Marvel Avenger’s, Recensione PS4 – IlVideogioco.com

Il mondo di videogiochi è pieno di titoli d’azione. Aggiungiamo un sistema di ricompense (loot), progressione come videogioco di ruolo d’azione, personalizzazione estetica. Chiudiamo l’offerta con un sistema di combattimento e di colpi preso in prestito dai “grandi” picchiaduro a scorrimento come Devil May Cry e God of War, la Read more…

Shadow of the Tomb Raider, disponibile il nuovo dlc

Square Enix, Eidos-Montréal e Crystal Dynamics annunciano che The Grand Caiman, il nuovo dlc di Shadow of the Tomb Raider, è ora disponibile come download gratuito per chi possiede il season pass, e che verrà anche venduto separatamente,

Nel nuovo dlc, una feroce divinità minaccia le vite degli innocenti abitanti di San Juan. Per salvarli, Lara deve affrontare un letale gruppo di mercenari per impedire un cataclisma, superare la nuova tomba della sfida ambientata in un vulcano e scoprire tutti i suoi tesori.

Nel dlc è incluso anche il completo Reptile Hide, che offre protezione dai proiettili e più esperienza ricevuta dalle uccisioni aggressive. I giocatori possono anche utilizzare il Whispering Scourge, un fucile a pompa con silenziatore, oltre all’abilità Vulcano che permette di creare munizioni incendiarie, utile per far fuoco sugli oggetti infiammabili e alla maggior parte dei nemici. Ora è possibile giocare inoltre, in modalità Attacco a punti e Attacco a tempo a tutte le tombe della campagna principale.

Ecco la clip. Buona visione.

L’articolo Shadow of the Tomb Raider, disponibile il nuovo dlc proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

The Forge è il primo dlc di Shadow of the Tomb Raider

Shadow of the Tomb Raider riceverà il primo dlc il prossimo 13 novembre. Si chiama The Forge ed è stato appena annunciato da Square Enix, Eidos Montréal e Crystal Dynamics. Sarà disponibile gratuitamente per i possessori del season pass ma verrà venduto anche separatamente per gli utenti Pc, PS4 ed Xbox One.

In “The Forge”, Lara dovrà superare dei fiumi di lava nella Forgia dei caduti per scoprire i segreti di Kuwaq Yaku. Durante il suo viaggio, Lara scoprirà dei dettagli su un’antica eredità di un amico e dovrà superare un pericolo che tutti credevano perduto tra le fiamme. “The Forge” include una nuova Tomba della sfida, da affrontare sia in single player che in modalità cooperativa. Chi completerà la Tomba della sfida otterrà la nuova abilità Granatiere, oltre alla tenuta Sandman e all’arma Cavaliere silenzioso.



Questa è una storia inedita ed inaugura la serie di sette avventure dlc mensili disponibili con il season pass, che offrirà ai giocatori una serie di nuovi contenuti, Tombe della sfida, esperienze in cooperativa, armi e tenute, le modalità Attacco a punti e Attacco a tempo e nuove missioni secondarie della storia.

Lara Croft è sopravvissuta ad una giungla spietata, ha esplorato luoghi enormi pieni di tombe e ha affrontato la Trinità per il destino dell’umanità, il tutto con la minaccia di un’apocalisse Maya come sfondo. Altre avventure l’aspettano nella città perduta di Paititi. Nella serie di dlc che espandono il mondo di Shadow of the Tomb Raider ci saranno nuovi misteri e sfide, le amicizie e le rivalità si rafforzeranno e, soprattutto, si scopriranno nuove tombe.

L’articolo The Forge è il primo dlc di Shadow of the Tomb Raider proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Shadow of the Tomb Raider debutta oggi in tutto il mondo

Oggi è il gran giorno di Shadow of the Tomb Raider. Per la gioia di milioni di appassionati di tutto il mondo. Il nuovo capitolo della serie che vede protagonista l’iconica Lara Croft è disponibile da oggi su Pc, PS4 ed Xbox One a firma di Square Enix, Eidos Montreal e Crystal Dynamics.

Per celebrare la pubblicazione, il publisher ha diffuso uno spettacolare trailer di lancio che sottolinea il viaggio emozionante che aspetta i giocatori mentre vivono il punto di svolta della vita della protagonista della serie.

Ecco il trailer di lancio:

Dan Chayer-Bisson, game director di Eidos-Montréal ha detto:

Ho fatto parte del reboot dall’inizio del progetto ed è così gratificante aver aiutato a guidare la serie nel corso degli anni. Shadow of the Tomb Raider rappresenta qualcosa di speciale per tutti i fan della serie, sia per chi gioca a Tomb Raider per la prima volta, sia per i fan di lunga data. Io e il team siamo molto fieri di quello che abbiamo creato e speriamo che i giocatori in qualsiasi parte del mondo apprezzino il momento di svolta della vita di Lara Croft.




Il capo di Eidos-Montréal, David Anfossi, ha sottolineato:

Con Shadow of the Tomb Raider i giocatori assistono a un’esperienza impegnativa e imprevista che spingerà Lara Croft oltre i suoi limiti. Siamo fieri del lavoro svolto e credo che questo gioco sia il modo perfetto per concludere l’incredibile finale della storia delle origini di Lara Croft.

In Shadow of the Tomb Raider, Lara dovrà sopravvivere alle mortali insidie della giungla, esplorare tombe spaventose e affrontare il suo momento più buio. Nel suo tentativo di scongiurare l’apocalisse Maya, Lara diventerà la Tomb Raider che tutti conosciamo.

L’articolo Shadow of the Tomb Raider debutta oggi in tutto il mondo proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Rise of the Tomb Rider a novembre per Xbox One X

Fan di Xbox One X e di Lara Croft segnatevi questa data: 7 novembre. Per quel giorno, Square Enix e Crystal Dynamics pubblicheranno una versione ottimizzata di Rise of the Tomb Raider per la nuova ammiraglia di casa Microsoft.

Sviluppata in collaborazione con Nixxes Software, la versione per Xbox One X includerà una grafica di altissima qualità ed altri miglioramenti tecnici che sfrutteranno le capacità della nuova console, con impostazioni che i giocatori possono personalizzare a loro piacimento. Chi ha già acquistato il gioco per Xbox One potrà scaricare gratuitamente l’aggiornamento alla versione per Xbox One X che uscirà proprio il 7 novembre in tutto il mondo.

Qui c’è la nostra recensione. A seguire il trailer di presentazione di questa versione migliorata dell’action adventure e tutte le innovazioni.

Su Xbox One X, i giocatori potranno scegliere tra tre opzioni di visualizzazione:

  • Risoluzione nativa 4K: (3840 x 2160) per una maggiore precisione nelle immagini.
  • Comparto visivo con una nuova grafica migliorata.
  • Frame rate elevato per una maggiore fluidità di gioco.

La nuova versione di Rise of the Tomb Raider per Xbox One X include inoltre:

  • Compatibilità con schermi HDR per dei colori più vivaci e accurati.
  • Compatibilità con audio spaziale, incluso Dolby Atmos, per effetti sonori 3D.
  • Risoluzione delle texture migliorate per Lara Croft, personaggi secondari e ambientazioni, sfruttando la memoria aggiuntiva della console Xbox One X.
  • Anti-aliasing migliorato per un’esperienza più realistica e dettagliata.

I miglioramenti a livello di immagini includono:

  • Miglioramento nella luminosità volumetrica.
  • Miglioramento nei riflessi.
  • Una vegetazione più naturale.
  • Miglioramento nelle strutture poligonali.
  • Miglioramento nei filtri delle texture.

ROTTR_XBONEX_SCREENSHOT04_1503308620
ROTTR_XBONEX_SCREENSHOT01_1503308608
ROTTR_XBONEX_SCREENSHOT02_1503308612
ROTTR_XBONEX_SCREENSHOT03_1503308616

Condividi questo articolo


L’articolo Rise of the Tomb Rider a novembre per Xbox One X sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

(altro…)

Tomb Raider entra nel Guinness dei primati per due record mondiali

Due record mondiali da Guinness dei primati per Tomb Raider.  Crystal Dynamics e Square Enix, sviluppatore e publisher della amata serie di videogiochi che la settimana scorsa ha compiuto 20 anni, hanno comunicato la notizia.

Tomb Raider ha centrato il record mondiale come il personaggio di un videogioco finito più volte nelle copertine dei magazine (“Most Magazine Covers for a Videogame Characacter”) e per il maggior numero di cosplayers vestiti nello stesso modo in un singolo evento (“Largest Gathering of People Dressed As Lara Croft”).

Entrambi i primati saranno inseriti nel volume dei record dell’anno prossimo. Fin dal 1996, anno in cui la serie è nata, l’attenzione della stampa per questo gioco e per la sua protagonista è stata sempre alta. Da allora, circa 1.230 riviste hanno dedicato copertine e reportage esclusivamente al gioco ed alla protagonista. E parliamo di riviste del calibro del TIME Digital, Entertainment Weekly, Mad, PlayStation Magazione e Pc Gaming.

Il numero di copertine sale ad oltre 1.400 se si tratta della “sola” presenza anche come coprotagonista con altri giochi come testimonia questo link su Filckr.

Il secondo record si è registrato durante la Paris Games Week. Il 29 ottobre, ossia sabato, il numero di cosplayer vestiti da Lara Croft, l’iconica protagonista della saga, è salito a 270 come testimoniano queste foto su Flickr ufficiale dell’evento. Insomma, un bel modo per festeggiare il ventennale di Tomb Raider.

t2

Condividi questo articolo


L’articolo Tomb Raider entra nel Guinness dei primati per due record mondiali sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

(altro…)

Rise of the Tomb Raider, recensione PlayStation 4

Approdato un anno fa su Xbox One, e dai primi mesi del 2016 su Pc Windows (sia Steam che Windows Store), Rise of the Tomb Raider ha finalmente raggiunto anche le sponde PlayStation 4 lo scorso 11 ottobre, giusto in tempo per il ventesimo anniversario di Tomb Raider, il cui primo capitolo, sviluppato da Eidos Interactive e pubblicato da Core Design, arrivava sugli scaffali il 25 ottobre 1996 in esclusiva per Sega Saturn e poi subito convertito per PlayStation e Pc.

Non a caso, su PlayStation 4, si parla di Rise of the Tomb Raider: Celebrazione dei 20 anni e con questo nome viene venduto. E proprio oggi pubblichiamo la nostra recensione dell’ultimo capitolo arrivato. Buona lettura.

L’ASCESA DEL PROFANATORE DI TOMBE

Chi vi scrive ha già completato Rise of the Tomb Raider su Xbox One, a suo tempo. A dispetto di quanto si lamenta in giro non abbiamo mai sofferto troppo i problemi legati all’input lag – ancora irrisolti su console Microsoft e subito “patchati” su Ps4 – e si è goduto l’offerta di base, scevra dei dlc da recuperare pagando oppure da trovare inclusi nella versione PlayStation 4 del gioco.

Per chi non lo sapesse: Rise of the Tomb Raider prosegue le avventure di Lara, dopo che ha lasciato l’isola di Yamatai nel primo remake (quello del 2013). Questa volta, la giovane archeologa, ripercorre le orme di suo padre, Lord Croft, per arrivare a scoprire un’importante segreto archeologico nelle lande innevate della Siberia.

Lungi da noi rovinarvi il piacere della scoperta, qui basta sapere che Rise of the Tomb Raider poggia le fondamenta sulle basi di gameplay del suo diretto predecessore. Qui, però, troviamo un’offerta ancora più corposa e ancor più raffinata, con piccole implementazioni che non guastano. Una via di mezzo ideale sia per gli amanti della storia da giocare senza prendere fiato, sia per chi ama prima esplorare e scoprire, piuttosto che andare avanti a testa bassa. In questo senso, pur non eccellendo né in libera esplorazione né in storia raccontata, il lavoro di Crystal Dynamics brilla di luce propria anche solo perché nessuno riesce ad intessere tale bellezza grafica e tecnica in un impianto tanto “ibrido”, volutamente a metà strada per voler accontentare ogni parte.

TUTTO INCLUSO SENZA SPENDERE ULTERIORMENTE

rise-of-the-tomb-raider-251016-c
rise-of-the-tomb-raider-251016-b
rise-of-the-tomb-raider-251016

Tutti i contenuti aggiuntivi, pubblicati dopo l’uscita di Rise of the Tomb Raider, sono inclusi nella versione per PlayStation 4, installati direttamente insieme al gioco. Non vi sono codici da aggiungere a parte. I dlc sono Baba Jaga, che allunga di un paio d’ore la già corposa offerta del gioco base; Fredda Oscurità, una variante zombi della base sovietica in cui più che fare carneficine occorre evitare lo scontro diretto e purificare una zona contaminata; L’incubo di Lara, variante zombi in cui bisogna ucciderli tutti, ambientato nel Maniero Croft; Legami di sangue, un’avventura tutta esplorazione ed enigmi (di cui abbiamo molto apprezzato il fatto che se non si è un minimo perspicaci e logici non si può concludere), sempre ambientato nel Maniero Croft (disabitato).

Non mancano decine di regalie nella modalità secondaria, quella che prevede ondate di nemici nelle mappe incontriamo durante la storia principale. Immancabili i completi di abiti già tutti sbloccati fin dall’inizio, con qualche omaggio ai titoli passati – sia Crystal Dynamics che Eidos.

Altra nota di colore va alla presenza delle decantate Missioni VR (cioè giocabili con il visore di realtà virtuale PlayStation VR). In realtà bisogna precisare che di giocabile in realtà virtuale c’è solo Legami di Sangue, la modalità più rilassante e meno frenetica. Nulla da dire su questo versante per due motivi. Il primo è che siamo al momento sprovvisti di visore di realtà virtuale per PlayStation 4. Il secondo è che si evince fin troppo bene la natura “turistica” dell’espediente, ben lontana dal promettere meraviglia o adrenalina. Lo stesso video pubblicitario può aiutare a farsi un’idea.

UN ANNO DI VECCHIAIA E NON SENTIRLO

A dispetto dell’anno passato, il Rise of the Tomb Raider su PlayStation 4 non soffre di quello che – per la tecnologia, almeno – corrisponde più o meno ad un’era geologica (passateci la metafora).

L’ultima fatica di Crystal Dynamics, portata su PlayStation 4 dai soliti Nixxes (studio olandese sussidiario che si occupa quasi esclusivamente di convertire i giochi da una piattaforma all’altra) è una gioia per gli occhi e per le orecchie. Nulla è stato sacrificato sull’altare di dettaglio grafico e fluidità anzi, teniamo a ribadire che i tanto ventilati problemi di input lag, ancora irrisolti su Xbox One, sono stati subito corretti dall’ultima patch, insieme a correzioni e miglioramenti di natura visiva.

L’annunciata preparazione a PlayStation 4 Pro ci rende piuttosto curiosi sulle possibilità offerte, in futuro, dagli sviluppatori: se puntare tutto sulla bellezza grafica o sulla fluidità dell’azione.

SOPRAVVIVERE NELLE LANDE SIBERIANE

rise-of-the-tomb-raider-251016-f
rise-of-the-tomb-raider-251016-e
rise-of-the-tomb-raider-251016-d

Rise of the Tomb Raider, come già accennato più sopra, è ambientato prevalentemente in Siberia (con qualche flashback in Siria) e offre un impianto di gioco del tutto ricalcato su quello di Tomb Raider datato 2013. Mappe discretamente estese, non certo aperte come Skyrim o Gta 5 ma abbastanza grandi da permettere esplorazione, caccia alla fauna locale, procacciamento di materie prime per potenziare equipaggiamenti e munizioni.

Alla fase esplorativa si alternano degli enigmi, spesso ambientali (fare agire o interagire elementi più o meno naturali per sbloccare passaggi o leve), fasi di piattaforme che ricordano il miglior Prince of Persia: The Sands of Time e Uncharted, fasi d’azione con sparatorie contro truppe della Trinità (una fantomatica congrega che persegue malvagi scopi dittatoriali) o contro avversari molto potenti (boss) che non sempre vanno abbattuti con potenza di fuoco superiore, ma con un po’ di sana materia grigia.

La modalità Stoicismo, anch’esso presente nella versione Ps4 (e dlc a pagamento per le altre utenze) rimarca ancora di più le fasi di esplorazione e sparatorie aggiungendo, oltre alla gradevolissima cooperativa con altro giocatore, anche i fattori di fame e freddo che aumentano il fattore “sopravvivenza”, nonché le dosi di tensione ed adrenalina, già ben impegnate nella versione base del gioco.

rise-of-the-tomb-raider-251016-g

COMMENTO FINALE

Per i contenuti offerti ed il gioco base (uno dei migliori degli ultimi dodici mesi) presente nella confezione, Rise of the Tomb Raider: Celebrazione dei 20 anni risulta essere la versione più bella, completa e disponibile che si possa ottenere su PlayStation 4. E’ verissimo: su Pc, grazie alla superiorità dell’hardware, si gioca meglio, sia dal punto di vista grafico che ludico, ma l’utenza console ha pochissimo da lamentarsi perché le vette qualitative raggiunte sono davvero alte. I più fortunati avranno, non solo Rise of the Tomb Raider completo di ogni contenuto, ma anche una PlayStation 4 Pro su cui portarlo quasi a livello della controparte Pc.

Ludicamente parlando, essendo ricalcato sul sistema di gioco del 2013, rodato, apprezzato ed eviscerato in ogni sua parte, la base di partenza di Rise of the Tomb Raider è semplicemente ottima, ulteriormente migliorata ed espansa in questo naturale seguito.

Tutti gli appassionati di giochi d’avventura ed esplorazione dovrebbero, almeno una volta in vita loro, giocare e finire Rise of the Tomb Raider, specialmente quest’anno che è il ventesimo anniversario di Lara Croft sui nostri schermi.

Pregi

Tecnicamente eccellente. I veterani del Tomb Raider 2013 si sentiranno a casa. Tutti i Dlc inclusi, più il supporto alla realtà virtuale e alle risoluzioni 4K con la PlayStation 4 Pro.

Difetti

Input lag (risolto su Ps4 ma ancora presente su Xbox One). Se non è stato apprezzato quello del 2013, questo Tomb Raider non farà eccezione. Modalità VR inutile.

Voto

9

Condividi questo articolo


L’articolo Rise of the Tomb Raider, recensione PlayStation 4 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

(altro…)

Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration è disponibile su PS4, trailer di lancio ed infografica

Oggi è il giorno di Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration. Il gioco che celebra i 20 anni delle avventure di Lara Croft è disponibile su PlayStation 4 mentre i nuovi contenuti saranno accessibili anche per i possessori del Season Pass su Xbox One e su Pc, piattaforme deve il gioco è già uscito da tempo.

Lo annunciano Square Enix, Crystal Dynamics e Nixxes Software.

In Rise of the Tomb Raider, Lara diventa più di una sopravvissuta, mentre si imbarca nella sua prima spedizione alla ricerca del segreto dell’immortalità. Dovrà esplorare un mondo vasto e ostile, combattere e scoprire tombe mortali.

“Tomb Raider è uno dei maggiori traguardi di Square Enix e sono orgoglioso di tutte le avventure trascorse in sua compagnia in questi anni, in particolare con Rise of the Tomb Raider – ha dichiarato Yosuke Matsuda, presidente e direttore rappresentativo di Square Enix Holdings – abbiamo intenzione di continuare l’eredità duratura di Lara esplorando modi nuovi e innovativi di far conoscere il suo carattere e la sua storia ai giocatori.”

Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration è la versione più completa e include Rise of the Tomb Raider, una serie di contenuti aggiuntivi come nuovi capitoli della storia “Legami di Sangue” e “L’incubo di Lara”, il supporto VR di PlayStation per “Legami di Sangue,” la modalità Sopravvivenza cooperativa, la difficoltà “Extreme Survivor” e  5 skin classiche di Lara. Comprende anche tutti i contenuti scaricabili rilasciati precedentemente e l’acclamato “Baba Yaga: The Temple of the Witch,” “Cold Darkness Awakened,” 12 outfit, sette armi e molto altro.

Vi lasciamo al trailer di lancio ed a una infografica sulla serie. Buona visione.

rottr20_celebration_infographic_timeline_launch_11_1476181567-10-2016

Condividi questo articolo


L’articolo Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration è disponibile su PS4, trailer di lancio ed infografica sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

(altro…)

Trailer di lancio per Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration

Square Enix e Crystal Dynamics hanno pubblicato il trailer di lancio di Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration. Dura ben 3 minuti e spiccioli ed offre una panorama dei contenuti. Il gioco sarà disponibile su PlayStation 4 dalla settimana prossima, ossia dall’11 ottobre, ed includerà oltre 50 ore di gameplay.

Questa, di fatto, è la versione definitiva del pluripremiato titolo d’azione e avventura. Lara Croft diventa molto più di una sopravvissuta mentre affronta la sua prima spedizione tra le tombe nei più remoti meandri della Siberia.

L’edizione 20 Year Celebration include il nuovo capitolo della storia in single player “Legami di Sangue”, il combattimento contro orde di zombie in “L’incubo di Lara”, la nuova modalità Sopravvivenza in cooperativa il supporto VR per PlayStation 4 , la difficoltà “Extreme Survivor” per la campagna principale, l’outfit e la pistola 20 Year Celebration, 5 skin classiche di Lara e tutti i contenuti scaricabili precedentemente rilasciati. Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration è in arrivo su PlayStation 4 ma anche su Xbox One e Pc.

Spazio al trailer.

Condividi questo articolo


L’articolo Trailer di lancio per Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

(altro…)

Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration, nuovo videodiario “Il maniero Croft”

“Una donna contro un ambiente ostile” è una serie di videodiari degli sviluppatori che esplora l’interno del maniero Croft, incluso nella nuovissima storia “Legami di sangue” in arrivo… Vai all’articolo

L’articolo Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration, nuovo videodiario “Il maniero Croft” sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

(altro…)

Rimaniamo in contatto

Hai una idea? Un prodotto che vorresti farci recensire? Oppure vorresti collaborare con noi?

Scrivici una email

admin@cellicomsoft.com

Seguici su Facebook

cellicomsoft su Facebook

Scarica l'app Android

cellicomsoft su Play Store

Contact Us