Archivi categoria: GdR

Auto Added by WPeMatico

Thronebreaker: The Witcher Tales, trailer con gameplay

Thronebreaker: The Witcher Tales si mostra in un nuovo trailer che ci offre un po’ di gameplay. Tre minuti per l’esattezza. CD Projekt presenta la sua nuova avventura gdr ambientata nello stesso universo di Geralt di Rivia.

Il clip mette in mostra l’esplorazione nel mondo di The Witcher, la narrativa basata sulle scelte del giocatore e stuzzica la fantasia con nuovi personaggi e location. Il video permette di dare un’occhiata alle meccaniche che permettono di gestire il proprio esercito e migliorare il campo di battaglia, assieme alle battaglie a cui prenderete parte.

Ecco il video.

Il titolo verrà pubblicato il 23 ottobre su Pc tramite GOG.COM. Le versioni PlayStation 4 e Xbox One verranno pubblicate il prossimo 4 dicembre. I preordini del gioco sono disponibili sul sito ufficiale.

Thronebreaker: The Witcher Tales è un gioco di ruolo ambientato nel mondo di The Witcher. Combina esplorazione basata sulla narrativa con puzzle unici e battaglie a carte. Realizzato dagli sviluppatori che hanno lavorato sui momenti più iconici di The Witcher 3: Wild Hunt, il gioco ruota attorno alla storia regale di Meve. Lei è veterana di guerra e regina di due Regni Settentrionali: Lyria e Rivia. Dovendo affrontare l’imminente invasione nilfgaardiana, Meve è costretta ad imbracciare nuovamente le armi ed incamminarsi in un percorso oscuro dominato da distruzione e vendetta.

L’articolo Thronebreaker: The Witcher Tales, trailer con gameplay proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Thronebreaker: The Witcher Tales, trailer con gameplay

Valkyria Chronicles approda su Switch

L’attesa per gli utenti Switch è finita: Valkyria Chronicles è disponibile su eShop al prezzo di 19,99 euro.

Il titolo permette ai giocatori di combattere per tutti gli abitanti di Gallia, per la prima volta anche in mobilità su una piattaforma Nintendo. Inoltre, chi ha già acquistato Valkyria Chronicles 4 tramite eShop riceverà automaticamente uno sconto del 25% sul prezzo di Valkyria Chronicles durante la procedura di acquisto. La promozione è valida da oggi, giorno del lancio, fino al 17 dicembre.

Ecco il trailer di lancio diffuso da SEGA.

Gli appassionati sono chiamati a combattere al fianco di Welkin Gunther di Gallia e al resto della leggendaria Squad 7 mentre lottano per la sopravvivenza e la libertà. Il titolo vivere ai giocatori la storia di Welkin, Alicia e dei loro compagni impegnati a respingere l’invasione della Federazione Imperiale Esteuropea.

Che siate fan della prima ora che vogliono rivivere le emozionanti avventure di Valkyria Chronicles o nuovi appassionati della saga, lo stile grafico ad acquerello degli shader Canvas e il formato di Switch fanno sì che questa sia un’opportunità perfetta per un viaggio in Europa.

CARATTERISTICHE DI VALKYRIA CHRONICLES:

  • Valkyria Chronicles sempre con voi – Comandate le vostre truppe ovunque siate grazie alla versatilità e alla portabilità della console.
  • L’esperienza completa di Valkyria Chronicles – Tutti i dlc originali sono stati inclusi in questa nuova edizione.
  • Una guerra da combattere su due fronti – Il gioco è ambientato durante la Seconda Guerra Europea, lo stesso conflitto dipinto in Valkyria Chronicles 4. Il gioco segue la storia del tenente Welkin Gunther e della Squad 7 impegnata a respingere l’invasione della Federazione Imperiale Esteuropea.
  • Stile grafico Canvas e combattimenti BLiTZ – Lasciati conquistare dalle caratteristiche uniche della serie Valkyria; lo stile grafico ad acquerello degli shader Canvas combinati con l’innovativo sistema di battaglie tattiche BLiTZ rendono l’esperienza unica nel suo genere.
  • Una serie leggendaria ha bisogno di un compositore leggendario – Il compositore della saga Hitoshi Sakimoti porta in vita tutta l’atmosfera della battaglia con un’indimenticabile colonna sonora.

L’articolo Valkyria Chronicles approda su Switch proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Valkyria Chronicles approda su Switch

Hand of Fate 2 si arricchisce di nuovi contenuti

Hand of Fate 2, l’eccellente gioco di ruolo di Defiant Development si arricchisce con il nuovo aggiornamento Combat Reforged e con il dlc The Servant and the Beast.

Entrambi i contenuti disponibili già da ora su Pc, PS4 e Xbox One, arriveranno presto anche su Switch.

Con Servant and the Beast, ritorneremo al tavolo del Dealer ancora una volta. Saremo affiancati da un nuovo personaggio Veles the Shadow Beast. Quest’ultimo, con i suoi poteri oscuri e terribili, ci aiuterà ad abbattere i nemici in combattimento. Ovviamente affronteremo nuove quest vendicative caratterizzate da nuovi incontri e da attrezzature da sbloccare.

Ecco il trailer. Buona visione.

Morgan Jaffit, director di Defiant Development, ha detto:

The Servant and the Beast è un nuovo capitolo della storia di Hand of Fate 2. Quando i giocatori torneranno per incontrare Veles e per intraprendere un’avventura completamente nuova, troveranno il nostro più ambizioso ed espansivo dlc fino ad oggi.

Arriva insieme il nuovo aggiornamento gratuito Combat Reforged che rivoluziona lo svolgimento delle battaglie in Hand of Fate 2 grazie a diverse meccaniche di combattimento avanzate. Riequilibrati anche i nemici e le attrezzature. Il Combat Reforged contiene altri miglioramenti che rendono questo il momento migliore per giocarlo sia per chi lo gioca per la prima volta sia per chi lo ha già giocato.

Il precedente dlc, Outlands and Outsiders, pubblicato ad inizio anno su Pc, è ora disponibile anche su PlayStation 4 e Xbox One. Questo presenta una nuova storia su come alterare il passato, un nuovo compagno folletto con una serie di quest uniche e altre carte da acquisire.

The Servant and the Beast ed Outlands and Outsiders sono in vendita 5,99 euro ciascuno su PlayStation Store, Microsoft Store, Steam e GOG.com. Il primo attualmente è disponibile anche con uno sconto introduttivo del 10% su Steam. Sempre sulla piattaforma di Valve, il gioco base è anche momentaneamente, offerto con il 25% di sconto sul prezzo base durante lo stesso periodo.

Giuseppe Stecchi





L’articolo Hand of Fate 2 si arricchisce di nuovi contenuti proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Hand of Fate 2 si arricchisce di nuovi contenuti

Achtung! Cthulhu Tactics, Recensione

Il contesto storico della Seconda Guerra Mondiale è sempre molto gettonato. Tante opere di varia natura continuano ancora oggi a catturare l’attenzione. Stesso discorso per i lavori di Howard Phillips Lovecraft che rimangono sempre molto amati e fonte di ispirazione per giochi, film, libri e quant’altro.

Unendo queste premesse si possono creare diversi ingredienti. E dalla loro unione nasce Achtung! Cthulhu Tactics, un videogioco firmato da Auroch Digital (piccola software house di stanza a Bristol, in Inghilterra, nrd) e da Ripstone che è uscito pochi giorni fa su Steam per Pc ed è in procinto di esordire, entro fine anno, anche su PS4 ed Xbox One.

Il titolo è uno strategico a turni con una ampia spruzzata di gdr che prende spunto dal famoso board game (gioco da tavolo) Achtung! Cthulhu Skirmish uscito qualche anno fa.

Andiamo quindi a parlare della versione Pc di questo gioco, nato – giusto ricordarlo – grazie anche ad una campagna su Kicksterter che vide la raccolta di quasi 22.000 sterline grazie al supporto di poco più di 750 fan.

Vi auguriamo buona lettura.

UNA SECONDA GUERRA MONDIALE DAL SAPORE OCCULTO

Cosa sarebbe successo se l’esercito della Germania del Terzo Reich nella Seconda Guerra Mondiale avesse trovato il modo di utilizzare i poteri occulti ed invocare mostri? A questa domanda (chiaramente ipotetica) risponde Achtung! Cthulhu Tactics che ci catapulta nell’oscurità del secondo conflitto mondiale e in una versione immersa nelle atmosfere lovecraftiane. Se già un conflitto non fosse abbastanza oscuro, infatti, il titolo ci porta in una rivisitazione che prende spunto dalle opere del noto scrittore americano.

Ne nasce uno scenario che vede alcune divisioni occulte della Germania nazista provare il tutto per tutto per fermare l’avanzata degli alleati (guidata dagli USA) verso Berlino. L’aiuto di forti poteri, infatti, permette loro di evocare abomini e creature mostruose che creano scompiglio ed un evidente vantaggio pratico in conflitto. Questo richiamo è piuttosto affascinante dal punto di vista storico: effettivamente il Terzo Reich ebbe rapporti molto stretti con l’occulto e con l’esoterismo ma questa è, il caso di rimarcarlo, un’altra storia ed i risultati, ovviamente, furono ben diversi da quelli narrate nelle diverse opere di fantasia.

Nel gioco guideremo un manipolo di eroi in diverse missioni contro gli uomini (e le creature) della Nachtwolfe e della Black Sun. Il nostro quartetto dovrà affrontare soldati fanatici e decisi a sfruttare il fortissimo (ed altrettanto pericoloso) potere dei miti per bloccare la nostra avanzata.

GAMEPLAY DAVVERO SOLIDO ED INTERESSANTE ANCHE SE CANONICO

È senza dubbio il gameplay il punto forte di questa produzione low budget. Le meccaniche di Achtung! Cthulhu Tactics prendono spunto da X-Com ed anche un neofito se ne accorgerebbe.

Il movimento durante le fasi di esplorazione è libero. Se incontreremo dettagli degni di nota, questi saranno evidenziati attraverso un pulsante che se premuto ci fornirà dei testi sensibili e degli indizi utili allo svolgimento della missione.

Il combattimento, però, è la parte focale del gameplay ed è a turni. Quando scoveremo, o verremo scoperti, dai soldati tedeschi (o dalle loro creature ed abomini), si attiverà la schermaglia che sarà a turni.

Dapprima toccherà a noi fare le nostre mosse. Ogni personaggio ha un determinato numero di punti azione da spendere per il posizionamento ma anche per le abilità da utilizzare. Il numero dei punti azione dipenderà anche dallo sviluppo dei personaggi ma ne parleremo a brevissimo.

In queste fasi sarà fondamentale, ovviamente, muoversi con cautela e scegliere accuratamente dove piazzarsi. Ottenere le coperture (indicate in fase di scelta del piazzamento) necessarie per proteggersi ma anche per individuare il nemico e poi avere una percentuale alta di colpire sarà fondamentale per sperare di vincere.

Le varie percentuali di successo dei nostri attacchi saranno influenzate anche dall’equipaggiamento oltre che dalla posizione, dall’angolo di visuale e dalla copertura difensiva del nemico. Stesso discorso vale a parti invertite. Quando pronti potremo puntare i soldati nemici. A quel punto, potremo scegliere come agire anche a seconda dei punti azioni rimasti.
Potremo decidere di attaccare con l’arma a lungo raggio, solitamente la più potente che se equipaggiata con mirino e maneggiata con abilità, può essere una soluzione letale. Si può optare per colpire con la pistola (arma secondaria) o, se fosse più conveniente, buttarsi in un attacco corpo a corpo con tutti i pro ed i contro del caso. Ci sono anche attacchi occulti che possono essere sviluppati. Uno fra tutti: il prosciugamento di un tot di punti vita che l’unica donna del gruppo può effettuare fin dall’inizio.

L’arte della copertura, dell’avvistamento e della guerriglia si incarna molto bene in Achtung! Cthulhu Tactics che presenta anche un buon grado di sfida e diversi gradi di difficoltà adatti anche ai neofiti che possono essere agevolati anche da un valido tutorial.

Le percentuali di successo degli attacchi sono anche dovute alla distanza e ad un fattore ugualmente importante: l’individuazione effettiva del nemico. Ecco perché ogni qualvolta che ci sposteremo dovremo poi decidere, prima di poter passare all’azione successiva, l’angolo di visuale che indicherà anche il raggio in cui potremo sparare e, soprattutto, l’identità dei nemici della Nachtwolfe e della Black Sun.

Durante il combattimento, se qualcuno dei nostri dovesse soccombere, si potrà rianimare portando un altro personaggio al suo cospetto per effettuare l’operazione. Ma bisognerà farlo in fretta perché questi potrebbero essere catturati e bisognerà poi affrontare una missione per liberare i compagni di ventura.

Si può anche sfruttare il sistema Momentum (o Slancio) che sfrutta una risorsa secondaria condivisa tra i componenti del nostro team d’assalto e può essere accumulata grazie ai colpi critici ed uccisioni.

Ma i nemici non staranno a guardare e se saranno bravi da colpirci potrebbero, se non ucciderci, dare molto fastidio. Possono infliggere, infatti, danni psicologici da stress e questo diminuisce i punti azione o rende i nostri movimenti ed attacchi meno precisi. C’è però da aggiungere che l’intelligenza artificiale non ci è sembrata al top, almeno in alcuni frangenti. Inoltre il combattimento inizierà sempre nello stesso modo: veniamo individuati dai nemici e dopo il loro piazzamento toccherà a noi fare le nostre scelte.

Se il combattimento in nostro favore dovesse andare bene si continuerà con la missione. Chiuso l’incarico si otterranno punti esperienza che serviranno a sopravanzare di livello i personaggi ed a far crescere le abilità dei nostri eroi. Ognuno di loro ha infatti il proprio albero della abilità  anche se i perk sono molto limitati.
Potremo, comunque, scegliere di spendere i punti abilità per migliorare il tiro dalla distanza, o aumentare la precisione con le pistole o nel corpo a corpo, o aumentare i punti vita o ancora quelli azione e così via.  Null’altro.

Tuttavia, questo dà ulteriore profondità al gameplay di Achtung! Cthulhu Tactics anche perché i miglioramenti sono effettivi e man mano che andremo avanti nella nostra campagna vedremo crescere la bravura e l’efficienza del nostro manipolo di eroi. I perk sono pochini e, appunto, le armi sono molto ristrette.





I personaggi non possono essere modificabili nell’aspetto e nell’armamento base ma le ricompense delle varie missioni permettono di migliorare l’equipaggiamento sfruttando anche giubbetti antiproiettile, impugnature migliori e mirini per le armi per combattere al meglio anche le mostruose creature al soldo del Terzo Reich come gli shoggoth, dei blob violacei che sono letali nel corpo a corpo, o abomini o ancora soldati con armi sperimentali. In tutto questo, la spruzzata lovecraftiana è ben presente.

Le diverse missioni si susseguono e si possono affrontare (caldamente consigliato) degli incarichi secondari che daranno, oltre a punti esperienza anche ricompense utili. Buona la longevità anche se non altissima e comunque forse anche superiore a quanto effettivamente proposto narrativamente.

Sostanzialmente il gameplay è buono, a tratti divertente, ma non c’è nulla di sostanzialmente nuovo o che non sia già stato trattato da altri. La trama, inoltre, in generale è interessante – quanto meno affascinante visto i vari contesti – ma il suo sviluppo non offre troppi spunti narrativi. A parte i briefing pre-missione e qualche interazione con l’ambientazione non c’è molto altro ed è questo probabilmente il vero punto debole della produzione perché la trama non lega molto con l’azione. Più ancora della scarsa varietà.

GRAFICA SUFFICIENTE, BUONISSIMO IL SONORO

Andando al nocciolo tecnico. Il lavoro di Auroch Digital su Achtung! Cthulhu Tactics è onesto. La visuale estremamente zoomabile durante le missioni è classica, ma sono le ambientazioni che purtroppo non sono troppo varie. Rocce, alberi, qualche accampamento ed installazione nemica e qualche dettaglio degno di nota. Non c’è molto altro.

Ristretta anche la varietà delle unità nemiche. Insomma, non c’è tantissimo da dire sull’aspetto grafico che non ha spunti tali da essere ricordato ma che comunque svolge sufficientemente il suo lavoro. Il fatto che si ispiri al gioco da tavolo può essere un’attenuante ma forse in questo caso ci si sarebbe potuti spingere oltre anche se potrebbe essere frutto di una produzione non ricchissima economicamente.








Apprezzabili gli artwork, i menu e le schermate statiche. In azione inoltre ci sono anche alcuni glitch e bug. Ne abbiamo trovato uno fastidioso che ci ha bloccato ma che per fortuna si è risolto ricaricando la partita da dove si era fermata.

Ci sono alcuni effetti interessanti come l’effetto nebbia-oscurità durante l’esplorazione così l’ombra delle unità nemiche che vengono individuate ma non avvistate definitivamente. Un effetto che serve a creare ulteriore tensione.

Buoni gli effetti sonori in game così come il doppiaggio dei nostri eroi e la voce narrante che ci introduce alle missioni così come gli effetti sonori ambientali (esplosioni, bossoli dei proiettili che cadono a terra, ricarica delle armi) nonché le musiche tra una missione e l’altra. Nulla di miracoloso ma ben fatto.

COMMENTO FINALE

Achtung! Cthulhu Tactics è un titolo tutto sommato interessante. Se amate l’ambientazione, il contesto ed il connubio tra strategia a turni e gdr, il gioco fa per voi.
Il progetto di Auroch Digital è comunque un titolo da prendere in considerazione. E questo nonostante alcuni evidenti limiti su moltissimi fronti. Da quello narrativo che non lega le missioni ma è solo un pretesto per il loro proseguimento, alla poca varietà delle unità dei nemici.

La realizzazione tecnica è discreta mentre quella artistica, per quanto ristretta, è apprezzabile. Ci è piaciuto parecchio il sonoro. In generale, comunque, questa piccola produzione avallata dal publisher Ripstone, può comunque essere interessante e ci sentiamo di consigliarlo ai neofiti perché offre un buon grado di sfida e la possibilità di affrontare in diverse difficoltà le varie quest.

L’articolo Achtung! Cthulhu Tactics, Recensione proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Achtung! Cthulhu Tactics, Recensione

Child of Light è disponibile su Switch

La versione di Child of Light per Switch è disponibile. Lo rende noto Ubisoft che ha pubblicato anche il trailer di lancio della Ultimate Edition del gioco. Ricordiamo che il titolo è già disponibile da tempo per Pc ed altre console.

Ispirato alle fiabe dell’infanzia, il titolo è ambientato nel magico mondo di Lemuria. Si tratta di un regno disegnato a mano e portato in vita con un caratteristico stile grafico che riprende gli acquerelli. I giocatori intraprenderanno l’intrepido viaggio di crescita di Aurora. Lei è la protagonista del gioco ed è una principessa determinata a salvare il suo regno perduto e il padre malato. I giocatori dovranno aiutarla a recuperare il sole, la luna e le stelle, che sono state rubati dalla Regina della Notte.

IL TRAILER

CARATTERISTICHE

Child of Light è un classico gioco di ruolo con un sistema di combattimento a turni chiamato Active Time Battle. Questo consentirà ai giocatori di affrontare le varie battaglie con l’aiuto di Igniculus, una lucciola magica, e gli altri membri del gruppo di Aurora.

I giocatori potranno anche salire di livello e ottenere punti abilità per sbloccare vantaggi unici per i propri eroi. Inoltre, un sistema di creazione consente loro di combinare le gemme per potenziare le spade, i talismani e le armature, mentre risolvono gli enigmi e affrontano i servitori della Regina della Notte di Lemuria. Infine, ogni partita ha un profilo di gemme unico per cui le gemme trovate da un giocatore nella propria partita saranno più rare da trovare per un altro, incoraggiando così gli scambi tra gli utenti.

Con un misterioso mondo da esplorare, pieno di luoghi incantati e dungeon dinamici che si evolveranno man mano che la luce viene ripristinata, i giocatori incontreranno molte creature insolite, tra cui spiriti della foresta, topi parlanti, streghe malvagie e crudeli serpenti marini.

La versione per Switch consente di giocare dove e quando si vuole, oltre che insieme agli amici, grazie alla modalità da tavolo. Infatti, è possibile condividere la propria avventura con amici e familiari dando al secondo giocatore il controllo di Igniculus tramite il touch screen della console o usando i controller Joy-Con.
La Child of Light Ultimate Edition contiene il gioco completo oltre a sette pacchetti di contenuti aggiuntivi, che includono una nuova missione, abilità uniche, gemme e molto altro.

L’articolo Child of Light è disponibile su Switch proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Child of Light è disponibile su Switch

Pathfinder: Kingmaker, c’è il trailer sulle musiche

Owlcat Games e Deep Silver hanno pubblicato un nuovo trailer che punta i riflettori sulla colonna sonora del cRPG, Pathfinder: Kingmaker.

Il compositore, Dryante, ha affermato:

Suono di tutto. La composizione musicale comprende strumenti provenienti da diverse culture, come la Francia medievale, la Russia e persino l’Africa occidentale, ma il nucleo centrale è caratterizzato da due strumenti irlandesi – il bouzouki e il tin whistle.

L’articolo Pathfinder: Kingmaker, c’è il trailer sulle musiche proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Pathfinder: Kingmaker, c’è il trailer sulle musiche

Curse of the Vampire Coast approda in Total War: Warhammer II

Total War: Warhammer II si arricchisce con Curse of the Vamprie Coast. La nuova espansione della campagna (campaign pack) sarà disponibile a partire dal prossimo 8 novembre.

Da quella data i giocatori avranno a che fare con i i galeoni dei pirati in decomposizione nella Costa dei Vampiri.

Ecco il nuovo trailer sull’espansione dello strategico-gdr fantasy svilupato da Creative Assembly diffuso da SEGa.

Disponibile nelle campagne “Eye of the Vortex” e “Mortal Empire”, Curse of the Vampire Coast introduce quattro Legendary Pirate Lords in Total War: Warhammer II.
Con eserciti di marinai zombi armati di moschetti, orribili mostri marini e fantasmi demoniaci, una nuova Lore of Magic, meccaniche di campagna in stile pirata e nuovi ed unici metodi di personalizzazione, i giocatori avranno a disposizione nuovi strumenti da utilizzare. Il tutto all’interno di una campagna a tema che culmina in una spettacolare battaglia finale.

Il potere del Great Vortex ha risvegliato l’Amanar, un enorme ed antico Merwyrm che terrorizza la Costa dei Vampiri, attaccando i porti ed evocando colossali tempeste marine nella sua scia. Ciascuno dei Legendary Lords cerca di non sfruttare il potere del Vortice, ma di localizzare e potenziare il leggendario Star-Metal Harpoon – l’unica arma in grado di piegare la bestia alla propria volontà.

I CONTENUTI



  • 4 nuovi Lord leggendari non morti.
  • Una nuova scuola di magia: il Sapere degli Abissi.
  • Una serie di nuovissime dinamiche relative alla campagna.
  • Navi potenziabili uniche per ogni Lord leggendario.
  • Otto nuovi Reggimenti della Fama.
  • Un albero delle tecnologie unico che permette di sbloccare quattro Lord della Costa dei Vampiri.
  • Ricompensa i tuoi ammiragli nonmorti con nuove Cariche della Flotta adatte al loro livello di lealtà.
  • Nuovi gruppi di unità: vai in battaglia con costrutti imponenti, bestie di mare spaventose e deformi, orrori demoniaci e orde di pirati zombi armati di moschetti!
  • Le fazioni della Costa dei Vampiri si possono utilizzare nelle campagne Occhio del Vortice e Imperi dei mortali. Tuttavia, esse non saranno coinvolte nella disputa per il Grande Vortice, poiché hanno altre mire…

OBIETTIVI



Il grande Wyrm Marino Amanar è stato risvegliato dal suo sonno profondo dalle fluttuazioni del Grande Vortice, ormai indebolito. Ora tormenta le rotte marittime, invocando enormi tempeste e attaccando i porti costieri senza motivo alcuno. Solo colui che brandirà l’Arpione di metallo delle stelle potrà ammansire la bestia e diventare immune alla sua insaziabile fame. Tuttavia, bisogna prima ritrovare l’Arpione e rinvigorirlo con i tre versi segreti di un antico canto marinaresco.

Ogni Lord leggendario giocabile deve aumentare la propria terribile reputazione per diventare il pirata dei mari più famigerato. Alcuni Capitani dei pirati avversari conoscono i tre versi dell’antico canto marinaresco e, quando la tua Infamia eguaglierà la loro, ti cercheranno per provare a ucciderti. Se si vinceranno tutte le battaglie, si scopriranno i tre versi necessari a caricare di magia l’Arpione di metallo delle stelle.

Solo quando si brandirà l’Arpione di metallo delle stelle potenziato al massimo potrete intraprendere l’ultima decisiva battaglia, sottomettere Amanar al vostro volere e diventare il più grande flagello dei mari che il mondo abbia mai visto.

INFAMIA

Quando la vostra fazione vince battaglie, conquista territori e fonda Covi dei pirati (vedi la sezione Covi dei pirati qui sotto), l’Infamia del tuo Lord leggendario aumenterà tra i ranghi dei signori e delle signore pirata. È questo il percorso da seguire per conseguire la vittoria finale in una campagna della Costa dei Vampiri.

COVI DEI PIRATI

Dopo aver vinto una battaglia in un insediamento portuale, le fazioni della Costa dei Vampiri potranno scegliere una nuova opzione post-battaglia. Invece di occupare, saccheggiare o radere al suolo il porto, la fazione può scegliere di stabilire un covo dei pirati nelle vicinanze.
Questi insediamenti secondari segreti consentono di ricevere un flusso costante di introiti dall’insediamento principale e danno altri benefici legati agli eventuali potenziamenti che il giocatore decide di aggiungere nel covo. Quest’ultimo può essere distrutto solo se l’insediamento stesso viene raso al suolo. Inoltre, se una fazione della Costa dei Vampiri avversaria conquista l’insediamento, questa può impossessarsi del covo.

NAVI E ALBERI DELLE COSTRUZIONI POTENZIABILI

I Lord leggendari viaggiano a bordo di navi uniche. Si può accedere ai dettagli di queste navi tramite il Lord, nello stesso modo con cui si accede agli edifici dell’orda per le fazioni orda, e queste presentano molti formidabili potenziamenti per il Lord e il suo esercito. Tuttavia ciò non le rende una fazione orda standard. I Lord della Costa dei Vampiri possono anche occupare un insediamento come qualsiasi altra fazione che non sia una fazione orda e possono svilupparlo usando il nuovo albero delle costruzioni della Costa dei Vampiri. In breve, traggono benefici dalle migliori caratteristiche delle fazioni orda e di quelle insediate.

PEZZI DA OTTO!

Nascosti con cura in giro per il mondo, ci sono otto unici oggetti d’oro. Trovarli e sconfiggere gli eserciti potenti che li proteggono ti permetterà di usare i Reggimenti della Fama della Costa dei Vampiri, una potente variante di soldati d’élite dei terrificanti gruppi di unità della Costa dei Vampiri.

MAPPE DEL TESORO

Dei pirati protagonisti di leggende popolari hanno nascosto grandi tesori in giro per il mondo. Quando si vincono battaglie in mare e sulla terraferma si possono trovare mappe del tesoro che segnano in modo approssimativo la loro posizione. Risolvendo gli enigmi che li circondano i tesori saranno vostri…

RITI UNICI

Le fazioni della Costa dei Vampiri ottengono quattro nuovissimi Riti unici che donano vari bonus. La Maledizione del cannone della Regina, per esempio, permette di acquisire la Regina Bess: questo pezzo unico è un cannone per navi mastodontico, che spara enormi palle di cannone che descrivono un alto arco parabolico; le sue cariche infliggono terribili danni ad effetto d’area e rallentano chiunque venga colto nell’onda d’urto.
Un altro esempio è la Maledizione della nebbia dal mare che avvolge tutte le regioni con un miasma marino quasi irremovibile che causa logoramento ai tuoi nemici e dona Schieramento d’avanguardia alle unità di mostri.

NUOVI CAMPI DI BATTAGLIA

Le nuove mappe delle isole espandono il numero di diversi campi di battaglia di Total War: Warhammer II e, per la prima volta in assoluto, i giocatori possono attaccare e difendere le Arche Nere degli Elfi Oscuri durante la battaglia, combattendo con le proprie forze di terra radunate sui pendii elevati di queste enormi strutture marittime. Queste nuove mappe saranno disponibili per tutti i giocatori che siano o meno in possesso di Curse of the Vampire Coast.

LORD LEGGENDARI

I terribili Lord leggendari della Costa dei Vampiri saranno svelati a tempo debito…

GRUPPI DI UNITÀ

Presto verranno svelati tutti i dettagli su orribili costrutti, enormi bestie marine, redivivi demoniaci e orde pirata della Costa dei Vampiri…

L’articolo Curse of the Vampire Coast approda in Total War: Warhammer II proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Curse of the Vampire Coast approda in Total War: Warhammer II

Da oggi Achtung! Cthulhu Tactics porta l’orrore su Steam

L’orrore lovecraftiano di Achtung! Cthulhu Tactics approda su Steam oggi. Lo sviluppatore Auroch Digital ed il produttore Ripstone Games annunciano la disponibilità del loro titolo ambientato nella Seconda Guerra Mondiale. Il prezzo è di 24,99 euro ed il titolo a breve arriverà anche su PS4 ed Xbox One mentre entro fine anno lo sarà anche per Switch.

Basato sul celebre gdr da tavolo di Modiphius Entertainment, Achtung! Cthulhu Tactics è un gioco di strategia a turni che vedrà i giocatori affrontare una serie di creature lovecraftiane controllate dai nazisti. Per salvare il mondo, si dovranno usare tattiche militari davvero ingegnose e incredibili poteri soprannaturali.
Ambientato in una versione alternativa secondo conflitto mondiale, in cui i nazisti sono riusciti a invocare alcuni mostri lovecraftiani, nel gioco dovrai assumere il comando della Compagnia Charlie, un gruppo di soldati scelti tra gli Alleati, inviati a compiere una missione impossibile: sventare i piani nazisti e cambiare il corso della guerra.

IMMAGINI










Il gioco utilizza una combinazione di meccaniche gdr e strategia a turni, mentre i giocatori intraprenderanno una campagna globale contro le forze del male. Ogni personaggio ha un proprio passato, oltre a una specifica specializzazione con le armi e determinate abilità di combattimento, che daranno un certo vantaggio durante le battaglie.

Il capitano Eric “Badger” Harris è un agente dei servizi segreti britannici, specializzato in armi sperimentali e guerriglia; Ariane Dubois fa parte della Resistenza francese ed è legata a uno spirito demoniaco che può comandare sul campo di battaglia; il caporale Akhee “The Eye” Singh indossa un amuleto senziente che può trasformarlo in una nube di spade rotanti; mentre il sergente Brandon Carter è un classico soldato americano con un medaglione in grado di infondere nel suo fucile mitragliatore Thompson alcuni proiettili alimentati da miti, capaci di distruggere le terrificanti creature dei nazisti.

TRAILER DI LANCIO STEAM

Nina Adams, produttrice di Auroch Digital, ha detto:

Ci sono due cose che adoriamo combattere: i nazisti e i mostri lovecraftiani. Modiphius ha fatto un lavoro straordinario combinando questi cattivi pulp con un’esperienza tattica e davvero avvincente nel gioco da tavolo originale, che ci ha ispirato a creare un videogioco coinvolgente e con un potenziale tattico illimitato.

Ecco un video con gameplay commentato dagli sviluppatori.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI:

  • Un combattimento tattico: guidate una squadra di eroi alleati in una serie di innovative battaglie a turni.
  • Sistema Slancio: ottenete buoni risultati in combattimento, accumulando uccisioni e realizzando colpi critici, per guadagnare Slancio e volgere a vostro favore le sorti della battaglia.
  • Luce contro tenebre: sfruttate il potere della luce per esporre e sopraffare la progenie di Cthulhu nascosta nell’oscurità.
  • Sistema dei PA: ogni decisione è importante e il sistema di Punti Azione garantisce la flessibilità necessaria per dare più o meno enfasi al combattimento o al movimento.
  • Sviluppo psicologico: gli orrori della guerra altereranno la sanità mentale della tua unità, che inizierà a vacillare nel corso dei combattimenti.
  • Create la vostra squadra: i personaggi hanno abilità uniche che possono essere sbloccate e aumentate di livello in modi diversi. Inoltre, le armi possono essere modificate per guadagnare una serie di vantaggi. Ciò consentirà di personalizzare la squadra, aiutandovi ad annientare la feccia nazista.
  • Un’insolita guerra mondiale: esplorate come mai prima d’ora questo inedito incontro tra la Seconda guerra mondiale e Lovecraft in Achtung! Cthulhu. Affrontate nemici ispirati ai miti e una campagna incentrata sulla trama, creata da John Houlihan che richiama direttamente la storia dei classici giochi di ruolo “carta e penna”.

L’articolo Da oggi Achtung! Cthulhu Tactics porta l’orrore su Steam proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Da oggi Achtung! Cthulhu Tactics porta l’orrore su Steam

Fist of the North Star: Lost Paradise è disponibile su PS4

Per molti appassionati l’attesa è finita. Fist of The North Star: Lost Paradise è disponibile in Europa ed in esclusiva PS4. Ryu ga Gotoku Studio, il team di sviluppo che ha realizzato la serie di Yakuza, dà l’annuncio.

Questo permetterà ai fan l’opportunità di giocare nei panni di Kenshiro in un universo alternativo della serie originale.

Sarà possibile correre, colpire ed utilizzare l’energia vitale dei propri pugni per far esplodere i corpi dei nemici muscolosi. Per i più sensibili, è anche possibile modificare il livello di sangue e impostarlo su un livello più “soft”. Spetterà agli utenti attivare questa opzione.

Inoltre, c’è una storia piuttosto approfondita. Si potrà esplorare la città post-apocalittica di Eden, un’oasi in un deserto pieno di pericoli che sarà il tuo punto di partenza per trovare l’amore di Yuria.

ATTIVITA’ COLLATERALI

Chi si vuol prendere una pausa dal dramma amoroso, può anche gestire il proprio bar e servire cocktail. O gestire una clinica. Oppure giocare ad Outrun, uno dei classici giochi SEGA ed altri titoli arcade degli anni ’80 e ‘90. In ogni caso, c’è molto da fare oltre a prendere a pugni i nemici.

Durante le prime due settimane di lancio (dal 5 al 19 ottobre), i giocatori possono ottenere uno skin add-on gratuito per Kiryu che ti consente di giocare nei panni del Dragone di Kamurocho.

TRAILER DI LANCIO

CARATTERISTICHE CHIAVE DI FIST OF THE NORTH STAR: LOST PARADISE

  • Diventate il Fist of the North Star – Esplorate una versione alternativa di Fist of the North Star: Lost Paradise e prendete il controllo di Kenshiro per ritrovare il suo amore perduto, Yuria, in un mondo post-apocalittico. Per coloro che non sono al passo con la storia, Lost Paradise può essere vissuta come una vera e propria esperienza a parte.
  • You’re Already Dead” o “Omae wa Mou Shindeiru?”, perché non entrambi? – Lost Paradise comprenderà un audio dual-track in Inglese/Giapponese, quindi puoi pronunciare ‘ATATATA!’ in una lingua a tua scelta.
  • Dominate lo stile Hokuto Shinken – Le tecniche di uccisione definitive di Kenshiro, le Hokuto Shinken, sono a tua disposizione in battaglia. Dopo aver caricato l’indicatore a Sette Stelle, potete demolire i nemici con dozzine di brutali e iconiche tecniche Hokuto Shinken, ricreate fedelmente dal manga originale. Ulteriori tecniche letali saranno disponibili progredendo durante la storia e le battaglie.
  • Esplorate il Paradiso perduto e il deserto che lo circonda – Anche Kenshiro ha bisogno di una pausa occasionale dopo aver picchiato i teppisti. Fortunatamente, anche nella fatiscente città di Eden, non c’è carenza di coinvolgenti missioni secondarie e minigiochi. Usate il potere di Hokuto Shinken per preparare bevande in un bar, gestire una discoteca in difficoltà, personalizzare un veicolo e correre attraverso il deserto, divertiti con i giochi retrò nella sala giochi o nel vostro nascondiglio e tra essi è incluso il gioco originale di Fist of the North Star! Stanchi della città? Dirigetevi nella landa deserta col vostro veicolo per raccogliere materiali e completare missioni secondarie, ma fate attenzione ai pericoli nascosti dietro le dune.
  • Carneficina extra – Fist of the North Star: Lost Paradise comprende tutto ciò che è già disponibile nella versione giapponese originale, oltre a una maggiore violenza per la versione occidentale. Per la prima volta, si assisterà al pieno effetto del brutale Hokuto Shinken di Kenshiro nei bassifondi e sui teppisti dei rifiuti post-apocalittici.

KENSHIRO EDITION

Per i fan che preferiscono l’edizione fisica è da oggi disponibile la Kenshiro Edition, in esclusiva per il mercato italiano e francese. Questa include:

  • Il gioco base
  • Adesivi “Deathcry”
  • Il Destiny Talisman Set [Bonus DLC]
  • Cover Reversibile
  • 4 Art Card dei personaggi principali
  • Card olografica.

L’articolo Fist of the North Star: Lost Paradise è disponibile su PS4 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Fist of the North Star: Lost Paradise è disponibile su PS4

Eye of the Beholder su C64, il lavoro continua

Continua il lavoro del porting su C64 di Eye of the Beholder. E grazie all’aggiornamento sui i gruppi Facebook Dungeon Crawlers e Game Dev: RetroGaming abbiamo ulteriori novità sullo sviluppo.

Andreas Larsson, il capo di questo progetto ha mostrato alcune nuove immagini ed IndieRetroNews ha pubblicato la notizia.

Vediamo, così, il ivello Xanathar di Ilkka Sjöstedt, oltre a una nuova grafica di Larsson con contrasto migliore per favorire la lettura del testo. Per quanto riguarda eventuali sviluppi imminenti, ora riprenderà a lavorare sulla generazione dei personaggi.

Come abbiamo detto prima Black Crypt, Dungeon Master, Lands of Lore e molti altri sono stati i capostipiti dell’esperienza dungeon crawling. Tutti questi presentano uno stile di gameplay basato su una griglia mentre si va alla ricerca di oggetti, si tirano leve, si risolvono enigmi più o meno letali e si combattendo orrori indicibili ad ogni livello profondo visitato.

Uno di questi giochi che si distingue tra tutti gli altri è ovviamente Eye of the Beholder, che come molti di voi sono stati informati sta arrivando al C64 grazie a un team formato, appunto da, Andreas Larsson, Micke Backlund, Ilkka Sjöstedt, Oliver Lindau, Lars Verhoff e Linus.



L’articolo Eye of the Beholder su C64, il lavoro continua proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Eye of the Beholder su C64, il lavoro continua

The Ballad Singer, Prime impressioni

I progetti indipendenti hanno sempre una storia interessante da raccontare. Aneddoti più o meno comuni, per carità, che però rendono questo mondo, quello degli sviluppatori di videogiochi, umano ed a portata di tutti offrendo anche spunti di riflessione.

The Ballad Singer è un titolo spiccatamente fantasy firmato da Curtel Games che sta realizzando il gioco grazie ad un’ottima campagna Kickstarter (da record per quanto riguarda i progetti italiani ma probabilmente non assoluto, ndr) culminata con oltre 33.000 euro raccolti nel dicembre dello scorso anno. I quasi 1.200 sostenitori della campagna crowdfunding, e nel frattempo tanti altri appassionati, hanno atteso con molta curiosità la versione early access su Steam che ha fatto il suo esordio ieri sera (27 settembre) su Pc Windows e Mac.

In verità anche noi eravamo curiosi di provare questo titolo che fin dall’inizio si è fatto notare per l’indubbio fascino e per la qualità del poco materiale mostrato.

Per dovere di cronaca ricordiamo anche che la settimana scorsa, il gioco è stato presentato a Bergamo, all’Esport Palace Level One. In quella occasione abbiamo ricevuto una Beta che poi, nelle scorse ore, si è aggiornata alla prima versione dell’eaarly access. Abbiamo giocato alcune ore a The Ballad Singer ed ecco cosa ne pensiamo vista la differenza esigua tra le due edizioni.

UN FANTASY DA LEGGERE ED ASCOLTARE TRA SCELTE E BIVI NARRATIVI

Definire The Ballad Singer è un po’ complicato. Avventura? Si. Gdr? Non proprio anche se… ma è soprattutto un libro game ideato da Riccardo Bandera. Un’evoluzione delle avventure testuali anni ’80.  Anche qui abbiamo un testo da leggere ma, grazie all’evoluzione dei tempi, questo testo è anche ed ascoltare e sullo schermo ci sono disegni di grande pregio. Dobbiamo prendere decisioni perché è questo il fulcro del gameplay.  Queste decisioni possono effettivamente avere conseguenze più o meno gravi nel proseguimento della storia. E fin dalle fasi iniziali del prologo ne avremo la riprova.

L’ambientazione fantasy porta gli appassionati nell’universo di uno dei libri dell’autore Alberto De Stefano  (Saga dei Kalesin) ed editi da A.Car Editore.

Il giocatore ha pieno potere sul suo destino ascoltando il testo e scegliendo cosa fare. Troveremo scelte multiple ma per ogni singola risposta sarà fondamentale leggere e capire bene cosa il testo voglia dire. Sovente ci troveremo di fronte ad enigmi o indovinelli logici. Per fortuna avremo tutto il tempo per riflettere, ma potremo anche riascoltare il tutto nel tentativo di trovare la giusta soluzione e risolvere un combattimento a nostro favore, evitare imboscate o trappole o ancora risolvere interessanti indovinelli.

Manca del tutto l’azione. Ma gli appassionati dei libri fantasy non faranno caso a questo ed anche chi cerca una storia estremamente ramificata che permette oltre 40 finali e di leggere un testo di oltre 400.000 parole con centinaia di snodi narrativi e scelte da compiere troverà sicuramente pane per i propri denti.  I numeri sono alti. Per non parlare delle oltre 400 morti diverse. Si, avete letto bene. Ed il numero così alto suggerisce che la morte del personaggio è dietro l’angolo quasi sempre. In caso di dipartita (e ne esistono anche per errori stupidi, nemmeno fossimo in Game of Thrones) si potrà comunque ripartire. Sarà, infatti, possibile in un numero limitato di volte, “riavvolgere” il nastro e ritentare la decisione. Questo grazie al Sistema Destino.

Questi consente al giocatore di sapere cosa sarebbe successo se fosse morto e nel caso accetti il suo “destino” (quindi la morte in questo caso) di selezionare un secondo personaggio per continuare l’avventura in un mondo influenzato dall’eroe precedente.  In pratica, quando un eroe termina il proprio cammino, in qualsiasi modo, si può passare la “palla” ad un altro ma le azioni precedenti rimangono “attive” nel mondo di gioco così come le conseguenze.





Vagare per Hesperia, il grande continente sul quale ci troveremo catapultati, sarà un piacere ed una sfida intellettiva interessante. Conoscere i quattro personaggi inoltre sarà fondamentale perché si dovrà affrontare la storia a seconda del loro background. Se un personaggio è abile con l’arco è rischioso scegliere di andare allo sbaraglio nel corpo a corpo. E quindi, se vogliamo, troviamo il materializzarsi della spruzzatina ruolistica visto che interpreteremo un personaggio con tutti suoi pregi e difetti.

Conosciamo quindi Leon, un mago temuto, gran maestro di elementi ed arti magiche, Ancoran, una ragazza silfide brava nella caccia e con arco e frecce, Ancalimo, un elfo oscuro assassino, Dagarast il bardo guerriero di mezza età abile con la spada che in passato è stato il mentore di Leon.

DISEGNI DA AMMIRARE PER UN’ATMOSFERA STUPENDA

Il punto forte di The Ballad Singer è senza dubbio il lato artistico. Il gioco si basa su tantissimi artwork animati che fanno da sfondo ed illustrano le diverse situazioni. L’interfaccia è semplice: a sinistra le pagine del libro, sotto i vari pulsanti con i quali potremo velocizzare la lettura del narratore (fino a raddoppiarla) ed ovviamente la possibilità di girare le pagine. A destre le opzioni da scegliere.

In questo frangente, apprezziamo dal punto di vista tecnico le immagini e le animazioni. Dal punto di vista artistico possiamo applaudire Federico Musetti, autore di queste scene che ci immergono letteralmente in un contesto che ricorda quello tolkeniano.



Le varie voci narranti aiutano tantissimo ad immergersi nella storia e le musiche fanno il loro dovere appieno. Insomma, manca soltanto un bel bicchiere di buon vino da sorseggiare, tanta serenità, e tuffarsi in questo mondo fantasy fatto di parole, storie, decisioni ed acume. Chiudere gli occhi per concentrarsi e riaprirli per ammirare ancora una volta il lavoro artistico di Musetti riflettendo sulle nostre scelte e sui nostri passi.

COMMENTO FINALE

L’impatto iniziale con The Ballad Singer è sicuramente positivo. Ci aspettavamo, lo ammettiamo senza vergogna, un titolo con un po’ più d’azione ma siamo stati rapiti dalla storia e dalle sue innumerevoli sfumature.

Giocare a The Ballad Singer è come leggere un libro ma essere i veri protagonisti del proprio destino. Nel bene e nel male. Chi non ama l’azione ma piuttosto predilige i ritmi più pacati sarà felice di provarlo. Inoltre, vista la particolare struttura narrativa, sarà possibile rigiocare più volte il titolo perché ogni partita è diversa. Riflettere logicamente per risolvere i problemi senza problemi di tempo farà certamente piacere a chi ama questo genere. E dà comunque soddisfazione ludica azzeccare un enigma arzigogolato. Un gioco che fa funzionare i neuroni.
Un libro game mastodontico nei contenuti (scritti, doppiati e disegnati) da tenere d’occhio con attenzione e che fin da ora, grazie ad una realizzazione artistica di notevole livello che imprime il marchio fantasy ad un racconto colossale, risulta davvero appetibile ed affascinante.

Chi vuole l’azione pura stia alla larga. Chi preferisce altro come la risoluzione di enigmi e l’avanzare attraverso una storia importante grazie alle proprie decisioni che avranno un peso, allora pensi seriamente a The Ballad Singer. Non vediamo l’ora che arrivino i prossimi aggiornamenti per continuare questo cammino. Ne siamo rimasti incantati.

 

L’articolo The Ballad Singer, Prime impressioni proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Ballad Singer, Prime impressioni

Valkyria Chronicles 4 è disponibile da oggi

Sono passati 10 anni dal lancio dell’originale Valkyria Chronicles, il gdr strategico a turni che ha conquistato il mondo. Oggi, i fan possono rivivere la Second European War e la sua campagna, l’Operation Northern Cross, in Valkyria Chronicles 4. Il gioco è disponibile su Pc (via Steam), PS4, Xbox One e Switch.

Ecco il nuovo trailer:

Se avete acquistato la “Memoirs from Battle” Premium Edition del gioco, potrai subito accedere alle missioni crossover aggiuntive di Valkyria Chronicles – “A United Front with Squad 7” e “Edy’s Advance ops’. Se avete invece acquistato l’edizione standard del gioco a seguire si può osservare l’elenco della pubblicazione delle missioni aggiuntive:

Item aggiuntivi Prezzo Data d’uscita
Tank Decals Gratuito 25/09/18
Squad E, to the Beach! $6.99 09/10/18
A Captainless Squad $4.99
Incluso nel pre-order digitale
23/10/18
25/09/18 per i pre-order digitali
Expert Level Skirmishes $4.99 04/11/18
The Two Valkyria $4.99 20/11/18
Edy’s Advance Ops $3.99
Incluso nella ‘Memoirs from Battle’ Premium Edition
04/12/18
25/09/18 per chi possiede la ‘Memoirs from Battle’ Premium Edition
A United Front with Squad 7 $5.99
Incluso nella ‘Memoirs from Battle’ Premium Edition
18/12/18
25/09/18 per chi possiede la ‘Memoirs from Battle’ Premium Edition

 

L’articolo Valkyria Chronicles 4 è disponibile da oggi proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Valkyria Chronicles 4 è disponibile da oggi

The Bard’s Tale IV: Barrows Deep, trailer di lancio

Il 18 settembre si avvicina ed inXile Entertainment ha pubblicato il trailer di  lancio di The Bard’s Tale IV: Barrows Deep, nuovo capitolo della serie ruolistica iniziata negli anni ’80.

Vediamo un po’ di gameplay di questo gdr hardcore che ha una impostazione classica. Il video fa una panoramica mostrando il sistema di combattimento, dei dialoghi, scorci di esplorazione ed altro. Il quarto capitolo della saga promette anche oltre quaranta ore di gioco.

Tra cinque giorni, gli utenti Pc potranno godere di The Bard’s Tale IV: Barrows Deep mentre le versioni PS4 ed Xbox One arriveranno successivamente ma in data non ancora annunciata.

Spazio al trailer che dura due minuti. Buona visione.

L’articolo The Bard’s Tale IV: Barrows Deep, trailer di lancio proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Bard’s Tale IV: Barrows Deep, trailer di lancio

The Ballad Singer sarà presentato a Bergamo

The Ballad Singer continua a diventare sempre più concreto. Da Kickstarter, dove ha avuto un buon risultato di consensi, alla presentazione fissata per il 21 settembre a Bergamo in anteprima.

Pochi giorni dopo, inoltre, il 27 settembre, ci sarà come previsto l’esordio del titolo firmato da Curtel Games in Early Access su Steam, al prezzo di 19,99 euro, e sarà disponibile per Windows e Mac OS X. Per questo incontro sono state diffuse nuove immagini che accompagnano questo articolo. E c’è anche il programma dell’evento che scatterà alle 17 e che vi proponiamo a seguire.

Il gioco, lo ricordiamo, ha raccolto 33.347 euro grazie a 1.186 sostenitori sulla nota piattaforma crowdfunding e tra un paio di venerdì, dunque, sarà presentato al pubblico ed alla stampa presso l’eSport Palace Level One della città orobica (via Carducci 4). In quell’occasione si potrà provare il gioco in single player e in modalità Twitch, ovvero sarà possibile giocare la stessa partita in modalità cooperativa.

The Ballad Singer, per chi non lo sapesse, è un gdr/avventura grafica made in Italy ambientato in un mondo fantasy controllato completamente dalle scelte del giocatore.

Sono stati presi elementi dalle visual novel e libri gioco per sviluppare un videogioco dal formato inedito. The Ballad Singer offre una storia fantasy in continua evoluzione, in cui il mondo cambia e reagisce alle azioni del giocatore. Ciò consentirà di vivere fino a 1.700 storie e 40 finali diversi, le decisioni del giocatore influenzeranno il modo in cui si svolgerà il racconto. Ogni singola trama della storia è completamente narrata in italiano ed illustrata, anche nei più piccoli sviluppi narrativi. In The Ballad Singer, ogni scelta è cruciale.






ECCO ALCUNE CARATTERISTICHE:

  • Quattro eroi con differenti sviluppi narrativi;
  • Storie asimmetriche che si intrecciano l’una con l’altra:
  • Durante una singola run con un personaggio non si affronteranno mai due combattimenti nello stesso modo;
  • Le scelte contano davvero, è possibile cambiare completamente il destino degli eroi attraverso le decisioni prese dal giocatore;
  • Quattro gradi di sfida: inganna la morte e ripeti le scelte dall’esito mortale attraverso il “Sistema Destino”;
  • Solo rigiocando la campagna sarà possibile esplorare tutti i percorsi narrativi e gli intrecci nelle storie degli eroi;
  • Attraverso il Domino System una scelta nei primi minuti di gioco potrebbe avere forti ripercussioni nel corso di tutta l’avventura;
  • La storia è completamente narrata attraverso oltre 400.000 parole e 40 ore di narrazione;
  • Più di 700 illustrazioni in HD;
  • Oltre 40 brani musicali;

400 diverse morti descritte nel dettaglio, infatti, morire è parte della storia, non c’è un vero e proprio “Game Over”. Quando un eroe muore o termina la partita, il giocatore vestirà i panni di un nuovo avventuriero, all’interno della stessa storia, in un diverso percorso narrativo influenzato dal precedente protagonista selezionato.

L’articolo The Ballad Singer sarà presentato a Bergamo proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Ballad Singer sarà presentato a Bergamo

Divinity: Original Sin 2 – Definitive Edition approda su console

Dopo aver fatto gioire gli appassionati Pc, Divinitiy: Original Sin 2 è disponibile per PS4 ed Xbox One. Lo rende noto il publisher Bandai Namco precisando che le edizioni fisiche sono già nei negozi mentre quelle digitali saranno disponibili per domani.

Il gioco è stato nominato “Miglior GDR” ai Gamescom Awards 2018, dopo il 2018 BAFTA Award ottenuto da Divinity: Original Sin 2, insieme a centinaia di altri riconoscimenti.

La Definitive Edition è un’esperienza migliorata con migliaia di modifiche e aggiustamenti, che hanno dato vita all’esperienza per console definitiva. Original Sin 2 resta l’unico gioco di ruolo del suo genere a offrire una modalità cooperativa a schermo condiviso, inoltre, include un terzo capitolo completamente riscritto e una splendida grafica HDR in 4K.

Ecco il trailer di lancio della versione PS4 ed Xbox One del titolo firmato da Larian Studios. Buona visione.

L’articolo Divinity: Original Sin 2 – Definitive Edition approda su console proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Divinity: Original Sin 2 – Definitive Edition approda su console