Archivi categoria: Puzzle

Auto Added by WPeMatico

The Talos Principle approda su App Store

Croteam, software house indipendente autrice di Serious Sam, ha ufficializzato con un trailer di lancio l’approdo su App Store di The Talos Principle.

Il prezzo è di 5,49 euro. Il debutto odierno coincide con l’annuncio dell’edizione limitata della colonna sonora del gioco in vinile firmata da Damjan Mravunac che includerà 28 brani suddivisi in due LP.
Per chi non lo conoscesse, The Talos Principle è un eccellente puzzle-action in prima persona già uscito su Pc e console (qui la nostra recensione Windows, ndr) ed ora su dispositivi mobile con sistema operativo iOS. Gli sviluppatori assicurano che i controller touch non creeranno compromessi nel gameplay nonché dal punto di vista tecnico con il Serious Engine ai massimi livelli.

Spazio ora al trailer di lancio e ad alcune immagini. Buona visione.

ios_talos_ipad_1
ios_talos_ipad_5
ios_talos_ipad_4
ios_talos_ipad_3
ios_talos_ipad_2

Condividi questo articolo


L’articolo The Talos Principle approda su App Store sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Talos Principle approda su App Store

Annunciato Puzzle Fighter per iOS ed Android

Capcom ha annunciato con questo trailer che Puzzle Fighter, uno dei più popolari puzzle game su console, approderà su dispositivi mobile entro fine anno.

Sviluppato da Capcom Vancouver, il titolo porterà il classico puzzle arcade modernizzato con un nuovo look e nuove caratteristiche per iPhone, iPad e dispositivi Android.

Puzzle Fighter includerà un roster importante di personaggi e stage presi da popolari serie Capcom. I favoriti dai fan come Ryu, Ken Chun-Li (Street Fighter), X (Mega Man), Morrigan (Darkstalkers), Frank West (Dead Rising) e molti altri che prenderanno vita con VO e mosse speciali cinematografiche.

I giocatori prenderanno uno dei personaggi principali, ognuno con le proprie strategie e benefit da applicare durante emozionanti ed esplosivi duelli. In aggiunta saranno presenti due personaggi “suggeritori” che possono essere scelti per migliorare le abilità del personaggio principale. Il titolo presenterà anche diverse modalità per acuire sempre più il nostro lato strategico.

Vi lasciamo anche ad alcune immagini. Buona visione.

PuzzleFighterscreen1_1503049547
PuzzleFighterScreen2_1503049548
PuzzleFighterScreen3_1503049549
PuzzleFighterScreen4_1503049550
PuzzleFighterScreen5_1503049551

Condividi questo articolo


L’articolo Annunciato Puzzle Fighter per iOS ed Android sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Annunciato Puzzle Fighter per iOS ed Android

RiME approderà su Switch a novembre

Gli utenti Nintendo Switch ed estimatori di RiMe aspettavano questa notizia con una certa impazienza. Tequila Works, Grey Box e Six Foot annunciano l’arrivo della particolare avventura a base di enigmi ed esplorazione per il 17 novembre.

Il prezzo della versione digitale da scaricare su eShop sarà di 34,99 euro. Un’edizione fisica speciale di RiME che include il gioco e un codice download per la colonna sonora originale composta da David García Díaz, sarà disponibile nei negozi al prezzo di 44,99 euro.

RiME - August Switch Screenshot 01
RiME - August Switch Screenshot 02
RiME - August Switch Screenshot 03

Raúl Rubio Munárriz, CEO e direttore creativo di Tequila Works ha detto:

“Come grandi fan di Nintendo, siamo davvero grati della pazienza dei giocatori mentre Tantalus e Tequila Works continuano a lavorare sulla versione Nintendo Switch di RiME; ci stiamo impegnando al massimo per garantire ai giocatori un’esperienza di grandissima qualità”.

Per chi non conoscesse RiME, qui recensito su Pc ad inizio giugno, offre di un vero e proprio viaggio intenso, un percorso intimo di scoperta raccontato senza l’uso di parole, ma attraverso i colori, la luce e i suoi della sua ambientazione; trae ispirazione dai grandi classici della letteratura come Il Piccolo Principe, dai film dello Studio Ghibili e di Ray Harryhausen, dall’arte di Joaquín Sorolla e dai luoghi della costa mediterranea.
Nei panni di un giovanissimo ragazzo naufragato su un’isola misteriosa, i giocatori dovranno esplorare un’ambientazione naturalisticamente rigogliosa e affascinante, piena di creature selvagge, rovine antiche ed enigmi misteriosi da risolvere giocando con la luce, i suoni, la prospettiva e il tempo.

Condividi questo articolo


L’articolo RiME approderà su Switch a novembre sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di RiME approderà su Switch a novembre

Katrielle e il Complotto dei Milionari debutta su mobile

Level-5 pubblica oggi Layton’s Mystery Journey: Katrielle e il Complotto dei Milionari su App Store per iPhone e iPad e su Google Play per dispositivi Android. Il prezzo è di 17,99 euro. Gli utenti Nintendo 3DS dovranno aspettare ad ottobre.

Nuovo capitolo arriva dopo più di 5 anni della popolare Layton Series, Layton Series: Katrielle e il complotto dei milionari è un puzzle adventure game ricco di sfide che garantisce l’esperienza console, ma su dispositivi mobile. Il gioco celebra anche il decimo anniversario della serie.

Per la prima volta, il gioco console è disponibile per dispositivi mobile, con il maggior numero di puzzle da risolvere di tutta la Serie Layton.

I giocatori uniranno le forze con Katrielle Layton in una misteriosa avventura attraverso il cuore di Londra visto che la giovane investigatrice verrà imbrigliata in una serie di casuali e divertenti rompicapo. Verrete trascinati da una parte all’altra di Londra, tra i suoi inconfondibili monumenti ed ambientazioni, risolvendo caso dopo caso, scoprendo indizi e rivelando misteri. Inoltre i giocatori potranno scegliere tra innumerevoli costumi per Katrielle, potranno personalizzare l’Agenzia di Investigazione Layton e giocare ad alcuni mini-game avanzando nella storia principale. Con 12 intriganti casi, 7 multi-milionari ed una enorme cospirazione, l’ultimo capitolo di Layton dimostrerà come “La verità è più strana della finzione”.

2-LMJ-CBS-Screen-1242-x-2208-(ITA)
4-LMJ-CBS-Screen-1242-x-2208-(ITA)
5-LMJ-CBS-Screen-1242-x-2208-(ITA)
Background1
Background2
Background3
Background4
Background5
Emiliana Perfetti
Ernest Greeves
Gameplay_ Investigation Basics1
Gameplay_ Investigation Basics2
Gameplay_ Investigation Basics3
Gameplay_ Investigation Basics4
Gameplay_ Investigation Basics5
Inspector Ercule Hastings
Katrielle Layton

Condividi questo articolo


L’articolo Katrielle e il Complotto dei Milionari debutta su mobile sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Katrielle e il Complotto dei Milionari debutta su mobile

Il nuovo Layotn’s Mystery Journey arriva il 20 luglio

Level-5 annuncia che il nuovo Layton’s Mystery Journey: Katrielle e il complotto dei milionari verrà rilasciato su App Store di iPhone ed iPad e sul Google Play per i dispositivi Android dal 20 luglio ad un prezzo di 17,99 euro mentre arriverà in autunno per la famiglia di dispositivi Nintendo.

La serie, che celebra il 10° anniversario della serie, è una avventura a puzzle game che segue Katrielle Layton, la figlia del Professor Layton, in un viaggio attraverso Londra per risolvere misteriosi avvenimenti, passando da gattini smarriti fino a casi di omicidio. I fan possono pre-registrarsi su Google Play e una notifica li avvertirà quando il download dell’applicazione sarà disponibile.

Nell’ultimo capitolo, Katrielle, assistita da Sherl, il cane parlante, intraprende una serie di misteriose avventure attraverso Londra incontrando un variegato cast di personaggi lungo la via. Grazie alla più grande collezione di puzzle dell’intero franchise, i giocatori potranno inoltre scegliere tra innumerevoli outfit per Katrielle, personalizzare l’agenzia di investigazione Layton e giocare ad alcuni mini-game avanzando nella storia principale. Segui Katrielle e la sua fidata bicicletta risolvendo caso dopo caso, fino a quando lei scoprirà involontariamente il complotto dei Milionari.

4_ITA
5_chat
8_ita

Come celebrazione del lancio di questo nuovo titolo, Level-5 ha recentemente unito le forze con gli autori dell’originale “Real Escape Game”, Scrap Entertainment Inc, per lanciare “Layton’s Mysteri Journey: Journey: Real World Puzzle Solving. Dal 20 di giugno fino al 21 settembre, i fan della serie possono collaborare trovando e risolvendo più di 50 puzzle che appariranno nel mondo reale in alcune famose località, attraverso 10 stati e grazie al portale online dedicato alla serie. I fan possono realmente risolvere puzzle prima del lancio dell’ultimo capitolo, collaborando e comunicando con altri giocatori usando il Translayton system. Più puzzle risolverete, più premi o bonus riceverete, che saranno utili nel gioco per aiutare Katrielle.

Condividi questo articolo


L’articolo Il nuovo Layotn’s Mystery Journey arriva il 20 luglio sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Il nuovo Layotn’s Mystery Journey arriva il 20 luglio

RiME, nuovo video-diario ed alcune immagini inedite

Terzo video-diario per RiME. Il gioco in sviluppo da Grey Box, Six Foot e Tequila Works si mostra ancora. Nella clip gli autori approfondiscono ulteriori dettagli sul puzzle adventure game e su come possa essere accessibile ed intuitivo mentre ci si continua a divertire.

Il cuore di questo processo è stato progettare ambienti che rivelano informazioni al giocatore attraverso l’esplorazione di funzionalità più comuni quali le luci, il sonoro, la prospettiva ed il tempo piuttosto che semplici linee di testo.

Tutto questo servirà nel nostro viaggio d’esplorazione dell’isola misteriosa. RIME è disponibile per i pre-order digitali su Pc (via Steam), PlayStation 4 ed Xbox One. Sarà disponibile il prossimo 26 maggio ed arriverà su Nintendo Switch questa estate.

Ecco il video-diario ed alcune nuove immagini. Buona visione.

RiME 050517E
RiME 050517D
RiME 050517C
RiME 050517B
RiME 050517A

Condividi questo articolo


L’articolo RiME, nuovo video-diario ed alcune immagini inedite sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di RiME, nuovo video-diario ed alcune immagini inedite

Oggi debutta Puyo Puyo Tetris su PS4 e Nintendo Switch

La grande attesa per gli amanti dei puzzle game è finita: Puyo Puyo Tetris è disponibile in Europa per PS4 e Nintendo Switch. Lo rende noto SEGA. Tetriminos e Puyos si scontrano e sta al giocatore decidere se impilare e cancellare coloratissimi oggetti da solo o affrontando freneticamente gli amici in un testa a testa. Il gioco ha una grande varietà di modalità – dalle modalità single-player Adventure e Challenge alle agguerrite modalità Arcade per competizioni fino a 4 giocatori.

Ecco un riassunto di tutte le molteplici modalità con cui potersi confrontare:

Avventura – la modalità Single-player offre 10 livelli, in ognuno dei quali potrete trovare diversi personaggi dagli universi di Puyo Puyo e Tetris. Ogni stage contiene delle sfide uniche che dovrete superare per vincere e andare avanti.

Multiplayer Arcade – Nella modalità Arcade Multiplayer, fino a 4 giocatori in locale, il titolo offre moltissime varianti di gioco che tireranno fuori la competitività di tutti i partecipanti!
·        Versus – I giocatori si dovranno sfidare in un testa a testa in Puyo Puyo o Tetris.
·        Swap – Le abilità dei giocatori saranno messe a dura prova nel test definitivo quando dovranno competere sia nei livelli di Puyo Puyo che in quelli di Tetris, che si intervalleranno durante la competizione.
·        Fusion – Un vero gioco ibrido dove i giocatori si possono confrontare con Puyos e Tetriminos insieme nello stesso stage, richiede abilità e astuzia per vincere
·        Big Bang – Una corsa contro il tempo in cui giocatori dovranno completare il livello nel minor tempo possibile per vincere.
·        Party – I giocatori possono darsi battaglia in Puyo o Tetris, ma i puzzle presentano degli oggetti speciali che una volta attivati possono aiutarli o danneggiarli.

Online – I giocatori possono dare prova delle loro abilità su scala globale nella modalità  multiplayer online fino a 4 giocatori nella Puzzle League o nella modalità di gioco Free
·        Puzzle League – Incrementate la posizione in classifica dei giocatori guadagnando punti e aspirando a nuove league, una modalità per chi ama la competizione.
·        Modalità Free – Un’esperienza di gioco più casual dove non vengono annotati i record e dove i giocatori possono personalizzare le partite con delle impostazioni uniche e invitare gli amici a provarle.
·        Modalità Replays – I giocatori possono salvare e caricare qualsiasi partita online da mostrare ai loro amici, o cercare le partite di altri giocatori utilizzando il sistema di tag e filtri.

Solo Arcade – Provate le modalità Arcade Multiplayer contro la CPU in match Battle o Endurance o provate le sfide single-player:
·        Battle – Sostituite i giocatori umani per sfidare in un match 1 contro 3, degli sfidanti della CPU contemporaneamente.
·        Endurance – Giocate sulla distanza in una sfida senza fine contro la CPU, cercando di ottenere il maggior numero di vittorie di fila.
·        Challenge – Dimenticatevi degli avversari e metti alla prova le tue abilità nei test Sprint, Marathon e molto altro.

Condividi questo articolo


L’articolo Oggi debutta Puyo Puyo Tetris su PS4 e Nintendo Switch sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Oggi debutta Puyo Puyo Tetris su PS4 e Nintendo Switch

Voodoo Vince: Remastered è disponibile

Puntuale come da annuncio, da oggi, 18 aprile, è disponibile Voodoo Vince: Remastered è disponibile su Pc ed Xbox One.

Si tratta del remake del platform 3d uscito originariamente nel 2003 sulla prima Xbox. La versione si può acquistare su Xbox Store e Windows Store e sfrutta il sistema Play Anywhere. Acquistandola si potrà utilizzare il gioco sia su Pc che su Xbox One con salvataggi condivisi. Il gioco è disponibile anche su Steam a chi non interessa Play Anywhere.

Voodoo Vince: Remastered firmato da Beep Games ripropone la struttura del gioco con sfumature adventure e puzzle game all’interno di diverse ambientazioni in cui la bambola voodoo Vince si ritrova per ritrovare le proprie origini.

Il gioco costa 14,99 euro, è doppiato in inglese con sottotitoli anche in spagnolo, francese e tedesco. Lo spirito avventuriero porta Vince dalle strade di New Orleans alle profondità di un bayou della Louisiana alla ricerca del suo angelo custode, Madam Charmaine.  Ecco le immagini.

VVR_LaunchScreenshot_01
VVR_LaunchScreenshot_02
VVR_LaunchScreenshot_03
VVR_LaunchScreenshot_04
VVR_LaunchScreenshot_05
VVR_LaunchScreenshot_06

CARATTERISTICHE

  • Azione di combattimento voodoo: i giocatori possono impiegare più di 30 attacchi voodoo per ferire Vince, ma sono i mostri che finiscono male. A differenza di altri giochi, i giocatori devono effettivamente utilizzare pericoli e rischi, invece di scappare. Casseforti che cadono, punte affilate e fulmini danno un significato completamente nuovo alla frase “nessun dolore, nessun risultato”.
  • Magico mondo voodoo: immerso nelle profondità di un mondo contorto e pericoloso, Vince deve superare 30 livelli dettagliati, tra cui paludi brulicanti di gamberi, un cimitero pieno di folletti e zombie perduti, un fantastico quartiere francese e una rete di fognature paludose.
  • Mezzi di trasporto e minigiochi: durante lo svolgimento del gioco, Vince deve imparare a pilotare un gran numero di mezzi di trasporto, tra cui un fanboat, un sottomarino, un aeroplano e, persino, un topo che a un certo punto gli darà un passaggio. Vince deve superare un rompicapo dopo l’altro per completare la sua missione.
  • Cast dinamico di personaggi: nessuna avventura sarebbe completa senza la sua schiera di personaggi scontrosi. Dietro ogni angolo si celano creature insolite con tutto il fascino di New Orleans. Vince incontra qualsiasi cosa, dai Ginger Dead Men (che non sono esattamente rivestiti di zucchero) a un paio di pompe di benzina intossicate per una sfida di fuoco.

Condividi questo articolo


L’articolo Voodoo Vince: Remastered è disponibile sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Voodoo Vince: Remastered è disponibile

RiME arriva a fine maggio su Pc, PlayStation 4 ed Xbox One, in estate su Switch

RiME ha una data lancio. L’avventura piena di enigmi di Grey Box, Six Foot e Tequila Works debutterà il 26 maggio prossimo su Pc, PlayStation 4 ed Xbox One. La versione per Nintendo Switch arriverà nel corso dell’estate sia in edizione fisica che digitale. Il prezzo, fanno sapere gli sviluppatori attraverso una nota, è di 34,99 euro mentre sulla nuova console di Nintendo il gioco costerà 44,99 euro.

RiME è un’avventura single player che utilizza i rompicapi per raccontare il senso di meraviglia e di scoperta attraverso gli occhi di un ragazzino che si sveglia su un’isola misteriosa dopo essere naufragato sulle sue coste.
I giocatori devono esplorare l’isola, scoprendone i misteri utilizzando al meglio la luce, i suoni, la prospettiva e il tempo.
Ispirato alle rigogliose coste baciate dal sole del Mediterraneo, il mondo di RiME è un’esplosione di colori vibranti e pittorici che si fondono con una colonna sonora emozionante in grado di guidare i giocatori in un viaggio personale unico e profondo.

RiME - January Screenshot 01_RiME - Screenshot - January 4th - 01
RiME - January Screenshot 02_RiME - Screenshot - January 4th - 02
RiME - January Screenshot 03_RiME - Screenshot - January 4th - 03

Condividi questo articolo


L’articolo RiME arriva a fine maggio su Pc, PlayStation 4 ed Xbox One, in estate su Switch sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di RiME arriva a fine maggio su Pc, PlayStation 4 ed Xbox One, in estate su Switch

The Gardens Between debutterà su Steam per Pc e Mac a fine 2017

The Gardens Between, un adventure dalle sfumature puzzle firmata da The Voxel Agents, debutterà su Steam per Windows e Mac a fine 2017.

In questo titolo, si guiderà Arina e Frendt attraverso vibranti e lussureggianti giardini con le piante che crescono rigogliose attorno agli oggetti del passato della coppia di amici che avrà sfumature agrodolci.

Il vivace mondo cresce intorno agli oggetti del passato Arina e Frendt di, formando curiose combinazioni di tempo e di fantasia. I giardini sono caratterizzati da uno stile artistico ricco e colorato raffigurante un mondo fantastico che trae ispirazione dalle illustrazioni contemporanee, progettazione del paesaggio e l’architettura. La colonna sonora complimenti l’ambiente astratto con intime, melodie atmosferiche.

Screenshot_Temp_B
screenshot_Temp_A
Screenshot_Temp_C

“The Gardens Between vi imbarcherà in un viaggio emotivo – dice Simon Joslin, cofondatore di The Voxel Agents, software house indipendente di Melbourne (Australia) che sviluppa il gioco – ogni puzzle in questo mondo onirico offre un frammento della storia di Arina e Frendt e del mondo che li circonda. Abbiamo voluto raccontare una storia che rappresenta l’amicizia e la crescita”.

Trailer d’annuncio.

Condividi questo articolo


L’articolo The Gardens Between debutterà su Steam per Pc e Mac a fine 2017 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Gardens Between debutterà su Steam per Pc e Mac a fine 2017

Semispheres ha una data di lancio ufficiale

Tutto pronto per il debutto di Semispheres. Lo sviluppatore indipendente Vivid Helix ha annunciato oggi che il suo titolo verrà lanciato il 14 febbraio prossimo per PlayStation 4 e Pc/Steam. Nel corso dell’anno sono previste uscite per altre piattaforme.

Semispheres è un puzzle game in 2d con una colonna sonora sintetica di Sid Barnhoorn, compositore di Antichamber e The Stanley Parable che pone la doppia realtà al cuore della sfida. Lo stile bicromatico composto da calde tinte blu e arancioni contribuisce alla ricerca di unione tra due mondi paralleli.

“Sono entusiasta che tutti finalmente possano giocare a Semispheres. Dal primo abbozzo di idea che sviluppai alla game jam Ludlum Dare nell’agosto del 2014, al prodotto finale che verrà provato dai giocatori, lo sviluppo del gioco è stata un’esperienza incredibile – ha detto Radu Muresan, designer di Semispheres – ora, grazie allo stile grafico minimalista e alla fantastica colonna sonora di Sid Barnhoorn, Semispheres rappresenta il completamento di una visione che ebbi quasi tre anni fa, che cerca un equilibrio tra tranquillità e sfida”.

Nel gioco, ciascuna levetta analogica controlla un diverso avatar in ambienti che inizialmente potrebbero sembrare identici, ma che rivelano profonde differenze essenziali per il proseguimento. I portali permettono agli avatar di entrare nelle realtà l’uno dell’altro, creando enigmi interdimensionali diabolicamente complessi, e il successo dipende dalla metodica pianificazione e dall’abilità nell’esecuzione. Ma non c’è solo l’allenamento cerebrale esoterico in gioco. Un elemento di tensione è introdotto dalle sentinelle a guardia di questi mondi, il cui campo visivo è necessario evitare per trovare un passaggio sicuro e la risincronizzazione finale dei mondi.

Grazie ad enigmi che crescono gradualmente di complessità, Semispheres presenta una vera sfida sia agli appassionati del genere che ai principianti.

Condividi questo articolo


L’articolo Semispheres ha una data di lancio ufficiale sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Semispheres ha una data di lancio ufficiale

Rime si mostra in tante immagini

Dopo l’annuncio di Tequila Works, Grey Box e Six Foot, anticipato da IGN sul fatto che Rime arriverà a maggio non solo su PlayStation 4 ma anche su Pc Windows, Xbox One e Nintendo Switch, gli sviluppatori hanno postato diverse immagini sul gioco.

Raúl Rubio Munárriz, CEO e direttore creativo di Tequila Works, ha detto:

“Siamo fieri ed eccitati nel rivelare ai fan di poter portare Rime su piattaforma multipla confermando la partnership con i publisher Grey Box e Six Foot. Volevamo esprimere la nostra sincera gratitudine a tutti quelli che non hanno perso la speranza, fede e pazienza nei nostri confronti. Avranno un gameplay che creerà una esperienza personale importante e non vediamo l’ora di mostrare tutto quello che Rime può fare nei prossimi mesi”.

rime-january-screenshot-05_rime-screenshot-january-4th-05
rime-january-screenshot-04_rime-screenshot-january-4th-04
rime-january-screenshot-03_rime-screenshot-january-4th-03
rime-january-screenshot-02_rime-screenshot-january-4th-02
rime-january-screenshot-01_rime-screenshot-january-4th-01
rime-january-screenshot-12_rime-screenshot-january-4th-12
rime-january-screenshot-11_rime-screenshot-january-4th-11
rime-january-screenshot-10_rime-screenshot-january-4th-10
rime-january-screenshot-09_rime-screenshot-january-4th-09
rime-january-screenshot-08_rime-screenshot-january-4th-08
rime-january-screenshot-07_rime-screenshot-january-4th-07
rime-january-screenshot-06_rime-screenshot-january-4th-06

Rime, lo ricordiamo, è un’avventura puzzle game in single play che parla di un viaggio attraverso gli occhi di un giovane ragazzo che si è svegliato in una isola misteriosa del Mediterraneo dopo che nave in cui era è naufragata sulla costa.

I giocatori devono investigare sui segreti dell’isola grazie l’uso delle luce, del suono e della percezione. Rime offre un mondo colorato ma al tempo stesso musicale.

“Quando abbiamo iniziato a lavorare con Tequila Works eravamo esaltati alla prospettiva di realizzare Rime per un audience più vasto – ha sottolineato Christian Svensson di Six Foot – questo è un titolo che abbiamo pensato dove ragioneremo con i giocatori e non vediamo l’ora di condividere queste sensazioni nei prossimi (e brevi) mesi”.

Condividi questo articolo


L’articolo Rime si mostra in tante immagini sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Rime si mostra in tante immagini

The Last Guardian, Recensione PlayStation 4

The Last Guardian è uno di quei giochi che all’inizio, quando lo annunciano (nel 2007 e per PlayStation 3) ti fa ben sperare nel futuro del tuo passatempo preferito, ma poi viene rimandato una, due, tre volte e addirittura lo stesso produttore non pubblica più notizie a riguardo fino all’inquietante “non è una priorità aziendale” del 2014, affermazione dei portavoce Sony fortunatamente smentita, nel corso dell’E3 del 2015, quando proprio la conferenza PlayStation 4 del colosso nipponico aprì il palcoscenico.

Dopo un ulteriore ritardo di circa tre mesi – dal 12 settembre al 7 dicembre – The Last Guardian, altro travagliatissimo progetto originariamente pensato per PlayStation 3 e poi dirottato su PlayStation 4 (come Final Fantasy XV) è arrivato. Molti non ci speravano più, altri ci hanno sempre creduto come uno strano atto di fede, dogmatico quasi. Altri ancora si chiedono se ne sia valsa la pena attendere ben nove anni.

DOPO ICO E L’OMBRA DEL COLOSSO: ECCO TRICO

The Last Guardian è il terzo prodotto del fu Team ICO, originariamente uno studio interno a Sony, che adesso si chiama genDESIGN e fa capo a Fumito Ueda, il designer che ha concepito questa sorta di trilogia. E’ risaputo, infatti, che tra le tante gatte da pelare che hanno flagellato lo sviluppo di The Last Guardian, si inserisce l’ormai storica frattura tra Ueda e Sony, con cui ha proseguito cordialmente, da collaboratore esterno, le ultime fasi del progetto.

Hanno preceduto The Last Guardian due giochi, entrambi pubblicati su PlayStation 2: ICO e Shadow of the Colossus. Sebbene non si possa parlare di una trilogia vera e propria, tutti e tre i giochi condividono qualcosa, anche solo lo stesso pianeta in cui sono ambientati. E ci sono dei velati riferimenti, sempre, a qualcuno o qualcosa che hanno stimolato sedicenti esperti a congetturare fino ad una strana trilogia, tre episodi che avvengono nello stesso sfondo narrativo, ma a diversi anni di distanza.

The Last Guardian narra di Trico, o meglio, di quello che sembra essere l’ultimo animale di razza Trico sul pianeta. Questo è uno strano incrocio tra un volatile (ha il becco e le piume), un felino (salta con l’agilità di un gatto), reagisce come un cane e di certo ci sono riferimenti ad altri mammiferi che non abbiamo identificato. Trico, all’inizio è incatenato e ferito ma il provvidenziale intervento di un ragazzo, risvegliatosi al suo fianco e ricoperto da strani tatuaggi, lo rimette in libertà. Il giocatore controlla il ragazzo da una prospettiva in terza persona, può gestirne un po’ la telecamera e tramite semplici input può forzare Trico ad eseguire certe azioni. Quando i gesti non bastano, basta fare quello che vogliamo che Trico faccia (per esempio, arrampicarsi su qualcosa) perché questo si metta a copiare, soddisfacendo i nostri scopi.

the-last-guardian-a
the-last-guardian-c
tha-last-guardian-b

Gli scopi gravitano tutti intorno al superamento di aree più o meno strette e più o meno sospese nel vuoto. A volte è sufficiente aggirare gli ostacoli. Altre volte occorre esplorare, trovare una leva, aiutarsi con la grande mole di Trico per raggiungere punti altrimenti impossibili. Non mancano le parti un po’ più movimentate, ma sono in misura molto minore rispetto ai momenti di respiro, ragionamento ed esplorazione. Niente bastoni con cui picchiare strane ombre (come in ICO) né cavallo e cavaliere, spada e arco (Shadow of the Colossus) per salire in groppa a titaniche avversità per abbatterle.

L’ARTE DI SAPER PARLARE CON IMMAGINI E SUONI

the-last-guardian-d
the-last-guardian-e
the-last-guardian-f

Quel che ha sempre distinto i giochi firmati Fumito Ueda da qualsiasi altra produzione nipponica o di altra nazionalità è la capacità, di questo designer, di emozionare a livello viscerale grazie ad un sapiente uso di immagini, suoni e musica, con abilità che non ha eguali o – forse ed indagando meglio – davvero pochi. In generale, tecnicamente, fila tutto liscio, sebbene non possiamo lodare una fluidità estrema bisogna riconoscere che le ambientazioni, gli scorci e il design dei livelli sono tutti altamente apprezzabili.

Trico si comporta come un gigantesco gatto o, meglio, come un cane. Una volta che prende confidenza, ottenuta la sua fiducia, sarà il più valente alleato in qualunque momento, fosse anche solo quello di sconforto perché non troviamo la via d’uscita. La tenerezza di cui è capace, quando per la prima volta si mette su due zampe per raggiungere una balconata, perché siamo in alto e non riesce a seguirci con lo sguardo è disarmante. Come lo è quando si fa prendere dall’ira, attacca le vuote armature che vogliono rapirci e dobbiamo accarezzarlo per lunghi, intensi, istanti prima che i suoi occhi si addolciscano nuovamente e la terrificante bestia mangia-uomini torni ad essere il più affettuoso esemplare della sua specie.

In tutto questo, un’orchestra sinfonica accompagna le vicende di Trico e del ragazzo con musiche mai fuori luogo e sempre dal ritmo giusto, per aiutare l’immagine a far breccia nel cuore anche per mezzo delle note musicali. Mentre i versi di Trico o le incomprensibili parole del ragazzo, cariche di tenerezza, provano a placare gli istinti dell’animale.

ISTINTO E RAGIONE

Il contrasto fra istinti primordiali, forza bruta opposti a debolezza fisica e logica tipiche di un essere umano è sempre al centro delle avventure di chi gioca a The Last Guardian. Trico è il massimo esponente dei primi, è un animale, è puro istinto e se non fosse per il nostro alter ego non andrebbe molto lontano, se non chissà dopo quanto tempo. E’ tanto grande quanto forte e questo torna utilissimo contro i nemici, peccato che la sua furia – colpa dell’istinto – sia incontrollata e dobbiamo riportarlo a miti consigli piuttosto in fretta.

Il ragazzo, nostro alter-ego, è debole fisicamente, non è un guerriero ed è piccolo e fragile. Basta una caduta da un posto troppo in alto per farlo claudicare, dolorante, per un po’ di tempo. Basta pochissimo perché perda l’equilibrio o caschi a terra. Ma può esplorare con maggiore disinvoltura rispetto all’ingombrante Trico, può azionare leve, può dar fondo alla logica per uscire da situazioni apparentemente disperate.

Talvolta, nel gioco, si trova uno scudo che riflette una misteriosa luce azzurrina. Questa luce, se indirizzata nei punti giusti, permette allo strano duo di aprirsi la strada grazie ad una tempesta di fulmini che viene evocata dalla coda di Trico. Basta abbassare lo scudo perché la tempesta cessi di sfolgorare e bruciare tutto quello che tocca.

In fasi più avanzate, dopo aver dato a Trico più pasti e dopo avergli dato prova del nostro buon cuore, egli si fiderà così tanto di noi da emularci e da rispondere a comandi leggermente più complessi del semplice richiamo. All’inizio, infatti, possiamo solo invocarlo affinché si avvicini oppure ci raggiunga. Con lo scudo possiamo evocarne i fulmini dalla coda senza il suo consenso, ma più avanti dobbiamo forzarlo a compiere un lungo balzo in avanti, in alto salto in alto, star seduto per dar tempo ad una leva a pressione di azionarsi del tutto, di dare testate ad un’ostruzione che ci sbarra la strada.

L’AMICIZIA E LA FIDUCIA PIU’ FORTI DEI LIMITI E DEI DIFETTI

the-last-guardian-g
the-last-guardian-h
the-last-guardian-l

Semplice nel complesso, anche piuttosto scorrevole una volta presa confidenza con il sistema di controllo e di comandi. Tuttavia anche The Last Guardian non è esente da alcuni neo che ne pregiudicano una valutazione globale largamente positiva – e per i quali molti lamentano che l’attesa non sia valsa la pena.

Ci è capitato, all’inizio del gioco, di dover ricaricare perché Trico, semplicemente, non rispondeva ai nostri banali input. Una volta abbiamo dovuto ricaricare perché il grosso pennuto si rifiutava di mangiare (pur avendo dichiaratamente fame e pur essendoci posti ben lontani per lasciarlo in pace). Subito dopo, fermi in una zona adiacente alla prima, dovendo arrampicarci sulla schiena di quello per raggiungere un punto palesemente messo lì per essere attraversato, non siamo riusciti a smuoverlo nonostante i ripetuti (e opportunamente distanziati nel tempo) richiami per attirarlo a noi: Trico si era semplicemente “bloccato”. E per sbloccarlo siamo ricorsi al caricamento dell’ultimo check-point, che ha risolto il problema.

La gestione della telecamera non ci è sembrata molto buona, spesso questa sembra rispondere a input che non sono dati da chi gioca, perché vuole inquadrare sia il nostro alter-ego che il suo compagno. A volte questa fatica a seguire le movenze del ragazzo e in alcuni casi è partita una scena di intermezzo che voleva farci vedere cosa combinava Trico mentre noi eravamo indietro, ma questa viene interrotta bruscamente senza alcun motivo.

Altro dettaglio non di poco conto, da dover evidenziare, è che The Last Guardian è un gioco lento e che richiede pazienza. Non potendo controllare direttamente Trico, ma dovendo dipendere dai suoi tempi di ricezione degli ordini, dobbiamo armarci di santa pazienza prima di ottenere un risultato, oppure per scoprire che quello che avevamo in mente, purtroppo, non serviva a superare l’ostacolo. Molti di quelli che sono abituati a giocare titoli più frenetici quali gli sparatutto in soggettiva, i giochi di corse o giochi d’avventura e azione (God of War, Tomb Raider, Assassin’s Creed e compagnia assortita) troveranno The Last Guardian, semplicemente, ingiocabile e “palloso”.

COMMENTO FINALE

The Last Guardian è un videogioco di avventura e puzzle ambientali in terza persona che mette il giocatore nei panni di un ragazzino dal passato misterioso. Questi deve fare in fretta ad ingraziarsi un gigantesco e temibile Trico: essere mezzo volatile e mezzo mammifero famoso per essere un “mangia-uomini”. L’unione delle due forze permette ad entrambi di proseguire il cammino in un dedalo fatto di trappole, trabocchetti e sezioni platform.

Fortunatamente per lui, nonostante i tanti anni di ritardo (era previsto per il 2011), The Last Guardian si presenta su PlayStation 4 pressoché in linea con la visione del suo ideatore, creatore e del team di sviluppo. Nonostante l’intelligenza artificiale di Trico, a volte, faccia cilecca, la sensazione di giocare qualcosa di profondamente atipico ed altrettanto ambizioso è palpabile ad ogni istante di gioco.

Le scelte stilistiche, gli scenari, i giochi di luce ed ombra, la gestione dell’illuminazione artificiale e naturale, i fili d’erba e le piume di Trico, fino al drappeggio delle vesti del giovane protagonista sembrano tutte studiate e niente appare lasciato al caso. The Last Guardian centra il suo motivo d’essere: un viaggio tra due esseri che, grazie alla fiducia reciproca – prima – , e all’amicizia – dopo – riescono ad affrontare tutto quello che le avventure gli presentano. Un bel messaggio, quello dell’unione che fa la forza, anche tra esseri profondamente diversi tra loro: un messaggio senza tempo che, grazie ad un videogioco, può raggiungere più persone.

Il nostro timore è che non raggiungerà mai quelli che si limitano a giocare qualcosa di frenetico, esplosivo ed adrenalinico. The Last Guardian non è niente di tutto questo, sebbene possa essere altrettanto emozionante. E’ fatto per chi ha pazienza e ha voglia di accendere il cervello per districarsi in semplici enigmi ambientali, superabili con la forza oppure con un po’ d’astuzia o semplice logica.

 

Pregi

Il “tocco di Ueda” c’è, si vede e si può anche toccare tramite il joypad. Artisticamente unico ed inconfondibile. Musiche ed effetti sonori d’atmosfera. Ci si affeziona presto a Trico e all’amicizia tra lui ed il protagonista. Animazioni, nel complesso, convincenti e ben fatte.

Difetti

Sporadici glitch grafici. A volte occorre riavviare dall’ultimo salvataggio perché non si innescano le azioni e le reazioni di Trico. Ritmi lenti e molto diluiti. Richiede estreme dosi di pazienza in certi punti.

Voto

8,5

Condividi questo articolo


L’articolo The Last Guardian, Recensione PlayStation 4 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Last Guardian, Recensione PlayStation 4

Crazy Machines 3, in arrivo l’aggiornamento Creepy Horror Physics Show

Crazy Machines 3 si farà inquietante. Sarà disponibile a breve, infatti, un aggiornamento pauroso con dieci livelli aggiuntivi per la simulazione iperrealistica. A partire dal 23 novembre, i giocatori potranno lavorare con oltre 15 nuove componenti inquietanti e oltre 20 elementi altrettanto paurosi, tramite cui assemblare le proprie macchine.

Ci saranno ragni, zucche e molti altri oggetti per le vostre creazioni inquietanti. Inoltre, ci saranno nuovi fondali, che permetteranno ai giocatori di piazzare le proprie macchine, per esempio, di fronte a una luna piena. Infine, i nuovi filtri grafici e le nuove musiche garantiranno il giusto feeling pauroso.

Vi lasciamo al trailer di presentazione. Buona visione.

Caratteristiche:

  • Simulazione iperrealistica, con diverse forme fisiche, oggetti solidi come elettricità, fulmini, vento, luce, laser, effetti acustici, onde radio e vapore
  • La creatività incontra la libertà: create le vostre folli macchine
  • Ampio editor: molto più che un semplice kit per la costruzione a base di fisica. I giocatori possono creare i propri livelli ingegnosi e possono scambiarli e condividerli con la comunità di Crazy Machines
  • Create componenti individuali: per la prima volta nella storia di Crazy Machines, potete creare le componenti e condividerle online
  • I livelli creati dai giocatori sono disponibili online: scambiateli con altri giocatori tramite Steam Workshop
  • Contenuti gratuiti e aggiornamenti imminenti: nuovi livelli, componenti e oggetti.

Condividi questo articolo


L’articolo Crazy Machines 3, in arrivo l’aggiornamento Creepy Horror Physics Show sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Crazy Machines 3, in arrivo l’aggiornamento Creepy Horror Physics Show

Crazy Machines 3 è disponibile ora, trailer di lancio

Crazy Machines 3 è disponibile su Pc. Lo annunciano Daedalic Entertainment e FAKT Software. La versione su Steam costa 19,99 euro ed è pronta per il download a partire dalla 18.

In Crazy Machines 3 bisogna risolvere 80 puzzle. Inoltre, i giocatori possono creare le proprie macchine grazie all’editor, selezionando fra oltre 220 oggetti e 300 parti, e condividere le loro invenzioni creative con l’intera comunità di utenti tramite Steam Workshop.

Dopo la pubblicazione ufficiale, arriveranno aggiornamenti gratuiti, che estenderanno il divertimento del giocatore aggiungendo nuovi livelli, parti per le macchine e altro ancora.

Crazy Machines 3 si focalizza sul Pc come piattaforma principale per sfruttarne le potenzialità e permettere un coinvolgimento attivo della comunità, garantendo l’accessibilità a Steam Workshop.

Caratteristiche:

  • Simulazione iperrealistica, con diverse forme fisiche, oggetti solidi come elettricità, fulmini, vento, luce, laser, effetti acustici, onde radio e vapore
  • La creatività incontra la libertà: create le vostre folli macchine e affrontate compiti impegnativi alla vostra maniera
  • Ampio editor: molto più che un semplice kit per la costruzione a base di fisica. I giocatori possono creare i propri livelli ingegnosi e possono scambiarli e condividerli con la comunità di Crazy Machines
  • Create componenti individuali: per la prima volta nella storia di Crazy Machines, potete creare le vostri componenti e condividerle online
  • I livelli creati dai giocatori sono disponibili online: si possono scambiare con altri appassionati tramite Steam Workshop
  • Contenuti gratuiti e aggiornamenti imminenti: nuovi livelli, componenti e oggetti.

cm3_screenshot_new_12
cm3_screenshot_new_03
cm3_screenshot_new_01

Condividi questo articolo


L’articolo Crazy Machines 3 è disponibile ora, trailer di lancio sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Crazy Machines 3 è disponibile ora, trailer di lancio