Archivi categoria: Wartile

Auto Added by WPeMatico

I migliori strategici/gestionali del 2018

Continuano i nostri speciali sui Goty dello scorso anno. Questa volta ci occupiamo dei migliori strategici/gestionali del 2018. Due generi  che hanno da sempre appassionato schiere di fan e che nel 2018 hanno avuto una buona rappresentanza.

Non possiamo non citare The Banner Saga 3 (presente peraltro in questa nostra cinquina) che ha chiuso l’arco narrativo di una trilogia in grado di scaldare i cuori di moltissimi giocatori in tutto il mondo. Alcuni titoli sono stati ulteriormente aggiornati con dlc ed espansioni, ma anche grossi aggiornamenti (vedi Total War: Warhammer 2, Civlization VI: Rise and Fall, Stellaris, Europa Universalis IV e Cities Kylines solo per fare qualche esempio) ma non mancano le sorprese. In tutti i sensi. Ed a noi piacciono le sorprese.

Ecco la nostra top five. Buona lettura

5) A TOTAL WAR SAGA: THRONES OF BRITANNIA

Forse un po’ a sorpresa ma A Total War Saga: Thrones of Britannia fa parte della top five. I motivi sono spiegati nel commento finale della recensione scritta dal nostro buon Antonio Patti.

Thrones of Britannia è un graditissimo ritorno alle battaglie storiche, alla scoperta delle civiltà realmente esistite, allo stuzzicare la ricerca storica per saperne di più su un periodo, quello tra Roma e i Normanni, che non ci è mai stato del tutto chiaro a causa delle scarse testimonianze storiche.

Il tutto condito da un buon gameplay ed un comparto tecnico che, pur non facendo gridare al miracolo, fa la sua parte. Gli appassionati di storia apprezzeranno sicuramente. E poi il binomio Creative Assembly-SEGA è sinonimo di garanzia. Forse non il top ma sufficiente a farlo apparire nella nostra lista dedicata agli strategici/gestionali usciti nel 2018.

4) ASH OF GODS

Una delle sorprese più interessanti del 2018 per questo genere è senza dubbio Ash of Gods. A primo acchito, e lo abbiamo riportato ampiamente in sede di recensione, sembra un vero e proprio clone di The Banner Saga. Le dinamiche sono molto simili in effetti ma lo sviluppo iniziò, almeno a livello embrionale, 12 anni fa.

La sfumatura gdr (o rpg se vi piace la dizione inglese), si concretizza nel gameplay e dopo le battaglie a turni. La storia ci porta in un mondo vasto, flagellato da un male oscuro che si va facendo sempre più strada e prende le varie sfumature di decine di personaggi molto interessanti.
Una narrativa molto interessante e dettagliata con “tonnellate di testi” discretamente tradotti in italiano. Anzi, più che discretamente. Un lato artistico sublime sia a livello visivo che per quanto riguarda il commento sonoro. Tutto molto bello, anche il gameplay in grado di diversificarsi in diversi segmenti: dal gestionale a quello narrativo o anche le semplici scelte che possono portare alla morte personaggi importanti. Si può arrivare alla fine del gioco ma bisogna vedere come si ci arriva. Da eroi vittoriosi o da sopravvissuti. Ash of Gods ha molto da dire, “peccato” che davvero per lunghi tratti e, ad uno sguardo non molto attento, possa sembrare troppo (e per molti versi lo è) simile a Banner Saga.

3) WARTILE

La genesi di Wartile è stata molto travagliata. Nel 2016 Playwood Project, sviluppatore indie danese, iniziò una campagna Kickstarter che però non ebbe successo. Il progetto, però, continuò ugualmente. Il titolo arrivò nel 2017 su Steam in early access per poi uscire dalla fase di accesso anticipato lo scorso anno.

A sviluppo concluso, tutto il potenziale del progetto Wartile emerse assieme ad alcune caratteristiche che sarebbero potute emergere ulteriormente. Il gioco ci porta in un mondo fatto da diorami ambientato nella mitologia norrena al tempo dei vichinghi. Mitologia Norrena protagonista, dunque.

I giocatori guidano delle miniature che possono essere usate per esplorare e combattere secondo i propri parametri prestabiliti ma che possono anche essere migliorate con equipaggiamento adeguato (e punti esperienza). Al termine delle varie missioni si possono acquisire oro e punti esperienza da utilizzare per migliorare o comprare equipaggiamento ed ulteriori classi di miniature da schierare nella quest successiva. Inoltre le carte da raccogliere possono dare dei bonus/malus che possono variare le sorti in battaglia.

Tecnicamente Wartile è molto ben fatto sotto tutti i punti di vista ma anche artisticamente si difende. Le mappe compongono un mondo di diorami che sono capolavori. Alcuni dettagli sono impressionanti. Peccato per i contenuti: la campagna non dura troppo e non è troppo rigiocabile. Ma per gli amanti delle miniature, il titolo firmato da Playwood Project, è un toccasana. Con qualche espansione potrebbe avere ulteriore seguito.

And the winners are…:

Si, avete letto bene: abbiamo un ex aequo nonostante i voti diversi. Il motivo è anche il peso storico. The Banner Saga merita questo riconoscimento per la summa di tanti motivi. Railway Empire perché è stata la vera sorpresa. Una volta tanto, concedeteci il piacere di nominare due vincitori.

1) THE BANNER SAGA 3

Il 2018 è andato agli archivi registrando il gran finale di The Banner Saga. La trilogia di Stoic ha sicuramente fatto storia. Dalla raccolta Kickstarter di 7 anni fa archiviata con quasi 725.000 dollari a quella di due anni fa che si rese necessaria per la realizzazione del terzo episodio in grado di totalizzare quasi mezzo milione di dollari. Dalla pubblicazione del primo episodio, uscito 5 anni fa, agli ultimi mesi e con un terzo capitolo supportato con nuovi aggiornamenti che hanno aggiunto ulteriori funzionalità.

In mezzo un secondo capitolo minacciato dalle assurde richieste, poi ritirate per fortuna, degli sviluppatori di Candy Crush Saga che intimarono azione legale per far cambiare nome alla serie. Colpa della parola “Saga” dicevano…

Il gran finale di The Banner Saga, quindi, era molto atteso per tanti motivi. E come sempre a trionfare è stato il lato artistico. Quello con la A maiuscola. Dall’aspetto grafico, sempre delizioso ed in grado di incarnare le aspettative di chi ama questo genere di ambientazioni dove l’ambientazione vichinga appare pittoresca ma al tempo stesso elegante come un’opera d’arte in movimento, a quello sonoro.  Comparto audio guidato da Austin Wintory.  The Banner Saga 3 ne è la summa. E nobilita la trilogia intera con gli altri due capitoli che si congiungono al terzo episodio.

Il nostro Antonio Patti ha descritto così il gioco:

Al giocatore è lasciato l’epilogo di una delle più belle storie di fantasy vichingo mai concepite, dense di temi importanti quali la fiducia, la giustizia, il viaggio, l’accoglienza, il bene e il male in forme confuse e sfaccettate. Graficamente parlando si allinea con i precedenti due ma offre, ovviamente, scorci visivi inediti e una presentazione generalmente ottima, disegnata a mano e animata benissimo. Le musiche che accompagnano gli eventi sono semplicemente indimenticabili, ben orchestrate, coinvolgenti.

Per continuare così:

Graficamente parlando si allinea con i precedenti due ma offre, ovviamente, scorci visivi inediti e una presentazione generalmente ottima, disegnata a mano e animata benissimo. Le musiche che accompagnano gli eventi sono semplicemente indimenticabili, ben orchestrate, coinvolgenti.

Crediamo sia più che sufficiente per dare al titolo di Stoic questo premio.

1) RAILWAY EMPIRE

Il 2018 è stato ricco di sorprese e Railway Empire è stata una delle più grandi e gradite. Un gestionale (più che strategico) che come è facile intuire, si incentra sulla costruzione di imperi ferroviari. Il gameplay è immediato ma al tempo stesso in grado di dare soddisfazioni perché l’ottimo livello di sfida permette sessioni non impossibili. Complicate al limite, ma nulla di irrisolvibile. E laddove si scelgono gli aiuti, gli stimoli a far sempre bene non mancano.

Il tutto è accompagnato da un buon comparto grafico con un 3d interessante ed un buon sonoro. Ma il punto di forza è senza dubbio il gameplay che permette di realizzare in pochi click ferrovie, stazioni e di creare una linea ferrata dei sogni.

Le diverse modalità offrono ulteriori stimoli. E ci sono anche i dlc che hanno ulteriormente arricchito i contenuti. Per non dimenticare anche i contenuti della community. Gaming Minds Studios ha fatto sicuramente centro.

È sempre esaltante partire da locomotive piccole e poco potenti e migliorare sempre più con treni superveloci e sempre migliorabili dal punto di vista tecnologico. È uno dei nuovi eredi di Railroad Tycoon. Basterebbe questo a farlo già amare dagli appassionati del genere. Forse meno cattivo dell’illustre “capostipite” ma con tutte le caratteristiche di un gioco moderno con caratteristiche interessanti come la possibilità di assumere spie per lo spionaggio industriale… e molto altro. Ah, è parecchio divertente e nel corso dei mesi sono arrivati anche alcune espansioni. Proprio quelle che chiedevamo. Meglio di così…

Menzioni:  Achtung! Cthulhu Tactics in grado comunque di offrire un’ottima atmosfera che immerge i giocatori nella Seconda Guerra Mondiale dai toni esoterici, l’italiano Mars or Die, anche qui ricordato; il futuristico Battletech per gli amanti dei Mech.

L’articolo I migliori strategici/gestionali del 2018 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di I migliori strategici/gestionali del 2018

Wartile, Recensione Pc

Lo sviluppo di Wartile non è stato facile. La strada di Playwood Project è stata costellata da alti e bassi. Una campagna Kickstarter promettente ma non andata come voluto e cancellata. Ma il piccolo team danese non si è arreso ed è andato avanti per la sua strada trovando anche l’accordo col publisher Deck13 Games per la distribuzione su Steam del suo titolo.

Finalmente, dopo il nuovo arrivo sulla piattaforma digitale di Valve in early access, il titolo è uscito definitivamente su Pc lo scorso 9 febbraio. Ma cosa è Wartile? Si chiederanno in molti. Si tratta di uno strategico che vede protagonisti miniature e diorami ambientato nel Valhalla. Un misto con i vecchi giochi da tavolo con tanto di spruzzatina gdr. Ne abbiamo parlato tanto anche nelle nostre pagine in due anteprime. La prima durante l’infruttuosa campagna Kickstarter del 2016 (che, per la cronaca, si concluse con 23.735 sterline contro le 55.000 richieste) ed un’altra, più recente, lo scorso anno.

Adesso possiamo finalmente dare il nostro giudizio alla versione “finale” del titolo che nel frattempo è stato raffinato ulteriormente dagli autori. Sarà in grado Wartile di dire la sua?

DIORAMA, MINIATURE, CARTE E LA MITOLOGIA NORRENA

Playwood Project fin dalla versione Alpha, mise subito le cose in chiaro: offrire agli appassionati dei giochi da tavolo delle ambientazioni basate sui diorami popolati da creature della mitologia norrena dove con proprie pedine, dei guerrieri vichinghi, devono portare a termine delle missioni di vitale importanza. Questi titoli rappresentano un po’ il sogno di ama i board game che da sempre sono si ricchi di fascino ma sono anche costosi e richiedono di quel tempo e quella dedizione che – col passare degli anni – viene sempre meno. Oltre che, generalmente, a costare.

Wartile è stato da subito un titolo pieno di fascino perché ha saputo immediatamente offrire quelle emozioni che gli appassionati di fantasy, miniature e board game, hanno sempre desiderato.

Il gioco offre diverse tipologie di guerrieri, da mischia (armati con asce, mazze o lance) ma anche arcieri e sciamani. E viene ulteriormente arricchito da altri fattori.

Del gameplay parleremo a breve perché è un mix piuttosto ben equilibrato. I contenuti della versione 1.0 offrono la campagna completa che però non sarà lunghissima, la traduzione in italiano (amatoriale, non perfetta ma comunque funzionale ed utilissima a far capire a chi non è avvezzo con la lingua di Albione, l’inglese, le dinamiche). Non ci sono altre modalità di gioco. Si potranno rigiocare le mappe via via sbloccate a livelli di difficoltà più alti ma non ci saranno ulteriori modalità – almeno per ora – alternative alla storia. Questo, ad ora, è il grande limite di questo titolo. Almeno secondo noi. Ma andiamo avanti.



Ad ogni missione, dopo aver guadagnato anche soldini e punti esperienza, potremo acquistare nuove miniature, un equipaggiamento migliore (sbloccato sempre durante le nostre missioni) e cambiare le carte a nostra disposizione. Quest’ultime serviranno per dare bonus o malus alle miniature sul campo scelte.

L’interfaccia utente è piuttosto facile da leggere ed offre una completa panoramica delle azioni da fare. Peccato, ripetiamo, che a livello contenutistico ci sia un’unica modalità di gameplay.

La storia, infine, è semplice ed esalta la mitologia nordica, con la presenza di Yggdrasil e divinità della guerra. Un filo conduttore per legare le missioni e le mappe che compongono la storia. Sbloccando le quest si avrà accesso anche a nuove miniature, armi, equipaggiamento e carte che potranno poi essere acquistate dal mercante o alla taverna e poi equipaggiate prima di imbarcarci (letteralmente) nelle quest scegliendo un punto sulla mappa.

GAMEPLAY PROFONDO: UN MIX TRA STRATEGIA, ESPLORAZIONE ED UN PIZZICO DI GDR



Andiamo ad uno dei punti forti di Wartile, il gameplay. Da subito – anche se acerbo – questa fase ci era sembrata molto ispirata fin dai tempi delle versioni preliminari. Adesso, tutto questo è stato affinato nella versione 1.0. Il tutorial è molto chiaro e spiega passo dopo passo quello che serve per conoscere le dinamiche ed agire di conseguenza.

In Wartile sposteremo le nostre pedine raffiguranti guerrieri norreni armati di tutto punto (più in là visto che all’inizio non saremo messi benissimo, come è normale che sia, ndr) che avranno l’imperativo di raggiungere i vari obiettivi della missione per concludere positivamente la sortita.

Scenari (magnifici, ne parleremo dopo) sono i vari diorami in 3d che compongono le mappe suddivise in esagoni. Ciascuno di essi equivale ad un passo che la nostra unità compirà. Ogni ambientazione ha le sue peculiarità sia per altezza che per differenza di terreno. Ogni pedina, ovviamente, ha le sue caratteristiche ma anche il suo livello di esperienza. La fase gdr si materializza con i punti esperienza dati ad ogni combattimenti. Questo farà aumentare il livello della nostra miniatura e, conseguentemente, le sue statistiche su resistenza fisica, punti vita ma anche efficacia in attacco e difesa.
Queste caratteristiche, inoltre, vengono modificate ulteriormente attraverso l’equipaggiamento che acquisteremo tra una missione e l’altra dal mercante che ci venderà la summa di quanto sbloccato (grazie ai ritrovamenti nell’esplorazione delle mappe) durante le nostre missioni.

Ma non finisce qui: nelle fasi di esplorazione troveremo anche delle carte che possono essere utilizzate in modo strategico. Tali carte, infatti, possono essere applicate alle pedine desiderate per offrire bonus o malus. Gli effetti sono vari e descritti nel testo sotto l’illustrazione. Alcune (come le trappole) bloccano e danneggiano la miniatura per un determinato numero di secondi dandoci l’opportunità di massimizzare i danni per la mancata difesa. Altre aumentano o diminuiscono, sempre per un determinato periodo di tempo, alcune peculiarità. Anche in questo caso, il “deck” viene allestito prima di ogni missione. Le carte hanno un sistema drag & drop per il loro utilizzo ma questo modo può anche andare a vuoto: la carta può essere persa durante il nostro tragitto, o il bersaglio si sposta mentre si sta giocando quella determinata carta.

Focus del gameplay sono gli spostamenti ed i combattimenti. Il tutto si svolge in tempo reale per cui bisognerà essere rapidi sia nel posizionamento delle varie pedine sia nel trovare la posizione più favorevole per attaccare. Conterà anche questa per sperare di vincere le schermaglie.
Le mappe si estendono un lungo ed in largo ma c’è una certa “verticalità” come già fatto notare nella nostra anteprima. Ed è ovvio che attaccando dall’alto si possano avere vantaggi tattici da non sottovalutare. Inoltre, sparsi qua e la ci sono vari obiettivi della quest ma anche forzieri con tanto di monete preziose da spendere dopo la missione e molto altro, o carte da sbloccare.

Si può anche tentare (si ha la massima libertà) di sorprendere i nostri nemici e di attaccare le pedine nemiche da dietro. Ma bisognerà stare attenti a non subire le imboscate nemiche. I combattimenti si svolgono automaticamente, quando si ha il “contatto” tra le unità, ma potremo piazzare una carta per avvantaggiarci o potremo “raddoppiare la marcatura” posizionando un’altra miniatura a supporto. Va da sé che è mandare in avanscoperta gli arcieri sarebbe una follia. La salute della miniatura viene espressa in una barra che si trova alla base. Più si restringe, meno punti vita si hanno. Conterà molto l’equipaggiamento nonché l’arma utilizzata. Se in buono stato saranno saremo molto efficaci. Quando la vita della pedina sarà esaurita, questa andrà in frantumi.

Dietro una immediatezza (di fatto si spostano le miniature entro il loro arco d’azione e si punta ad un nemico per combattere in modo estremamente facile) c’è comunque molta profondità. Ogni classe ha le proprie peculiarità: dicevamo che mandare gli arcieri contro dei guerrieri armati di ascia è follia. Le tattiche devono essere ben congegnate anche perché spesso e volentieri saremo in inferiorità numerica. Per fortuna si ha la possibilità – premendo la barra spaziatrice – di attivare la pausa tattica e quindi di impartire facilmente gli ordini alle nostre unità… e piazzare le carte desiderate.

Questo mix è davvero ben miscelato e sicuramente uno dei punti forti del gioco. Più raffinato rispetto alle versioni di prova.
L’approccio nella versione “definitiva” è più compassato e raramente – salvo nostri errori – si attaccherà in modo sconsiderato. Il connubio tra i bellissimi Diorami (davvero dettagliati con tanti punti strategici focali), le accurate miniature (che salgono anche di livello come in un gdr che si rispetti) e l’intervento delle carte, rendono Wartile un boardgame con tutti i crismi con l’unica differenza è che anziché giocarlo nella propria stanza o in una ludoteca, lo si gioca comodamente su Pc.

GRAFICAMENTE STUPENDO E DETTAGLIATO

Un’altra peculiarità di Wartile è senza dubbio il suo aspetto. Abbiamo più volte parlato dei diorami che fanno da sfondo al gioco ed alle nostre missioni. Bene, il lavoro tecnico ed artistico di Playwood Project è sublime. Fin dall’inizio abbiamo notato una cura per le varie ambientazioni, una bella varietà e soprattutto un lato artistico da applausi.

Ogni diorama è un’ambientazione indipendente con tante caratteristiche, tipi di terreni ma anche punti focali: ponti levatoi da attivare, sterpaglie da estirpare per colpire i nemici, palizzate da abbattere, e molto altro. ancora dove è nascosto anche il loot.
Splendidi anche i dettagli delle miniature con un 3d davvero raffinato quanto a livello tecnico tanto quello artistico. Wartile è un piacere da vedere sia che lo si veda dall’alto sia che lo si guardi al massimo del dettaglio con lo zoom. Discreta anche la telecamera che però – in alcune fasi – ha dei passaggi a vuoto ed alcune volte non fa ben comprendere il tipo di percorso ottimale tra le caselle che dovremmo scegliere per le nostre pedine ed anche nei combattimenti (di tanto in tanto) non è efficace come dovrebbe. Per fortuna c’è la pausa tattica.
Gli sviluppatori hanno senza dubbio sfruttato al meglio l’Unreal Engine vincendo la loro sfida per portare un titolo strappa applausi a livello tecnico ed artistico dando la sensazione di giocare ad un board game vero e proprio.



Il commento sonoro è adeguato con brani che ben si adattano alle nostre avventure tant’è che la colonna sonora è anche disponibile per l’acquisto attraverso un dlc che include 21 brani composti da Simon Holm List, autore tra le altre cose, delle musiche della serie Hitman, Kane & Lynch 1 e 2 e Freedom Fighters.

COMMENTO FINALE

Wartile è finalmente giunto tra noi dopo uno sviluppo non certo semplice. Playwood Project, dopo aver trovato l’accordo col publisher Deck13, ha trovato la via per pubblicare il gioco su Steam. La scommessa, per quanto ci riguarda, è vinta soprattutto a livello tecnico.

Graficamente ed artisticamente, lo ripetiamo, il titolo è un trionfo regalando le atmosfere vichinghe grazie a diorami realizzati in modo superbo ed a miniature decisamente ben particolareggiate.

Degno di nota anche il gameplay che riesce a farsi apprezzare per la sua immediatezza e profondità. Non era facile offrire una lotta così ben congegnata dove sfumature ruolistiche e tattiche si fondono quasi alla perfezione. Il vedere le proprie miniature salire di livello e crescere, superando prove difficili e sempre più probanti, è un piacere. Allestire ad inizio missione la nostra “squadra” nel modo più equilibrato possibile è appagante così come sfruttare le peculiarità delle varie mappe.

L’unico grande rammarico è l’esistenza dell’unica modalità Storia che si chiude in una manciata di ore. Si potranno rigiocare le mappe a livelli di difficoltà superiori, cambiare tipi di miniature, equipaggiamento ed affrontare come si preferisce la mappa desiderata (precedentemente sbloccata), cambiare tattica in corso d’opera, ma la storia rimarrà quella. Ci auspichiamo a questo punto delle espansioni. Sarebbe magnifico. Ad oggi, però, dobbiamo soltanto aggiungere un’altra conferma al famoso detto: “un bel gioco dura poco”.

Per il momento, accontentiamoci di un lavoro svolto splendidamente ed adatto agli appassionati degli strategico-ruolistici ma anche per chi ama i diorami e, in ultima analisi, le ambientazioni basate sulla mitologia norrena.

 

L’articolo Wartile, Recensione Pc sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Wartile, Recensione Pc

Wartile, tante novità nel secondo aggiornamento maggiore

L’interessante strategico board-game Wartile si aggiorna ancora. Il gioco sviluppato da Playwood Project, già su Steam in accesso anticipato arriva così alla versione 0.6.

Si arricchisce quindi l’ambientazione vichinga realizzata ad opera d’arte in diorami che offrono tanta atmosfera nonché il setting giusto per dei combattimenti tattici all’ultimo turno. Questo aggiornamento maggiore (il secondo) include nuove caratteristiche e miglioramenti.

“Questo nuovo aggiornamento aggiunge molte novità e ridefinisce globalmente l’esperienza dei giocatori come un lavoro futuro per la versione finale – sottolinea Michael Rud Jakobsen, fondatore e direttore creativo di Playwood Project – ed in questo nuovo adventure pack introduce un nuovo tavolo di battaglia, La Foresta Oscura, un posto misterioso e lugubre incastonata nella mitologia vichinga. Abbiamo anche aggiunto il negozio per i giocatori che vogliono acquistare in game gli oggetti raccolti ed hanno aggiungere nuove armi ed armature”.

Wartile_DarkForest_Artshoot
Wartile_DarkForest_Artshoot_Volva
Wartile_DarkForest_TheBoard
Wartile_DarkForest_VolvaAbilities
Wartile_DarkForest_VolvaFight

In aggiunta al nuovo diorama, l’Adventure Pack 0.6 aggiunge il secondo guerriero femminile, Völva, uno sciamano donna che armeggia con misteriosi poteri naturali. E’ armata del suo fido bastone di legno ma può attaccare anche diverse unità nemiche grazie ad un grande corvo che svolazza attorno a lei. La Foresta Oscura adesso aumenta il numero di ambientazioni giocabili in Wartile. Le mappe nelle quali far combattere le proprie miniature infatti adesso sono una decina.

Gli altri aggiornamenti includono nuove carte Abilità addizionali e miglioramenti per le divinità ed il sistema di carte Tattiche che prevede anche di avere carte duplicate da inserire nel proprio mazzo (o deck se preferite). Il nuovo sistema, infatti, ne impedisce la rimozione. Gli sviluppatori annunciano anche delle modifiche per migliorare ulteriormente l’interfaccia utente e bilanciato ulteriormente le unità.

Wartile, infine, sarà in sconto del 15% a partire da domani, 9 settembre. Vi lasciamo anche ad alcune immagini nonché al trailer (breve) di presentazione di questo aggiornamento. Buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo Wartile, tante novità nel secondo aggiornamento maggiore sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Wartile, tante novità nel secondo aggiornamento maggiore

Wartile è in Accesso Anticipato su Steam, nuovi dettagli

Puntuale come da annuncio: l’atteso RTS medievale di Playwood Project, ispirato ai veri giochi da tavolo, Wartile, è ora disponibile in accesso anticipato su Steam. Il prezzo è di 19,99 euro e sarà possibile acquistarlo con uno sconto promozionale del 10% che durerà una settimana.

Non è la prima volta che parliamo di questo titolo interessante che abbiamo già provato nel 2016 quando tentò senza troppa fortuna la strada del crowdfunding su Kickstarter. Altri tempi, altra storia. Con l’entrata in Early Access gli sviluppatori indipendenti vogliono dare l’opportunità agli utenti di provare il gioco (a pagamento) ma al tempo stesso avere l’opportunità di avere il parare del pubblico per migliorare il prodotto man mano che ci si avvicina alla versione “finale”. Gli sviluppatori hanno anche pubblicato alcune immagini inedite ed il trailer di lancio dell’Early Access.

Ingame_CardDeck
Ingame_TheArmory
Ingame_UnitRack
Wartile_BB_Coastline_Zoom
Wartile_BB_LostNorse_Zoom
Wartile_BB_TearsOfEir_v1

Grazie ad alcuni diorami digitali e un gameplay innovativo e tattico, il gioco vuole offrire agli appassionati un’esperienza davvero unica, in cui guideranno un’orda di guerrieri vichinghi su alcuni tabelloni di combattimento molto dettagliati, ognuno con una propria storia e un proprio scenario.

“Siamo davvero felici di lanciare finalmente il gioco in accesso anticipato su Steam e siamo certi che gli splendidi diorami digitali e il gameplay unico di Wartile offriranno un’esperienza innovativa e spettacolare a tutti gli appassionati di RTS – ha dichiarato Michael Rud Jakobsen, fondatore e direttore creativo di Playwood Project – lo sforzo combinato di tutto il team, per non parlare delle prime lodi e reazioni da parte della critica e del pubblico, ci ha spinto a lavorare duramente per molti mesi e ora siamo davvero felici di scoprire la reazione del pubblico a tutti i nostri sforzi!”.

Wartile è un gioco di strategia in tempo reale per Pc, giocabile sia in single player che multiplayer, ispirato ai classici giochi da tavolo e con una forte componente a turni. Il gioco richiama le stesse sensazioni di un vero gioco da tavolo, ma con una maggiore varietà tattica e un’esperienza di combattimento più immediata.

Ciascun tabellone di combattimento è un vero e proprio diorama digitale suddiviso in caselle che consentiranno ai giocatori di pianificare strategicamente le proprie mosse e gli attacchi in tempo reale. Le unità sono completamente personalizzabili grazie a diverse armature, armi e gettoni statistiche, che sarà possibile ottenere nel corso del gioco, completando alcune sfide speciali. I gettoni statistiche forniscono punti che possono essere aggiunti alle varie statistiche dei propri personaggi, da sbloccare salendo di livello, e si trovano in ognuno dei vari tabelloni di combattimento.

Inoltre, i giocatori potranno aggiungere un ulteriore livello tattico alle proprie mosse di combattimento ravvicinato o dalla distanza, utilizzando le carte abilità e divinità, man mano che le loro statuine otterranno maggiore esperienza e completando alcuni speciali obiettivi dei tabelloni. Le carte abilità e divinità possono essere scelte dal giocatore prima di iniziare un combattimento e grazie alla loro influenza, potrebbero cambiarne facilmente l’esito.

Wartile_Ingame_Hillside_Outdoor

Il gioco includerà una vasta gamma di ambientazioni dettagliate, tra cui le montagne norvegesi, paludi fangose, le rocciose coste inglesi, sotterranei oscuri e vaste praterie. Wartile consentirà anche di sbloccare e ottenere una vasta gamma di personaggi diversi, ciascuno dotato di abilità di combattimento specifiche, che garantiranno nuove opzioni tattiche prima di intraprendere le varie missioni.

I diorami digitali e le meccaniche di gioco innovative di Wartile offrono una nuova prospettiva al genere degli RTS (strategici in tempo reale, ndr). I giocatori dovranno utilizzare le proprie statuine vichinghe sia nei combattimenti ravvicinati che dalla distanza, mentre esploreranno ciascun tabellone di combattimento per raggiungere il proprio obiettivo. Wartile sarà presente all’EGX Rezzed presso il Tobacco Dock di Londra, nella Unreal Showcase Zone dal 30 marzo al 1° aprile.

Condividi questo articolo


L’articolo Wartile è in Accesso Anticipato su Steam, nuovi dettagli sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Wartile è in Accesso Anticipato su Steam, nuovi dettagli

Le miniature vichinghe di Wartile arriveranno su Steam in Early Access il mese prossimo

Si rivede sui radar Wartile. Avevamo già parlato di questo interessante gioco strategico ad ambientazione vichinga basato sulle miniature e firmato da Playwood Project che però non era andato bene su Kickstarter.

Il progetto (ne abbiamo parlato in queste prime impressioni firmate dal nostro Luca Rungi) ora ritorna, a distanza di un annetto, per approdare su Steam in formato Early Access. Questo permetterà agli utenti di testare e di essere a stretto contatto con gli sviluppatori per offrire suggerimenti durante la lavorazione che porterà il gioco alla versione “finale”.

Wartile sarà, quindi, su Steam in Accesso Anticipato a partire dal 17 marzo prossimo. Il titolo permetterà di cimentarsi in single player ed in modalità multigiocatore dove ci saranno aspri combattimenti tra le varie unità o a distanza tra le statuine vichinghe, ognuna con la propria abilità, che proveranno a neutralizzarsi a vicenda. Il gioco promette una importante dose di strategia.

Michael Rud Jakobsen, fondatore e direttore creativo di Playwood Project, ha detto:

“Abbiamo creato Wartile per far vivere e respirare in un videogioco da tavolo l’universo in miniatura molto bello pieno di tante piccole avventure e sfide che richiederanno decisioni strategiche in tempo reale. L’aspetto di diorama digitale dà al gioco un aspetto grafico assolutamente unico e sentiamo che gli appassionati dei board game e di strategia lo ameranno”.

Wartile è un titolo da tavolo in tempo reale di gioco per Pc. Il titolo riproduce la sensazione di giocare un gioco da tavolo, ma più veloce: il combattimento è più immediato. Ogni battaglia è un diorama digitale finemente realizzato completo di piastrelle che permettono ai giocatori di mettere a punto strategie loro mosse tattiche e attacchi in tempo reale.
Le unità sono completamente personalizzabili con armature, armi e nuovi token stat che i giocatori possono raccogliere durante il gioco completando le sfide speciali.

I gettoni Stat prevedono punti supplementari che i giocatori possono aggiungere alle loro statistiche dei personaggi. Queste monete STAT possono essere scoperti in ciascuna delle varie schede di battaglia del gioco.
Gli appassionati possono cambiare profilo tattico al combattimento utilizzando carte abilità e carte divinitù e completando obiettivi speciali da tavolo battaglia. Carte pietà ed abilità possono essere assemblate dal giocatore prima di impegnarsi in battaglia e utilizzate durante il combattimento, queste schede possono facilmente cambiare il corso della lotta.

ConceptArt_Brute_ArmorSets
ConceptArt_Environment_Grassfield
ConceptArt_Paladin_ArmorSets

Una vasta gamma di ambienti dettagliati è prevista, tra cui montagne norvegesi, paludi fangose, rocciose coste inglesi, oscuri sotterranei e praterie. Wartile permette inoltre ai giocatori di sbloccare e raccogliere una serie di personaggi diversi, tutti con differenti abilità di combattimento per fornire una scelta di opzioni tattiche, prima di imbarcarsi in ogni missione.

I diorami digitali impressionanti di Wartile e le meccaniche di gioco innovative mirano a portare una prospettiva del tutto unico e rinfrescante al genere rts. I giocatori saranno chiamati a guidare un gruppo di guerrieri vichinghi attraverso una serie di schede ognuna con storie e tradizioni. Wartile sarà presente agli EGX Rezzed di Tobacco Dock a Londra alla zona Unreal Showcase dal 30 marzo al primo aprile.

Ecco alcune immagini. Buona visione.

ConceptArt_Warrior_Skins
Wartile_Ingame_Hillside_Outdoor
Wartile_Ingame_LostNorse_Fight
Wartile_BB_Coastline_v1
Wartile_BB_Coastline_Zoom
Wartile_BB_Hillside_v1
Wartile_BB_Hillside_Zoom
Wartile_BB_LostNorse_v1
Wartile_BB_LostNorse_Zoom
Wartile_BB_TearsOfEir_v1
Wartile_Ingame_Coastline_Outdoor
Wartile_Ingame_Customization_Ability
Wartile_Ingame_Godly_Tactical_Cards
Wartile_Ingame_Hillside_Cave

Condividi questo articolo


L’articolo Le miniature vichinghe di Wartile arriveranno su Steam in Early Access il mese prossimo sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Le miniature vichinghe di Wartile arriveranno su Steam in Early Access il mese prossimo