Archivi categoria: Adventure

Auto Added by WPeMatico

Control, ecco il trailer di lancio

Manca una settimana al debutto di Control che sarà disponibile dal prossimo 27 agosto, il publisher 505 Games e lo sviluppatore Remedy Entertainment hanno diffuso il trailer di lancio.

Questa nuova clip introduce ancora una volta i giocatori nel misterioso universo della “Oldest House” affinché possano dare uno sguardo più ampio alle sfide che dovranno affrontare nel ruolo del direttore del Federal Bureau of Control.

Buona visione.

IL GIOCO

Ambientato in un mondo unico e in continuo mutamento che contrappone la realtà che ci è più familiare a eventi assurdi e inspiegabili, Control è un action-adventure in terza persona che combina perfettamente il gunplay, marchio di fabbrica di Remedy, con l’uso di abilità soprannaturali.

Un’agenzia governativa segreta di New York è stata invasa da una minaccia ultraterrena. I giocatori assumeranno il ruolo di Jesse Faden (interpretata dall’attrice Courtney Hope), il nuovo direttore del Federal Bureau of Control. A lei spetterà il compito non facile di ripristinare l’ordine e riconquistare il controllo.

Questa esperienza in stile sandbox, sviluppata con il motore di gioco proprietario Northlight, sfida i giocatori a trovare un equilibrio.  Ed a padroneggiare al meglio una combinazione di abilità soprannaturali, loadout personalizzabili e ambienti mutevoli e distruttibili.  Tutto questo mentre cercheranno di farsi strada nel misterioso, profondo universo di gioco.

Il gioco, come detto, uscirà martedì 27 agosto su PlayStation 4 e Xbox One, sia in versione retail che in formato digitale, in contemporanea al lancio del formato Pc sullo store di Epic Games.

É possibile provare il gioco in anteprima alla Gamescom, fino al 24 agosto.

STREAMING E SOLIDARIETÀ

Per celebrare il lancio del gioco, il publisher organizzerà una live stream, martedì 27 agosto, dalle 17 alla 1 di notte. Lo streaming avrà lo scopo di raccogliere fondi per il St. Jude Children’s Hospital, un ospedale e una struttura di ricerca che lavora per cambiare il modo in cui affrontare, trattare e sconfigge il cancro infantile e altre malattie potenzialmente mortali.

Molti gli ospiti e le sorprese previste. Per assistere e fare donazioni, potete visitare questo sito.

L’articolo Control, ecco il trailer di lancio proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Control, ecco il trailer di lancio

In arrivo The Eternal Cylinder nel 2020

Nuova partnership editoriale tra Good Shepherd Entertainment (già autore di John Wick Hex, ne parliamo qui), ed Ace Team che hanno annunciato lo sviluppo di The Eternal Cylinder, previsto per il 2020. Questo ambizioso titolo indie di avventura open world survival sarà rilasciato su console e Pc, in esclusiva su Epic Games Store al momento del lancio.

Qui il trailer di annuncio ufficiale.

IL GIOCO

In The Eternal Cylinder, i giocatori controlleranno un gruppo di adorabili creature chiamate Trebhums, con le quali dovranno esplorare uno strano mondo alieno pieno di forme di vita esotiche, ambienti surreali. Dovranno inoltre fronteggiare la costante minaccia del Cylinder, una gigantesca struttura rotolante di origine antica che schiaccia tutto sul suo cammino.
Questo ecosistema unico nel suo genere sarà una terra enorme generata proceduralmente, con un’intelligenza artificiale animale unica, una distruzione del mondo in tempo reale, un’esplorazione organica e una progettazione di puzzle mirati a un gameplay capaci di garantire avventure sempre diverse.






I Trebhums del giocatore inizieranno nella parte più bassa della catena alimentare naturale, ma nutrendosi di varietà di flora e fauna specifiche potranno mutare ed evolversi, raggiungendo così nuovi attributi e capacità fisiche. Il gioco prevede la presenza di decine di mutazioni diverse, tra cui nuove abilità di spostamento come il volo o il nuoto destinate a raggiungere nuove aree, e sensi più sviluppati per aiutarsi con la risoluzione di enigmi e il superamento di sfide e pericoli.

Ogni Trebhum può avere mutazioni diverse, le quali non andranno a sostituire quelle già in possesso: in questo modo si potranno accumulare set di abilità in modo dinamico. Ogni mutazione finirà inoltre col cambiare l’aspetto fisico dei Trebhums, permettendo così di esplorare nuove combinazioni anche a livello estetico.

Per maggiori informazioni rimandiamo al sito ufficiale. Da li è possibile unirsi alla beta privata previo iscrizione.

Davide Viarengo

L’articolo In arrivo The Eternal Cylinder nel 2020 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di In arrivo The Eternal Cylinder nel 2020

Trine 3 si dirige su Switch a fine luglio

Trine 3: The Artifacts of Power, già disponibile su Pc, PS4 ed Xbox One, si dirige su Switch a fine mese. Frozenbyte ha confermato che l’action adventure in salsa fantasy, sarà disponibile sul Nintendo eShop dal 29 luglio, ossia da lunedì prossimo.

Inoltre, l’edizione retail (in cartuccia in questo caso) della raccolta “Trine Series 1-3” con i primi tre capitoli sarà disponibile in Nord America dal 20 settembre.

Ecco il trailer di lancio.

Trine 3: The Artifacts of Power sposta l’azione dal classico 2,5d dei primi due (fortunatissimi episodi), ad un 3d. Ovviamente si tratta sempre di un action platform con enigmi ambientali da risolvere e combattimenti da vincere.

I tre eroi cercano di restituire i loro straordinari doni all’Artefatto chiamato Trine, e così si immischiano con poteri oltre la loro comprensione: Trine si frantuma e un antico stregone senza cuore fugge. Con solo un artefatto rotto a guidarli, gli eroi devono cercare di riparare il danno che hanno causato … o il danno che potrebbe ancora essere fatto.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI



  • Vivete in un mondo da favola fatto di scenari mozzafiato e affrontate una miriade di enigmi basati sulla fisica, meravigliosi aggeggi, nemici pericolosi e creature incantevoli.
  • Tre personaggi giocabili, e come sempre troviamo Pontius il Cavaliere, Zoya la Ladra e Amadeus il Mago, ognuno con le proprie abilità e abilità uniche.
  • Esplorate 7 capitoli guidati dalla trama e 11 pagine perdute incentrate sulla risoluzione di enigmi e abilità.
  • Multigiocatore cooperativo online e locale per un massimo di tre giocatori.

Tra le altre caratteristiche, troviamo anche due annotazioni tecniche.

La prima è che il gioco girerà a 900p a 30 fotogrammi al secondo in modalità TV. Mentre in modalità portatile Trine 3 girerà a 720p a 30 fps.

Modalità cooperativa locale fino a tre giocatori ed online.

L’articolo Trine 3 si dirige su Switch a fine luglio proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Trine 3 si dirige su Switch a fine luglio

Horace fa il suo esordio su Steam

L’action adventure platform Horace fa il suo debutto odierno su Steam.  Puntuale come d’annuncio. Frutto del lavoro degli sviluppatori Paul HelmanSean Scaplehorn approda su Pc grazie all’etichetta 505 Games. Il prezzo del gioco è di 14,99 euro con uno sconto del 10% per la settimana di lancio per cui sarà possibile acquistarlo a 13,49 euro.

Ecco il trailer di lancio, buona visione.

Horace è un platform con caratteristiche ispirate al genere metroidvania che possono essere progressivamente sbloccate man mano che si avanza nella storia. Il titolo inviterà i giocatori a risolvere puzzle impegnativi e a sconfiggere fortissimi boss all’interno di una trama di gioco divertente e allo stesso tempo profonda ed emozionale.

Il gioco vuole insegnarci quanto sia importante non smettere mai di inseguire i propri sogni. Paul Helman lasciò il suo lavoro con l’idea di poter realizzare prima o poi il gioco a cui avrebbe da sempre voluto giocare.  Durante i sei anni successivi, Horace è stato sviluppato con l’obiettivo di combinare un vasto universo open-world con una parte narrativa importante, elementi del tutto atipici per il genere platform.

Ispirato alle più recenti produzioni indie e ai grandi classici molto amati dai fan del genere, Horace cerca di creare una connessione emotiva con il giocatore attraverso una narrazione profonda ed è ricco di imponenti cut-scene che danno a questo titolo un taglio decisamente cinematografico. Il titolo è anche disseminato di mini giochi, molti dei quali ispirati ai giochi classici della storia della cultura pop. Un lavoro fatto con il cuore e una produzione dalla cura artigianale che di sicuro delizierà tutti i fan dei giochi a 8 e 16 bit.

L’articolo Horace fa il suo esordio su Steam proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Horace fa il suo esordio su Steam

Darksiders III si espande col dlc Keepers of the Void

Nelle scorse ore Darksiders III si è arricchito di contenuti grazie al nuovo dlc Keepers of the Void, disponibile per Pc, PS4 ed Xbox One al prezzo di 12,99 euro.

In questo espansione realizzata da THQ Nordic e Gunfire Games, la nostra eroina Furia dovrà assolvere un incarico speciale affidatogli dal demone mercante Vuglrim: sconfiggere un’antica minaccia che incombe sui cavalieri nascosta tra i Varchi serpentini.

I muscoli saranno necessari ma non indispensabili in Darksiders III: Keepers of the Void perché davanti a voi si presenteranno numerosi e infernali enigmi da risolvere.

Vediamo il trailer di lancio del dlc.

La fatica verrà ripagata adeguatamente al termine di questa espansione con Furia che potrà finalmente indossare l’Abyssal Armor oltre che rinnovare l’arsenale con potenti armi. Qui la nostra recensione del gioco “liscio”.

La saga di Darksiders ha attraversato un lungo periodo storico dell’era moderna ed ha resistito alle travagliate vicende societarie grazie alla forza e alla creatività del team di sviluppo.

Uscito nel 2010 e ispirato all’Apocalisse raccontata nel libro della Rivelazione, il titolo rappresentava una novità sia per qualità grafica che per azione e divertimento. Sia Guerra, il primo cavaliere dell’apocalisse e successivamente il fratello Morte, nel secondo capitolo, hanno animato le serate degli amanti del genere hack ‘n’ slash.

Il brand ha rischiato di finire in una brutta situazione quando nel 2012 THQ portò i documenti in tribunale per dichiarare il fallimento. E come succede con il miele con le api, i cavalieri dell’Apocalisse erano molto appetitosi agli occhi di altri publisher.  Nell’aprile del 2013 Nordic Games, conosciuta come THQ Nordic dopo aver cambiato denominazione nel 2016, acquistò i diritti per la realizzazione e la distribuzione della serie.

Il franchise Darksiders, composto da tre capitoli principali, entro la fine dell’anno assisterà alla nascita di uno spin-off di matrice action-rpg, in cui tornerà il primo cavaliere dell’apocalisse, Guerra, e ne introdurrà un altro Conflitto, completando il roster dell’Apocalisse.

Dino C.






L’articolo Darksiders III si espande col dlc Keepers of the Void proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Darksiders III si espande col dlc Keepers of the Void

Teslagrad sarà giocabile su Switch dal 27 settembre

Tra non molto, anche gli appassionati potranno riscoprire i misteri e i segreti della Torre di Tesla, a lungo abbandonata.  Soedesco e Rain Games lanceranno  un’edizione fisica del videogioco rompicapo platform 2d, Teslagrad, per Switch, il 27 settembre.

Per i veri fan di Teslagrad, il publisher ha realizzato un pacchetto promozionale esclusivo, che sarà disponibile sul sito di Limited Run anche per PlayStation Vita. Abbiamo recensito il titolo diversi anni fa sia su Pc che su PS3 traendone ottime esperienze. Torna così un gioco interessante, ricco d’atmosfera ed in grado di offrire una buona sfida.

Vediamo la clip. Buona visione.

I CONTENUTI

Il pacchetto promozionale comprende:

  • Il gioco di base per Switch o PlayStation Vita, con una cover art esclusiva.
  • Una custodia in metallo di qualità superiore, di colore rosso per Switch e di colore blu per PS Vita.
  • Un artbook con disegni fatti a mano tratti dal gioco, tra cui una concept art mai vista prima.
  • Una scheda delle istruzioni con dei consigli utili per il gioco.
  • Una spilla iconica con il personaggio principale, Teslakid.
  • Un portachiavi unico con il simbolo di Teslagrad.

SU TESLAGRAD

Teslagrad è un platformer 2d ricco di enigmi ed azione, dove magnetismo e vari poteri elettromagnetici sono l’elemento chiave per scoprire i segreti che si celano nella Torre di Tesla. I giocatori otterranno nuove abilità per esplorare un vasto mondo non-lineare con oltre 100 ambientazioni disegnate a mano, in una versione steampunk dell’Europa dell’Ottocento.

Gli appassionati dovranno aiutare un ragazzino che si trova improvvisamente coinvolto in un’antica cospirazione ormai dimenticata, coinvolgendo il dispotico re che per anni ha governato la nazione con un pugno di ferro.
Si immergeranno in un’avventura dai toni fantastici, ricca di atmosfera e narrata senza dialoghi. Armati con l’antica tecnologia da Teslamante, l’ingenuità e la creatività con il destino che è nascosto nella decrepita Torre di Tesla e oltre.

L’articolo Teslagrad sarà giocabile su Switch dal 27 settembre proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Teslagrad sarà giocabile su Switch dal 27 settembre

Sea of Solitude, il viaggio inizia oggi

Spiegate le vele e salpate per un mondo affascinante e inquietante per scontrarvi con i vostri mostri. Sea of Solitude è disponibile (come da annuncio) da oggi in digitale su Pc (via Origin), PS4 ed Xbox One. Lo rende noto il publisher Electronic Arts.

I giocatori partiranno per questo viaggio nei panni di Kay, una giovane donna che lotta per superare la propria solitudine interiore in una misteriosa ambientazione sommersa. Questo racconto personale porta i giocatori in un mondo che è stato plasmato dalla solitudine, ma che può essere rigenerato dalla speranza.

Ecco il trailer di lancio.

Mostri unici e terrificanti popolano questo mondo, ognuno di essi con una storia da raccontare. Kay deve imparare da queste storie e da sé stessa per riuscire a liberare il mondo dai ricordi che lo contaminano. Ambientazioni dinamiche, trasmesse con uno stile visivo sorprendente, riflettono le emozioni dei personaggi. Attraverso il suo viaggio, Kay riporta pian piano il sole nell’oscuro, burrascoso e metaforico mondo che la circonda.

Sea of Solitude è un altro titolo innovativo che si aggiunge al programma EA Originals, sviluppato da Jo-Mei Games, uno studio indipendente di 12 persone di stanza a Berlino, Germania. La narrazione di questa avventura, che si prefigge di rendere l’esperienza di gioco indimenticabile, è ispirata dalle esperienze personali di solitudine del team di progettazione.

Cornelia Geppert, CEO di Jo-Mei, ha detto:

Sea of Solitude è focalizzato sull’essenza della solitudine e tocca le corde più emozionali dei videogiocatori essendo un riflesso della loro stessa realtà. È sicuramente uno dei progetti più intimi e emozionanti che mi sia capitato di creare, venuto alla luce in uno dei momenti più particolari della mia vitaLa caratterizzazione dei personaggi secondo le loro emozioni è stata una sfida personale molto profonda per il nostro team e siamo sicuri lo sarà anche l’esperienza che presto i videogiocatori vivranno insieme a Kay, in una storia alla scoperta di sé stessi.

L’articolo Sea of Solitude, il viaggio inizia oggi proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Sea of Solitude, il viaggio inizia oggi

A.O.T. 2: Final Battle è disponibile

Debutta oggi A.O.T. 2: Final Battle. Lo rende noto Koei Tecmo Europe. L’action game basato sul fenomeno anime mondiale “Attack on Titan”, è ora disponibile.

I giocatori sono invitati ad equipaggiare il loro Omni-Directional Mobility gear e ad unirsi alla battaglia contro i devastanti Titani su Steam, PS4, Xbox One e Switch.

L’annuncio è accompagnato dal trailer di lancio. Buona visione.

A.O.T. 2: Final Battle offre nuove modalità di gioco che permettono agli appassionati di immergersi nella storia della Stagione 3 dell’anime e di gestire il proprio reggimento per reclamare la terra dai Titani.

Nella modalità Character Episode, i giocatori possono seguire la trama attraverso tre diverse linee temporali: quella dello Scout Regiment, del 104th Cadet Corps, e quella dei Warriors, in modo da poter assistere ai punti chiave della trama attraverso gli occhi dei diversi personaggi.

In modalità Territory Recovery, gli aspiranti comandanti possono creare il loro dream team, usando uno qualsiasi degli oltre 40 personaggi giocabili presenti. Una rosa molto variegata per spingersi al di fuori dalle mura e lottare per riconquistare la terra per l’umanità.

Gli Scout possono fare riferimento a una vasta gamma di equipaggiamenti per affrontare i Titani. Lo Slashing Gear permette di utilizzare le lame per infliggere danni alle diverse parti del corpo dei Titani. Chi preferisce gli attacchi a lunga distanza può invece equipaggiare il mortale Shooting Gear con due pistole che infliggono danni da fuoco rapido. Inoltre gli Scout possono fare riferimento anche alla Thunder Spear e alla Gatling Gun.









I giocatori pronti a unirsi alla lotta in A.O.T. 2: Final Battle possono ancora ottenere una varietà di bonus.

Acquistando il gioco, in versione fisica o digitale, su qualsiasi piattaforma entro il primo mese di lancio, permetterà di sbloccare il costume “Queen Historia” per Christa, “Young Male Coat” per Kenny, “Plain Clothes (Underground City)” per Levi e il costume “One-piece Dress” per Mikasa.

Per poterli riscattare basta solo visitare il negozio digitale della rispettiva piattaforma e riscattare i bonus gratuiti entro fine luglio.

A.O.T. 2: Final Battle sarà disponibile come avventura standalone per i fan che hanno già acquistato A.O.T.2 (in modo da poter iniziare la battaglia direttamente dalla Stagione 3) o come gioco completo per tutti coloro che non hanno mai giocato al precedente titolo e che vogliono partire dal principio.

L’articolo A.O.T. 2: Final Battle è disponibile proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di A.O.T. 2: Final Battle è disponibile

Elden Ring è il nuovo gioco di From Software e George R.R. Martin

Si chiama Elden Ring ed è il nuovo gioco in via di sviluppo da From Software in collaborazione con lo scrittore George R.R. Martin (Le Cronache del Giaccio e del Fuoco, Trono di Spade).

Lo apprendiamo da un leak su tutta la line-up di Bandai Namco per l’E3 2019 apparso nella notte italiana. PCGamer mostra anche il logo del gioco che vi proponiamo a conclusione di questo articolo.

Da quello che è emerso, dovremmo avere conferma molto presto, si tratta di un action RPG a sfondo Fantasy in arrivo “presto” per Pc, PS4 ed Xbox One. L’ambientazione sarebbe creata da Hidetaka Miyazaki (serie Dark Souls, Armored Core, Sekiro: Shadows Die Twice) e da George R.R. Martin.

Secondo quanto appreso dal web nelle scorse ore, Elden Ring è “il gioco di From Software più ampio di sempre”. Domani sera, alle 22, dovremmo avere delle notizie ufficiali in occasione della conferenza Xbox per l’E3 2019.

Questa, infine, un estratto della descrizione postata da 4Chan e riportata da PCGamer.

ELDEN RING, sviluppato da FromSoftware, Inc. e Bandai Namco Entertainment Inc., è un’avventura fantasy-RPG ambientata in un mondo creato da Hidetaka Miyazaki – creatore della serie di videogiochi DARK SOULS; e George R.R. Martin – autore della serie fantasy più venduta del New York Times, A Song of Ice and Fire.
Il pericolo e la scoperta si nascondono dietro ogni angolo nel più grande gioco di FromSoftware fino ad oggi.

L’articolo Elden Ring è il nuovo gioco di From Software e George R.R. Martin proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Elden Ring è il nuovo gioco di From Software e George R.R. Martin

Assassin’s Creed III Remasterd è disponibile su Switch

Ubisoft annuncia che Assassin’s Creed  III Remastered, comprensivo di AC Liberation Remastered, è ora disponibile per Switch. Questa versione del titolo include tutti i dlc dell’originale: Missioni di Benedict Arnold, Segreti Nascosti e La tirannia di re Washington.

Sviluppato da Ubisoft Chengdu e Ubisoft Barcelona, Assassin’s Creed III Remastered sfrutta le caratteristiche della console ibrida di Nintendo con l’aggiunta di nuovi controlli touch, un sistema di mira che sfrutta i sensori di movimento della console, un HUD ottimizzato e l’HD rumble. In aggiunta, le meccaniche di gioco e le ergonomiche sono state migliorate per garantire un’esperienza ottimale.

I  giocatori potranno rivivere la Rivoluzione Americana nei panni di Connor, il guerriero di padre britannico e di madre nativo-americana. Mentre la sanguinosa rivoluzione si avvicina, il clan del protagonista viene minacciato da un gruppo di potenti il cui scopo è fermare la rivoluzione americana e prendere il controllo delle tredici colonie. Questa versione include Assassin’s Creed Liberation Remastered, un’avventura che racconta il viaggio di Aveline dalle affollate strade di New Orleans alle paludi maledette dal vodoo, fino alle antiche rovine Maya.

L’articolo Assassin’s Creed III Remasterd è disponibile su Switch proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Assassin’s Creed III Remasterd è disponibile su Switch

Unruly Heroes arriva a fine mese su PS4

Magic Design Studios annuncia che il suo platform d’azione Unruly Heroes arriverà su PlayStation 4 il prossimo 28 maggio. Questa includerà l’aggiornamento Challenge.

Questo aggiornamento sarà disponibile su  Switch, Xbox One e Pc in un secondo momento.

Ambientato sullo sfondo di uno dei più amati racconti popolari cinesi, The Legend of the Monkey King, Unruly Heroes mette il giocatore nei panni degli eroi: Wukong the Monkey King, Sanzang the Sleepy Monk, Kihong the Greedy Pig, Sandmonk the Sensitive Brute. Mentre viaggiano attraverso un bellissimo mondo disegnato a mano che affronta un’orda di nemici in continua crescita e impegnativi puzzle platform.

Vediamo il trailer di lancio. Buona visione.

Unruly Heroes ha un sistema di combattimento semplice da imparare, difficile da padroneggiare su tutti e quattro i personaggi giocabili, un gameplay in continua evoluzione e sorprese in abbondanza.

Con un background nello sviluppo di giochi tripla A, film, animazione e TV, il team di Magic Design Studios porta una ricchezza di talento, visione e abilità artistica a Unruly Heroes che traspare in ogni area, dallo stile artistico al character design, al combattimento e all’animazione.

Oltre a sembrare semplicemente bello e a raccontare una storia incredibile, il team di sviluppo si è proposto di portare una nuova versione del genere di piattaforma d’azione.

I giocatori PlayStation 4 che intraprendono un viaggio con Unruly Heroes saranno i primi a sperimentare il nuovissimo contenuto del Challenge Update che introdurrà due nuove modalità alla difficoltà, skin di personaggi aggiuntivi e una modalità foto oltre ad una serie di opzioni di gioco e controlli.









L’articolo Unruly Heroes arriva a fine mese su PS4 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Unruly Heroes arriva a fine mese su PS4

Days Gone, Recensione

Days Gone è uno dei progetti su cui Sony punta di più in questa stagione. Un’esclusiva ambiziosa, che nel corso dell’ultimo anno di sviluppo in particolare, ha subito dei cambiamenti e ricevuto diversi trattamenti strutturali utili, secondo gli sviluppatori, a donargli una personalità ben definita e meno “generica” rispetto a quanto realizzato fino a quel momento.

Anche perché in un mercato così concorrenziale come quello delle avventure a mondo aperto e con tematiche ormai abusate come quelle post-apocalittiche, il nuovo progetto di Bend Studio deve mettercela tutta per farsi notare, valorizzando al meglio quelle caratteristiche, dalla storia al sistema di missioni ai contenuti secondari dell’open world, sui quali si basa spesso parte del divertimento a lungo termine di questa tipologia di produzioni. Ebbene, se c’è riuscito lo scoprirete leggendo le prossime righe.

PANDEMIA MORTALE

In Days Gone il videogiocatore viene catapultato in un mondo post-apocalittico due anni dopo una terribile pandemia che ha decimato la popolazione mondiale trasformando molti dei sopravvissuti in creature estremamente aggressive e violente chiamate “freakers”.

Ne esistono di vari tipi, e ciascuno di loro ha nel gioco comportamenti ed esigenze differenti che variano a seconda del tempo, della posizione e perfino dell’ora del giorno e della notte: ci sono momenti in cui hanno bisogno di nutrirsi, di dormire, di bere, altri in cui vanno a caccia, e così via. Non a caso, come vedremo più avanti, i cambiamenti climatici, quelli stagionali e il ciclo giorno/notte hanno un loro peso all’interno delle dinamiche di gioco.

In questo contesto si svolgono le vicende del protagonista, Deacon St. John, un biker che cerca giornalmente una ragione per continuare a vivere. Deacon, infatti, non ritiene di essere fortunato per essere ancora vivo, ma solo di non essersi trasformato in uno di “quei cosi” inferociti che vagano per il mondo. In fondo tipi come lui restano convinti che quando arriva la fine dei tempi forse è meglio morire subito ed evitarsi la tortura di dover sopravvivere ancora un altro giorno fra stenti e dolori. E tra i ricordi. I terribili ricordi di chi non ce l’ha fatta e non c’è più, come la moglie Sarah, sparita nel nulla dopo l’evaquazione da Farewaell, in Oregon, operata dalla N.E.R.O. (National Emergency Response Organization) e probabilmente morta.

Viva però nelle memorie del marito, che magari esplodono prepotentemente nella sua testa nei momenti più disparati, nel silenzio della notte, davanti a un oggetto particolarmente caro, come un anello, oppure all’immagine di una pubblicità che emerge parzialmente da sotto un cumulo di detriti.

Là, dove un tempo sorgeva un quartiere brulicante di attività commerciali, e dove ora si sentono solo i lamenti lontani di creature che non sono più umane, che come bestie affamate si aggirano tra le ombre in cerca delle loro vittime. Nel frattempo, però, in tanti provano a resistere e vivere, anche a costo di rischiare la vita. La violenza è, volente o nolente, la compagna di vita di ogni sopravvissuto all’olocausto. Ma lo è, salvo rare eccezioni come nel caso di individui dall’indole sadica, per necessità, disperazione. Di fatto non è mai gratuita, ma quasi sempre “giustificata” o perlomeno motivata dagli eventi.

SOPRAVVIVERE IN UN MONDO OSTILE

Days Gone è quindi un gioco di sopravvivenza a tutti gli effetti, dove fra i resti della civiltà quasi scomparsa il giocatore deve raccogliere le risorse che gli servono per andare avanti, recuperando dalle macerie materiale appartenuto ai tanti sfortunati individui morti prima, durante e dopo l’infezione iniziale, o direttamente da quei superstiti pronti a loro volta a depredarlo.

Medicinali, batterie, contenitori per l’acqua, proiettili, benzina e pezzi di ricambio per la moto, giusto per fare degli esempi, sono utili per il protagonista per risolvere eventuali mancanze nelle proprie scorte, oppure come “moneta” di scambio da barattare con altri sopravvissuti. Questi, tra l’altro, possono perfino commissionargli degli incarichi in cambio di qualche ricompensa. Da questo punto di vista il titolo di Bend Studio propone diverse missioni facoltative che servono tra l’altro pure per spezzare il ritmo della campagna principale, oltre che per approfondire la conoscenza del territorio e degli eventi catastrofici che lo hanno riguardato insieme ai suoi abitanti.

Ma svolgere determinati compiti non è impresa facile considerate le terribili minacce che infestano la mappa. Per difendersi dai nemici e sopravvivere è quindi necessario saper sfruttare a dovere di volta in volta le armi a disposizione, molte delle quali sono improvvisate, come tubi di ferro, bastoni, molotov. Ma anche lo scenario e la sua conformazione hanno una loro utilità, visto che studiandone la struttura è possibile approntare delle tattiche che tengono ovviamente conto del numero e della tipologia degli avversari.

Chiaro che una cosa, almeno sulla carta, è affrontare qualche sprovveduto sopravvissuto, un altro avere a che fare con delinquenti o ex militari super addestrati (nonostante la loro IA non brilli per acume). Allo stesso modo, un conto è vedersela con un paio di lupi mutati o un’orda composta da una manciata di infetti, un’altra con un enorme grizzly o un centinaio e più di creature. In questi ultimi casi bisogna pianificare un minimo di strategia, magari preparando delle trappole e studiando dei modi per attirarli in luoghi dove poi può risultare più semplice eliminarli.

Nel caso di un’orda, per esempio, l’ideale può essere una stretta gola dove incanalarla, così da costringere gli infetti ad avanzare due o tre alla volta e ucciderli facilmente. Oppure all’interno del letto di un torrente in secca o una fossa, dove seppellirli col fango, con un blocco di tronchi lanciati dall’alto o bruciarli con la benzina e il fuoco. L’orda di freaks è rappresentata i questi casi da una barra in alto nello schermo che indica approssimativamente il numero di mostri che la compongono: riducendone pian piano la quantità sul campo, decresce anche il numero sull’indicatore, fino ad eliminarli del tutto. Questi sono tra i momenti meglio riusciti di Days Gone: attimi di pura adrenalina con centinaia di nemici contemporaneamente sullo schermo, la tensione che sale e la paura che una trappola esplosiva faccia cilecca o la si attivi troppo tardi.

UNA MOTO PER AMICA

L’esperienza di avere a che fare con un numero elevato di nemici è particolarmente impegnativa, nonostante la possibilità di sfruttare, come scritto prima, alcuni elementi dello scenario. Barili e cisterne esplosive, armi di diversa fattura e potenza, trappole, Deacon può ricorrere a parecchi sistemi per resistere alla mandria di creature ed eliminarla.
Ha a disposizione perfino una sorta di ralenti dell’azione in relazione all’arma equipaggiata, che è attivabile con L2 e permette di liberarsi dei nemici più vicini ottenendo qualche secondo prezioso per spostarsi o guadagnare terreno. In questi casi, dopo aver iniziato lo scontro a fuoco, tutto diventa un adrenalinico girotondo continuo, dove il personaggio corre inseguito dagli infetti, si volta per abbatterne qualcuno, poi rotola, riprende a scappare, piazzare esplosivi e di nuovo via. Tattica e riflessi sono quindi gli elementi chiave di questi momenti del gioco, al pari del loot che rappresenta un fattore decisivo nell’ottica del gameplay.

In ogni caso, meglio tenere a portata di mano la fidata moto. Questo mezzo, infatti, non ha solo una funzione prettamente estetica, legata alla figura del protagonista, ma riveste un ruolo importante all’interno delle dinamiche di gioco. La fidata due ruote di Deacon, infatti, è utilissima per svolgere decine di compiti, compreso esplorare le vaste mappe dell’Oregon, evadere rapidamente da situazioni rischiose o “caricare” i nemici. Non a caso viene trattata dal gioco quasi fosse un personaggio.

La moto può infatti evolvere, essere migliorata attraverso tutta una serie di elementi sbloccabili o recuperabili in gioco e dopo equipaggiabili. Rivolgendosi a un meccanico in uno dei diversi avamposti umani dove sopravvive ancora qualche barlume di civiltà, si possono potenziare le capacità del serbatoio e quelle del motore, oppure le forcelle e il telaio per renderle più resistenti, e così via. A patto però di avere i giusti pezzi di ricambio o il materiale necessario per costruirli, oltre a un buon livello di “fiducia” nei confronti del tecnico. La fiducia è infatti importante in Days Gone, visto che ottenerne un livello avanzato da certi individui permette al giocatore di instaurare rapporti migliori e quindi ricevere in cambio particolari bonus, come sconti nei negozi, supporto logistico e, nel caso dei meccanici, l’accesso a migliorie più avanzate per la moto.

TRA LUCI E OMBRE

La fiducia si acquisisce (e incrementa) svolgendo tutta una serie di azioni favorevoli ai personaggi non giocanti con cui si entra in contatto.
Spesso portando a termine delle missioni secondarie assegnate proprio da loro a Deacon di cui accennavamo all’inizio dell’articolo. Queste sono abbastanza variegate e generalmente, come per gli incarichi principali, lasciano una certa libertà di approccio all’utente che può, quindi, agire anche in maniera silenziosa, muovendosi nell’ombra per sorprendere i nemici alle spalle.

Da questo punto di vista le meccaniche stealth funzionano piuttosto bene e si fanno preferire a quelle più dinamiche. Non che i momenti più action siano deludenti, anzi, il sistema di sparatorie funziona abbastanza bene e si fa apprezzare per il senso di pesantezza e realismo delle varie armi, ma muoversi furtivamente dà a nostro parere più soddisfazioni. Inoltre consente di sprecare meno risorse in termini di proiettili e medicinali, se giocate bene. In questa fase Deacon può ricorrere a un binocolo, utile per individuare e marcare i movimenti dei nemici, che poi restano ben visibili sulla mappa in basso a destra dello schermo, e ad alcuni diversivi richiamabili, come tutte le armi e gli oggetti a disposizione, tramite una comoda interfaccia grafica a ruota.

Lanciare una pietra per distrarre una guardia o una creatura, attivare un megafono per richiamarli via da un determinato luogo o provocare una piccola esplosione a distanza per lo stesso scopo sono solo alcune delle cose che il gioco permette di fare in tal senso. Magari contando su un orario specifico o un momento della stagione particolare, per “coprire” i propri spostamenti sfruttando anche i fenomeni naturali

Days Gone è un open world tecnicamente molto elaborato, con orde di creature che si muovono in tempo reale in un mondo di gioco ottimamente riprodotto, ricco di flora e fauna, col ciclo giorno e notte, come scritto prima, e un ambiente che si modifica al passaggio di un temporale o di una mandria di mostri. Dove la neve scende copiosa in tempo reale per ricoprire in maniera naturale i boschi e gli edifici che compongono la mappa, le luci e il design delle aree restituiscono scorci spesso suggestivi e i personaggi sono riprodotti con una certa cura. Ma forse anche per questa sua grandezza e ricerca di realismo, ha creato qualche problema di ottimizzazione ai ragazzi di Bend Studios, prestando il fianco a diversi bug e ad alcune critiche.

Days Gone è, infatti, martoriato da alcuni problemi sia generali che strutturali. Innanzitutto, nonostante siano già state rilasciate delle patch (noi abbiamo giocato prima e dopo la 1.3), il titolo presenta dei bug fastidiosi come saltuari freeze, missioni che non si concludono malgrado si siano soddisfatte tutte le richieste dell’incarico, e glitch vari.

Questi ultimi non pregiudicano la fruibilità del gioco, tranne quando vengono fuori in un momento clou dell’avventura, ma stonano in una produzione di questo livello. Poi la storia, seppur capace di intrattenere il giocatore per lunghi tratti grazie anche alla personalità del suo protagonista, manca di mordente e non riesce a spiccare il volo per distinguersi dalla massa, né a coinvolgere emotivamente più di tanto, come avviene per esempio in The Last of Us. Da questo punto di vista il gioco di Naughty Dog, volente o nolente pietra di paragone per il genere, è inarrivabile. In termini di giocabilità, invece, certe missioni alla lunga risultano ripetitive, così come simili tra loro diventano dopo un po’ le sessioni legate allo sterminio delle orde di freaks. Cambiano magari gli ambienti e le armi utilizzate per lo scopo, ma una volta capito come sfruttare a dovere trappole e terreno, in linea di massima si finisce sempre per fare le stesse cose.




COMMENTO FINALE

Come abbiamo scritto nell’introduzione, in un mercato così concorrenziale come quello delle avventure a mondo aperto e con un’ambientazione ormai abusata, il nuovo progetto di Bend Studio doveva mettercela tutta per farsi notare, dotandosi di una personalità ben definita tale da valorizzare al meglio le sue caratteristiche. Ebbene, l’obiettivo è stato raggiunto a metà: da un lato abbiamo infatti una produzione che propone uno scenario a mondo aperto ben ricostruito sia dal punto di vista visivo che “naturale”, con un ottimo ciclo giorno/notte, le condizioni meteo variabili e una natura e una fauna che si trasformano proprio in funzione di ciò che accade loro intorno. Allo stesso modo ci sono piaciuti il personaggio di Deacon, l’idea delle mandrie di creature con centinaia di nemici contemporaneamente sullo schermo, e le meccaniche stealth.

Dall’altro non ci hanno convinto un’intelligenza artificiale poco rifinita, una trama che va avanti tra alti e bassi senza mai coinvolgere emotivamente più di tanto, e alcune fasi dell’avventura che si ripetono diventando alla lunga noiosette, che unite a qualche bug di troppo, ne pregiudicano in buona parte una valutazione che resta sì positiva, ma parecchio al di sotto delle aspettative. Insomma, a conti fatti Days Gone non riesce a esprimere le sue tante potenzialità all’interno di un genere le cui tematiche sono state viste e riviste su praticamente tutti i media, anche se siamo certi che da queste basi Sony Bend Studios potrebbe trarre gli spunti giusti per ottimizzare il prodotto con futuri update ed evitare di ripetere certi errori in un eventuale Days Gone 2.

L’articolo Days Gone, Recensione proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Days Gone, Recensione

Katana Zero esordisce ora su Pc e Switch

Askiisoft e Devolver Digital hanno lanciato Katana Zero su Pc e Switch. Il titolo vuole essere un elegante neo-noir platform ricco d’azione con combattimenti feroci e morte istantanea.

Tagliate, frastagliate e manipolate il tempo per svelare il passato del protagonista. Katana Zero utilizza un design dei dialoghi radicale per fornire deviazioni sottili e sorprendenti al percorso narrativo basato non solo su ciò che l’eroe dice agli altri, ma quando lo dice o interrompe la conversazione. Il titolo segue la misteriosa storia di uno spadaccino solitario che affronta una storia oscurata e sfida i giocatori a navigare la storia attraverso un narratore inaffidabile e una realtà sempre più inaffidabile.

Ecco il trailer di lancio.















L’articolo Katana Zero esordisce ora su Pc e Switch proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Katana Zero esordisce ora su Pc e Switch

Trine Ultimate Collection, panoramica video

Modus Games ha pubblicato una video anteprima di Trine: Ultimate Collection. Si tratta di un bundle completo della serie action adventure in arrivo su Pc, PS4 ed Xbox One.

La raccolta includerà anche Trine 4: The Nightmare Prince oltre, naturalmente a Trine, Trine 2 e Trine: 3: The Artifact’s of Power.

Gli avventurieri che recuperano la compilation nei negozi riceveranno un sacco di bonus, inclusa una mappa del mondo e un libro artistico digitale con i dettagli delle scene fantastiche tratte da Trine 4: The Nightmare Prince, così come la colonna sonora digitale dell’intera serie Trine. Per chi ha poco spazio sugli scaffali, è possibile trovare Trine: Ultimate Collection nel negozio della propria piattaforma digitale. Chi effettua il pre-ordine otterrà anche un contenuto bonus all’interno del gioco.

Ecco la clip, lunga un minuto e 19 secondi. Buona visione.

L’articolo Trine Ultimate Collection, panoramica video proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Trine Ultimate Collection, panoramica video

Paper Beast è il nuovo gioco di Eri Chahi

Eric Chahi, proprio lui, l’autore di Another World e From Dust, ha svelato poco fa il suo nuovo gioco. Si chiama Paper Beast ed è in sviluppo per PlayStation VR. Si tratta di un titolo avvezzo all’esplorazione sviluppato dal nuovo studio indipendente, Pixel Reef, fondato da Chahi. Il gioco arriverà nell’anno in corso.

Paper Beast vede gli appassionati in un inesplorato mondo artificiale in cui si formano legati delicati con creature emozionanti.

Ecco il trailer di presentazione.

Il gioco permette di scoprire un mondo virtuale dove gli ambienti e gli eccentrici animali si sono evoluti dal codice perduto e dai dati dimenticati. Seguendo una narrazione non parlata, i giocatori interagiranno con una fauna affascinante che adatta il suo comportamento alle azioni degli utenti. Paper Beast vuole essere una fusione poetica di tecnologia VR ed esperienze di gameplay coinvolgenti con un profondo sistema di simulazione al suo interno.

Eric Chahi, autore del gioco, ha detto:

Siamo entusiasti di rivelarti Paper Beast. Con questo nuovo gioco, volevamo creare un ecosistema completo, nato dai confini nascosti dei big data. I giocatori saranno i nostri esploratori intraprendendo un viaggio creativo attraverso gli spettacoli di un mondo vergine. Con il fantastico team del mio nuovo studio Pixel Reef, abbiamo trovato la libertà creativa di approfondire davvero e utilizzare la tecnologia più recente per raccontare la storia di Paper Beast. Non vediamo l’ora di condividere il nostro gioco.





L’articolo Paper Beast è il nuovo gioco di Eri Chahi proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Paper Beast è il nuovo gioco di Eri Chahi