Archivi categoria: PS4

Fallout 76, nuovo video di Vault-Tec “Collaborare”

Nuovo video di Fallout 76. Bethesda ci mostra una clip della serie Vault-Tec che si intitola “Collaborare”. Le sequenze ci spiegano come giocare insieme agli altri.

Ricordiamo che l’action gdr debutterà il prossimo 14 novembre su Pc, PS4 ed Xbox One Ecco la clip in versione italiana.

Buona visione.

L’articolo Fallout 76, nuovo video di Vault-Tec “Collaborare” proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Fallout 76, nuovo video di Vault-Tec “Collaborare”

Strange Brigade, lungo trailer con gameplay

Rebellion ha diffuso poco fa un nuovo video con gameplay di Strange Brigade, sparatutto in arrivo il prossimo 28 agosto su Pc, PS4 ed Xbox One. La clip è abbastanza lunga e nei sei minuti ci mostra nuovi livelli di zecca e le modalità Score Attack ed Horde.

Il nuovo trailer di oggi dà ai nuovi arrivati di Strange Brigade tutte le informazioni necessarie per diventare un eroe a tutti gli effetti. Di dettagli sui poteri soprannaturali della brigata a quelli sulla vera e propria legione di mistici malfattori che incontreranno lungo la loro strada, questo video ha molto da mostrare.

Ecco il video sul gioco che, ricordiamo, sarà fruibile in single player ma anche fino a quatto utenti. Buona visione.

 

L’articolo Strange Brigade, lungo trailer con gameplay proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Strange Brigade, lungo trailer con gameplay

Jagged Alliance: Rage arriva in autunno

THQ Nordic ed HandyGames hanno svelato il periodo di lancio di Jagged Alliance: Rage. Il nuovo capitolo della serie strategica a turni sarà disponibile in autunno su Pc, PS4 ed Xbox One. Ed arriva a circa quattro anni di distanza dal suo predecessore: Jagged Alliance: Flashback.

Nel gioco, gli appassionati guideranno un gruppo di mercenari. E ora Ivan Dolvich, Helmut “Grunty” Grunther, Kyle “Shadow” Simmons e gli altri infami combattenti hanno di nuovo una missione da quando sono bloccati dietro le linee nemiche: sopravvivere.

In Jagged Alliance: Rage si è costantemente sull’orlo di una crisi di nervi. Mal equipaggiati ed in inferiorità numerica, spetta al giocatore guidare i suoi mercenari esperti in missioni tattiche a turni ed accendere la scintilla di una rivoluzione.

Jagged Alliance: Rage! è il primo gioco ad essere pubblicato da HandyGames, l’ultimo arrivato nella famiglia del network di THQ Nordic. HandyGames agirà come un publisher indipendente concentrandosi su progetti di piccole e medie dimensioni o giochi indie di terze parti.

Jagged Alliance è tornato – Con nuove tattiche a turni, nuovi elementi di avventura ed i ben noti, eccentrici mercenari! Ambientato 20 anni dopo il primo Jagged Alliance, questo spin-off consente di vivere un viaggio all’inferno per mettere a dura prova mente e corpo.

Questa volta siete solo voi ed alcuni alleati contro un’intera isola governata da un signore della droga e dal suo esercito impazzito.









CARATTERISTICHE

• Modalità Co-op online con 2 giocatori
• Combattimento tattico a turni ed elementi di gameplay d’avventura
• Scegliete tra una varietà di tattiche che vanno dallo stealth alla forza bruta
• Personaggi con forti personalità e con diverse abilità, desideri e conflitti personali
• Abilità Rage: capacità uniche di un personaggio che diventano più potenti nel corso della battaglia
• Potenti comandanti coordinano le truppe nemiche sui campi di battaglia
• Affrontate terapie sperimentali terrificanti e usatele per manipolare i vostri nemici.

L’articolo Jagged Alliance: Rage arriva in autunno proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Jagged Alliance: Rage arriva in autunno

The Walking Dead: The Final Season, il primo episodio è disponibile

Telltale Games e Skybound Entertainment hanno lanciato oggi l’episodio inaugurale di The Walking Dead: The Final Season, la nuova serie in quattro parti in cui Clementine, l’iconica superstite creata da Telltale, porterà a conclusione la sua avventura.

Il primo episodio intitolato “Basta fuggire” è ora disponibile per il download su Pc, PlayStation 4 e Xbox One in tutte le regioni del mondo. Su Nintendo Switch il titolo è disponibile in digitale in Nord America e sarà lanciato nelle altre regioni più avanti nel mese. Il prezzo dell’intera stagione è di 23,99 euro. Il primo episodio può essere scaricato subito al momento dell’acquisto, e tutti gli episodi seguenti saranno immediatamente disponibili per il download il giorno dell’uscita.



All’interno dell’episodio sono già disponibili per il download anche i pacchetti voce e le traduzioni. The Walking Dead: The Final Season è disponibile in doppiaggio integrale in francese, tedesco, spagnolo latino-americano e portoghese brasiliano. I sottotitoli sono disponibili in francese, tedesco, spagnolo latino-americano, portoghese brasiliano, italiano, russo e cinese tradizionale e semplificato.

L’articolo The Walking Dead: The Final Season, il primo episodio è disponibile proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Walking Dead: The Final Season, il primo episodio è disponibile

Fallout 76, ecco il sistema di talenti

Fallout 76 si avvicina. Il suo esordio è fissato fra tre mesi, il 14 novembre, su Pc, PS4 ed Xbox One e Bethesda ha mostrato alcuni dettagli alla recente QuakeCon 2018.

Il video ci permette di dare un primo sguardo al sistema di personalizzazione del personaggio ma anche al sistema dei talenti.

Snello rubacuori, picchiatore mastodontico o qualcosa nel mezzo… il sistema di talenti di Fallout 76 è stato pensato per permettere a tutti di diventare persone migliori. Si può creare un personaggio perfetto per il gioco di squadra o per giocare da soli con la possibilità di cambiare idea in corsa. Con questo nuovo sistema basato sulle carte non si è mai bloccati dalle scelte precedenti.

L’articolo Fallout 76, ecco il sistema di talenti proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Fallout 76, ecco il sistema di talenti

F1 2018, nuovo trailer con game player

F1 2018 si mostra in nuovo trailer con gameplay. Il gioco ufficiale del Mondiale di Formula 1 arriverà il 24 agosto su Pc e console ed il team britannico ci fa conoscere musiche e le visuali.

Le note del compositore Brian Tyler sono protagoniste in questa clip:

Stu Campbell, direttore artistico di F1 2018, commentando la ricreazione del gioco dal mondo reale, ha dichiarato:

“F1 ha subito un enorme rebranding visivo quest’anno. Ha un aspetto nuovo ed eccitante e stiamo cercando di far entrare il realismo nel gioco il più possibile. Il nostro obiettivo di quest’anno è stato quello di garantire il più grande miglioramento visivo possibile per offrire un’esperienza più autentica e realistica. Quando lo guardi parallelamente al gioco del 2017, credo si noterà un enorme salto in avanti”.

Lo ricordiamo, F1 2018 presenta tutte le squadre, i piloti e tutti i 21 circuiti ufficiali della stagione in corso, tra cui il Circuito Paul Ricard e l’Hockenheimring. Il gioco include anche 20 monoposto iconiche della storia di questo sport.

L’articolo F1 2018, nuovo trailer con game player proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di F1 2018, nuovo trailer con game player

Slaps and Beans, Recensione Switch

Schiaffi, fagioli, musiche memorabili, scazzottate impossibili e le atmosfere “calde e rassicuranti” dei film con Bud Spencer e Terence Hill. Chi da bambino non si è divertito guardandoli e chi non ha legato qualche ricordo spensierato? Slaps and Beans ci fa rivivere il mito di questa “strana coppia ben assortita” grazie ad un videogioco tutto italiano.

Il titolo è arrivato, ufficialmente, il 20 aprile scorso su Steam ed ha raggiunto Nintendo Switch (e le altre console quali PS4 ed Xbox One) lo scorso 24 luglio andando a rimpinguare il novero degli “spaghetti-beat’em up” portato avanti da Gekido: Kintaro’s Revenge di Naps Team.

Lungi da noi andare a ricalcare quanto espresso egregiamente in sede di recensione della versione Pc, qui ci limitiamo ad una disanima della versione Nintendo Switch del gioco di Trinity Team e Bud Productions.

LO CHIAMAVANO TRINITA’

Slaps and Beans è un omaggio al dinamico duo formato da Bud Spencer e Terence Hill, che per trent’anni ha intrattenuto il pubblico con produzioni a basso budget ma dall’alto tasso di divertimento, battute, ironia e denuncia sociale. Tra una scazzottata e una gag, infatti, i nostri eroi difendevano i più deboli da angherie, spacconerie, malavitosi e schiavisti.

Slaps and Beans non fa altro che porre il giocatore (o i giocatori, visto che uno può impersonare Bud Spencer e l’altro Terence Hill) nei panni di questi anti-eroi tutti italiani alla (ri)scoperta delle pellicole che li hanno resi famosi in tutto il mondo. Dall’ambientazione western di Lo Chiamavano Trinità a quella più recente, come Altrimenti ci arrabbiamo, l’attività prevalente sarà quella di andare avanti a prendere schiaffoni, pugni, padellate i cattivi che ci sbarrano la strada.

Non manca lo spazio per dei mini-giochi di guida o di tempismo, come il gioco di birra e salsiccia, che risultano gradevoli per abbassare il ritmo, di tanto in tanto e far tirare il fiato su un gioco che risulterebbe, alla lunga, troppo monotono e ridondante.

NATI CON LA CAMICIA

Slaps and Beans si presenta in piena Pixel Art, realizzata a regola d’arte e che offre ben pochi difetti per essere bocciata. Anche le animazioni sono state realizzate molto bene e l’accompagnamento musicale, preso di peso da quello delle pellicole più famose che vedono protagonisti i due attori è di sicuro impatto emotivo.

Ci sono ben poche da rimarcare e criticare, in Slaps and Beans e una di queste è certamente la durata, decisamente breve, del tutto. Una questione spinosa, perché il rischio di risultare troppo lungo e ridondante è sempre dietro l’angolo e i mini-giochi non possono certo fare miracoli in tal senso. A nostro modo di vedere, il gioco è semplicemente ben orchestrato e tarato, dura il giusto ma al confronto con altre produzioni, inevitabilmente, bisogna ammettere che la sua durata, unita ad una rigiocabilità che risiede tutta nel tornare ad emulare le gesta degli attori, è estremamente soggettiva.

La versione Nintendo Switch è, né più né meno, identica alle controparti Pc e console, con il solito valore aggiunto della portabilità che permette di godere del gioco anche lontano dallo schermo del salotto o della zona di gioco.
Dato lo stile grafico, non si segnalano peggioramenti di risoluzione o di fluidità dell’azione. L’unica cosa da menzionare è la curiosa corrispondenza di posizione dei comandi, che va in controtendenza con l’usanza di affidare al tasto A del pad della console Nintendo il comando per proseguire e al tasto B il comando per tornare indietro sulle proprie decisioni.
Qui, in sostanza, funziona tutto al contrario e non è cosa da poco per chi è abituato alla normalità.

COMMENTO FINALE

Bud Spencer and Terence Hill Slaps and Beans è un videogioco picchiaduro di scorrimento che si rifà alle pietre miliari del genere, molto in voga negli anni ‘90. Ispirandosi a titoli quali Double Dragon, Metal Slug, Batman The Movie e tanti altri, offre al giocatore una breve ma intensa carrellata di omaggi alle pellicole di Bud Spencer e Terence Hill, accompagnati dalle più iconiche colonne sonore che hanno segnato almeno quattro generazioni di spettatori.

Visivamente stiamo parlando di una gestione della pixel art ai limiti della perfezione e sono molto buone anche le animazioni di protagonisti e comparse. Nemmeno i fondali sembrano essere realizzati con poca cura e questo alza l’asticella della qualità a livelli di eccellenza.

Joypad alla mano si parla di controlli semplicissimi e di facile utilizzo. Giocando in due giocatori sullo stesso schermo, tutta la magia degli anni ‘90 di scazzottare in compagnia riprende vita e si può far meglio in quanto a mosse speciali e situazioni degne dei film dei due famosi attori omaggiati in questa produzione.

La versione Switch, come sempre, si distingue dalle altre per l’eccellente gestione del gioco in portabilità, sul piccolo schermo, sia che si giochi da soli oppure in compagnia. Merito anche della pixel art, il passaggio da grande a piccola schermata non è deludente ma sempre all’altezza. L’unica piccolezza che ci ha messo un po’ in crisi è stata quella di constatare che, su piattaforma Nintendo, contrariamente alla norma di tutti i giochi, si conferma con il tasto B e si ritorna indietro con quello A: segno che i comandi sono stati importati di peso dalle versioni Pc e console da salotto, senza badare al nome del pulsante.

 

L’articolo Slaps and Beans, Recensione Switch proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Slaps and Beans, Recensione Switch

F1 2018, ci sono i requisiti di sistema

Codemasters ha pubblicato i requisiti di sistema della versione Pc di F1 2018 su Steam. Il gioco ufficiale sul mondiale di Formula 1 debutterà il 24 agosto anche su PS4 ed Xbox One.

Ecco i requisiti di sistema minimi e raccomandati. Tutto sommato abbordabili. Buona lettura.

MINIMI 

  • Sistema operativo: 64bit Versions of Windows 7, Windows 8, Windows 10
  • Processore: Intel Core i3 2130 o AMD FX 4300
  • Memoria: 8 GB di RAM
  • Scheda video: Nvidia GT 640 o AMD HD 7750
  • DirectX: Versione 11
  • Rete: Connessione Internet a banda larga
  • Memoria: 50 GB di spazio disponibile
  • Scheda audio: DirectX Compatibile.

CONSIGLIATI

  • Sistema operativo: Versione a 64 bit di Windows 7, Windows 8, Windows 10
  • Processore: Intel Core i5 8600K o AMD Ryzen 5 2600X
  • Memoria: 8 GB di RAM
  • Scheda video: Nvidia GTX 1060 o AMD RX 580
  • DirectX: Versione 11
  • Rete: Connessione Internet a banda larga
  • Memoria: 50 GB di spazio disponibile
  • Scheda audio: DirectX Compatibile.

L’articolo F1 2018, ci sono i requisiti di sistema proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di F1 2018, ci sono i requisiti di sistema

This is the Police 2 arriva su console il 25 settembre

This is the Police 2 arriverà presto su console. Dopo l’esordio su Pc, il titolo di THQ Nordic debutterà su PS4, Xbox One e Switch il prossimo 25 settembre.

Così come il primo capitolo, This Is the Police 2 mescola il genere avventura e gestionale e questa volta gode di ulteriori meccanismi che rafforzeranno sia le parti strategiche che quelle tattiche del gioco. Non sarà sufficiente gestire l’attrezzatura dei poliziotti e tenere a mente le loro capacità individuali.
Ogni sfida richiede la partecipazione diretta del giocatore in una scena di combattimento tattico e i risultati dipenderanno da ogni decisione che prenderà. Adesso i tuoi subordinati non sono solo risorse da utilizzare; sono essere umani con propri punti di forza, di debolezza, paure e pregiudizi e dovrai fare i conti con tutte queste cose per sopravvivere.

L’articolo This is the Police 2 arriva su console il 25 settembre proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di This is the Police 2 arriva su console il 25 settembre

Red Dead Redemption 2, video con gameplay

Milioni di appassionati di tutto il mondo stavano aspettando le 17 di oggi per vedere il nuovo video di gameplay di Red Dead Redemption 2.

Rockstar Games Ha pubblicato un trailer di sei minuti abbondanti che ci immerge nuovamente nel selvaggio West proposto dalla software house. Il gioco, arriverà il 26 ottobre su PS4 ed Xbox One ma nel frattempo possiamo ammirarlo in azione.

Raccoglierà l’eredità del suo predecessore? Siete impressionati? Ecco il video in italiano.

 

L’articolo Red Dead Redemption 2, video con gameplay proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Red Dead Redemption 2, video con gameplay

City: Skylines, l’espansione Mass Tranist approda su console

Mass Transit, l’espansione per City: Skylines, è disponibile anche su console approdando su PS4 ed Xbox One.

Si tratta di una delle espansioni più vendute dell’eccellente city builder di Paradox sviluppato per Pc da Colossal Order e per console da Tantalus Games. Ora anche i cittadini su console possono spostarsi attraverso terra, mare e cielo, con traghetti, monorotaie, funivie, dirigibili ed altro. Mass Transit include anche nuovi edifici e stazioni di servizio di transito, nuovi tipi di strade e punti di riferimento e infinite sfide di pianificazione urbana.

Ecco il trailer di lancio

La patch gratuita di oggi coincide anche con nuovi contenuti incentrati sui trasporti, inclusi aggiornamenti per la denominazione di strade, aggiustamenti stradali e visualizzazione di informazioni con tipi di trasporto, aiuti visivi per la costruzione di strade, nuove impostazioni di intersezione (regole di rendimento, semafori e strade prioritarie) , alternando le stazioni ferroviarie locali e interurbane, le informazioni aggiuntive sui trasporti pubblici, la logica migliorata dei veicoli di emergenza, il modding dei cittadini e altro ancora.

L’articolo City: Skylines, l’espansione Mass Tranist approda su console proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di City: Skylines, l’espansione Mass Tranist approda su console

MXGP Pro, Recensione Pc

MXGP Pro è una fatica, l’ultima, di Milestone, che si presenta per essere un’esperienza professionistica ma che non resiste alla tentazione di restare alla portata di chi guida solo tramite joypad. Arrivato su Steam, PS4 e Xbox One il 29 giugno scorso, segue MXGP 3 recensito in queste pagine poco più di un anno fa.

Se c’è uno sviluppatore italiano, di cui possiamo andar fieri perché esporta la passione per i motori a 360° (sia a quattro ruote che a due ruote) è proprio Milestone, che da 22 anni – ormai – ci abitua a produzioni dall’alto tasso di qualità visiva e un’apprezzabile componente arcade che vuole strizzare l’occhio al realismo ma preferisce farsi giocare da chi, una patente di guida e competenze professionali, non le ha.

FANGO, COMPOUND, CARRIERA

Alimentato dall’Unreal Engine di ultima generazione, MXGP Pro si presenta subito con il motore su di giri e ci getta nella mischia con un rapidissimo tutorial e una gara all’ultima derapata. Dopo averci traumatizzato così tanto in pochi minuti, eccoci a riprendere fiato e a fare i conti con l’offerta realizzata per noi. Al di là delle classiche modalità di gioco: gara, carriera, corsa al tempo e multiplayer, quello che ha subito attratto l’attenzione e drenato tempo libero è stato il Compound.

Si tratta di una vasta mappa liberamente esplorabile e caratterizzata da un paio di tracciati in terra battuta, che possiamo visitare a bordo della nostra due-ruote e setacciare incuranti delle barriere ai lati della carreggiata.

Pur essendo una sola mappa e grezza nel modo di presentare il tutto, da un’idea di quello che potrebbe essere un interessantissimo “hub” dei prossimi videogiochi, tanto elegante quanto funzionale. Per ora dobbiamo accontentarci di un bel posto dove far pratica senza le pressioni di una gara o di una carriera.

Quest’ultima sembra delinearsi come la modalità di punta di MXGP Pro, perché vuole (riuscendoci) metterci nei panni di un novello professionista di moto-cross, che ha tutta l’intenzione di raggiungere la vetta delle classifiche mondiali, lasciando dietro di sé fior fiori di piloti realmente esistenti (il gioco è quello ufficiale della disciplina di moto-cross tra le più seguite al mondo).

QUASI TUTTO AL POSTO GIUSTO






MXGP Pro come ogni medaglia, ha due facce. Da un lato, l’Unreal Engine di ultima generazione, offre uno scorcio davvero impressionante e tanti piccoli tocchi di classe tra animazioni ricercate, effetto fango, deformazione del manto fangoso al passaggio delle moto, effetto blur per la velocità e vento che frusta la tuta quando si raggiungono le velocità più alte. D’altro lato è stato un peccato enorme vedere che le collisioni tra piloti non sono così gravi o penalizzanti, quelli si limitano a rimbalzare tra loro.

Capita, inoltre, di dosare male una staccata o un salto, di finire un metro un po’ più di là della strada tracciata e il gioco ci fa apparire, magicamente, in mezzo alla pista. Sarebbe stato più difficile ma immensamente più gradevole che il sistema oper-world del compound, che non interrompe il flusso di gara. Comprendiamo le ragioni di questa scelta pur, tuttavia, non condividendola fino in fondo.

Infine, ci auguriamo che il titolo sia ottimizzato meglio, dal momento che qualche piccola sbavatura grafica è sfuggita al controllo di qualità, rendendo MXGP Pro più un gioco da spettacolari istantanee che da mostrare in diretta. Nulla, comunque, che pregiudichi il più alto punto di qualità di questa serie, che possiamo ormai definire fiore all’occhiello di Milestone.

CARATTERISTICHE E CONTENUTI

* Tutti i circuiti ufficiali, le moto e i piloti della stagione MXGP 2017.

* Un nuovo sistema di Bike Set-Up, ridefinito in base a quello che gli sviluppatori di Milestone chiamano l’approccio meccanico, che consente ai giocatori di impostare ogni singolo parametro della loro moto sulla base di valori e parametri reali.

* Un approccio realistico alla fisica, movimenti spettacolari e un sistema rielaborato di prese, collisioni e comportamenti in aria.

* Movimenti più realistici dei piloti integrati con la moto e influenzati dall’impatto su diversi tracciati.

*Un Compound di 1 km², un’area di allenamento dove i giocatori possono liberamente vagare o gareggiare contro l’AI e allenarsi su due piste diverse, una per il Supercross e una per il Motocross.

* Tutorial innovativi, una modalità di gioco dedicata a coloro che desiderano migliorare le capacità personalizzate del pilota, focalizzate sugli aspetti principali della disciplina Motocross: air control, scrubs, cornering, riding in the wet, starting e braking.

COMMENTO FINALE

MXGP Pro riparte dal suo predecessore, MXGP 3 e ne eredita quasi ogni aspetto senza preoccuparsi di somigliare troppo al “padre”. E’ un videogioco di moto-cross che ci porta a vivere i fasti e i nefasti di una carriera di pilota nel circo che conta. Che sia in prima persona o in terza, quel che è certo è che il gioco è mosso dall’ultima versione di Unreal Engine ed è un bel vedere, peccato per qualche sbavatura qui e lì.

Joypad (meglio) o tastiera alla mano, l’ultima fatica di Milestone si difende piuttosto bene pur disattendendo quel “Pro” che si legge sul titolo, optando per un approccio decisamente più arcade alla faccenda delle forze G, dei pesi sulla moto e sull’incidenza dei freni. Portando le opzioni al massimo del realismo, tuttavia, sarà comunque un’autentica sfida, quella di domare le due ruote per raggiungere la vetta della classifica.

Modalità carriera, corsa al tempo, gare veloci e immancabile multiplayer chiudono il cerchio dell’offerta che ha pochi, ma critici, difetti che possono essere tollerati da chi è un veterano della serie.

Il primo difetto riguarda le collisioni tra i piloti, decisamente poco realistiche e molto generose (anche le più dure non fanno cadere a terra, come la realtà suggerirebbe); altro difetto, specialmente durante le gare, è il reset di moto e pilota qualora si allontanassero di un metro più in là del seminato previsto dagli sviluppatori. Da un lato comprendiamo la scelta ma dall’altro il ritmo ne soffre molto: sempre interrotto. Ultimo aspetto che non ci ha particolarmente convinto sta nella mancata ottimizzazione: non tanto per le configurazioni più datate, che soffrono il bel motore grafico, quanto per i pop-up grafici e di illuminazione che rompono la magia di un paesaggio, altrimenti, eccezionale.

MXGP Pro è un signor videogioco di moto-cross, probabilmente il migliore a disposizione per gli appassionati. Questi non saranno delusi, tutti gli altri, probabilmente, si.

 

L’articolo MXGP Pro, Recensione Pc proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di MXGP Pro, Recensione Pc

All-Star Fruit Racing, debutta su mobile col supporto VR in collaborazione con XR Games

Dopo l’uscita su PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e Pc, All-Star Fruit Racing arriva anche su mobile, in versione VR. Disponibile gratuitamente su iOS e Android, il gioco sviluppato XR Games per la versione mobile (le altre versioni sono naturalmente opera di da 3DClouds) permetterà di vivere un’esperienza in realtà virtuale grazie all’utilizzo di un Cardboard: l’app supporta qualsiasi modello, dal Google Cardboard fino al Merge VR.

Basterà guardare la direzione che si vuole prendere per continuare a driftare sulla pista scelta, senza dover necessariamente utilizzare le mani e le dita. Nel caso in cui non vogliate utilizzare la modalità VR, è disponibile anche la versione finger control: grazie allo schermo touch del vostro smartphone basterà un solo dito per giocare.

Ogni pista, proprio come la versione su console, ha una serie di ostacoli da superare e oggetti da raccogliere per aumentare il punteggio finale. In caso di caduta dalla pista o di impatto contro un ostacolo ambientale l’auto esploderà, costringendovi a riprendere la sfida dall’inizio. Con tre diverse difficoltà da padroneggiare, da Rookie a Pro, avrete a disposizione anche la Ghost Mode a supporto delle vostre prestazioni, pronta per mettervi alla prova per battere il record degli sviluppatori.

All-Star Fruit Racing VR è uno dei racing game più divertenti che abbia mai giocato in VR. Utilizzando la testa per sterzare ci si rende conto di come sia tutto molto più facile di quanto si possa pensare – ha dichiarato Henry Hoffman, vincitore del BAFTA Breakthrough Brits con Hue e il drift è riproposto in maniera impeccabile. La grafica è colorata e la colonna sonora rende la sfida molto stimolante. Mi sono davvero divertito con le brevi ma appassionanti corse offerte dalla versione VR di All-Star Fruit Racing. Lo consiglio a tutti i fan di Mario Kart o di Trackmania che vogliono aggiungere un po’ di zucchero fruttato alle proprie corse”.

 

Andrew Douthwaite, COO di WEARVR.com, il più grande App Store indipendente per la VR, è della medesima opinione:

“Mi è bastata una gara per farmi conquistare da All-Star Fruit Racing VR. È il miglior gioco mobile in VR al quale abbia mai giocato.

L’articolo All-Star Fruit Racing, debutta su mobile col supporto VR in collaborazione con XR Games proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di All-Star Fruit Racing, debutta su mobile col supporto VR in collaborazione con XR Games

Flipping Death uscirà il 7 agosto

Un flash su Flipping Death. L’action adventure firmato da Zoink Games che ricorda tanto Stick it to the Man (è stato più volte indicato come il successore spirituale), ha una data di lancio.

Poco fa, su Twitter, gli sviluppatori hanno annunciato, infatti, che il titolo debutterà il 7 agosto su Pc, PS4, Xbox One e Switch.

Ecco il cinguettio che include una clip con gameplay.

Any plans for next week? Cancel them, because #FlippingDeath is releasing on Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One and PC! Get ready to start temping for Death on August 7! pic.twitter.com/PSky9GGrAk

— Zoink Games (@ZoinkGames) August 1, 2018

L’articolo Flipping Death uscirà il 7 agosto proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Flipping Death uscirà il 7 agosto

Divinity: Original Sin 2 – Definitive Edition avrà una modalità Arena rinnovata

Divinity: Original Sin 2 – Definitive Edition avrà una nuova e migliorata modalità Arena che debutterà su console (PS4 ed Xbox One) in edizione fisica il prossimo 30 agosto con le versioni digitali in arrivo il giorno dopo.

Larian Studios ha, quindi, completamente rinnovato la modalità Arena per offrire nuove sfide agli appassionati di questo gdr già disponibile su Pc.

Questa variante include una modalità per giocatore singolo, un’esperienza multiplayer online PvP ed una modalità Hot Seat, tramite scambio del controller. Arena introduce anche 16 personaggi nel gioco, tra cui alcuni giocabili per la prima volta, come Malady, Zandalor e Radeka, ognuno dotato di un proprio set di abilità e capacità.














E non finisce qui. Arena offre anche due varianti, Deathmatch classico, in cui i giocatori vengono spinti gli uni contro gli altri finché non ne resterà soltanto uno, e Kill the King, in cui ogni squadra deve proteggere un VIP dalla morte.
Queste modalità possono essere giocate su 13 mappe che sono state ottimizzate per un’esperienza di combattimento tattica a turni e includono cinque nuove arene. Ogni mappa contiene tre diversi tipi di forziere, che possono essere saccheggiati durante il combattimento, come un Destruction Coffer che include pergamene di distruzione, un Control Coffer con pergamene di controllo, o un Source Coffer con pergamene molto potenti.

La rinnovata modalità Arena introduce anche i Mutatori, che possono conferire abilità o modificare i parametri durante le battaglie. Per esempio, durante il secondo round, il mutatore di movimento può donare ali magiche a tutti gli eroi, consentendo loro di spostarsi a lunghe distanze, mentre durante il settimo round, i mutatori possono provocare la Morte istantanea, riducendo la salute di tutti gli eroi fino al livello minimo. I mutatori, insieme a un certo numero di altri parametri, possono essere personalizzati dall’host.

L’articolo Divinity: Original Sin 2 – Definitive Edition avrà una modalità Arena rinnovata proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Divinity: Original Sin 2 – Definitive Edition avrà una modalità Arena rinnovata