Archivi categoria: Electronic Arts

Auto Added by WPeMatico

Oggi è il giorno di Need for Speed Heat

Need for Speed Heat è disponibile da oggi su Pc (via Origin), PS4 ed Xbox One. Lo rendono noto Ghost Games ed Electronic Arts,  sviluppatore e publisher del nuovo capitolo della serie racing che catapulta gli appassionati a Palm City.

Un mondo tutto nuovo in cui i piloti di strada possono scegliere la propria modalità di gioco: scalare le classifiche con competizioni autorizzate per guadagnare crediti di giorno o rischiare tutto per costruire la propria reputazione in gare clandestine di notte. Grandi rischi potrebbero significare grandi ricompense, spetta al giocatore scegliere.

Ecco il trailer di lancio. Buona visione. Qui, invece, dettagli sulla colonna sonora che sarà una delle grandi protagoniste del gioco

Riley Cooper, direttore creativo di Ghost Games, ha detto:

Need for Speed include corse personalizzate, gare adrenaliniche con e senza poliziotti e profonda cultura automobilistica urbana. Con Need for Speed Heat abbiamo portato i giocatori in un nuovo entusiasmante mondo. Heat introduce nella serie due novità, tra cui un ciclo unico diurno e notturno che offre ai giocatori due modalità di gioco e la possibilità di personalizzare gli avatar in modo che i giocatori possano esprimere se stessi oltre alle prestazioni in gara.

In Need for Speed Heat, i fan avranno la possibilità di guidare alcune delle auto più iconiche del mondo come le nuove Aston Martin, BMW, Mercedes, Porsche e con la nuova ibrida-elettrica Polestar 1. Il gioco consente anche una libertà di personalizzazione mai vista prima, offrendo ai giocatori gli strumenti di cui hanno bisogno per creare la loro auto da sogno, perfetta per ogni sfida. Inoltre, per la prima volta, Need for Speed Heat offre la possibilità di personalizzare il proprio personaggio, mettendo a disposizione dei giocatori 12 avatar tra cui scegliere. L’abbigliamento e gli accessori di Adidas, Givenchy, PUMA, Life’s a Beach e altri marchi noti, assicurano che i giocatori andranno a tutto gas non solo in strada ma anche nello stile.






Il gioco mette in scena un ambiente urbano nuovo e luminoso che, al tramonto, si trasforma in un pericoloso parco divertimenti. Prendendo ispirazione da Miami, città vibrante con un mix multiculturale di musica, arte di strada e splendide luci notturne, Palm City è il paradiso dei piloti di strada. Il giorno e la notte sono al centro della progressione di Need for Speed Heat. Di giorno, i giocatori gareggiano in una serie di competizioni autorizzate per guadagnare crediti. Di notte, devono impegnarsi in corse illecite per affermare la propria reputazione. Quando il sole tramonta le cose si complicano, e solo i più impavidi possono conquistare le ricompense.

Gli abbonati EA Access e Origin Access Basic possono usufruire di 10 ore di gioco, insieme al 10% di sconto sull’acquisto del gioco completo. Gli abbonati a Origin Access Premier ottengono tutti i vantaggi Basic oltre all’accesso completo al gioco su Pc per tutto il tempo in cui sono iscritti.

DESCRIZIONE DI NEED FOR SPEED HEAT






Correte di giorno e rischiate tutto di notte in Need for Speed Heat, un’esperienza mozzafiato che schiera contro le corrotte forze di polizia di un’intera città, mentre gareggiate per un posto d’onore nel mondo delle corse clandestine.

  • Sfidate la sorte e vinci – Iscrivetevi allo Speedhunters Showdown e, durante il giorno, prenderete parte a gare, competizioni di derapate ed eventi fuoristrada che vi permetteranno di vincere cospicue somme di denaro. Poi, di notte, date il meglio nelle corse clandestine per farvi un nome.
  • Ribellatevi ed esprimetevi – Ora che ci sono ancora più opzioni per personalizzare le vostre auto ed esprimere la vostra identità al volante, non è il momento di essere timidi. Tirate fuori quello che avete dentro e fate vedere a tutti chi siete.
  • Sotto pressione – A meno che voi non li facciate arrabbiare, i poliziotti che pattugliano le strade di Palm City durante il giorno vi lasceranno in pace. Tuttavia, una volta calato il buio, tutto cambia: una task force corrotta darà la caccia a voi ed alle vostre auto.

L’articolo Oggi è il giorno di Need for Speed Heat proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Oggi è il giorno di Need for Speed Heat

Plants vs Zombies: Battle for Neighborville, Recensione

La serie di Plants vs Zombies, sviluppata da PopCap Games e pubblicata da Electronic Arts, nella sua iterazione per console e piattaforme ludiche “maggiori”, ha rappresentato un’autentica meraviglia fatta di frammenti meccanici semplici intarsiati in una cornice ultra comica e divertente che da sempre contraddistingue il marchio. Un gioco semplice, senza tutti quegli (a volte) inutili fronzoli di serietà che “dannano” i giochi maggiori e dannatamente divertente: il tutto, condito da una realizzazione mai perfetta integralmente ma sempre di elevato spessore ludico. Plants vs Zombies: Battle for Neighborville si presenta come il terzo capitolo della serie e, di primo acchito, sembrerebbe riproporre la stessa formula “innovativa” del precedente episodio, con delle dimensioni un po’ più grandi. Sarà davvero così?

Scopriamolo assieme in questa nostra recensione del gioco uscito venerdì (18 ottobre) su Pc (Origin), PS4 ed Xbox One. Buona lettura.

UN PO’ DI STORIA SULLA SERIE

Il primo capitolo della serie, Plants vs Zombies: Garden Warfare debuttò nel febbraio del 2014, su tutte le principali piattaforme: nonostante una facciata di “semplicità” e immediatezza, di già il primo chapter offriva diverse modalità Pvp a squadre divertenti e fuori di testa, con entrambi gli schieramenti che offrivano diversi ruoli interpretabili, ognuno d’essi con una buona dose di variabili da modificare.
Garden Warfare 2 uscì due anni più tardi, nel 2016, ricevendo votazioni piuttosto alte anche grazie alla sua svolta simil MMORPG: il gioco presentava più classi, più combinazioni di personalizzazione estetica e non, assieme ad un hub centrale ed un mondo condiviso.

Giusto ricordare come questa serie di sparatutto sia uno spin-off della saga principale di Plants vs. Zombies nata dieci anni fa che, ricordiamo essere un tower defense/strategico in tempo reale di enorme successo per l’epoca. Da cinque anni a questa parte è stato deciso di utilizzare queste ambientazioni cartoonesche e rotonde per farne uno sparatutto. E così, il fortunato cast è protagonista in questi ultimi titoli ricchi d’azione tambureggiante.

TRAMA

Plants vs Zombies: Battle for Neighborville è uno sparattutto in terza persona, con elementi che lo avvicinano concettualmente ad un MMO, come la presenza di un mondo pseudo-condiviso, un hub-centrale e così via.

Battle for Neighborville, o ufficiosamente “Garden Warfare 3”, si pone sulla stessa linea rivoluzionaria per la serie intrapresa dal secondo capitolo, che fu appunto come detto una “decisa” transizione da un più classico shooter offline e online, con regole e modalità canoniche, ad un ibrido teso ludicamente ad un Overwatch. In un mondo condiviso, però, e con spiccati elementi ruolistici nonché impreziosito dalla sempre presente esperienza sulla rete. Anche in questo caso, lo strambo mondo degli umani è minacciato dai “cattivissimi” zombie: chi potrà difenderli?

Le coloratissime piante, ovviamente! Ed, in linea di massima, questa la “premessa” narrativa di Battle for Neighborville: avviando il gioco, verremo subito spediti a Giddy Park, il cuore pulsante dell’avventura, una sorta di parco giochi “folle” suddiviso in tre aree: il quartier generale delle piante, quello degli zombie ed un’area centrale per divertirsi abbattendo zombie o piante controllate dall’Ia.

GAMEPLAY DA MMO

Naturalmente, i quartier generali ricorderanno, per certi versi, i classici avamposti riscontrabili in ogni MMORPG: grandi agglomerati ricolmi di Npc che offrono servizi, incorniciati dall’indaffarato andirivieni degli altri player. Battle for Neighborville non farà differenza: potremo cambiar classe, abiti, abilità ma anche acquistare tutta una serie di servizi, oltre che cosmetici, anche per acquisire più velocemente esperienza e quant’altro. I quartier generali serviranno anche e soprattutto per intraprendere attività ludiche concrete: in questo senso, Battle for Neighborville potrebbe essere scisso in due parti. Da un lato, la campagna offline suddivisa in tre mondi liberamente esplorabili e cosparsi di quest bizzarre (come il reperire il necessario per poter sembrare degli… zombi alla moda), dall’altro lato le possibilità offerte dalle modalità multiplayer, cooperative e competitive.

Con 20 classi di personaggi completamente personalizzabilisei modalità multiplayer disponibili online e la nuova ambientazione di Giddy Park, Plants vs. Zombies: La Battaglia di Neighborville è piena di nuovi contenuti per tutti i tipi di giocatori.

Per chi ha di già giocato i precedenti capitoli, ci sarà sin da subito una novità visibile: in entrambi gli schieramenti ci saranno nuove classi, le quali aggiungeranno un pizzico di pepe aggiuntivo ai tradizionali “ruoli” delle passate edizioni: tra le piante, ad esempio, troveremo un cattivissimo funghetto in grado di utilizzare le arti dell’ombra, in una sorta di versione “vegetale” di un classico ninja, e attaccare con il suo “Fung Fu”, ed una simpatica piantina in grado di seminare il panico con il suo alito infuocato.

Ma anche gli zombie, dal loro canto, avranno nuove pedine, come ad esempio una sorta di “rambo” non morto, in grado di far enormi danni e una sorta di zombie elettrico con dei pattini hi-tech, in grado di scaricare potenti fulmini. Ma, tra le nuove aggiunte, spiccano due classi particolari, la ghianda e il cadetto spaziale, in grado di trasformarsi e mutare aspetto, cambiando diametralmente stile di combattimento, ma consentendo anche una collaborazione innovativa fra i giocatori: due ghiande, ad esempio, potranno collaborare fra loro divenendo una potentissima arma di distruzione combo, con una che potrebbe trasformarsi appunto in albero, e l’altra “saltargli” letteralmente sul capo, continuando ad attaccare dalla sua sommità. Anche gli zombie avranno una versione “spaziale” della tecnica combo, possibile con la classe del cadetto.

Il gameplay, in linea di massima, non presenterà novità rivoluzionarie rispetto al precedente capitolo: ogni giocatore, scegliendo una o più classi, potrà utilizzarle ed accumulare esperienza, in modo da acquisire livelli e personalizzare le abilità. Rispetto al passato, Battle for Neighborville avrà probabilmente meno possibilità di personalizzazione delle classi: la cosa facilita enormemente le cose per i “parvenu”, ripristinando per certi versi la situazione “semplificata” della prima iterazione della saga, ma potrebbe rendere enormemente meno interessanti le cose per chi ha di già divorato i precedenti capitoli.
Avremo, comunque, la possibilità di equipaggiare delle mod,  da potenziare con l’esperienza accumulata durante i combattimenti, che obbediranno a criteri specifici e andranno a modificare determinate “aree” del ruolo prescelto (come la rigenerazione della vita, i danni critici ecc). Naturalmete, il cuore portante dell’esperienza è la sezione multiplayer, suddivisa fra cooperativo e competitivo.


La modalità in coop è la classica, in stile Tower Defense, che ci metterà dinanzi ondate e ondate di nemici, progressivamente più forti, e che dovremo fronteggiare piazzando trappole e difendendo il cuore del nostro territorio (il “Gardenator”). Le modalità competitive, invece, offriranno al solito una intensa sequela di differenti game mode, passando da Deathmatch classici a King of the Hill e altre modalità rimescolate in salsa “piantozombiesca”. Novità di rilievo nel settore sarà sicuramente la Battle Arena, una modalità 4 contro 4 basata sulle eliminazioni dei singoli elementi delle squadre, ma PopCap ha in mente di espandere regolarmente l’offerta del titolo in questo senso.

In linea di massima, Battle for Neighborville sarà un ottimo gioco, divertente e contenutisticamente valido, ma che avrà un duplice status contemporaneo in base agli occhi di chi lo ammirerà: se si sarà nuovi della serie, Battle for Neighborville sarà un “blast” totale, offrendo tantissimi contenuti e divertimento assicurato, sia in singolo che in multigiocatore. Ma, per i veterani, della serie, “Garden Warfare 3” non offrirà grandi novità, presentandosi sostanzialmente identico al suo predecessore ma, come specificato, almeno inizialmente con meno possibilità di personalizzazione dei personaggi a livello di impatto nel gioco (specialmente, nel competitivo).

ASPETTO VISIVO SPLENDIDO PUR CON QUALCHE DIFETTO

 

Qualsiasi sia la modalità prescelta, Battle for Neighborville si presenterà in modo splendido. Artisticamente parlando, il titolo presenterà al solito una cura notevolissima e un design che è ormai marchio di fabbrica, tra il serio ed il faceto. In linea generale, gli ambienti e i personaggi saranno ben definiti e realizzati, offrendo una qualità eccelsa specialmente sulle console “superiori”.

Il comparto non sarà, comunque, esente da difetti tutto sommato trascurabili, come qualche sporadico rallentamento in situazioni concitato e qualche “balletto” di texture in giro. Niente che, si presume, non possa essere completamente eliminato nel corso di poche patch. In generale, un ottimo lavoro coadiuvato, al solito, ad un tappeto sonoro stuzzicante e magistralmente azzeccato per lo humor fuori di testa della saga.

COMMENTO FINALE

In base allo “sguardo”, Battle for Neighborville potrebbe essere un piccolo gioiello… oppure no: agli occhi di un neofita, “Garden Warfare 3” è uno sparatutto in terza divertente, piuttosto longevo a che offre un’esperienza ludica complessivamente valida, a 360°. Ma, per i veterani, il discorso cambia radicalmente: al momento, Battle for Neighborville non offrirà grandissime e capolvgenti novità per chi ha divorato i primi due capitoli della serie, anzi venendo meno almeno momentaneamente in alcuni aspetti.

L’articolo Plants vs Zombies: Battle for Neighborville, Recensione proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Plants vs Zombies: Battle for Neighborville, Recensione

Need for Speed Heat annunciato per l’8 novembre

Si chiama Need for Speed Heat ed è il nuovo capitolo che si aggiunge alla serie racing. A fare l’annuncio Ghost Games ed Electronic Arts. Il titolo debutterà il prossimo 8 novembre su Pc (Origin), PS4 ed Xbox One.

Gli utenti EA Access od Origin Access Basic possono giocare con tre giorni d’anticipo e godersi una “demo” fino a 10 ore di gameplay o iscriversi ad Origin Access Premier per ottenere l’accesso completo su Pc sempre per il 5 novembre.

Il gioco approfondisce ed espande tutto ciò che i fan di Need for Speed ​​ amano: personalizzazione espressiva, autentica cultura automobilistica urbana e una trama coinvolgente.

Ecco il trailer d’annuncio mentre ricordiamo che il 19 agosto alla notte d’apertura della Gamescom, Electronic Arts mostrerà il gameplay del gioco:

LA DOPPIA VITA DEI PILOTI

Need for Speed Heat porta i propri fan a Palm City, un nuovo mondo aperto in cui i piloti di strada si sono radunati per far conoscere i loro nomi. Di giorno, i giocatori competono nelle Speedhunters Showdown, competizioni autorizzate in cui guadagnano crediti per personalizzare e migliorare il proprio garage di auto ad alte prestazioni.

Di notte, rischiano invece tutto per costruire la propria reputazione in gare clandestine mentre una task force di poliziotti corrotti si aggira per le strade, pronti a braccare i corridori e rubare tutti i loro guadagni. Le strade, i rischi e le corse non finiscono mai in questo “street racer game” in cui un giocatore può buttarsi a capofitto con il proprio team per costruire un garage pieno di auto da sogno e rendere la città il proprio parco giochi senza fine.

 

Riley Cooper, direttore creativo di Ghost Games, ha detto:

Stiamo offrendo più opzioni che mai affinché i giocatori siano unici e si facciano conoscere. I nostri fan sono stati chiari sul fatto che vogliono più auto, più personalizzazione e più sfide e ci stiamo sintonizzando su ogni aspetto. Dallo stile del vostro personaggio alle prestazioni della vostra auto e al vostro stile di guida, stiamo alimentando la creatività di tutti con questo nuovo gioco.

BONUS PER I PRE-ORDER

I fan che preordineranno l’edizione standard riceveranno nel gioco un’esclusiva Mitsubishi Evolution X  K.S Edition. Preordinando l’edizione Deluxe si aggiungeranno altre tre auto K.S Edition (BMW i8 Coupé, Mercedes C63 AMG Coupé, Chevrolet Corvette Grand Sport), l’ accesso a un’esclusiva edizione deluxe di abiti per il proprio personaggio e maggiori guadagni delle valute di gioco e dei punti Reputazione. Chiunque preordini Need for Speed Heat da Need for Speed Payback per qualsiasi formato, riceverà anche uno sconto del 10% come premio fedeltà

L’articolo Need for Speed Heat annunciato per l’8 novembre proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Need for Speed Heat annunciato per l’8 novembre

FIFA Volta non conterrà micro-transazioni

Electronic Arts ha confermato che Fifa Volta, la vera e propria grande novità annunciata per Fifa 20 che introdurrà una modalità storia ed una modalità “street” che riporterà tra i giocatori i fasti del passato, non avrà micro-transazioni. Lo riporta Gamerant.

Ciò costituirà indubbiamente un sollievo per gli appassionati, neofiti e di lunga data, abituati alle frustranti pratiche di EA relative alla necessità di dover scegliere tra l’impiego di molto tempo in gioco e l’acquisto di loot box.

Fifa 20 verrà commercializzato, lo ricordiamo, a partire dal prossimo 27 settembre, per Pc, PS4, Xbox One e Switch anche se sulla piattaforma Nintendo non includerà Volta ed altre novità.

LE CRITICHE ALLE MICRO-TRANSAZIONI

Negli ultimi anni EA ha ricevuto molte critiche circa il suo reiterato utilizzo delle micro-transazioni all’interno dei suoi titoli. Il problema arrivò al culmine con il caso di Star Wars Battlefront 2, che presentava molte micro-transazioni che servivano a sbloccare numerosi eroi da usare in battaglia: l’alternativa era un farming di decine di ore. I fan che non potevano o voleva investire ulteriore tempo nel gioco si sono sentiti raggirati, per il fatto di non essersi trovati in mano un titolo completo di tutti i suoi contenuti a fronte del denaro e del tempo già investiti.

All’epoca i fan di Fifa, che soffrivano dello stesso problema e dello stesso, mancato ascolto da parte di EA, espressero pari frustrazione. Tutto ciò condusse a un vero e proprio caso internazionale sulla connessione tra il gioco d’azzardo e le loot box: il Belgio arrivò persino a dichiarare illegali queste ultime.

LE ALTERNATIVE

Col senno di poi, le aziende hanno cominciato a compiere passi indietro in tal senso, alla ricerca di alternative in grado di supportare altrettanto efficacemente i loro franchising. Secondo Activision e Infinity Ward, l’imminente Call Of Duty: Modern Warfare non presenterà alcun pass stagionale. Tutte le mappe e le aggiunte al gioco saranno disponibili gratuitamente.

Anche EA non ha perso tempo, iniziando ad allinearsi a tali modifiche. Non solo Fifa Volta non conterrà microtransazioni, ma non avrà neanche alcun pass stagionale. La società ha dichiarato che le modifiche ai contenuti di Fifa avverranno mese dopo mese attraverso l’aggiunta, completamente gratuita, di nuove sfide e cosmetici.

LA PROSPETTIVA

Nonostante il momentaneo sospiro di sollievo, l’invito per i fan pare essere quello di limitare l’ottimismo. Con l’aumento dei costi di sviluppo, le aziende finiranno comunque con il trovare un modo per garantirsi maggiori entrate, soprattutto nel caso in cui i dirigenti di EA e Activision finiscano con il mantenere alti i propri salari. Molte aziende sono già ricorse ad altri espedienti, tra cui complesse edizioni speciali e bonus pre-ordine per i propri giochi. Mentre questi ultimi rimangono opzionali, almeno per il momento, si parla comunque di un possibile futuro in cui il costo base dei giochi potrà comunque finire col lievitare ulteriormente.

Davide Viarengo

L’articolo FIFA Volta non conterrà micro-transazioni proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di FIFA Volta non conterrà micro-transazioni

Sea of Solitude, il viaggio inizia oggi

Spiegate le vele e salpate per un mondo affascinante e inquietante per scontrarvi con i vostri mostri. Sea of Solitude è disponibile (come da annuncio) da oggi in digitale su Pc (via Origin), PS4 ed Xbox One. Lo rende noto il publisher Electronic Arts.

I giocatori partiranno per questo viaggio nei panni di Kay, una giovane donna che lotta per superare la propria solitudine interiore in una misteriosa ambientazione sommersa. Questo racconto personale porta i giocatori in un mondo che è stato plasmato dalla solitudine, ma che può essere rigenerato dalla speranza.

Ecco il trailer di lancio.

Mostri unici e terrificanti popolano questo mondo, ognuno di essi con una storia da raccontare. Kay deve imparare da queste storie e da sé stessa per riuscire a liberare il mondo dai ricordi che lo contaminano. Ambientazioni dinamiche, trasmesse con uno stile visivo sorprendente, riflettono le emozioni dei personaggi. Attraverso il suo viaggio, Kay riporta pian piano il sole nell’oscuro, burrascoso e metaforico mondo che la circonda.

Sea of Solitude è un altro titolo innovativo che si aggiunge al programma EA Originals, sviluppato da Jo-Mei Games, uno studio indipendente di 12 persone di stanza a Berlino, Germania. La narrazione di questa avventura, che si prefigge di rendere l’esperienza di gioco indimenticabile, è ispirata dalle esperienze personali di solitudine del team di progettazione.

Cornelia Geppert, CEO di Jo-Mei, ha detto:

Sea of Solitude è focalizzato sull’essenza della solitudine e tocca le corde più emozionali dei videogiocatori essendo un riflesso della loro stessa realtà. È sicuramente uno dei progetti più intimi e emozionanti che mi sia capitato di creare, venuto alla luce in uno dei momenti più particolari della mia vitaLa caratterizzazione dei personaggi secondo le loro emozioni è stata una sfida personale molto profonda per il nostro team e siamo sicuri lo sarà anche l’esperienza che presto i videogiocatori vivranno insieme a Kay, in una storia alla scoperta di sé stessi.

L’articolo Sea of Solitude, il viaggio inizia oggi proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Sea of Solitude, il viaggio inizia oggi

The Sims 4, annunciata l’espansione Vita sull’Isola

Una nuova espansione per The Sims 4 è stata annunciata nelle scorse ore nel corso dell’EA Play 2019 di Los Angeles.

Prima dell’E3, quindi, Electronic Arts e Maxis hanno presentato The Sims 4 Vita sull’Isola che sarà disponibile dal prossimo 21 giugno su Pc e Mac. Gli appassionati PS4 ed Xbox One dovranno aspettare, invece, il 16 luglio.

In questa espansione i videogiocatori potranno barattare il trambusto della città con uno stile di vita più rilassato sull’isola di Sulani, dove i Sims potranno rilassarsi sulla spiaggia, divertirsi con gli sport acquatici sull’oceano scintillante, diventare volontari che si battono per proteggere l’ambiente delle coste marine e conoscere a fondo tutte le tradizioni che il luogo ha da offrire.

Ecco il primo trailer. Buona visione.

Mike Duke, senior producer di The Sims 4, ha spiegato:

Con Vita sull’isola il team di sviluppo ha voluto offrire ai videogiocatori l’opportunità di fuggire con i propri Sims in un paradiso di quiete e grande sintonia con la natura. Questa espansione darà modo ai fan di trovare la propria pace interiore rilassandosi all’ombra di una palma, corteggiando una sirena sulla barriera corallina o proteggendo l’ecosistema di Sulani per rendere l’isola più bella che mai.

UN PO’ DI DETTAGLI

Nel meraviglioso e soleggiato mondo di Sulani, per la prima volta i Sims potranno godersi il blu cristallino delle acque che circondano l’isola, pagaiando in canoa o affrontando le onde più indomite in capsule impermeabili circondati da delfini. I Sims potranno trovare la pace costruendo castelli di sabbia o rilassandosi sotto il sole. Per entrare in perfetta sintonia con l’isola di Sulani, conosceranno il folklore, il cibo, le vesti tipiche e potranno arredare la loro nuova oasi con gli addobbi tipici della cultura locale.

I videogiocatori potranno sperimentare con i loro Sims la carriera da attivisti ambientali, prendendosi cura dell’ecosistema e della natura più selvaggia e incontaminata. Potranno anche sorvegliare le spiagge diventando bagnini e guardiacoste, facendo lavoretti o pescando la propria stessa cena.

In occasione del reveal della nuova espansione, è stata annunciata la collaborazione con It Gets Better Project, l’organizzazione no-profit e movimento globale che si batte per i diritti delle comunità LGBTQ+. Dal 18 giugno i videogiocatori potranno sfoggiare nel gioco su Pc, in The Sims Mobile e the Sims Freeplay e i loro abiti firmati per l’occasione da It Gets Better, oltre a tanti altri accessori e le sale da bagno gender-neutral.

Altre importanti novità arriveranno nei prossimi mesi, a partire dal The Sims 4 Moschino Stuff Pack, con accessori brandizzati della linea Moschino X come la Capsule Collection, da indossare nel gioco tra un set fotografico e l’altro. In più, i videogiocatori potranno vivere l’esperienza di qualcosa di più magico con The Sims 4 Realm Magic che sarà svelato tra qualche mese.

CARATTERISTICHE

Quando vi trovate a Sulani, l’atmosfera sarà rilassata. Questo però non vuol dire che non vi aspetti un bel po’ di divertimento sotto il sole. Ecco l’elenco delle novità che abbiamo preso dal blog ufficiale del gioco. Buona lettura.

  • Navigate: vi piace solcare acque cristalline? Levate gli ormeggi a bordo della vostra canoa, nuotate a piacimento ed esplorate le onde su un IdroZip. Se avete bisogno di una pausa sulla spiaggia, costruite uno spettacolare castello di sabbia o distendetevi e prendete un po’ di sole. Potreste anche incontrare una sirena.
  • Scegliete un lavoro fantastico: certo, rilassarsi è importante. Ma contribuire affinché l’isola resti immacolata e avere un impatto positivo è tutta un’altra cosa. Aiutate diventando ambientalisti, ripulendo le spiagge e osservando l’impatto dei vostri Sims sull’isola più incontaminata di Sulani. Si può anche diventare sommozzatori (part time), bagnini o pescatori. In alternativa, potete improvvisare e scegliervi un lavoretto saltuario. Trovate un modo per far soldi che si adatti allo stile di vita rilassato dei vostri Sims.
  • Vivete come la gente del posto: le tradizioni di Sulani definiscono l’isola e, senza conoscerne il maggior numero possibile, i vostri Sims non potrebbero apprezzarla davvero. Immergete i Sims nel loro nuovo stile di vita facendo amicizia con i vicini all’animata celebrazione dell’isola. Partecipate alla cultura locale, gustando prelibatezze tropicali e compiacete gli antichi spiriti dell’isola.
  • L’abito fa il Sim: meglio non far sudare i vostri Sims sotto il sole cocente, quindi vestiteli con gli abiti tropicali perfetti per la spiaggia, per fare immersioni o per divertirsi sott’acqua. Cercate però di abbronzarvi in modo uniforme! Potrete anche arredare il loro paradiso rustico con articoli per la casa o svagarvi al bar tiki.

 

L’articolo The Sims 4, annunciata l’espansione Vita sull’Isola proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Sims 4, annunciata l’espansione Vita sull’Isola

Electronic Arts in partnership per tre titoli indipendenti

Electronic Arts e i suoi partner Zoink Games, Glowmade e Hazelight Studios hanno annunciato tre nuovi promettenti progetti di sviluppo indipendenti per Pc e console. La notizia era nell’area ma è stata confermata nel corso dell’EA Play 2019 in pieno clima E3. Non solo Fifa 20, dunque, nello show di EA.

ECCOLI

Lost in Random è il nuovo gioco firmato Zoink Games dopo il successo di Fe, con un nuovo mondo di enigmi e battaglie. Sarà un titolo fantasy d’azione, che offrirà un mix di strategia e emozioni che sfideranno ogni possibilità in un mondo di tenebra e mistero.

RustHeart è il titolo d’esordio della collaborazione di Glowmade con EA Originals. I videogiocatori dovranno stringere una profonda amicizia con un coraggioso eroe robot. Si tratta di RPG cooperativo che porta gli appassionati in un universo alieno popolato da robot costruiti dall’uomo un mix di gameplay d’azione, ingegno e… vernice. Vuole essere uno dei più innovativi prodotti coop.

Hazelight, dopo il successo di pubblico di A Way Out, punta a un nuovo titolo cooperativo di cui presto sarà svelato il nome.

Matt Bilbey, EVP strategic growth, ha sottolineato:

Continuiamo a lavorare per distinguere con innovazione e creatività i nuovi titoli dei più importanti studios indipendenti per portarli al pubblico di tutto il globo. Vogliamo offrire ai videogiocatori la più ampia e alta qualità possibile, rendendo più facile il loro approccio a questo tipo di titoli. Che si uniscano alle battaglie nei più grandi franchise EA come Apex Legends, ad uno degli oltre 200 titoli disponibili su Origin Access grazie a più di 85 partner, o ai più apprezzati prodotti EA Originals come A Way Out, abbiamo grandi sorprese in serbo per loro.

EA Originals sostiene gli studios emergenti presentando i loro titoli più innovativi all’interno dei cataloghi nelle sue piattaforme. Dopo il grande successo di Unravel firmato Coldwood Studios, l’etichetta ha ottenuto risultati comprovati con il titolo vincitore di BAFTA A Way Out di Hazelight e Fe di Zoink, per arrivare a Sea of Solitude di Jo-Mei, in uscita il prossimo 5 luglio.

Il successo di questi titoli ha portato all’ampliamento del panorama delle collaborazioni con i team sviluppatori indipendenti come recentemente annunciato per RustHeart di Glowmade e il nuovo partner Velan Studios con cui si stanno definendo i prossimi titoli.

Electronic Arts sta inoltre ampliando l’offerta ai videogiocatori con un numero sempre maggiore di titoli di qualità, attraverso i suoi servizi in abbonamento.

Con l’EA Access su PlayStation 4, disponibile da luglio, oltre ai servizi Xbox One e Pc, EA vuole dare ai propri appassionati la possibilità di giocare su più piattaforme di chiunque altro.

Origin Access di EA mette a disposizione i più importanti videogiochi sul mercato, con una media di 80 punti secondo Metacritic. La libreria include titoli degli studios vincitori dei più importanti premi come 11bit, che rilascerà Frostpunk e Moonlighter nel prossimo anno, Pyre di Supergiants Games o le nuove uscite Tropico 6, Mutant Year Zero, Breathedge, oltre ai bestseller FIFA e Battlefield. Tutte le informazioni sul servizio su www.origin.com/origin-access.

L’articolo Electronic Arts in partnership per tre titoli indipendenti proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Electronic Arts in partnership per tre titoli indipendenti

Anthem delude le aspettative di EA

Electronic Arts, nel corso dell’incontro con gli investitori per i bilanci per il quarto trimestre dell’anno fiscale, ha annunciato che Anthem ha avuto un lancio sottotono rispetto alle aspettative. Fallimentare secondo quanto scritto da Gamingbolt.

Il colosso canadese si aspettava ben altro dal lancio del titolo realizzato da BioWare sperando in una cifra che raggiungesse i cinque ed i sei milioni di copie entro la fine dell’anno fiscale. Non è stato annunciato il numero preciso di copie vendute ma il publisher ha comunicato che i giocatori hanno comunque passato 150 milioni di ore all’interno del gioco e che gli sviluppatori sono sempre al lavoro per migliorare il prodotto.

L’articolo Anthem delude le aspettative di EA proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Anthem delude le aspettative di EA

Star Wars Jedi: Fallen Order, confermata l’uscita a metà novembre

I rumor erano esatti: Star Wars Jedi: Fallen Order uscirà il 15 novembre. Lo hanno annunciato Electronic Arts e Respawn Entertainment alla Star Wars Celebration che si sta tenendo a Chicago in questi giorni.

Il nuovo capitolo videoludico in terza persona ispirato alla celebre saga è in sviluppo per PS4 ed Xbox One nonché per Pc.

Il titolo sarà ambientato dopo gli eventi di Star Wars: La Vendetta dei Sith in cui cadde l’Ordine dei Jedi. I videogiocatori vestiranno i panni di Cal Kestis, a cui ha dato il volto Cameron Monaghan (Shameless e Gotham). Lui è un giovane Padawan sopravvissuto all’Ordine 66, l’ordine segreto impartito dall’Imperatore per eliminare tutti i Jedi. Nel gioco gli appassionati dovranno fare i conti con i fantasmi del passato di Cal. Dovranno portare a termine il suo addestramento ed apprendere l’arte della spada laser per contrastare l’Impero e i suoi temibili Inquisitori.

Ecco il trailer di presentazione. Buona visione.

Stig Asmussen, game director di Respawn Entertainment, ha detto:

Per molti degli appassionati di Star Wars, compresi noi stessi, i tempi oscuri della saga sono molto interessanti. Ed è per questo che abbiamo voluto esplorare quel periodo pieno di pericoli e mistero. Il team di Lucasfilm è stato un aiuto prezioso, permettendoci di esplorare e sviluppare ancora di più questa parte della storia in cui l’Impero è all’apice della sua forza e i Jedi vivono in clandestinità. Nella narrazione abbiamo creato un videogioco intenso e fedele alla storia originale, ai combattimenti ravvicinati con le spade laser e al potere della Forza. Perfetto per gli appassionati che vogliono vivere l’esperienza di un vero Jedi.

Steve Blank, franchise, content & strategy director di Lucasfilm, ha spiegato:

Quando Respawn ci ha raccontato le sue idee per questo gioco abbiamo deciso subito di collaborare. Un videogioco in single-player, ispirato all’universo di Star Wars era esattamente quello che stavamo cercando e sapevamo che anche i fan sarebbero stati entusiasti. Il focus su Cal ci ha permesso di immedesimarci in un Jedi che è sopravvissuto all’Ordine 66 e di aprire la porta a tantissime opportunità. Sia livello di gameplay che ad a una trama più ricca, dovendo sviluppare il nuovo personaggio e la sua storia.

QUALCHE DETTAGLIO

I videogiocatori incontreranno Cal a Bracca, un pianeta completamente nuovo e una delle ambientazioni introdotte per la prima volta nel gioco. Cal vive nascondendosi dall’Impero, ma è costretto a fuggire quando rivela i suoi poteri. Lungo la strada, conoscerà nuovi amici come il misterioso Cere e ritroverà alcuni volti familiari, sempre accompagnato dal suo fedele droide BD-1. La fuga dall’Impero sarà ancora più pericolosa quando farà la sua comparsa la Seconda Sorella, uno degli Inquisitori più spietati dell’Impero, per scovare Cal ed eliminare l’ultimo dei Jedi. Agli ordini della Seconda Sorella e i terribili Purge Troopers, l’esercito imperiale addestrato per stanare i Jedi e aiutare gli Inquisitori nella loro ignobile missione.

Star Wars Jedi: Fallen Order avrà gameplay che vuole offrire ai giocatori la stessa intensità delle battaglie con le spade laser dei film.

I giocatori potranno utilizzare gli insegnamenti appresi in addestramento per creare nuove modalità di lotta ravvicinata. Questo grazie ad un innovativo sistema di combattimento con spada laser e poteri della Forza. Si dovranno dimostrare le proprie abilità su più fronti per sconfiggere i nemici e risolvere gli enigmi che si troveranno lungo il cammino tra le avventure della galassia. Gli appassionati di Star Wars riconosceranno le più iconiche ambientazioni, le tradizionali armi. E naturalmente anche i nemici, ma incontreranno anche nuovi personaggi, scenari, creature, droidi e avversari.

Da oggi i videogiocatori possono preordinare Star Wars Jedi: Fallen Order a questo indirizzo e ricevere un esclusivo contenuto speciale.

L’articolo Star Wars Jedi: Fallen Order, confermata l’uscita a metà novembre proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Star Wars Jedi: Fallen Order, confermata l’uscita a metà novembre

Anthem, le recensioni sono tra il tiepido ed il severo

Il solito VG247 ha raccolto i link con le prime recensioni internazionali di Anthem, ultima fatica di BioWare pubblicata dal publisher Electronic Arts per Pc, PS4 ed Xbox One.

Il verdetto, per ora, è piuttosto tiepido. I voti finora raccolti vanno dal 4 al 7. Facendo una rapida media aritmetica, l’action gdr sci-fi ha una media che a stento raggiunge il 6,5.

Ecco i vari link con le recensioni:

L’articolo Anthem, le recensioni sono tra il tiepido ed il severo proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Anthem, le recensioni sono tra il tiepido ed il severo

Anthem, trailer di lancio

Il conto alla rovescia per Anthem sta entrando nella fase calda. Electronic Arts e BioWare, publisher e sviluppatore del gioco, hanno pubblicato il trailer di lancio. Anthem debutterà il 22 febbraio su Pc, PS4 ed Xbox One.

Dopo l’esordio, BioWare aggiungerà nuovi contenuti, funzionalità e, ovviamente laddove si ritenesse necessario, anche correzioni per migliorare la qualità del gioco. Inoltre ci sarà una serie di aggiornamenti chiamata “Atti” che faranno avanzare la trama dello sparatutto con l’aggiunta di nuove fazioni di gioco, personaggi, location ed altro.

Detto questo, ecco la clip di lancio. Buona visione.

L’articolo Anthem, trailer di lancio proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Anthem, trailer di lancio

Anthem, qualche immagine e dettaglio della demo Vip

Oggi i videogiocatori possono avere il primo assaggio dei voli, dei combattimenti e delle insidie che faranno parte del mondo di Anthem. Tutto questo grazie alla demo VIP disponibile fino al 27 gennaio per coloro che hanno preordinato il gioco, chi ha aderito ad EA Access e gli abbonati Origin Access Premier.

È finalmente arrivato il momento di indossare i propri strali e iniziare a esplorare il mondo pericoloso e in costante evoluzione fuori dalle mura di Fort Tarsis.

I giocatori che accederanno alla demo VIP potranno condividere altri tre accessi con i propri amici, per vivere a fondo l’esperienza in multiplayer. E per quelli a cui la versione dimostrativa non basterà, l’edizione integrale uscirà il 22 febbraio per tutte le piattaforme. Gli abbonati a Origin Access Premier potranno giocare in anticipo, a partire dal 15 febbraio.





I videogiocatori che proveranno la demo inizieranno al livello 10, con i giusti equipaggiamenti per i propri strali: gli Specialisti potranno esplorare Fort Tarsis facendo la prima conoscenza di alcuni dei più importanti personaggi del gioco, immergendosi a fondo nella trama e portando a termine le missioni per andare avanti nel viaggio. I giocatori avranno l’opportunità di affrontare le battaglie per progredire nelle missioni individuali o di gruppo, o di vagare in modalità freeplay scoprendo tutti i segreti e le leggende di questo mondo nascosto. Chi è alla ricerca di una sfida più elettrizzante potrà unire le proprie forze a quelle di altri tre giocatori e abbattere la grande fortezza, una delle missioni più intense – e gratificanti – del gioco.

Chi non accederà alla demo VIP potrà farlo il 1 febbraio, quando sarà disponibile la Open Demo per PlayStation 4, Xbox One e Origin per Pc. Anche chi avrà già partecipato alla Demo VIP potrà tornare nel mondo di Anthem e scoprire nuove insidie sul proprio cammino.

L’articolo Anthem, qualche immagine e dettaglio della demo Vip proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Anthem, qualche immagine e dettaglio della demo Vip

Anthem, il pre-load della demo è disponibile su tutte le piattaforme

Electronic Arts ha reso disponibile per il download, il client demo di Anthem, su tutte le piattaforme. Il download è accessibile a tutti, anche se non hanno avuto accesso alla demo VIP  in uscita questo venerdì. Lo rende noto VG247.

Precisiamo però che sarà possibile avviare il gioco, ma non si potrà giocare fino a quando i server non saranno attivi. Inoltre, coloro che non hanno accesso alla demo VIP, devono attendere fino alla settimana successiva per entrare.

Per coloro che lo giocheranno su Pc tramite Origin, dovranno visitare la pagina del negozio Anthem e fare clic su Prova Subito per aggiungere la demo alla libreria e avviare quindi il download.

Su PS4, i giocatori dell’Unone Europea possono accedere al gioco tramite questo link.

L’articolo Anthem, il pre-load della demo è disponibile su tutte le piattaforme proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Anthem, il pre-load della demo è disponibile su tutte le piattaforme

Anthem, confermate le date della demo

Torniamo a parlare della demo di Anthem. Electronic Arts ha confermato le date di inizio e di conclusioni delle versioni di prova del venturo action gdr a tema fantascientifico di BioWare. Lo scrive Gamingbolt.

Confermato che la demo VIP (dedicata a chi ha prenotato il gioco ed agli abbonati EA Access ed Origin Access), scatterà il 25 gennaio per concludersi tre giorni dopo, ossia il 27 gennaio. Tutti gli altri potranno dare un assaggio al titolo dall’1 al 3 febbraio.

Ribadito il fatto anche di che chi parteciperà alla demo VIP potrà anche di ottenere un esclusivo oggetto in-game nella versione completa del gioco che testimonia di aver preso parte alla demo. Sempre chi usufruirà della demo potrà partire dal livello 10 con level cap al livello 15. Tali progressi non saranno trasferiti nella versione finale del gioco che, ricordiamo, debutterà in versione “completa”, il 22 febbraio prossimo.

 

L’articolo Anthem, confermate le date della demo proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Anthem, confermate le date della demo

Anthem, la demo vip disponibile dal 25 gennaio

Oggi Electronic Arts ha annunciato la data della VIP demo di Anthem, oltre a quella della open demo. Gli appassionati che per-ordineranno il gioco, gli utenti EA Access ed Origin Access potranno accedere alla VIP demo a partire dal 25 gennaio, mentre tutti gli altri videogiocatori potranno indossare virtualmente i propri strali e vivere in anteprima l’esperienza di Anthem dal 1 febbraio.

Entrambe le versioni dimostrative saranno disponibili su Origin per PcXbox One e PlayStation 4. Coloro che accederanno alla VIP saranno i primi specialisti ad affrontare le insidie del mondo di Anthem e riceveranno uno speciale oggetto in-game che premierà il loro spirito d’avventura.

Mike Gamble, produttore capo di Anthem, ha detto:

È giunto il momento che gli appassionati possano finalmente mettere le mani su Anthem e viverne intensamente l’esperienza. Siamo sicuri che saranno entusiasti di volare e combattere nel nuovo mondo che il nostro team sta disegnando da molto tempo.

Durante la cerimonia The Game Awards di ieri sera, Bioware ha svelato anche l’ultimo trailer di Anthem, che ha permesso di scoprire più da vicino i piani di conquista del malvagio The Monitor. Il video ha anche mostrato alcuni dei pericoli nascosti che i videogiocatori si troveranno a fronteggiare per placare il caos del potere dell’inno della creazione.








L’articolo Anthem, la demo vip disponibile dal 25 gennaio proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Anthem, la demo vip disponibile dal 25 gennaio