Archivi categoria: Beat’em up a scorrimento

Auto Added by WPeMatico

Ninjin: Clash of Carrots ora ha una demo

Pocket TrapModus Games hanno lanciato oggi una demo per Ninjin: Clash of Carrots su ogni piattaforma per la quale è stato pubblicato il gioco, lo scorso mese. Si tratta quindi di Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One e Steam. Di seguito trovate una descrizione del titolo e un trailer nuovo di zecca.

Ninjin: Clash of Carrots è un frenetico gioco d’azione beat ’em up a scorrimento laterale, ambientato in un mondo di fantasia ispirato al Giappone feudale. Può contare su una campagna per giocatore singolo e una modalità online cooperativa per 2 giocatori. Si potranno vestire i panni del protagonista Ninjin o di Akai, la sua amica volpe, e combattere per contro il malvagio Shogun Moe. Acquistando nuovi equipaggiamenti, armi e molti altri oggetti di personalizzazione, si potrà diventare il miglior ninja di sempre e ottenere giustizia.

L’articolo Ninjin: Clash of Carrots ora ha una demo proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Ninjin: Clash of Carrots ora ha una demo

Double Dragon IV approda su iOS ed Android

Arc System Works ha pubblicato Double Dragon IV su App Store e Google Play per dispositivi iOS ed Android. Il gioco è scaricabile a titolo gratuito ma si potrà completare solo la prima missione. Per sbloccare gli altri stage si dovrà comprare il titolo.

Ancora una volta, i fratelli Billy e Jimmy dovranno vedersela contro una gang di pericolosi criminali che ha rapito Marian. Il beat’em up a scorrimento è uscito ad inizio anno su Pc, PS4 e successivamente su Nintendo Switch.

Double Dragon IV iOS

Condividi questo articolo


L’articolo Double Dragon IV approda su iOS ed Android sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Double Dragon IV approda su iOS ed Android

Zheros e dlc The Forgotten Land, Recensione PlayStation 4

Il malefico Dottor Vendetta torna. E con esso Zheros che approda su PlayStation 4 con il primo dlc intitolato The Forgotten Land disponibile da qualche giorno anche per le versioni Pc ed Xbox One.

Rimlight Studios, software house indipendente siciliana di stanza a Catania, ha quindi portato il suo beat’em up a scorrimento di vecchia scuola ad ambientazione fantascientifica sull’ammiraglia di Sony assieme, all’espansione. Sarà in grado di farsi apprezzare anche in questa piattaforma?

Ecco la nostra recensione. Buona lettura.

LE NOVITA’ PORTATE DAL DLC THE FORGOTTEN LAND

Partiamo da subito con le novità di The Forgotten Land. Questo dlc aggiunge un nuovo personaggio, un nuovo veicolo, una nuova ambientazione che ricorda le località asiatiche (tra le tipiche cittadine della Cina Imperiale e lande selvagge) ed 8 nuovi stage che aumentano di un buon 30% l’offerta contenutistica e, di conseguenza, la longevità grazie ad un fattore di rigiocabilità più ampio. Anche così, a livello di difficoltà normale, ogni stage è completabile in una ventina di minuti (anche meno, dipende dal grado di difficoltà scelto).

La nuova protagonista, di nome Thione, ha il suo carnet di mosse piuttosto spettacolari ed efficaci. Le arti marziali, per lei non sono un segreto. Così come la sua leggerezza nei movimenti ed è in grado di fare davvero male con leggerezza.

Forte in attacco ma un po’ meno in difesa ma poco importa: quando esegue le sue combo è davvero devastante.

Le ambientazioni colorate sono ben ispirate e ci hanno ben impressionato così come le musiche dedicate a questi stage dalle sonorità spiccatamente orientalegganti. Insomma, una onestissima espansione che aggiunge carne e ciccia a Zheros. Il gioco, è bene ricordarlo, originariamente – e quindi senza dlc – ha 18 stage e due personaggi Mike e Dorian che hanno, ovviamente, il compito di eliminare il malvagio Dottor Vendetta, un tipino poco raccomandabile che vuole invadere il nostro pianeta e più in generale l’Universo inviando un esercito di minion. Il dlc aggiunge altri minion inediti.

SCAZZOTATE SPAZIALI A BUON RITMO

zheros_gameplay_03

Detto di Thione, la nuova compagna di scazzottate che ha uno stile orientale, anche Mike e Dorian offrono un quantitativo enorme di pugni, salti acrobatici, calci e combo sempre più spettacolari. E tutto per salvare l’universo.

Le meccaniche di Zheros sono piuttosto semplici e ricordano – fatti i dovuti paragoni – i classici degli anni ’80 e ’90 quali Double Dragon. Il gioco ha un gameplay che richiama questo stile ed è il punto forte della produzione risultando sempre divertente, mai (troppo) ripetitivo (e qui sta la bravura di Rimlight Studios) nonché profondo perché raccogliendo determinati bonus nel corso delle nostre scorribande otterremo dei “punti abilità” da accumulare per poi spendere al termine di ogni livello per migliorare le peculiarità dei nostri eroi. Ogni personaggio ha tre caratteristiche migliorabili: Attacco ravvicinato, Scudo ed Attacco lontano. Questi possono essere potenziati ed ampliati. Ad ogni punto aggiunto nell’Attacco si sbloccano combo sempre più devastanti ed efficaci. Lo scudo difensivo può essere rinforzato per sopportare più colpi e così come l’attacco da lontano che può risultare sempre più ampio, decisivo e duraturo.

Se Mike è possente ed è una vera montagna (bionda) di muscoli, Dorian nonostante il suo aspetto gracile è molto pericolosa grazie alla sua (incredibile) agilità ed è un ciclone di calci volanti, una sorta di Chuck Norris, ma senza barba e decisamente più carina e devastante come il famoso Walker Texas Ranger.

ZHEROS_TheForgottenLand_09

Ma non ci saranno soltanto attacchi di furia cieca: avremo bisogno, di tanto, in tanto, di sferrare colpi mirati per togliere, ad esempio, lo scudo da alcuni nostri nemici, ma sarà fondamentale anche avere un buono scudo che ci protegga dagli attacchi nemici e dalle esplosioni ed ogni tanto si potranno guidare dei mecha potenti e devastanti che però avranno poca durata.

Il gameplay di questo gioco si sintetizza qui con la possibilità di andare avanti, saltare, schivare nell’arco di quasi trenta livelli (espansione inclusa) dotati anche di chackpoint. Quest’ultimi, tuttavia, non sono tantissimi e se si muore si rischia di ricominciare lo stage dall’inizio.

In coppia il gioco diventa divertentissimo ed è una tappa obbligata se si vuole tirare veramente il massimo dal titolo che offre una sfida interessante con tre livelli di difficoltà (Facile, Normale e, appunto, Difficile). Già a Normale, Zheros impegna, soprattutto negli stage avanzati.

ASPETTO PULITO E PIU’ VARIO MA MANCA ANCORA QUALCHE COSA

ZHEROS_TheForgottenLand_10
zheros_gameplay_02
zheros_gameplay_08
zheros_gameplay_07

Dal punto di vista tecnico, Zheros su PlayStation 4 è un lavoro di buona fattura. La grafica è quasi cartoonesca e molto pulita. Anche troppo a volte e priva di quelle piccolezze che avrebbero sicuramente strappato più consensi. Le ambientazioni originarie richiamano alcune sfumature di Ratchet & Clank o delle Tartarughe Ninja (in versione PS3 e per l’esattezza: Teenage Mutant Ninja Turtles: Turtles in Time Re-Shelled).

Non mancano i tocchi di classe: il robot è animato veramente bene mentre l’aspetto dei nemici oltre che dei personaggi, è piuttosto “rotondo” e ben definito. Un tocco artistico interessante ed il tutto viene migliorato ed ampliato grazie all’espansione. Effetti luce ed ombra nonché quelli particellari e delle esplosioni sono ben fatti.

Bene il comparto sonoro con brani techno per i primi stage e musiche ispirate all’estremo oriente per The Forgotten Land. Chi vuole può anche acquistare la colonna sonora firmata da Giovanni Leon Dall’Ò su SteamCd BabyiTunes e tutti i maggiori store musicali online sotto il marchio di Shine Studios, un’etichetta musicale indipendente di Ragusa.

COMMENTO FINALE

Come per la versione Pc, anche l’edizione PlayStation 4 di Zheros ci ha fatto fare un passo indietro nel passato, quando i beat’em up a scorrimento (all’epoca in rigoroso 2d e capaci, spesso e volentieri, di un level design artistico di rilievo) erano popolari come gli attuali fps.

Il gioco di Rimlight Studios ci ha fatto divertire non poco. Inoltre, la nuova offerta, abbinata all’espansione, può essere seriamente presa in considerazione da chi ama il genere. Grazie a The Forgotten Lands, infatti, si ha la possibilità di giocare con un nuovo personaggio ed in altri 8 livelli che fanno aumentare la longevità (e rigiocabilità). Una run adesso è completabile anche in 12-13 ore.

Chi cerca un gioco non troppo complicato, divertente in singolo e divertentissimo in coppia con un amico, deve senza dubbio puntare su Zheros che senza fronzoli e con tanti piccoli tocchi di classe (che si alternano, però, a qualche piccola sbavatura come qualche rallentamento sporadico e tempi di caricamento insolitamente lunghi, ndr), ricambia la spesa con un po’ di divertimento scanzonato ma con un buon grado di sfida.

Un beat’em up a scorrimento in 2,5d dove, nonostante si debba salvare il mondo e l’universo dal folle Dottor Vendetta, tutto appare leggero ma non per questo privo di fascino. Un gioco adatto a tutti e con belle sfumature di gameplay nonostante l’impostazione classica e con la presenza di un dlc che ha fatto molto bene a questa produzione indie.

 

Pregi

Divertente in single play, da provare assolutamente in coppia. Buon grado di sfida. Il dlc aggiunge più varietà e longevità. Buona colonna sonora. Grafica graziosa e molto colorata…

Difetti

… ma ci sarebbero piaciuti più particolari. Ci sono alcuni rallentamenti. Caricamenti rimangono lunghi.

Voto

8

Condividi questo articolo


L’articolo Zheros e dlc The Forgotten Land, Recensione PlayStation 4 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Zheros e dlc The Forgotten Land, Recensione PlayStation 4

Zheros approda su PS4 e c’è anche il dlc The Forgotten Land

Rimlight Studios, lo studio indipendente siciliano, ha pubblicato la versione PlayStation 4 di Zheros, il beat’em up vecchio stile già uscito l’anno scorso su Pc Windows ed Xbox One.

Assieme alla versione completa per la console di casa Sony, il team ha pubblicato anche il primo dlc del gioco intitolato The Forgotten Land, disponibile ovviamente per tutte e tre le piattaforme.

“Siamo felici di portare Zheros su PlayStation 4 – ha detto Fabio Ilaqua, direttore artistico e cofondatore di Rimlight Studios – il suo humoer ed il suo gameplay conosciuto dai giocatori. Il nuovo dlc Forgotten Land aggiungerà anche più gameplay visto il ritorno del malefico Dr. Vendetta per dominare il mondo con una nuova ondata di malvagi minion”.

I giocatori così sono invitati ad unirsi a Mike ed al Capitan Dorian nella marcia in single player o in cooperativa per battere l’inferno scatenato dal Dr. Vendetta e salvare la galassia da un’invasione di minion e potenti armi tecnologiche come potenti mech che formano l’esercito di Vendetta.

In The Forgotten Land (già annunciato la settimana scorsa, ndr), inoltre, si assiste al tentativo di vendetta del cattivone di turno. Il dlc includerà 8 nuovi livelli, un nuovo personaggio giocabile, un nuovo veicolo ed un arsenale espanso oltre a nuove mosse.

ZHEROS_TheForgottenLand_09

Condividi questo articolo


L’articolo Zheros approda su PS4 e c’è anche il dlc The Forgotten Land sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Zheros approda su PS4 e c’è anche il dlc The Forgotten Land

Bud Spencer & Terence Hill: Slaps And Beans, aperta la campagna Kickstarter

Si erano un po’ perse le tracce del gioco indie dedicato a Bud Spencer e Terence Hill. Ne avevamo parlato in questa nostra intervista al team di sviluppo realizzata lo scorso anno all’epoca della pubblicazione di Schiaffi e Fagioli, una demo sul gioco.

Ebbene, torniamo a scrivere sul gioco perché il Trinity Team (difficilmente si sarebbe potuto pensare ad un altro nome) ha pubblicato poco fa su Kickstarter il progetto per tentare di raccogliere 130.000 euro. Il titolo è Bud Spencer & Terence Hill: Slaps And Beans.

Al momento, il team di Bologna ha già raccolto più di 8.500 euro con oltre 300 sostenitori ma manca un’eternità: 44 giorni prima dello “stop alle telefonate”. I numeri, inoltre, sono in pieno crescendo.
Il gioco è previsto, laddove finanziato, per Pc, Mac e Linux ma se tutto dovesse andare per il verso giusto c’è l’intenzione di portare questo titolo evocativo anche su PlayStation 4, Xbox One e mobile. Magari potrebbero esserci degli stretch goal dedicati durante la campagna di crowdfunding. E siamo certi che questi arriveranno perché un videogioco sull’amata coppia Bud Spencer (al secolo Carlo Perdersoli che è venuto a mancare lo scorso 27 giugno) e Terence Hill andrebbe a rievocare i momenti spensierati di tante persone.

bud-spencer-e-terence-hill-in-game-b
bud-spencer-e-terence-hill-in-game-c
bud-spencer-e-terence-hill-a

Il gioco non è altri che, in buona sostanza, di un action dai forti toni da picchiaduro a scorrimento che riproduce le celebri (e salutari, diciamocelo pure, per le nostre anime) scazzottate all’interno delle ambientazioni e delle situazioni riprese dai classici cinematografici interpretati dalla amata coppia.
Dovrebbero esserci, infatti, anche dei momenti multi-evento come qualche corsa a bordo della Dune Buggy ad esempio come suggerisce il video di presentazione. Da quel poco che abbiamo visto, ed anche dalle gif che abbiamo apprezzato sulla pagina Kickstarter di Bud Spencer & Terence Hill: Slaps And Beans, il tutto ha già una sua identità in stile pixel art da applausi. Li potrete trovare ulteriori informazioni sul progetto e sulle ricompense a secondo del tipo di offerta ricevuta.

Ecco, appunto, il trailer di presentazione del gioco su Kickstarter. Buona visione.

Il team è composto da:

  • Marco Agricola – Programmer
  • Manuel Labbate – Graphic
  • Alessandro Pedersoli – Overview
  • Gerardo Verna – Programmer / Graphic
  • Fabrizio Zagaglia – Programmer / Graphic
  • Marcus Zölch – Consulting / Communication
  • Maurizio Palumbo – Web

Collaborano al progetto:

  • Max Di Fraia e Davide Luzi – Music
  • Leonard Menchiari – Graphic
  • Michele Postpischl – Sound effects
  • Fabio “Mad” Taurisano – Web.

Condividi questo articolo


L’articolo Bud Spencer & Terence Hill: Slaps And Beans, aperta la campagna Kickstarter sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Bud Spencer & Terence Hill: Slaps And Beans, aperta la campagna Kickstarter