Archivi categoria: Fps

Auto Added by WPeMatico

Immortal: Unchained, annunciata la closed alpha su Pc

Sold Out e Toadman Interactive annunciano che sarà disponibile in esclusiva su Pc a marzo un “closed alpha test” per lo sparatutto fantascientifico d’azione hardcore gdr Immortal: Unchained. Il titolo arriverà nel corso dell’anno anche per PS4 ed Xbox One in versione fisica e digitale.

A partire da giovedì 8 marzo, fino a lunedì 12 marzo, ci saranno dei test sulla versione alpha per offrire agli utenti Pc una prima occhiata su due location di Immortal: Unchained, un mondo oscuro e implacabile, dove sarà possibile sperimentare il brutale combattimento e la sparatoria tattica del gioco per la prima volta.
I giocatori saranno anche invitati a condividere il loro feedback con il team di sviluppo per aiutare a perfezionare il gioco e saranno incoraggiati a condividere i loro pensieri e le loro esperienze attraverso la pagina Steam di Immortal: Unchained e su altri canali social.

Chi è interessato a partecipare al test, può registrarsi per l’accesso su ImmortalTheGame.com. I fortunati selezionati saranno quindi contattati con una password per scaricare la demo.

“Siamo entusiasti di offrire ai giocatori Pc la prima opportunità di entrare in contatto con Immortal: Unchained il mese prossimo – ha dichiarato Robin Flodin, CEO della Toadman Interactive – consideriamo seriamente il feedback dei giocatori e speriamo che, mettendo ora il prodotto nelle mani dei fan di gdr hardcore, saremo in grado di raccogliere dei suggerimenti che ci aiutino a creare un titolo migliore in tempo per il lancio, ovvero un gioco con cui i fan del genere vorranno davvero divertirsi”.



Oltre ad annunciare la demo del gioco, Sold Out e Toadman Interactive hanno anche pubblicato il primo trailer di gameplay di Immortal: Unchained, che mostra il mondo selvaggio e il combattimento sanguinario.

“Non vediamo l’ora di conoscere le prime impressioni dei giocatori di Immortal: Unchained – ha aggiunto Sarah Hoeksma, direttore marketing presso Sold Out – con più aggiornamenti e bonus per il 2018, speriamo che gli appassionati di giochi di ruolo hardcore saranno entusiasti di scoprire molto di più del mondo dark sci-fi che Toadman sta creando, a mano a mano che ci avviciniamo al lancio”.

L’articolo Immortal: Unchained, annunciata la closed alpha su Pc sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Immortal: Unchained, annunciata la closed alpha su Pc

Overwatch Contenderds ecco le novità per il 2018

Il programma Path to Pro di Overwatch è stato ampliato per il 2018. Lo rende noto Blizzard. Ci saranno tre stagioni degli Overwatch Contenders quest’anno con un montepremi globale di oltre 3 milioni di dollari in totale.

Grazie al lancio di nuove leghe e all’inclusione di quelle regionali, gli Overwatch Contenders sono ora attivi in Europa, Nord America, Corea del Sud, Cina, regione del Pacifico, Australia e Sud America. Per scoprire quali sono le squadre che giocheranno la Stagione 1, entrate tramite invito diretto o acquistando un posto da un’organizzazione invitata, accedi al nostro nuovo sito web contenders.playoverwatch.com e selezionate una regione. Sul sito c’è anche il programma: gli scontri iniziano l’11 marzo.

Le seguenti squadre europee sono già state confermate:

  1. Bazooka Puppiez
  2. British Hurricane
  3. Eagle Gaming
  4. Team Gigantti
  5. Mosaic Esports
  6. Team Singularity

Ulteriori informazioni sugli Overwatch Contenders sono disponibili sul blog di Blizzard.

A dicembre Blizzard ha anche lanciato il rinnovato programma Path to Pro con le iscrizioni alla Stagione 1 dell’Overwatch Open Division 2018. Più di 17.000 eroi in tutto il mondo si sono iscritti per mettere alla prova le proprie abilità nel contesto di una competizione organizzata. Ora, le squadre migliori possono avere l’opportunità di ottenere un posto ai Contenders della propria regione attraverso i primi Contenders Trials dell’anno.

L’articolo Overwatch Contenderds ecco le novità per il 2018 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Overwatch Contenderds ecco le novità per il 2018

Overwatch, la stagione 8 è iniziata, ecco i dettagli

La stagione 8 di Overwatch è iniziata e porta un paio di cambiamenti. Blizzard sta modificando la classifica ed ha introdotto la massima differenza di SR (Skill Rate) che può esserci tra i giocatori assegnati nella stessa partita. Troviamo così: 1.000 da bronzo a diamante; 500 per i Master e 250 per i Grand Master.

L’altro cambiamento riguarda i giocatori da livello Diamante in su: verrà rivista l’assegnazione dei punti in caso di vittoria e sconfitta. Questo servirà a premiare di più il gioco di squadra che la performance individuale.

Non è cambiato il requisito per poter giocare alla Modalità Competitiva: bisogna aver raggiunto almeno il livello 25. Inoltre chi parteciperà questa modalità sbloccherà un nuovo spray ed un’icona giocatore mentre chi arriverà tra i primi 500 della propria regione riceverà un’icona aggiuntiva.

Infine, ricordiamo che prima di iniziare la propria carriera agonistica ogni giocatore deve prima completare 10 incontri di piazzamento per ottenere il punteggio iniziale. La valutazione andrà da 1 a 5.000 con i valori più alti che indicano un livello di abilità maggiore. Più dettagli li troverete a questo post sul blog ufficiale del gioco.

Overwatch season 8

Condividi questo articolo


L’articolo Overwatch, la stagione 8 è iniziata, ecco i dettagli sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Overwatch, la stagione 8 è iniziata, ecco i dettagli

Vermintide, il dlc Death on the Reik è disponibile

Fatshark ha pubblicato oggi Death on the Reik, un nuovo dlc per il suo action fps Warhammer: End Times – Vermintide.

“L’annuncio di Vermintide 2 – dice Martin Wahlund, CEO di Fatshark – non rallenta gli eroi del presente così come gli Skaven che continuano ad esercitare i loro insani piani d’attacco. L’avventura continua ad espandersi e tutti gli eroi vogliono sapere quando vinceranno”.

Il nuovo dlc costa 6,99 euro e porta ai giocatori due nuovi livelli chiamati Reikwald Forest e The River Reik così come un nuovo tipo armi da mischia, nuovi trofei ed altro.

Vi lasciamo al video e ad alcune immagini.

Death_on_the_Reik_Screenshot_01
Death_on_the_Reik_Screenshot_02
Death_on_the_Reik_Screenshot_03
Death_on_the_Reik_Screenshot_04
Death_on_the_Reik_Screenshot_05
Death_on_the_Reik_Screenshot_06
Death_on_the_Reik_Screenshot_07
Death_on_the_Reik_Screenshot_08
Death_on_the_Reik_Screenshot_09
Death_on_the_Reik_Screenshot_10
Death_on_the_Reik_Screenshot_11
Death_on_the_Reik_Screenshot_12

Condividi questo articolo


L’articolo Vermintide, il dlc Death on the Reik è disponibile sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Vermintide, il dlc Death on the Reik è disponibile

Tante novità per Quake Champions con l’aggiornamento di dicembre

Tante novità nel prossimo aggiornamento di Quake Champions che arriverà il 14 dicembre. Ci saranno un nuovo campione, una mappa inedita, le partite classificate, le classifiche ed i festeggiamenti.

id Software continua ad aggiornare e migliorare Quake Champions nel periodo di accesso anticipato in base ai feedback e alle richieste della community. Giovedì arriverà la patch più grande mai integrata finora nel gioco, con nuovi contenuti, tra cui il campione Keel, che torna dai fasti di Quake 3 Arena e Quake Live, una nuova arena per la modalità Duello 2v2, Vale of Pnath, partite classificate e classifiche e tanti oggetti, equipaggiamento e mappe a tema natalizio per un periodo limitato.

L’aggiornamento di dicembre include:

NUOVO CAMPIONE – Keel è tornato! La macchina da guerra resuscitata di Quake 3 Arena, si unisce agli altri campioni la prossima settimana con la sua abilità attiva Sciame di granate, che gli permette di lanciare salve di granate, e l’abilità passiva Scorta, che riduce il tempo di recupero di Sciame di granate a ogni pacco di munizioni raccolto. Keel è gratuito per chi possiede il Pacchetto Campioni ed è disponibile per l’acquisto con platino nel negozio di gioco.

NUOVA MAPPA DUELLO – Vale of Pnath – La modalità Duello è una prova di abilità dura e pura, che ha scatenato la competitività durante l’accesso anticipato. La prossima settimana, i giocatori potranno calcare una nuova arena dedicata agli scontri 1 contro 1 e 2 contro 2. Vale of Pnath è un santuario verticale dedicato alla divinità antica Ithagnal, costruito su pericolose caverne piene di acido. Questa mappa sarà disponibile per tutti i giocatori: chiama gli amici e preparati a combattere.

CLASSIFICHE E PARTITE CLASSIFICATE – Quake Champions è la competizione in soggettiva più intensa del momento su qualsiasi piattaforma. Ora, i giocatori dell’accesso anticipato potranno dimostrare davvero chi sono gareggiando contro il mondo.

FESTEGGIAMENTI – Festeggiate il Natale con oggetti a tema dedicati, inclusi shader animati per campioni e shader festivi per armi, decorazioni in Burial Chamber e Corrupted Keep, cappelli della festa per i campioni e icone profilo ed emblemi in edizione limitata.

MIRINO PERSONALIZZATO – Una tra le richieste più gettonate della community diverrà realtà il 14 dicembre: i giocatori potranno scegliere tra 40 diversi mirini, disponibili in varie forme e colori.

Quake_Champions_Vale_of_Pnath_1513005818

Condividi questo articolo


L’articolo Tante novità per Quake Champions con l’aggiornamento di dicembre sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Tante novità per Quake Champions con l’aggiornamento di dicembre

Disponibile Doom VFR per PS VR ed HTC VIVE

Attendevate con ansia di giocare ad un capitolo di Doom in realtà virtuale? Eccolo. Debutta oggi, infatti, Doom VFR per PlayStation VR ed HTC Vive. Bethesda ha diffuso anche il trailer di lancio che condividiamo in questo post.

I giocatori vivranno, così, l’universo di Doom come mai prima d’ora attraversando senza soluzione di continuità la base dell’UAC su Marte e gli abissi dell’inferno, mentre intensi scontri ed enigmi impegnativi metteranno a dura prova la loro abilità.

Ambientato appena dopo l’invasione della struttura di ricerca dell’UAC su Marte da parte dei demoni infernali, Doom VFR rappresenta un’esperienza di gioco del tutto nuova all’interno dell’universo di gioco.

Gli appassionati vestiranno i panni dell’ultimo umano superstite di cui si abbia notizia, la cui coscienza, in attuazione di un protocollo operativo top secret dell’UAC pensato proprio per le situazioni di estrema emergenza, è stata trasferita nella matrice di un cervello artificiale. Il suo compito è ripristinare in maniera stabile l’operatività della base e fermare l’assalto dei demoni con ogni mezzo a sua disposizione.

Ecco la clip di lancio. Buona visione.

Condividi questo articolo


L’articolo Disponibile Doom VFR per PS VR ed HTC VIVE sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Disponibile Doom VFR per PS VR ed HTC VIVE

Overwatch, Moira è disponibile nella modalità competitiva

Da tempo, Moira è su Overwatch e Blizzard ha finalmente reso disponibile il nuovo personaggio nella modalità competitiva. Ne parla Destructoid.

Prima di far questo, infatti, i nuovi eroi passano sempre sul PTR su Pc e poi dopo circa tre settimane lo fa esordire nella parte competitiva. Moira è l’ultima arrivata in ordine cronologico di Overwatch ed è un personaggio di supporto valida anche nel chiudere le eliminazioni con i suoi colpi di grazia.

Overwatch_Moira_008

Condividi questo articolo


L’articolo Overwatch, Moira è disponibile nella modalità competitiva sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Overwatch, Moira è disponibile nella modalità competitiva

Wolfenstein II: The New Colossus, c’è la demo

La demo di Wolfenstein II: The New Colossus è disponibile da oggi. Lo rende noto Betehesda, publisher dell’ottimo fps utopico firmato da MachineGames.

Da ora, quindi, gli appassionati potranno scaricare (ovviamente gratuitamente) la versione dimostrativa e valutare il primo livello di gioco. Chi, dopo aver provato la demo, desidererà comprare la versione completa potrà anche conservare i progressi ottenuti nella demo.

Wolfenstein II: The New Colossus è uscito lo scorso 27 ottobre per Pc, PlayStation 4 ed Xbox One, ottenendo pareri entusiastici dalla critica (anche noi lo abbiamo premiato) e dalla community. Il titolo è stato inoltre candidato in diverse categorie dei Game Awards, tra cui Best Game Direction, Best Narrative, Best Action Game e Best Performance (con Brian Bloom nei panni di B.J. Blazkowicz).

wolfenstein-2-the-new-colossus

Condividi questo articolo


L’articolo Wolfenstein II: The New Colossus, c’è la demo sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Wolfenstein II: The New Colossus, c’è la demo

Rimosse temporaneamente le microtransazioni in Star Wars Battlefront II

Con una mossa a sorpresa, Electronic Arts ha rimosso qualunque forma di microtransazione in Star Wars Battlefront II, dopo le asprissime polemiche che si sono susseguite negli ultimi giorni (come segnalato da PCGamer). Non è più possibile, dunque, comprare in gioco dei Cristalli – ovvero la valuta acquistabile con denaro reale, ma si tratta di una situazione solo temporanea.

Tramite il tweet in basso, gli sviluppatori di DICE si sono scusati per l’incresciosa situazione che si è venuta a creare, affermando che tale risultato “non è mai stato intenzionale“. La software house, nella persona del general manage Oskar Gabrielson, ha inoltre affermato che lavorerà duramente in futuro per far crescere il gioco, bilanciando attentamente il prossimo ritorno delle microtransazioni, ascoltando i feedback ricevuti dai giocatori per garantire – secondo le loro parole – un’esperienza che possa essere soddisfacente per tutti e in continua evoluzione. Che ne pensate di questa svolta? Rappresenta una “vittoria” dei giocatori o solo un grosso specchietto per le allodole?

Today, we turned off in-game purchases for #StarWarsBattlefrontII. The game is built on your input, and it will continue to evolve and grow. Read the full update: https://t.co/asGASaYXVp pic.twitter.com/vQSOmsWRgk

— EAStarWars (@EAStarWars) 17 novembre 2017

Condividi questo articolo


L’articolo Rimosse temporaneamente le microtransazioni in Star Wars Battlefront II sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Rimosse temporaneamente le microtransazioni in Star Wars Battlefront II

Wolfenstein II: The New Colossus, Recensione Pc

Di Massimo Reina

In un periodo nel quale si discute ogni giorno sull’opportunità o meno di sviluppare titoli incentrati prevalentemente sul single player, è bello sapere che esistono team come MachineGames capaci di creare degli sparatutto frenetici e coinvolgenti, ma dotati anche di una narrativa d’impatto.
Dopo l’ottimo The New Order, il publisher Bethesda ha pensato bene di puntare su un seguito affidandolo proprio alle mani sapienti del sopra citato sviluppatore. Wolfenstein II: The New Colossus è stilisticamente simile al titolo che lo ha preceduto, ma meglio rifinito sia in quelle meccaniche già presenti e riproposte, sia in quelle piccole novità che sono state implementate per rendere ancora più avvincente l’esperienza di gioco. Il risultato, ve lo anticipiamo subito, è uno dei migliori fps degli ultimi anni.

NAZISTI MADE IN USA

Wolfenstein II: The New Colossus riparte da dove si è fermato New Order. B.J. Blazkowicz  è ancora vivo, ma è stato in coma sei mesi a bordo del Martello di Eva, stato dal quale si risveglia proprio mentre è in corso un attacco da parte di Frau Engel. Sfiancato da settimane di incoscienza, il nostro eroe è costretto ad agire seduto su una sedia a rotelle ed a farsi strada tra i nemici in un nuovo contesto che è il trionfo dell’Ucronia.

Da qui ha inizio una lunga avventura che porterà il giocatore ad affrontare decine e decine di nazisti, androidi e mostruosi super soldati, armati di tutto punto grazie a un arsenale non esagerato ma efficace a cui si unisce un sistema di potenziamenti semplice ma ben stratificato.

Questi prevede infatti che per migliorare un abilità basta portare a termine alcune sfide, così che se si eliminano una dozzina di nemici tramite una bella raffica di mitra il personaggio cresce in mira e danni, mentre se esegue un certo numero di eliminazioni furtive migliora le sue capacità di agire nell’ombra e dunque i parametri legati allo stealth. Perché Wolfenstein II: The New Colossus permette anche questo, di scegliere l’approccio che più piace all’utente in molte sequenze di gioco: quando le munizioni scarseggiano e non si può fare qualche “rambata”, meglio agire in silenzio. Ovviamente il titolo di Bethesda e MachineGames dà il meglio di sé durante le numerose sparatorie a viso aperto. In questi casi il ritmo si fa molto alto, almeno se paragonato a quello di altri giochi analoghi o al predecessore, complice pure il rinnovato dual-wielding delle armi. A proposito, se volete una rinfrescata sui gingilli da usare per abbattere i nostri nemici mortali, qui c’è la guida.

POCA VARIETA’

Wolfenstein-The-New-Colossus

Di fatto , visto anche un livello di difficoltà tarato verso l’alto (si può comunque scegliere all’inizio a che grado di complessità giocare) diventa fondamentale sfruttare anche le arene nella loro interezza per venire a capo degli scontri, muovendosi e cercando quando possibile un punto ideale dal quale controbattere.

Però senza rimanere fermi nello stesso punto, visto che il gioco non premia di certo questa tipologia di videogiocatori, specialmente quando si affrontano avversari come i  comandanti, che possono chiamare dei rinforzi e rendere ostiche le aree all’inizio più facili da superare popolandole di soldati corazzati, mezzi pesanti e droni. Peccato solo che questi nemici pecchino in varietà, e alla lunga siano sempre gli stessi, chi più, chi meno.

wolfenstein-ii-the-new-colossus
wolfenstein-2-the-new-colossus
ROW_Wolfenstein II_Distillery_american_bank
Wolfenstein-II-New-Colossus-Mai-Più-Nazisti-Trailer
ROW_Wolfenstein_II_Panzerhund_1496826975

Wolfenstein II: The New Colossus non ha un comparto online, un’assenza che se da un lato non inficia sulla qualità generale del prodotto, dall’altro poteva essere una gradita aggiunta a un pacchetto comunque molto ricco sotto diversi punti di vista.

Tecnicamente il gioco è davvero molto curato. Forse l’unica pecca risiede in una certa ripetitività di stanze in alcuni ambienti, ma in generale MachineGames ha confezionato un titolo in grado raggiungere i 60fps fissi su console, senza eccessivi compromessi in termini di qualità grafica. Texture, effetti di luce, particellari, scenette di intermezzo, tutto contribuisce a rendere quanto più particolareggiato e vivo possibile il mondo di questo Wolfenstein II: The New Colossus, e a raccontarne e svilupparne la trama. Allo stesso modo si comporta il settore audio, dove tutto agisce in funzione di quanto avviene sullo schermo, con una colonna sonora capace di sottolineare al meglio i vari momenti, dai dialoghi più drammatici alle fasi più prettamente d’azione.

COMMENTO FINALE

Wolfenstein II: The New Colossus è uno dei migliori sparatutto in soggettiva mai realizzato. E questo non solo per la giocabilità ben bilanciata o per un ottimo comparto tecnologico, ma anche per l’attenzione che riserve alla modalità giocatore singolo, per la quale mette a disposizione un’avventura molto carina e ben strutturata, dalla dura complessiva di circa 14 ore.

 

Pregi

Avventura divertente e ben concepita. Grafica e audio di ottima fattura. Giocabilità soddisfacente e stratificata il giusto.

Difetti

Poca varietà di nemici. Manca la componente online.

Voto

9

Condividi questo articolo


L’articolo Wolfenstein II: The New Colossus, Recensione Pc sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Wolfenstein II: The New Colossus, Recensione Pc

Painkiller è stato rimosso dall’indice tedesco dei titoli pericolosi

È noto che i videogiocatori tedeschi non hanno la vita facile se desiderano fruire di titoli particolarmente violenti o controversi, dovendo spesso fare fronte a censure di ogni genere e tipo. Oggi, però, possono gioire di fronte all’importante rimozione di Painkiller e Painkiller: Battle out of Hell dall’indice tedesco dei titoli considerati “pericolosi per i giovani”; i due titoli possono ora essere giocati dal pubblico tedesco in edizione completamente non censurata.

Lo stesso editore THQ Nordic ha annunciato l’importante risultato, gongolando su come siano stati necessari “un team di avvocati indomabili, tanta perseveranza e un pizzico di magia oscura (ma anche la Stake Gun)” per ottenere tale esito, festeggiando il tutto con l’appropriato trailer che trovate in basso.

Condividi questo articolo


L’articolo Painkiller è stato rimosso dall’indice tedesco dei titoli pericolosi sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Painkiller è stato rimosso dall’indice tedesco dei titoli pericolosi

Doom sbarca su Nintendo Switch, trailer di lancio

Adesso i fan di Nintendo possono cimentarsi in Doom ovunque siano. Bethesda ha ufficializzato la disponibilità per Nintendo Switch dell’acclamato fps che ha fatto storia e scuola.

Considerato uno dei giochi più influenti mai realizzati, Doom si ripropone come un moderno sparatutto, impegnativo, brutalmente divertente e giocabile ovunque grazie alla nuova console ibrida.

Ecco il trailer di lancio:

“Siamo felici di accogliere nuovamente i fan di Nintendo nel mondo di Doom – ha dichiarato Marty Stratton, produttore esecutivo di id Software – il gioco ruota intorno ad armi potenti, demoni pazzeschi e una dinamica di gioco veloce e senza sosta: tutte cose che senza dubbio i giocatori su Switch apprezzeranno”.

Sviluppato da id Software in collaborazione con Panic Button, la versione per Nintendo Switch comprende lo sparatutto in prima persona del 2016 più tutti i dlc multigiocatore del titolo e la modalità Arcade.

Condividi questo articolo


L’articolo Doom sbarca su Nintendo Switch, trailer di lancio sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Doom sbarca su Nintendo Switch, trailer di lancio

Destiny 2, Recensione Pc

Di Massimo Reina

Numeri alla mano Destiny 2 si è rivelato un grosso successo di critica e di pubblico per Bungie. Il titolo si è infatti distinto per un’ottima giocabilità, una serie di contenuti interessanti e ambientazioni affascinanti, trovando di conseguenza il gradimento di critica (qui la nostra recensione PS4) e di pubblico. Ora, a distanza di poco più di un mese, il gioco arriva anche su Pc, in una edizione che, vi anticipiamo già, è superiore alla controparte console, e che vi raccontiamo nel dettaglio. Un vero e proprio esordio con i fiocchi per la serie fps che approda per la prima volta su computer Windows.

Destiny 2 ha anche un altro record: è il primo titolo non Blizzard che si gioca attraverso la piattaforma Battle.net conosciuta per essere la casa di Diablo, WoW, Overwatch, Starcraft II, Heroes of the Storm ed Hearthstone.

LA DIFFERENZA C’E’…

Il primo elemento caratteristico di questa conversione è il suo collegamento esclusivo a Battle.net, la piattaforma digitale di Blizzard. Grazie a essa il titolo implementa una chat testuale che può essere attivata premendo il tasto Invio per poter parlare con i membri della squadra e del clan. Ma le funzioni disponibili sono davvero tante, tutte da scoprire, a partire dal menu che durante la partita consente all’utente di vedere chi è online, invitarli al volo oppure vedere a cosa stanno giocando, e così via. Il tutto è ben implementato con la grafica e i menu del gioco, e dà davvero un maggiore controllo al videogiocatore su diversi aspetti importanti dell’online. Altro aspetto inedito presente in Destiny 2 Pc rispetto alla controparte su console è la possibilità che viene data al giocatore di poter configurare a piacimento i controlli, e questo indipendentemente per mouse e tastiera o joypad. Una manna per chi ama personalizzare anche questo aspetto in un videogioco, e vuole potersi scegliere i tasti a cui adibire le varie funzioni in partita.

A proposito, passando a parlare di gameplay, il titolo di Bungie è ovviamente simile all’originale su console. Certo, la possibilità di avere un frame rate sbloccato va a tutto vantaggio della fluidità dell’azione, ragion per cui il gameplay risulta migliore su computer rispetto alla controparte per Xbox One o PlayStation 4.
Per il resto, invece, non cambia praticamente nulla. Rispetto al primo capitolo che aveva deluso in tal senso, Destiny 2 presenta infatti come su console una bella storia ben articolata all’interno di una campagna single player più lineare, ma accompagnata da personaggi ben definiti, colpi di scena e filmati cinematici che aiutano a immergersi meglio nella storia per un totale circa di dieci-tredici ore. Il gioco racconta di un Guardiano, il quale a seguito della disfatta della Legione Rossa a opera delle armate dei Cabal, si ritrova suo malgrado sulla Terra da dove, stremato, dovrà iniziare la sua lotta per sopravvivere ma anche per difendere ciò che resta del suo mondo. Da lì inizia una lunga avventura ricca di situazioni, missioni secondarie e chi più ne ha, più ne metta.

Destiny 2 B

Il protagonista per chi ha giocato il predecessore viene automaticamente importato dal primo capitolo, altrimenti si deve creare da zero scegliendo l’aspetto e la classe fra le tre disponibili, ognuna delle quali dotata di un set di abilità di movimento e di una sua personale skill: per lo Stregone c’è Rift, il Cacciatore ha la Schivata e Titano una Barriera. A seconda poi della classe scelta il personaggio dispone inoltre di tre sottoclassi (per un totale di nove) legate al fuoco, all’elettricità e al vuoto. Ciascuna di loro attribuisce al Guardiano granate con effetti particolari, una specifica Super e due rami di abilità differenti. Queste ultime, come del resto le altre abilità principali possono essere potenziate o sbloccate grazie ad appositi punti che si guadagnano salendo di livello combattendo. Proprio le battaglie e dunque la giocabilità è un altro dei punti di forza di Destiny 2.

Il sistema sparatutto funziona perfettamente e in generale la giocabilità resta accessibile a tutti. Basta un po’ di esperienza e non ci sono problemi di sorta nell’affrontare nemici su nemici, a parte ovviamente la difficoltà intrinseca di lottare contro creature che non stanno certo a guardare. Ma tutto funziona e diverte come raramente si è visto in altri titoli dello stesso genere, complice un armamentario di tutto rispetto. Questi è suddiviso in tre categorie principali, cioè a dire cineticheenergetiche e distruttive. Nelle prime due rientrano delle armi tradizionali come mitragliette, armi da supporto, fucili automatici e le Submachine, giusto per citarne alcune, che si differenziano quindi solo per il tipo di danno, normale o elementale, in grado di infliggere ai nemici. Quelle distruttive, invece, come si può intuire dal nome sono quelle più potenti, capaci di uccidere con pochissimi colpi.

L’utente può equipaggiare al massimo tre armi, una per categoria, e le può cambiare al volo durante una battaglia semplicemente premendo un apposito tasto. Passando ai contenuti, quelli di questa edizione sono gli stessi identici della controparte console, raid compreso, e già a partire dal prossimo dlc, La Maledizione di Osiride, previsto entro la fine dell’anno, la sincronizzazione sarà completa. Uguali anche i problemi di connessione, aggirabili con qualche escamotage le cui guide si possono facilmente reperire sul web. Presenti ovviamente assalti, eventi pubblici ed eroici, e poi le classiche azioni di pattuglia breve, le sfide e così via, più le missioni legate alla campagna principale e gli incarichi secondari, che possono essere giocati da soli.

… E SI VEDE!

Destiny 2 C

Laddove invece il gioco torna a essere completamente differente dall’originale è il comparto tecnologico. Da questo punto di vista c’è poco da dire se non che Destiny 2 su Pc è davvero eccezionale sotto ogni punto di vista. Sembra proprio che gli sviluppatori abbiano realizzato questo porting tenendo bene in mente quelle che sono le esigenze e i gusti dei videogiocatori Pc. Di fatto, il titolo offre una grande possibilità di personalizzazione con una serie molto variegate di impostazioni grafiche in grado di rendere il gioco come lo si vuole.

Dall’occlusione ambientale, alla qualità di texture e ombre e persino il livello di dettaglio separato per quello che concerne ambienti, personaggi e ombre della vegetazione, c’è di che sbizzarrirsi. Il tutto corroborato da un fame rate sbloccato e da settaggi proprietari come il supersampling, che permette di impostare la qualità del rendering da un minimo del 25% a un massimo del 200% della risoluzione. Ne consegue un livello di dettaglio, a seconda delle configurazioni, davvero notevole, a tutto vantaggio dell’immedesimazione e di una visione d’insieme che esalta alcuni degli scenari più belli e affascinanti mai visti in un gioco del genere.

Se proprio vogliamo quindi trovare un difetto in questo Destiny 2 per computer dobbiamo guardare all’anti-aliasing, che non svolge appieno il proprio dovere. Per quanto riguarda il comparto audio, anche qui nulla da eccepire: il gioco offre un sonoro di ottima fattura sotto ogni punto di vista, dagli effetti audio alla colonna sonora, tra le migliori ascoltabili in un videogioco.

COMMENTO FINALE

Destiny 2 su Pc è a dir poco spettacolare, e se paragonato alla controparte console, sembra proprio un altro gioco. Grafica, libertà di settare quel che si vuole, perfino i comandi, il frame rate sbloccato e il gameplay di ottimo livello, tutti elementi che fanno di Destiny 2 su personal computer la versione migliore in assoluto in commercio.

 

Pregi

Ottima campagna in singolo. Visivamente spettacolare. Possibilità di configurare a piacimento vari elementi grafici. I controlli possono essere impostati indipendentemente per mouse e tastiera o joypad

Difetti

Livello di difficoltà piuttosto basso. Alla lunga può risultare un po’ ripetitivo. Problemi di connessione.

Voto

9

Condividi questo articolo


L’articolo Destiny 2, Recensione Pc sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Destiny 2, Recensione Pc

Rainbow Six Siege, svelata l’Operazione White Noise

L’Operazione White Noise è il finale di stagione del secondo anno di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege. Ubisoft ha presentato oggi questa nuova missione ambientata in Corea del Sud.
In questo nuovo scenario i giocatori dovranno intervenire in una torre d’osservazione che svetta sulla skyline di Seoul. Inoltre, tre nuovi operatori si uniranno al Team Rainbow:

  • Un aggressore e un difensore dal 707th Special Mission Battalion, che sfrutteranno le loro abilità uniche e le nuove armi per gestire situazioni ad alto rischio.
  • Un nuovo operatore polacco dell’Unità GROM.

Per maggiori informazioni sui prossimi operatori e sull’aggiornamento White Noise, si potrà seguire la diretta in streaming durante la finale della Pro League, che si terrà dal 18 al 19 novembre.

R6S_KeyArt_WhiteNoise_OperationReveal_021117_5pmCET

Condividi questo articolo


L’articolo Rainbow Six Siege, svelata l’Operazione White Noise sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Rainbow Six Siege, svelata l’Operazione White Noise

Morphite approda su Nintendo Switch

Morphite, il particolarissimo fps con elementi di piattaforma firmato da Crescent Moon Games, Blowfish Studio e We’re Five Games, è disponibile ora su Nintendo Switch.

Il gioco porta gli appassionati ad esplorare una galassia piena di pericoli con infinite possibilità di incontrare pericoli e vantaggi. La storia principale di Morphite si svolge su pianeti minuziosamente realizzati a mano ma sono presenti milioni di mondi generati proceduralmente che attendono gli eroi in quest alternative facoltative.

Creature pericolose e forze ostili sono presenti nel cosmo. Ingaggiare epici duelli mentre si esplora lo spazio nella propria nave e combattere con un arsenale di armi in scontri in prima persona per sopravvivere al viaggio lungo le frontiere di pianeti di frontiera.

Vivere tra le stelle come un lavoratore della stazione spaziale Myrah Kale permetterà di scoprire il passato dimenticato e la sua connessione a Morphite, una risorsa leggera e leggendaria al tempo stesso. Con l’aiuto del compagno robot felino Kitkat, Myrah si lancia in una ricerca per trovare la sostanza Morphite e se stessa.

“Morphite offre ai giocatori una grande avventura ambientata nello spazio – ha detto Ben Lee, CEO di Blowfish – siamo felici di condividere sia la storia di Myrah che il ricco universo generato procedurale di Morphite con la community di Nintendo Switch”.

Il titolo costa 14,99 euro ed è disponibile su Nintendo eShop. Il gioco è disponibile allo stesso prezzo su Pc, Mac, Linux, PS4 ed Xbox One. Ecco tante immagini della versione Switch. Buona visione.

bigsnail
droppod-night
firebat
Hacker
hills
Islands
lab
lakebird
Lizards
Machine
morphite_artifact2
Rhino
Shoot
Sneak
spidermouth
squidmine
ss_cinematic
ss_environment1
ss_environment5
ss_environment6
Statues
talkingpeoples

Condividi questo articolo


L’articolo Morphite approda su Nintendo Switch sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Morphite approda su Nintendo Switch