Archivi categoria: Bandai Namco

Auto Added by WPeMatico

Captain Tsubasa: Rise of New Champions, nuovi dettagli relativi al gameplay

Captain Tsubasa: Rise of New Champions ha una strada tortuosa di fronte a sé: uscirà entro l’anno, in questo 2020 avente in canna numerosi titoli di altissimo profilo, che nonostante i rinvii continuano a tenere alle stelle l’hype degli appassionati. Nondimeno il titolo costituisce l’autentico realizzarsi di un sogno (in Full HD) per coloro che sono cresciuti con le incredibili prodezze di Holly e Benji, e che certo non potevano appagare per sempre la loro passione per l’opera con un titolo per iOS e Android.

A 10 anni di distanza dall’ultimo titolo della serie per console, l’obiettivo del nuovo lavoro di Bandai Namco sarà certamente quello di far breccia negli utenti più giovani, proponendo una rara alternativa calcistica (seppur molto arcade) ai due capisaldi del genere FIFA e PES. Un’impresa difficile, ma non per questo meno ardimentosa: annunciato quasi due settimane fa per Pc, PS4 e Switch, Captain Tsubasa: Rise of New Champions si mostra ora in un nuovo video di gameplay, che rende ancor meglio l’idea di ciò che il titolo sarà capace di offrire ai fan, vecchi e nuovi. Buona visione.

IL GAMEPLAY

Captain Tsubasa: Rise of New Champions adotterà un sistema di azione che consentirà a chiunque di godere degli scontri calcistici e di fare super giocate tramite controlli semplici. I giocatori potranno divertirsi con i tanti personaggi unici tenendo conto dell’indicatore dello spirito, delle abilità e delle mosse speciali di ciascuno di loro. Alla base di tutto ci saranno infatti:

  • Spirit Gauge – Nel gioco tutti i personaggi avranno il loro “indicatore dello spirito”. Tale indicatore verrà consumato quando un personaggio scatterà o attiverà una mossa speciale. Usare saggiamente e in maniera strategica il proprio spirito sarà la chiave di volta per la vittoria.
  • Move – Il simbolo di Captain Tsubasa, una “mossa” che potrà essere attivata utilizzando una certa quantità di spirito. Le “mosse” saranno diverse, e andranno da quelle collegate a determinati obiettivi in termini di punteggio ad altre come dribbling e blocchi. Segnare e prevenire goal avversari utilizzando queste mosse sarà l’aspetto più importante del gioco.
  • Abilità Speciali – In questo titolo, ogni giocatore avrà accesso alle “abilità speciali” per ricreare le caratteristiche dei personaggi unici di Captain Tsubasa. Queste abilità influenzeranno gli attributi di un personaggio e il livello dello spirito, e le loro condizioni di attivazione differiranno a seconda del punteggio, della posizione del giocatore sul campo, ecc. L’uso di personaggi in possesso di abilità adatte alla strategia del giocatore e e il loro corretto utilizzo durante una partita saranno fondamentali per assicurarsi la vittoria.

Captain Tsubasa: Rise of New Champions

Nel gioco gli utenti potranno inoltre:

  • Unificare la propria squadra e prendere il controllo della partita – Un indicatore condiviso dalla squadra verrà caricato quando saranno completate azioni capaci di aumentare il morale, come dribblare gli avversari o intercettare la palla durante una partita. Caricando questo indicatore al massimo, i personaggi potranno attivare la “V Zone”. Quando la V Zone sarà attiva, aumenteranno sia la velocità di recupero di Spirit e Kick Gauge che la velocità di tutti i membri della squadra per un certo periodo di tempo.Ai membri della squadra potranno essere conferiti effetti extra qualora il capitano di una squadra sia in possesso di un’abilità speciale, specifica di un capitano.
  • Dribblare gli avversari con svariate mosse – Un personaggio potrà scivolare oltre gli avversari utilizzando “Dash Dribbles” e “Dribble Moves”. Il dribbling effettuato in successione sugli avversari attiva+erà una “zona” (effetto buff) speciale che semplifica la ricarica di Spirit Gauge e Shot Gauge, in modo che il personaggio possa rapidamente colpire con un tiro potente.
  • Carica l’indicatore e fare una mossa speciale – Quando un personaggio avrà caricato completamente il suo indicatore di tiro senza essere bloccato da un avversario, potrà effettuare un “tiro potente”. Alcuni personaggi potranno attivare un “Super Shot Move” ancora più forte, caricando completamente il loro indicatore a due fasi.
  • Leggere i movimenti degli avversari e rubare la palla – I personaggi potranno rubare la palla usando sia l’approccio “Dash” sia i “Tackle Moves” in risposta ai dribbling dei loro avversari. Alcuni tipi di Tackle Move saranno così potenti da lasciare l’avversario immobilizzato a terra per un breve periodo di tempo.
  • Conservare il risultato fino alla fine – Al fine di ricreare i portieri sovrumani di CaptainTsubasa, il titolo introdurrà un sistema di misurazione dell’energia per i portieri. Quando questo indicatore verrà esaurito, segnare diventerà più facile. Inoltre, alcuni personaggi potranno usare il loro indicatore V Zone per eseguire un “Super-Save” , capace di bloccare completamente un tiro in porta.
  • Puntare a un tempismo ottimale in aria – Ci saranno anche scatti speciali che potranno essere attivati ​​solo in aria, nonché scatti eseguiti in collaborazione con un altro personaggio. Sarà possibile cercare la via del goal in molti modi diversi, a seconda della situazione.
  • Usare potenti mosse a lungo raggio (con personaggi specifici) – Oltre ai passaggi regolari, alcuni personaggi potranno caricare il proprio indicatore per utilizzare “mosse a passaggio lungo”. Il destinatario di un passaggio potrà caricare il proprio indicatore di tiro durante tale per adoperare poi la sua mossa di tiro direttamente. Alcuni personaggi avranno delle mosse di passaggio speciali, capaci di sconfiggere gli avversari in una singola partita.
  • Bloccare uno scatto avversario con tutto il corpo – Alcuni personaggi potranno attivare automaticamente una “mossa di blocco” quando si troveranno tra il tiro avversario e la propria porta. Le mosse di blocco riuscite bloccheranno il tiro, rallentando l’esaurimento dell’indicatore di energia del portiere.

Captain Tsubasa: Rise of New Champions

A PROPOSITO DEL GIOCO

A proposito dell’annuncio del titolo non sono mancate le parole dell’autore del celebre manga, Yoichi Takahashi, che in un videomessaggio diretto ai fan ha dichiarato:

Salve! Il mio nome è Yoichi Takahashi e sono l’autore di Captain Tsubasa. Captain Tsubasa Rise of New Champions sarà il primo videogioco dedicato ad uscire su console dopo 10 anni dall’ultimo. È un gioco di calcio arcade, ricco di azione, e con molte caratteristiche uniche. Penso che sia i fan della serie che gli appassionati di calcio in generale potranno apprezzarlo. Fino a quattro persone possono giocare insieme utilizzando gli intuitivi comandi del gioco. Perciò, coloro che amano divertirsi con i videogiochi in compagnia dei propri amici sicuramente potranno vivere una splendida esperienza.

L’articolo Captain Tsubasa: Rise of New Champions, nuovi dettagli relativi al gameplay proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Captain Tsubasa: Rise of New Champions, nuovi dettagli relativi al gameplay

Dragon Ball Z: Kakarot, Recensione Pc

È tempo di una nuova recensione e questa volta vi parleremo di Dragon Ball Z: Kakarot, titolo giocato nella sua versione Pc. Quando si parla dell’universo creato da Akira Toriyama ci si rivolge a intere generazioni e questo Bandai Namco lo sa bene. L’idea, infatti, di affidare lo sviluppo ai già navigati di CyberConnect2, è stata quasi una scelta naturale. La software house giapponese è già salita sul podio del gaming che conta grazie al tie-in della serie di Naruto, regalando ben 13 videogiochi del franchise ai suoi fan.

È molto difficile scindere le due personalità, quelle del fan e quella del recensore. L’obiettività viene facilmente offuscata dall’entusiasmo di chi è cresciuto a “pane e Dragon Ball”. Partendo da questo dovuto chiarimento, tutto sommato Bandai Namco propone una fedele trasposizione videoludica del celebre lavoro del maestro Akira Toriyama, riproponendo i toni e le emozioni che hanno caratterizzato la serie. In più di un’occasione si ha la sensazione di essere in una puntata dell’omonimo anime.

dragon ball z recensione pc

4 episodi40 ore di gioco estendibili a 100 (e passa) con le quest e le attività secondarie e collaterali. Questi sono i numeri dell’intrattenimento generato da Dragon Ball Z: Kakarot ma non è sempre tutto oro quello che luccica. Sebbene il meta gioco sia fortemente legato alla logica degli scontri e dei combattimenti il rischio che arrivi la ripetitività è in agguato. Nonostante siano state inserite numerose attività secondarie, utili alla crescita del personaggio e al contesto storico degli eventi, queste potrebbero essere non sufficienti ad accontentare i gusti della eterogenea platea dei gamer.

Rompiamo gli indugi e iniziamo il nostro viaggio insieme, percorrendo il cammino tracciato nella nostra recensione per PC di Dragon Ball Z: Kakarot.

IL GAMEPLAY, TRA COMBATTIMENTI E TEMPO LIBERO

Il lavoro di analisi svolto sul gameplay di Dragon Ball Z: Kakarot ci porta a dire che il gioco può essere suddiviso essenzialmente in due fasi, quella del combattimento e quella della gestione del tempo libero. Rientra, nella prima fase, la parte più bella del nuovo videogioco di Bandai Namco e CyberConnect2. Qui vengono riproposte tutte le battaglie più famose presenti nei quattro archi narrativi della saga Z. Preme evidenziare la fedeltà con cui queste sono state rielaborate in Dragon Ball Z: Kakarot. Vi ricordate quanto vi dicevamo di come, in più di un’occasione, si ha la sensazione di trovarsi dentro l’anime? Bene, facevamo riferimento proprio a questo aspetto, che secondo noi rappresenta uno dei punti di forza del videogioco.

Ovviamente, tra una battaglia e l’altra, il meta del gioco invoglia il giocatore ad esplorare la mappa come se si fosse in un open world. Dragon Ball Z: Kakarot offre una serie di attività collaterali e secondarie che sono propedeutiche alla crescita del personaggio. Sebbene il gioco sia principalmente un action basato sui combattimenti e gli scontri fisici, sono state inserite, anche, delle (leggere) meccaniche RPG. La presenza del livello del personaggio e dell’albero delle abilità serve da stimolo per non pensare solo ed esclusivamente al combattimento, ma anche a farsi un giro per esplorare il mondo di Dragon Ball. Ma attenzione, non è un open world vero e proprio.

dragon ball z recensione pc

La mappa ha dei confini e se volete volare dalla casa di Son Goku a quella del Genio della tartaruga non potete farlo come se foste in un vero open world. Nonostante la mappa giocabile sia bella ampia, il mondo è suddiviso in zone e per spostarsi tra loro dovete utilizzare il viaggio rapido. Per farla breve, e come se fossero tante mappe collegate tra loro, dando l’illusione dell’open world.

Le attività che si possono svolgere non sono comunque poche. Si passa dalla pesca, alla caccia e alla raccolta di frutta e verdura sino alla ricerca delle sfere Z. Mentre le prime sono utili per gustare degli ottimi piatti preparati dalle varie cuoche presenti nelle città e ricevere un boost temporaneo sulle statistiche del personaggio, le sfere Z si possono spendere nell’albero delle abilità per far crescere il vostro personaggio e apprendere nuove tecniche (o skill se preferite, ndr). L’allenamento è fondamentale. Vi sono, sparsi nella mappa, diversi campi di allenamento dove, a seconda del livello del personaggio, si possono acquisire nuove mosse speciali. E poi, per concludere, non potevano mancare le quest secondarie utili non solo allo sviluppo del vostro guerriero ma anche a quello della storia e degli eventi del gioco.

LA GRAFICA E IL SUONO COME ELEMENTI DI EMPATIA

dragon ball z recensione pc

Mentiremmo se vi dicessimo che Dragon Ball Z: Kakarot è un titolo apprezzabile, da tutti, allo stesso modo. Ci sono delle sfumature e dei particolari che solo gli amanti della serie riescono ad apprezzare. E non stiamo parlando delle mosse e supermosse, dei nemici, delle sequenze narrate e del mondo di gioco. Parliamo di qualcosa che è sempre presente nel gioco ma che molte volte passa in secondo piano, perché oscurata dall’importanza del gameplay. Ci stiamo riferendo alla grafica e ai suoni, cardini su cui si basa il successo del videogioco.

La tecnica grafica alla base di Dragon Ball Z: Kakarot e quella del cel-shading. Questa rappresenta il giusto mix tra arte e divertimento. I colori, le luci e le ombre sono molto vicine a quelle dell’anime originale di Dragon Ball Z. Ma la cosa che ci ha stupito maggiormente sono le animazioni dei personaggi, studiate dagli uomini di CyberConnect2 nei minimi dettagli. Badate bene, non è una cosa da poco riuscire a riprodurre i movimenti propri di un anime perché basati sul disegno e non sul motion capture. La menzione d’onore era dovuta.

dragon ball z recensione pc

Anche i suoni presenti in Dragon Ball Z: Kakarot, mantengono un alto grado di fedeltà con l’anime di Dragon Ball Z. Questo aspetto è maggiormente percepibile nei momenti concitati come gli scontri e le battaglie dove gli effetti sonori sono molteplici. Attacchi speciali, trasformazioni, caricamento dell’aura, schivate, parate, colpi subiti e salti nel vuoto molto probabilmente sono stati campionati direttamente dall’anime. Questa fedeltà si avverte di meno, invece, in fase esplorativa.

La grafica, le animazioni e i suoni non fanno altro che alimentare il sentimento di empatia verso Dragon Ball Z: Kakarot, richiamando la memoria dei fan e degli amanti della serie. Di chi, anche attraverso i dettagli, si identifica in un contesto e in un mondo abbastanza esclusivo. E questa esclusività può rappresentare un’arma a doppio taglio per i “non fan”. Giusto, però, segnalare (e ribadire), soprattutto nelle fasi di esplorazione delle varie mappe alcuni alti e bassi: gli ambienti in alcuni casi sono troppo spogli e sporadicamente abbiamo visto qualche piccolo glitch o effetti pop-up. Nulla, ovviamente, che intralci la godibilità o il gameplay ma è doveroso farne menzione.

GLI EMBLEMI E LE COMUNITÀ

dragon ball z recensione pc

Per dare un tocco di brio al meta del gioco, in Dragon Ball Z: Kakarot sono presenti oggetti da raccogliere e collezionare, costituiti dagli emblemi. Questi, altri non sono che delle medaglie raffiguranti i vari personaggi apparsi nella saga di Dragon Ball. Trovarli non è così semplice. Ve ne sono alcuni che vengono rilasciati a esito di scontri e battaglie, altri dopo aver superato delle missioni secondarie e altri ancora si trovano in giro nella mappa.

Da soli gli emblemi servono a poco e niente. Questi, infatti, devono essere collegati tra loro e inseriti all’interno delle comunità. Il meccanismo è simile a quello delle monete e dei link utilizzati nei videogiochi della serie One Piece Pirate Warriors. Gli emblemi devono essere inseriti all’interno di un contesto e legati tra loro da un legame. Il classico esempio è quello della comunità degli Dei dove i vari Kaioh sono legati tra loro dal solo fatto di essere delle divinità.

dragon ball z recensione pc

Le comunità sono 7 e ognuna di esse dona dei miglioramenti (o boost, se preferite) specifici e sempre attivi al personaggio utilizzato. Ovviamente, man mano che gli emblemi inseriti aumentano si sbloccano dei bonus ulteriori.

L’inserimento del meccanismo dei “collezionabili” rappresenta un motivo in più per strizzare l’occhio anche alla fase esplorativa. In realtà, facendo appello al desiderio di collezionare sempre nuovi emblemi per aumentare la potenza del proprio personaggio, si cerca un modo per evitare la ripetitività, fisiologicamente generata dal gameplay.

dragon ball z recensione pc

COMMENTO FINALE

Titoli di coda per la nostra recensione per Pc di Dragon Ball Z: Kakarot. Come detto nelle battute iniziali della nostra recensione, l’obiettività, in più di un occasione, ha subito degli attacchi ad opera del nostro lato “fan della saga”. Secondo noi, questo è un gran punto di forza del gioco. Il fatto di creare con il giocatore un legame empatico, creato sopratutto dalla precisione e fedeltà dei dettagli narrativi, grafici e sonori, rappresenta la pietra miliare del lavoro svolto da Bandai Namco e CyberConnect2. Purtroppo vi sono delle criticità date dalla potenziale ripetitività in cui il gameplay, in generale, potrebbe scadere.

Noi crediamo che il videogioco sia dedicato a una nicchia dei gamer, quelli che hanno vissuto le avventure di Son Goku e i guerrieri Z. Quelli che conoscono, già da tempo immemore il mondo e l’immaginario di Akira Toriyama. Si devono fare delle scelte e noi abbiamo deciso di premiare l’aspetto empatico del gioco.

L’articolo Dragon Ball Z: Kakarot, Recensione Pc proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Dragon Ball Z: Kakarot, Recensione Pc

Captain Tsubasa: Rise of New Champions arriverà nel corso dell’anno

Un nuovo videogioco basato su Captain Tsubasa si dirige verso Pc, PS4 e Switch: si chiama Captain Tsubasa: Rise of New Champions e sarà disponibile nell’anno in corso. Lo rende noto Bandai Namco che porterà per la prima volta in Occidente un gioco basato sul famoso manga giapponese conosciuto in Italia fin dalla metà degli anni ’80 grazie alla serie animata chiamata Holly & Benji.

Captain Tsubasa: Rise of New Champions si propone di offrire una grafica in stile anime ed un gameplay accessibile, oltre ad una serie di modalità che proveranno a conquistare tutti i fan del calcio sia in campo che fuori.

Hervé Hoerdt, vicepresidente senior marketing, digital e contect di Bandai Namco Entertainment Europe, ha sottolineato:

Poter portare la licenza di Captain Tsubasa nel mercato occidentale con un nuovo gioco di calcio è un sogno che diventa realtà. Captain Tsubasa: Rise of New Champions non è stato creato solo per i fan della saga, ma saprà conquistare anche gli appassionati di calcio in tutto il mondo!

Giusto ricordare come la serie animata sia tornata in Italia di recente con un remake che vede gli episodi rivisti da un punto di vista grafico, un nuovo doppiaggio e qualche lieve cambiamento come alcuni aggiornamenti visti la presenza di cellulari ed altro. Imperano, invece, i nomi originali, sia dei personaggi che delle squadre.

Detto questo, Bandai Namco ha diffuso anche il primo trailer e le prime immagini. Per ulteriori dettagli, invece, vedremo prossimamente. Siamo certi che qualche cosa uscirà a breve. E chiaramente saremo li per darvi tutti i ragguagli del caso.

TRAILER

La prima clip in italiano del gioco dura un minuto e mezzo. Mostra tante sequenze spettacolari ma pochissimo di gameplay. Sicuramente ne sapremo di più nelle prossime settimane. Non ci resta che augurarvi buona visione.

IMMAGINI

Le prime immagini sono spettacolari. Eccole.














ARTWORK DEI PERSONAGGI

Non mancano neppure gli artwork dei protagonisti. Buona visione.







L’articolo Captain Tsubasa: Rise of New Champions arriverà nel corso dell’anno proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Captain Tsubasa: Rise of New Champions arriverà nel corso dell’anno

Dragon Ball Z: Kakarot fa il suo debutto

L’attesa è finita: puntuale come da annuncio, Dragon Ball Z: Kakarot fa il suo esordio odierno su Pc, PS4 ed Xbox One. Lo ricorda Bandai Namco, publisher dell’action RPG dedicato alla serie animata ed a fumetti di Akira Toriyama e sviluppato dalla software house CyberConnect2.

Dall’arrivo di Raditz sulla Terra alla battaglia finale contro l’onnipotente Buu, i giocatori potranno vivere l’avventura dei Guerrieri Z in maniera assolutamente unica, esplorando, pescando, mangiando, allenandosi e facendosi strada tra le varie saghe di Dragon Ball Z, mentre rivivranno i momenti più emozionanti e scopriranno alcune storie secondarie inedite.

Ecco il lungo trailer di lancio già pubblicato qualche giorno fa.

Le meccaniche RPG aiuteranno a esprimere tutta la potenza di alleati e nemici, consentendo di vivere l’esperienza più simile all’anime di sempre. Ciò significa che sarà necessario sfruttare al meglio ogni singolo elemento RPG per essere sempre all’altezza del compito.

Tra le informazioni tecniche, segnaliamo il doppiaggio in doppia lingue: inglese e giapponese, dettaglio che sicuramente interesserà i fan più sfegatati.

Oltre al lancio del gioco, i fan avranno anche l’opportunità di mettere alla prova le proprie conoscenze sull’universo di Dragon Ball Z durante le tre Sfide a quiz di Kakarot online, a partire dalle 11,30 (orario italiano) del 23 gennaio 2020.

Per maggiori informazioni, visitate: https://dbzk-quizchallenge.bn-ent.net/

IL GIOCO

Dragon Ball Z Kakarot sarà il titolo più grande e accurato a raccontare la vita di Goku. Esso porterà i giocatori attraverso gli archi narrativi più celebri di Dragon Ball Z, farà incontrare gli amici più amati e combattere contro i nemici più potenti, facendo inoltre svelare alcuni dei misteri della storia della serie animata.

Bandai Namco ha inoltre annunciato che l’arco narrativo di Buu sarà incluso nel gioco. I fan potranno quindi sperimentare fin dal lancio tutta la storia di Dragon Ball Z e prendere il controllo di personaggi provenienti da ogni saga, inclusi Goku, Gohan, Vegeta, Piccolo e molti altri, in aggiunta ai tanti personaggi di supporto.

L’articolo Dragon Ball Z: Kakarot fa il suo debutto proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Dragon Ball Z: Kakarot fa il suo debutto

Dragon Ball Z: Kakarot, trailer di lancio

Mancano due giorni al debutto di Dragon Ball Z: Kakarot, action rpg di Bandai Namco in arrivo il 16 gennaio su Pc, PS4 ed Xbox One. Il publisher ha pubblicato il trailer di lancio del gioco.

Goku, conosciuto anche come Kakarot, è un alieno mandato da bambino sulla Terra con lo scopo di sottomettere l’intero pianeta. La sua memoria però era alterata ed è cresciuto diventando un uomo gentile e il più grande difensore.

Dragon Ball Z: Kakarot racconta, come mai prima d’ora, la storia di Goku dall’arrivo di suo fratello Raditz alla battaglia finale contro Buu.

I fan avranno l’opportunità di giocare nei panni dei loro personaggi preferiti e diventare i protagonisti della saga di Dragon Ball Z. Come ha anche detto Vegeta nel suo famoso monologo, “Forza, Kakarot… Sei tu il numero uno!”.

IL GIOCO

Dragon Ball Z Kakarot sarà il titolo più grande e accurato a raccontare la vita di Goku. Esso porterà i giocatori attraverso gli archi narrativi più celebri di Dragon Ball Z, farà incontrare gli amici più amati e combattere contro i nemici più potenti, facendo inoltre svelare alcuni dei misteri della storia della serie animata.

Bandai Namco ha inoltre annunciato che l’arco narrativo di Buu sarà incluso nel gioco. I fan potranno quindi sperimentare fin dal lancio tutta la storia di Dragon Ball Z e prendere il controllo di personaggi provenienti da ogni saga, inclusi Goku, Gohan, Vegeta, Piccolo e molti altri, in aggiunta ai tanti personaggi di supporto.

BACHECA COMUNITÀ

  • Quando si completano le quest di alcuni personaggi o si raggiungono determinati punti nella storia, i giocatori possono guadagnare degli Emblemi Anima (ognuno dei quali rappresenta un personaggio dell’universo di Dragon Ball).
  • Dopo aver assegnato questi Emblemi Anima sulla propria Bacheca Comunità, sarà possibile attivarli in combinazione con gli altri per guadagnare bonus speciali e potenziamenti.
  • Combinare diversi personaggi con gli altri sblocca anche dialoghi esclusivi tra quei personaggi.

CAMPI D’ALLENAMENTO

  • I Campi d’allenamento possono essere trovati in diverse aree e permettono di combattere contro Guerrieri Z o nemici con cui si è lottato in passato, o anche contro se stessi.
  • Completando l’allenamento, i giocatori guadagneranno dei nuovi Super Attacchi o in alternativa potranno potenziare quelli esistenti (come il poter trasformare la propria Kamehameha nella Super Kamehameha).

L’articolo Dragon Ball Z: Kakarot, trailer di lancio proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Dragon Ball Z: Kakarot, trailer di lancio

Cyberpunk 2077, al via i pre-order per la guida ufficiale

Bandai Namco Entertainment Italia ha annunciato che tutti i fan di Cyberpunk 2077 potranno, dal 16 aprile 2020, mettere le manni sulla guida ufficiale completa dell’atteso titolo di CD Projekt Red, totalmente localizzata in italiano. La guida, realizzata da Piggyback, è già prenotabile in edizione normale o da collezione:

⦁ Guida ufficiale completa, edizione da collezione – 368 pagine a colori. L’edizione da collezione ha una copertina rigida, è stampata su carta di qualità superiore e include materiali aggiuntivi.
⦁ Guida ufficiale completa, edizione normale –  336 pagine a colori.

La guida ufficiale completa di Cyberpunk 2077 è un volume che copre tutti gli elementi del gioco. Con dettagli su ogni sfida e caratteristica, la guida offre una progressione immediata attraverso l’intera avventura.

Ricordiamo che il videogioco sarà invece pubblicato, sempre nella stessa data, su Pc, PS4, Xbox One e Google Stadia.

Cyberpunk 2077

IL GIOCO

Cyberpunk 2077 è un’avventura a mondo aperto ambientata a Night City, una megalopoli ossessionata dal potere, dalla moda e dalle modifiche cibernetiche. I giocatori vestiranno i panni di V, un mercenario fuorilegge alla ricerca di un impianto unico in grado di conferire l’immortalità. Sarà possibile personalizzare il cyberware, le abilità e lo stile di gioco del proprio personaggio, oltre che esplorare un’immensa città dove ogni scelta presa plasmerà la storia e il mondo intorno al giocatore.

CARATTERISTICHE CHIAVE

  • I giocatori potranno usare una varietà di armi modificabili, abilità di hacking e impianti potenzianti per diventare i migliori mercenari della città.
  • Si potranno eliminare i sicari delle corporazioni, poliziotti, membri di gang nemiche e mercenari rivali per ottenere la reputazione necessaria ad accedere a lavori migliori.
  • Si potrà spendere il denaro guadagnato con il duro lavoro per acquistare armi e cyberware, oppure auto, moto e abiti trasgressivi.
  • I giocatori potranno esplorare una città fuori dagli schemi, entrare in zone di guerra controllate da bande criminali, commercirea nella frenetica downtown e depredare i covi delle corporazioni.
  • Sarà possibile stringere accordi con loschi fixer, celebrità pronte a tutto e intelligenze artificiali ribelli… Ognuno a caccia di successo nella spietata Night City.
  • La storia cambierà in base alle scelte compiute dal giocatore.
  • I giocatori potranno spingersi oltre ogni limite per impossessarsi dell’impianto più prezioso di Night City: un prototipo in grado di far vivere per sempre.
  • Sarà possibile affrontare leader di corporazioni, trafficanti clandestini e le persone più temute di Night City, che farebbero qualsiasi cosa pur d’impossessarsi del chip prototipo.

L’articolo Cyberpunk 2077, al via i pre-order per la guida ufficiale proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Cyberpunk 2077, al via i pre-order per la guida ufficiale

Tekken World Tour 2019, tutto pronto per Bangkok

È tutto pronto per la terza edizione del Tekken World Tour. Il gran finale dell’edizione 2019 si terrà a Bangkok il 7 e l’8 dicembre prossimi al Kbank Siam Pic-Ganesha Theatre.

Nella due giorni di intense competizioni, grazie ai migliori giocatori di Tekken di tutto il mondo vecchie rivalità si riaccenderanno, mentre nuove faide nasceranno.

Da aprile questi giocatori stanno lottando per mostrare il loro valore e poter volare alle finals di Bangkok che determineranno chi sarà incoronato “King of the Iron Fist”. I 20 migliori giocatori si sfideranno l’8 dicembre: i 19 migliori della Global Leaderboard e il vincitore del Last Chance Qualifier (che si terrà il giorno prima).

Con un montepremi di 250.000 dollari l’interesse è ai massimi livelli, grazie anche ad Astro Gaming e al gioco mobile “The King of Fighter AllStar” che hanno contribuito al premio, rendendolo il più grande per un Tekken World Tour.

I biglietti per l’evento sono disponibili qui: https://twtfinals2019.eventbrite.com ai seguenti prezzi:

  • Ingresso generale (2 giorni): 10 dollari.
  • Ingresso preferenziale: 40 dollari.

Include la possibilità di avere una sedia nell’apposita area e oggetti esclusivi del TEKKEN World Tour, tra cui una borsa e delle spille.

  • Last Chance Qualifiers: 10 dollari.

L’acquisto di un ingresso generale o preferenziale è richiesto

I partecipanti potranno anche avere l’opportunità di incontrare Katsuhiro Harada, game director & chief producer per i fighting games di Bandai Namco, e Michael Murray, produttore di Tekken e game designer, che saranno sul posto per incontrare i fan, firmare autografi e fare fotografie.

Un numero limitato di biglietti sarà anche disponibile sul posto dell’evento.

Per chi non potesse partecipare, l’evento sarà in streaming mondiale esclusivamente su Twitch.

I 19 GIOCATORI QUALIFICATI

  •  Knee – Leader Board Rank: 1
  • Anakin – Leader Board Rank: 2
  • LowHigh – Leader Board Rank: 3
  • JDCR – Leader Board Rank: 4
  • Chikurin – Leader Board Rank: 5
  • Arslan Ash – Leader Board Rank: 6
  • Kkokkoma – Leader Board Rank: 7
  • Super Akouma – Leader Board Rank: 8
  • Awais Honey – Leader Board Rank: 9
  • Ulsan – Leader Board Rank: 10
  • Double – Leader Board Rank: 11
  • Chanel – Leader Board Rank: 12
  • Rangchu – Leader Board Rank: 13
  • Abel Del Maestro – Leader Board Rank: 14
  • JimmyJTran – Leader Board Rank: 15
  • Nobi – Leader Board Rank: 16
  • Noroma – Leader Board Rank: 17
  • Shadow 20z – Leader Board Rank: 18
  • Saint – Leader Board Rank: 19.

L’articolo Tekken World Tour 2019, tutto pronto per Bangkok proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Tekken World Tour 2019, tutto pronto per Bangkok

Disney Tsum Tsum Festival arriva su Switch

Disney Tsum Tsum Festival, sviluppato da B.B. Studio, Hyde, B.B. Studio Co., Ltd ed edito da Bandai Namco, è disponibile su Switch.

Il gioco permette ai giocatori di guadagnare monete, accumulare punti e collezionare Tsum Tsum. I protagonisti sono i personaggi Disney e Pixar nella loro forma tsum tsum. Numerose inoltre, sono le modalità come quella del puzzle game, Hockey a Bolle, Caccia agli Tzum e altri, che possono essere giocate da 4 giocatori massimo.

Ecco il trailer di lancio:

L’articolo Disney Tsum Tsum Festival arriva su Switch proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Disney Tsum Tsum Festival arriva su Switch

Soulcalibur VI, si aggiorna il roster

Dopo essersi già allargata in precedenza, la rosa dei personaggi di Soulcalibur VI di Bandai Namco, si aggiorna grazie all’arrivo di quattro nuovi personaggi: il primo di questi è Hilde.

Haohmaru, da Samurai Showdown di SNK, sarà parte dei contenuti del Season Pass 2. Ancora nessuna notizia per i restanti due personaggi che arriveranno comunque presto ed ingrandiranno ulteriormente la rosa dei personaggi del picchiaduro ad incontri di Bandai.

Ecco il trailer con protagonista Hilde, che ricordiamo è marcato PEGI 16. Buona visione.

LA LISTA DEI COMBATTENTI DEL ROSTER

Hide è solo l’ultimo arrivo nel roster dei combattenti di Soulcalibur VI. Ecco la lista completa.

 
Classici Nuovi DLC
Stagione 1 Stagione 2
  • Astaroth
  • Cervantes
  • Inferno
  • Ivy
  • Kilik
  • Maxi
  • Mitsurugi
  • Nightmare
  • Raphael
  • Seong Mi-na
  • Siegfried Schtauffen
  • Sophitia
  • Taki
  • Talim
  • Voldo
  • Xianghua
  • Yoshimitsu
  • Zasalamel
  • Azwel
  • Geralt (ospite dalla saga The Witcher)
  • Grøh
  • YoRHa No.2 Type B (ospite da Nier: Automata)
  • Tira
  • Amy
  • Cassandra
  • Haohmaru (ospite da Samurai Shodown)
  • Hilde
  •  ???
  •  ???

L’articolo Soulcalibur VI, si aggiorna il roster proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Soulcalibur VI, si aggiorna il roster

Bandai Namco festeggia i 40 anni di Pac-Man

Il 2020 sarà un anno importante per Bandai Namco e per Pac-Man: la software house giapponese festeggerà i 40 anni della celebre icona dei videogiochi ed invita i fan di tutto il mondo a partecipare all’iniziativa intitolata “Join the PAC”.

Quello che arriverà, infatti, sarà un anno pieno di festeggiamenti per Pac-Man. Per un’anteprima di tutte le attività, partnership e sorprese che arriveranno, è possibile visitare www.pacman.com.

Nato il 22 maggio del 1980, Pac-Man è subito diventato famosissimo nelle sale giochi e in seguito attraverso una serie di apparizioni di branding e intrattenimento. Essendo uno dei personaggi dei videogiochi più famosi al mondo, l’immagine e il marchio sono tra i più noti in assoluto e sono ancora alla ribalta in prossimità del suo quarantesimo anno di divertimento offerto ai fan di ogni età. Le celebrazioni del 40° anniversario di Pac-Man nel 2020 includeranno il debutto di un nuovo brano dedicato, composto dal celebre artista della tecno giapponese Ken Ishii e accompagnato da un video musicale diretto da Yuichi Kodama, che nel 2008, ha conquistato numerosi riconoscimenti tra Cannes International Advertising Festival, Clio Awards e One Show Interactive, oltre a essere stato il capo regista per la cerimonia di consegna delle bandiere alla chiusura delle Olimpiadi di Rio nel 2016.




Inoltre, il publisher sta lavorando a molti crossover con marchi come Kipling, Champion, TIMEX e BAIT, mentre i fan potranno anche partecipare all’iniziativa “Join the PAC” in occasione di eventi celebrativi che si svolgeranno durante l’intero anno in tutto il mondo.

Herve Hoerdt, vicepresidente senior marketing, digital & content di Bandai Namco Entertainment Europe, ha sottolineato:

Siamo davvero felici di poter celebrare 40 anni di Pac-Man con i nostri fan in tutto il mondo e non vediamo l’ora di svelare tutte le iniziative che abbiamo in programma nel corso dell’anno. Siamo riusciti a creare una serie di partnership e innovazioni per il marchio per un intero anno, a dimostrazione dell’incredibile popolarità di Pac-Man.

L’articolo Bandai Namco festeggia i 40 anni di Pac-Man proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Bandai Namco festeggia i 40 anni di Pac-Man

Dragon Ball Z: Kakarot, nuovo video “We gotta power”

Sulle note dell’amata canzone dell’anime di “We gotta power”, questo nuovo trailer di Dragon Ball Z: Kakarot mostra gli eventi chiave dell’arco narrativo di Buu.

Vi lasciamo al trailer italiano diffuso poco fa da Bandai Namco:

 

Il video mostra anche diversi elementi del gioco:

  • Vegito e Gotenks giocabili: due potentissimi e amati personaggi dell’anime
  • La vita lontano dal campo di battaglia con Gohan studente o mentre gioca a baseball
  • E, naturalmente, alcuni momenti iconici dell’anime perfettamente riprodotti nel gioco, incluso il sacrificio di Vegeta contro Majin Buu

Dragon Ball Z: Kakarot, lo ricordiamo, sarà disponibile dal 17 gennaio 2020 per PlayStation 4, Xbox One e Pc. Mancano dunque due mesi e mezzo abbondanti all’esordio di questo atteso titolo.

I giocatori potranno rivivere l’amata storia di Dragon Ball Z  come mai fatto prima. Nei panni di Kakarot – o Goku – potranno sperimentare il suo tentativo di crescere sempre più forte, la sua sete per le sfide e, soprattutto, le sue battaglie per proteggere la Terra dai più potenti cattivi dell’universo.

Di recente, infine, sono state svelate alcune meccaniche di gameplay.

Dragon_Ball_Z_Kakarot_uscita

BACHECA COMUNITÀ

  • Quando si completano le quest di alcuni personaggi o si raggiungono determinati punti nella storia, i giocatori possono guadagnare degli Emblemi Anima (ognuno dei quali rappresenta un personaggio dell’universo di Dragon Ball).
  • Dopo aver assegnato questi Emblemi Anima sulla propria Bacheca Comunità, sarà possibile attivarli in combinazione con gli altri per guadagnare bonus speciali e potenziamenti.
  • Combinare diversi personaggi con gli altri sblocca anche dialoghi esclusivi tra quei personaggi.

CAMPI D’ALLENAMENTO

  • I Campi d’allenamento possono essere trovati in diverse aree e permettono di combattere contro Guerrieri Z o nemici con cui si è lottato in passato, o anche contro se stessi.
  • Completando l’allenamento, i giocatori guadagneranno dei nuovi Super Attacchi o in alternativa potranno potenziare quelli esistenti (come il poter trasformare la propria Kamehameha nella Super Kamehameha).

L’articolo Dragon Ball Z: Kakarot, nuovo video “We gotta power” proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Dragon Ball Z: Kakarot, nuovo video “We gotta power”

One Punch Man: A Hero Nobody Knows, ecco la beta

Cosi come già annunciato, i fan di tutto il mondo potranno essere tra i fortunati a provare, a partire da venerdì, One Punch Man: A Hero Nobody Knows e lottare contro altri giocatori o contro quelli controllati dalla IA.
Per unirsi, i giocatori europei dovranno essere membri del programma fedeltà Ep!c e richiedere il codice qui.

Ecco le sessioni della closed beta:

  • Sessione 1 – Venerdì 1 novembre dalle 11 alle 13 CEST
  • Sessione 2 – Sabato 2 novembre dalle 7 alle 9 CEST
  • Sessione 3 – Sabato 2 novembre dalle 22 alle 24 CEST
  • Sessione 4 – Domenica 3 novembre dalle 22 alle 24 CEST

In One Punch Man: A Hero Nobody Knows, i giocatori avranno la possibilità di creare il proprio avatar personalizzato e costruire la propria leggenda personale. Allenandosi costantemente e completando le varie missioni, potranno salire nella classifica della Hero Association. Persino nel mezzo della battaglia, dovranno sempre stare attenti agli eventi casuali che renderanno gli scontri ancora più epici.

Il titolo è un gioco d’azione e combattimento ambientato in un universo costantemente minacciato, in cui alcuni eroi sono l’unica speranza contro la distruzione totale. Saitama, il protagonista principale, è un eroe in grado eliminare anche i più potenti avversari con un solo pugno, una situazione che lo annoia e infastidisce da morire. Il gioco includerà battaglie 3 contro 3, in cui sarà possibile formare potenti squadre usando molti volti noti, tra cui alcuni dei primi personaggi presenti confermati, come GenosFubukiMumen RiderSonic e Saitama.

L’articolo One Punch Man: A Hero Nobody Knows, ecco la beta proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di One Punch Man: A Hero Nobody Knows, ecco la beta

Dragon Ball Z: Kakarot, primo video gameplay

Il 17 gennaio 2020 è ancora piuttosto distante ma Bandai Namco ha pubblicato poco fa il primo video con gameplay di Dragon Ball Z: Kakarot.

In questo primo di una serie di video che approfondiscono ogni aspetto del gioco, saranno illustrati tre dei concetti chiave del prossimo Action-RPG, tra cui:

  • La storia – con una serie di sottotrame raccontate per la prima volta, oltre alla classica saga.
  • Le battaglie – con il combat system dinamico e gli scontri con i boss.
  • L’esplorazione – dal volare in giro a diverse altre attività, incluso il passatempo preferito di Goku: mangiare!

In Dragon Ball Z: Kakarot i giocatori potranno rivivere l’amata storia di DRAGON BALL Z come mai fatto prima. Nei panni di Kakarot – o Goku – potranno sperimentare il suo tentativo di crescere sempre più forte, la sua sete per le sfide e, soprattutto, le sue battaglie per proteggere la Terra dai più potenti cattivi dell’universo.

Ricordiamo che il gioco debutterà il 17 gennaio 2020 per Pc, PS4 ed Xbox One. Ecco il video con gameplay. Buona visione.

 

Proprio ieri, il publisher aveva svelato le meccaniche RPG di Dragon Ball Z: Kakarot con le seguenti modalità:

BACHECA COMUNITA’

Dragon Ball Z Kakarot

  • Quando si completano le quest di alcuni personaggi o si raggiungono determinati punti nella storia, i giocatori possono guadagnare degli Emblemi Anima (ognuno dei quali rappresenta un personaggio dell’universo di Dragon Ball).
  • Dopo aver assegnato questi Emblemi Anima sulla propria Bacheca Comunità, sarà possibile attivarli in combinazione con gli altri per guadagnare bonus speciali e potenziamenti.
  • Combinare diversi personaggi con gli altri sblocca anche dialoghi esclusivi tra quei personaggi.

CAMPI D’ALLENAMENTO

  • I Campi d’allenamento possono essere trovati in diverse aree e permettono di combattere contro Guerrieri Z o nemici con cui si è lottato in passato, o anche contro se stessi.
  • Completando l’allenamento, i giocatori guadagneranno dei nuovi Super Attacchi o in alternativa potranno potenziare quelli esistenti (come il poter trasformare la propria Kamehameha nella Super Kamehameha).

L’articolo Dragon Ball Z: Kakarot, primo video gameplay proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Dragon Ball Z: Kakarot, primo video gameplay

Lucca Comics & Games 2019, il programma videoludico

I videogiochi saranno assoluti protagonisti a Lucca Comics & Games 2019, grazie a un’offerta non solo ampia in termini di presenza dei più importanti marchi del mercato, ma perfettamente integrata nel festival che, oltre ad offrire la possibilità di giocare, concederà agli appassionati videoludici esperienze uniche, che non mancheranno di mantenere come sempre lo stile culturale e artistico della manifestazione.

CALL OF DUTY: MODERN WARFARE E NON SOLO

Nella suggestiva cornice del Baluardo San Regolo, sarà grande protagonista Activision col nuovo Call of Duty: Modern Warfare, la cui presenza è stata già annunciata da qualche tempo. L’area, presidiata da due imponenti carri armati, offrirà una serie di attività a tema, tra cui percorsi esperienziali e poligoni di tiro. Nel sotterraneo del baluardo, saranno poi posizionate postazioni da gioco PS4 e verrà proposto un “percorso militare” da svolgere con armi da softair. Il primo giorno è previsto anche un panel pubblico, con Bernardo Antoniazzi, sviluppatore del gioco ed un “contractor” italiano. Per tutta la durata del festival, i talent dei network Melagoodo e Arkadia trasmetteranno le loro dirette di gioco per il pubblico di Twitch e per i fan presenti al baluardo. Per i giocatori pc ci saranno postazioni di gioco allo stato dell’arte, grazie alle quali sarà possibile provare la versione pc di Call of Duty Modern Warfarecon attiva la tecnologia Ray Tracing.

Bandai Namco Entertainment tornerà alla Casermetta San Paolino, dove sarà possibile provare – per la prima volta in Italia – alcuni dei titoli più importanti della firma giapponese, tra cui Dragon Ball Z Kakarot, One Piece Pirate Warriors 4, One Punch Man: A Hero Nobody Knows, My Hero One’s Justice 2. Non mancherà lo store ufficiale dove si potranno acquistare videogiochi, card game, figurine e gadget a prezzi scontati e, prima volta in assoluto, anche i giocattoli di Dragon Ball.

Cyberpunk 2077 è in assoluto tra i titoli più attesi del prossimo anno, e a Lucca Comics & Games 2019 sarà possibile assistere alla visione di un esclusivo gameplay in una speciale sala cinema in Piazza Santa Maria, che aggiungerà un altro tassello al sensazionale titolo di Cd Project Red.

GLI ESPORTS

Gillette farà il suo debutto all’evento con la seconda stagione della Bomber Cup, uno dei più grandi tornei di Fortnitecon licenza ufficiale, continuando la sua ascesa nel mondo degli eSports in Italia. L’agenda si preannuncia ricca di appuntamenti e ospiti all’area adibita. A scaldare l’atmosfera ci penserà il torneo di Last Chance Qualifier dal vivo, che sarà necessario per assicurarsi la presenza al Grand Final della Bomber Cup. E non è finita qui: per tutti i fan, sessioni di free gaming allo stand e l’occasione di incontrare durante Meet&Greet alcune delle icone del panorama gaming italiano tra cui Cicciogamer89, ambassador del torneo, J0K3r, Kekkobomba e Los Amigos.

Giunti alla quarta edizione, torneranno anche gli Italian Esports Open, cuore pulsante del programma eSport della manifestazione con cinque giorni ricchi di contenuti fra tornei, finali mondiali e panel con ospiti d’eccezione nella suggestiva cornice dell’Auditorium San Romano, una ex chiesa medioevale trasformata per l’occasione nella Esports Cathedral. Mercoledì 30 e giovedì 31 ottobre prenderà il via la neonata ESL EuroCup di League of Legends, in cui i rappresentanti nazionali dei principali tornei europei di ESL si sfideranno per conquistare il titolo di campione d’Europa, che verrà assegnato per la prima volta a Lucca Comics & Games. Venerdì primo novembre i riflettori saranno invece accesi sul mondo del Mobile gaming, con il torneo Mobile Brawl, pronto a riscuotere un grande successo di pubblico all’interno del festival. Dalle 18,30, gli appassionati potranno poi assistere alla cerimonia di apertura della Blizzcon, proiettata in diretta sui maxischermi della Esports Cathedral. Sabato 2 e domenica 3 novembre, infine, i migliori 24 player internazionali si sfideranno al primo evento live della Quake Pro League – il nuovissimo torneo di Quake Champions– per le finali dello Stage 1, al termine di una fase di qualificazione online.

GLI ALTRI EVENTI

Dopo il grande successo dello scorso anno, Lucca Comics & Games 2019 ospiterà la Blizzcon, l’evento più atteso dell’anno per tutti i videogiocatori. L’appuntamento è per venerdì 1 novembre, dalle 18,30, proprio nella Esports Cathedral, dove tutti gli appassionati potranno assistere in diretta dall’Anaheim Convention Center in California alla cerimonia di apertura dell’evento, con tutte le novità sui titoli di Blizzard Entertainment: World of Warcraft, Overwatch, StarCraft, Hearthstone, Diablo e Heroes of the Storm. Sul palco, due ospiti d’eccezione commenteranno dal vivo tutte le sorprese della serata. L’ingresso sarà libero fino a esaurimento posti: verrà lanciata una pagina dedicata per le iscrizioni che daranno inoltre accesso a una goody bag esclusiva firmata Blizzard.

Nintendo sarà invece presente con un padiglione monografico all’interno di Piazza Bernardini, dove porterà tutte le ultime novità per la console Switch e una speciale attività firmacopie con alcuni dei fumettisti italiani più amati. In anteprima per le migliaia di appassionati ci saranno gli attesissimi Pokémon Spada Pokémon Scudo (in uscita il 15 novembre), Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 (8 novembre) e Luigi’s Mansion 3che sarà disponibile dal 31 ottobre. Uno spazio sarà dedicato a Ring Fit Adventure,la nuova esperienza che fa incontrare fitness e videogiochi, per rimanere in forma giocando.

Non poteva mancare a Lucca Sony Interactive Entertainment Italia, per offrire al pubblico la possibilità di provare PlayStation Now, l’esclusivo servizio in abbonamento dedicato ai videogiochi e basato sul cloud, con un catalogo di oltre 700 giochi tra grandi esclusive, blockbuster ed esperienze per tutta la famiglia, tra cui God of War, Uncharted 4: Fine di un ladro e Bloodborne.Inoltre, sarà disponibile, in esclusiva per il pubblico di Lucca, un’area PlayStation Gear, lo store dedicato al merchandising PlayStation dove sarà possibile acquistare i prodotti ufficiali PlayStation: abbigliamento, articoli da collezione e accessori ispirati ai personaggi più amati dei videogiochi.

2K porterà invece Borderlands 3, lo sparatutto di ruolo acclamato dalla critica videoludica, che sarà presente e giocabile a Lucca Comics & Games 2019 con due container brandizzati sulle Mura. Oltre a questo, è prevista per il 1 novembre la “Borderlands 3 Parade”, momento in cui tutti i fan di Borderlands saranno chiamati a raccolta da uno dei cosplay più famosi al mondo, Leon Chiro, che guiderà il gruppo all’interno della città.

Per maggiori informazioni rimandiamo al sito ufficiale.

L’articolo Lucca Comics & Games 2019, il programma videoludico proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Lucca Comics & Games 2019, il programma videoludico

One Punch Man: A Hero Nobody Knows avrà una closed beta

One Punch Man: A Hero Nobody Knows avrà presto una closed beta. Bandai Namco ha infatti annunciato dei test a numero chiuso dall’1 al 4 novembre. La beta interesserà gli utenti PS4 ed Xbox One. Chi parteciperà potrà provare il gioco, unirsi alle lobby e combattere contro altri giocatori o personaggi controllati dall’intelligenza artificiale.

Gli interessati, che siano anche membri del programma fedeltà Ep!c, potranno richiedere il proprio codice dal 30 ottobre qui.

Ma attenzione, le quantità sono limitate.

Ecco le sessioni della closed beta:

  • Sessione 1 – Venerdì 1 novembre dalle 11 alle 13 CEST.
  • Sessione 2 – Sabato 2 novembre dalle 7 alle 9 CEST.
  • Sessione 3 – Sabato 2 novembre dalle 22 alle 24 CEST.
  • Sessione 4 – Domenica 3 novembre dalle 22 alle 24 CEST.

Per il nuovo trailer del gioco che include anche la canzone “Freaking out!” dei JAM Project.

In One Punch Man: A Hero Nobody Knows i giocatori avranno la possibilità di creare il proprio avatar personalizzato e costruire la propria leggenda personale.

Mentre vi allenate costantemente e completate le varie missioni, potrete salire nella classifica della Hero Association. Persino nel mezzo della battaglia, i giocatori dovranno sempre stare attenti agli eventi casuali che renderanno gli scontri ancora più epici.

Questi eventi speciali andranno dalle interferenze portate dai supercattivi alla caduta di asteroidi.

Il titolo è un gioco d’azione e combattimento ambientato in un universo costantemente minacciato, in cui alcuni eroi sono l’unica speranza contro la distruzione totale. Saitama, il protagonista principale, è un eroe in grado eliminare anche i più potenti avversari con un solo pugno, una situazione che lo annoia e infastidisce da morire. Il gioco includerà battaglie 3 contro 3, in cui sarà possibile formare potenti squadre usando molti volti noti, tra cui alcuni dei primi personaggi presenti confermati, come GenosFubukiMumen RiderSonic e Saitama.

Ecco diverse immagini inedite del gioco diffuse da Bandai Namco come accompagnamento alla notizia della beta. Buona visione.

































L’articolo One Punch Man: A Hero Nobody Knows avrà una closed beta proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di One Punch Man: A Hero Nobody Knows avrà una closed beta