Archivi categoria: Android

Microsoft Office si aggiorna su Android con novità per Word, PowerPoint e Outlook

Microsoft Office Android

L’intero pacchetto di Microsoft Office per Android ha ricevuto un aggiornamento che ha aggiunto nuove funzionalità. L’annuncio è stato pubblicato sul sito ufficiale Microsoft, si […]

L’articolo Microsoft Office si aggiorna su Android con novità per Word, PowerPoint e Outlook proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di Microsoft Office si aggiorna su Android con novità per Word, PowerPoint e Outlook

Android Auto arriva su tutte le Mazda dotate del sistema MZD Connect, “vecchie” e nuove

Quattro anni dopo averlo portato all’esordio sulla Mazda 3, con un comunicato ufficiale il produttore giapponese annuncia la prima vera novità che interessa MZD Connect

L’articolo Android Auto arriva su tutte le Mazda dotate del sistema MZD Connect, “vecchie” e nuove proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di Android Auto arriva su tutte le Mazda dotate del sistema MZD Connect, “vecchie” e nuove

La vostra auto non supporta Android Auto wireless? Ecco la soluzione fai da te di un utente (video)

Uno sviluppatore attivo su XDA, tale Emil Borconi, ha trovato la sua panacea realizzandone anche un video per dimostrarne l’efficacia

L’articolo La vostra auto non supporta Android Auto wireless? Ecco la soluzione fai da te di un utente (video) proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di La vostra auto non supporta Android Auto wireless? Ecco la soluzione fai da te di un utente (video)

Kingdom Hearts Union X [Cross] e l’evento Toy Story

Square Enix festeggia l’inaugurazione di Toy Story Land al Walt Disney World di Orlando con un nuovo evento  a tema per Kingdom Hearts Union x[Cross]. Il gioco di successo include dei contenuti esclusivi basati sull’amato film Disney•Pixar Toy Story, tra cui:

  • Medaglie banner (da adesso fino al 31 luglio): sono ora disponibili delle medaglie molto forti di Woody e Buzz Lightyear.
  • Medaglie speciali dell’evento (da adesso fino al 31 luglio): i giocatori potranno ottenere varie medaglie di Jessie, Rex e Hamm completando degli obiettivi di una serie di missioni speciali.

Kingdom Hearts Union x[Cross] è disponibile come applicazione gratuita (con acquisti in-app) su App Store per iPhone e su Google Play per i dispositivi Android.

 

L’articolo Kingdom Hearts Union X [Cross] e l’evento Toy Story proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Kingdom Hearts Union X [Cross] e l’evento Toy Story

Aperta la campagna Kickstarter per Burning Alliance

Un nuovo gioco di carte strategico si vede all’orizzonte. Irealy Games ha annunciato l’avvio della campagna Kickstarter per il suo Burning Alliance. L’obiettivo è quello di raccogliere 15mila euro nel giro di un mese.

Sarà un titolo free-to-play incentrato su carte da collezione in sviluppo per Android ma che uscirà anche su iOS e su Steam per Pc laddove sia raggiunto l’obiettivo secondario posto a quota 18.000 euro, il primo dopo la soglia minima.

A 21.000 ed a 24.000 euro ci sono gli obiettivi per due espansioni (Bright ed Obscure), a quota 30.000 la modalità Clan in multiplayer. La raccolta si chiuderà il 19 luglio prossimo. Qui la pagina del progetto su Kickstarter.

Ecco il primo teaser trailer.

Pietro Ghidini, direttore artistico del gioco, ha così commentato:

“Da appassionato di giochi di carte da collezione, ho sentito la necessità di creare un videogioco molto diverso da quelli attualmente presenti sul mercato. In questo titolo ho messo tutta la mia passione sviluppando un gameplay ispirato alla tradizione ma con l’aggiunta di elementi nuovi quali il livello delle carte, gli equipaggiamenti, la gestione della quintessenza e la meccanica della fusione. Credo moltissimo nel progetto, il cui 70 percento è già stato autofinanziato e abbiamo solo bisogno di un aiuto da parte dei futuri giocatori per completare le ultime features. Puntiamo molto sul coinvolgimento immediato della community in modo da ricevere feedback e consigli durante lo sviluppo”.

Il titolo si basa su un universo incentrato sui quattro elementi naturali e mira a rinnovare il genere tramite numerose innovazioni, a partire dalla meccanica di gioco Burning Alliance che permette la fusione di determinate carte durante la partita per crearne di nuove e più potenti e offrendo in tal modo un ampio ventaglio di possibili scelte strategiche.

A questo si aggiunge un sistema di costruzione del deck che mira a premiare la skill e l’impegno profuso dal giocatore piuttosto che l’investimento economico o il possesso di carte “forti” eliminando alla radice il concetto di “rarità” a vantaggio di un sistema in cui tutte le carte del set possono rivestire un’importanza decisiva a seconda del deck in cui vengono inserite.

La creatività e la visione strategica del giocatore vengono infine incentivate tramite un sistema di crafting variegato e profondo che permette la creazione degli equipaggiamenti indossabili dall’eroe scelto dal giocatore. Qui più informazioni sul sito ufficiale.

CARATTERISTICHE

  • Modalità single-player e multiplayer
  • Sistema di progressione basato sui livelli di esperienza e sull’ottenimento di valuta virtuale sia in single-player che in multi-player. Possibilità di acquistare nuovi pacchetti di carte nello store digitale.
  • Carte differenziate in base al livello di quintessenza necessario per usarle e non in base alla rarità. Tutte le carte del set sono importanti in modo da premiare la abilità e non l’investimento economico da parte del giocatore.
  • Aiutate il vostro eroe con quattro tipi diversi di equipaggiamento scegliendo tra quelli ottenuti vincendo le partite o costruendone nuovi.
  • Partite amichevoli, ladder, sfide e tornei settimanali ti aspettano. Partecipate per vincere nuovi pacchetti di carte ed equipaggiamenti.

L’articolo Aperta la campagna Kickstarter per Burning Alliance proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Aperta la campagna Kickstarter per Burning Alliance

Android potrebbe introdurre il supporto nativo a “face authentication” e scansione dell’iride

Sono emersi nell’AOSP i primi indizi di un possibile futuro supporto nativo a “face authentication” e scansione dell’iride da parte del sistema operativo Android: dei commit di codice vanno in direzione di una feature di riconoscimento del volto ben più elaborata rispetto all’attuale “Viso attendibile” di Smart Lock. 

L’articolo Android potrebbe introdurre il supporto nativo a “face authentication” e scansione dell’iride proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di Android potrebbe introdurre il supporto nativo a “face authentication” e scansione dell’iride

Dragon Ball Legends è disponibile su mobile

Bandai Namco ha rilasciato Dragon Ball Legends un nuovo gioco di combattimento e azione, appositamente pensato per mobile, che permette ai giocatori di sfidare avversari di tutto il mondo in tempo reale e affrontare battaglie PVP sia a casa che ovunque. Il titolo è disponibile ora come download gratuito su App Store e Google Play.

Nel gioco sono presenti, tra gli altri, Goku e un trio di personaggi inediti disegnati dal creatore di Dragon Ball, Akira Toriyama, che includono Shallot, un Saiyan del passato, Zahha, un magico spadaccino inviato da un mondo lontano, e un misterioso uomo incappucciato.










Dragon Ball Legends è stato originariamente annunciato durante una campagna di pre-lancio a marzo e da allora, ha battuto il record di Bandai Namco di tutti i tempi superando i 4.5 milioni di iscritti. Per festeggiare questo grande traguardo, tutti gli utenti che inizieranno a giocare a partire da oggi, riceveranno Goku, Frieza, un personaggio raro e i Cristalli del Tempo (usati per invocare i lottatori nel gioco) durante il download.

Il produttore del gioco, Keigo Ikeda, ha detto:

Dragon Ball Legends presenta un sistema di combattimento innovativo, gestibile con un solo dito che consente ai giocatori di tutti i livelli di esperienza di combattere come Goku, Gohan e Vegeta”.

 

L’articolo Dragon Ball Legends è disponibile su mobile sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Dragon Ball Legends è disponibile su mobile

The Banner Saga, Recensione Nintendo Switch

Quattro anni sulle spalle, una eccellente campagna su Kickstarter agli esordi ed un vittorioso contenzioso con contro King.com per la parola “Saga” (con i querelanti che rinunciarono ad andare avanti) sul titolo della loro prima fatica.

Stoic Studio, sviluppatore indipendente di stanza in Texas, Usa, fa approdare il primo capitolo della trilogia The Banner Saga su Switch. Già disponibile dal 2014 su Pc e dal 2016 per PlayStation 4 e Xbox One, ora anche la console ibrida di Nintendo gode dell’opera di questi sviluppatori. Ed eccoci parlare della versione Switch, uscita pochi giorni fa, lo scorso 17 maggio, sull’eShop dedicato.

AMBIENTAZIONE VICHINGA…

Una delle peculiarità di questo gioco è la sua ambientazione fantasy vichinga. Gli umani ed i giganti (i Varl) vivono in una coabitazione quasi “forzata” in un mondo letteralmente in decadimento. Le due razze che si sono comunque sopportate, adesso devono fronteggiare un nemico comune: i distruttori. E ci fermiamo qui con i dettagli.

Da questo nasce la trama ricca e sfaccettata di The Banner Saga che, ricordiamo, sarà una trilogia che si concluderà con il debutto del terzo capitolo a luglio. Tanti personaggi, principali e non, si alterneranno nei dialoghi, nelle scelte e sul campo di battaglia.

Il gioco, un gdr dai tratti strategici con sfumature d’avventura, o viceversa, offre un importante equilibrio tra le componenti menzionate. Le nostre scelte, peseranno molto sullo svolgimento del gioco, così come l’acume in battaglia nella griglia di combattimento. Ogni personaggio ha le proprie caratteristiche che possono essere migliorate grazie all’esperienza accumulata in battaglia. Si possono migliorare la resistenza fisica, la forza, la volontà (che ci permette di muoverci più lontano o di colpire più forte), e così via.

Ogni personaggio ha la propria classe ed il proprio massimale che se raggiunto sbloccherà una sorta specializzazione che aumenterà ancora di più l’efficacia delle proprie azioni. Ogni protagonista ha anche le abilità speciali, colpi particolarmente potenti o efficaci che possono fare la differenza.

Il turno si svolge in modo semplice, si sceglie se muoversi o riposare per guadagnare punti volontà e poi, se possibile (soprattutto se a portata), di attaccare il nemico selezionato con la mossa standard o quella speciale. I protagonisti sul campo di battaglia hanno due caratteristiche che possono essere evidenziate durante l’azione: i punti difesa segnalati dal sottofondo azzurro ed i punti forza/attacco contraddistinti dallo sfondo rosso.
Entrambi hanno importanza strategica. I primi tolgono difesa e preparano ad un attacco decisamente poderoso e risolutivo; i secondi determinano la forza con la quale verremo attaccati o con la quale attaccheremo. Più bassi sono, più lievi sono i danni. Inoltre, se questi vanno a zero, il nemico muore mentre i nostri eroi possono rimanere feriti e quindi aver bisogno di riposo per guarire, o addirittura perire. La battaglia si vince quando l’ultimo nemico cade… e si perde, ovviamente, se l’ultimo nostro eroe cade.

È possibile anche equipaggiare i nostri eroi con i vari oggetti che compreremo o troveremo. Questi miglioreranno uno o più caratteristiche. Prima della schermaglia sarà importante scegliere il nostro party e la posizione sulla griglia. Poi si potrà agire a turni.  Le mappe delle schermaglie saranno influenzate anche dalle ambientazioni e potranno esserci delle coperture da sfruttare.

I dialoghi saranno altrettanto importanti e da questi potranno determinarsi alleanze o malumori ma si possono prendere decisioni di altro genere.

C’è anche una parte gestionale perché i nostri personaggi guideranno una carovana in cerca di un luogo sicuro. Durante questo peregrinare lungo il mondo di gioco ci saranno degli eventi ed incontri che dovranno essere (appunto) gestiti. Si potranno anche effettuare delle soste per accamparsi o andare in qualche città dove sarà possibile riposare, gestire gli eroi ed allenarsi.

La difficoltà può essere cambiata in qualunque momento: facile, medio e difficile. Il grado di sfida è già buono in medio dove gli eroi potranno anche perire in battaglia se non riposati adeguatamente e se feriti mortalmente.

… IN UNA GRANDE DIMENSIONE ARTISTICA

Ma fin da subito, la peculiarità maggiore di The Banner Saga è senza dubbio il suo aspetto. Graficamente superbo nelle sue scene, troviamo a tratti un dipinto in movimento. L’atmosfera fantasy-vichinga è sensazionale. Varia e ricca di dettagli, la grafica offre sempre un vero e proprio affresco degno dei film d’animazione.

E proprio a proposito di animazioni, possiamo segnalarle come piuttosto fluide e ben realizzate. Anche il comparto audio è di altissimo livello. I brani della colonna sonora sono scritti da Austin Wintory, un nome una garanzia.

Le musiche sono di atmosfera e di ottimo livello. Convincente anche il doppiaggio in inglese (con chiaro accento nordico).

PERFETTO PORTING DA MANUALE

L’operazione di porting di The Banner Saga, sull’ormai famosissima ibrida di Nintendo, è stata effettuata a regola d’arte. La grafica disegnata a mano sembra incastonarsi nella cornice del piccolo schermo di Switch come un preciso pezzo di un puzzle.

Apprendere delle gesta dei personaggi, combattere le battaglie a turni come il più blasonato XCOM o il famosissimo Heroes of Might & Magic non risulta mai frustrante o di pessimo gusto. Interfaccia grafica, testi e sottotitoli sono tradotti anche nella nostra lingua e godono della giusta grandezza per scongiurare difficoltà di lettura, soprattutto quando si tiene la Nintendo Switch tra le mani o sul tavolo. L’unico appunto da fare è che, in fase di portabilità, quando ci sono descrizioni o dialoghi, i sottotitoli arrivano ad occupare fino alla metà della schermata, andando a coprire in parte le splendide “tavole” disegnate e animate dai personaggi e dai fondali di gioco.

CON UNA MARCIA SUPERIORE

Il dettaglio che ci fa considerare la versione di The Banner Saga come una delle migliori (se non la migliore) che possiamo avere a disposizione è la possibilità di giocarlo interamente via touchscreen. Nulla che non si potesse fare già nelle versioni Android o iOs, verissimo, ma qui stiamo parlando dell’unica versione “casalinga” che, potendo essere portata anche in tasca, gode sia delle possibilità offerte dalle console da salotto che da quelle dei dispositivi portatili.

Va da sé che questo basta per rendere The Banner Saga per Nintendo Switch qualitativamente e quantitativamente superiore alle controparti PlayStation 4 e Xbox One. Impossibile fare confronti tecnico/grafici sulle prestazioni e la fluidità, essendo questo un gioco disegnato a mano e affidato a sequenze di narrazione, lettura e combattimenti a turni.

COMMENTO FINALE

The Banner Saga per Nintendo Switch è solo l’ultima versione dello stesso identico gioco che ha raggiunto Windows, Linux, Android e iOs nel lontano 2014 mentre è arrivato sulle console di attuale generazione, PS4 e Xbox One, dal 2016. È un videogioco tattico con elementi tipici del gioco di ruolo, che si può innestare nel genere dei titoli tattici quali XCOM ma di stampo di Fantasy, come Heroes of Might & Magic e Disciples.

The Banner Saga, dopo quattro anni, non ha bisogno di molte presentazioni e quello che possiamo dire in questa sede riguarda la qualità del porting su Nintendo Switch: semplicemente perfetto.

I valori aggiunti a questa versione, oltre alla portabilità sempre comodissima, arrivano da una gestione pressoché perfetta del sistema di controllo che può andare dalla gestione tramite tasti e levette a quella pienamente touchscreen. In ogni caso, The Banner Saga, si gioca che è un piacere e l’unico peccato diventa quello di lasciarsi fuggire un videogioco indipendente ben fatto e narrativamente migliore di tantissimi altri.

 

L’articolo The Banner Saga, Recensione Nintendo Switch sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Banner Saga, Recensione Nintendo Switch

Valkyrie Profile, il primo capitolo approda su mobile

Valkyrie Profile: Lenneth, il primo capitolo della omonima serie gdr, sbarca oggi sui dispositivi mobile. Il gioco è disponibile su iOS ed Android. Ne dà notizia Square Enix, publisher e sviluppatore del gioco.

L’edizione per dispositivi mobili, pensata per chi vuole averla sempre a portata di mano, include molte novità, tra cui una funzione di salvataggio automatico, un’opzione per il combattimento automatico e un’interfaccia utente ottimizzata per touch screen.



Pubblicato per la prima volta nel 1999 su PlayStation, Valkyrie Profile è stato accolto positivamente per la sua capacità di unire gli elementi classici dei giochi di ruolo con uno stile di combattimento caratterizzato dalle combo, oltre a una storia coinvolgente basata sulla mitologia norrena con vari finali che dipendono dalle azioni dei giocatori. Il gioco include anche un’indimenticabile colonna sonora composta da Motoi Sakuraba (serie di Star Ocean).

Ecco il trailer di lancio, dura un paio di minuti. Buona visione.

 

L’articolo Valkyrie Profile, il primo capitolo approda su mobile sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Valkyrie Profile, il primo capitolo approda su mobile

Il puzzle Hexologic sta arrivando su Pc, mobile e Switch

Vi piace il sudoku? Hexologic potrebbe essere interessarvi. MythicOwl ha annunciato la data di lancio del suo nuovo puzzle game che debutterà il prossimo 29 maggio su Pc, via Steam, iOS ed Android con la versione Switch in arrivo più avanti nel corso dell’anno.

Gli sviluppatori hanno ricostruito le regole del gioco portandolo a nuovi livelli. Hexologic, ruota attorno all’idea generale del Sudoku ma la modifica usando una griglia esagonale.

Il gioco è semplice da imparare. Combinando i punti e gli esagoni si concretizzerà un’esperienza appagante sia per i novellini che per gli esperti.

Le meccaniche semplice adottate con un semplice design grafico sono accompagnate da una musica rilassante e da una sfida sempre più intrigante che garantisce ore ed ore di divertimento per i giocatori di tutte le età.


IL GIOCO OFFRE

  • Relax con la nostra mente immersa nell’atmosfera
  • 4 mondi di gioco differenti, ognuno con le proprie meccaniche uniche di gameplay
  • 60 livelli disegnati nei più piccoli dettagli
  • Puzzle bilanciati
  • Una colonna sonora d’atmosfera.

L’articolo Il puzzle Hexologic sta arrivando su Pc, mobile e Switch sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Il puzzle Hexologic sta arrivando su Pc, mobile e Switch

Saiy è un’assistente vocale offline veloce e funzionale con algoritmi altamente ottimizzati

Saiy è un’applicazione che mette a disposizione un’assistente vocale offline che ha il proposito di essere veloce e funzionale grazie ad algoritmi altamente ottimizzati. Per eseguire i comandi vocali è sufficiente pronunciare la parola chiave o premere un pulsante in modo da attivare Saiy senza  il bisogno di aprire un’app separata.

L’articolo Saiy è un’assistente vocale offline veloce e funzionale con algoritmi altamente ottimizzati proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di Saiy è un’assistente vocale offline veloce e funzionale con algoritmi altamente ottimizzati

MaterialOS Icon Pack offre icone e sfondi ideati da una comunità di designer

MaterialOS Icon Pack è un’applicazione che mette a disposizione dell’utente un pacchetto di icone e sfondi in stile Material Design progettati da una comunità di designer. L’app offre oltre 450 icone divise per categorie e una ventina di sfondi che si integrano perfettamente con lo stile delle icone combinando i quali è possibile personalizzare lo smartphone con un aspetto minimale accattivante.

L’articolo MaterialOS Icon Pack offre icone e sfondi ideati da una comunità di designer proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di MaterialOS Icon Pack offre icone e sfondi ideati da una comunità di designer

E se Google stesse per pubblicare parte di Android P nel Play Store?

Un particolare relativo alla gestione dell’interfaccia grafica di Android P ci fa riflettere sul possibile arrivo di un nuovo launcher sullo store.

L’articolo E se Google stesse per pubblicare parte di Android P nel Play Store? proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di E se Google stesse per pubblicare parte di Android P nel Play Store?

Network Cell Info Lite permette di monitorare la rete cellulare in modo dettagliato

Network Cell Info Lite è un’applicazione per il monitoraggio della rete cellulare e misurazioni di log per connessioni LTE, HSPA, WCDMA, EDGE, GSM, CDMA, EVDO. Per la posizione delle celle l’app si appoggia al database MLS (Mozilla) che non restituisce l’esatta posizione delle torri di cella, ma piuttosto un’indicazione approssimativa.

L’articolo Network Cell Info Lite permette di monitorare la rete cellulare in modo dettagliato proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di Network Cell Info Lite permette di monitorare la rete cellulare in modo dettagliato