Archivi categoria: Steam

Auto Added by WPeMatico

Elea debutta il 6 settembre

Il primo episodio della surreale avventura in salsa fantascientifica Elea decollerà nella galassia di Steam ed Xbox One il prossimo 6 settembre.

Il titolo è già in accesso anticipato su Steam da fine aprile scorso.

Marten Buijsse, community manager di SOEDESCO, publisher del gioco sviluppato da Kyodai, ha dichiarato:

“Grazie all’entusiasmo e all’aiuto della community, siamo riusciti a completare e perfezionare il gioco, basandoci sulle loro richieste e consigli. Siamo ora fiduciosi di poter presentare Elea nella sua forma migliore per il rilascio della versione definitiva su Xbox One e Steam”.

TRAILER SULLA STORIA

ISPIRATO AI CLASSICI

Per la sua storia, Kyodai, ha tratto ispirazione dalle opere degli autori di fantascienza classici, come Stanislaw Lem, Arthur C. Clarke e Frank Herbert. Da grandi fan dei giochi in prima persona che danno particolare rilevanza alla trama, gli sviluppatori si sono chiesti, sin dalle prime fasi, che innovazioni il titolo potesse portare al genere, oltre a una storia che gli autori definiscono “unica e toccante”.

Gli autori, ispirati dalla loro passione per i platform vecchio stile, hanno deciso di adottare un approccio completamente diverso per Elea. Nei platform classici, gli ambienti possono per esempio variare da un livello con la lava a uno con la neve, fino a uno con la giungla. Gli sviluppatori hanno voluto dare a Elea la stessa varietà di ambienti per farlo sembrare davvero un immenso viaggio attraverso lo spazio e il tempo.

CARATTERISTICHE

Elea è un gioco di avventura di stampo fantascientifico nel quale si vestono i panni della scienziata Elea. Nel 2073 la Terra viene colpita da una devastante patologia infantile, dunque Ethan, marito di Elea, si unisce a una spedizione spaziale per la colonizzazione di Solace, un pianeta extrasolare abitabile, nel tentativo di salvare la specie umana dall’estinzione. Le comunicazioni radio con la nave interstellare su cui viaggia, la Pilgrimage, si interrompono subito dopo l’arrivo sul pianeta Solace. Tredici anni più tardi, Elea prende parte a una missione di recupero per scoprire cosa sia successo alla spedizione. Ciò che segue è un meraviglioso viaggio nello spazio.

  • Svelate una storia intrigante ed emozionante, ispirata alle opere dei più noti scrittori di fantascienza.
  • Immergetevi nella grafica basata su Unreal Engine 4
  • Scoprite ambienti spaziali mozzafiato, con viste spettacolari e ambienti interni incredibilmente dettagliati
  • Preparatevi per l’imprevedibile durante questo singolare viaggio nello spazio

STORIA








Elea è un gioco che proietta gli appassionati nelle vicende personali di una donna la cui vita è segnata da lutto, dolore e sensi di colpa. L’intera esperienza ha luogo in seguito a un’epidemia che ha trasformato il suo figlio più piccolo in un violento psicopatico. Per fortuna dell’intera specie umana, è stato scoperto di recente un pianeta extrasolare simile alla Terra. Raccogliendo volontari da ogni angolo del mondo è stato possibile costruire una nave spaziale, la prima del suo genere, al fine di colonizzare un pianeta inesplorato. In quanto incarnava le speranze dell’umanità intera, l’immane nave spaziale è stata battezzata Pilgrimage ma le comunicazioni si sono interrotte, causando sgomento e angoscia. Non potendo stabilire alcun tipo di contatto, le cause che hanno portato al silenzio radio restano un mistero.

Tredici anni più tardi, la Ricovery, la nave spaziale incaricata di scoprire le cause dell’inspiegabile perdita di contatti con la spedizione, è arrivata sul posto. Il giocatore veste i panni della scienziata River Elea Catherine Jones, che è disposta a tutto pur di trovare suo marito, Ethan, il quale ricopriva un importante ruolo all’interno del team di scienziati a bordo della Pilgrimage.
Il personaggio si scontrerà con fenomeni ed eventi che trascendono la comprensione umana, ed è così che il gioco cerca di sfidare i concetti convenzionali di responsabilità personali, di scelte a livello individuale e del significato della vita. È una storia che tratta la fragilità dell’uomo come specie e su come trovare conforto nella resa.

L’articolo Elea debutta il 6 settembre proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Elea debutta il 6 settembre

Yakuza 0 è disponibile su Pc

Per la prima volta un titolo della serie Yakuza è disponibile per Pc. Yakuza 0 porta, così, su Steam tutto il suo carico di sfarzo, glamour e soldi facili del Giappone degli anni ’80.

Come prequel di una serie molto longeva, Yakuza 0 è il capitolo perfetto per cominciare la saga. In compagnia del leggendario Dragone di Dojima, Kazuma Kiryu, e di un’altra vecchia conoscenza come Goro Majima, vivi un’appassionante esperienza che racconta le origini delle loro storie e dei dilemmi morali che albergano nei cuori giovani affiliati della Yakuza.

Gli appassionati esploreranno le strade illuminate dai neon di Kamurocho (Tokyo) e Sotenbori (Osaka), spillando soldi a calci e pugni (letteralmente) dai brutti ceffi in giro utilizzando tre differenti stili di combattimento. Ed aiuteranno i cittadini in oltre 100 storie secondarie, conducendo una vostra attività personale e immergervi completamente nel Giappone degli anni ’80 con i grandi classici SEGA da sala giochi, i centralini telefonici, le discoteche, le gare di automobiline e tanto altro.

Le versione Pc di Yakuza 0 può godere di caratteristiche migliorate, come il supporto alla risoluzione 4K, framerate senza limiti, supporto completo ai controller e tasti totalmente riconfigurabili.

 

L’articolo Yakuza 0 è disponibile su Pc proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Yakuza 0 è disponibile su Pc

Progetto Ustica ha una data di uscita su Steam per Pc a Mac

Dopo diversi anni di lavorazione, Progetto Ustica ha una data di lancio. Il serious game che ripercorre gli eventi della strage del 27 giugno del 1980 sarà disponibile su Steam per Pc Windows e Mac a partire dal 29 agosto. Il titolo supporterà anche i visori per la realtà virtuale.

Il gioco ci ripropone l’ultimo volo de DC9, dell’Itavia che faceva rotta da Bologna a Palermo si inabissò con 81 persone a bordo dopo essere abbattuto poco prima dell’arrivo nel capoluogo siciliano scrivendo una delle pagine più buie e tragiche della recente storia italiana.

Giusto subito ricordare come Progetto Ustica, titolo realizzato da IV Productions di Ivan Venturi, non voglia proporsi né come una ricostruzione scientificamente accurata dei fatti, né come un gioco investigativo per scoprire la verità. Progetto Ustica è un gioco per la memoria. alcuni dettagli dello scenario sono veri, altri verosimili. Al giocatore lasciamo il compito di approfondire e di non dimenticare.

Il gioco è disponibile in beta su Steam da qualche tempo.

  • Si tratta di un’esperienza interattiva in prima persona ideata per PC/MAC e visori per realtà virtuale.
  • Ricrea gli eventi principali dei cinquanta minuti di volo del DC9 Itavia abbattuto sul Mar Tirreno alle 20,58 del 27 giugno 1980 e ha l’obiettivo di fare memoria, attirando anche chi non conosce i fatti storici di cui parla.
  • Si avvale dei consigli di Daria Bonfietti e Andrea Benetti dell’associazione parenti delle vittime della strage di Ustica e dell’aiuto e appoggio di Carlo Lucarelli e Bottega Finzioni, che curerà lo sviluppo del materiale documentale e didattico.

Progetto Ustica pone il giocatore all’interno del DC9 poco dopo il decollo da un punto di vista soggettivo. Egli esplora la cabina, interagisce con l’ambiente e le persone e trova oggetti che sbloccano nuove funzionalità:

  • Punti di vista intercambiabili per vedere i fatti dalla posizione degli aerei militari coinvolti, uno schermo radar che chiarifica l’affollamento del cielo in quei momenti, un solitario pescatore notturno che guarda verso l’alto, e molto altro ancora;
  • Trascrizioni delle comunicazioni radio di quella notte, sia fra il DC9 e le torri di controllo contattate durante il volo, sia fra gli aerei militari e i rispettivi centri di controllo;
  • Informazioni contestuali sull’attività militare nel Tirreno a cavallo del 1980, indizi sugli eventi di quella notte e su ciò che è avvenuto in seguito.

Il giocatore ricostruisce gli eventi di quella notte da diversi punti di vista, costruendo in ognuna un nuovo percorso di esplorazione fra le telecamere sbloccate.

L’articolo Progetto Ustica ha una data di uscita su Steam per Pc a Mac proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Progetto Ustica ha una data di uscita su Steam per Pc a Mac

Assetto Corsa Competizione, l’early access su Steam scatta il 12 settembre, video

Assetto Corsa Competizione ha una data di lancio per l’accesso anticipato su Steam. Kunos ha pubblicato questo video di poco più di un minuto sul gioco ufficiale della Blancpain GT Series. L’early access inizierà il 12 settembre sulla piattaforma digitale di Valve.

Ricordiamo che il gioco è in fase di presentazione a Spa-Francorchamps, in Belgio, in occasione della classica 24 Ore che proprio quest’anno festeggia la 70a edizione.

Ecco la clip. Buona visione.

Siamo sempre in attesa di ulteriori aggiornamenti sulle novità di Assetto Corsa Competizione.

L’articolo Assetto Corsa Competizione, l’early access su Steam scatta il 12 settembre, video proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Assetto Corsa Competizione, l’early access su Steam scatta il 12 settembre, video

Total War: Rome II, Rise of Republic arriva il 9 agosto

SEGA ha ufficializzato la data di lancio di Rise of Republic, nuova campagna prequel per Total War: Rome II, strategico firmato da Creative Assembly. Tale campagna debutterà il prossimo 9 agosto. Ecco i dettagli.

SINOSSI

Correva l’anno 399 a.C. e Roma sembrava già destinata alla gloria. Tuttavia, la sua stessa esistenza era in bilico sul filo di un rasoio. Rise of the Republic è un’espansione che introduce una nuova campagna per ROME II, che racconta gli eventi che portarono alla Seconda Fondazione di Roma e oltre, dove la nascente repubblica deve ritagliarsi un posto nella storia… o crollare provandoci.

DETTAGLI

La campagna può vantare una mappa della campagna che rappresenta in maniera iper dettagliata l’Italia e i suoi confini più vicini. L’espansione introduce nove fazioni giocabili, che includono Roma, la grande città stato di Siracusa e l’ambiziosa tribù gallica dei Senoni. La nuova funzionalità delle azioni governative permette ai giocatori di attivare bonus specifici per le proprie fazioni, e di compiere scelte cruciali, relative alle singole zone del territorio, ispirate agli eventi storici dell’epoca.



ANCESTRAL UPDATE

Disponibile in contemporanea con Rise of the Republic, Ancestral Update introduce l’albero genealogico in tutte le campagne di Rome II. La rappresentazione visiva della famiglia e della nobiltà permette ai giocatori di interagire con i personaggi, creare legami e alleanze con le altre fazioni e tessere intrighi per raggiungere i propri obiettivi. L’aggiornamento sarà lanciato inizialmente come beta opzionale ed è disponibile adesso.

Per i dettagli completi sulla beta di Ancestral Update ecco il blog ufficiale: https://www.totalwar.com/blog/total-war-rome-ii-ancestral-update

Si può acquistare Rise of the Republic con uno sconto del 10% fino alla sua uscita il 9 agosto a questo indirizzo: https://store.steampowered.com/app/850010

L’articolo Total War: Rome II, Rise of Republic arriva il 9 agosto proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Total War: Rome II, Rise of Republic arriva il 9 agosto

The Council, data di uscita e immagini del terzo capitolo

Focus Home Interactive e Big Bad Wolf hanno annunciato che Ripples, terzo episodio di The Council, sarà disponibile martedì 26 luglio su Pc, PlayStation 4 e Xbox One.

Tutti i possessori di The Council Complete Season o del Season Pass potranno giocare al terzo capitolo a partire dal 24 luglio, con due giorni di anticipo dalla data di rilascio ufficiale.

Vi ricordiamo che The Council: The Mad Ones e Hide & Seek sono già disponibili su Pc e console.



L’articolo The Council, data di uscita e immagini del terzo capitolo proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Council, data di uscita e immagini del terzo capitolo

Mars or Die è disponibile su Steam

Mars or Die, il nuovo gioco di 34Bigthings, è disponibile su Steam. Lo rende noto lo stesso sviluppatore indipendente italiano. Il titolo è un mix tra tower defense e roguelike che vuole mettere alla prova gli appassionati di tattica, strategia e riflessi.

Due intrepidi esploratori sono stati inviati su Marte del loro leader supremo che ha ordinato loro di espandere il loro regime verso le stelle. Il titolo è progettato per consentire l’esplorazione e la costruzione di basi simili a bolle, resistendo ad orde di marziani rossi. Tutto in onore (e per l’onore) del leader.

Ecco il trailer di lancio.

CARATTERISTICHE

  • Azione – Passate tra i due personaggi per una azione veloce dual stick.
  • Sfide: raccogliere -> costruire -> esplorare -> combattere -> eseguire l’aggiornamento. Nessuno di questi passaggi è facile.
  • Modalità missione di lunga durata: Excel con obiettivi primari e secondari in 9 missioni.
  • Modalità Endless – Solitamente solo un espediente per aggiungere contenuti “economici”, la modalità Endless è dove Marte o Die brilla davvero.
  • Umorismo – Seguite religiosamente l’incoerente balbettio del vostro capo glorioso.
  • Aggiornamenti – Migliorate ogni struttura, personaggio o funzione di supporto per durare ancora di più.

L’articolo Mars or Die è disponibile su Steam proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Mars or Die è disponibile su Steam

Debutta oggi Ghostly Matter in esclusiva Steam

Da oggi, gli appassionati di metroidvania avranno un nuovo gioco con cui divertirsi. Si tratta di Ghostly Matter, un titolo sviluppato da Small Bros e distribuito da Milestone che è disponibile in esclusiva su Steam per Pc.

Il gioco prende in prestito elementi alle avventure di fine anni ‘80, ed è caratterizzato da una grafica in pixel art e da una trama ricca di misteri soprannaturali e citazioni alla cultura pop anni ‘80 e all’horror italiano anni ‘60.

Ghostly Matter è un’opera realizzata con passione e amore, ma, cosa ancora più particolare, è soprattutto un videogame realizzato da una sola persona: Ivan Porrini, classe 1986, che ha investito tre anni della sua vita in questo incredibile progetto, oggi pubblicato da Milestone.

Ecco il trailer di lancio, buona visione.

SINOSSI DEL GIOCO

Il professor Penderghast, massimo esperto mondiale nella cattura di fantasmi, riceve via radio una disperata richiesta d’aiuto: è Melvil, suo vecchio amico e collega.

Gli indizi portano alla misteriosa magione Blackwood, una tenuta situata in una remota zona della Scozia. Risoluzione di enigmi, esplorazione, oggetti da trovare e una componente narrativa di primo piano formano le basi del gioco, ma non mancheranno armi micidiali ed esplosioni, nemici ripugnanti e azione frenetica.

CARATTERISTICHE CHIAVE



  • Mappa open world liberamente esplorabile
  • 40+ tipologie di nemici, suddivise in 3 categorie
  • 14 potenziamenti da conquistare
  • 6 armi, ognuna delle quali dotata di effetti diversi in base alla classe del nemico
  • Oltre 100 oggetti da trovare
  • Usa il visore Polterscope per vedere i fantasmi e altri oggetti segreti
  • Filtro CRT completamente personalizzabile: decidete la sfocatura, la curvatura del monitor, la desaturazione e i glitch
  • Tantissimi rompicapo da risolvere
  • Scoprite poco a poco la storia trovando gli indizi e parlando con i PNG (personaggi non giocanti).

L’articolo Debutta oggi Ghostly Matter in esclusiva Steam proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Debutta oggi Ghostly Matter in esclusiva Steam

Fear the Wolves, requisiti su Pc e data di uscita

Fear the Wolves è un fps Battle Royale in sviluppo presso Vostok Games, lo studio che ha lavorato a S.T.A.L.K.E.R., in cui i giocatori saranno chiamati a fuggire da una Chernobyl caratterizzata da mutanti, radiazioni, anomalie terribili, condizioni atmosferiche e altri giocatori.

Il gioco piazza i giocatori in gruppi o come lupi solitari in una mappa di 25 km², in condizioni ambientali claustrofobiche a seguito dalle devastanti radiazioni di Chernobyl. La modalità di gioco Battle Royale li costringerà a combattere finché non resterà in vita una sola persona tra i 100 combattenti.

Nelle scorse ore, Focus Home Interactive e Vostok Games hanno annunciato che lo sparatutto in prima persona a tema post-apocalittico sarà disponibile in accesso anticipato su Steam a partire da luglio.

Vi riportiamo i requisiti minimi e raccomandati di Fear the Wolves su Pc:

Requisiti minimi

    • Sistema operativo: Windows 7/8/10 (64 bits)
    • Processore: Intel Core i3-2130 (3.4 GHz)/AMD FX-4100 (3.6 GHz)
    • Memoria: 8 GB di RAM
    • Scheda video: 1 GB, GeForce GTX 650 Ti/Radeon R7 260
    • Memoria: 16 GB di spazio disponibile
    • Note aggiuntive: i requisiti di sistema possono cambiare a seguito di modifiche all’ottimizzazione in tutto l’accesso anticipato.

Requisiti raccomandati

    • Sistema operativo: Windows 7/8/10 (64 bits)
    • Processore: Intel Core i7-3930K (3.2 GHz)/AMD Ryzen 5 1600 (3.2 GHz)
    • Memoria: 16 GB di RAM
    • Scheda video: 4 GB, GeForce GTX 970/Radeon R9 390
    • Memoria: 16 GB di spazio disponibile
    • Note aggiuntive: i requisiti di sistema possono cambiare a seguito di modifiche all’ottimizzazione in tutto l’accesso anticipato.

Fear the Wolves uscirà nel 2019 su Pc, PlayStation 4 e Xbox One. Ricordiamo che è ancora possibile registrarsi alla beta test su Pc.

Fear the Wolves
Fear the Wolves
Fear the Wolves
Fear the Wolves
Fear the Wolves

L’articolo Fear the Wolves, requisiti su Pc e data di uscita proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Fear the Wolves, requisiti su Pc e data di uscita

Aggelos si ispira a Wonder Boy ed è disponibile su Steam

Gli amanti della serie Wonder Boy potrebbero essere seriamente interessati a questa notizia. Aggelos, un action gdr a scorrimento che ricorda moltissimo lo stile grafico del classico di Escape, SEGA ed Activision, è disponibile su Steam.

Il titolo è firmato dal team indipendente Storybird Games ed è dito sulla piattaforma di Valve sotto il marchio di PQube Limited e Look At My Game. Lo apprendiamo da IndieRetroNews.

Aggelos sembra uscito da una sala giochi di fine anni ’80, inizio anni ’90 grazie alla sua grafica in stile 16 bit. Secondo gli sviluppatori, il titolo si ispira ad avventure retro giapponesi non lineari come Wonder Boy In Monster Land e lancia gli appassionati nel mezzo di una grande lotta per la sopravvivenza mentre esseri di un’altra dimensione insidiano il Regno di Lumen.

Il gioco propone molti segreti da scoprire, tante missioni secondarie ed un vasto mondo da esplorare pieno zeppo di incontri mortali. Un vero e proprio metroidvania con sfumature ruolistiche che permettono di sbloccare abilità magiche ed attacchi di più alto livello per combattere adeguatamente nemici sempre più temibili.

La grafica è di stampo antico in 2d e, sempre dal punto di vista tecnico come si evince dalle immagini, lo stile retro in 16bit è evidente. Nondimeno il titolo si avvale di una colonna sonora in chip-tune.





L’articolo Aggelos si ispira a Wonder Boy ed è disponibile su Steam proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Aggelos si ispira a Wonder Boy ed è disponibile su Steam

Ultimate Racing 2D, Recensione Pc

Non è facile trovare un racing sportivo 2d nel 2018. Il genere andava di moda soprattutto negli anni ’80 e fino ai primi anni ’90. Poi titoli sempre più complessi e votati alla simulazione hanno avuto il sopravvento.

Ricordiamo tra questi Hot Rod, di SEGA, titolo arcade uscito nel 1988 e convertito anche per i computer e console ad 8 e 16 bit dell’epoca, e l’italianissimo Warm Up firmato da Genias e pubblicato nel 1991

In tempi più recenti, il mercato indie ricorda New Star GP.  Ecco quindi che arriviamo rapidissimamente ai nostri giorni per parlarvi di un nuovo titolo che va a rinfoltire i ranghi di questo genere dedicato soprattutto ai nostalgici o a chi ama il 2d.

Ultimate Racing 2D, pubblicato lo scorso 24 maggio su Steam per Pc, è la nuova fatica di Applimazing, un team indie olandese che ha maturato esperienza in campo mobile pubblicando anche Formula Racing 2D che in sostanza ha fatto da base per questo nuovo gioco di cui vi parleremo.

Buona lettura.

TANTI CONTENUTI

Ultimate Racing 2D si presenta subito per la mole di contenuti presenti. L’offerta per il giocatore è veramente ampia. Sembra quasi di trovarsi di fronte ad una sorta di Gran Turismo, che come si sa offre una quantità invidiabile di contenuti. Soltanto che anziché trovarsi di fronte ad un titolo che ha le velleità di simulare in modo approfondito, qui il tono è piuttosto arcade e votato all’action ma ne parleremo a breve.

Nel gioco troviamo una lista di tracciati interessante con quasi 50 circuiti internazionali di tutti i continenti e di tutte le tipologie. Troviamo location prestigiose e conosciute come Montecarlo o Monza, o anche kartodromi, o ovali con manto diverso tra i quali asfalto, fango e ghiaccio.

Diversi campionati e discipline disponibili con monoposto, kart, ma anche vetture a ruote coperte (turismo ad esempio). Non mancano le gare stravaganti come quelle su limousine o sui trattori e segnaliamo ancora la presenza delle auto storiche, quad e motorbike. Ci sono oltre 300 vetture diverse.

Le modalità variano dalla gara veloce che consente di manipolare diversi dettagli dalle opzioni come ad esempio il numero di concorrenti in pista (fino ad un massimo di 20), il numero di giri o l’usura delle gomme che se attivata obbliga alla sosta ai box. Opzioni un po’ più limitate, ma è giusto che sia così, per le modalità Campionato e per la modalità Carriera che permette di fare una panoramica interessante di tutti i contenuti. È presente anche l’editor per editare i nomi dei team e dei piloti.

Si parte dalla base, ossia dai kart, se si termina il campionato almeno al sesto posto di questa kermesse si sblocca la categoria successiva e così via. Ogni campionato ha regole, tracciati e numero di “tappe” differenti. Si arriva alle formule più prestigiose come la Formula A ed andare oltre. Ogni piazzamento offre sia punti per il campionato che premi in denaro che variano a seconda della difficoltà scelta per l’intelligenza artificiale (facile, media, difficile) e per il campionato (Amatore, Professionista ed Esperto). Con questi proventi è possibile acquistare mezzi sempre più potenti tra quelli messi a disposizione (10 per ogni campionato). Ogni veicolo ha infatti le sue caratteristiche (che non possono essere modificate, però) riguardanti la velocità, il grip, accelerazione e turbo.

Si può scegliere in questa modalità anche, ed è interessantissimo, se effettuare dei giri di prove cronometrate per determinare la posizione in griglia di partenza nella gara: diversamente si parte sempre dal fondo dello schieramento e non è sempre facile trovare la rimonta.

Va da sé che ogni campionato ha il suo iter per numero di gare o meno. Alcune competizioni prevedono anche l’uso del turbo (nei kart ad esempio è precluso).

Insomma, dal punto di vista contenutistico è senza dubbio un’offerta interessante anche per varietà e longevità: c’è anche la possibilità di giocare online con altri 19 avversari.

Manca, però, se vogliamo essere puntigliosi, un editor reale per le vetture e la possibilità di personalizzarle modificandone le caratteristiche che rimangono fisse e non possono essere aggiornate. L’unico “aggiornamento” che si può fare è quello di cambiare i nomi a squadra e piloti ed acquistare un veicolo più potente. Manca così una vera e propria sensazione di progressione che si avverte solo nell’accumulo di soldi e nella possibilità di acquistare veicoli più potenti che permettono per forza di cose, prestazioni migliori anche se è possibile fare un buon lavoro anche con mezzi meno performanti. Per il resto, c’è massima libertà di giocare quante volte si voglia qualsiasi campionato e con qualsiasi vettura a patto di aver sbloccato quel determinato campionato ed avere la moneta per acquistare quell’auto.

Mentre mancano alcune opzioni per la personalizzazione delle stagioni e dei campionati a nostro avviso. Sarebbe utile, infatti, poter modificare il sistema di punteggio che non ci piace un granché. Inoltre sarebbe stato bello offrire punti per la pole position o per il giro veloce come in alcuni campionati GT o di Formula viene fatto.

GAMEPLAY IMMEDIATO E DISCRETAMENTE PROFONDO VOTATO ALL’ACTION

Il gameplay di Ultimate Racing 2D è immediato. Tantissima azione ovviamente ma c’è anche un po’ spazio per un pizzico di tatticismo e per l’attenzione perché ogni uscita di strada ed ogni contatto può essere decisivo. Inoltre le prestazioni tra un veicolo all’altro sono effettivamente differenti per cui anche lo stile di gioco ne risente.

È positivo che anche con un mezzo più scarso si possa competere con gli altri ma a patto, giustamente, di dosare bene la velocità e di trovare traiettorie pulite. Le uscite di pista rallentano parecchio e rendono arduo il recupero a meno che il proprio veicolo non sia nettamente superiore e quindi permetta un poderoso recupero. La “guidabilità” di ogni macchina, kart, monoposto e così via è diversa e troviamo alcune differenze. Ma queste, paradossalmente, sono più evidenti tra i mezzi della stessa categoria che non tra auto di diverse categorie. Guidare un kart sarà certamente diverso dal condurre la motrice di un camion (truck) o un trattore ma, paradossalmente la differenza non si avverte troppo tra camion o limousine o tra una formula o un kart ma tra mezzi della stessa categoria. Tra il kart base e quello più potente c’è un enorme divario, così come tra un trattore ed un altro trattore.

La sfida, comunque, rimane interessante anche perché l’intelligenza artificiale si comporta discretamente bene: aggressiva quanto basta ma anche in grado di fare una buona opposizione e di sfruttare gli errori ed in alcuni casi è brava anche a fare ostruzionismo o a indurre all’errore. Certo, fa poco per evitare gli impatti che però non hanno conseguenze sulle prestazioni della vettura che non subisce danno, ma sono molto influenti dal punto di vista prestazionale perché comunque rallentano parecchio.
Un giusto equilibrio per una coperta un po’ corta dovuta sicuramente a questioni di budget. E qui la capacità degli sviluppatori di saper ovviare ad alcune mancanze è evidente. Inoltre, a dare ulteriore pepe, è la possibilità di usufruire del boost. Una sorta di turbo da dosare giro per giro.
Come detto, inoltre, le uscite di pista e le escursioni in superfici diverse dall’asfalto sono rese molto bene e penalizzano, giustamente, le prestazioni. Andare sull’erba o sulla sabbia equivale a compromettere il giro se non la gara stessa soprattutto se condensata in poche tornate. Difficile, ma non impossibile, recuperare. Gioco votato all’azione pura ma senza disdegnare un po’ la sensibilità: non basterà solo pigiare sull’acceleratore.

Inoltre, non c’è una gara monotona in Ultimate Racing 2D e l’azione è molto condensata e divertente. Un pizzico di profondità in più è dato dalla possibilità di entrare ai box per l’usura delle gomme. E questa è tangibile: i tempi con pneumatici non al top si alzano vertiginosamente. Una pecca, però, da segnalare: esiste solo una mescola e tutte le gomme si consumano alla stessa velocità. Se questo in futuro cambiasse e se ci fosse anche la possibilità di scegliere con un altro tipo di mescola (morbida o dura ad esempio ed utilizzare pneumatici da qualifica nei giri di qualificazione) darebbe più profondità e tatticismo ad un titolo votato tantissimo sull’azione.

Tuttavia, una volta trovata la quadra che si concretizza con una discreta sensibilità nei comandi e con la conoscenza delle vetture e dei circuiti i compiti vengono facilitati ed i risultati positivi diventano sempre più costanti.

VISTA DALL’ALTO CON QUALCHE DETTAGLIO GRAZIOSO

L’occhio vuole la sua parte ed anche in un titolo come Ultimate Racing 2D pur presentando un comparto grafico datato ed all’apparenza modesto offre qualche spunto interessante.

La visuale dall’alto, pratica per questo tipo di giochi, in rigoroso 2d (come da titolo, ovviamente) offre delle piste ben riprodotte e con dovizia di particolari nonché di finezze. Montecarlo, Monza ma anche tanti tracciati e kartodromi sono ben riportati. Ve ne sono quasi una cinquantina, un numero interessante per un tipo di giochi del genere, tutti diversi e con proprie caratteristiche. Le tribunette, le protezioni con muretti o con gomme, vie di fuga e quant’altro con contorni abitativi o la presenza di alberi di vario genere. Monza ad esempio è caratterizzato da un’enorme macchia verde, in Bahrein troveremo la sabbia mentre nelle gare con le moto troveremo lo sterrato e così via. Quantità e varietà grafica per le location che fanno certamente bene.

Le vetture, dal canto loro, non differiscono troppo se non per il colore della livrea e per qualche piccolo dettaglio quasi impercettibile. I modelli sono praticamente quelli ed ovviamente differiscono di categoria in categoria. Ci sono anche inquadrature che permettono una sorta di zoom dal quale si evincono di più i singoli particolari ma che non favoriscono il gameplay almeno nelle fasi iniziali perché riducono la visuale d’insieme utile soprattutto per imparare a memorizzare il circuito e vedere il comportamento degli avversari.

Buone, invece, alcune animazioni quando si esce fuori pista: il contatto degli pneumatici con il terriccio o con l’erba fa sollevare materiale per un effetto simil particellare interessante. Ovviamente se pensiamo che si tratta sempre di un titolo che si rifà alla scuola retro.

Il sonoro svolge il suo compito senza particolari estri sia per quanto riguarda la colonna sonora che per gli effetti. Quest’ultimi hanno lasciato più il segno rispetto alle musiche.

COMMENTO FINALE

Ultimate Racing 2D è un titolo da tenere sott’occhio. Gli appassionati dei titoli di corse sportive in stile retro possono esultare perché si tratta di un piccolo gioiello. Allo stato grezzo, tuttavia. Se da un lato i contenuti non mancano (sono anche generosi) e la giocabilità è comunque buona, dall’altro mancano alcune piccolezze che se fossero state presenti (e non è detto che non vengano aggiunte in futuro), avrebbero consegnato Ultimate Racing 2D alla storia.

Ci ha convinto sotto quasi tutti i punti di vista ma in alcuni dettagli un po’ meno. È vero: il gioco offre numeri importanti ma le vetture, anche se sono oltre 300, hanno differenze sostanziali sono minime. Esistono, e ne avevamo parlato, ma le particolarità prestazionali hanno sfumature molto ridotte e sono più evidenti tra i mezzi della stessa categoria.

Inoltre, benché l’intelligenza artificiale sia discreta, avremmo preferito un filino più di tatticismo. Poteva essere il cambio gomme che esiste ma che è sostanzialmente uguale per tutti.

È comunque altrettanto vero che si tratta di un titolo arcade vecchio stile e come tale va preso. Ai tempi in cui giocavamo ad Hot Rod o a Warm Up, tutto questo sarebbe stato un sogno quindi è giusto ricordare questo dettaglio che non è secondario. Il comparto tecnico è semplice (e qui la natura del progetto indie e destinato inizialmente al mercato mobile si fa sentire), ma non per questo poco gradevole. Anzi, colpisce la varietà e la ricerca del dettaglio a qualunque livello di zoom della telecamera. Ma la cosa più importante da dire è che si tratta di un gioco molto divertente. Questo grazie alla sua immediatezza che esalta fin da subito un feeling retro da non sottovalutare. Non si può pretendere oltre, visto anche il prezzo offerto.

Insomma, Ultimate Racing 2D è dedicato ai fan retro ma anche a chi si diverte con questo tipo di titoli che vanno direttamente al sodo puntando sull’azione. Assolutamente consigliato in tal senso e con qualche limatura sarebbe perfetto.

 

L’articolo Ultimate Racing 2D, Recensione Pc proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Ultimate Racing 2D, Recensione Pc

Wreckfest debutta oggi su Pc

Signore e signori, scaldate i vostri motori. Wreckfest sarà disponibile su Pc alle 19 di questa, dopo oltre 1.600 giorni di early access.

Il racing di Bugbear si mostra anche nel trailer di lancio che vi proponiamo.

La versione per console di Wrekfest sarà disponibile dal 20 novembre.

 

Aspettatevi scontri epici, battaglie testa a testa in vista del traguardo e nuovi modi in cui il metallo può piegarsi: momenti irripetibili che possono essere raggiunti solo con Wreckfest, con la sua fisica simulata realizzata dal leggendario sviluppatore Bugbear, che ci ha portato anche FlatOut 1, 2 ed Ultimate Carnage.

  • Veicoli Magnifici – vecchie automobili rattoppate che semplicemente trasudano stile. Dai vecchi heavy-hitter americani ad agili veicoli europei e divertenti auto asiatiche, non troverai nulla di simile in altri giochi.
  • Personalizzazione significativa – Modificate non solo l’aspetto delle vostre auto, ma aggiornate anche la loro corazza
  • Multigiocatore – Sconfiggete i vostri amici online e guidate al limite per raggiungere il dominio e demolire tutto ciò che troverai sulla vostra strada.

L’articolo Wreckfest debutta oggi su Pc proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Wreckfest debutta oggi su Pc

Chrono Trigger, la terza patch è disponibile

Il terzo aggiornamento di Chrono Trigger è disponibile su Steam. Lo ha annunciato Square Enix. Ecco quindi le migliorie apportate alla nuova edizione del classico jrpg (1995) uscito su Pc attraverso la piattaforma Valve a fine febbraio.

La patch di oggi include:

  • Aggiornamenti all’interfaccia di gioco: in aggiunta ai cambiamenti introdotti con la patch precedente, gli sviluppatori hanno apportato dei nuovi cambiamenti per migliorare ulteriormente l’esperienza di gioco, sia per gli utenti che giocano con un controller, sia per chi usa la tastiera. Potete vedere questi cambiamenti nella mappa del mondo, nelle città e nei dungeon, all’interno dei menu dei negozi, durante i warp e negli scenari unici, per esempio nella modalità in cui le scelte narrative e i minigiochi vengono visualizzati. È possibile cambiare l’interfaccia a seconda delle preferenze (controller o tastiera/mouse) nelle impostazioni di gioco o all’inizio di una nuova partita.

  • Miglioramenti alle battaglie: miglioramenti alla schermata di battaglia, tra cui una nuova opzione per girare le pagine all’interno dei menu premendo semplicemente un tasto, oltre a dei cambiamenti alla durata delle finestre di descrizione.
  • Miglioramenti della performance: ulteriori modifiche con lo scopo di continuare a migliorare la giocabilità ed evitare dei rallentamenti del gioco in certe aree.
  • Gli sviluppatori hanno apportato anche altre modifiche al fine di migliorare l’equilibrio della difficoltà di alcuni minigiochi e correggere vari problemi.

A fine giugno Square Enix pubblicherà una quarta patch di Chrono Trigger che apporterà ulteriori miglioramenti all’interfaccia generale del gioco e aggiungerà delle modifiche all’interfaccia dei menu e alla schermata del titolo. Nella prossima patch, inoltre, sarà possibile modificare l’assegnazione dei tasti per controller/tastiera/mouse.

L’articolo Chrono Trigger, la terza patch è disponibile sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Chrono Trigger, la terza patch è disponibile

Memories of Mars, entra in early access

Memories of Mars, il nuovo videogioco in stile survival di 505 Games e Limbic Entertainment, è disponibile da oggi su Steam in accesso anticipato con uno sconto del 10% rispetto al prezzo pieno di 29,99 euro.

In occasione del lancio sono stati rilasciati un nuovo trailer e una nuova serie di immagini che mostrano l’inospitale e desolato panorama marziano nel quale vi risveglierete come cloni e dove dovrete cercare di sopravvivere.

Caratterizzato da un ricco e vasto ambiente di gioco, così come da un esclusivo sistema di gameplay strutturato in Stagioni – che distingue Memories of Mars da tutti gli altri titoli di genere survival – la morte sarà inevitabile anche per i giocatori più abili: periodiche e catastrofiche tempeste solari continueranno a spazzare via dalla superficie del pianeta tutte le infrastrutture create dai giocatori.
Alcuni dei talenti acquisiti e delle abilità apprese durante la Stagione di gioco, potranno essere preservate e tramandate attraverso l’avvicendarsi di una serie di cloni, che consentiranno ai giocatori, a ogni ciclo, di scaricare i precedenti ricordi relativi alle tecniche apprese per poter sopravvivere alla successiva Stagione.

Memories of Mars sfida i giocatori a sopravvivere al paesaggio aspro e inospitale del Pianeta Rosso, impegnandoli nella costruzione di basi abitabili e, contemporaneamente, nella lotta contro altri giocatori e NPC nemici per accaparrarsi risorse e opportunità.

I giocatori possono unirsi in team per perlustrare il pianeta, raccogliere risorse e costruire basi di difesa o agire in solitudine nell’esplorazione del territorio fatto di torri di terraformazione abbandonate, siti minerari, grotte, canyon, crateri di meteoriti e altro ancora. Le stagioni rinnoveranno anche le mappe dei luoghi, che verranno riorganizzati con assetti nuovi in grado di rivelare zone d’interesse prima non avvistabili, nuovi progetti per costruire armi e moduli diversi, sveleranno nuovi nemici, daranno origine a nuovi eventi e molto altro ancora.












L’articolo Memories of Mars, entra in early access sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Memories of Mars, entra in early access

Neverwinter Nights: Enhanced Edition ha un “nuovo” dlc

Neverwinter Nights: Enhanced Edition si arricchisce di un “nuovo” dlc. Anzi, di un ritorno, ovviamente in versione Enhanced.

Beamdog ed Ossian Studios hanno annunciato che il modulo premium intitolato Darkness over Daggerford è disponibile per la versione migliorata dello storico gdr.

L’espansione, uscita originariamente nel 2006, offre molto a livello contenutistico con una trama principale di oltre 25 ore di gameplay, 12 nuove tracce musicali, 12 ritratti personaggi, doppiaggio addizionale ed oltre 500 miglioramenti alla struttura della versione originale. Questo nuovo contenuto costerà 9,99 euro su Steam e Beamdog.com.

Vediamo le immagini di questo dlc che è praticamente stato “recuperato” dall’oblio.










Alan Miranda, CEO di Ossian Studios ha commentato questa notizia interessante spiegando anche le peripezie della sua “creatura”.

“È un ritorno all’agosto del 2006, periodo in cui venne pubblicato Darkness over Deggerford a titolo gratuito per la community di Neverwinter. Abbiamo gestito la creazione di un grande modulo premium di avventure supplementari con Bioware con il classico stile delle storie D&D prendendo ispirazione dai giochi della serie Baldur’s Gate, inclusa una nuova mappa per l’esplorazione del mondo, aree bellissime, personaggi coloratissimi ed un’abbondanza di quest secondarie intriganti ed originali. Lo abbiamo fatto con grande orgoglio ma quando il programma per le mod premium venne inaspettatamente cancellato, Daggerford non fu più idoneo per rientrare nello status di contenuto ufficiale del gioco che intendevamo”.

Ed ha continuato:

“Per fortuna, dopo otre dieci anni, Beamdog ci ha offerto la possibilità di realizzare una versione migliorata del nostro lavoro per renderla un modulo premium ufficiale di Neverwinter. Questa rimasterizzazione ci ha ispirati a realizzare un contenuto ufficiale per il titolo incluse nuovi lavori artistici ed audio oltre ad importantissimi miglioramenti e correzioni di bug. Lavori che si sono basati sulle opinioni dei fan dell’originale. Siamo veramente eccitati nell’ufficializzare che la versione definitiva di Darkness over Daggerford sia disponibile e speriamo che i fan possano divertirsi”.

Qui, infine, la nostra recensione di Neverwinter Nights: Enhanced Edition.

L’articolo Neverwinter Nights: Enhanced Edition ha un “nuovo” dlc sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Neverwinter Nights: Enhanced Edition ha un “nuovo” dlc