Archivi categoria: Hardware

Auto Added by WPeMatico

Super X-FI AMP arriva a gennaio 2019 in Europa

Super X-FI AMP è disponibile negli Usa ed a gennaio sarà disponibile in Europa. Lo ha comunicato Creative.

SXFI AMP ha un costo di 149,99 dollari oltre alle spese di spedizione, ed è la prima dimostrazione della tecnologia Super X-Fi. Il dispositivo è andato a ruba con numeri da record nelle prime ore dal lancio e ha raggiunto un livello di gradimento molto alto, con oltre il 99% degli utenti che sono rimasti impressionati dalla sua prestazione.

SXFI AMP combina la tecnologia Super X-Fi con un amplificatore per cuffie di qualità ad alte prestazioni in un dispositivo non più grande di un dito.

Darran Nathan, business director di Supe X-Fi, ha detto:

 Siamo entusiasti del feedback che abbiamo ricevuto da quando abbiamo lanciato Super X-Fi. Migliaia di persone sono passate a trovarci nel Quartier Generale di Creative nelle ultime settimane per prendere il loro SXFI AMP. Abbiamo offerto loro un servizio ad hoc e abbiamo fatto provare loro alcune demo. Il team ha colto questa meravigliosa opportunità per interagire personalmente con tutti loro e vedere come gli utenti rispondevano alla prova del Super X-Fi. Abbiamo ottenuto un grande tasso di soddisfazione da questo considerevole gruppo di clienti casuali appartenenti a tutti i ceti sociali. Molti hanno detto di aver avuto la pelle d’oca ascoltando la magia del Super X-Fi, mentre altri sono rimasti scioccati dal fatto che anche le tracce musicali mono siano state realizzate per far sì che sembrasse un concerto dal vivo.

Sim Wong Hoo, CEO di Creative Technology e creatore del Super X-Fi, ha commentato:

Siamo orgogliosi di condividere la notizia riguardante il fatto che oltre il 99% delle persone che hanno acquistato SXFI AMP si sono rivelati essere molto soddisfatti! Questo va molto oltre la mia immaginazione. Onestamente, sarei stato estasiato se avessimo anche solo raggiunto l’80%. Per questo vorrei ringraziare tantissimo tutti i nostri clienti per il supporto! Questo è ciò per cui il team ha lavorato fino ad ora: creare un’esperienza acustica in cuffie tanto realistica quanto quella che si ha nel mondo reale. Per quanto riguarda il rimanente 1% invece, non mi arrenderò finché non li avremo convinti. Dopo le recenti interazioni con il prodotto di questa fetta di utenza a Singapore, abbiamo imparato ora quali siano i loro bisogni. Riteniamo di poter riadattare la tecnologia Super X-Fi in modo che si adatti a loro, pur mantenendo la magia.

 

COME FUNZIONA SUPER X-Fi

La tecnologia olografica per cuffie Super X-Fi, sfruttando la tecnologia di precisione all’avanguardia che associa l’acustica distinta di un sistema audio e proiettando il suono all’orecchio umano nello spazio tridimensionale, traduce in modo intelligente informazioni complesse per un ascolto quasi identico in cuffia, facendo vivere un’esperienza mozzafiato e senza precedenti.

Immaginate di vivere l’esperienza di ascolto di un sistema multi-altoparlante di fascia alta in un teatro e di ricreare la stessa, coinvolgente esperienza: la stessa profondità, i dettagli, il sonoro, la tridimensionalità, l’immersività, il realismo e altro ancora. È come la magia dell’olografia, ma nell’audio tramite cuffie.

Inoltre, ognuno di noi sente un suono diverso nel mondo reale, a seconda della forma delle orecchie e della struttura della testa. Super X-Fi utilizza approfonditamente l’Intelligenza artificiale per mappare la forma dell’orecchio dell’individuo e il profilo della testa, quindi utilizza un algoritmo per trasformare e personalizzare l’audio su misura per ciascun individuo, in modo che venga riprodotto come quello che sentirebbero nel mondo reale.

Giuseppe Stecchi

L’articolo Super X-FI AMP arriva a gennaio 2019 in Europa proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Super X-FI AMP arriva a gennaio 2019 in Europa

Bigben presenta gli speaker iDance

Bigben ha annunciato oggi il lancio dei suoi nuovi speaker Bluetooth, declinati nella linea iDance. Tre sono le categorie principali di prodotti, in particolare: BT50, a sua volta diviso in due modelli, CYCLONE in due modelli e MEGABOX.

BT50

Il BT50 è un potente speaker wireless luminoso con funzione di riproduzione MP3 grazie all’ingresso USB e a quello per le Micro-SD. È anche inclusa la possibilità di ascoltare le stazioni radio FM con possibilità di memorizzarne fino a 60. Il BT50, in versione BT50GRAFF o BT50ARMY offre anche la possibilità di registrare la musica grazie alla sua portabilità e alla batteria al litio ricaricabile, con 90 watt di potenza.

CYCLONE

Il CYCLONE400BK è un dispositivo che offre 50 Watt di potenza, effetti di luce ideali per creare la giusta atmosfera, ingresso USB e slot SD per caricare tutta la musica desiderabile, tecnologia Bluetooth, possibilità di ascoltare le stazioni radio preferite, ingresso AUX-IN 3.5mm e ingresso per il microfono (microfono incluso). Il tutto con una durata garantita di 8h. Ma se tutto ciò non dovesse essere sufficiente, il CYCLONE1000  offre fino a 100 Watt, con 2 Woofer e 2 Trebles (alti), effetti di luce controllabili grazie a 2 grandi potenziometri, bassi potenti e precisi, e oltre 8 ore di musica grazie alla batteria al litio da 2200 mAh.

MEGABOX

Il MEGABOX2000 è Il Party System Bluetooth offre 400 Watt a 3 vie e bass reflex. Dispone di un pannello frontale che creerà suggestivi effetti di luce, ha una radio FM integrata, può riprodurre audio streaming tramite tecnologia Bluetooth, oltre alla classica riproduzione MP3 o tramite slot per TF Card. Dispone anche di un microfono wireless incluso e di un ingresso dedicato con Echo Control e Mixer integrato. Oltre all’ingresso AUX da 3,5 mm, è presente un ingresso RCA, un alimentatore da 230V e il telecomando per tenere sempre tutto sotto controllo. Il dispositivo è alto quasi 80cm per oltre 10kg di peso, quindi dispone di una Maniglia XXL e 2 comode ruote per trasportarlo.

L’articolo Bigben presenta gli speaker iDance proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Bigben presenta gli speaker iDance

Microsoft, ecco i nuovi dispositivi Surface

A seguito del suo ultimo keynote tenutosi a New York nelle scorse ore, Microsoft ha comunicato tutti i dettagli sui nuovi dispositivi della serie Surface che vedranno la luce nelle prossime settimane e nei mesi a venire. Inoltre, a sorpresa, la compagnia ha anche comunicato la disponibilità in data odierna dell’aggiornamento di ottobre di Windows 10, che segna una nuova tappa nel percorso di un sistema operativo sempre più convincente.

Di seguito trovate tutte le informazioni ufficiali sulle novità dell’azienda di Redmond. Sotto i riflettori, come già accennato, i nuovi modelli Surface, tra cui il Surface Pro 6 e il Surface Laptop 2, e le novità dei nuovi aggiornamenti di Windows 10 e Office 365.

I NUOVI PRODOTTI SURFACE

Surface Pro 6

Il formato iconico che ha decretato il successo della categoria 2 in 1 spinge sull’acceleratore e lavora il 67% più velocemente grazie ai processori Intel Quad Core di ottava generazione. Disponibile nell’elegante versione nera, Surface Pro 6 offre il meglio in termini di portabilità per la vita digitale di oggi, una connettività sempre affidabile e mobilità senza eguali, coronati da potenza e prestazioni eccezionali. La batteria di Surface Pro 6 dura tutto il giorno, garantendo fino a 13,5 ore di lavoro, svago, o entrambi. La cerniera full-friction permette il passaggio fluido tra le modalità Laptop, Studio e Tablet. La presentazione dei contenuti può godere del display PixelSense da 12,3 pollici e del collegamento multischermo. Inoltre, da oggi Surface Pro 6 incorpora anche una fotocamera da 8.0 MP con autofocus. Surface Pro 6 sarà disponibile in Italia nella prima parte del 2019 a partire da 899 dollari.

Surface Laptop 2

Surface Laptop 2 traduce stile e velocità in un elegante prodotto sottile e ultra leggero, sempre facile da portare con sé, a ricarica rapida. Il gusto del design e della realizzazione di Surface Laptop è sottolineato dal sapiente accostamento tra il dettaglio raffinato dei materiali e le linee pulite ed eleganti, a cui si aggiunge il tocco di lusso della tastiera Signature, rivestita in Alcantara. Surface Laptop 2 mette il turbo con il processore Intel Quad Core di ottava generazione, la batteria con autonomia fino a 14,5 ore e la tastiera rapida e silenziosa. Il touchscreen immersivo PixelSense da 13,5 pollici consente una navigazione più rapida e naturale, grazie anche al display edge-to-edge e alla cornice ultra sottile. Surface Laptop 2 vanta inoltre casse OmniSonic, per un audio di prim’ordine. Sarà disponibile in Italia nella prima parte del 2019 a partire da 999 dollari.

Surface Studio 2

Surface Studio è progettato al servizio dell’inventiva e trasforma la vostra postazione di lavoro in una fucina creativa. Con prestazioni grafiche aumentate del 50%, Surface Studio 2 batte tutti i record di velocità di casa Surface, con potenza e prestazioni professionali. Il display regolabile Brilliant PixelSense può contare su 28 pollici. Inoltre, Surface Studio 2 integra sempre il sistema operativo Windows 10 Pro, che offre il massimo della protezione, efficaci tool di gestione e maggiore produttività grazie all’app Desktop remoto e a Cortana. Da oggi Surface Studio 2 supporta i collegamenti USB-C e Xbox Wireless, per prestazioni di gioco elevate, e offre l’ultimo modello di Surface Pen sensibile all’inclinazione, con 4096 livelli di pressione. Surface Studio 2 si integra con Surface Dial e permette un’ampia sperimentazione con le funzionalità Ink supportate da diversi software, tra cui Office. Sarà disponibile in Italia nella prima parte del 2019 a partire da 3.499 dollari.

Surface Headphones

Con Surface Headphones l’ascolto si fa più intelligente, l’audio è eccezionale e le chiamate si fanno a mani libere; la produttività aumenterà grazie alla funzione regolabile di cancellazione del rumore, per concentrarsi sul lavoro o semplicemente godersi la propria musica preferita. La funzione di pausa automatica ferma persino la riproduzione del video o del film. Anche l’assistente digitale Cortana è integrata e gestibile a mani libere. Le Surface Headphones saranno disponibili esclusivamente nel mercato americano e in UK entro fine dell’anno a 349 dollari.

Surface All Access

Con Surface All Access si avrà la possibilità di pagare il proprio prodotto Surface in rate mensili a partire da soli 24,99 dollari per 24 mesi, che comprendono anche l’abbonamento a Office 365, l’accesso alla formazione in store e all’assistenza più qualificata.

ECCO LE NOVITÀ PER WINDOWS 10 e OFFICE 365

L’app Your Phone

Abbandonare un’operazione al PC per rispondere a un messaggio o leggere una notifica può facilmente distrarre e interrompere il flusso di lavoro. L’app Your Phone consente un accesso istantaneo dal PC a messaggi e foto sul telefono Android, così da mantenere alte la concentrazione e la produttività.

Windows Timeline sullo smartphone

Sarà possibile ritrovare file e documenti o pagine web sui vari dispositivi facilmente.  Con Windows Timeline, disponibile da aprile per PC con sistema Windows 10, è oggi supportata anche dagli smartphone iPhone e Android, e consente di scorrere la cronologia per trovare i file e i siti consultati sui dispositivi.

Integrazione di To-Do con Outlook.com e Skype

Con l’integrazione di To-Do e Outlook.com, basta trascinare ogni attività in uno slot libero del calendario e prenotarsi il tempo necessario per svolgerla. Se, viceversa, si riceve una mail associata a un impegno, trascinando la mail su To-Do viene creata in automatico una nuova attività: ecco come essere sempre organizzati e “sul pezzo”.

Family Safety per Microsoft Launcher

Installando Microsoft Launcher sui dispositivi Android di tutta la famiglia e attivando i rispettivi account Microsoft Family, ogni genitore potrà dormire sonni tranquilli, sapendo in qualunque momento dove si trovano i bambini, verificando che siano al sicuro. I genitori avranno inoltre la possibilità di controllare dai propri dispositivi Android l’attività dei figli sulle varie app, verificando quali vengono utilizzate e per quanto tempo. Chi ha incluso nella configurazione anche una Xbox One o un Pc Windows 10 potrà monitorare anche le attività su questi dispositivi, sempre tramite Microsoft Launcher.

Utilizzare Ink in PowerPoint

  • Con Ink, un elenco puntato si trasforma in testo perfettamente formattato.
  • Nel creare un diagramma di flusso o un grafico con Ink, si possono scrivere e disegnare forme e PowerPoint le convertirà in testo e riquadri in automatico.
  • Oppure, si può lasciare tutto il lavoro alla funzione di creazione intelligente. Partendo da una slide vuota, si potrà disegnare utilizzando Ink e Designer sfrutterà l’AI per suggerire una scelta di slide.

Ink per Word

La nuova funzionalità intelligente di Ink Editor offre la possibilità di aggiungere una parola e inserire spazi o stringhe di testo in un documento senza nemmeno toccare la tastiera. Le modifiche avvengono ora tutte in Word tramite la penna digitale e il vostro dispositivo touch.

Animazioni 3D integrate

Gli oggetti 3D di PowerPoint e Word presentano ora animazioni dinamiche incorporate che danno vita ai progetti in tutta semplicità.

L’articolo Microsoft, ecco i nuovi dispositivi Surface proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Microsoft, ecco i nuovi dispositivi Surface

Turtle Beach svela le cuffie Elite Pro 2 + Superamp per One e PS4

Questa mattina Turtle Beach ha svelato ufficialmente le cuffie Elite Pro 2 + Superamp per Xbox One e PlayStation 4. Sviluppate in collaborazione con team professionistici al top nel settore come OpTic Gaming, Splyce e Houston Outlaws, le Elite Pro 2 + SuperAmp sono descritte come “il perfetto mix tra un potente e professionale audio amplificato, impareggiabili qualità costruttive, comfort senza eguali e un’innovativa app mobile per i settaggi audio“. Il lancio è previsto per la prima metà di settembre negli Stati Uniti e per l’8 ottobre in GB e negli altri paesi europei, al prezzo di circa 250 euro.  Di seguito alleghiamo la descrizione del prodotto comunicataci dal costruttore.

Le cuffie Elite Pro 2 sono costruite per vincere grazie ad un audio di qualità professionale trasmesso dagli speaker da 50mm di qualità e-Sport e con tecnologia Nanoclear, che insieme al microfono rimovibile ad alta sensibilità e con tecnologia TruSpeak garantirà una chat cristallina e una comunicazione perfetta con i compagni di squadra. Le cuffie montano una resistente fascia in metallo con cuscinetti sospesi, dispongono di un gran comfort grazie anche alla tecnologia proprietaria ProSpecs completamente glasses-friendly, cuscinetti magnetici AeroFit  con gel refrigerante, fabbricati in memory foam ricoperti di un misto di tessuti sportivi e pelle sintetica uniti per bloccare i rumori esterni e tenere i giocatori nel comfort più completo anche nei momenti di massima pressione. In più, i piatti esterni decorativi sono magnetici e facilmente scambiabili grazie al vasto assortimento di pezzi di ricambio che arriverà nei negozi nel corso delle vacanze natalizie.

L’elegante Elite SuperAmp offre un modo totalmente nuovo di controllare l’audio di gioco. Questo controller audio, dotato di manopola, fornisce un audio potente e amplificato su Xbox One grazie a Windows Sonic, mentre su dispositivi PS4 può godere della qualità sonora dell’audio surround, il tutto potendosi collegare all’app per dispositivi Android e iOS “Turtle Beach Audio Hub” tramite bluetooth; i giocatori potranno così aggiustare una grande varietà di settaggi. Collegandosi a quest’app, si potranno controllare i volumi della chat e di gioco, il microfono, le varie funzionalità proprietarie e abilitare preset audio come il potenziamento dei bassi. Il SuperAmp dispone inoltre di settaggi specifici per lo streaming e dei controlli per il LED e la modalità lighting.

Juergen Stark, CEO di Turtle Beach, e Romain Bigeard, General Manager di OpTic Gaming, hanno dichiarato quanto segue:

Creare le Elite Pro 2 + SuperAmp ha richiesto molto tempo al nostro team, ma grazie alla profonda collaborazione avuta con i team professionistici abbiamo potuto assicurare il più alto livello di audio da gaming possibile. Queste nuove cuffie sono la testimonianza dell’impegno partito ben 5 anni fa con l’iniziale sviluppo delle originali Elite Pro, e non vediamo l’ora di lanciare le nuove Elite Pro 2 il prossimo mese per alzare ancora una volta l’asticella della qualità che un giocatore può aspettarsi da delle cuffie da gaming competitivo.

Siamo davvero emozionati dei risultati delle nostra continuativa partnership con Turtle Beach. Un’organizzazione competitiva come la nostra richiede il massimo da ogni componente dell’equipaggiamento, e Turtle Beach viene continuamente incontro alle nostre esigenze, le Elite Pro 2 + SuperAmp soddisfano a pieno le nostre necessità e siamo sicuri saranno l’aggiunta definitiva al gear di ogni gamer che cerca il salto di qualità definitivo per dominare la competizione.

 

L’articolo Turtle Beach svela le cuffie Elite Pro 2 + Superamp per One e PS4 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Turtle Beach svela le cuffie Elite Pro 2 + Superamp per One e PS4

Microsoft annuncia la disponibilità del nuovo Surface Go

Surface Go, il più piccolo, leggero e accessibile dispositivo della famiglia Surface, è ora disponibile per l’acquisto. Due le configurazioni: Surface Go 64GB / Intel 4415Y / 4GB RAM e Surface Go 128GB / Intel 4415Y / 8GB RAM. Lo ha annunciato poco fa Microsoft.

Il nuovo 2 in 1 combina le performance di un laptop con la portabilità di un tablet, permettendo di essere sempre connessi, sia da casa sia durante gli spostamenti. Con un semplice tocco è possibile accedere a tutte le funzionalità di Office, leggere e modificare file Word o PowerPoint e prendere appunti su OneNote ovunque ci si trovi.

Il massimo della versatilità è garantito dalla Surface Go Type Cover, dal nuovo Surface Mobile Mouse e dalla Surface Pen. L’innovativa Surface Go Type Cover offre la migliore esperienza di digitazione ed è disponibile in quattro colori: nero o nei colori platino, bordeaux e blu cobalto in Alcantara.
Surface Mobile Mouse, con abbinamento Bluetooth e un design elegante, completa l’esperienza avanzata del nuovo device, mentre la Surface Pen garantisce bassa latenza, sensibilità all’inclinazione e 4.096 livelli di pressione per un’esperienza di scrittura naturale.

Grazie al PixelSense Display personalizzato e ad alta risoluzione, al doppio microfono, alla fotocamera HD frontale da 5 megapixel e alla fotocamera HD posteriore da 8 megapixel con messa a fuoco automatica,
Surface Go vuole adattarsi ad ogni esigenza, dalla scrittura alla navigazione sul web, dal divertimento alle video call. Infine, il processore Gold Intel Pentium 4415Y di settima generazione, che offre fino a 9 ore di autonomia, garantisce le performance e la durata necessarie per portare a termine ogni compito.

Surface Go è acquistabile sul Microsoft Store, presso i principali negozi di elettronica o attraverso la rete di rivenditori autorizzati per il canale commerciale a un prezzo al dettaglio stimato di 459 euro per la versione da 64GB e 619 euro per quella da 128GB.

Inoltre, ogni settimana fino al 30 settembre la campagna “Back to School” del Microsoft Store propone sconti esclusivi fino al 30% su tutti i device e accessori Surface.

L’articolo Microsoft annuncia la disponibilità del nuovo Surface Go proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Microsoft annuncia la disponibilità del nuovo Surface Go

Plantronics presenta le nuove cuffie RIG 300 e RIG 400 PRO

La casa produttrice di hardware Plantronics ha presentato la nuova gamma di cuffie RIG  300 e RIG 400 PRO per il mondo gaming. Con un design leggero e resistente e una qualità audio immersiva, queste cuffie sono – secondo il produttore – in grado di supportare i giocatori anche nelle sessioni multiplayer più impegnative. Le RIG 300 sono compatibili con Xbox OnePlayStation 4Nintendo SwitchWindows 10, mentre le RIG 400 PRO per Xbox OnePlayStation 4. I prezzi sono, rispettivamente, di 39,99 euro e 59,99 euro.

La gamma di cuffie RIG 300 è progettata per rispondere alle esigenze dei giocatori più giovani e dei loro genitori. Questo modello di cuffie aperte, dal design modulabile e resistente, è molto leggero e comodo, e perfetto per le sessioni di gioco più intense. La serie RIG 300 rende il giocatore in grado di percepire anche i suoni circostanti, garantendo la sua sicurezza. Ecco alcune caratteristiche principali:

  • La tecnologia acustica SoundGuard, che protegge l’udito dei giocatori da picchi audio inaspettati e dai livelli decibel massimi.
  • Driver di 40 mm che assicurano livelli di bassi reattivi, per una definizione audio di alta qualità, amplificando ogni dettaglio.
  • Il volume regolabile e la possibilità di mettere in muto, grazie ai controlli inline.

Le RIG 400 HC, l’evoluzione delle RIG 400, dotate di brevetto RIG Game Audio Dial che permette di regolare il volume con la sola punta delle dita, permette ai giocatori professionisti di concentrarsi interamente sul gioco. Le principali funzioni che contribuiscono al potenziamento delle prestazioni di questa linea di cuffie sono:

  • Un cuscinetto a doppio strato con tessuto anti-umidità che permette di bloccare i rumori esterni, garantendo ai giocatori il maggior confort possibile durante il gioco.
  • Driver dinamici di 40mm con amplificatori a bassa frequenza.
  • La possibilità di sbloccare la funzione Dolby Atmos, offrendo un audio a tre dimensioni, inserendo un codice prepagato di attivazione.

La gamma RIG 300 e le RIG 400 PRO HC vanno ad ampliare la famiglia RIG di Plantronics, fornendo ai giocatori gli strumenti migliori per ottimizzare le loro performance di gioco” ha affermato Gregory Morquin, Category Manager, Gaming Products di Plantronics. “La linea RIG è stata creata specificatamente per offrire ai giocatori una qualità audio estremamente elevata, che consenta loro di concentrarsi sulle azioni di gioco, anche nelle sessioni più lunghe ed intense, senza mai perdere la concentrazione.


L’articolo Plantronics presenta le nuove cuffie RIG 300 e RIG 400 PRO proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Plantronics presenta le nuove cuffie RIG 300 e RIG 400 PRO

Turtle Beach, ecco la linea Atlas

Turtle Beach svela oggi il piano per l’espansione del proprio portfolio di prodotti dedicati al mondo Pc. Questa volta si tratta delle nuove cuffie della serie Atlas.

Progettate in collaborazione con i team Esports, tra cui Astralis, OpTic Gaming e Houston Outlaws, le cuffie della linea Atlas sono costruite per i giocatori su computer ed includono tre differenti modelli: le Elite Atlas, le potentissime Atlas Three e le Atlas One. Continuando nello sforzo voluto da Turtle Beach per realizzare cuffie perfette per ogni tipologia di giocatore, i prodotti della linea Atlas offrono ai giocatori Pc un innovativo set di nuove funzionalità ad un prezzo competitivo di 99,99 euro per le Elite Atlas, di 79,99 euro per le Atlas Three e di 49,99 euro per le Atlas One. Tutti e tre i nuovi modelli della linea Atlas sono disponibili per il pre-order presso i rivenditori autorizzati e saranno disponibili in tutti i negozi alla fine di settembre.

Inoltre, i fan che parteciperanno alla Gamescom, al PAX West e Dreamhack di Montreal avranno l’opportunità di essere tra i primi al mondo a provare le Elite Atlas. La Gamescom aprirà i battenti dal 21 al 25 agosto a Colonia in Germania, mentre dal 31 agosto al 3 settembre si svolgerà il PAX West a Seattle, dove i giocatori potranno sfidarsi in entusiasmanti testa a testa usando le ultimissime attrezzature Turtle Beach. Infine, il Dreamhack avrà luogo a Montreal dal 7 al 9 settembre, e Turtle Beach fornirà un’intera area dedicata ai PC per provare le Elite Atlas.

Dettagli delle Atlas Pro, Performance Gaming Headset:



Le Elite Atlas stabiliscono un nuovo punto di riferimento per l’audio Pc nel mondo esport. Costruite per giocatori hardcore, pro player ma anche giocatori occasionali, le Elite Atlas sono fatte apposta per vincere, dotate di un’elegante fascia in metallo con cuscinetti sospesi, design completamente glass-friendly grazie alla tecnologia ProSpecs, cuscinetti insonorizzati migliorati in memory foam ricoperti di pelle sintetica e tessuto che insieme garantiscono un blocco totale dei rumori esterni. Inoltre le Elite Atlas dispongono di speaker da 50mm Nanoclear che trasmettono un suono surround immersivo grazie a Windows Sonic, e del microfono rimovibile ad alta sensibilità con tecnologia TruSpeak per garantire la miglior comunicazione possibile con i compagni di squadra. Finalmente le Elite Atlas andranno ovunque vorrai grazie al jack da 3.5mm e allo splitter Pc che rendono possibile la connessione a qualunque setup.

Dettagli delle Atlas Three Amplified Gaming Headset:


Le cuffie PC Atlas Three trasmettono un potente audio amplificato grazie anche a Windows Sonic che ti farà immergere nei tuoi giochi, nei film e nella tua musica preferita come mai prima d’ora. Le Atlas Three dispongono di grandi speaker da 50mm, del microfono silenziabile ad alta sensibilità di Turtle Beach per una chat cristallina. Per una maggiore durabilità che vada di pari passo con il comfort, le Atlas Three dispongono di una fascia rinforzata in metallo dotata del famoso design ProSpecs completamente glass-friendly, ricoperta di tessuto traspirante, oltre ovviamente ai cuscinetti in memory foam. In più, le Atlas Three offrono il Monitoraggio Variabile del Microfono così da permetterti di regolare il volume della tua voce ed evitare di urlare, oltre ad alcuni preset audio incluso il Vocal Boost, il tutto con una batteria ricaricabile da più di 40 ore di autonomia.

Dettagli Atlas One Gaming Headset:





Le Atlas One sono costruite per la battaglia, trasmettono un immersivo suono surround grazie a Windows Sonic grazie agli speaker da 40mm ad altà qualità e dispongono di una chat cristallina grazie al microfono silenziabile ad alta sensibilità. Le Atlas One hanno un design ultra-leggero e una struttura dotata di fascia rinforzata in metallo e tecnologia ProSpecs completamente glass-friendly, oltre ai cuscinetti in pelle sintetica e memory foam per fornire durabilità e comfort.

 

L’articolo Turtle Beach, ecco la linea Atlas proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Turtle Beach, ecco la linea Atlas

Disponibili i nuovi driver NVIDIA per World of Warcraft: Battle for Azeroth

NVIDIA ha pubblicato oggi una nuova suite di driver per tutte le proprie schede oggi in commercio. Tale software, che segna l’approdo alla versone 398.82, prepara i Pc dei giocatori all’arrivo di World of Warcraft: Battle for Azeroth, previsto per il prossimo 14 agosto, ma anche a quello di Monster Hunter World, il 9 dello stesso mese.

Tali driver Game Ready permetteranno di godersi i due titoli sopracitati alle risoluzioni più alte: per Battle for Azeroth, per esempio, si parla di 3840×2160 a dettagli Alti su GeForce GTX 1080, mentre per Monster Hunter la casa hardware parla della presenza futura di una vasta serie di opzioni configurabili per tutte le esigenze.

I driver possono essere scaricati da questo indirizzo, mentre qui trovate un articolo di NVIDIA sul rilascio.

L’articolo Disponibili i nuovi driver NVIDIA per World of Warcraft: Battle for Azeroth proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Disponibili i nuovi driver NVIDIA per World of Warcraft: Battle for Azeroth

Sono disponibili le cuffie da gioco Stealth 300 di Turtle Beach

L’azienda hardware Turtle Beach ha annunciato oggi la disponibilità in Nord America, Europa e Australia del suo ultimo modello di cuffie da gioco, le Stealth 300, perfettamente utilizzabili con Xbox OnePlayStation 4 al prezzo di circa 80 euro. Tale modello promette, secondo il costruttore, “un audio di gioco di alta qualità, chat dal suono cristallino, comfort e durabilità“. Le cuffie si caratterizzano per l’audio amplificato in alta qualità, i cuscini auricolari in memory foam, la batteria con durata di 40 ore, l’headband rinforzato in metallo per ulteriore comfort e resistenza e una serie di caratteristiche addizionali pensate per dare un vantaggio competitivo, in particolare per chi gioca con titoli Battle Royale come Fortnite.

Juergen Stark, CEO di Turtle Beach, ha dichiarato:

Il fenomeno Battle Royale continua a emergere e ad alimentare la comunità dei giocatori, e le Stealth 300 sono costruite per far vincere tutti i giocatori che entrano in una mappa di gioco. Sia che si stia giocando a popolari titoli di questo genere come Fortnite o PUBG, sia che ci si stia preparando per le uscite AAA di quest’inverno come Call of Duty: Black Ops 4 e Red Dead Redemption 2, le Stealth 300 offrono l’audio superiore, il comfort e la resistenza di cui c’è sempre bisogno per vincere, a un prezzo conveniente.











L’articolo Sono disponibili le cuffie da gioco Stealth 300 di Turtle Beach proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Sono disponibili le cuffie da gioco Stealth 300 di Turtle Beach

TPCAST annuncia un calo di prezzo per il loro adattatore wireless per Oculus Rift

L’azienda produttrice di hardware TPCAST ha annunciato un leggero taglio di prezzo per il loro adattatore wireless TPCAST Consumer Edition per il visore Oculus Rift, soluzione che al momento – come sottolineato dallo stesso produttore – rimane l’unica disponibile sul mercato per poter usufruire della realtà virtuale firmata Oculus Rift in maniera completamente priva di fili.

Il prezzo, quindi, è stato abbassato, a partire già dal 9 luglio, da 389€ a 359€; il taglio, nelle parole del direttore generale Reiner Pes, farà sì che “ancora più consumatori potranno godere di una realtà virtuale totalmente wireless, in aggiunta al nuovo software appena rilasciato in versione 3.0.2“.

L’articolo TPCAST annuncia un calo di prezzo per il loro adattatore wireless per Oculus Rift proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di TPCAST annuncia un calo di prezzo per il loro adattatore wireless per Oculus Rift

Nvidia annuncia nuovo bundle GeForce GTX 1060/1050/1050TI

Nvidia annuncia un nuovo bundle che sarà disponibile per un periodo limitato. Acquistando una scheda grafica GeForce GTX MSI, ASUS, o Gigabyte da un rivenditore aderente all’iniziativa, infatti, si avrà diritto a ricevere gratuitamente un SSD Kingston.

Per i giocatori significherà poter beneficiare di un eccezionale miglioramento della grafica con i propri giochi preferiti e tempi di caricamento più rapidi grazie alle prestazioni degli SSD.
L’offerta interessa chi acqisterà una GeForce GTX 1060 con 3 GB o con 6 GB che potrà ricevere una SSD Kingston da 240 GB, mentre con l’acquisto di una GeForce GTX 1050 o 1050 Ti si riceverà un SSD Kingston da 120 GB.
Next è tra i primi etailer aderenti all’iniziativa in Italia.

Maggiori info ai seguenti link:

https://www.nexths.it/v3/landingpage.php?mv_arg=made_to_game
https://www.nexths.it/v3/flypage.php?mv_arg=CERB-1050TI-A4G

L’articolo Nvidia annuncia nuovo bundle GeForce GTX 1060/1050/1050TI proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Nvidia annuncia nuovo bundle GeForce GTX 1060/1050/1050TI

Neo Geo Mini ha una data di lancio giapponese

Il Neo Geo Mini debutterà sul mercato giapponese il prossimo 24 luglio. Lo scrive Gematsu. Il prezzo sarà di 11.500 yen, circa 90 euro. Mancano, quindi, i dettagli sul lancio occidentale.

Ricordiamo rapidamente che la console retro è stata annunciata ufficialmente da SNK lo scorso mese e che includerà 40 giochi precaricati che differiranno tra l’edizione giapponese e quella internazionale promettendo una qualità “perfect arcade”.

Ecco la line-up di giochi internazionale, ovvero quella che interessa anche l’Italia:

  • 3 Count Bout
  • Art of Fighting
  • Blazing Star
  • Blue’s Journey
  • Crossed Swords
  • Fatal Fury Special
  • Foot Ball Frenzy
  • Garou: Mark of the Wolves
  • Ghost Pilots
  • King of the Monsters
  • King of the Monsters 2
  • Kizuna Encounter: Super Tag Battle
  • Last Resort
  • Magician Lord
  • Metal Slug
  • Metal Slug 2
  • Metal Slug 3
  • Metal Slug 4
  • Metal Slug 5
  • Metal Slug X
  • Mutation Nation
  • Ninja Master’s: Haou Ninpou Chou
  • Puzzled
  • Real Bout: Fatal Fury
  • Robo Army
  • Samurai Shodown II
  • Samurai Shodown IV: Amakusa’s Revenge
  • Samurai Shodown V Special
  • Sengoku 3
  • Shock Troopers
  • Shock Troopers: 2nd Squad
  • Super Sidekicks
  • The King of Fighters ’95
  • The King of Fighters ’97
  • The King of Fighters ’98
  • The King of Fighters 2000
  • The King of Fighters 2002
  • The Last Blade 2
  • Top Player’s Golf
  • World Heroes Perfect.

L’articolo Neo Geo Mini ha una data di lancio giapponese proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Neo Geo Mini ha una data di lancio giapponese

Nvidia Shield, disponibile l’aggiornamento 7.0

Oggi Nvidia renderà disponibile il nuovo aggiornamento per tutti i dispositivi Nvidia Shield. Lo Shield Experience Upgrade 7.0 mette a disposizione una nuova home che, per la prima volta in assoluto su uno streamer multimediale, offre in un’unica schermata i programmi TV preferiti, i film, la musica, i giochi e le app.

Se il contenuto è in diretta TV, video on demand oppure se il film è salvato localmente, la nuova interfaccia utente ti permetterà di visualizzarlo sulla home senza la necessità di dover aprire l’app per cercarlo. La nuova home è anche facilmente personalizzabile per consentire di avere sempre ciò che si desidera a portata di mano. Trovare i contenuti preferiti non è mai stato così semplice.

  • App preferite: per scegliere le app e metterle in ordine. Basta tenere premuto il pulsante di selezione su un’app per spostarla. Per accedere a tutte le vostre app, invece, basta tenere premuto il pulsante Home o selezionare l’icona rossa della app;
  • Play Next: per continuare la visione di serie TV, film e giochi da dove si era interrotto. Per aggiungere contenuti a Play Next, occorre navigare fino al contenuto desiderato e tenere premuto il pulsante di selezione;
  • Canali: per scoprire nuovi contenuti con le app preferite, scegliere i canali, il loro ordine, spostarli, e/o rimuoverli.

Maggiori informazioni su Shield Experience Upgrade 7.0 sono disponibili al seguente link:

http://support-shield.nvidia.it/android-tv-release-notes/7.0/ .

L’articolo Nvidia Shield, disponibile l’aggiornamento 7.0 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Nvidia Shield, disponibile l’aggiornamento 7.0

THEC64 Mini, Recensione

Rievocare un mito come il Commodore 64 non è una cosa semplice. Le operazioni nostalgia rischiano di fallire, di essere stucchevoli o di essere fraintese.

E con un mito come l’8 bit di casa Commodore nato nel lontanissimo 1982, un anno incredibilmente denso di eventi in ogni campo (da quello sportivo, Mundial vinto in Spagna, la scomparsa di Villenevue a Zolder, o ancora l’eccidio Dalla Chiesa, la guerra delle Falkland e tanto altro), la possibilità di sbagliare è dietro l’angolo. Basta un nulla per ricevere le ire funeste degli appassionati della prima ora.

Dopo avervi proposto uno speciale sul THEC64 Mini, uscito sul mercato a fine marzo, siamo pronti per dire la nostra in questa recensione. Come già abbiamo anticipato, si tratta di una riproduzione che sta nel palmo di una mano che permette di giocare a 63 giochi, più il Basic ma anche di tanto altro grazie all’eccellente possibilità di aggiornare il firmware e, soprattutto, di caricare tramite USB, altri titoli.

IL SISTEMA OPERATIVO

Analizziamo il sistema operativo che gira sotto emulazione. Questa parte è senza dubbio la parte migliore del pacchetto perché permette di giocare senza problemi a tutti i titoli presenti e di caricarne altri a proprio piacimento.

Acceso il THEC64 Mini, si accede ad un menu di facilissima fruizione. User Friendly si dice adesso anche perché la scienza è in inglese. Semplice, immediato, stabile (gira sotto Linux) ci propone una navigazione semplice che si basa sulla selezione dei titoli da giocare.

Nondimeno è possibile andare a visionare e scegliere tra opzioni supplementari. Il software permette di selezionare vari effetti grafici ma anche se decidere di far girare il tutto su formato Pal o NTSC, o in formato 4:3 e così via.

È presente anche una tastiera virtuale, comoda per certi aspetti ma piuttosto lenta (ovviamente) per inserire i comandi sul Basic mentre è utile per utilizzarla nei giochi che richiedono l’utilizzo della keyboard.

L’utilità della tastiera virtuale è palese quando vogliamo caricare un gioco esterno per inserire i comandi necessari. Ma chiaramente una tastiera fisica, che si può collegare tramite USB, sarebbe molto più comoda. Tra le caratteristiche supplementari del software in dotazione anche quella di poter mettere in pausa i giochi, salvare la propria partita e riprenderla quando lo si desidera.

Una cosa che ci è piaciuta tantissimo è il caricamento dei giochi: immediato. Non dovremo aspettare i fastidiosissimi tempi di caricamento che ricordiamo anche con affetto perché accompagnati dai loader, ovvero da musiche che aiutavano ad “ammazzare” l’attesa. A proposito di loader, il menu principale è accompagnato da un brano scritto dall’ottimo Matt Gray. Prima o poi scriveremo qualche articolo su questo musicista famosissimo per aver scritto colonne sonore di classici su C64.

Sul THEC64 Mini, si seleziona il gioco e dopo qualche istante lo si può già utilizzare. Discorso diverso per i titoli fuori line-up. Bisognerà aspettare il caricamento dell’immagine in D.64. E per i dischi con più giochi la procedura è più lunga e complessa. Vi risparmiamo i passaggi perché li abbiamo descritti nel nostro speciale a questo nostro link.

Insomma, a livello software, tutto funziona alla grande ed anche la visione dei giochi a 720p è tanta roba. Ricordiamo che i titoli C64 girano ad una risoluzione di 320×200. In sostanza quattro volte più grandi dell’originale ed alla medesima velocità.

Questo grazie all’emulazione che risultato essere davvero ben fatta e piuttosto pulita con possibilità aggiuntive di cui abbiamo appena parlato che al giorno d’oggi sono una cosa normale ma che appaiono avveniristiche se pensiamo che stiamo parlando di una macchina di 36 anni fa. Una soluzione simile a quanto adottato nel recente passato da Nintendo che è scesa in campo in prima persona per riproporre il NES e SNES Classic Mini.

L’HARDWARE SOTTO IL COFANO

Quando intervistammo Paul Andrews, a capo del progetto the THEC64 Mini, gli chiedemmo qualche accenno sull’hardware. Abbottonato ci rispose cordialmente che era una cosa simile a quanto visto sulle mini classic Nintendo.

Questo serve sostanzialmente a supportare un emulatore potente, flessibile e di far girare i giochi al massimo in qualunque configurazione scelta tra le opzioni proposte. Ed è incredibile che per far girare al meglio titoli su una macchina datatissima ci sia bisogno di questo:

  • CPU: Dual-Core ARM Cortex-A7 1GHz
  • FPU: standard ARM VFPv4-D32 FPU Floating Point Unit
  • SIMD: NEON (ARM’s extended general-purpose SIMD vector processing extension engine)
  • GPU: Mali400 MP2
  • VPU: Cedar Engine (Video Processor Unit for audio and video hardware decoding or encoding)
  • HDMI-transmitter: HDMI CEC (Consumer Electronics Control)
  • RAM: 256 MB
  • ROM: 256 MB

Intanto questa è la situazione. Ma va più che bene perché permette di emulare tutto. Anche gli ultimi giochi usciti di recente. Peccato che, al momento, il software legga soltanto immagini disco (file con estensione D.64) e non le cartucce. Ma siamo certi che i prossimi aggiornamenti firmware possano ovviare a questo problema.

ASPETTO E DOTAZIONE

Il THEC64 Mini riproduce in linea di massima il caro vecchio “biscottone” di colore beige. Gli sviluppatori parlano di una grandezza di circa la metà rispetto all’originale. Riteniamo che il Commodore 64 fosse un po’ più grande del doppio.

Per quanto concerne la tastiera, è risaputo che quella del THEC64 Mini sia soltanto decorativa ed in più no ha neppure i comandi Basic raffigurati nei tasti oltre ai caratteri tradizionali che sono riprodotti. Molti ritengono questa scelta un oltraggio ma a nostro avviso ci sembra un’esagerazione. Tra l’altro, aggiungiamo noi, con una tastiera così piccola, verrebbe malissimo scrivere.

Il THEC64 Mini presenta una porta HDMI per il collegamento alle tv moderne, una micro USB per il cavo d’alimentazione ed è un peccato che manchi l’alimentatore in dotazione. Poco male, basterà un comunissimo 5V ad un 1P e si potrà alimentare il dispositivo.

Ci sono inoltre due porte USB. Tre sarebbero state anche meglio ma pazienza. Queste permettono di agganciare il joystick in dotazione, del tutto simile visivamente al Competition Pro, una tastiera (consigliata) o un altro joystick. Speriamo che gli aggiornamenti futuri permettano anche il supporto a joypad moderni. Il motivo è presto detto: la nota dolente è senza dubbio questa.

Esteriormente simile, come detto, al Competitition Pro, con alcuni pulsanti supplementari per la navigazione nei menu e per attivare la pausa, il salvataggio e l’uscita nei vari giochi. Purtroppo, però, dà un enorme senso di fragilità. Senza microswitch e con la sensazione che la leva possa staccarsi se si gioca opportunamente a titoli che richiedono una sollecitazione continua, il joystick è la cosa meno bella del THEC64 Mini.

NELLA CONFEZIONE

  • La console THEC64 MINI (ovviamente)
  • Un joystick classico
  • Un cavo HDMI
  • Un cavo USB per l’alimentatore (adattatore USB AC non incluso)

CARATTERISTICHE

  • Funzionamento accurato C64
  • Modalità di visualizzazione NTSC & PAL (60 & 50 Hz)
  • Opzioni filtro pixel (nitide, CRT, emulazione scanline)
  • Pixel grafica perfetta
  • Funzioni salva & ricomincia
  • 2 porte USB: collega una tastiera USB e avrete un computer pienamente funzionale oppure aggiungete un secondo joystick per giocare in compagnia
  • Firmware aggiornabile con chiavetta USB
  • 63 giochi pre-installati con possibilità di aggiungerne altri tramite chiavetta.

LA LINE-UP DI GIOCHI PRESENTI

Prima di concludere la nostra recensione è giusto accennare ai titoli offerti. Come già scritto nello speciale, troviamo alcuni big accompagnati da altre vecchie glorie magari non famosissime ma di discreto livello. Il problema dei diritti d’autore, materia vasta e sempre in evoluzione, ha limitato molto la presenza di altri big.

Purtroppo quando in una lista di 63 giochi, che è comunque vasta rispetto a quanto proposto dalla concorrenza, mancano alcuni capolavori quali i due Turrican, la saga The Last Ninja ed altri classicissimi, rimane l’amaro in bocca e si ha la sensazione che qualche cosa in più si sarebbe potuta fare. Anche se probabilmente il costo di 79,99 euro proposto al pubblico si sarebbe dovuto elevare di qualche euro per ammortizzare i costi di alcune licenze “pesanti”.

Quello che c’è è comunque espandibile come già più volte ripetuto in passato. E questa caratteristica sopperisce alla grande alle tante mancanze.

Ma è anche giusto ricordare cosa ci sia precaricato. Armalyte è uno dei migliori shoot’em up per l’8 bit di casa Commodore ed è presente. Troviamo i due Cybernoid che artisticamente parlando sono delle vere e proprie perle capaci di sfruttare l’hardware del C64 al meglio grazie a forme e palette di colori splendide ed alle musiche di Jeroen Tel, uno dei maghi del SID.

Troviamo alcuni titoli di Thalamus come Creatures, eccellente action platform che fu uno dei titoli più amati dell’ultimo periodo del C64 ad inizio anni ’90. C’è pure Hawkeye e troviamo l’altrettanto eccellente Rubicon.

In lista dei classici griffati Epyx: Winter Games per le Olimpiadi invernali, Summer Games II (ma perché non anche il primo? Ndr) per i Giochi Olimpici estivi, ma anche multieventi divertentissimi quali California Games e World Games.

C’è Uridium, altro titolo che non ha bisogno di presentazioni. Speedball 1 e 2 si fanno notare assieme ai due Impossible Mission, due tra i titoli più iconici di sempre per l’8 bit di casa Commodore ed in grado di alzare le quotazioni di questa line-up.

Ci fa piacere segnalare anche Pit-Stop e Boulder Dash così come di Avenger, il seguito del vecchissimo The Way of the Tiger.

E tanti altri: la lista la trovate in seguito. Daremmo un 7,5.

  • Alleykat
    Anarchy The Arc of Yesod
    Armalyte
    Avenger
    Battle Valley
    Bounder
    Boulder Dash
    California Games
    Chip’s Challenge
    Confuzion
    Cosmic Causeway
    Creatures
    Cyberdyne Warrior
    Cybernoid
    Cybernoid II
    Deflektor
    Everyone’s a Wally
    Firelord
    Gribbly’s Day Out
    Hawkeye
    Heartland
    Herobotix
    Highway Encounter
    Hunter’s Moon
    Hysteria
    Impossible Mission
    Impossible Mission II
    Insects in Space
    Mega-Apocalypse
    Mission A.D.
    Monty Mole
    Monty on the Run
    Nebulus
    Netherworld
    Nobby the Aardvark
    Nodes of Yesod
    Paradroid
    Pitstop II
    Ranarama
    Robin of the Wood
    Rubicon
    Skate Crazy
    Skool Daze
    Slayer Snare
    Speedball
    Speedball 2
    Spin Dizzy
    Star Paws
    Steel Stormlord
    Street Sports Baseball
    Summer Games II
    Super Cycle
    Temple of Apshai
    Trilogy Thing on a Spring
    Thing Bounces Back
    Trailblazer
    Uchi Mata
    Uridium
    Who Dares Wins II
    Winter Games
    World Games Zynap.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

COMMENTO FINALE

Il THEC64 Mini non è soltanto una buona operazione nostalgia. Quello che ci viene proposto è un dispositivo che ha in dotazione un eccellente emulatore ed un hardware sufficiente a far girare tutto lo scindibile del vecchio Commodore 64 al quadruplo della risoluzione originale ed alla stessa velocità. È un lavoro oscuro, magari non percepito da moltissimi, quello che permette di far girare vecchie glorie su televisori moderni. Ed è bene ricordare che tali TV offrono risoluzioni infinitamente più elevate rispetto a quella originale del Commodore 64 (320×200).

Ciononostante quanto riprodotto in televisori giganti rimane piacevole anche se le “rughe del tempo” (in questo caso i pixel) sono evidenti e ci fa scendere più di una lacrima.

Ad ogni modo, nostalgia canaglia a parte, ci è piaciuto ed abbiamo apprezzato tantissimo il software che fa girare tutto. L’interfaccia semplice, e l’immediatezza d’utilizzo. I giochi in dotazione sono tanti ed almeno una dozzina sono dei veri e propri big. Altri sono vecchie glorie ma possiamo accontentarci visto che è possibile, ed è questa la carta vincente, caricare le immagini disco (i file con estensione .D64) tramite chiavetta USB. La procedura di caricamento del gioco singolo esterno è semplice, ma se si vogliono caricare più giochi le cose si complicano. Gli sviluppatori stanno lavorando a questo e chissà che non possano anche “sbloccare” altri tipi di file come ad esempio le cassette o, ancor meglio, le cartucce. O, aggiungere direttamente loro altri giochi.

La facilità d’utilizzo, le opzioni supplementari di salvataggio o di aggiungere alcuni effetti grafici fanno il resto. Il THEC64 Mini si comporta bene. In modo quasi impeccabile. Pazienza per la tastiera figurativa (gli integralisti insorgono ancora), ma è possibile collegarne una USB funzionante per utilizzare al meglio anche il Basic. Già, perché si può programmare in questo famoso linguaggio. Bisogna ricordare la presenza anche di una tastiera virtuale: utile (benché non comodissima) per alcuni giochi che richiedono l’utilizzo della keyboard, decisamente macchinosa se si vuole utilizzare il Basic.

Bisogna comunque pensare che non si tratta del nuovo Commodore 64 ma di un dispositivo (con hardware datato ma sufficiente a riprodurre tutto lo scindibile vecchio e nuovo per il C64) che ripropone in chiave moderna questa macchina emulandola egregiamente e permettendo, ci ripetiamo, di riprodurre tutti i giochi ad una risoluzione nettamente superiore a quella originale.

Tutto oro quel che luccica? No, il joystick in dotazione è mediocre. Fragile, a tratti impreciso, senza microswitch, si ha quasi paura ad utilizzarlo a dovere in giochi dove viene richiesto con il risultato che non ci si diverte. Speriamo che tra gli aggiornamenti software o direttamente dagli sviluppatori, possano uscire anche prodotti ufficiali in grado di dare un’alternativa valida.

Bene le due porta USB ma una terza sarebbe stata ancora più gradita. Per il resto, se non si ha la pretesa di avere un C64 reale e soprattutto se si considera questo dispositivo per quello che è, ossia come una riproposizione, allora potete guardare con benevolenza al THEC64 Mini che si propone come una chiave moderna del mitico 8bit che fece sognare (e fa ancora sognare) milioni di appassionati in tutto il mondo.

I pregi sono tanti, i difetti possono essere migliorati e gli sviluppatori stanno lavorando per limare il tutto. Se amate la storia e volete ripercorrerla il THEC64 fa per voi e pazienza che per caricare i file esterni tramite USB (formattata in FAT 32, mi raccomando, ndr) bisogni armeggiare un attimino. Diversamente, passate oltre.

 

L’articolo THEC64 Mini, Recensione sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di THEC64 Mini, Recensione

MSI annuncia le nuove schede madri per i nuovi processori AMD

Il colosso MSI introduce, in contemporanea al lancio dei processori AMD di 2a generazione, le nuove schede madri della serie AMD X470 GAMING.

La nuova line-up è stata progettata in modo da soddisfare le esigenze di ogni tipo di giocatore e comprende la X470 GAMING M7 AC, la proposta top di gamma dedicata ai modder e ai gamer più entusiasti, poi la stilosa X470 GAMING PRO CARBON AC, particolarmente ricca di funzionalità, e due modelli mainstream, la X470 GAMING PLUS e la X470 GAMING PRO.

Al fine di supportare le nuove CPU e gestire al meglio le temperature che conseguono alle prestazioni più elevate, le schede madri MSI X470 mettono a disposizione fino a 15 fasi di alimentazione di livello premium, in modo da garantire la massima stabilità anche con performance estreme. Le nuove schede madri sono poi dotate di Store MI, la nuova tecnologia AMD che consente di creare un SSD virtuale e miscela le diverse capacità di storage, trattando la memoria flash come storage primario e ottimizzando l’accesso ai dati con continui monitoraggi.

Grazie alla tecnologia A-XMP, è poi possibile impostare i settaggi ottimali con un solo click, a tutto vantaggio delle migliori performance e della massima stabilità.

Le nuove schede madri AMD X470 GAMING saranno in vendita in Italia a partire dagli ultimi giorni di aprile con prezzi suggeriti al pubblico che vanno dai 153 Euro ai 299 Euro IVA inclusa, in base la modello.

L’articolo MSI annuncia le nuove schede madri per i nuovi processori AMD sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di MSI annuncia le nuove schede madri per i nuovi processori AMD