Fifa 21, novità sulla Carriera ed altro, trailer – IlVideogioco.com

Arrivano novità su Fifa 21. Electronic Arts ha infatti tolto i veli su alcune caratteristiche che saranno presenti nel nuovo titolo calcistico in arrivo il 9 ottobre su Pc (via Origin e Steam), PS4 ed Xbox One. E successivamente anche su PS5 ed Xbox Series X. Ci saranno nuove opzioni Read more…

eFootball PES 2021 Season Update debutta il 15 settembre – IlVideogioco.com

Konami lavora per il calcio di inizio della prossima stagione calcistica: il publisher ufficializza che eFootball PES 2021 Season Update sarà disponibile dal 15 settembre. L’aggiornamento, già preannunciato pochi giorni fa, arriverà su Pc (Steam), PS4 ed Xbox One. Il prezzo è di 29,99 euro ed è un prodotto standalone. Read more…

Super Soccer Blast sta arrivando su Pc e console

Dopo la pallavolo ed il tennis, Unfinished Pixel si da al calcio ed annuncia Super Soccer Blast che arriverà a breve su Pc e console.

Il team indie propone, infatti, un nuovo titolo sportivo di stampo arcade. Super Soccer Blast debutterà su Xbox One e PS4 questo venerdì (12 giugno) ma sarà disponibile anche su Steam (Pc) e Switch entro il 19 giugno. E c’è molta curiosità dopo i graziosi ed interessanti Super Volley Blast uscito nel 2018 e Super Tennis Blast che ha fatto il suo esordio lo scorso anno.

Il titolo propone una fuga dalla serietà della simulazione e del realismo e vuole portare in campo uno stile molto arcade con ritorni retrò, gameplay veloce e fluido per creare un gioco frenetico.

Con la sua estetica non troppo seria, da cartone animato e l’approccio moderno al gameplay classico, Super Soccer Blast riporta alla mente ricordi di giochi classici di culto come International Superstar Soccer. Un’esperienza super veloce e dinamica per le persone che sono stanche dei manager calcistici o di complicati simulatori hardcore.

Vediamo il trailer, buona visione.

  • Gameplay ispirato al coin-op: controlli accessibili che consentono di caricare e puntare i vostri tiri e passaggi come si vuole, eseguire contrasti, pallonetti ed altro ancora. Ogni mossa è legata ad uno specifico pulsante creando uno schema di controllo immediatamente accessibile.
  • Mettete alla prova le vostre abilità in diversi campionati e coppe nella modalità World Tour. Calcio con il gameplay frenetico e basato su abilità di giochi sportivi classici importanti come International Superstar Soccer.
  • Adatto al divertimento su divano: fino a 4 giocatori in multiplayer locale.
  • Personalizzate i vostri giocatori dalla testa ai piedi con una vasta gamma di look e accessori. Migliaia di possibilità per portare sul prato avatar vostri, di amici, o familiari, i vostri giocatori preferiti o celebrità famose.

L’articolo Super Soccer Blast sta arrivando su Pc e console proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Super Arcade Football, nuova anteprima

Quando Super Arcade Football venne annunciato ed iniziò la sua fase di accesso anticipato su Steam venne pubblicata una versione interessantissima con un gameplay veloce fresco, tipicamente votato all’azione. Era, possiamo definirlo così, il lontano 2016. Aprile 2016 per l’esattezza. Nel corso di questi quattro anni, il gioco ha vissuto diverse fasi e tante rivoluzioni.

Il team indie OutOfTheBit doveva trovare la sua strada. Introdusse anche il 3d, modificando di parecchio anche il gameplay aggiungendo modalità, anche interessanti, fuorigioco e molto altro. Tuttavia, però, gli stessi autori non erano soddisfatti. Ed in più nacque l’idea per un altro progetto: Super Arcade Racing. Quest’ultimo, a quel punto, spinse la piccola software house a mettere in pausa il progetto calcistico che aveva ricevuto l’ultimo update a maggio 2018. Il racing venne pubblicato ad ottobre del 2019, ed a novembre il cantiere su Super Arcade Football riaprì. Da allora, gli autori si sono messi a lavorare duramente e venerdì hanno pubblicato un aggiornamento a quasi due anni di distanza rispetto all’ultimo.

Ecco la nostra piccola anteprima su questa nuova build che porta il gioco alla versione 0.700 e che vi diciamo subito ha conciliato molto il feeling con il passato: ci è sembrato di tornare agli anni ’90. Buona lettura.

RIVOLUZIONE TOTALE… GUARDANDO AL PASSATO

Super Arcade Football aggiornamento 7.00

L’update ha portato ad una vera e propria rivoluzione del progetto Super Arcade Football. Via il 3d che lo rese simile – a nostro avviso – a Sensible Soccer 2006, si è tornati  alla visuale dall’alto (a tre quarti) ma in più c’è la grafica in pixel art. Ne parleremo a breve. Rivoluzionato il gameplay.

Con questa nuova formula è possibile realizzare azioni manovrate con passaggi anche millimetrici e precisi. Il tipo di gameplay favorisce gli scambi visto che i dribbling sono complicati perché è facile rubare palla. Molto difficilmente ci saranno grossissimi spazi ma grazie al particolare tipo di gameplay è possibile effettuare passaggi rapidi ed efficaci e finalizzare a due passi dalla porta dove, però bisogna avere tempistica perché il portiere tra i pali è discreto in questa tipologia di attacchi.

La novità più grande sul gameplay però è quella è l’utilizzo di un solo pulsante per passaggi e tiro. La pressione sul pulsante determina la forza di tiro o passaggio. Ovviamente c’è la possibilità di effettuare tiri o passaggi ad effetto ma senza quella intensità che c’era nelle versioni precedenti quando era possibile disegnare traiettorie impossibili e davvero complicate per i poveri portieri.

Con la giusta sensibilità, quindi, è possibile tirare da posizioni difficili e mettere in difficoltà il portiere. Quest’ultimo, come dicevamo, è piuttosto forte sui pali con i tiri diretti e centrali (anche se ad effetto). È anche piuttosto reattivo nelle ribattute (i tap-in non saranno automaticamente gol, ndr), è intuitivo sui rigori ma sui diagonali e sui tiri effettati da posizioni defilate (anche sui tiri-cross) lascia un po’ a desiderare. Inoltre notiamo che non esce mai, salvo rarissime occasioni in cui riceve il retropassaggio.



I ritmi del gameplay sono discretamente elevati ed il tutto è votato all’arcade. Non c’è nulla di simulativo. Anche sui falli l’arbitro fa molto correre anche se qualche rigore o punizione la assegna.

Una cosa è rimasta dalle vecchie edizioni: il meteorite che cade. Ogni tanto, durante la partita, infatti, un bolide si scaglierà sul terreno di gioco provocando confusione che possono favorire una o l’altra squadra.

Completamente cambiata anche la fisica che nelle versioni precedenti sembrava comunque più “fluida” e “libera”. Ma forse è una nostra sensazione. Di fatto la fisica in questa versione 0.700 è stata completamente cambiata. Me è normale: engine nuovo, regole nuove.

A noi è capitato anche di segnare una rete grazie al rimbalzo del pallone sul meteorite che ha cambiato la traiettoria della sfera che ha spiazzato l’estremo difensore avversario infilandosi beffardamente nell’angolo opposto a quella che era la direzione di tiro (e del portiere). Tutto molto divertente ma aspettiamo ulteriori aggiornamenti per farci un’idea ancora più precisa. Ed aspettiamo anche una sfida più probante: sovente abbiamo vinto con punteggi più che tennistici segnando in tanti modi e divertendoci, è vero, ma giocando praticamente senza ostacoli.

PIXEL ART GRADEVOLE, EFFETTI SONORI DIVERTENTI



Dal punto di vista tecnico, benché si tratti di una versione essenziale, apprezziamo la grafica in pixel art che lo fa assomigliare più a Sensible World of Soccer ma con sprite decisamente più grandi ed animati molto bene. Gradevoli anche le trame del taglio d’erba dei cambi e per ora abbiamo notato due superfici che però non influenzano sul gameplay. Va detto che, OutOfTheBit ha realizzato la nuova veste grafica sfruttando lo stesso engine di Super Arcade Racing. E si vede visto che tutta questa rivoluzione visiva lo fa sembrare un gioco dell’era 16 bit.

Segnaliamo pertanto che alcuni tocchi di classe sono rimasti come i segnali delle scivolate sul campo che rimangono un po’ e poi vengono riassorbiti dal terreno. Il meteorite ed il relativo cratere che, anch’esso, poi sparisce poco dopo senza lasciare segni sul campo, è fatto molto bene. Il pubblico assiepato è animato ed a bordocampo troviamo i “bobby” (i poliziotti inglesi col caratteristico copricapo) e le telecamere.

Il sonoro per ora si limita agli effetti. Nessun brano, solo effetti ambientali, il rimbalzo del pallone, la folla che esulta ai gol, il fischio dell’arbitro ed i lamenti dei giocatori che subiscono le scivolate (con relativo scricchiolio delle ossa, ouch! Ndr).

CONTENUTI RIDOTTI ALL’OSSO PER UNA PICCOLA DEMO

I contenuti al momento sono ridotti all’osso. Si può scegliere se giocare la partita singola e solo due squadre, quella che gioca in casa (i Viking) e quella in trasferta (i Red) o se giocare online con altri giocatori.

È possibile giocare con tastiera (WASD) o con il joypad. Poi nient’altro. Una demo piccolissima solo per far saggiare un po’ la nuova veste grafica ed il gameplay.

COMMENTO FINALE

La nuova versione di Super Arcade Football segna un netto cambio di rotta rispetto al passato. Del resto gli autori lo avevano già accennato perché avevano espresso le loro riserve sull’andamento del loro progetto. In quest’ottica si è tornati al passato ed anche oltre.

Il gameplay è promettente ma evidentemente ancora un po’ acerbo. L’aspetto tecnico è gradevole anche se un paio di volte il gioco è crashato rimandando al desktop ed abbiamo notato che è successo sempre facendo un intervento in scivolata con l’avversario che saltava.

Il gioco rimane con un potenziale incredibile e se dovessero modificare alcune cose o aggiungerne altre (suggeriamo lo sprint anche se limitato e la possibilità di colpire anche di testa, cosa che in diverse ore di gioco non c’è riuscita) ed ovviamente dotando il portiere di qualche spirito di iniziativa ed un po’ di attenzione in più (un pizzico, perché sennò diventa troppo forte e non va bene per un gioco arcade), permettendo magari azioni di contropiede con possibilità di eludere l’estremo difensore o che questi anticipi gli attaccanti avversari, ci troveremmo di fronte – forse – ad una nuova hit. Non parliamo di Kick Off o SWOS, titoli ai quali sicuramente il gioco si ispira, ma avere una sua identità ed essere apprezzato per un nuovo titolo arcade si.

Anche se proprio il gameplay votato all’arcade è già molto divertente ma deve avere un minimo di sfida che non c’è stato: in una trentina di partite abbiamo subito appena 3 reti segnandone abbondantemente più di un centinaio.

Non ci esprimiamo sui contenuti. È ovvio che gli autori ci stiano lavorando su e preparando il loro bouquet di offerta.

Aspettiamo fiduciosi i nuovi aggiornamenti sperando che la nuova strada intrapresa sia definitiva e che questo titolo, che comunque ci era piaciuto anche nelle altre due versioni, possa trovare la sua via del goal. Ne siamo sicuri.

L’articolo Super Arcade Football, nuova anteprima proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Football Manager 2020 è gratis per una settimana

La notizia può far piacere a chi vuol provare Football Manager 2020 e vuole acquistarlo in futuro e viene incontro anche al particolare periodo che ognuno di noi sta affrontando.

Sports Interactive e SEGA hanno infatti annunciato poco fa che Football Manager 2020 sarà gratuito su Steam per una settimana a partire da oggi fino a mercoledì prossimo 25 marzo alle 16. In questo lasso di tempo sarà possibile scaricare senza pagare un soldo e provare il gioco qui recensito dal nostro DannyDSC.

Se avete già un account Steam, ottenere l’accesso al gioco è abbastanza immediato: tutto quello che dovete fare è andare sulla pagina di Football Manager 2020 e premere il tasto scarica. Il titolo diventerà parte della vostra libreria e sarà giocabile senza limitazioni fino alla fine della settimana.

Se non avete un account Steam, andate su www.steampowered.com, fate clic su “Installa Steam” e seguite le istruzioni. Una volta installato Steam ed impostato l’account, vi basta seguire le indicazioni riportate nel paragrafo precedente.

L’accesso gratuito è disponibile solo per la versione PC/Mac del gioco (su Steam) e sarà giocabile senza limitazioni, gratis, fino al termine della settimana. Dopodiché, se volete continuare a giocare, potete proseguire la vostra avventura da allenatore acquistando la versione completa sulla piattaforma di Valve e conservare così FM20 nella vostra libreria.

Football Manager 2020 permette di gestire ogni aspetto di una squadra di calcio. Ogni decisione può fare la differenza, e nell’edizione di quest’anno le meccaniche di gioco, ricche di novità e di aggiustamenti, premiano la pianificazione e il progresso a lungo termine dando la possibilità agli allenatori di definire nel dettaglio sia l’identità di gioco personale, sia quella del club.

Football Manager 2020

L’articolo Football Manager 2020 è gratis per una settimana proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Campionato eFootball.Pro 2019/20, la Juve stecca col Bayern

Non va oltre un punticino la Juventus nel doppio incontro col Bayern Monaco valido per la quinta giornata del campionato eFootball.Pro 2019/20 dello scorso weekend a Barcellona.

I bianconeri perdono 2-0 il primo incontro e poi pareggiano 1-1 nel secondo. Un risultato insufficiente che fa scivolare la Vecchia Signora al terzo posto scavalcata proprio dai tedeschi che adesso sono ad un solo punto di distacco dalla Capolista Monaco che si spartisce la posta (una vittoria a testa) col Barcellona.

Quello tra Juventus e Bayern Monaco è stato senza ombra di dubbio il big match di giornata ed ha visto scendere in campo i tre campioni del mondo della modalità CO-OP di PES: Alex Alguacil (Bayern), ETTORITO97 e Ildistruttore (entrambi della Juventus).
La prima delle due partite ha visto imporsi la squadra bavarese grazie a due gol di JOSE e MESTRE. Un altro gol di MESTRE ha fissato la gara di ritorno sul pari dopo che la Juventus si era portata in vantaggio con un gol di ETTORITO97. Grazie ai 4 punti conquistati contro la Juventus, Il Bayern consolida la seconda posizione in classifica a un solo punto di distacco dal Monaco. La Juventus rimane al terzo posto, tallonata a due sole lunghezze dal Barcellona.

La giornata è iniziata con la doppia sfida tra Monaco e Barcellona, due team che possono vantare tra le loro fila due campioni del mondo di eFootball PES. Dopo aver dominato la prima partita per 3-0, il Monaco è crollato nella seconda dove, a sorpresa, ha incassato quattro gol che hanno decretato la prima sconfitta in questa stagione.

Il secondo match tra Celtic e Boavista è stato caratterizzato da un grande numero di segnature, nella partita di andata la formazione scozzese si è imposta con un netto 3-0, la partita di ritorno ha visto imporsi la squadra lusitana grazie al gol di YIOU e a una doppietta di Barboza.

Il penultimo match ha visto contro Nantes e Manchester United, sia la partita di andata che quella di ritorno si sono concluse in parità (3-3 e 1-1), la giornata si è conclusa con il match tra Schalke 04 e Arsenal, la prima partita non ha regalato molto spettacolo e si è conclusa con il risultato di 0-0, nella seconda ha prevalso la squadra londinese grazie a un gol, segnato all’inizio del primo tempo, di S-Venom.

Alex Grd (Arsenal) e HenrykinhO (Barcellona) sono stati entrambi premiati con 10.000 euro rispettivamente per aver segnato il gol più bello e per essersi distinto come migliore giocatore della precedente giornata.

Ecco il video completo della quinta giornata di campionato:

 

I RISULTATI

  • Monaco vs Barcellona: 3-0 / 2-4
  • Celtic Glasgow vs Boavista: 3-0 / 2-3
  • Juventus vs Bayern Monaco 0-2 / 1-1
  • Nantes vs Manchester United 3-3 / 1-1
  • Schalke 04 vs Arsenal 0-0 / 0-1

LA CLASSIFICA DELLA QUINTA GIORNATA

Questa la graduatoria dopo la quinta giornata e dieci partite disputate del Campionato eFootball.Pro.

  1. Monaco 21 punti
  2. Bayern Monaco 20
  3. Juventus 17
  4. Barcellona 15
  5. Boavista 13
  6. Nantes 12
  7. Arsenal 11
  8. Celtic 10
  9. Manchester United 10
  10. Schalke 04 8.

IL PROGRAMMA DELLA SESTA GIORNATA

La sesta giornata del Campionato eFootball.Pro si disputerà sabato 7 marzo, qui di seguito il programma delle partite:

  • Nantes vs Juventus
  • Manchester United vs Schalke 04
  • Arsenal vs Boavista
  • Barcellona vs Celtic Glasgow
  • Monaco vs Bayern Monaco.

LE FOTO DEL QUINTO TURNO







L’articolo Campionato eFootball.Pro 2019/20, la Juve stecca col Bayern proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Captain Tsubasa: Rise of New Champions arriverà nel corso dell’anno

Un nuovo videogioco basato su Captain Tsubasa si dirige verso Pc, PS4 e Switch: si chiama Captain Tsubasa: Rise of New Champions e sarà disponibile nell’anno in corso. Lo rende noto Bandai Namco che porterà per la prima volta in Occidente un gioco basato sul famoso manga giapponese conosciuto in Italia fin dalla metà degli anni ’80 grazie alla serie animata chiamata Holly & Benji.

Captain Tsubasa: Rise of New Champions si propone di offrire una grafica in stile anime ed un gameplay accessibile, oltre ad una serie di modalità che proveranno a conquistare tutti i fan del calcio sia in campo che fuori.

Hervé Hoerdt, vicepresidente senior marketing, digital e contect di Bandai Namco Entertainment Europe, ha sottolineato:

Poter portare la licenza di Captain Tsubasa nel mercato occidentale con un nuovo gioco di calcio è un sogno che diventa realtà. Captain Tsubasa: Rise of New Champions non è stato creato solo per i fan della saga, ma saprà conquistare anche gli appassionati di calcio in tutto il mondo!

Giusto ricordare come la serie animata sia tornata in Italia di recente con un remake che vede gli episodi rivisti da un punto di vista grafico, un nuovo doppiaggio e qualche lieve cambiamento come alcuni aggiornamenti visti la presenza di cellulari ed altro. Imperano, invece, i nomi originali, sia dei personaggi che delle squadre.

Detto questo, Bandai Namco ha diffuso anche il primo trailer e le prime immagini. Per ulteriori dettagli, invece, vedremo prossimamente. Siamo certi che qualche cosa uscirà a breve. E chiaramente saremo li per darvi tutti i ragguagli del caso.

TRAILER

La prima clip in italiano del gioco dura un minuto e mezzo. Mostra tante sequenze spettacolari ma pochissimo di gameplay. Sicuramente ne sapremo di più nelle prossime settimane. Non ci resta che augurarvi buona visione.

IMMAGINI

Le prime immagini sono spettacolari. Eccole.














ARTWORK DEI PERSONAGGI

Non mancano neppure gli artwork dei protagonisti. Buona visione.







L’articolo Captain Tsubasa: Rise of New Champions arriverà nel corso dell’anno proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Sensible World of Soccer 2020, Recensione

Se ci avessero detto che nel periodo di Natale del 2019 avremmo scritto su Sensible World of Soccer per lavoro avremmo sorriso e probabilmente non ci avremmo mai creduto. Eppure è successo: abbiamo provato la recente mega mod gratuita che aggiorna il gioco originale ai campionati attuali. Ecco quindi che parliamo di Sensible World of Soccer 2020 grazie al duro lavoro della sua community che ha realizzato una app per Windows ed un’altra per Amiga scaricabile gratuitamente da SensibleSoccer.de

Per utilizzare la mod si deve possedere il titolo originale e gli utenti Pc che non avessero il gioco possono rivolgersi a GOG.com, lo store che vende questo classico ad un prezzo irrisorio.

Mentre gli appassionati Amiga dovranno avere un modello Amiga 600 o 1200 con 4mb di fastram, oltre a possedere i file del gioco.

Come vedremo in questa rapida recensione, Sensible World of Soccer 2020 non è un mero aggiornamento del database ma è un vero e proprio contenitore di modifiche grafiche ed audio che faranno la felicità degli amanti vecchi e nuovi del gioco.

LE NOVITÀ DI SENSIBLE WORLD OF SOCCER 2020

Giusto ricordare come la community sia molto attiva da anni. E quella che abbiamo testato non è che l’ultima di una lunga serie. Le grandi novità di questa edizione oltre all’aggiornamento dell’enorme database formato da 2.400 squadre di tutto il mondo (San Marino compreso) e 26.000 calciatori, questa mod offre il supporto completo al widescreen, ossia al formato panoramico 16:9. Una grande novità per chi ha sempre giocato in 4:3.

C’è anche il supporto al joypad USB nativo. I contenuti grafici ed audio sono incredibili: è possibile anche settare e personalizzare non solo i cori (selezionandoli tra molti file sonori provenienti da tante nazioni), ma anche la telecronaca. Ci sono i commenti di Pardo ed Altafini ma anche di Pizzul nonché il commento in giapponese. Si possono applicare anche diversi cori che variano in base alla situazione di gioco. È possibile selezionare diverse colonne sonore, da quella originale a quelle delle altre edizioni del gioco e così via.

Stesso dicasi per gli innumerevoli file grafici. Gli autori si sono sbizzarriti aggiungendo ulteriori campi e stadi per la stagione 2020 che si aggiungono agli originali ed a quelli delle mod degli anni passati inclusi in questo enorme file di mezzo gigabyte.

Ma si possono cambiare anche i modelli dei giocatori, delle reti, degli spalti, del pallone da gara e così via. Si ha la piena libertà grazie ad un pratico menu di inizio caricamento. Dato il classico doppio click all’icona di avviamento si accede ad un menu ricco di opzioni dove è possibile selezionare anche le diverse risoluzioni originali Amiga e Dos oltre a quelle più recenti che conosciamo.

Tra le altre opzioni ci sono quelle di modifica dei menu ed altro. Insomma, la conferma di un lavoro genuino e mosso da una grande passione che permette a Sensible World of Soccer di rimanere ancora un’icona al pari di Kick Off 2.

È SEMPRE UN GIOCO DI METÀ ANNI ‘90

Non possiamo non tessere le lodi per un lavoro splendido e soprattutto pro bono. Restano, però, alcuni piccoli dettagli che – comunque – ne mostrano i limiti. Non parliamo del fatto che il gameplay sia rimasto quello (che è tra l’altro splendido nonostante i 25 anni del gioco originale ed i suoi adesso evidenti limiti all’IA), ma sul fatto che probabilmente si sarebbero potuti ridisegnare le strutture dei campionati. La Serie A è rimasta a 18 squadre con la conseguenza che il roster della massima serie 2019/2020 non è fedele. Genoa e Spal sono inserite nella cadetteria (che sia profetico vista l’attuale classifica dei grifoni e degli estensi?). Ed è probabile che anche in altri campionati – magari minori – le cose siano cambiate come ad esempio il format.

Non sappiamo effettivamente se questa parte del gioco sia chiusa alle modifiche ma siamo certi che smanettoni di questo calibro avrebbero potuto fare un pizzichino di più.

Inoltre abbiamo notato qualche problema con il joypad. Il vecchio pad della Xbox 360 ha esitato al punto che non abbiamo potuto giocare. Con il Nacon GC 100, invece, le cose sono andate decisamente meglio al punto che abbiamo completato più stagioni anche se, di tanto in tanto, i giocatori vanno in direzioni diverse da quella che vorremmo senza poterli controllare. Abbiamo anche subito un’autorete decisiva per colpa di questo problemino.

Siamo convinti che con ulteriori update, queste noie saranno un ricordo. A tal proposito, è già stata diffusa una patch. E sull’intelligenza artificiale, pazienza anche se su Facebook si parla di miglioramenti alla fisica che però non abbiamo notato: probabilmente, giusto scriverlo, paghiamo l’assenza ventennale dalle scene di Swos. Forse è questo che non ci fa accorgere della modifica alla fisica.

MA RIMANE IL RE DEI GIOCHI CALCISTICI A 16 BIT

Rimane comunque il piacere di giocare ad un titolo storico rinnovato se non altro dal punto di vista grafico e con un gigantesco database di squadre e calciatori aggiornati. Non come avremmo voluto su alcuni fronti come abbiamo detto. Ma è sempre il re (assieme a Kick Off 2, ndr) dei giochi calcistici a 16 bit.

Un vero piacere giocarci anche se i limiti sono quelli. E dopo aver caricato il tutto ed iniziato a giocare è stato subito Natale.

COMMENTO FINALE

Sensible World of Soccer 2020 è una ottima mod che riammoderna le skin ed il database dello storico gioco calcistico di metà anni ’90. Nulla, o quasi, cambiato dal punto di vista del gameplay ma è – appunto – una mod e non un gioco realizzato da amatori come nel caso di Aftertouch Soccer che si basa e riprende Kick Off 2 aggiungendo anche alcune modifiche sostanziali alla giocabilità Sulla pagina Facebook, infatti, parlano di una nuova fisica. I risultati sono minimali ma probabilmente è giusto che sia così per evitare di snaturare il gameplay originale.

Tornando a questa mod, che è un vero e proprio contenitore visto che include anche le precedenti mod della grandissima e splendida community di SensibleSoccer.de.

Ed è stupefacente quando sia bello riscoprire questo gioco con campi diversi, ambientazioni strane ed anche l’aggiunta del commento in diverse lingue che hanno ammodernato SWOS dal punto di vista meramente visivo e sonoro.

I nuovi campi sono veramente spettacolari ed il divertimento, una volta ripresa la mano, è assicurato. Peccato, ribadiamo, per alcune modifiche ai campionati non fatte e per il gameplay rimasto identico con una intelligenza artificiale vetusta. Ma è pur sempre SWOS ed è un lavoro gratuito. A caval donato non si guarda in bocca e questo cavallo è comunque di razza. Nondimeno ci fa riappropriare di un gioco divertente nonostante il suo essere vetusto. Grazie per questo lavoro.

L’articolo Sensible World of Soccer 2020, Recensione proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

eFootball PES 2020 Lite è disponibile

Konami annuncia eFootball PES 2020 LITE, la versione free-to-play sarà disponibile da oggi per Xbox One e Pc Steam e da mercoledì 11 dicembre anche per PS4.

eFootball PES 2020 LITE è un videogioco dedicato a tutti coloro che non hanno ancora avuto modo di provare l’ultimo capitolo della celebre saga calcistica di Konami e che include tutte le più apprezzate caratteristiche del gameplay della versione completa del gioco come il dribbling di precisione, realizzato in collaborazione con il centrocampista spagnolo Andrés Iniesta, e l’immersiva grafica allo stato dell’arte.

Il gioco offre le più importanti licenze di club di eFootball PES 2020 tra cui quelle dei partner della serie: Barcellona, Manchester United, Bayern Monaco e Juventus, quest’ultima licenza è disponibile esclusivamente in PES.

I giocatori potranno partecipare a myClub e Matchday così come potranno giocare a partite online in tempo reale con i possessori della versione completa. Sarà anche possibile partecipare ad eventi competitivi a tempo limitato e sperimentare una delle più intense esperienze di gameplay esport disponibili.

Le partite in locale e le partite in co-op saranno disponibili anche per i giocatori di eFootball PES 2020 LITE, questa versione gratuita di PES darà accesso anche al torneo esport eFootball.Open. eFootball.Open è una competizione esports 1v1 aperta a tutti i giocatori, come in eFootball PES 2020 i giocatori potranno scegliere una squadra, in fase di registrazione, tramite la modalità Matchday con cui competeranno per tutta la durata dal torneo.

EFOOTBALL PES 2020 LITE CARATTERISTICHE

Offline

Modalità:

  • Partita in Locale
  • Partita in Co-op
  • Modalità Allenamento
  • Modalità Modifica (solo su PS4 e Pc Steam)

Squadre:

  • Barcellona
  • Manchester United
  • Bayern Monaco
  • Juventus
  • Arsenal
  • Palmeiras
  • Flamengo
  • San Paolo
  • Corinthians
  • Vasco da Gama
  • Boca Juniors
  • River Plate
  • Colo-Colo

Stadi:

  • Allianz Arena (Bayern Monaco)
  • Allianz Parque (Palmeiras)
  • Neu Sonne Arena

Tutte le squadre saranno disponibili nella modalità offline di allenamento.

Online

Modalità:

  • myClub
  • Matchday
  • eFootball.Open (richiede la registrazione tramite PS Plus o Xbox Live Gold per i giocatori console)
  • eFootball ALLENAMENTO 1v1
  • eFootball ALLENAMENTO CO-OP

Squadre:

  • Tutte le squadre presenti nella versione complete del gioco saranno disponibili nelle modalità online.

Stadi:

  • Tutti gli stadi presenti nella versione completa del gioco saranno disponibile nelle modalità online.

I dati di salvataggio delle versioni complete non possono essere trasferiti su eFootball PES 2020 LITE.

L’articolo eFootball PES 2020 Lite è disponibile proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Super Arcade Football, riprende lo sviluppo

Ripartono i lavori per Super Arcade Football. Lo sviluppo dell’interessantissimo titolo calcistico firmato da OutOfTheBit era infatti fermo da oltre un anno visto che il piccolo team indie londinese (ma dal cuore palermitano) si è concentrato sull’ottimo Super Arcade Racing uscito qualche settimana fa su Steam.

Ma i motivi della pausa su Super Arcade Football erano legati anche al fatto che il progetto era andato “fuori binario”. In sostanza il gioco non si stava più adattando alla visione originale degli autori. Il tutto è spiegato in un messaggio sulla pagina Steam del gioco che vi riportiamo (quasi) integralmente:

È giunto il momento di darvi un annuncio su cosa sta succedendo con Super Arcade Football.

In breve, stiamo tornando a lavorare a tempo pieno su Super Arcade Football. Siamo una piccola squadra e il gioco si è imbattuto in una palude non mantenibile. Quindi, come abbiamo detto nel nostro ultimo post (più di un anno fa) abbiamo deciso di mettere in pausa lo sviluppo. Non volevamo correre fuori qualcosa che non si adattava alla nostra visione originale, non eravamo contenti del modo in cui il gioco si stava sviluppando perché sentivamo che si stava lentamente allontanando dalle sue radici arcade.

Durante questa pausa, ci siamo concentrati sul completamento di un gioco diverso nella serie “Super Arcade”: Super Arcade Racing.

Siamo lieti di annunciare che questo gioco è ora completamente rilasciato su Steam e serve come prova del fatto che con più organizzazione e possiamo rilasciare un gioco completo che rispecchia la nostra visione.

Con questo tanto necessario ristoro, siamo tornati e pronti ad impegnarci a fondo nello sviluppo di SAF. Il piano è di far giocare la nuova versione del gioco al prossimo EGX Rezzed a Londra (tra marzo e aprile).

La versione del gioco è la stessa di quella dell’ultimo annuncio, aggiorneremo non appena avremo una build iniziale separata una volta ripristinato il gameplay di base.

Non possiamo ringraziarvi abbastanza per la vostra pazienza e comprensione, e per favore accettatelo come scusa per il silenzio radio insopportabilmente lungo.

Torneremo presto in contatto. Sappiate solo che ora stiamo lavorando a questo progetto a tempo pieno. Per qualsiasi domanda, faremo del nostro meglio per rispondere.

A questo punto non ci resta che attendere ulteriori novità ed è quasi certo che a Londra, tra marzo ed aprile, sarà presentata una nuova versione di questo titolo che ha avuto tante metamorfosi e che vuole ritornare alle “origini” per proseguire e terminare lo sviluppo secondo la visione originaria degli autori.

L’articolo Super Arcade Football, riprende lo sviluppo proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Intervista a Pietro Polsinelli su Football Drama

Football Drama è uno dei titoli più sorprendenti degli ultimi mesi. Il motivo è semplice: tratta il calcio in un modo completamente diverso rispetto a quanto siamo stati abituati.

Il titolo firmato da Open Lab offre un dipinto romanzesco, a tratti caricaturale, di tutto un mondo, quello del pallone, che ad ogni modo – anche se visto dai non appassionati – è comunque affascinante e ricco di molteplici sfaccettature. Che si parli dei club di livello mondiale o di qualche impresa di una piccola squadra.

In sede di recensione abbiamo apprezzato le tante citazioni ed i rimandi di Football Drama, uscito il mese scorso su mobile (iOS) e Pc, ma anche per l’atmosfera che questo gioco è stato in grado di dare. Successivamente abbiamo ribadito il concetto in un altro pezzo perché oggettivamente il titolo è interessante, una novità importante nel panorama indie italiano e non solo.

Una stagione di redenzione per Rocco Galliano, vecchio santone del pallone tornato alla ribalta, che può essere quella del trionfo o dell’oblio contrassegnato con l’ennesimo esonero. Eroe alla Ranieri col suo Leicester? O un altro tecnico incompreso? Le nostre decisioni, tra il karma ed il caos, tra dialoghi pubblici e privati, intrighi o retta via, faranno la differenza, assieme alle nostre intuizioni in campo.

Ma, visto che il prodotto indie è made in Italy, il piccolissimo team di Open Lab è di Firenze, abbiamo voluto approfondire ed abbiamo così potuto realizzare un’intervista con Pietro Polsinelli, che ha scritto il gioco, programmato il codice e fatto altro, che ha gentilmente risposto alle nostre domande curiose.

Abbiamo imparato a conoscere meglio alcuni aspetti dietro alla realizzazione dell’interessante Football Drama. E, grazie ad alcune risposte, possiamo dire che il team è al lavoro per ampliare la parte narrativa del gioco nonché su un altro progetto. Ma adesso, è tempo dell’intervista. Vi auguriamo, buona lettura.

Da sinistra a destra: Daniele Giardini “Demigiant”, Pino Panzarella “Pugusel”, Marta Ascari “Ascari”, Pietro Polsinelli “Punkard”, Matteo Bicocchi “Pupunzi”.

 

Presenta il team al pubblico.

Ho scritto Football Drama, programmato il codice e curato il game design, cioè le meccaniche di gioco e loro integrazione con gli altri elementi dell’esperienza.

Football Drama è prodotto da Open Lab (di cui sono il direttore) che è un gruppo di quattro persone incentrato sulla realizzazione di giochi commerciali, giochi applicati e applicazioni per web. Pino Panzarella ha fatto le animazioni, l’interfaccia utente e ha progettato visivamente Football Drama. Su questo progetto ed altri lavoriamo insieme a Daniele Giardini “Demigiant”, che in questo gioco ha disegnato i personaggi, tutte le carte e ha fornito lo strumento di programmazione narrativa.

Matteo Bicocchi (anche lui di Open Lab) si è occupato della parte su iOS e della pubblicazione e ha esteso gli Achievement di Steam su un sito di approfondimenti e Laura Mirri e Daniela Calogiuri ci hanno aiutato con supporto, contabilità e contatti.

Le musiche sono di Marta Ascari, che ha realizzato una colonna sonora registrata in studio con strumentisti jazz, e ha anche scritto e cantato la canzone finale del gioco di cui io ho scritto i testi.

Vi aspettavate questo buon successo da parte della critica?

Ci ha sorpreso il consenso critico delle principali testate. C’era davvero spazio per una trattazione del tema del calcio meno orientata alla simulazione pura.

I giornalisti hanno credo tenuto anche conto che la nostra è una produzione indipendente.

Come è nata l’idea per Football Drama?

Io non ero un grande esperto di calcio ma mi è sempre piaciuta la “meccanica” di questo sport. Per caso parlando con intellettuali “insospettabili” ho scoperto in loro questa grande passione per il calcio e anche per la sua letteratura. Lì ho iniziato a esplorarla da Umberto Saba a Pasolini a Wim Wenders a Eduardo Galeano e Osvaldo Soriano.
Ho anche affrontato la saggistica (tattica, economia, politica, antropologia) e mi soffermo solo su Roland Barthes. Il suo testo fondamentale da questo punto di vista è Le sport et les hommes (documentario realizzato con Hubert Aquin), che tratta vari sport tra cui il calcio dal punto di vista antropologico.

Qual è, secondo voi, il punto forte del gioco?

Credo l’immediatezza dell’uso, anche su mobile, e la particolarità dell’atmosfera.

E quello da migliorare?

Sarebbero da sviluppare le alternative narrative: ci sono tanti filoni che per questioni di budget non abbiamo potuto sviluppare. Si tenga presente che anche aggiungere un solo personaggio comporta oltra all’illustrazione e scrittura, anche la relativa melodia (ogni personaggio ha il suo set), l’integrazione con tutte le meccaniche, la traduzione in 8 lingue…
Da cui in Football Drama se si decide di non seguire la strada di indagine sulla “Thiefa”, la narrativa perde molto.
La parte completa era progettata a livello di design e in gran parte già scritta, ma avrebbe richiesto un altro anno di sviluppo, per cui non avevamo i fondi. Ma è stato bene uscire, perché il gioco è comunque apprezzato e noi abbiamo imparato tantissimo.

Interessante la dinamica delle partite in campo, come è nata?

Il modello delle partite deriva da un lavoro grandissimo, è iniziato dal creare una simulazione completa delle partite, di cui è rimasta la parte finale delle azioni, che si vedono giocate, in parte “scripted” in parte generativamente.
Ma il modello centrale, con le azioni e l’avanzamento per fasce di campo deriva da un semplice gioco da tavolo che ho fatto con mio figlio (aveva 8 anni) da cui sono accorto che anche in forma estremamente semplificata il gioco poteva essere appassionante. Poi su questa meccanica si sono innestate le azioni speciali, cioè le carte. Rocco (l’allenatore) non è onnipotente e non volevo che i giocatori fossero dei robot telecomandabili.
È il punto di vista di uno che urla della panchina, per questo per me è ottimo che non ci sia un rapporto deterministico tra le carte e quello che succede. I giocatori sono una nebbia informe, solo intravista. Questo è un gioco che investe tanto sul giocatore, lascia spazi per immaginare.

Le conferenze stampa, però, ci sono sembrate un po’ anonime.

Questa è una questione di budget, se si vuole introdurre una varietà interessante. Cioè non basta creare variazioni di frasi, per come è integrato Football Drama ci deve essere sempre un rapporto tra narrativa generale e episodi. Il tutto appunto è reso ancora più complicato quando come in Football Drama si ha una traduzione in 8 lingue…
Comunque stiamo facendo delle modifiche in questo senso e arriverà più varietà in un prossimo update.

Tantissimi gli omaggi ed i riferimenti al mondo del calcio reale. A quali siete più legati?

Beh sul negativo i casi di corruzione della Fifa sono qualcosa di veramente straordinario per dimensione e sfrontatezza. La capacità umoristica dei tifosi di calcio può essere davvero dirompente, e abbiamo cercato di omaggiarla sia con le carte che con la cronaca, che con i cori dagli spalti.

C’è un episodio calcistico che avete vissuto che avreste voluto inserire?

Mi viene in mente un caso che ho inserito. Essendo legato alla Fiorentina, mi ha divertito molto inserire il coro “arbitro insensibile”.

 

Nostra curiosità: il giocatore con cui parla il nostro allenatore durante l’intervallo delle partite, è un omaggio al grande Socrates?

No, qualunque riferimento sta solo e soltanto nell’immaginazione del giocatore. Quindi sì, assolutamente.

Football Drama, secondo voi, può rivoluzionare il modo di intendere i videogiochi di calcio?

Mah con un gioco le cui vendite totali in due settimane sono quelle di un’ora di FIFA (ma certo non ci lamentiamo) mi sembra difficile. Inoltre è un gioco che investe molto sul giocatore stesso (e anche sul recensore), per cui probabilmente non è possibile che diventi un gioco di massa.

Rocco Galliano secondo voi è più Mourinho, Sacchi, Mazzone o Canà, o chi altri?

Io direi un misto di Klopp e Ranieri. Certamente non Canà o Mourinho.  Questo perché non è autoritario, è intelligente, usa il Karma. Poi il giocatore se vuole può puntare invece sul “Kaos” (chaos) ma la personalità della scrittura è quella.

Artisticamente il gioco ci è piaciuto tantissimo. Decisamente ispirato. Può essere stata una delle carte vincenti?

La parte di illustrazione generale e anche le carte sono state particolarmente apprezzate. D’altronde sia Panzarella che Giardini sono degli artisti digitali con più di venti anni di esperienza.

Football Drama avrà delle implementazioni?

Ci saranno aggiornamenti, soprattutto per la parte narrativa.

Ed un sequel?

Noi stiamo già lavorando su un altro gioco sullo “sport storytelling”, Roller Drama (lo sport è Roller Derby). Su Football Drama stiamo già preparando aggiornamenti.

Il gioco arriverà in altre piattaforme?

Sì: stiamo già preparando la versione per Switch. Poi stiamo cercando un modo per portarlo sul mercato Android cinese, visto che su iOS (App Store) sta funzionando molto bene in Cina.

Football Drama è più Karma o Caos?

È un tentativo di trovare un karma in un mondo descritto da una scrittura allegramente caotica.

Grazie

Grazie a te e a tutti i giocatori di Football Drama.

L’articolo Intervista a Pietro Polsinelli su Football Drama proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Fifa 20 è disponibile con la novità Volta Football

Calcio di inizio per Fifa 20 che fa il suo esordio ufficiale oggi sui “campi” di Pc, PS4 ed Xbox One. Ce lo ricorda EA Sports. Gli appassionati potranno testare la nuova modalità Volta Football che è un ritorno al passato ed al calcio da strada che negli anni passati aveva il nome di Fifa Street. Abbiamo già pubblicato la nostra recensione a questo link.

Ispirata alle partite giocate nelle strade, nelle gabbie metalliche e nei campetti di tutto il globo, questa modalità permette di giocare partite 3 vs 3, 4 vs 4 e 5 vs 5. Quest’ultime possono anche avere le regole del calcio a 5 mentre le altre partite hanno regolamenti diversi e soprattutto campi anche diversi dove le porte sono piccolissime, si gioca senza portiere ed è possibile utilizzare le sponde.

Ecco il trailer di lancio. Buona visione.

Inoltre, i giocatori possono tuffarsi in Ultimate Team  per vivere nuove esperienze nella modalità come le amichevoli FUT o lottare per gli Obiettivi Stagionali e sbloccare nuovi contenuti per la personalizzazione della squadra. Sono finalmente disponibili tutte le novità di Fifa 20, incluso il nuovo gameplay sempre più realistico con Intelligenza Calcistica.

Con il lancio della scorsa settimana per EA Access e Origin Access, i giocatori di tutto il mondo hanno già iniziato a formare le loro squadre dei sogni e a scontrarsi sul campo, con oltre 57 milioni di partite totali giocate, più di 3 milioni di squadre create e più di 52 milioni di gol segnati durante i match.

Aaron McHardy, produttore esecutivo di EA Sports Fifa, ha detto:

Ogni anno cerchiamo di ideare nuovi modi per coinvolgere i nostri giocatori, aumentando le modalità di gioco e proponendo l’esperienza sempre più reale mai creata fino ad oggi. Quest’anno abbiamo con Volta Football si aggiunge una dimensione di gioco completamente nuova, con un ritorno di Fifa 20 nelle strade e nei campi da calcetto in cui molti dei giocatori professionisti di tutto il mondo hanno iniziato la loro carriera. È un’esperienza che i nostri appassionati ci hanno chiesto a lungo e che siamo entusiasti di offrire all’interno del gioco più bello del mondo.

In Volta Football, i giocatori creano il proprio avatar, esprimendo il proprio stile e immergendosi in un’esperienza unica nei piccoli campi sparsi per il mondo. Una forma di gioco completamente nuova che introduce i giocatori nel ritmo frenetico della strada con nuove funzionalità come movimenti rapidi e movenze sempre più reali, animazioni rinnovate o l’utilizzo del muro come compagno di squadra.

ALCUNI NUMERI

Il titolo include più di 30 campionati ufficiali, 700 squadre, 17.000 giocatori e 90 stadi con licenza di tutto il mondo. Tantissime le licenze disponibili, incluse le più grandi competizioni mondiali, dai massimi livelli del calcio di club con la UEFA Champions League al mondo dei fan senza rivali della Bundesliga, della Premier League, della LaLiga Santander e molte altre.

VERSIONE MOBILE

I fan possono anche giocare alla nuova stagione di Fifa Mobile su iOS e Android per sfidare gli amici in partite 11v11 in tempo reale, giocare in oltre 650 nuovi eventi contro le squadre del mondo reale nel World Tour e guadagnare ricompense per salire di livello e raggiungere il top delle classifiche.

L’articolo Fifa 20 è disponibile con la novità Volta Football proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Perché Football Drama è interessante

Il recente esordio di Football Drama su Steam ad opera di Open Lab Games, un piccolo team indipendente di Firenze, ha riacceso quella voglia di approfondire.

Settembre è storicamente il mese dei titoli sportivi top dedicati soprattutto al calcio ed il dualismo tra Fifa e PES (quest’anno eFootball PES, ndr) continua più che mai. “Terzo incomodo” – ma in ambito sportivo ovviamente – è NBA 2K20. Così, l’uscita di Football Drama che molti potrebbero vedere come un “suicidio commerciale”, è comunque una scelta coraggiosa e fa onore alla software house italiana.

Ma cosa è Football Drama? Lo abbiamo scritto nella nostra recensione: è una sorta di avventura strategica (o strategico d’avventura) dove le scelte personali contano molto e, aggiungiamo qui, tratta il mondo del calcio dalla distanza e tenta di analizzarlo con la lente di ingrandimento di fatti che vanno al di là delle dinamiche e dei risultati del proprio team.

A tratti sembra di essere di fronte ad una di quelle avventure grafiche punta e clicca che presentano dialoghi con risposte multiple dove ogni risposta può fare la differenza tra lo stallo o la risoluzione anche quando il nostro parlerà con la propria gatta.

Football Drama ci fa entrare in un mondo del calcio ad un livello tale che non serve neppure guardare chi abbiamo in squadra. Potremmo avere brocchi o super stars per quanto ci riguarda. Ma questo poco conta. Non avremo mai alcun riferimento sui giocatori in campo salvo quando dovremo usare le carte allenamento e le carte durante la partita per cambiare – se serve e se riesce – le sorti del match.

Ma sono sempre riferimenti molto alla larga. L’unica immagine concreta la vedremo sempre a metà partita, nell’intervallo, quando Rocco Galliano (un po’ Zeman, un po’ Sacchi, un po’ Bearzot ed un po’ tutti quei santoni che abbiamo o che amiamo ed odiamo quotidianamente seguendo il canonico mondo calcistico) chiederà al giocatore più rappresentativo quale tattica adotteremo. Ed è proprio qui che l’immagine ci fa vedere un calciatore che davvero ricorda moltissimo il grande Socrates che negli anni ’80 incantò il pubblico di tutto il mondo… tranne in Italia dove con la Fiorentina (ed Open Labs è di Firenze, sarà una coincidenza?) non ha lasciato un ricordo tale al proprio talento a differenza di altri suoi colleghi e compagni di nazionale (vedi Zico o Falcao, tanto per citare due nomi).

Ma perché proprio con Socrates? Perché comunque aveva (ci ha lasciati nel 2011 all’età di 57 anni) un gran carisma oltre ad un grossissimo talento, che fomentò e guidò ai tempi del Corinthians anche l’autogestione dei calciatori.

Poi basta. La trama ci porta in vicende e conflitti personali di un’anima tormentata. Rocco Galliano aveva tutte le carte in regola per essere lo Special One alla Mourinho. Ed è anche a questo tecnico che probabilmente gli sviluppatori si sono ispirati. O forse è Rocco Galliano che tenta di essere come il tecnico portoghese un po’ come Canà si ispirava a Nils Liedholm. Perché questo accostamento all’Allenatore nel Pallone? Perché oltre alla commedia c’è di più ed anche il film del 1984 di Sergio Martino racconta in modo scanzonato alcune verità.

A questo punto ci viene anche un dubbio: Galliano come il mago KK del film con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia del 1970 “I due maghi del pallone”? Forse più santone che mago. Perché comunque Galliano è uno che il calcio lo ha masticato. E ne capisce.

Ma in questo gioco conta l’aspetto umano. Potremo, dunque, far si che il nostro personaggio possa essere un provocatore seriale guidato dal Caos anziché dal Karma, due elementi che vengono sempre tenuti sotto controllo dal gioco.

Football Drama, tuttavia, arriva oltre perché grazie alle sue citazioni ed alla gestione delle partite (molto basilare in termini di comando ma più di “testa” ai fini delle scelte) si ottiene un’alchimia davvero interessante.

È la storia dell’uomo che domina. Sono i difetti, le tentazioni ed il proprio modo di ragionare che colpiscono e fanno andare avanti il gameplay in un’eterna lotta tra la nostra coscienza e le tentazioni, tutto per il bene del Colchester.

Il fatto di trovare tante citazioni al calcio reale nonché a personaggi legati a tripla, se non a quadrupla, mandata al calcio che conta ed ai suoi vertici, con le loro parodie che recitano ruoli un po’ occulti ci piace molto. Blaster, Poggi, (Blatter e Moggi nel mondo reale) sono figure allegoriche ed al tempo stesso concrete piuttosto oscure e controverse. Sembra, a tratti, di essere Pinocchio che incontra il Gatto e la Volpe ed ogni tanto il Grillo Parlante.

Ma c’è anche la fatina, che si concretizza nella moglie del presidente miliardario russo nonché proprietario del Cholchester. E se fate 2+2 capirete quanto sia pericoloso anche se estremamente ghiotto il miele del diavolo.

In Football Drama si può decidere di essere integerrimi rischiando però di essere contestati o infangati, o di agire secondo istinto ma continuando magari a seguire le regole e quindi mostrando i denti ma non fare troppo male… o ancora di farsi corrompere da tutto e tutti.

E qui ci viene in mente Ultimate Soccer Manager, titolo di metà anni ’90 di Impressions che permetteva anche di scommettere contro la propria squadra o in favore. Ad ogni modo una pratica non lecita che in alcuni casi poneva fine alla nostra carriera visto che il tecnico poteva essere arrestato…

 

Ma torniamo a noi. Anche il campo ha la sua importanza ed anche attraverso la possibilità di giocare carte (fino ad un massimo di cinque) si può delineare il comportamento della squadra. Ci sono carte che la dicono lunga: provocare risse, o provocare i tifosi, simulare falli. Insomma, è possibile “barare” anche in campo. Una carta che abbiamo trovato odiosa ma utile (quando ha funzionato), è stata “sfottere gli avversari”.

Si, in Football Drama il calcio viene “vissuto” anche così. Per la cronaca, abbiamo vinto il campionato alla grande: 16 vittorie e 2 pareggi ed il nostro presidente per 17 partite ci ha triturato gli attributi perché non era contento del gioco. In Football Drama accade anche questo.

Abbiamo vissuto un gioco molto ma molto intenso. Non perfetto ma concettualmente un titolo veramente di spessore che – ribadiamo anche qui – se fosse più ampio soprattutto nelle conferenze stampa che servono a regolare la nostra simpatia ma che alla fine diventa – a nostro avviso – piuttosto migliorabile. E visto che le 18 partite non sono poi così tante, si poteva cercare una maggior varietà.

Nel suo piccolo, Football Drama, racchiude e stigmatizza alcuni stereotipi calcistici: la corruzione, il doping, i rapporti con stampa e dirigenza e, in ultimo ma non ultimo, la lettura della partita in modo non eccessivamente tecnico ma piuttosto celebrale. Dovremo sforzarci di intuire (ma non è difficile) quando marcare, rischiare, tenere palla, tirare, giocare di squadra, contrastare.

Il tutto fa parte di un equilibrio che dà, finalmente, ad un gioco sul calcio una bella lettura del calcio e, forse, va oltre il “semplice” calcio. Se vi piace quello che Pelè e non solo, ha definito come il gioco più dello del mondo e se non siete tipi d’azione o se vi piace una storia dalle tante sfaccettature e dai contorni ragionati, Football Drama vale il suo acquisto. Se non fosse per lo stile di narrazione e per un aspetto visivo particolare. E poi è uno di quei pochi giochi di calcio, fatti in Italia.

L’articolo Perché Football Drama è interessante proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Rimaniamo in contatto

Hai una idea? Un prodotto che vorresti farci recensire? Oppure vorresti collaborare con noi?

Scrivici una email

admin@cellicomsoft.com

Seguici su Facebook

cellicomsoft su Facebook

Scarica l'app Android

cellicomsoft su Play Store

Contact Us