto il comparto grafico, necessitano di lavoro, sia per quel che riguarda la varietà, che per la pulizia delle immagini.

L’anima c’è, ed in un titolo di questa portata, la grafica può anche passare in secondo piano. Ma Stellaris ha cambiato tutte le carte in tavola, ed oggi è la pietra di paragone per ogni 4X di stampo fantascientifico. Il discorso sulle unità poi, per noi è in cima alla lista.

COMMENTO FINALE

Questo primo assaggio di Pax Nova ci ha presentato un gioco decisamente interessante, e con un potenziale enorme. I due piani di gioco che vanno ad intersecarsi durante il passaggio dei turni, sono una strada che in pochi hanno tentato di percorrere, spesso fallendo.

Grey Wolf però, ha già dimostrato che il sistema funziona. L’organizzazione delle ricerche e dei potenziamenti è molto interessante. Affiancato ad un sistema che prevede unità diverse per ogni fazione, garantirà ore ed ore di divertimento. La gestione delle città è profonda, grazie anche al grande numero di variabili. Insomma, pur con alcuni difetti congeniti di un early access, guardiamo con ottimismo verso un prodotto che se sviluppato con cura e senza fretta, dirà la sua.

L’articolo Pax Nova, Anteprima di Danny DSC proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Pax Nova entra oggi in accesso anticipato

Pax Nova sarà disponibile oggi in early access su Steam.  Puntuale come da annuncio. Lo rendono noto Iceberg Interactive e Greywolf Entertainment, publisher e sviluppatore del grand strategy 4X a turni. Il prezzo è di 24,99 euro con un 10 percento di sconto nel periodo di lancio.

Il titolo ha un’ambientazione sci-fi in cui si controlla il destino di una delle diverse fazioni divise in tre razze. Esplorate nuovi mondi e nuovi sistemi stellari pieni di segreti e nuovi pericoli. Costruite nuove città, espandete la vostra influenza e combattete grandi battaglie sulla terra e nello spazio. Per ottenere un vantaggio nel gioco, guardate la guida per principianti nel video a seguire e scoprite alcune informazioni utili.

Ecco la clip di 10 minuti. Buona visione.

Mike Domingues, capo sviluppatore di Greywolf Entertainment in procinto di rilasciare Pax Nova in early access sottolinea:

Avendo sviluppato diversi giochi in passato, ascoltare la community è vitale per aumentare la soddisfazione dei giocatori e il successo del gioco. Dato che Pax Nova è un traguardo ambizioso, vogliamo davvero assicurarci di ottenere il maggior numero di feedback possibile dalla comunità per continuare a sviluppare il gioco fino al suo pieno potenziale prima del lancio completo.

Il CEO di Iceberg Interactive, Erik Schreuder, afferma:

Conoscendo le dimensioni di questo gioco tutto il resto che lo accompagna, credo che Pax Nova sarà un’aggiunta innovativa ed entusiasmante per tutte le collezioni di giochi di giocatori di strategia 4X.

PAX NOVA IN SINTESI

  • Fazioni: scegliete tra una varietà di razze o personalizzate le vostre.
  • Città: costruite la vostra città “pensierosa”. Scegliete diversi terreni che aiuteranno ad espandere i Gestite il tutto.
  • Opzioni di ricerca e diplomazia: pianificate la vostra strategia. Sfruttate più risorse e possibilità.
  • Combattimento: personalizzate le vostre unità per massimizzare lo sterminio.
  • Geografia: esplortea l’enorme universo di Pax Nova e scoprite altri pianeti e colonie.















L’articolo Pax Nova entra oggi in accesso anticipato proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

La Open Beta di Killing Floor 2 su PlayStation 4 partirà domani; i contenuti

Gli utenti PlayStation 4 che aspettano un assaggio di Killing Floor 2 possono affilare le armi. Domani (4 novembre), scatterà la Open Beta dell’atteso fps a base zombie.

I test aperti al pubblico dureranno tutto il fine settimana, fino a domenica 6 novembre e permetteranno ai fan di avere un succulento assaggio dell’fps di Tripwire Interactive che uscirà il 18 novembre anche su PS4 PRO e Pc pubblicato da Deep Silver ed Iceberg Interactive.

Ecco cosa proporrà su PlayStation 4:

  • 2 modalità multiplayer – Survival e Versus Survival
  • 3 Mappe – Burning Paris, Biotics Lab, Evac Point
  • 1 Missione di allenamento Offline
  • 9 Classi
  • 14 Personaggi.

Per iscrivervi ed avere accesso alle istruzioni su come entrare nella Open Beta del gioco, potete andare su questo post sul sito ufficiale.
Inoltre, essendo uno dei primissimi titoli per PlayStation 4 Pro, Tripwire ha rilasciato un nuovissimo trailer in alta definizione in 4K con del gameplay preso dalla versione su PlayStation 4 Pro del gioco.

Ci saranno i seguenti miglioramenti:

  • resa 1800P su 4K TV (3200×1800) ottimizzata per 4K TV
  • Efficace supersampling e una maggiore fps su HDTV
  • Utilizzo della memoria aggiuntiva per una maggiore risoluzione delle texture a “Ultra Textures”

Il titolo porta il giocatore nell’Europa continentale, circa un mese dopo le sfide del primo, originale Killing Floor. Ora l’epidemia causata dall’ esperimento fallito dell’ Horzine Biotech ha avuto una spinta inarrestabile, che ha paralizzato l’Unione europea – tutto è bloccato: le comunicazioni, i governi e le forze militari, ma non tutti hanno ancora perso la speranza, un gruppo di civili si impegna a combattere l’epidemia e a stabilire basi operative in tutta Europa. Con il monitoraggio dei gruppi di cloni, i giocatori possono raggiungere le zone “calde” e sterminarli.

killing-floor-2-ps4

La versione PS4 di Killing Floor 2 includerà i contenuti bonus della Deluxe Digital Edition della versione Pc:

Personaggi Bonus:

  • DJ Skully
  • Classic Masterson
  • Classic Briar
  • Anton Strasser
  • Tom Banner w/ Zweihander
  • Oisten Jagerhorn.

Oggetti aggiuntivi (ciascuno con varianti multiple selezionabili):

  • “Scullyphones” cuffie per DJ Scully, Mr Foster, Hayato Tanaka e Donovan Neal
  • Occhiali 3D per Ana Larive e Hayato Tanaka
  • Cappello per Mr. Foster e Reverend Alberts

Artbook digitale di Killing Floor 2

Condividi questo articolo


L’articolo La Open Beta di Killing Floor 2 su PlayStation 4 partirà domani; i contenuti sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

(altro…)

Deep Silver, Tripwire e Iceberg in un accordo di distribuzione per Killing Floor 2 per PS4

Deep Silver, Tripwire Interactive ed Iceberg Interactive per la pubblicazione retail di Killing Floor 2 per PlayStation 4. L’uscita del secondo capitolo del first person shooter sci-fi horror è prevista per il 2016. Per chi non lo ricordasse, Killing Floor 2 porta il giocatore nell’Europa continentale, circa un mese dopo le sfide del primo capitolo. Ora […]

L’articolo Deep Silver, Tripwire e Iceberg in un accordo di distribuzione per Killing Floor 2 per PS4 sembra essere il primo su IlVideogioco.

(altro…)

Rimaniamo in contatto

Hai una idea? Un prodotto che vorresti farci recensire? Oppure vorresti collaborare con noi?

Scrivici una email

admin@cellicomsoft.com

Seguici su Facebook

cellicomsoft su Facebook

Scarica l'app Android

cellicomsoft su Play Store

Contact Us