Archivi categoria: Cyberpunk 2077

Auto Added by WPeMatico

Cyberpunk 2077 metterà a disposizione una grande varietà di armi

Il lead cinematic animator, Maciej Pietras, durante un’intervista con il sito francese Jeuxactu riportata da Gamingbolt, ha parlato del grande numero di armi presenti in Cyberpunk 2077 e di come questo consentirà ai giocatori di approcciarsi alle varie situazioni in modi diversi. Le armi, inoltre, serviranno non solo per combattere ma anche per muoversi nell’ambiente: un esempio sono le spade, utili non solo per il combattimento corpo a corpo, ma anche per scalare pareti.

Pietras ha commentato:

Nella demo, si potevano vedere diversi tipi di armi e diversi sistemi di combattimento.  Tutto questo è legato alla classe del personaggio che si creerà e in base alle abilità apprese. Ci saranno davvero dei vantaggi nell’usare questa o quell’arma, a seconda di come si progredirà. Ci sarà la possibilità di scegliere tra armi tecnologiche, armi potenti e armi intelligenti e ognuna di esse permetterà di approcciarti al gioco in molti modi diversi. Ad esempio, armi potenti hanno una spinta che consente di raggiungere i nemici nascosti dietro le mura. Le armi intelligenti sfruttano un autolock che può bersagliare un nemico. Per quanto riguarda le armi da mischia, puoi vedere le Mantis Blades nella demo. Queste sono armi incredibili, che sono attaccate al corpo del personaggio e permettono di arrampicarsi sui muri, ma anche di uccidere i nemici in corpo a corpo. C’è anche un’altra arma, la katana, che non abbiamo mostrato nella demo ma è molto interessante”.

Cyberpunk 2077 attualmente non ha una data di lancio. Sebbene molte voci insistono su una ipotetica pubblicazione entro la fine di quest’anno, CD Projekt RED insiste nel non dare una data di rilascio fino a quando il gioco non sarà pronto.

L’articolo Cyberpunk 2077 metterà a disposizione una grande varietà di armi proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Cyberpunk 2077 metterà a disposizione una grande varietà di armi

Cyberpunk 2077 non avrà elementi procedurali

Cyberpunk 2077 presenterà un mondo estremamente ampio e dettagliato e sembra che lo sviluppatore CD Projekt Red sia determinato nel mantenere alta la qualità. Lo si intuisce da una recente dichiarazione fatta da un componente del team.

L’animatore cinematografico principale di Cyberpunk 2077, Maciej Pietras, ha rivelato che tutto l’attesissimo gdr (che ancora non ha una data di lancio, ndr) sarà creato a mano e nessuno dei suoi elementi sarà generato proceduralmente. Lo scrive WCCFTECH.

Misurare il mondo di Cyberpunk 2077 è difficile. Per paragonarlo a The Witcher 3, diciamo che il mondo di quest’ultimo era molto vasto nella sua lunghezza. Era un mondo aperto fatto di grandissimi paesaggi naturali. Passare dal punto A al punto B ha richiesto molto tempo, perché bisognava cavalcare, ma anche perché si trattava di un gioco che si estendeva orizzontalmente. Il mondo di Cyberpunk 2077 è soprattutto un mondo verticale, con edifici ovunque e proprio per questo è difficile fare un confronto metrico. Nella demo, il personaggio principale si svegliava nel suo appartamento, guardava fuori dalla finestra e vedeva un mondo vivente. Per uscire, si prende l’ascensore, si possono vedere che ci sono diversi piani in un edificio. Il gioco permetterà di entrare in molti edifici, sapendo che tutto è stato fatto a mano, perché crediamo che la qualità vera si vede attraverso la creazione manuale, nulla è procedurale nel nostro mondo. Grazie a questa verticalità, la città di Night City sarà vasta.

Parlando delle location del gioco, Maciej Pietras ha anche confermato che l’intero gioco si svolgerà a Night City e la fauna sarà estremamente limitata.

L’intero gioco si svolgerà nella città di Night City. È una grande metropoli da esplorare. Per quanto riguarda gli animali, troverai gatti e cani, ma sarà tutto qui.

L’articolo Cyberpunk 2077 non avrà elementi procedurali proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Cyberpunk 2077 non avrà elementi procedurali

Cyberpunk 2077, altri dettagli sulla grandezza della mappa

Arrivano altri dettagli sulla mappa di Cyberpunk 2077. Sappiamo già che l’area esplorabile del nuovo gioco di CD Projekt RED sarà estremamente grande. Dalle dimensioni di una vera città.

Tuttavia, gli sviluppatori, non hanno mai fatto dei confronti diretti tra il mondo di gameplay di Cyberpunk 2077 e di The Witcher 3. Per CD Projekt RED è estremamente  problematico fare un paragone per le nature diverse dei due mondi.

Il team, scrive WCCFTech, ha risposto su Facebook a chi lo aveva chiesto così facendo intendere le effettive difficoltà in termini di paragone tra i due giochi:

Night City ospita sei distretti, ma non possiamo indicarti con precisione i chilometri quadrati, perché nessuno ha ancora effettuato un conteggio. Inoltre si tratta di un metodo ingannevole per un’ambientazione urbana: Night City ha un sacco di palazzi con molti piani. Tecnicamente è possibile avere 120 metri quadrati di spazio occupandone solo 60. Nei palazzi più alti, e ce ne saranno molti esplorabili, ogni piano prevede molte attività. The Witcher 3 in un certo senso era più lineare, le attività erano sparse. In questo caso il mondo può essere imponente, ma lo è sia verso l’alto che verso il basso.

Ovviamente l’attesa per il nuovo gioco di ruolo è dovuta anche ad altri fattori. Ad esempio l‘importanza delle scelte morali che modelleranno le partite.  Il titolo non ha ancora una data di lancio ma uscirà per Pc, PS4 ed Xbox One. Infine ricordiamo che il titolo è stato tra i protagonisti dei recenti Golden Joytick Awards 2018 con il premio per il titolo “Più atteso per il futuro”.

L’articolo Cyberpunk 2077, altri dettagli sulla grandezza della mappa proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Cyberpunk 2077, altri dettagli sulla grandezza della mappa

Golden Joystick Awards 2018, vince Fortnite

Il 2018 sta avviandosi alla conclusione e cominciano le grandi manifestazioni riepilogative. Una di questa è senza dubbio il Golden Joytick Awards. L’vento che si è tenuto ieri a Londra, nato nel 1983 e giunto alla sua trentaseiesima edizione, ha premiato le migliori produzioni di quest’anno.

Ad aggiudicarsi il prestigioso alloro di gioco dell’anno è Fortnite che sfrutta la sua formula Battle Royale ed il fatto di essere free-to-play. Il titolo di Epic Games è ormai un fenomeno ed una macchina da soldi.

Fortnite ha vinto la concorrenza di titoli come Assassin’s Creed Odyssey, Call of Duty: Black Ops 4, il favoritissimo Red Dead Redemption 2, Celeste, Dead Cells, God of War, Monster Hunter: World, Spider-Man, Forza Horizon 4, Dragon Quest XI: Echi di un’era perduta, Intro the Breach e Subnautica. Fortnite si è aggiudicato anche la categoria Miglior Gioco Competitivo.

Bisogna segnalare God of War, in grado di vincere quattro premi (Storytelling, Design Grafico, PlayStation ed Audio). Volendo anche cinque visto il riconoscimento a Santa Monica, che ha sviluppato il gioco, come miglior Studio dell’anno.  È il titolo con più riconoscimenti in questa edizione della prestigiosa kermesse.

A Red Dead Redemption 2 “solo” un riconoscimento, quello della critica. Un risultato che sorprende anche in vista dei prossimi The Videogame Awards mentre a Hidetaka Miyazaki il premio alla carriera. Cyberpunk 2077, infine, è il titolo più atteso.

Ecco la lista dei vincitori tratta da Gamingbolt.

VINCITORI 2018

  • Gioco dell’Anno – Fortnite
  • Miglior Storytelling: God of War
  • Miglior Gioco Competitivo: Fortnite Battle Royale
  • Miglior Gioco Cooperativo: Monster Hunter World
  • Miglior Visual Design: God of War
  • Miglior Gioco Indie: Dead Cells
  • Miglior Audio: God of War
  • Still playing: World of Tanks
  • Miglior Performer: Bryan Dechart (Connor from Detroit Become Human)
  • Miglior Gioco Esports: Overwatch
  • Studio dell’anno: SIE Santa Monica
  • Miglio Gioco VR: Skyrim VR
  • Miglior Gioco Mobile: PlayerUnknown’s Battlegrounds
  • Gioco Pc dell’anno: Subnautica
  • Gioco PlayStation dell’anno: God of War
  • Gioco Xbox dell’anno: Forza Horizon 4
  • Gioco Nintendo dell’anno: Octopath Traveler
  • Breakthrough Award: Unknown Worlds (Subnautica)
  • Most Wanted Game: Cyberpunk 2077
  • Critic’s Choice Award: Red Dead Redemption 2
  • Premio alla Carriera: Hidetaka Miyazaki
  • Outstanding Contributions: Xbox adaptive controller.

L’articolo Golden Joystick Awards 2018, vince Fortnite proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Golden Joystick Awards 2018, vince Fortnite

Cyberpunk 2077, Night City fu progettata con Sim City

È ancora vivo l’incredibile dettaglio visto nel video di gameplay di Cyberpunk 2077 pubblicato qualche settimana fa. Protagonista assoluto  è stato anche il dettaglio di Night City che farà da sfondo a tutto questo ben di Dio.

Mike Pondsmith, il creatore del gioco da tavolo Cyberpunk 2020, ha fatto una rivelazione interessante al Pax West 2018. Il design originale di Night City è stato realizzato utilizzando SimCity per Apple II. Una vera e propria chicca riportata su VG247.

Ponsmith ha raccontato:

Lo realizzai su Apple II e pensai ‘quanto posso rovinare questa cosa?”. Night City si è evoluta perché volevo avere una città in cui le persone che non conoscevano nulla di Cyberpunk potessero davvero capire come fosse quel mondo. È progettato su quello che io definisco il principio di Disneyland. Se lo guardi c’è un territorio cinese, uno giapponese, uno in mano alla Mafia, il settore corporativo. È anche studiato piuttosto bene. Un motivo per cui Night City è interessante in Cyberpunk 2077? La metropoli è straordinariamente dettagliata. Sai cosa sta accadendo, non solo dove ti trovi; quali gang si stanno muovendo, quali sono le notizie, chi gestisce la politica, chi sono le persone importanti. Quando metti nelle mani di un team come CD Projeckt Red così tante informazioni, quelle stesse informazioni vengono utilizzate. Con le modifiche apportate per Cyberpunk 2077, Night City è un posto dannatamente divertente.

E Night City sarà grande oltre ad essere pullulante di attività e personaggi. Si avrà la sensazione di girare per una città di dimensioni reali così come svelato qualche giorno fa da Patrick Mills, quest designer del gioco.

Detto questo attendiamo ulteriori novità sul gioco che uscirà su Pc, PS4 ed Xbox One ancora in data ignota.

L’articolo Cyberpunk 2077, Night City fu progettata con Sim City proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Cyberpunk 2077, Night City fu progettata con Sim City

Gamescom 2018, Cyberpunk 2077 è giocabile interamente

Dalla Gamescom 2018 in corso di svolgimento a Colonia arriva una notizia interessante su Cyberpunk 2077. L’attesissimo gdr di CD Projket RED (The Witcher), è giocabile dall’inizio alla fine. Lo dice Richard Borzymowksi, produttore di Cyberpunk 2077 in una notizia riportata da Wccftech.

Questo non significa che il titolo sia già pronto per arrivare nei negozi, ed a tal proposito una data di lancio è ancora lontana, ma esiste già una versione fruibile che rappresenta un passo importante per lo sviluppo del gioco.

Si devono evidentemente sistemare le rifiniture che in un titolo vasto come questo vuol dire mettere a posto una valanga di dettagli e fare dei test accurati.

Borzymowski ha, inoltre, offerto qualche dettaglio sulla trama: il nostro personaggio combatterà contro il sistema ma in un’ottica personale e non sarà la storia di un tizio che salva il mondo.

Altri dettagli sulla storia, li ha forniti Patrick Mills a VG247. Il quest designer ha detto che Cyberpunk 2077 avrà similitudini alle due espansioni di The Witcher 3. Se non altro in termini di tempo di gioco e complessità.

Questo procedimento è diventato più intersecato in Cyberpunk – ha spiegato Mills – ci sono diversi modi per risolvere le missioni individuali. Prima c’erano alcuni criteri, un paio di punti in cui dover prendere delle decisioni mentre ora abbiamo diverse varianti per affrontare le missioni.

Inoltre, gli incarichi sono adesso visti da un’altra prospettiva. Mills ha parlato di alcune situazioni in cui il giocatore deve trovare un oggetto in un determinato punto. Lo sviluppatore ha spiegato che tale oggetto non dovrebbe comparire come d’incanto solo una volta che l’incarico viene accettato. In sostanza la dinamica sarebbe molto più concreta alla realtà: se il giocatore dovesse giungere casualmente alla posizione in cui si trova l’oggetto prima di aver accettato la missione specifica, dovrebbe comunque poter individuare l’oggetto per tenerlo.

Abbiamo bisogno di tanto lavoro – continua Mills – perché sono sistemi decisamente complessi ma proviamo a pensare. Se il giocatore chiedesse di poter fare questa cosa in questo caso sarebbe possibile. Poi logicamente si deve affrontare l’esito di quanto accaduto in modo logico. Non bisogna limitarsi a pensare alle conseguenze solo nei dialoghi ma anche nel gameplay.

Insomma, dovremmo avere un gameplay decisamente profondo.

L’articolo Gamescom 2018, Cyberpunk 2077 è giocabile interamente proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Gamescom 2018, Cyberpunk 2077 è giocabile interamente

Adam Kiciński sullo sviluppo di Cyberpunk 2077: “È in linea con il programma”

Un'immagine tratta dal gameplay di Cyberpunk 2077Adam Kiciński, CEO di CD Projekt Red, ha rivelato che Cyberpunk 2077 è ancora in sviluppo pre-alpha, il che implica che l’attesa è lunga prima di godercelo, ma non c’è bisogno di scoraggiarsi: tutto sta andando secondo i piani. “Lo sviluppo è in linea con il programma.Abbiamo ancora molto lavoro davanti a noi, perché abbiamo […]

L’articolo Adam Kiciński sullo sviluppo di Cyberpunk 2077: “È in linea con il programma” proviene da Havoc Point.

Cyberpunk 2077: le macchine volanti non saranno controllabili

Cyberpunk 2077Cyberpunk 2077 è uno dei titoli più alla ribalta in questo momento, dopo la presentazione avvenuta all’E3 Microsoft. L’hype dietro questo titolo era già tremendo prima della conferenza Xbox One, ma dopo la presentazione ufficiale questo è diventato smisurato. Dopo aver condiviso molti dettagli sul gioco durante la fiera di Los Angeles, CD Project RED […]

L’articolo Cyberpunk 2077: le macchine volanti non saranno controllabili proviene da Havoc Point.

Cyberpunk 2077 è ancora in sviluppo per l’attuale generazione

Un'immagine tratta dal gameplay di Cyberpunk 2077Quando venne annunciato per la prima volta era chiaro che Cyberpunk 2077 fosse in sviluppo per Playstation 4 e Xbox One. Dopo molti anni d’assenza, però, per molti non sarebbe una sorpresa di vederlo slittare verso la prossima generazione di console. Durante l’intervista con la testata Dualshockers, il quest designer Patrick Mills ha parlato proprio della […]

L’articolo Cyberpunk 2077 è ancora in sviluppo per l’attuale generazione proviene da Havoc Point.

E3 2018, ecco il Pc sul quale girava Cyberpunk 2077

Senza dubbio Cyberpunk 2077 è stato uno dei giochi più chiacchierati di questa edizione dell’E3. Dopo il trailer d’annuncio, arrivato dopo ben 6 anni dalla prima clip di presentazione, è partita la caccia alle informazioni.

Una domanda comune è stata quella sul Pc che faceva girare la demo a porte chiuse. La risposta l’ha data la community manager Alicja sul Discord ufficiale di CD Projekt RED mentre a riprendere il dato è DSOGaming.

Ecco le specifiche del computer sul quale girava la demo di Cyberpunk 2077.

  • CPU: Intel i7-8700K @ 3.70Ghz
  • MB: ASOS ROG STRIX Z370-I GAMING
  • RAM: G.SKILL RIPJAWS V, 2X16GB, 3000Mhz, CL15
  • GPU: NVIDIA GEFORCE GTX1080Ti
  • SSD: SAMSUNG 960 PRO 512GB M.2 PCIe
  • PSU: CORSAIR SF600 600W

E chiaro, però, che questi non debbano essere presi come i requisiti effettivi del gioco. Saranno più bassi anche per ovvi motivi commerciali ed è altrettanto facile intuire come il team polacco abbia scelto questa macchina così performante per far vedere le meraviglie tecniche della sua nuova creatura.

CD Projekt RED non ha ancora fornito né una data ufficiale di lancio né tanto meno una finestra per l’uscita del gioco, quindi, avremo ancora molto tempo prima di tornare sull’argomento requisiti di sistema.

L’articolo E3 2018, ecco il Pc sul quale girava Cyberpunk 2077 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di E3 2018, ecco il Pc sul quale girava Cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077 – I timori, le speranze, le certezze

Cyberpunk 2077Abbiamo sentito parlare di Cyberpunk 2077 per la prima volta nel lontanissimo 2012, con delle notizie sparse e poi nel 2013 apparve il primo teaser trailer. Sulle note degli Archive e il loro brano (ormai diventato un cult), Bullets, abbiamo visto un mondo cyberpunk a tutti gli effetti con un androide pronto per essere ucciso […]

L’articolo Cyberpunk 2077 – I timori, le speranze, le certezze proviene da Havoc Point.

E3 2018, la demo di Cyberpunk 2077 era reale

Cyberpunk 2077 è stato certamente uno dei titoli più attesi tra quelli visti e presentati all’E3 2018. La demo mostrata ha confermato in parte le aspettative sul lavoro degli autori della serie The Witcher. Marcin Iwinski, il CEO di CD Projekt RED, parlando in un’intervista a Kotaku riportata da PCGamesN, ha rassicurato i fan sul fatto che la demo fosse una vera e propria build del gioco.

Nulla di artificioso per mostrare il titolo alla kermesse di Los Angeles, dunque, ma un build giocabile su quello a cui il team polacco sta effettivamente lavorando.

Iwinski ha spiegato:

“Per quanto ne so, alcune compagnie hanno team separati che si occupano di lavorare sulle demo dell’E3 e cose simili ma noi agiamo in altro modo. Non so se sia meglio o peggio, ma nello specifico lo consideriamo un ottimo risultato. Ovviamente dobbiamo creare un software più chiuso e pulito per poterlo mostrare ma la costruzione della demo fa parte a tutti gli effetti dello sviluppo del gioco vero e proprio. È una vera build, non mentiamo su nulla qui, tutto costruito sulla medesima base del RED Engine che venne usato su The Witcher 3 ma riscritto al 90%”.

Ed i fatti sembrano dargli ragione. Le opinioni di chi ha avuto la fortuna di provare il gioco sono state positive lasciando in loro la sensazione di trovarsi ad un gioco vero e non di fronte ad una demo pre-renderizzata.

“Abbiamo ricevuto molti feedback sul fatto che si nota che certe cose sembrano naturali, non pre-renderizzate o falsate – ha concluso il CEO di CD Projekt RED – questo ci rende particolarmente felici e orgogliosi, perché significa che siamo riusciti nel nostro intento”.

L’articolo E3 2018, la demo di Cyberpunk 2077 era reale proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di E3 2018, la demo di Cyberpunk 2077 era reale

Cyberpunk 2077: dei messaggi nascosti rivelano alcuni dettagli sullo sviluppo

Un'immagine tratta dal gameplay di Cyberpunk 2077Il trailer d’annuncio di Cyberpunk 2077 è arrivato nella conferenza Xbox dell’E3. A precederlo ci son state alcune schermate, rapidamente mostrate e nascoste, che contengono un messaggio segreto. In tale messaggio, CD Projekt Red ha svelato alcuni dettagli sullo sviluppo e risposto ad alcune domande. Riassumendo le loro parole, Cyberpunk 2077 è un progetto iniziato […]

L’articolo Cyberpunk 2077: dei messaggi nascosti rivelano alcuni dettagli sullo sviluppo proviene da Havoc Point.

Cyberpunk 2077 sarà un gioco tecnologicamente molto avanzato

Adam Kicinski, presidente di CD Projekt RED, ha da poco tenuto una conferenza sui risultati finanziari dell’anno fiscale 2017 dove ha speso anche qualche parola su Cyberpunk 2077, ultimo titolo in sviluppo dalla compagnia polacca. Purtroppo, la campagna di comunicazione per il gioco non è ancora iniziata, quindi non ha potuto dire molto sul titolo, ma […]

L’articolo Cyberpunk 2077 sarà un gioco tecnologicamente molto avanzato proviene da Havoc Point.

Cyberpunk 2077: il gameplay verrà mostrato “quando sarà pronto”, ma con dei teaser prima

Tutti noi abbiamo sperato per un istante di vedere un gameplay di Cyberpunk 2077 durante l’E3 2018, viste le notizie che circolavano precedentemente. Stavolta però abbiamo una nuova notizia che potrebbe farci retrocedere di qualche passo. CD Projekt RED ha infatti annunciato che il gameplay del loro nuovo RPG futuristico verrà mostrato solamente quando tutto […]

L’articolo Cyberpunk 2077: il gameplay verrà mostrato “quando sarà pronto”, ma con dei teaser prima sembra essere il primo su Havoc Point.