Archivi categoria: Racing

Auto Added by WPeMatico

Miami Street è disponibile per Windows 10

Si chiama Miami Street ed è il nuovo racing gratuito per Windows 10. Il gioco, sviluppato da Electric Square, a Gobo Studio è disponibile sullo store di Microsoft americano e non appare ancora in quello italiano. A breve comunque (questione di giorni) dovrebbe approdare anche li.

Il download pesa quasi 7 gb ed il titolo è in costante aggiornamento. Tra i requisiti di sistema, oltre all’obbligo (ovviamente) di avere Windows 10 installato, non ci sono particolari richieste hardware.

Il gameplay dovrebbe essere incentrato sul single play. Ma attendiamo ulteriori novità.

A seguire le peculiarità di Miami Street tratte (e tradotte) dalla pagina del gioco sullo store Microsoft.

CARATTERISTICHE

  • Potente: controllate la fisica realistica delle vetture attraverso semplici comandi di pick-up-and-play, in cui i tempi di accelerazione, frenata e della spinta sono le chiavi della vittoria.
  • Corse uno contro uno: gare veloci, testa a testa attraverso un palcoscenico urbano, focalizzano l’attenzione su di voi ed il vostro avversario.
  • Inquadrature dinamiche: ogni gara sembra il finale di una corsa tratta dal vostro film preferito, mentre le camere catturano l’azione tra voi ed il vostro rivale.
  • Sembra incredibile ovunque giochiate: costruito da zero per essere al meglio su qualsiasi dispositivo con Windows 10, questa gara entusiasmerà chiunque, ovunque.
  • Rassegna di auto in continua crescita: con le migliori vetture da strada e showroom, la lista di auto di Miami Street è in costante crescita.
  • Miglioramenti: massimizzate la potenza della vostra scuderia per affrontare eventi più impegnativi e più redditizi mentre provate a scalare le classifiche del campionato.
  • Rilasciare il potenziale nascosto: affrontate sfide uniche. Le combinazioni sono infinite; sta a voi trovare la formula vincente.
  • Una campagna senza limiti: con il rilascio di nuovi contenuti, Miami Street presenterà nuovi eventi, nuova narrativa e nuovi premi da guadagnare regolarmente.
  • Molteplici modi di vincere: la struttura degli eventi di Miami Street è costruita intorno alla scelta. Più è difficile il percorso che scegliete più redditizio sarà il premio, ma dovete arrivare alla fine per poter riscuotere la ricompensa.
  • C’è sempre tempo per giocare: godetevi una gara veloce della durata di meno di un minuto o immergetevi in una serie di gare per ore. Miami Street è un’esperienza costruita da zero per adattarsi al vostro programma.

L’articolo Miami Street è disponibile per Windows 10 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Miami Street è disponibile per Windows 10

Onrush, ecco il trailer sulle modalità di gioco

Onrush si mostra in un nuovo video. Questa clip ci parla delle quattro modalità presenti nel gioco. Conosciamo quindi Countdown, Lockdown, Switch e Overdrive che saranno presenti nel titolo in arrivo su PS4 ed Xbox One il prossimo 5 giugno nell’action arcade combat racer sviluppato da Codemasters e Koch Media.

Ecco il trailer, della durata di due minuti, a seguire la breve descrizione delle modalità. Buona visione e buona lettura.

  • Countdown – È una corsa attraverso dei varchi contro il tempo che scorre alla rovescia. Attraversando i questi varchi aggiungerai dei preziosi secondi che permetteranno di rimanere in gioco.
  • Lockdown – È una gara per il controllo di una zona in movimento di 100 miglia. Conquistate la zona e combattete per sopravvivere.
  • Switch – Sopravvivete il più a lungo possibile eliminando gli avversari, avrete veicoli sempre più potenti, così come i tuoi sfidanti, siate furbi e lavorate con il vostro team per vincere.
  • Overdrive – Questa modalità è puramente “boost per vincere”, siate combattivi fino alla fine. Guadagnate boost rapidamente ed in ogni modo possibile e premete sull’accelleratore prima dei vostri rivali.

Disponibile ora per il pre-order now, con la Onrush Day One Edition si otterrà il “Vortex” buggy creato per differenziarvi dalla mischia.

L’articolo Onrush, ecco il trailer sulle modalità di gioco sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Onrush, ecco il trailer sulle modalità di gioco

Annunciato F1 2018

Rombano i motori delle monoposto di Formula 1. Codemasters e Koch Media hanno ufficializzato poco fa che F1 2018, il videogioco ufficiale sul Mondiale della massima serie organizzato dalla FIA, sarà disponibile dal 24 agosto su Pc, PS4 ed Xbox One.

Per l’occasione, sarà un venerdì, ci sarà il weekend del Gran Premio del Belgio all’iconico circuito di Spa-Francorchamps.

Paul Jeal, F1 franchise director di Codemasters ha detto:

“Siamo stati felicissimi del feedback che ha ricevuto l’acclamatissimo F1 2017 e siamo estremamente entusiasti di poter ulteriormente migliorare con una base così forte F1 2018. Negli ultimi anni ci siamo impegnati molto con la nostra base di fan per capire cosa è importante per loro e non vediamo l’ora di svelare maggiori dettagli sulle funzionalità che i nostri fan apprezzeranno. La modalità carriera è stata ulteriormente ampliata per immergere i giocatori ancora più in profondità nel mondo di F1, con il ritorno di una caratteristica molto richiesta nel franchise. Stiamo anche aggiungendo altre auto classiche, ancora una volta ascoltando i nostri fan a proposito delle auto storiche di F1 che vorrebbero guidare virtualmente. Oltre a queste aggiunte, ci sono molti altri grandi miglioramenti che sveleremo prima del lancio del gioco”.

La stagione 2018 è iniziata con le vittorie di Sebastian Vettel della Scuderia Ferrari al Gran Premio d’Australia e del Bahrain e di Daniel Ricciardo della Red Bull Racing in Cina. Lewis Hamilton ha poi vinto una gara emozionante e drammatica in Azerbaijan e più recentemente è uscito nuovamente vittorioso nel Gran Premio di Spagna dello scorso weekend.

La stagione 2018 vede anche il ritorno del Gran Premio di Francia per la prima volta dal 2008 sul circuito Paul Ricard, che ha ospitato il Gran Premio di Francia nel 1990. Anche il Gran Premio di Germania torna in Campionato dopo l’assenza dello scorso anno, con l’Hockenheimring che ospita la gara a luglio. F1 2018 includerà, come di consueto della serie targata Codemasters, tutte le squadre ufficiali, i piloti, i circuiti ed il regolamento della stagione in corso.
Ovviamente, ulteriori aggiornamenti verranno resi noti prossimamente. Ecco anche il cinguettio di Koch Media su Twitter.

Annunciato F1 2018 in uscita il 24 agosto su #PS4 #Xbox e #PC #Codemasters #Formula1 #F12018 pic.twitter.com/nxBLhpePv1

— Koch Media Italia (@KochMediaIT) May 15, 2018

L’articolo Annunciato F1 2018 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Annunciato F1 2018

The Crew 2, un video sulla Mercedes Classe X

La Classe X della Mercedes è protagonista di questo nuovo video su The Crew 2 pubblicato da Ubisoft. Conosciamo quindi queste vetture che saranno disponibili nel gioco.

Il racing, sviluppato da Ivory Tower, uno studio di Lione (Francia), permetterà agli appassionati di attraversare con ogni mezzo gli Stati Uniti in uno scenario totalmente ridisegnato.

I piloti esploreranno l’America da costa a costa per competere e diventare i più grandi campioni di sempre, ottenendo una vasta gamma di auto, moto, imbarcazioni e, perfino, aerei per dominare la scena a terra, in acqua e nel cielo. Ci saranno sfide in quattro diverse categorie: corse su strada, fuoristrada, pro racing e freestyle, in cui potranno disporre di una vasta selezione di tipi di veicoli e opzioni.

Prima di lasciarvi alla clip sottotitolata in italiano, lunga 1’37”, vi ricordiamo che il titolo approderà il 29 giugno su Pc, PS4 ed Xbox One. Buona visione.

L’articolo The Crew 2, un video sulla Mercedes Classe X sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Crew 2, un video sulla Mercedes Classe X

La serie Gran Turismo supera il traguardo degli 80 milioni di copie

Venti anni di storia ed oltre 80 milioni di copie vendute in tutto il mondo. Per la precisione, 80,4 milioni. La serie Gran Turismo continua a superare traguardi importanti.
A rendere noto il tutto è Sony attraverso una nota stampa che però non è stata ancora diffusa dalle nostre parti. Ci viene in aiuto ResetEra che ha pubblicato il comunicato nel quale campeggia un lungo commento di Kazunori Yamauchi, il papà di Gran Turismo.

Trovo davvero difficile immaginare che 80,4 milioni di copie di Gran Turismo siano state giocate durante i vent’anni di storia di questo franchise. Questo mi rende felice al pensiero di quanto tempo sia stato speso dalle persone a giocare ai nostri giochi. Vorrei esprimere il mio sentito ringraziamento alla community, oltre che agli amici più cari e a coloro che mi supportano. Ci piacerebbe portare avanti i nostri sforzi per dare vita alla miglior espressione e creazione possibile di automobili e scenari, vogliamo portare grandi emozioni e divertimento tramite i nostri giochi di corse negli anni a venire.

L’articolo La serie Gran Turismo supera il traguardo degli 80 milioni di copie sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di La serie Gran Turismo supera il traguardo degli 80 milioni di copie

Gran Turismo Sport, c’è l’aggiornamento 1.18

Polyphony continua ad aggiornare Gran Turismo Sport. Il gioco arriva alla versione 1.18 con diverse novità. In primis, l’esordio della Toyota GR Supra (presentata al salone dell’automobile di Ginevra, ndr) ma anche tre nuovi eventi per la GT League.

Questi sono:

Compétition de France (Campionato principianti)

Una gara tra auto aggraziate, sportive, uniche. Un evento per i modelli di produzione francese.

Rallycross Gr.B (Campionato dilettanti)
Aderenza o derapata, il risultato dipende dal controllo totale dell’auto. Una gara per auto del Gruppo B.


Trofeo Vision Gran Turismo + (Campionato professionisti)

Una gara per auto da sogno, le Vision Gran Turismo. Quale sarà incoronata regina?

Inoltre, sono stati aggiunti nuovi round ai seguenti eventi: Sfida A/A (Campionato principianti), J-Sports Meeting (Campionato dilettanti), La Festa Cavallino (Campionato professionisti) e Gara di durata Gr.3 (Campionato gare di durata).

Nondimeno troviamo anche due inedite configurazioni per il circuito Dragon Trail: Giardini I e la versione inversa (Giardini II):

Un’altra sfaccettatura del Dragon Trail, immersa tra l’azzurro del mare Adriatico e i verdeggianti paesaggi della Croazia. Il nome deriva dai verdi oliveti che sovrastano il tracciato. L’atmosfera locale si riflette nell’area box e la configurazione è più tecnica rispetto alla versione Litorale.
Il tracciato, lungo 4,3 km, contiene difficili curve combinate e a gomito, con una serie di sfumature che vengono a galla all’aumentare della velocità. È stata inclusa anche la configurazione inversa, Giardini II.

 

A SEGUIRE TUTTE LE NOVITA’ DELL’AGGIORNAMENTO 1.18:

  1. Nuove auto
    – Sono state aggiunte queste 2 vetture:
    ・Toyota GR SUPRA RACING CONCEPT 2018 (GR.3)

    2. Tracciati
    – Sono state aggiunte queste 2 configurazioni al tracciato “Dragon Trail”:
    ・Dragon Trail – Giardini
    ・Dragon Trail – Giardini II

    3. Scapes
    – “Isole Hawaii” è stata aggiunta alla selezione.

    4. Brand Central
    – Sono stati aggiunti luoghi dedicati a BMW.

    5. Modalità Sport
    – Con l’introduzione del sistema “Giocatore Stella”, l’attuale Classificazione pilota (CP) “S” diventerà “A+”.
    – Chi ha subito una penalità ancora da scontare durante una gara, vedrà un’etichetta “PENALITÀ” accanto all’ID online PSN.

    6. Gara
    – Sono state implementate le bandiere blu (vengono mostrate a quelle auto che stanno per essere raggiunte da auto avanti di 1 giro e alle auto con un ritmo di gara più lento).

    7. Controller
    – Il centraggio del Fanatec CSL Elite Racing Wheel (per PS4) è stato ridotto durante l’utilizzo dei menu.

Altri miglioramenti e aggiustamenti

  • Ora, quando si scattano foto nei luoghi relativi ai costruttori in Brand Central, è possibile scegliere tra showroom e garage (solo per le auto del costruttore selezionato);
  • Ne “Il mio archivio” è ora possibile mostrare i dettagli del formato delle foto premendo il tasto triangolo durante la visualizzazione di Foto Scapes e Foto di gara;
  • Nella modalità “Arcade”, il cursore non si muoverà più quando si sterza con un volante (il cursore va mosso con i tasti direzionali);
  • Sono stati risolti diversi altri problemi.

L’articolo Gran Turismo Sport, c’è l’aggiornamento 1.18 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Gran Turismo Sport, c’è l’aggiornamento 1.18

Rombano i motori di Assetto Corsa Ultimate Edition su console

Kunos Simulazioni e 505 Games annunciano la disponibilità odierna di Assetto Corsa Ultimate Edition su PlayStation 4 ed Xbox One. Si può acquistare il titolo made in Italy sia nei negozi fisici che negli store digitali delle due console al prezzo di 39,99 euro.

Tale versione è la più completa di sempre ed offre oltre al gioco liscio tutti i dlc fin qui pubblicati. Se volete dare una lettura, qui c’è la nostra recensione. Ecco il trailer di lancio.

Assetto Corsa Ultimate Edition propone tutte le auto e le piste precedentemente incluse nel Prestige pack, nei tre Porsche Pack, nel Red Pack, nel Ready To Race pack, nel Japanese Pack e nel Ferrari 70th Anniversary DLC.

Troviamo quindi 178 vetture da sogno con diversi modelli iconici di Ferrari, Porsche, BMW, Audi, Lamborghini, McLaren, Praga, Corvette, Maserati, Lotus e di molti altri prestigiosi marchi dell’automotive, così come edizioni speciali realizzate in collaborazione con le case produttrici.
Ogni auto è stata maniacalmente riprodotta nei più piccoli dettagli sia estetici che nella fisica che si basa sulle telemetrie e sui dati ufficiali forniti dai produttori.

Il gioco include 33 configurazioni di tracciati su 16 diversi circuiti (che includono celebri classici come Spa Francorchamps, Nürburgring-Nordschleife, Laguna Seca e molti altri ancora) riprodotti con il massimo livello di precisione grazie all’utilizzo della tecnologia Laser Scan, e si basa su un avanzatissimo motore fisico frutto dell’esperienza maturata dalla collaborazione con le più grandi aziende del motorsport e che include elementi mai visti in precedenza in altri simulatori tra cui la particolare usura, i cicli di riscaldamento, il graining e il blistering degli pneumatici da corsa.

I videogiocatori possono usufruire di una completa serie di gare in modalità single player così come possono sfidare gli amici in sfide online multiplayer con la possibilità di personalizzare la propria esperienza di guida settando i parametri di configurazione di ogni auto, adattandola al proprio stile di guida.

L’articolo Rombano i motori di Assetto Corsa Ultimate Edition su console sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Rombano i motori di Assetto Corsa Ultimate Edition su console

Assetto Corsa Ultimate Edition, Recensione PS4

La storia di Assetto Corsa sarebbe da raccontare in un libro. Un piccolo grande miracolo di ordinaria quotidianità, fatto di talento, supportato dalla grande meticolosità ed abnegazione nell’arco di anni ed anni di sviluppo, duro lavoro, notti insonni e sudore di fronte.

Uscito su Pc nel 2014, il gioco si è fatto apprezzare universamente in tutto il mondo. Kunos Simulazioni è crescita nell’arco di questi anni e si è fatta apprezzare per aver supportato al meglio e con tutte le proprie forze in campo (non tantissime) ed energie (inesauribili ed a tratti commovente), il titolo aggiornandolo ed espandendolo periodicamente.

Il racing, che negli ultimi anni si è fatto apprezzare moltissimo anche all’estero, è poi approdato un paio d’anni fa su PS4 ed Xbox One. Ma nel frattempo, Marco Massarutto, Stefano Casillo e soci lavorano alacremente per migliorare ulteriormente tutto quello che potevano.

Eccoci parlare così di Assetto Corsa Ultimate Edition che punta dritto alla pole, o quanto meno alla prima fila, su PS4 a partire da domani, 20 aprile.

Noi abbiamo provato quest’ultima edizione del gioco che include tutti gli aggiornamenti e tutte le espansioni fin qui pubblicate e che hanno fatto crescere di non poco i contenuti. Ne nasce un gioco che propone tanta carne al fuoco grazie alla presenza del Prestige Pack, dei Porsche Pack, del Red Pack, del Ready to Race Pack, del Japanese Pack e del Ferrari 70th Anniversary dlc per un totale di 178 vetture, 33 configurazioni di tracciati su 16 diversi circuiti, innumerevoli eventi, una modalità carriera di peso e tanto altro. Tantissima carne al fuoco, dunque. Ecco cosa ne pensiamo anticipandovi che il tutto conferma quanto già apprezzato nelle scorse recensioni.

UN SIMULATORE MASCHERATO DA VIDEOGIOCO

Da sempre uno dei fiori all’occhiello di Assetto Corsa è stato il gameplay. Non fa eccezione, ovviamente, anche in questa edizione completa, anzi, definitiva.

La profondità della guida è senza dubbio uno degli aspetti più sorprendenti presenti. Guidare una fuoriserie sarà completamente diverso da guidare una 500 Abarth. Su questo non ci piove ma la differenza in game è davvero marcata in modo credibile. È chiaro che il modello di guida che troviamo sia molto più selettivo rispetto a quello trovato in altri giochi. A confronto, Gran Turismo Sport o Project Cars 2 sembrano tarati verso il basso. Qui, invece, troviamo difficoltà anche con gli aiuti. Per carità niente di insormontabile ma bisognerà avere attenzione alla guida e tenere sempre alta la concentrazione. Raramente una distrazione sarà recuperabile.

L’esperienza di guida, inoltre, cambia drasticamente a seconda della vettura che sceglieremo ma anche dei settaggi che andremo ad applicare e dalle opzioni (esistono anche gli aiuti) che sceglieremo. Ciononostante gli aiutini come la traiettoria ideale, l’abs e quant’altro possono senza dubbio dare una mano ma ci vorranno ore per familiarizzare l’andatura di una sola vettura.

Se da un lato questo approccio è molto veritiero: del resto nella vita reale non possiamo pretendere di padroneggiare a nostro piacimento una Lamborghini o una monoposto di Formula 1, specie se storica e quindi senza l’ausilio della tecnologia di bordo tipiche delle monoposto di ora; dall’altro può rilevarsi quasi frustranti non tenere un rettilineo ed andare dritti in curva.



Conviene quindi fare ore ed ore di pratica prima di cimentarsi nella Carriera ed iniziare a prendersi le prime soddisfazioni. Anche perché non servirà soltanto saper mantenere la macchina in pista… ma bisognerà anche imparare ad aggredire l’asfalto perché diversamente non sarà possibile essere competitivi nelle gare e quindi nel confronto diretto con le altre auto in pista.

Il duro lavoro, però, paga e quando ci saranno i primi risultati, magari anche senza l’ausilio degli aiuti elettronici che comunque limitano un attimino la velocità, il senso di soddisfazione ed orgoglio personale saranno molto alti.

Se vogliamo fare un appunto, però, Assetto Corsa non è adatto a chi non vuole faticare visto che comunque il livello di difficoltà è altino e sicuramente non è tarato verso il basso. Un vero e proprio simulatore mascherato da videogioco che però è in grado di dare soddisfazioni. Il consiglio è quello di giocare con il volante perché col joypad determinate vette potrebbero essere precluse.

CONTENUTI A GOGO

Abbiamo già accennato agli ingenti contenuti di Assetto Corsa Ultimate Edition. La Carriera è ovviamente il punto focale. Avanzare in questa modalità significa migliorare notevolmente le proprie capacità di guida, la padronanza delle vetture sempre più potenti e la conoscenza di circuiti e relative varianti oltre a competere in campionati sempre più prestigiosi e competitivi. Per andare avanti bisogna ottenere risultati minimi per sbloccare ulteriori competizioni in una crescita costante, magari lenta, ma decisamente veritiera.

Ci sono anche altre modalità che permettono fin da subito di accedere al vasto parco auto ed a tutte le piste.




In questa ottica, i quasi 180 modelli tutti diversi tra loro cominciano ad essere un numero davvero interessante. Paragonabile anche ad alcune produzioni milionarie e con dietro mezzi economici superiori.

Le vetture sono completamente diverse e ben caratterizzate. Prestazioni e tutto il resto varieranno. Tornando alle competizioni, troviamo anche su console la possibilità di realizzare campionati personalizzati e, come accennato, tantissimi eventi speciali, sfide veloci, gare complete, giri veloci, attacco al tempo, Drift e l’immancabile multiplayer online. E su quest’ultimo ci si può divertire con tante altre gare. Insomma, la longevità non manca, la varietà neppure.

TECNICAMENTE PARLANDO

Anche l’occhio vuole la sua parte ed Assetto Corsa è sempre stato di ottimo livello. Ed ovviamente non si smentisce. La tecnologia laser scan con la quale gli sviluppatori hanno riprodotto in ogni minimo particolare i tracciati e la cura maniacale nella realizzazione dei dettagli delle vetture e dei relativi interni e strumentazioni, fanno di Assetto Corsa uno dei racing più interessanti di sempre.

Le vetture, inoltre, offrono i loro rumori caratteristici. Ogni rombo è riprodotto molto bene e chi ama questi dettagli, questi particolari, non potrà che apprezzarli.

Insomma, tecnicamente, anche la versione console offre un bel vedere. I dettagli sono tanti, ben riprodotti, tutto è al proprio posto e si muove molto fluidamente. Un vero gioiellino per gli occhi nonostante qualche piccolissimo effetto pop up. Nulla di particolare. Quisquiglie come dirette Totò.

I miglioramenti dall’esordio sono evidenti. Peccato, però per alcune mancanze: si sente la mancanza della pioggia e di altre condizioni meteo. Il tempo dinamico non c’è. Dovremo aspettare quasi certamente Assetto Corsa Competizione. Ma quest’ultimo è il futuro.

Il presente ci offre un gioco sontuoso che non ha nulla da invidiare (salvo appunto gli effetti meteo) a produzioni con più potenziale economico.





COMMENTO FINALE

Assetto Corsa Ultimate Edition ci offre il meglio che Kunos abbia fatto negli ultimi anni. Una summa che è una lettera d’amore per gli amanti dell’automobilismo e di chi ama un gameplay ragionato, votato al realismo che propone uno stile di guida pulito, impeccabile e quanto mai realistico in grado si di fare subito la differenza tra i giocatori più casual e chi vuole cimentarsi effettivamente in questo genere. Questo non lo rende un gioco per tutti.

Tecnicamente, questa versione offre la versione più aggiornata di un titolo già molto apprezzato soprattutto su Pc ed anche nel recente (diciamo) passato su console mentre i contenuti sono eccezionali essendo presenti tutti gli aggiornamenti e dlc gratuiti ed a pagamento fin qui sfornati da Kunos.

Laser scan al massimo livello, piacevoli dettagli per le vetture e buona varietà di location fanno quindi il resto. E chi ama le auto può apprezzare la presenza di vere chicche. Dai marchi importanti come Ferrari, Porsche (che ritorna in una simulazione), McLaren, Lotus, Alfa Romeo ed altre licenze di livello a modelli che hanno fatto la storia delle monoposto degli anni ’70, ’80 e più recenti. Troviamo la Lotus 98T di Ayrton Senna e di Johnny Dumfries del 1986.

La Ultimate Edition è il racconto di una storia d’amore verso l’automobile e l’automobilismo abilmente scritto da Kunos Simulazioni che grazie all’accordo con 505 Games ha portato anche su console già da due anni e che da domani (20 aprile 2018) riproporrà con una edizione completa.
La versione PS4 è splendida, praticamente quasi esente da difetti e piena di contenuti con una modalità Carriera di spessore a tanti eventi speciali e corse oltre al multiplayer che ne aumentano a dismisura la longevità oltre alle numerose ore di pratica per ciascuna vettura.

Peccato la mancanza di supporto alle mod e per il discorso meteo ma per il resto, chi ama la sfida, il realismo ed un modello di guida impegnativo, a tratti severo, ma soddisfacente, allora questo gioco fa per voi. Per molti certamente, ma non per tutti. Ed è caldamente consigliabile il volante ed una buona dose di pazienza. Ma se riuscirete ad emergere in Assetto Corsa Ultimate Edition, proverete grosse soddisfazioni. In definitiva, uno dei migliori racing in circolazione.

 

L’articolo Assetto Corsa Ultimate Edition, Recensione PS4 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Assetto Corsa Ultimate Edition, Recensione PS4

Gravel, trailer per la modalità online

Il multiplayer è protagonista di questo nuovo video su Gravel. Il buon racing firmato da Milestone mostra le modalità legate al comparto multigiocatore che si affianca a Single Race e Championship.

Gli appassionati che vogliono divertirsi in compagnia potranno scegliere tra Capture the Flag, dove si è chiamati ad essere i più veloci nel rubare la bandiera agli avversari, e King Run, nella quale bisognerà accaparrarsi la corona e difenderla il più a lungo possibile per diventare il re.

Ecco il video. Buona visione.

L’articolo Gravel, trailer per la modalità online sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Gravel, trailer per la modalità online

Gran Turismo Sport, domani esce l’aggiornamento di marzo

Sony presenta l’imminente aggiornamento di marzo per Gran Turismo Sport che sarà disponibile a partire da domani, 29 marzo. La patch 1.15, come preannunciato, porterà 13 vetture inedite ma non solo: vorrà rispondere ai consigli dei giocatori inserendo anche la modalità VR Time Trials.

NOVITA’ DELLA PATCH 1.15

VEICOLI



In arrivo a Brand Central questo mese ci sono 13 nuove vetture, incluse alcune amatissime dai fan e macchine della serie Red Bull X. Ecco l’elenco completo:

  • Honda Raybrig Concept-GT (GT500)
  • Lexus Au Tom’s RC F (GT500)
  • Nissan Motual Autech GT-R (GT500)
  • Aston Martin DB11
  • BMW M3 Sport Evolution
  • Eckerts Rod e Custom Mach Forty
  • Ford GT40 Mark I
  • Gran Turismo Red Bull X2014 Standard
  • Gran Turismo Red Bull X2014 Junior
  • Lexus RC F GT3
  • Mazda RX-7 GT-X (FC)
  • Nissan Skyline GT-R V-Spec (R33)
  • Nissan GT-R Nismo

NUOVA PISTA




Polyphony Digital ha anche aggiunto il circuito di Tsukuba, molto amato dai fan di Gran Turismo e caratterizzato sia da strettissime curve a U, che da curve da prendere alla massima velocità. Una vera e propria prova d’abilità per i piloti di tutto il mondo.

VR TIME TRIALS

Una delle richieste che gli sviluppatori hanno ricevuto con maggiore insistenza dagli appassionati riguarda l’espansione della modalità VR di GT Sport. Con l’ultima patch, i possessori di PlayStation VR potranno partecipare ad adrenaliniche prove a tempo. I giocatori, inoltre, riceveranno ricompense sia in modalità Time Trial che VR Tour.

GT LEAGUE EVENTS

Gli autori continuano ad aggiungere eventi alla modalità GT League. Ve ne sono tre inediti. Eccoli:

  • Nissan GT-R Cup – Beginner League
  • Red bull X-Junior Series – Amateur League
  • All Japan GT Car Championships – Professional League

SUPPORTO PER FANATEC

È stato annunciato a tutti i possessori di volanti Fanatec che è stato aggiunto il supporto per tali periferiche in questo aggiornamento. Gli sviluppatori continueranno a migliorarne la funzionalità in futuro.

GT SPORT

Infine, è stato anche aggiunto un nuovo tema Cherry Blossom alla modalità Panorami per aiutare ad entrare nello spirito primaverile e un nuovissimo Museo MINI per esplorare la storia del colosso automobilistico britannico.

L’articolo Gran Turismo Sport, domani esce l’aggiornamento di marzo sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Gran Turismo Sport, domani esce l’aggiornamento di marzo

Gravel, ecco il dlc Ice and Fire, arriva il 28 marzo

Gravel si espande. Milestone annuncia, infatti, l’uscita del dlc Ice and Fire, l’ultima corsa estrema che sarà disponibile a partire dal prossimo 28 marzo su Pc, PS4, Xbox One al prezzo di 9,99 euro, e svela tutti i contenuti del piano digitale.

ICE AND FIRE:

Gravel Channel approda tra i ghiacci della gelida e suggestiva Islanda, dove ha organizzato un nuovo episodio di Off-road Masters, A race of Ice and Fire, e nuovi eventi carriera che porteranno il videogiocatore a sfidare i propri limiti.

Una nuova mappa Cross Country e 10 nuove piste check point in cui competere, ambientate in tre scenari davvero mozzafiato. Dalla fredda spiaggia, passando per le pendici di un vulcano attivo, si avrà la possibilità di spingersi fino alle cime più impervie, tra la neve e il ghiaccio, illuminati dalla magia dei colori dell’aurora boreale che renderà ogni competizione indimenticabile.

Ice and Fire (che è incluso nel season pass) permetterà inoltre di gareggiare in capture the flag e in kings’run in una nuova Arena in modalità Multiplayer.

IL PIANO DLC

Ecco i contenuti supplementari che arriveranno in digitale. Buona lettura.

L’articolo Gravel, ecco il dlc Ice and Fire, arriva il 28 marzo sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Gravel, ecco il dlc Ice and Fire, arriva il 28 marzo

Burnout Paradise Remastered, Recensione PS4

Era fine gennaio del 2008 quando Burnout Paradise fece il suo debutto su PS3 ed Xbox One portando una nuova ventata alla particolare serie arcade che si basa soprattutto sull’abilità di fare incidenti.

Le novità all’epoca furono importanti perché rivoluzionarono la saga facendola diventare un vero e proprio racing ambientato in un vasto mondo open world chiamato, Paradise City (da qui la presenza del celebre brano dei Guns N’ Roses del 1987 che riecheggia come brano principale di una ampia colonna sonora).

L’anno successivo, il titolo realizzato da Criterion Games che fece effettivamente fare il salto di qualità a Burnout, arrivò su Pc. La saga, nata nel 2001, non ebbe poi grandissimi sviluppi se si eccettua Burnout Crash del 2011 che però ebbe tante critiche e non era minimamente paragonabile a Paradise.

Da allora la serie è in standby. Tuttavia, qualche mese fa, Electronic Arts, publisher della saga, ha annuncio la Remastered per PS4 ed Xbox One in grado, ovviamente, di sfruttare i benefici tecnici (4K, 60 fps ed altro) di PS4 Pro ed Xbox One X.

Ecco quindi Burnout Paradise Remastered che da ieri (16 marzo 2018) sfreccia sulla console attuali e che arriverà tra qualche tempo anche su Pc e torna dopo 10 anni dalla sua prima “edizione”.

Noi vi parleremo della versione PS4 di questa riproposizione di quello che all’epoca fu un vero e proprio capolavoro. Avrà superato indenne il passare del tempo? Rimarrà sempre divertente? Ecco il nostro racconto.

PARADISE CITY, 10 ANNI DOPO… CON TANTI CONTENUTI

Burnout Paradise si ripresenta in una nuova veste per sfruttare le caratteristiche e le potenzialità delle console odierne. Ci rituffiamo nella stesse strade che dieci anni fa ci regalarono tantissimo divertimento a suon di corse mozzafiato del tutto fuori controllo, andando a distruggere le auto a destra ed a manca in ogni dove lungo una mappa aperta di svariati km quadrati, suddivisa in otto punti di interesse estremamente diversi tra loro.

Non manca Rock F. M. che ci presenta nuovamente il gioco proponendoci i suoi brani. Tra questi, come detto, Paradise City dei Guns N’ Roses, tantissime altre canzoni rock che però vengono alternati quando siamo fermi ed il gioco va in pausa da brani di musica classica. Un interessantissimo contrasto sonoro che ci piace. Una sorta di Dr. Jeckyll e Mr. Hyde, tra calma olimpica quando si sta fermi e follia pura quando si è al volante.

E poi la voce del tutorial che ci spiega le cose fondamentali del gameplay come ad esempio i vari tipi di gara e come partecipare, ci segnala i punti di interesse ma anche la presenza degli sfasciacarrozze (luogo in cui potremo ritirare le nostre auto o moto come ricompensa delle nostre gesta e vittorie), dei meccanici che – chiaramente – riparano (al volo) i danni accumulati dalla nostra vettura, i verniciatori ma anche i benzinai che aggiungono carburante per il nostro turbo (la nitroglicerina), e così via.

All’inizio è possibile anche, tramite camera usb, scattare una foto ed applicarla alla patente di gioco, in alternativa il nostro Avatar PSN va benissimo.

In sostanza, le prime sensazioni, sono familiari perché non sembra essere cambiato troppo. Questo è un bene ed al tempo stesso una costa non troppo positiva che però spiegheremo dopo.

I nostri primi km sono un continuo gironzolare per la mappa della città che include anche tanti luoghi nascosti accessibili attraverso cancelli che possono essere utilizzati anche come scorciatoie nelle gare contro gli altri.

Dovremo anche essere pronti ad affrontare le sfide di vario genere: resistenza, o le classiche gare per arrivare primi da un punto all’altro (e qui le scorciatoie possono essere utili o addirittura deleterie perché se imboccata la strada sbagliata possiamo anche allungare la distanza che ci separa dal traguardo), oppure la furia stradale da vincere a suon di takedown. Esiste anche la possibilità di creare incidenti catastrofici (come nei precedenti Burnout, ndr).

Tutto come ce lo ricordiamo con un gameplay sempre divertente avvalorato dal fatto che questa edizione includa tutti i contenuti come i veicoli extra, nuove sfide ed ulteriori porzioni di mappa.

GLI OTTO DLC OLTRE AL GIOCO “LISCIO”

I contenuti sono quindi al top: complessivamente troviamo circa 140 tra vetture e moto (alcune auto davvero iconiche), tutti gli otto dlc presenti che fanno aumentare enormemente i numeri. Troviamo, ad esempio 475 cancelli da sfondare (400 da Paradise City ed i restanti in Big Surf Island), nuovi salti per effettuare acrobazie, e tanto, tanto altro.

Eccoli la lista:

Big Surf Island

Nuove sfide, oggetti da scoprire, eventi e nove nuovi veicoli accompagneranno alla scoperta dell’enorme quartiere di Big Surf Island per tante gare e un po’ di relax “innocuo”.

Cops and Robbers

Date gas nel nome della legge e interpretate buoni e cattivi nel pacchetto Cops and Robbers. Aggiunge una nuova modalità online e le versioni della polizia di 33 dei veicoli originali di Paradise.

Legendary Cars

Quattro vetture inedite arrivano sulle strade di Paradise City grazie al pacchetto Legendary Cars. Include Carson GT Nighthawk, Hunter Cavalry Bootlegger, Hunter Manhattan Spirit e Jansen 88 Special.

Burnout Bikes

Questo è dedicato alle due ruote con Burnout Bikes. Offre quattro moto: FV1100, FV1100-T1, Firehawk V4 e Firehawk GP Competition.

Burnout Paradise Toys

Afferrate il telecomando e sfrecciate con le velocissime auto giocattolo del pacchetto Toys. Include versioni giocattolo delle seguenti auto: Hunter Cavalry, Hunter Manhattan, Krieger WTR, Jansen P12, Hunter Takedown 4×4, Carson GT Concept, Hunter Citizen, Carson Inferno Van e la moto Nakamura Firehawk GP Competition.

Burnout Paradise Party

Il pacchetto Party permette di completare sfide di squadra con gli amici.

Boost Specials

Guidate la Carson Extreme Hot Rod o la Montgomery Hawker Mech.

Cagney

Tante nuove sfide e modalità attendono nell’aggiornamento Cagney, oltre alla Carson Hippy Van. Include due nuovi veicoli e decorazioni aggiuntive della community.

ARCADE ALLO STATO PURO



Il gameplay originale è rimasto intatto, così come la sensazione di confusionario divertimento. Rimanere fedeli al proprio spirito è, lo diciamo fin da ora, un grande pregio. Sfrecciare per le strade, viottoli, cantieri abbandonati, piazze, stadi, fino ad arrivare a spiagge, quartieri in o zone di montagna e così via, non è stato così divertente.

Il motivo è semplice: le regole non esistono ed uno può girare liberamente facendo cosa gli pare e piace a bordo di vetture e moto. Fermandoci agli incroci potremo scegliere il tipo di gara alla quale partecipare, a patto di avere il mezzo adatto.

Se saremo a corto di nitroglicerina per aumentare il turbo a nostra disposizione potremo compiere evoluzioni o andare contromano per qualche centinaia di metri in modo da recuperare il prezioso combustibile.

Le diverse tipologie di competizioni permettono sempre varietà. Esiste anche una modalità “carriera” basata sulle patenti. Ogni vittoria (e ribadiamo che solo il primo posto nelle gare o il raggiungimento di determinati risultati imposti dal gioco) sarà utile per la nostra scalata alla patente più prestigiosa. Si parte da quella provvisoria: due vittorie e si ha la patente D, altre otto per quella C e così via.

L’obiettivo rimane sempre e comunque mettere tutti indietro con le maniere forti. A suon di takedown (mandandoli a sbattere contro ostacoli o comunque buttandoli letteralmente fuori strada) e colpi di turbo tentando ovviamente di non essere vittima a nostra volta di incidenti che ci rallentano e che comunque danneggiano l’auto o la moto al punto poi di essere fuorigioco per quella corsa. A quel punto bisogna tornare dal meccanico per una riparazione.

Abbiamo detto che si tratta di divertimento confusionario. In effetti lo è perché non ci sono regole né tanto meno indicazioni precise. Si, in determinate gare (da punto A a punto B) bisogna seguire indicazioni generali ma a quella velocità è impossibile guardare la segnaletica. Inoltre è possibile, come dicevamo, prendere alcune scorciatoie in stile Wacky Races (il buon Dick Dastardly ne sa qualche cosa), permettono di avere vantaggi ma queste non sono infallibili ed alcune volte si allunga strada inutilmente perdendo il vantaggio. Ma capita spesso di sbagliare via.

Questo toglie poco al divertimento anche quando si va a sbattere rovinosamente vedendo il nostro mezzo accartocciato in modo catastrofico. Burnout non è mai stato un simulatore, né mai lo sarà, ma anche se la fisica è esasperata rimane comunque tutto sommato “credibile” o quanto meno verosimile nell’impatto tra le varie vetture.

Andare a Paradise City o a Big Surf Island è uno spasso sempre e comunque. Peccato che alcune volte diventi fine a sé stesso soprattutto quando ad esempio vogliamo andare in una determinata zona della città. In questa remaster probabilmente avrebbero fatto meglio ad aggiungere i viaggi veloci (i fast travel) che sono una manna dal cielo quando si vuole fare una determinata gara e che sono peculiarità degli open world da diverso tempo.

COMPITO DI REMASTER SVOLTO BENE MA FORSE SI POTEVA FARE DI PIU’

Dal punto di vista tecnico, Burnout Paradise Remastered appare molto pulito. Abbiamo provato la versione PS4 ed abbiamo notatouna certa pulizia e velocità. Non ci sono titubanze ed è tutto al suo posto. Forse, però, gli sviluppatori avrebbero potuto lavorare più in profondità sulle texture. Alcune sono così così, altre vanno meglio. Ad ogni modo il gioco è stato tirato a lucido ma rimane la percezione di una concezione “vecchia”. Poco male: pensiamo sia normale in queste occasioni.

Ciclo giorno-notte, effetti particellari (le scintille o la velocità smodata quando si utilizza il turbo, ad esempio) ben riprodotti, fisica degli incidenti tutto sommato credibile (ma ricordiamo che non si tratta di una simulazione e quindi va bene così) e nessuna incertezza. Bene anche sulla varietà delle location. I tanti chilometri quadrati della mondo di gioco offrono tanti scorci urbani e naturalistici gradevolissimi.

Su PS4 Pro ed Xbox One X le cose vanno meglio in virtù della maestosa potenza del 4K… a patto di avere televisori adatti…

Il comparto sonoro è rimasto tale e quale con tanti brani tra rock e musica classica di cui abbiamo parlato prima evidenziando un contrasto di note sublime, un buon doppiaggio in italiano ed ottimi effetti sonori.

Sostanzialmente non c’è stato apparentemente un grandissimo sforzo. Ghost Games ha fatto il suo compito senza particolari problemi consegnando ai nostalgici ed a chi attendeva un gioco della serie Burnout un prodotto pulito e ricco di contenuti capace ancora di divertire, a patto di essere amanti del genere.

Su PS4 possiamo definirlo uno dei racing arcade open world di rilievo.

COMMENTO FINALE

Cosa aggiungere di Burnout Paradise Remastered? Che finalmente EA e Criterion Games portano un Burnout su PS4 e che la speranza adesso si concentra su possibili sviluppi di capitoli inediti per la saga anche per le console attuali. I fan del resto chiedevano da tempo ed a gran voce l’arrivo della serie. Forte di una realizzazione tecnica pulita e di tutti i contenuti supplementari che il gioco originale propose nel corso degli anni, questa edizione offre svariate ore di divertimento ed è adatto soprattutto ai neofiti che saranno liberi di divertirsi in ogni modo.

Forse si sarebbe potuta ampliare la modalità carriera o altro ma trattandosi comunque di una Remastered non possiamo obiettare oltre. Del resto non manca apparentemente nulla a questa versione che include anche la modalità online.

Se siete amanti della serie e volete giocarla o rigiocarla su PS4 e PS4 Pro o su Xbox One ed Xbox One X, questo è il gioco che fa per voi a patto che non lo paragoniate a Gran Turismo Sport, o a Project Cars (1 e 2) o a Forza Motorsport. Sarebbe un grosso errore. Burnout Paradise Remastered ha invece il grande merito di rimanere fedele a se stesso, soprattutto al suo (divertente e scanzonato) spirito “selvaggio” offrendo tanto divertimento e perché no, anche uno svago utile. Ai giorni d’oggi non è una cosa così scontata.

 

L’articolo Burnout Paradise Remastered, Recensione PS4 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Burnout Paradise Remastered, Recensione PS4

The Crew 2 arriva a fine giugno, ecco alcuni dettagli

Ha una data di lancio The Crew 2. Il racing di Ubisoft sfreccerà su Pc, PS4 ed Xbox One a partire dal 29 giugno prossimo. Il publisher francese ha anche annunciato alcune funzioni aggiuntive per PS4 Pro.

Sviluppato da Ubisoft Ivory Tower, uno studio con sede a Lione, in Francia, il titolo consentirà agli appassionati di vivere il vero spirito delle corse in un nuovo scenario degli Stati Uniti completamente riprogettato.
La nuova ambientazione supera ogni limite fisico per consentire ai fan dei giochi di guida e degli scenari open world di mettere alla prova le proprie abilità, da soli o con gli amici, in una competizione ed esplorazione costante.
I piloti esploreranno l’America da costa a costa per competere e diventare i più grandi campioni di sempre, ottenendo una vasta gamma di auto, moto, imbarcazioni e aerei per dominare la scena a terra, in acqua e nel cielo.

Troveranno sfide e ispirazione in quattro diverse categorie di competizioni: corse di strada, fuoristrada, pro racing e freestyle, in cui potranno disporre di una vasta selezione di tipi di veicoli e opzioni.

THE CREW 2 MOTOR EDITION 

Ubisoft ha anche svelato The Crew 2 Motor Edition, una speciale edizione che consente di giocare con tre giorni di anticipo per prepararsi alle competizioni fin dal 26 giugno. Disponibile unicamente sullo store di Ubisoft, questa edizione esclusiva offre ai giocatori l’esperienza motoristica più avanzata di sempre. La Motor Edition include:

  • The Crew 2 Gold Edition e il Season Pass, che consente di divertirsi con nuovi veicoli, abiti, contenuti aggiuntivi e molto altro.
  • Il Motorsports Deluxe Pack, che include alcuni veicoli e abiti unici, tra cui il Ford F-150 Raptore Race Truck del 2017, l’aereo Pilatus PC-21 Air Race Edition del 2002 e la Abarth 500 Monster Truck Edition del 2008.
  • Una targa americana personalizzata di The Crew 2 in un elegante cofanetto da collezione, una Steelbook esclusiva, la mappa ufficiale del gioco e quattro adesivi originali.

Inoltre, prenotando il gioco si riceverà il The Crew 2 Legendary Motors Pack, che includerà alcuni veicoli esclusivi, come la Mercedes-AMG C 63 Touring Car 2016 e la Harley-Davidson Iron 883 del 2017.

I giocatori possono iniziare subito a creare la propria collezione di veicoli con il The Crew Rewards Program. Infatti, completando una serie di sfide mensili nel primo The Crew, potranno sbloccare fino a 19 veicoli in The Crew 2, tra cui alcuni esclusivi veicoli acquatici.

È anche possibile registrarsi subito su www.thecrewgame.com/beta per avere una possibilità di accedere ai test.

L’articolo The Crew 2 arriva a fine giugno, ecco alcuni dettagli sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Crew 2 arriva a fine giugno, ecco alcuni dettagli

Bigben e Kylotonn annunciano V-Rally 4

Un vero e proprio fulmine a ciel sereno. V-Rally 4, infatti, è stato appena annunciato da Bigben Interactive e Kylotonn Racing Games. Questo segna il ritorno dopo 15 anni della serie offroad.

Ecco il primo trailer dal quale si evince che il gioco arriverà a settembre su Pc, PS4, Xbox One e Switch, buona visione.

Comparso sul mercato per la prima volta nel 1997 su Playstation 1, V-Rally ha rivoluzionato il genere arcade incorporando tre modalità di gioco e la possibilità di accedere a famosi tracciati alla guida di vetture prestigiose.
Alcuni anni dopo, su Playstation 2, V-Rally 3 ha ottenuto un successo immediato aggiungendo la modalità carriera e aumentando considerevolmente il numero di tracciati e di auto disponibili.

Assente dal 2003, lo storico titolo si sta preparando a un grande ritorno mettendo a disposizione oltre 50 auto, compresi modelli che hanno fatto la storia del rally e moderne vetture super performanti. I giocatori più nostalgici potranno collezionarle, potenziarle, personalizzarle e soprattutto guidarle tutte! Nel trailer possiamo già vedere all’opera 3 emblematiche auto: la Porsche 911 Safari, la Ford Mustang e la Ford Fiesta RS RX.

Lo scopo di questa novità è rimanere fedeli all’identità di un marchio che attualmente conta milioni di fan e di trovare il perfetto equilibrio tra emozione, aspetto e simulazione, con la miglior grafica e il gameplay che la più avanzata tecnologia possa offrire.

V-Rally 4 sarà sviluppato da Kylotonn Racing Games, uno studio francese specializzato in simulazioni di corse come WRC 7 e TT Isle of Man.

Alain Jarniou, direttore dei lavori, spiega:

“Per me è un vero privilegio lavorare ancora sulla serie V-Rally, è un titolo straordinario con cui ho un legame molto speciale. Ho avuto la possibilità di unirmi al team che ha creato V-Rally per sviluppare V-Rally 3 su PlayStation 2. Come programmatore, sono molto orgoglioso di lavorare nuovamente sul franchise 15 anni dopo”.

Al volante di moderne e storiche auto si sperimenteranno delle emozioni davvero estreme come:

  • Rally: dall’Africa al Sequoia Park e al Giappone, viaggiate per il mondo affrontando tracciati impegnativi in condizioni estreme, come neve, ghiaccio e fango.
  • Extreme-Khana: dovrete essere un maestro della precisione per fare drift su piste piene di insidie.
  • V-Rally Cross: fate mangiare la polvere ai vostri avversari su piste di terra / asfalto ed affrontate 7 avversari esperti.
  • Buggy: saltate sul vostro veicolo fuoristrada per vincere la gara su tracciati particolarmente accidentati. Sconsigliato ai deboli di cuore.
  • Hillclimb: scalate le montagne fino alla vetta, al volante di potenti auto.

Con V-Rally 4 sarà possibile anche mettersi alla prova con le modalità online e carriera.

L’articolo Bigben e Kylotonn annunciano V-Rally 4 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Bigben e Kylotonn annunciano V-Rally 4

Project Cars 2, disponibile il Porsche Legends Pack

Slightly Mad Studios e Bandai Namco Entertainment Europe hanno annunciato il lancio odierno del Porsche Legends Pack, il secondo dlc per Project Cars 2, che è ora disponibile sia in formato indipendente che come parte integrante del Season Pass.

L’espansione celebra il 70° anniversario della Porsche che immergerà in una coinvolgente esperienza di emozioni, suoni e pura storia delle corse.

Allacciate le cinture e preparatevi per un viaggio alla guida di nove vetture Porsche nel circuito proprietario della casa tedesca, il Porsche On-road Circuit Leipzig, certificato dalla FIA, un’anteprima assoluta per ogni gioco di corse.








Le nove Porsche rappresentano 70 anni di vetture sportive della casa tedesca. Dalla 917K “Le Mans” alla Porsche 917/10 “Turbo Panzer”, la “Moby Dick” 935/78 coda di balena e la 911 Carrera RSR 2.8, la cui bellezza è stata eguagliata solo dalle sue impareggiabili prestazioni nelle gare GT europee, passando alla meravigliosa Porsche 959 S a trazione integrale e doppio turbo e la 2004 Carrera GT alimentata con un motore V10 derivante dalla Formula 1, che ha stupito un’intera generazione di appassionati, fino alla guerriera Porsche nella categoria GT, la 2017 Porsche 911 RSR.

Oltre alle nove auto e al circuito della casa di Stoccarda, il pacchetto includerà anche 11 livree eSports su misura e alcuni eventi della carriera a tema Porsche, progettati per portare tutto lo spirito di queste auto straordinarie in alcuni scenari dove sono state leggende.

Questo secondo pacchetto di espansione per Project Cars 2 offrirà ai possessori del Season Pass anche un’anteprima sui prossimi pacchetti, tra cui l’atteso Spirit of Le Mans e il Ferrari-themed Expansion Pack 4, entrambi previsti per il 2018.

TRAILER DI LANCIO

 

CONTENUTI DLC “PORSCHE LEGENDS PACK”:

AUTO (9) TRACCIATI (1) (11) LIVREE ESPORTS DI: EVENTI CARRIERA (5)
Porsche 908/03 Spyder del 1971
Porsche 917K
del 1971
Porsche 917/10 del 1972
Porsche 911 Carrera RSR 2.8 del 1973
Porsche 935/78
del 1978
Porsche 935/78-81 del 1981
Porsche 959 S del 1987

Porsche Carrera GT del 2004
Porsche 911 RSR del 2017.
Porsche On-road Circuit Leipzig VP-Gaming.de
ESPORTS+CARS
Oscaro esports by SDL
Euronics Gaming
Carrera Showdown
California Dream Event
2.4 Hours of Nurburg
Vintage Forest Run
Icons On Show

L’articolo Project Cars 2, disponibile il Porsche Legends Pack sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Project Cars 2, disponibile il Porsche Legends Pack