Archivi categoria: Mac

Auto Added by WPeMatico

Farming Simulator 17 Platinum Edition disponibile

Farming Simulator 17 Platinum Edition è disponibile per Pc Windows, Mac, PS4 ed Xbox One. Questa edizione aggiunge tanti nuovi contenuti che vengono mostrato in questo trailer di lancio.

Il nuovo video, infatti, vi invita a scoprire la nuova mappa di gioco ambientata in Sud America che porta con sé una ventata di aria fresca, grazie ad un completo cambio di scenario e a tante nuove possibilità di gameplay, offrendo ai giocatori di Farming Simulator l’esperienza più completa di sempre.

Guidate più di 280 autentici mezzi e attrezzi agricoli di oltre 80 case produttrici, tra cui i marchi AGCO (Challenger, Fendt, Massey Ferguson o Valtra) e i nuovi marchi esclusivi dell’Edizione Platinum, come Stara, TT, Randon, FMŻ e Gessner Industries.

Raccogliete diversi tipi di prodotti, tra cui girasoli, soia e canna da zucchero. Occupatevi del bestiame, come mucche, pecore, galline e maiali, gestisci il taglio del legname, trasportate i vostri prodotti con camion, rimorchi o caricali sul treno e vendili per espandere la tua fattoria. Prendetevi cura dei terreni online con altri giocatori e scarica le mod create dalla community per un’esperienza di gioco in continua espansione.

Per giocare con questi nuovi contenuti:

  • I giocatori che già possiedono Farming Simulator 17 possono acquistare la Platinum Expansion dai negozi.
  • I giocatori che non possiedono il gioco base possono acquistare direttamente Farming Simulator 17 Platinum Edition che include tutti i contenuti.

Condividi questo articolo


L’articolo Farming Simulator 17 Platinum Edition disponibile sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Farming Simulator 17 Platinum Edition disponibile

World of Warcraft: Battle for Azeroth, trailer d’annuncio

Dopo aver diffuso la clip d’introduzione, Blizzard ci mostra il trailer d’annuncio di World of Warcraft: Battle for Azeroth.

La nuova espansione per il mmorpg mostra una panoramica grazie al video di un paio di minuti in italiano. Più dettagli a questo nostro link mentre vi ricordiamo che è in corso d’opera la BlizzCon 2017. Buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo World of Warcraft: Battle for Azeroth, trailer d’annuncio sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di World of Warcraft: Battle for Azeroth, trailer d’annuncio

Hand of Fate 2 rinviato su Xbox One

Defiant Development ha appena annunciato che la versione Xbox One (ed Xbox One X) di Hand of Fate 2 non arriverà il 7 novembre ma subirà un lieve ritardo. La software house indipendente ha, invece, confermato tale giorno (sarà martedì prossimo) come esordio delle versioni Pc, Mac, Linux e PS4 del particolare gdr ad ambientazione fantasy basato sulle carte.

Gli autori stanno lavorando assieme a Microsoft per portare il titolo su questa piattaforma nel più breve tempo possibile e presto comunicheranno la nuova data di lancio.

Hand of Fate 2 A

Condividi questo articolo


L’articolo Hand of Fate 2 rinviato su Xbox One sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Hand of Fate 2 rinviato su Xbox One

World of Warcraft, presentata Battle For Azeroth

Non finisce l’ondata di annunci dalla BlizzCon 2017. Blizzard ha infatti annunciato un’altra novità: Battle For Azeroth è la settima espansione di World of Warcraft.

Il celebre mmorpg proporrà ai milioni una nuova avventura importante. La battaglia contro la Legione ha lasciato il pianeta devastato, e la ferita aperta nella fiducia tra l’Alleanza e l’Orda potrebbe risultare troppo grave da curare. Battle for Azeroth metterà alla prova la determinazione dei giocatori nel sostenere la causa della propria fazione in una nuova inarrestabile guerra.

La caduta della Legione Infuocata pone le basi per una serie di tremendi eventi che riaccendono l’eterno conflitto tra la nobile Alleanza e la fiera Orda. Con una nuova guerra alle porte, gli eroi di Azeroth devono scoprire come reclutare nuovi alleati, avventurarsi alla ricerca delle risorse più potenti del pianeta per poter volgere le sorti della battaglia in proprio favore, e combattere su diversi fronti per stabilire quale fazione plasmerà l’incerto futuro di Azeroth.

“Il conflitto è il cuore della saga di Warcraf, e in Battle for Azeroth le tensioni che sono rimaste sopite per molto tempo esplodono in una guerra totale – ha detto Mike Morhaime, presidente e cofondatore di Blizzard Entertainment –  giocatori di World of Warcraft sono incredibilmente affezionati ai loro personaggi e alla fazione in cui si identificano nel gioco, e questa espansione li renderà ancora più orgogliosi di aver giurato la propria lealtà all’Orda o all’Alleanza”.

World of Warcraft: Battle for Azeroth include nuove funzioni e contenuti che metteranno a dura prova la devozione e la tenacia degli eroi. Ecco le imprese che saranno chiamati a compiere i giocatori in questa espansione.

  • Esplorate due regni leggendari: come campione dell’Orda, viaggiate fino a Zandalar per convincere i Troll a sostenere lo sforzo bellico con la loro potenza marittima. Come difensore dell’Alleanza, fate vela verso il regno di Kul Tiras, patria di Jaina Marefiero, e incoraggiate gli abitanti del luogo a combattere per la tua causa.
  • Reclutate Razze Alleate: date nuova forma alle vostre avventure con una delle Razze Alleate giocabili, ognuna con abilità razziali specifiche. Ottenete il favore dei Tauren di Alto Monte, degli Elfi del Vuoto, dei Nani Ferroscuro e di altri per creare un nuovo personaggio di quella razza e aggiungere la sua potenza alla vostra fazione.
  • Razziate le Isole del Grande Mare: scoprite le innumerevoli Isole finora inesplorate di Azeroth e affrontate ondate sempre nuove di nemici, pericoli ambientali e obiettivi da conquistare. Scendete in battaglia in un gruppo da tre, affrontando scaltri intrusi rivali o giocatori nemici per razziare le risorse delle isole e sostenere lo sforzo bellico.
  • Assaltate i Fronti di Guerra: combattete in prima linea e partecipate ad un massiccio Fronte di Guerra cooperativo da 20 giocatori per conquistare una posizione strategica chiave. Conquistate le risorse per sviluppare le forze della tua fazione, guidate la carica mentre le vostre truppe assediano l’obiettivo e affronta il comandante nemico in questa nuova modalità PvA ispirata alle classiche battaglie RTS di Warcraft.
  • Infondete la potenza dei Titani nel vostro equipaggiamento: cercate l’Azerite, una risorsa dal valore inestimabile scoperta dopo il passaggio della Legione, e usatela per infondere il Cuore di Azeroth, una collana leggendaria che è stata affidata a ogni eroe da Magni Barbabronzea, così da personalizzare il tuo equipaggiamento con nuovi poteri e abilità.
  • Raggiungete il livello 120: seguite le tracce della corruzione del Dio del Sangue fino a Grottamarcia, svelate i segreti di una cripta perduta dei Titani, scappate dalle Terre Sepolcrali dei Drust ed affrontate molte altre sfide in 10 nuovi livelli. Poi continuate ad aumentare la vostra potenza attraverso nuove missioni mondiali, incursioni, spedizioni e molto altro.
  • Potenziate il vostro personaggio al livello 110: partecipate al violento conflitto tra Orda e Alleanza già pronto a sopravvivere combattendo una nuova feroce guerra in prima linea.
  • Unitevi alle Comunità: connettiti con altri giocatori di WoW che condividono i vostri interessi nelle Comunità multi reame. Condividete le strategie con i componenti della vostra stessa classe, fattevi amici i magnati della Casa d’Aste, mettevi in affari con i sarti ed espandete i vostri contatti sociali.

Condividi questo articolo


L’articolo World of Warcraft, presentata Battle For Azeroth sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di World of Warcraft, presentata Battle For Azeroth

Football Manager 2018, ecco il nuovo engine Matchday

Il nuovo motore grafico Matchday, che offre l’interfaccia più realistica, sarà una delle caratteristiche più importanti di Football Manager 2018 in arrivo su Pc, Windows, Mac e Linux il prossimo 10 novembre.

Joe Thomlinson, Football Daily, introduce  i miglioramenti all’esperienza di gioco grazie al Matchday di nell’ultimo video di Sports Interactive che vi proponiamo. Dura 8 minuti abbondanti, buona visione:

Football Manager 2018 ha un nuovo motore grafico che migliora l’illuminazione e le texture insieme al supporto Directx11. Con più animazioni in movimento, questa edizione presenta la più realistica simulazione di una partita di calcio in un gioco della serie mai vista prima fino ad oggi, nella quale è stata prestata molta attenzione anche ai portieri.

Tutti questi miglioramenti insieme ai momenti prepartita, le strategie di gruppo, le interviste, un’analisi post-partita più approfondita e un’interfaccia migliorata, permetteranno ai manager di avere tutti gli elementi necessari per reagire a qualsiasi situazione.

Condividi questo articolo


L’articolo Football Manager 2018, ecco il nuovo engine Matchday sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Football Manager 2018, ecco il nuovo engine Matchday

Cities Skylines, l’espansione Green Cities debutta oggi

L’espansione Green Cities che dà la svolta verde ed ecologista a Cities: Skylines debutta oggi su Pc Windws, Mac e Linux. Lo rende noto Paradox, publisher dell’eccellente city builder firmato da Colossal Order. Il prezzo è di 12,99 euro.

Green Cities aggiunge oltre 300 nuovi assets per il cuore del gioco inclusa una massiccia selezione di nuove opzioni per le visuali, una serie ampia e completa di edifici ecososteninibili, negozi di organico, nuovi parchi e servizi. I giocatori possono ora completamente trasformare l’evoluzione della città con una decisa nota di verde così come la crescita della popolazione e realizzare diverse città con nuove zone specializzate. O adottare politiche speciali come il divieto dell’energia a combustione o la realizzazione di filtri per l’industria per combattere l’inquinamento tradizionale e quello acustico.

L’espansione è accompagnata come sempre da un importante aggiornamento contenutistico gratuito che offre macchine elettriche, alcune opzioni per l’abbellimento dell’arredo cittadino dai parchi e gli alberi ad altre cose.

Ecco il trailer di lancio. Buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo Cities Skylines, l’espansione Green Cities debutta oggi sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Cities Skylines, l’espansione Green Cities debutta oggi

Football Manager 2018, miglioramenti al Fantasy Draft

La modalità Fantasy Draft torna in Football Manager 2018. Joe Thomlinson di Football Daily ci parla della modalità che permette di vivere le proprie fantasie con la squadra dei propri sogni. Ecco quindi il video di Sports Interactive che presenta la modalità.

Questa presenta una nuova interfaccia utente pensata appositamente per gli streamer. Con una interfaccia utente più efficace ed un focus maggiore sul centro dello schermo,  i giocatori potranno fare lo streaming della loro squadra sfruttando i controlli social in-game in modo chiaro e semplice.

La modalità Fantasy Draft di Football Manager 2018 presenta anche alcune nuove opzioni, tra cui pool di giocatori personalizzabili per la creazione e l’aumento del budget. Questo significa che potrete personalizzare l’esperienza di Fantasy Draft grazie ad un numero maggiore di parametri. Potete portare le vostre squadre di Fantasy Draft in tutte le stagioni che desiderate e i giocatori non invecchiano e non si ritirano, quindi si possono giocare per tutte le stagioni desiderate. È veramente uno dei modi migliori per apprezzare Football Manager 2018 con gli amici, perciò assicuratevi di provarlo nella prossima beta.

Ecco il video. Buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo Football Manager 2018, miglioramenti al Fantasy Draft sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Football Manager 2018, miglioramenti al Fantasy Draft

Football Manager 2018 e le nuove schermate tattiche

Joe Thomlinson di Football Daily, ci parla attraverso questo nuovo video delle schermate tattiche di Football Manager 2018 nel nuovo video di Sports Interactive.

Le modifiche daranno ai manager un controllo maggiore ed un approfondimento analitico sulle prestazione del team.

La riprogettazione include l’integrazione dell’analisi tattica, in modo da poter vedere esattamente dove la vostra squadra è più forte e dove è più vulnerabile, delle riunioni pre-partita per spiegare il piano tattico ai calciatori ed una serie di nuovi ruoli e nuove istruzioni per i giocatori e le squadre.

Questi cambiamenti consentiranno di andare avanti rispetto a tutte le tendenze negative della performance del proprio team con un maggior numero di opzioni disponibili per adattarsi attivamente o reattivamente alle circostanze in continua evoluzione del calcio.

Per maggiori informazioni su Football Manager, o per effettuare il pre-order del gioco e avere accesso alla beta che inizierà all’incirca 2 settimane prima del lancio il 10 novembre, visitate il sito ufficiale del gioco. Detto questo, vi lasciamo al video sulle schermate tattiche e sulle ultime novità. Buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo Football Manager 2018 e le nuove schermate tattiche sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Football Manager 2018 e le nuove schermate tattiche

Football Manager 2018, ecco lo scouting video

Football Manager 2018 ci presenta un’altra caratteristica che sarà importante: lo scouting. Da molto tempo presente nella saga, questa rimane una delle qualità basilari del gioco.

Che si sia tecnico del Manchester United o del Palermo, è fondamentale avere una rete di osservatori in grado di trovare il talento che possa fare al caso nostro.

Joe Thomlinson, dal famoso canale dedicato al calcio di YouTube, Football Daily, presenta uno sguardo dettagliato su come sfruttare al meglio la tua rete di scouting in Football Manager 2018. Sia che sguazziate in centinaia di milioni di euro oppure che lavoriate con budget più ristretti, questo video darà la giusta idea per trovare il migliore giocatore adatto alla vostra squadra.

Ovviamente il sistema di scouting è stato revisionato per replicare le moderne tecniche utilizzate dai veri club di calcio e presenta strumenti più approfonditi di analisi dei dati. Utilizzando questi cambiamenti in maniera effettiva, i manager saranno stimolati per rivendicare il loro onore.

Nelle prossime due settimane, Joe e il team di Sports Interactive riveleranno ulteriori funzionalità, mentre saremo impegnati con la versione beta del gioco, che circolerà quasi due settimane prima del lancio ufficiale, stabilito per il 10 novembre. Tra le novità del gioco anche quella sulla gestione dello spogliatoio di cui abbiamo parlato ieri.

Condividi questo articolo


L’articolo Football Manager 2018, ecco lo scouting video sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Football Manager 2018, ecco lo scouting video

Bear with Me, disponibile il terzo episodio

Le indagini di Bear with Me volgono al termine. Exordium Games ha pubblicato oggi su Steam ed Humble Store per Pc Windows, Mac e Linux il terzo, ed ultimo, episodio dell’avventura grafica punta e clicca dai toni Noir.

Tornano, Amber, la piccola bambina di 10 anni, Ted E. Bear, ed il mondo di Paper City teatro di numerosi incendi e di strani episodi che si sono verificati da quando in città è giunto Il Rosso.

Questo losco figuro ha pure nel mirino la piccola protagonista Amber che, tra le altre cose, vuole ritrovare il fratellino scomparso misteriosamente in questo mondo immaginario.

Per farlo lei e Ted E. Bear hanno intrapreso un viaggio nella metropoli monocromatica di Paper City a caccia di indizi e di una pista valida per riuscire nell’impresa.

 “Bear with Me ci offre personaggi caratteristici ed un dialogo pungente che offrono ore di risate – spiega Andrej Kovacevic, direttore dei lavori di Exordium Games – ma il gameplay profondo ha tenuto sul filo di lana i giocatori che non vedevano l’ora di riprendere il loro cammino. Questo capitolo finale darà loro una conclusione memorabile e soddisfacente”.

L’episodio 3 di Bear with Me, spiegano gli sviluppatori, è tre volte più grande del primo episodio ed è disponibile con doppiaggio completo in inglese e doppiaggi in diverse lingue, italiano compreso. Il prezzo è di 4,99 euro.

Ecco il teaser trailer. Buona visione.

IMMAGINI

Gli sviluppatori hanno pubblicato anche queste nuove immagini del gioco che evidenziano, ancora una volta, l’interessante stile grafico ed artistico improntato per questa produzione indipendente. Buona visione.

Amber Walks Home
Back Room
Bargain
Doctors
East Tunnel - TEd
Hallway - Amber
Local Watering Hole
Lookout Point - Ted
Mirror Room
Paper City Police Station (1)
Paper City Police Station
Seaside Mansion
Study
the Docks
unknown

Condividi questo articolo


L’articolo Bear with Me, disponibile il terzo episodio sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Bear with Me, disponibile il terzo episodio

Il “musicale” Beat The Game è disponibile su Steam

L’avventura musicale in stile Dalì, Beat The Game, è ora disponibile su Steam per Pc Windows, Mac e Linux. Lo rende noto lo studio indipendente Worm Animation.

La versione per Xbox One sarà lanciata più avanti nel corso dell’anno. Per accompagnare l’annuncio, lo studio ha rilasciato un trailer di lancio che vi proponiamo. Beat The Game combina ambientazioni e personaggi disegnati a mano con le classiche meccaniche di un’avventura punta e clicca in 3d aggiungendo anche una fase di creazione musicale davvero intuitiva.

Ampiamente ispirato agli artisti surrealisti del ventesimo secolo, come Dalì ed Ernst, oltre che alla moderna musica techno europea, Beat The Game è un’affascinante avventura con un cuore musicale.

 

“Siamo davvero felici di lanciare le versioni Pc, Mac e Linux di Beat The Game, consentendo ai giocatori di provare l’adorabile quanto bizzarro mondo che abbiamo creato per loro e Mistik – ha dichiarato Cemre Ozkurt, fondatore di Worm Animation – abbiamo usato come base una classica avventura punta e clicca, aggiungendoci una splendida ambientazione e personaggi in 3d, oltre a particolari meccaniche di gioco per la creazione della musica. Speriamo che i giocatori diano libero sfogo al proprio DJ interiore per salvare Mistik”.

Beat The Game A
Beat The Game B
Beat The Game D

Con un background nell’animazione cinematografica, Worm Animation porta i giocatori in un viaggio davvero unico nei panni di Mistik, l’eroe di Beat The Game, per svelare il misterioso universo astratto in cui si ritrova dopo un incidente con la sua moto. Tuttavia, Mistik non è il classico eroe, quanto un vero e proprio autore musicale. Infatti, con l’aiuto del suo fidato registratore, Mistik deve ottenere i vari suoni sparsi nelle visionarie ambientazioni di Beat The Game per creare la traccia musicale definitiva. Lo stimato produttore di musica techno e house, Marc Houle, ha composto la colonna sonora, assicurandosi che il giocatore sia sempre in grado di creare il proprio sound.

Da alcune bacchette scartate al fragore di una pietra sul metallo, le ambientazioni di Beat The Game sono contraddistinte da una serie di suoni e personaggi vivaci. Esplorando questo mondo offuscato e surreale, scoprendo suoni interessanti, i giocatori dovranno creare una libreria di sample sempre più completa. Aprendo il sequenziatore l’audio del gioco prenderà vita, consentendo di usare i suoni in qualsiasi combinazione si preferisca. Da piccoli rulli polverosi a vivaci ritmi house, il sequenziatore intuitivo di Beat The Game si assicura che ogni combinazione suoni bene, aiutando a creare qualcosa che si adatti ai propri gusti.

Condividi questo articolo


L’articolo Il “musicale” Beat The Game è disponibile su Steam sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Il “musicale” Beat The Game è disponibile su Steam

Bioshock Remastered approda su Mac il 22 agosto

In occasione del decimo anniversario dall’uscita del primo, indimenticabile Bioshock, lo studio Feral Interactive ha annunciato l’imminente arrivo del porting su Mac del titolo firmato dal designer Ken Levine (come già anticipato qui), specificamente nella sua versione rimasterizzata uscita già l’anno scorso su Windows e console di attuale generazione.

Ambientato in una versione alternativa del 1960, Bioshock Remastered catapulta i giocatori nell’ormai celeberrima città subacquea di Rapture, teatro di una utopia filosofica degenerata in un vero e proprio disastro. David Stephen, managing director di Feral Interactive, ha commentato:

Siamo fieri di poter presentare una versione migliorata di Bioshock su Mac 10 anni dopo l’uscita originale. La grafica migliorata riesce ad esprimere al massimo la spettacolare direzione artistica, che combina l’art deco, la fantascienza e una certa sensibilità horror. Non c’è mai stato un momento migliore per visitare Rapture.

Il titolo arriverà dunque il 22 agosto su Mac App Store e sul negozio online di Feral al prezzo di circa 20 euro. Per avviare il gioco avrete bisogno di un processore Intel Core i5 2,4Ghz con macOS 10.12.5 e 8 GB di RAM. Sono supportati i seguenti modelli di Mac:

  • Tutti i Mac da 21,5″ dal 2013 (i modelli con Nvidia GT 750M da 1 GB non sono supportati).
  • Tutti i Mac da 27″ dal 2013 (i modelli con Nvidia GT 755M da 1 GB non sono supportati, mentre sono supportati i modelli del 2012 con Nvidia 680MX da 2 GB).
  • Tutti i MacBook Pro da 13″ dal 2016.
  • Tutti i MacBook Pro da 15″ dal 2013.
  • Tutti i Mac Pro dal 2013.

Bioshock Remastered 2

Condividi questo articolo


L’articolo Bioshock Remastered approda su Mac il 22 agosto sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Bioshock Remastered approda su Mac il 22 agosto

The Elder Scrolls Online, Horns of the Reach e l’update 15 disponibili

Tante novità per The Elder Scrolls Online. Oggi, infatti, il mmorpg di Bethesda e ZeniMax Online Studios hanno annunciano la disponibilità del nuovo dlc per le versioni Pc Windows e Mac del mmorpg.

La nuova espansione si chiama Horns of the Reach ed introduce due nuovi dungeon: Falkreath Hold (Rocca di Falkreath) e Bloodroot Forge (Forgia Sanguigna). E’ il primo dlc dopo l’arrivo di Morrowind.

Oltre alla novità del dlc, gli sviluppatori hanno apportato numerosi miglioramenti al gioco di base, disponibili gratuitamente per tutti i giocatori, nonché introdotto una nuova modalità PvP per Battleground, Chaosball (Sfera del Caos), e una nuova mappa, Arcane University (Università Arcana).

Horns of the Reach è gratuito per gli utenti di ESO Plus o acquistabile nel Crown Store per 1.500 Crown.

I miglioramenti dell’aggiornamento 15, invece, sono gratuiti per tutti i giocatori, mentre le aggiunte ai Battleground sono gratuite per i possessori di ESO: Morrowind (la modalità Battlegrounds richiede l’espansione ESO: Morrowind). Entrambi saranno pubblicati anche per PlayStation 4 e Xbox One il 29 agosto.

FH_02_1502698168
PR_11_1502698170
PR_12_1502698172

DETTAGLI

  • DLC Horns of the Reach

Bloodroot Forge e Falkreath Hold, due nuovi e impegnativi dungeon, vedono gruppi di 4 giocatori affrontare le temibili orde del Dreadhorn Clan (Clan Corno del Terrore). I dungeon contengono set di oggetti unici, maschere mostruose, achievement e oggetti da collezione.

Horns of the Reach è inoltre disponibile in uno speciale Collector’s Bundle, che oltre ai contenuti del dlc offre una selezione unica di oggetti a tema, tra cui la cavalcatura Karthwolf Charger (Lupo di Karth da Battaglia), l’animale Karthwolf Shepherd (Pastore di Karth) e cinque Crown Experience Scrolls (Pergamene dell’Esperienza). Questo bundle esclusivo è disponibile nel Crown Store al costo di 3.500 Crown per un periodo limitato.

  • L’aggiornamento 15

Oltre a Horns of the Reach, ZeniMax Online Studios ha pubblicato anche l’aggiornamento 15 per Pc e Mac, offrendo una serie di miglioramenti gratuiti per tutti, nonché alcune importanti aggiunte gratuite alla modalità PvP Battleground per tutti i possessori di ESO: Morrowind.

Le novità dei Battleground includono la nuova arena Arcane University, ambientata nell’università in rovina di Cyrodiil, e la nuova modalità Chaosball, in cui i giocatori devono catturare e proteggere una “sfera” per ottenere punti per la propria squadra. L’aggiornamento include soluzioni ai problemi, modifiche di bilanciamento di gioco, aggiunte e miglioramenti. Per un elenco completo delle modifiche, consulta l’anteprima dell’aggiornamento sul sito di ESO.

Condividi questo articolo


L’articolo The Elder Scrolls Online, Horns of the Reach e l’update 15 disponibili sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Elder Scrolls Online, Horns of the Reach e l’update 15 disponibili

Galaxy of Pen & Paper, Recensione Pc

I giochi di ruolo hanno da sempre avuto un forte impatto sul pubblico. Benché siano partiti, probabilmente, in sordina, la nicchia di giocatori si è sempre più allargata.

Il mondo dei videogiochi è pieno di titoli del genere. Quasi tutti seriosi e ben fatti, sia che si tratti della classica ambientazione fantasy o di altre, sia che abbiano un gameplay approfondito, o che si dedichino più all’action. Il passare del tempo ha fatto si che il genere si arricchisse anche di componenti tattiche più o meno accentuate e di aggiungere ulteriori sfumature per accontentare anche gli amanti di altri generi.

Behold Studios, uno studio indie brasiliano, si fece conoscere nel 2013 grazie a Knights of Pen & Paper, un gioco che omaggiava i gdr con una parodia molto intelligente ed apprezzata dal grande pubblico, andato molto bene sia su Pc che su dispositivi mobile.
Due anni dopo, il team ebbe una svolta Sci-Fi, con Chroma Squad (sempre nel 2015 uscì anche il sequel di Knights of Pen and Paper curiosamente, però, sviluppato da Kyy Games, ndr) e qualche giorno fa, lo scorso 27 luglio su Steam per Pc Windows e Mac (con un ritardo per l’edizione Linux, ndr), la conferma della vena fantascientifica con Galaxy of Pen & Paper che – come facile intuire – prende moltissimo da Knights of Pen and Paper.

Vi raccontiamo, dunque, il nostro girovagare nello spazio in Galaxy of Pen and Paper. Riuscirà questo gioco a far breccia?

SPAZIO, ULTIMA FRONTIERA… IN UNA GALASSIA LONTANA LONTANA

Dal fantasy alla fantascienza il passo è breve. Behold Studios, infatti, porta la serie dal classico cliché ad ambientazione medievale a quello sci-fi. E lo fa con una naturalezza invidiabile.

Anche Galaxy of Pen & Paper gode della stessa cura per i dettagli e per le citazioni che colpiscono dritto al cuore degli appassionati, sia che si tratti di fan dei giochi di ruolo che di amanti della fantascienza. I richiami a Star Trek o a Guerre Stellari sono evidenti fin dal primo caricamento del gioco. Comun denominatore il dado a 20 facce (il famigerato D20, amico-nemico di tutti i giocatori di ruolo) e tanta ironia.

La trama è molto articolata con una missione principale suddivisa in diversi episodi col primo che fa praticamente da prologo ma con gli altri che daranno filo da torcere offrendo anche tanti sorrisi.

Nel corso del nostro cammino incontreremo tantissime citazioni (anche colte) dei maggiori esponenti del genere sci-fi, il tutto raccontato con la solita leggerezza che contraddistingue la serie. Peccato sia tutto in inglese (o in portoghese-brasiliano).

UN MASTER E QUATTRO AMICI: GAMEPLAY CONSOLIDATO, COMBATTIMENTO A TURNI E TANTE MISSIONI

Galaxy of Pen & Paper A

Abbiamo già detto che si tratta di un “simulatore di gdr”. Cosa vuol dire? Semplice: è una vera e propria partita a tavolino con tanto di game master che narrerà la storia descrivendone i luoghi ed i personaggi che popolano questo o quel mondo raccontando la scena.

Si inizierà la partita scegliendo oltre al master anche i primi due giocatori del party compilando la loro scheda personaggio: nome, razza da selezionare, personalità e classe. Troveremo tante combinazioni per offrire la possibilità di sviluppare un party eterogeneo ed in grado di sapersela cavare in qualsiasi situazione. Il viaggio comincerà, quindi, col master e due giocatori mentre il team potrà arrivare fino ad un massimo di quattro, escluso il master, ovviamente.

Lungo il nostro cammino sarà possibile anche sostituire i giocatori. Invece delle taverne in Knights of Pen & Paper, troveremo una camera criogenica per “congelare” i personaggi che vogliamo sostituire e crearne altri per dare più brio al nostro party. Per riposare e ripristinare punti vita, scudo e stamina, basterà andare in infermeria che si trova nella nostra navetta e che è ben evidenziata nell’ottima interfaccia di gioco in grado di offrirci informazioni chiare in ogni momento.

Poi parleremo col master semplicemente cliccando ma potremo organizzare diversi tipi di missione che si sbloccheranno man mano si andrà avanti. Oltre alle quest per la missione principale, infatti, ci saranno quelle secondarie che allungheranno la longevità regalando preziosi punti esperienza, reputazione e monete d’oro.
I punti esperienza serviranno, come da prassi, a far salire i personaggi di livello migliorandoli in alcuni dati statistici. Purtroppo non decideremo quali attributi potenziare né quale abilità, attiva o passiva, rinforzare. Salendo di livello potremo soltanto sostituire le varie abilità riempendo lo slot dei nostri personaggi in modo da avere la maggior potenza di fuoco e la migliore difesa. I punti reputazione serviranno ad accedere a determinate quest sempre più remunerative sia dal punto di vista “economico” che da quello dei punti esperienza.

L’oro, manco a dirlo, servirà a comprare nei vari negozi sparsi per i tanti pianeti della Via Lattea, gadget, potenziamenti per il party o per la navetta ed altri oggetti utili nel corso delle battaglie quali pozioni per resuscitare i compagni, o per ripristinare un determinato numero di punti vita o dello scudo o, se si tratta della navetta, un tiro di dado supplementare, la possibilità di ricaricare la barra d’energia o di scaricare quella del nemico.

Galaxy of Pen & Paper C

Gli sviluppatori hanno realizzato un sistema di creazione di missioni che offre una discreta varietà di scelte da compiere, per vivacizzare il gameplay. Le quest secondarie si suddividono nelle classiche missioni di combattimento (vai in questo luogo, elimina tre pirati dello spazio ed il loro capo, ad esempio), oppure, novità, quest che prevedono scontri tra le astronavi, o altre che richiedono la ricerca di un determinato tipo di risorse o per scortare un carico da un pianeta all’altro. Ci sono anche le quest per sbloccare altre classi. Queste sono leggermente più articolate ma hanno la medesima meccanica ma con queste torneremo anche indietro nel tempo percorrendo alcune epoche.

In Galaxy of Pen & Paper si viaggia attraverso una mappa suddivisa tanti settori. Come in Knights of Pen & Paper 1 e 2, ogni movimento da un punto all’altro viene gestito dal D20. Un tiro tra il 6 ed il 19 garantisce spostamenti senza problemi: il 20 offre un evento randomico e si dovrà decidere a seconda del carattere dei personaggi cosa fare rispondendo al quesito. Stesso discorso se il dado segna un punteggio tra 1 a 5. In questo caso, però, si tratta quasi sempre di eventi negativi che possono costare soldi, o creare incontri casuali con combattimento annesso.

L’esplorazione in Galaxy of Pen & Paper è di due tipi. Quella generale che si fa a bordo della nave spaziale e quella su ogni singolo pianeta.

La mappa è suddivisa in tanti settori, anzi, in sistemi solari comunicanti tra loro attraverso dei portali. Ogni sistema ha il proprio numero di pianeti ed è possibile atterrare in ognuno di questi a loro volta suddivisi in diversi segmenti, punti di interesse, dove la nostra navetta da ricognizione svolgerà le sue ricerche ed incontrerà vari personaggi con i quali è possibile avere informazioni utili e ricevere compiti o quest o ancora, andare alla ricerca di materiali, o ancora, trovare i maestri che possano migliorare o vendere armi ed equipaggiamento speciale.

Galaxy of Pen & Paper B

Un altro punto focale del gameplay è quello del combattimento. Tutti gli scontri saranno a turni. In alto vedremo l’ordine dei personaggi determinato dall’iniziativa. Più alta è, più probabilità si avranno di iniziare le schermaglie.

Ad ogni turno è possibile svolgere due azioni, una che si usa solitamente per utilizzare un alimento o una pozione per ripristinare punti vita o lo scudo, o la barra della stamina che è quella che permette di eseguire gli attacchi speciali o, infine, eliminare gli effetti negativi di un attacco nemico come malus o punti vita tolti per bruciatura o per infezione.

L’altra azione è la mossa di attacco (o di spostamento) che comunque conclude il nostro turno e che è quindi consigliato svolgere soltanto se non si ha la necessità di curarsi. Ogni personaggio ha le proprie armi ed attacchi grazie anche alle abilità scelte e selezionate in quel momento. L’attacco standard non costerà punti stamina. Quelli speciali che solitamente generano danni potenziati o permettono di applicare degli effetti negativi al malcapitato se questi non supera il tiro di dado sulla tempra (presumibilmente), hanno un determinato costo.

Le strategie variano di scontro in scontro e sono determinate anche dal proprio stile di gioco. E’ possibile concentrarsi sull’attacco in un singolo colpo, oppure scegliere di fare danni a più avversari. O ancora decidere di mandare malus ai nemici o di fare da supporto agli altri giocatori ricaricandoli di vita o ripristinando scudo e stamina o togliendo gli effetti negativi, e così via.

Le possibilità sono tante grazie ad un buon ventaglio di classi e di relative abilità attive e passive, mentre il grado di sfida è piuttosto equilibrato e raramente, in Galaxy of Pen & Paper, ci si troverà di fronte a scontri impossibili. C’è sempre l’opportunità di andare a fare esperienza altrove con le missioni secondarie.

Galaxy of Pen & Paper E

Meccanica simile ma molto più semplificata per quanto riguarda gli scontri (anche questi a turni) tra le astronavi: quando ci si troverà di fronte ad una navetta nemica si avranno queste alternative principali: colpire con un attacco normale, attivare i missili (più potenti ma più “costosi” in termini di energia), curarsi (ripristinando i punti vita della nave), attivare gli scudi (che aumenta la percentuale di deflettere i raggi nemici) o utilizzare tutta l’energia in un sol colpo con un raggio devastante.

Le attività secondarie, invece, non meno importanti – però – permetto di tirare nuovamente il dado se il risultato non ci piace, di ricaricare la nostra barra di energia che si carica a seconda del risultato del dado, o di sottrarla all’avversario evitando (almeno in parte) una raffica potenzialmente letale. Queste operazioni di “mulligan” si potranno fare una volta per turno.

E’ giusto chiarire che alcune opzioni principali si attiveranno soltanto quando la nostra nave sarà più potente. Per renderla sempre più forte ci saranno delle ricompense in alcune missioni che permetteranno di cambiare il “cuore” della nostra navetta raffigurato con un dado. Il cosiddetto “Dice Power”. Idea molto carina: si partirà col dado a quattro facce fino ad arrivare al D20.

Gameplay, quindi, che ricorda moltissimo, per ovvi motivi, l’illustre predecessore ma che aggiunge alcuni dettagli interessanti. Peccato, a nostro avviso, l’impossibilità di far crescere con punti abilità, i personaggi di Galaxy of Pen & Paper che possono vantare un quadro di diverse abilità ma non possono crescere in modo totalmente autonomo.

La longevità è garantita dall’altissimo numero di missioni che possono far allungare il tutto con ore supplementari di gameplay. Peccato, però, che dopo le prime 6 ore, la parola ripetitività comincerà a scriversi in modo sempre più netto anche se, ci piace sottolinearlo, gli sviluppatori hanno comunque svolto un buonissimo lavoro per differenziare i compiti e le missioni che non siano legate dalla quest principale che ha la sua valenza narrativa con missioni che richiedono anche delle scelte.

PIXEL ART GRADEVOLISSIMA, COLONNA SONORA EFFICACIE

Galaxy of Pen & Paper D

Tecnicamente parlando, il lavoro di Behold Studios è senza dubbio gradevole. Soprattutto dal punto di vista artistico. La grafica in pixel art, altro marchio di fabbrica della serie Pen & Paper, è ben fatta e molto varia. L’ambientazione fantascientifica è mista anche per la presenza di alcune missioni su pianeti con tecnologia non avanzata anzi, con scenari addirittura medievali o preistorici.

Simpatica anche la camera del master che ci fa fare un piccolo salto indietro nel tempo essendo ambientata alla fine degli anni ’90 con tanto di computer e floppy disk ed altra retrotecnologia.

Un altro punto di forza, a nostro avviso, è la colonna sonora composta da Raphael Muller che da qualche giorno è anche disponibile via dlc. Tanti i brani presenti (28) per quasi 45 minuti totali di musica che accompagna davvero bene ogni fase di gioco. Alcuni sono davvero notevoli oltre che orecchiabili. Il tema principale è una rivisitazione della colonna sonora originale di Knights of Pen & Paper.

Insomma, non possiamo lamentarci di questo aspetto. Peccato, però, per alcuni bug sparsi qui e là e per alcuni rallentamenti ingiustificati.

COMMENTO FINALE

Galaxy of Pen & Paper ci fa tornare all’humor della serie che viene trasportato dal medieval fantasy alla fantascienza. Behold Studios ha rivisitato tutto offrendoci un gdr (o simulatore di gdr) gradevole dove il grado di sfida è comunque interessante ed il gameplay offre tantissime cose da fare.

Purtroppo, suo malgrado, dopo qualche ora il tutto comincia a diventare ripetitivo. Un problema tutto sommato accettabile visto che comunque la quasi totalità dei giochi del genere presenta questo difettuccio. Andare avanti ed indietro per la galassia sarà necessario per rinforzarsi e per affrontare le sfide più ardue in modo adeguato. Del resto anche nelle giocate di ruolo normali si fa avanti ed indietro lungo la mappa.

Il gameplay ricalca i principi fondamentali dei gdr con tanti dialoghi, combattimenti a turni, esplorazione e la possibilità, a volte, di fare scelte di trama grazie alle risposte multiple che possono variare notevolmente il corso di alcune quest. Interessante anche l’implementazione delle battaglie tra le navette.

Artisticamente gradevolissimo con una buona, variegata e dettagliata, grafica in pixel-art ed un’ottima colonna sonora, il titolo soffre di qualche bug e di alcuni rallentamenti che non comprendiamo. Per fortuna gli sviluppatori hanno realizzato già alcune patch che hanno in parte eliminato queste rogne.

Galaxy of Pen & Paper è un titolo consigliatissimo a tutti. Sia agli esperti, sia ai neofiti perché le meccaniche sono nette e chiare da comprendere nonostante l’assenza dell’italiano che, speriamo arrivi con qualche aggiornamento.

 

Pregi

Storia carina. Gameplay di spessore ed equilibrato. Longevo con un buon sistema di quest. Artisticamente gradevole. Ottima colonna sonora. Adatto a tutti.

Difetti

Bug sparsi di varia entità. Diventa alla lunga un po’ ripetitivo. Manca l’italiano (non influisce sul voto).

Voto

8,5

Condividi questo articolo


L’articolo Galaxy of Pen & Paper, Recensione Pc sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Galaxy of Pen & Paper, Recensione Pc

Total War: Warhammer, il Norsca Pack su Mac e Linux il 24 agosto

Un flash su Total War: Warhammer. Il Norsca Pack, già disponibile su Pc Windows, arriverà su Mac e Linux il 24 agosto. Lo ha annunciato Feral Interactive, software house specializzata nella conversione di titoli da Windows verso altri sistemi operativi.

E’ anche possibile preordinare il dlc dal negozio digitale della software house. Il dlc include due nuove fazioni: Norsca e Wintertooth; due Signori leggendari quali Wulfrik the Wanderer e Throgg nonché nuove abilità, eroi ed unità come i Mammouths da guerra e gli Skinwolves.

E sono in arrivo anche 30 unità di élite per rafforzare le razze presenti nello strategico di The Creative Assembly, ovvero Uomini Bestia, Britanni, Guerrieri del Caos, Elfi e Norscans. Ecco il trailer. Buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo Total War: Warhammer, il Norsca Pack su Mac e Linux il 24 agosto sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Total War: Warhammer, il Norsca Pack su Mac e Linux il 24 agosto