Archivi categoria: Xbox One

Auto Added by WPeMatico

The Evil Within 2, Bethesda ci parla della creazione di Union

La creazione di Union in The Evil Within 2 è protagonista di un nuovo approfondimento di Bethesda sul gioco che debutterà venerdì 13 ottobre su Pc, PS4 ed Xbox One.

Un focus molto intenso sulla ambientazione del nuovo capitolo del survival horror che ha ben impressionato.

The Evil Within 2 trasporta gli appassionati in un mondo pieno di orrori inimmaginabili, in cui la morte e lo smembramento vi attendono dietro ogni angolo. Ma non è sempre stato così. Ciò che inizialmente doveva essere un ambiente idilliaco è stato trasformato in una visione distorta di una cittadina americana.

Questo è successo perché l’intera cittadina di Union è stata creata nello STEM usando una mente pura e incontaminata come base (o Nucleo): Lily, la figlia di Sebastian Castellanos. Ma quando Lily scompare nello STEM, il mondo virtuale perde il suo Nucleo e la distruzione ha così inizio. Toccherà a Sebastian trovare sua figlia e portarla fuori dallo STEM, prima che il sistema collassi mentre sono al suo interno.

Sebastian riesce ancora a vedere i resti della Union originale: case pittoresche allineate lungo strade semplici, un piccolo ristorante, un’autofficina, un centro informazioni, una chiesetta, un negozio di alimentari… luoghi normali di una cittadina tranquilla. Ma anche prima della scomparsa di Lily, Union necessitava di manutenzione: semplici lavoretti come ritinteggiare le tavole di legno sverniciate delle case. L’aspetto di Union era intenzionale fino al minimo dettaglio. Persino il leggero stato di usura era voluto dalla Mobius.

“Le persone inserite nello STEM devono restare attive perché il dispositivo possa funzionare –  spiega il direttore gioco John Johanas – perciò la Mobius ha optato per un tipico stile americano leggermente dismesso. È per questa ragione che Union non ha un aspetto splendente e immacolato nemmeno prima che inizi a collassare. La necessità di manutenzione è ciò che mantiene le persone nello STEM motivate e attive”.

LA MENTE DI UN BAMBINO

TEW2_CreatingUnion_TooQuiet

Ma la Mobius non ha pensato solo a questi piccoli dettagli quando ha creato Union. Anche la decisione di usare Lily come Nucleo è basata sugli errori commessi in passato. Union era popolata di persone provenienti dal mondo reale, trasferite nella realtà creata dalla mente di Lily. La Mobius riteneva che solo la mente di un bambino potesse garantire la stabilità di un mondo del genere.

“Qualcuno con forti tendenze psicopatiche sarebbe in grado di distorcere il mondo per perseguire i propri scopi e desideri – afferma Johanas, riferendosi al mondo creato per il primo gioco – perciò il Nucleo di questo mondo doveva essere un bambino innocente e la figlia di Sebastian si è dimostrata la candidata ideale”.

Ma cosa succede se persone con “tendenze psicopatiche” riescono in qualche modo a entrare nello STEM? Non appena Lily scompare e il mondo resta senza Nucleo, il collasso ha inizio. E il collasso è esattamente ciò che ha spianato la strada a persone come Stefano e Theodore (di cui parleremo nelle prossime settimane) per creare i propri regni distorti usando Union come base.

“Sebastian dovrà affrontare nemici dalle personalità molto diverse tra loro, ognuno abbastanza potente da influenzare l’intero mondo virtuale – chiarisce l’autore Trent Haaga – Solo individui dalla forte personalità possono ottenere un tale controllo e ognuno di loro desidera acquisire ancora più potere nello STEM”.

Johanas prosegue:

“Union è una sorta di dominio neutrale che funge da base per ciò che il mondo dovrebbe essere. È stata creata usando la mente di Lily come Nucleo. La sua psiche è la colonna portante di questo mondo. Ora che è scomparsa, il mondo collassa, pezzo dopo pezzo. Individui come Stefano e Theodore approfittano di questo stato per creare i regni distorti che scoprirete nel corso del gioco”.

A CACCIA DI FANTASMI

TEW2_CreatingUnion_UnionCollapse

Il mondo stesso non è solo una tela bianca su cui gli antagonisti dipingono ciò che vogliono. È già pieno di storie e misteri nel momento in cui arrivate. Grazie al comunicatore di Sebastian e alle mappe molto grandi, potrete scoprire di più su ciò che vi circonda rivivendo gli avvenimenti del passato, ma ognuno di essi è legato a qualcosa di terribile che Sebastian dovrà combattere o affrontare ricorrendo alle sue abilità strategiche.

Gli sviluppatori di Tango hanno voluto inserire nel gioco la quantità giusta di eventi del genere, per costringere i giocatori a non abbassare la guardia e a desiderare di scoprire di più sull’ambiente di gioco.

“Quando si crea un mondo bisogna disseminare la mappa di eventi, in modo che raggiungendo un certo luogo venga innescata una determinata risposta del mondo di gioco – afferma il produttore esecutivo Shinji Mikami – quindi bisogna stabilire la quantità perfetta di eventi che generino il giusto livello di tensione per un gioco di questo genere. Non si sa quale sia la quantità giusta finché non si procede con la creazione. Si avvia una serie di cicli in cui si crea qualcosa, si prova, si perfeziona e si ricomincia da capo”.

Pochi eventi del genere e il mondo di gioco sembra vuoto. Troppi rischiano di sovraccaricare il giocatore creando una tensione costante senza fornire un attimo di respiro. Bisogna trovare il giusto equilibrio perché tali eventi abbiano l’impatto desiderato. Non sarete mai al sicuro a Union, ma gli eventi generano un tipo diverso di tensione rispetto a ciò che si prova esplorando un corridoio buio. Solitamente raccontano storie sul mondo di gioco che non avreste conosciuto ignorandoli (cosa che sarete assolutamente liberi di fare qualora preferiste seguire solo la missione principale).

“Esiste una missione secondaria che si incontra piuttosto presto nel gioco, quando si esce dal primo rifugio e si ha per la prima volta la possibilità di esplorare Union – dice l’autore Trent Haaga – rileverete un punto di risonanza sul comunicatore e ascolterete una conversazione del passato tra due soldati, che parlano di come tutto stia andando per il verso sbagliato. Potete seguire il segnale attraversando tutta la prima mappa, il che contribuisce in modo sostanziale ad apprendere ciò che la gente faceva quando Union ha iniziato a collassare. È un piccolo arco narrativo che potete seguire mentre esplorate la zona e rilevate altri segnali”.

Johanas aggiunge:

“Ognuno di questi segnali vi condurrà a un evento connesso, ma vi aiuteranno anche a esplorare la zona. Ascoltando i soldati parlare scoprirete di più su ciò che vi circonda, come i luoghi in cui trovare oggetti e risorse di cui potreste aver bisogno”.

TEW2_CreatingUnion_Wading

Questi eventi forniscono al giocatore delle ricompense. Nel caso dell’esempio di Haaga scoprirete di più sulla storia di Union e troverete dei rifornimenti. Vi sono poi eventi come la casa del flashback (di cui abbiamo già parlato) in cui non troverete risorse, ma vi immergerete in situazioni alienanti esplorando la fragile psiche di Sebastian.

“La casa del flashback è forse il mio evento preferito – conclude Johanas – è il punto esatto in cui abbiamo iniziato a sviluppare la meccanica del teletrasporto. Vedete due luoghi diversi alternarsi nel mondo di gioco mentre intorno a voi accadono cose incomprensibili e non riuscite a distinguere ciò che è reale da ciò che non lo è. Non sapete se siete davvero nel passato o in una realtà alternativa. Volevamo che l’esperienza fosse bizzarra e terrificante per il giocatore così come lo è per Sebastian. La casa del flashback è stata uno dei primi eventi sviluppati e ha stabilito il tono narrativo che abbiamo scelto per raccontare il trauma di Sebastian”.

Condividi questo articolo


L’articolo The Evil Within 2, Bethesda ci parla della creazione di Union sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Evil Within 2, Bethesda ci parla della creazione di Union

Battle Princess Madelyn, nuovo trailer

Torniamo a parlare dell’interessante Battle Princess Madelyn, action platform che si ispira chiaramente ai classici quali Ghouls n Ghosts. Casual Bit Games che sta sviluppando il gioco grazie all’ottima campagna Kickstarter ha confermato che il gioco arriverà su Pc, PS4, PS Vita, Xbox One, Nintendo Switch e Wii U entro il primo trimestre del 2018.

“Lo sviluppo del gioco procede su console come su Pc e gli appassionati del genere troveranno molte sorprese nella nostra storia epica ed affascinante e ad una serie di scontri emozionanti che si svilupperanno mentre si andrà avanti in Battle Princess Madelyn – sottolinea Christohper Obritsh, direttore creativo di Casual Bit Games – si sbloccheranno i poteri dei propri compagni di viaggio per distruggere il mago malvagio una volta per tutte. Madelyn (mia figlia) Daven, io ed il resto del team siamo molto orgogliosi di presentare il nostro primo teaser trailer. Volevamo mostrare un po’ di gameplay, alcune delle novità e piccoli pezzi della nostra sequenza animata d’apertura. Speriamo vi piaccia”.

Ruins2
Russia1
Russia2
Swamp1
Swamp2
Swamp3
treeboss1
treeboss2
UnderWaterCastle1
WitchBoss1
WitchBoss2
WitchesCave

CARATTERISTICHE

  • Modalità Storia che permette di esplorare il vasto mondo di Princess Madelyn – scoprite i segreti del regno.
  • Modalità Arcade con 10 livelli per un’azione vecchio stile – livelli disegnati specificatamente per un’azione rapida di stampo arcade.
  • Unitevi a Madelyn nella sua quest e nei suoi viaggio per aiutarla a diventare il cavaliere più forte per salvare la famiglia ed il regno dalle grinfie del male.
  • Una serie di armi da scegliere, ognuna con le proprie caratteristiche uniche modificate anche da tre tipi di armature che il giocatore può raccogliere durante l’azione.
  • Incontrate molti personaggi diversi
  • Un sacco di ghoul, demoni e boss da battere per salvare il mondo e diventare il più potente difensore del regno.

Anche se Battle Princess Madelyn propone una versione fittizia dell’Irlanda medievale, il gioco permette di viaggiare in altre parti del globo. La protagonista incontrerà gli altri sui nonni in una montagna innevata in Russia per salvare il loro villaggio o andrà a combattere orde di mostri in Spagna accanto ad un cameo molto speciale. Inoltre, affronterà una tappa in Italia ed una in Germania.

Durante la storia, Madelyn intraprenderà un viaggio alla scoperta di sé. Detto questo, vi lasciamo al teaser trailer. Qui invece, le nostre prime impressioni sulla Pre-Alpha.

 

Condividi questo articolo


L’articolo Battle Princess Madelyn, nuovo trailer sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Battle Princess Madelyn, nuovo trailer

Project Cars 2, trailer di lancio

Ci siamo. Gli appassionati dei racing possono ormai contare le ore che li separano dal debutto di Project Cars 2 che sarà disponibile a partire da domani (21 settembre) per Pc, PS4 ed Xbox One con le versioni disponibili pronte dal giorno dopo.

Project Cars 2, il sequel dell’ottimo titolo automobilistico sviluppato da Slightly Mad Studios e pubblicato da Bandai Namco, porta la serie e tutti i suoi fan in una nuova era di simulazioni motoristiche.

Con un enorme numero di tracciati, 29 serie ed oltre 180 vetture dei marchi più famosi, e quattro stagioni diverse con condizioni meteo in grado di variare l’aderenza in 140 rivoluzionari circuiti realistici, Project Cars 2 punta ad offrire tutta l’autenticità, la bellezza e la passione delle corse come mai prima d’ora.

Audi_R18_e-tron_Quattro_1505140972
Mercedes_AMG_A45_Rallycross_1505140976
Mercedes_AMG_GT3_1505140980
Mitsubishi_Lancer_EVO_VI_SVA_1505140984
Oreca_03_Nissan_1505140988

Per celebrare il lancio, è stato rilasciato un apposito trailer accompagnato dalle note di “Silence”, un brano universalmente riconosciuto come uno dei più grandi inni alla musica trance di tutti i tempi, ora rivisitato appositamente per il trailer di lancio da Rhys Fulber, cofondatore del gruppo di musica elettronica Delerium.

Abbassando il ritmo del brano a 100 BPM per evidenziare la splendida voce di Sarah McLachlan, Rhys Fulber ha creato un nuovo dub remix techno cinematografico di “Silence” per dare il benvenuto a Project Cars 2 che vuole essere il racing definitivo di questo 2017.

Spazio ora alla clip. Buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo Project Cars 2, trailer di lancio sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Project Cars 2, trailer di lancio

Final Fantasy XV, l’espansione online Comrades arriva ad ottobre

Comrades, ovvero la nuova espansione online di Final Fantasy XV arriverà a fine ottobre. Precisamente il 31 ottobre. Square Enix ha annunciato poco fa anche i primi dettagli.

Per la prima volta, i giocatori potranno crearsi il personaggio ed unirsi a tre amici per nuove missioni e battaglie epiche nella prima ed unica espansione online multiplayer dell’action gdr per PS4 ed Xbox One.
In Comrades, i giocatori dovranno indagare sulla scomparsa di Noctis dopo gli eventi del capitolo 13 del gioco principale. Ed avranno a disposizione dei poteri speciali della dinastia reale di Lucis, chiamati “doni sovrani”. Dovranno poi intraprendere una serie di missioni pensando a delle tattiche e formando una squadra equilibrata. Oltre alle missioni in multiplayer, per potenziare i personaggi sarà anche possibile giocare a missioni in single player.

Square Enix ha anche pubblicato un trailer con un nuovo brano, “Choosing Hope”, composto da Nobuo Uematsu e cantato dall’artista giapponese Emiko Suzuki. Eccolo, buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo Final Fantasy XV, l’espansione online Comrades arriva ad ottobre sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Final Fantasy XV, l’espansione online Comrades arriva ad ottobre

L’Ombra della Guerra, ecco la Tribù Mistica

Warner Bros ha lanciato un nuovo video su La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra per presentare la Tribù Mistica. Questa è una fazione di Orchi specializzati in magia nera, rituali e incantesimi antichi migliaia di anni.

Nel gioco gli Orchi appartengono a tribù, fatto che permette ai reggenti al comando di potenti fortezze di estendere la propria influenza su tutto il mondo aperto, fornendo così un ricco ecosistema di missioni, esplorazioni e dinamicità sociale grazie a Orchi di diverse culture, portati in vita dalla versione ampliata del sistema Nemesis. I guerrieri della Tribù Mistica sono validi quanto gli Orchi delle altre tribù, ma tutta Mordor teme le maledizioni e gli incantesimi che la Tribù Mistica sa lanciare invocando la magia nera dell’Oscuro Signore per tormentare i nemici.

Vi lasciamo al video ricordandovi che l’action gdr firmato Monolith debutterà il mese prossimo su Pc e console.

Condividi questo articolo


L’articolo L’Ombra della Guerra, ecco la Tribù Mistica sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di L’Ombra della Guerra, ecco la Tribù Mistica

Project Cars 2 ed i Driving Events di Mercedes-Benz

Per la prima volta nella storia di un racing, si potrà vivere l’emozione dei Driving Events di Mercedes-Benz. Questo grazie a Project Cars 2 che permetterà agli appassionati di mostrare le abilità sul circuito ufficiale dell’evento che si trova a Sorsele, nel nord della Svezia.

La speciale area dedicata all’allenamento che nella realtà si trova su un lago ghiacciato, è stata riprodotta nei minimi dettagli  nel nuovo titolo automobilistico sviluppato da Slightly Mad Studios su etichetta Bandai Namco Entertainment. Project CARS 2 sarà disponibile in Italia il 21 settembre (giovedì prossimo, ndr) su Pc, PlayStation 4 ed Xbox One (dal 22 settembre in digitale).

L’area ufficiale dei Driving Events è situata nei pressi del circolo polare artico. I circuiti di ghiaccio, sapientemente progettati dal famoso architetto Hermann Tilke, si estendono per oltre 15 Km attraverso un lago ghiacciato nella cittadina di Sorsele. Anno dopo anno, questo programma ben congegnato offre ai partecipanti il terreno ideale su cui allenarsi ad altissimi livelli in condizioni atmosferiche estreme e sotto la supervisione di professionisti esperti.
Ora, questa esperienza potrà essere vissuta in modo assolutamente realistico dai giocatori di Project Cars 2. Gli appassionati del gioco di tutto il mondo potranno vivere tutte le emozioni dei Driving Events di Mercedes-Benz in prima persona e a casa propria! Oltre al programma di allenamento su un lago ghiacciato, Mercedes-Benz è presente nel gioco con una serie composta da ben 13 auto diverse.

Mercedes_Benz_ProjectCARS2_02_1504702837
Mercedes_Benz_ProjectCARS2_06_1504702840
Mercedes_Benz_ProjectCARS2_07_1504702844
Mercedes_Benz_ProjectCARS2_09_1504702848
Mercedes_Benz_ProjectCARS2_10_1504702852

Per ricreare in modo realistico le sensazioni di guida e scivolamento sui circuiti ghiacciati, il team di Slightly Mad Studios ha lavorato duramente in stretta collaborazione con Mercedes-Benz e il team dei Driving Events.

Grazie alle visite in loco, alla partecipazione agli allenamenti su ghiaccio e neve, al processo di raccolta e analisi dei dati e ai consigli e suggerimenti offerti da istruttori e piloti dei Driving Events, è stato possibile riprodurre fedelmente i circuiti reali e le condizioni reali, sostenuti dalla fisica complessa dei veicoli e dalla potenza audiovisiva di Project CARS 2.

Questa combinazione tra gioco e realtà, guida reale e virtuale, viene inoltre svelata al pubblico in video e clip online che rappresentano l’elemento centrale delle campagne di co-promozione online di Mercedes-Benz, accompagnato ad altre attività social.

Condividi questo articolo


L’articolo Project Cars 2 ed i Driving Events di Mercedes-Benz sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Project Cars 2 ed i Driving Events di Mercedes-Benz

L’espansione Kamasylvia per Black Desert Online arriva il 27 settembre

PearlAybss Kakao Games hanno annunciato la data di lancio dell’attesa espansione Kamasylvia per l’mmorpg Black Desert Online, la quale verrà divisa in due parti: la prima verrà rilasciata il prossimo 27 settembre, mentre per la seconda non si ha ancora alcuna data certa – entrambe però si occuperanno di espandere il gioco senza costi aggiuntivi con una nuova regione e intrecci narrativi inediti.

Sono previsti, in particolare, nuovi contenuti sia principali che secondari destinati a gettare luce sul leggendario Albero Kamasylve, la cui storia sembrerebbe essere particolarmente importante per le classi Ranger e Dark Knight. I nuovi territori saranno formati principalmente da foreste elfiche situate a sud dell’Hexe Sanctuary, lungo una regione grande all’incirca quanto Calpheon.

Non sarà necessario alcun requisito di livello particolare per entrare, ma è comunque consigliata la presenza di un gruppo dato l’alto livello di alcuni nemici; e proprio ai gruppi sono dedicati alcuni dei nuovi contenuti, come l’Altare dell’Allenamento, portatore di una modalità sopravvivenza completamente inedita per Black Desert Online, ricca di sfida e ricompense sostanziali. Infine, giocando nella regione di Kamasylvia gli utenti potranno ottenere la speciale cavalcatura Arduanatt, un pegaso di grado 9. Vi lasciamo dunque con la visione del trailer dedicato qui in basso.

Condividi questo articolo


L’articolo L’espansione Kamasylvia per Black Desert Online arriva il 27 settembre sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di L’espansione Kamasylvia per Black Desert Online arriva il 27 settembre

Elite: Dangerous, l’aggiornamento The Return a breve

Elite: Dangerous sarà pubblicato il 26 settembre e si chiamerà The Return. A darne notizia è Polygon che ci offre anche i primi dettagli di questo update.

La novità più rilevante sarà la presenza di una nuova razza aliena. I pericolosi Thargoids apparsi per la prima volta nel gioco a gennaio (quando dei giocatori riportarono che venivano tolti dall’iperspazio e lasciati fluttuare alla deriva mentre una enorme nave a forma di fiore li analizzava contro la loro volontà).

Tra qualche giorno Frontier, il team di sviluppo, porterà delle importanti novità dal punto di vista della trama del gioco con The Return che è la patch 2.4. Ecco un interessante trailer. Buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo Elite: Dangerous, l’aggiornamento The Return a breve sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Elite: Dangerous, l’aggiornamento The Return a breve

Dettagli sui prossimi DLC di Friday the 13th: The Game

IllfonicGun Media hanno svelato – come riportato dal sito DualShockers.com – i loro futuri piani per i contenuti aggiuntivi di Friday the 13th: The Game, che verranno rilasciati nel corso dei prossimi mesi. In basso potete dunque osservare un’immagine con tutti i dettagli sui futuri DLC destinati alla pubblicazione.

Tale immagine è organizzata a mo’ di mappa, con i primi tre “checkpoint” già raggiunti – ovvero, i primi tre DLC sono già stati rilasciati; altri sette saranno disponibili entro Halloween (la zucca visibile sulla cartina), cinque prima di Natale (il fiocco di neve) e gli ultimi sei dopo questo periodo, lungo un arco di tempo ancora non specificato. Per le espansioni maggiori, invece, se ne parlerà dopo l’inverno – sono previste tra le altre cose una nuova mappa, una modalità di gioco inedita e nuove sfide per giocatore singolo.

Se siete interessati a saperne di più su Friday the 13th: The Game potete leggere proprio qui la nostra recensione del gioco.

Friday the 13th The Game

Condividi questo articolo


L’articolo Dettagli sui prossimi DLC di Friday the 13th: The Game sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Dettagli sui prossimi DLC di Friday the 13th: The Game

Inside+Limbo è disponibile, trailer di lancio

Playdead e 505 Games annunciano che Inside+Limbo Double Pack è disponibile in versione fisica per PS4 ed Xbox One. Il prezzo è di 29,99 euro ed include la versione integrale del famosissimo platform/puzzle 2d Inside assieme all’atrettanto famoso puzzle platform in bianco e nero, Limbo.

La confezione sarà arricchita da alcuni oggetti da collezione che includono un poster a tiratura limitata e una stampa esclusiva.

Limbo – il gioco che ha segnato lo straordinario debutto di Playdead nell’ormai lontano 2010 – si è aggiudicato numerosi premi e riconoscimenti dal suo lancio.  Le sue misteriose atmosfere in bianco e nero sono spesso state paragonate alla tradizione dei film noir e indicate come un chiaro esempio di videogame artistico.

Inside – il progetto successivo di questo sviluppatore ha ricevuto critiche entusiastiche.

Vi lasciamo al trailer di lancio. Buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo Inside+Limbo è disponibile, trailer di lancio sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Inside+Limbo è disponibile, trailer di lancio

Disponibile la beta aperta di Raiders of the Broken Planet

MercurySteam (studio conosciuto per Castlevania: Lords of Shadow e Metroid: Samus Returns) ha annunciato la partenza della beta aperta del loro nuovo titolo, lo shooter multigiocatore Raiders of the Broken Planet, su piattaforme PcPlayStation 4Xbox One. Tale versione di prova è disponibile gratuitamente su Steam, Xbox Store e Playstation Store, durerà fino al 18 settembre alle ore 11:00 italiane, e precederà di pochissimo il lancio del titolo completo, previsto per il 22 settembre.

Come già spiegato nell’articolo precedentemente linkato, tale versione beta costituisce una sorta di prologo del gioco vero e proprio, contenente due missioni che faranno da introduzione alla trama e all’ambientazione. Mentre la prima costituirà una sorta di tutorial esteso, la seconda potrà essere giocata sia in singolo che in multiplayer, anche nella nuova modalità Antagonista 4v1, che sembra preannunciarsi come la vera peculiarità del titolo. Le campagne vere e proprie del titolo saranno scaricabili in diversi pacchetti, ognuno di loro dal prezzo di circa 10 euro; si comincerà con Alien Myths, proseguendo poi ad intervalli regolari con Wardog FuryHades BetrayalCouncil’s Apocalypse, e ognuna di essere racconterà eventi paralleli, focalizzandosi di volta in volta su distinti personaggi.

Per quanto riguarda il gameplay di Raiders of the Broken Planet, gli autori lo definiscono come “qualcosa di simile a Dark Souls”, in quanto un giocatore – ovvero l’Antagonista – avrà il compito di invadere un match e combattere al fianco dei nemici contro un team di altri quattro giocatori umani. L’obiettivo dell’Antagonista consiste nel fermare gli eroi impedendo loro di raggiungere gli obiettivi della missione.

Qui sotto, infine, potete trovare l’ultimo filmato rilasciato dal team di sviluppo, incentrato su Konstantin, uno dei Raider protagonisti del gioco. Buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo Disponibile la beta aperta di Raiders of the Broken Planet sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Disponibile la beta aperta di Raiders of the Broken Planet

Destiny 2 miglior lancio dell’anno su console

Come certamente saprete, Bungie ed Activision hanno reso disponibile ai giocatori di tutto il mondo l’attesissimo Destiny 2, lo scorso 6 settembre su PlayStation 4 ed Xbox One.

Questo sequel ha superato i record del suo predecessore in quanto ad engagement e vendite digitali nella settimana di lancio. L’universo di Destiny accoglierà i giocatori su una nuova piattaforma il mese prossimo, quando sarà per la prima volta disponibile su Pc. Tale versione è disponibile per il pre-ordine e il gioco sarà disponibile dal 24 ottobre presso i riveditori autorizzati, e sarà il primo gioco non Blizzard, acquistabile online, su Battle.net.

“Dopo aver infranto il record di pre-ordine e un Day 1 con performance eccezionali per PlayStation Store, è emozionante vedere il coinvolgimento raggiungere livelli altissimi durante la prima settimana del franchise. Destiny 2 ha iniziato alla grande, come il gioco che ha registrato la miglior settimana di lancio dell’anno – ha dichiarato Eric Hirshberg, CEO di Activision – con la versione Pc in arrivo, il gioco si sta senz’altro preparando a diventare uno dei più grandi eventi dell’anno nel settore dei videogame e dell’intrattenimento”.

Il CEO di Bungie, Pete Parsons, ha dichiarato:

“Abbiamo raggiunto dei risultati grandiosi questa settimana con la nostra community. Siamo felicissimi che per otto giorni di fila Destiny 2 abbia visto più di un milione di giocatori sfidarsi e giocare insieme. È al tempo stesso lusinghiero e di ispirazione per noi, che non vediamo l’ora di mostrare a tutti cos’altro c’è di nuovo!”.

Per il terzo anno di fila Destiny è al primo posto nella classifica dei giochi per console su Twitch, in termini di minuti di visualizzazione. Destiny 2, comprese le sue due Beta, è stato visualizzato per più di  600 milioni di minuti su Twitch prima dell’inizio del raid, una esperienza gameplay a sei giocatori, adorata dai fan.  Il raid, chiamato “Leviathan”, è stato reso disponibile per i giocatori il 13 settembre ed è subito balzato al primo posto su Twitch, per numero totale di visualizzazioni contemporanee.

Destiny-2-Cayde

Condividi questo articolo


L’articolo Destiny 2 miglior lancio dell’anno su console sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Destiny 2 miglior lancio dell’anno su console

Più di 100 milioni di giocatori per Fallout Shelter

Grandi numeri per Fallout Shelter. Il gestionale ambientato nei vault del mondo post-apocalittico di Fallout firmato Bethesda ha superato, infatti, i 100 milioni di utenti e festeggia l’evento con cinque giorni di regali per gli utenti iOS, Android, tablet, Pc ed Xbox One.

Questo si traduce in più di un miliardo di abitanti inviati a esplorare la Zona Contaminata, recuperare materiali e combattere predoni, scorpioni radioattivi e ghoul. Sono state avviate più di 7,5 miliardi di sessioni di gioco, per un totale di oltre 385 milioni di ore di gioco.

Bethesda Game Studios festeggia, come detto, questo incredibile risultato con cinque giorni di regali a partire da domani, 15 settembre. I soprintendenti potranno collegarsi ogni giorno dei festeggiamenti per ricevere interessanti premi, tra cui cestini per il pranzo, Nuka-Cola Quantum e oggetti speciali per sopravvivere più facilmente nella Zona Contaminata.

Ecco l’infografica.

FalloutShelter_100MillionUsers_Infographic-03-EN

Condividi questo articolo


L’articolo Più di 100 milioni di giocatori per Fallout Shelter sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Più di 100 milioni di giocatori per Fallout Shelter

Dishonored: La morte dell’Esterno, trailer di lancio

Tutto pronto per l’arrivo di Dishonored: La morte dell’Esterno che debutterà domani, 15 settembre, su Pc, PS4 ed Xbox One.

Bethesda ha pubblicato il trailer di lancio dell’action adventure stealth sviluppato da Arkane studios.

Dopo i fatti di Dishonored 2, le acque sembrerebbero essersi calmate per Billie Lurk e il suo ex mentore Daud, ma un nuovo uragano sta per abbattersi sull’impero delle isole. Nella prima avventura a se stante dell’acclamata serie di Dishonored, Billie avrà un ruolo chiave nella sanguinosa battaglia contro il bastardo dagli occhi neri in persona, l’Esterno. Ex sicario in cerca di redenzione, Billie accetterà un ultimo incarico: compiere l’assassinio definitivo e cambiare per sempre il volto dell’impero. Dai una prima occhiata a Dishonored: La morte dell’Esterno in questo trailer di gioco che vede ancora una volta la partecipazione di Rosario Dawson, Michael Madsen e Robin Lord Taylor, rispettivamente nei panni di Billie, Daud e l’Esterno.

Ne La morte dell’Esterno i giocatori scopriranno un nuovo lato di Karnaca, visitandone le zone più corrotte. I giocatori indagheranno su culti misteriosi, infiltrandosi in club di boxe clandestini, arrivando addirittura a organizzare un colpo in banca, cercando di portare a termine il compito impossibile: uccidere una divinità.

Nelle vesti di una nuova assassina, avrete accesso ad un’ampia gamma di potenti abilità soprannaturali, armi e oggetti nuovi concepiti per imprimere il vostro sanguinoso marchio su Karnaca e sulla storia. O forse deciderete di essere indulgente e di usare le abilità per muoverbi furtivamente e senza farbi notare. Come da tradizione Arkane, l’intricata progettazione dei livelli consente un ampio ventaglio di stili di gioco diversi, con bivi e decisioni cruciali che influenzeranno profondamente l’esito della missione.

Condividi questo articolo


L’articolo Dishonored: La morte dell’Esterno, trailer di lancio sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Dishonored: La morte dell’Esterno, trailer di lancio

RedOut: Lightspeed Edition, Recensione PS4

Il 2 settembre dello scorso anno, gli italianissimi sviluppatori di 34BigThings pubblicano RedOut, gioco di corse futuristiche che si ispira fortemente a Wipeout e a F-Zero: due mostri sacri di un sotto-genere, quello delle corse arcade tra navette, che mai come negli ultimi dodici mesi ha goduto di tanti esponenti di spicco e di qualità elevatissima (su Switch è anche arrivato Fast RMX).

L’oggetto di questa recensione è RedOut: Lightspeed Edition, una sorta di edizione definitiva, arrivata ad un anno dall’originale, che porta con sé tutti gli aggiornamenti ed i dlc fino ad ora usciti in un’unica, solida, versione “da salotto”, per PS4 e Xbox One. Switch e Xbox One X attendono una versione del gioco ad hoc, sulle quali gli sviluppatori stanno lavorando.

EDIZIONE VELOCITA’ DELLA LUCE

Redout_splitscreen_03

La versione PS4 e Xbox One di RedOut non si discosta chissà quanto dalla controparte Pc, riguardo alla quale abbiamo scritto il 6 ottobre dello scorso anno. Ma è avvalorata da tutti gli aggiornamenti che si sono susseguiti nel corso degli ultimi dodici mesi, tutte le aggiunzioni e tutte le migliorie, arrivando così ad offrire gare singole, multigiocatore, prove a tempo, una modalità carriera e tanto, tantissimo, sudore per scrivere il proprio nome nel libro dei record di RedOut.

Diversamente dalla controparte che abbiamo provato su Steam, lo stato delle cose su una normalissima PS4 (o una Xbox One) è un perfetto compromesso tra una presentazione visiva più che buona e una fluidità appena accettabile. Su PS4 Pro (come abbiamo dato notizia) e sulla futura Xbox One X, invece, il discorso cambia, potendo offrire più dettagli visivi e – soprattutto – quella fatidica fluidità massima (i 60 fotogrammi al secondo tanto ventilati da anni) che rende RedOut un autentico “Wipeout all’italiana”, con una personalità tutta propria, che lo rende si – un gioco ispiratissimo – ma anche originale, singolare.

La velocità di esecuzione sulle console “normali” è altalenante, spesso tarata verso il basso, facendo perdere l’effetto “velocità della luce” che tanta meraviglia suscita su Pc e console “premium”.

TRA WIPEOUT E F-ZERO MA SEMPRE E SOLO REDOUT

RedOut: Lightspeed Edition, per chi non lo sapesse, attinge a piene mani dalle fatiche dell’allora Psygnosis e Nintendo ma riesce – clamorosamente e felicemente – ad imporre uno standard di giocabilità che non sfocia nel mero plagio. Meno potenziamenti, poca varietà di offesa e un impianto focalizzato più sulle effettive capacità di guida che sull’abilità di usare trappole e trucchi. Ne viene fuori un titolo che si, somiglia a Wipeout a partire dal titolo, ma più ci si gioca e più ne risulta distante, quasi diametralmente opposto a tratti, come se ad un certo punto iniziasse ad ammiccare a F-Zero.

L’abilità di 34BigThings è stata quella di realizzare un titolo che riesce a reggersi sulle proprie gambe, un ibrido che vive di personalità propria, che brilla di luce propria e si pone come prima scelta se si cercasse un alternativa al “solito” Wipeout.

Peccato, davvero peccato per la disparità di trattamento da console deboli e console potenti, come dispiace constatare che le cosiddette “mostruosità di potenza” del 2013 non riescano a reggere il confronto con i Pc di fascia media e debbano limitarsi a far correre 6 giocatori per volta nelle competizioni online, invece che i canonici 12.

Screenshot_0000
Screenshot_0009
Screenshot_0007
Screenshot_0003
Screenshot_0004

COMMENTO FINALE

RedOut: Lightspeed Edition è l’edizione definitiva di RedOut dell’italianissimo studio 34BigThings. Comprende, infatti, tutti gli aggiornamenti e le espansioni che si sono avvicendate da un anno a questa parte (il gioco originale approdava su Pc esattamente il 2 settembre di un anno fa). Si tratta di un racing futuristico di corse tra astronavi che levitano da terra pochi metri, a velocità folli, battagliando per la prima posizione o per il miglior tempo su giro. Molti tracciati, inoltre, sono ambientati in una Terra decadente nel ventiseiesimo secolo ed è ormai diventata il palcoscenico per queste corse altamente spettacolari che hanno sostituito le vecchie corse con le monoposto.

Graficamente parlando, per quanto riguarda la versione PS4, che abbiamo provato, segnaliamo un ottimo compromesso tra qualità visiva e fluidità. Purtroppo, lontano da Pc, PS4 Pro e Xbox One X (di cui è già stata annunciata una versione), bisogna accontentarsi di una fluidità tarata verso il basso, del tutto lontana dalla frenesia e dalla velocità trasmessa da giochi tipo Wipeout, a cui questo titolo si ispira parecchio.

Joypad alla mano, invece, si tratta di aver tra le mani un titolo estremamente stimolante, dalla curva di apprendimento ben tarata, che mette in difficoltà nei livelli più avanzati anche i più bravi piloti esistenti. La quantità di piste, ambientazioni e astronavi garantisce, poi, un livello di varietà e rigiocabilità tanto rari quanto positivi: una vera rarità di questi tempi.

Insomma: chi ha una PS4 (meglio se Pro) e tanta voglia di viaggiare a velocità folli, sfiorando la (virtuale) morte per schianto durante corse adrenaliniche e futuristiche, troverà certamente in RedOut un sostituto naturale di Wipeout: Omega Collection, che resta sul “trono” del suo sotto-genere di corse unicamente per la fluidità garantita e una pulizia grafica che RedOut ha, ma non può garantire a tutti.

 

Pregi

Visivamente impressionante. Gameplay tanto ispirato quanto originale. Decine di piste e astronavi. Modalità a schermo diviso. Modalità carriera lunga, difficile e appassionante.

Difetti

Su PS4 (non Pro) la fluidità viene sacrificata sull’altare del compromesso grafico. Meno persone sul multiplayer: solo 6 per volta.

Voto

8,5

Condividi questo articolo


L’articolo RedOut: Lightspeed Edition, Recensione PS4 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di RedOut: Lightspeed Edition, Recensione PS4