Archivi categoria: Articoli

Auto Added by WPeMatico

Onimusha: Warlords, la classica avventura samurai debutta oggi

La leggendaria avventura samurai di Onimusha: Warlords torna oggi su Pc, PS4, Xbox One e Switch. Lo rende noto Capcom. Ambientato in un mondo feudale pieno di magia, samurai e guerrieri demoniaci, questo classico è da oggi disponibile in formato digitale su tutte le piattaforme moderne, al prezzo di 19,99 euro.

Questa versione di Onimusha: Warlords ripropone l’azione di gioco e la coinvolgente storia che ha caratterizzato l’uscita originale del 2001 – il quale ha venduto oltre 2 milioni di copie globalmente – e include nuove caratteristiche per adattarsi alle necessità delle piattaforme di gioco moderne. Il titolo ora supporta una grafica in alta-definizione, un’opzione video widescreen, il supporto agli stick analogici, una “Modalità Facile” disponibile fin dall’inizio, una nuova colonna sonora e un nuovissimo sistema di achievement in-game (denominati “Onori”).

Per celebrare il rilascio, Capcom ha pubblicato il trailer di lancio che vi proponiamo in questo post in cui potrete osservare gli abili guerrieri Samanosuke e Kaede in azione, mentre si fanno strada verso la vittoria a colpi di lame. Il video mostra anche tutte le moderne implementazioni e le nuove caratteristiche incluse in questa iterazione del titolo.

Onimusha: Warlords segue le pericolose vicende del samurai Samanosuke Akechi e la kunoichi Kaede, in missione per salvare la principessa Yuki da una legione di demoni misteriosi che ha invaso il castello Inabayama. Addentrandosi nel castello però scopriranno i piani malvagi dei servitori di Nobunaga Oda, un terribile Signore feudale resuscitato dai demoni per portare a compimento i loro oscuri desideri. Utilizzando il combattimento all’ arma bianca, il magico Guanto degli Oni e risolvendo puzzle, i giocatori si ritroveranno a sfruttare sia la forza bruta che la creatività per sconfiggere le forze demoniache e salvare la principessa Yuki.

L’articolo Onimusha: Warlords, la classica avventura samurai debutta oggi proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Onimusha: Warlords, la classica avventura samurai debutta oggi

Splatoon 2 European Championship 2018-2019, i Ninplayers rappresenteranno l’Italia

Il team dei Ninplayers rappresenterà l’Italia ai prossimi Splatoon 2 European Championship 2018-2019 che si terranno a Parigi il 19 e 10 marzo prossimi.

Quella dei Ninplayers, cinque ragazzi dai 14 ai 20 anni provenienti da ogni parte di Italia, è una storia fatta di successi e conquiste sul campo: per la seconda volta consecutiva vestiranno la maglia azzurra alla rassegna continentale dichiarandosi ancor più preparati e determinati a conquistare l’ambito titolo. La qualificazione è arrivata attraverso un torneo organizzato da Nintendo ed ESL che si è disputato sabato scorso, 12 gennaio.

Il capitano dei Ninplayer, Lion, ha detto:

 Quest’anno il team darà il massimo per provare a portare in Italia la coppa più ambita dai giocatori europei. Il consiglio principale che diamo ai team meno esperti è di rimanere calmi in partita, avere un atteggiamento sportivo nei confronti degli altri ed evitare di arrabbiarsi. Tutto questo insieme crea un’aria di gioco rilassante e senza conflitti, che porta a dare il massimo.

Di seguito la lista dei contendenti europei che il team italiano dovrà fronteggiare a marzo:

  • Germania: BackSquids (vincitori del torneo nazionale tedesco Splatoon 2 durante gamescon 2018)
  • Francia: Alliance Rogue (vincitori della Paris Games Week)
  • Spagna: Polarized (vincitori della Madrid Games Week)
  • Svizzera: Huitante (vincitori dello Zurich Game Show)
  • Olanda: Polderlantis (vincitori di First Look)
  • Belgio: Overtime (vincitori di Gameforce)
  • Austria: Team ? (vincitori di Game City)
  • Portogallo: Hexagone (vincitori della Lisbon Games Week)
  • UK: Team Mako (vincitori dell’MCM Comic Con di Birmingham)

Per partecipare ai tornei di Splatoon 2 è già online il sito web dedicato che permette di creare il proprio team, reclutare nuovi membri o trovare una squadra di splatter solitari e con le stesse caratteristiche a cui abbinarsi.

L’articolo Splatoon 2 European Championship 2018-2019, i Ninplayers rappresenteranno l’Italia proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Splatoon 2 European Championship 2018-2019, i Ninplayers rappresenteranno l’Italia

Cyberpunk 2077 non avrà elementi procedurali

Cyberpunk 2077 presenterà un mondo estremamente ampio e dettagliato e sembra che lo sviluppatore CD Projekt Red sia determinato nel mantenere alta la qualità. Lo si intuisce da una recente dichiarazione fatta da un componente del team.

L’animatore cinematografico principale di Cyberpunk 2077, Maciej Pietras, ha rivelato che tutto l’attesissimo gdr (che ancora non ha una data di lancio, ndr) sarà creato a mano e nessuno dei suoi elementi sarà generato proceduralmente. Lo scrive WCCFTECH.

Misurare il mondo di Cyberpunk 2077 è difficile. Per paragonarlo a The Witcher 3, diciamo che il mondo di quest’ultimo era molto vasto nella sua lunghezza. Era un mondo aperto fatto di grandissimi paesaggi naturali. Passare dal punto A al punto B ha richiesto molto tempo, perché bisognava cavalcare, ma anche perché si trattava di un gioco che si estendeva orizzontalmente. Il mondo di Cyberpunk 2077 è soprattutto un mondo verticale, con edifici ovunque e proprio per questo è difficile fare un confronto metrico. Nella demo, il personaggio principale si svegliava nel suo appartamento, guardava fuori dalla finestra e vedeva un mondo vivente. Per uscire, si prende l’ascensore, si possono vedere che ci sono diversi piani in un edificio. Il gioco permetterà di entrare in molti edifici, sapendo che tutto è stato fatto a mano, perché crediamo che la qualità vera si vede attraverso la creazione manuale, nulla è procedurale nel nostro mondo. Grazie a questa verticalità, la città di Night City sarà vasta.

Parlando delle location del gioco, Maciej Pietras ha anche confermato che l’intero gioco si svolgerà a Night City e la fauna sarà estremamente limitata.

L’intero gioco si svolgerà nella città di Night City. È una grande metropoli da esplorare. Per quanto riguarda gli animali, troverai gatti e cani, ma sarà tutto qui.

L’articolo Cyberpunk 2077 non avrà elementi procedurali proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Cyberpunk 2077 non avrà elementi procedurali

Anthem, il nuovo video incentrato sull’esplorazione

IGN ha pubblicato un nuovo video di Anthem nel quale viene mostrata la modalità di esplorazione del titolo Bioware. La clip dura 8 minuti.

Come si vede nel video, i giocatori, quando non saranno impegnati nelle missioni, potranno esplorare liberamente il mondo. Anthem offre altri contenuti come eventi mondiali e raccolta di risorse. Inoltre, come su Destiny, si potranno incontrare altri giocatori nel mondo, con cui puoi collaborare per completare questi eventi mondiali o semplicemente per esplorare.

Il mondo nasconde anche artefatti e vari bottini per coloro che sono disposti a uscire dai sentieri battuti, ma offre anche percorsi rivelati solo durante le missioni e al completamento di determinati obiettivi.

Ricordiamo che Anthem sarà disponibile dal 22 febbraio su Pc, PS4 e Xbox One. La prima di due demo pubbliche prenderà il via il 25 gennaio ma solo per i giocatori che hanno effettuato il pre-ordine.

L’articolo Anthem, il nuovo video incentrato sull’esplorazione proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Anthem, il nuovo video incentrato sull’esplorazione

Jon Shafer’s At the Gate su Steam la settimana prossima

Ci siamo quasi. Jon Shafer’s At the Gate, il nuovo grand strategy realizzato dal designer di Civilization V, debutterà la settimana prossima su Steam. Precisamente il 23 gennaio e per Pc Windows, Mac e Linux.

I giocatori vestono i panni di un signore dell’era oscura che deve costruire un reame per rimpiazzare le rovine dell’Impero Romano. Ma non sarà facile. Bisognerà gestire i propri clan, esplorare le terre confinanti, trovare risorse e costruire una forte economia ed una macchina militare.

Il gioco, sviluppato e pubblicato da Conifer Games, costerà 29,99 euro e sarà scontato del 10% per la prima settimana. Jon Shafer, inoltre, sarà presente al PAX South di San Antonio che si terrà dal 18 al 20 gennaio.

CARATTERISTICHE

Una mappa in evoluzione

Le stagioni e il tempo trasformano radicalmente il paesaggio intorno a voi. Il fiume che un tempo fungeva da barriera in estate potrebbe diventare un’autostrada in inverno – sia per voi… che per i vostri nemici.

Gestione dei personaggi

Ognuno dei vostri clan ha tratti e desideri unici, quindi scegliete attentamente come utilizzarli.

Elementi di sopravvivenza e Roguelike

Mantenete i vostri clan nutriti durante l’inverno rigido. Le risorse si esauriscono quindi cerca sempre di più. I tuoi vicini possono essere immensamente forti. Ogni gioco pone nuove sfide e opportunità.

Stile acquerello

Un bellissimo paesaggio acquarello serve da tela per le vostre intelligenti strategie economiche e militari.

Tooltip-in-Tooltips!

Il gioco presenta un’interfaccia utente rivoluzionaria che utilizza “tooltips-in-tooltips” per la prima volta, semplificando notevolmente l’apprendimento senza sacrificare la profondità del gameplay.







L’articolo Jon Shafer’s At the Gate su Steam la settimana prossima proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Jon Shafer’s At the Gate su Steam la settimana prossima

Creative e Super X-Fi, abbinata vincente al CES 2019

Creative, al CES 2019, è riuscita a vincere numerosi premi grazie alla tecnologia Super X-Fi delle cuffie olografiche. Sono stati 10 i riconoscimenti ottenuti dai principali media di elettronica di consumo mondiali.

Nell’ordine i premi vinti sono:

  1. AVS Forum “Best of CES 2019”
  2. TechRadar Award 2019 “CES Top Pick”
  3. Overclock “Best of CES 2019”
  4. “SoundGuys Best of CES Award”
  5. Eteknix “Best of CES 2019”
  6. Android Authority “Best Audio of CES 2019”
  7. PC World “Best of CES 2019” (per SXFI AIR)
  8. PC World “Best of CES 2019” (per SXFI THEATER)
  9. Aktualne “Best of CES 2019”
  10. Tech Buyer’s Guide “Best of CES 2019 (Personal Audio)”.

Sim Wong Hoo, ceo di Creative Technology, ha sottolineato:

Dieci premi?! Wow!! Cosa dire, sono senza parole! Siamo veramente, veramente onorati e incredibilmente entusiasti! Un grande “grazie” a tutti i media che ci hanno supportato. L’onore è tutto del team di Super X-Fi. Hanno lavorato duramente per ottenere questo punteggio senza precedenti e “quasi perfetto” con 10 premi per una singola tecnologia. È come vincere un gran numero di Oscar per un singolo film.

Questa nuova tecnologia rivoluzionaria, ha catturato l’immaginazione di molti al CES 2019 di Las Vegas e ha ottenuto un’approvazione di vasta portata, che si incarna del risultato di una tecnologia che ha vinto da sola tutti questi numerosi riconoscimenti al CES, dove in genere anche le innovazioni più creative vincono meno di una manciata di premi.

Altri stanno cercando di entrare in questa fetta di mercato cercando di copiare le nostre idee di marketing. Ma visto che l’imitazione è la migliore forma di adulazione, accolgo tutti questi tentativi. In realtà, questo “buzz” sarà utile a educare il mercato, facendo capire a più persone che l’audio attuale delle cuffie è sbagliato o innaturale. Solo la tecnologia Super X-Fi può darti ciò di cui hai bisogno qui e ora.

Ha continuato Sim Wong Hoo.

Dopo aver fatto incetta di premi al CES 209, Creative ha annunciato che entrerà nel mercato OEM con l’obiettivo di portare le soluzioni Super X-Fi a un numero molto più ampio di utenti.

Ed il ceo di Creative ha concluso:

Questa inedita serie di premi che dimostra una risposta estremamente positiva da parte di tutti i media e i partner OEM, ha accelerato i nostri piani di entrare immediatamente nel mercato OEM. Infatti, molti grandi partner OEM ci spingono ad integrare Super X-Fi sui loro prodotti il ​​prima possibile. Questa sarà una nuova entusiasmante fase per noi, in quanto il mercato OEM è potenzialmente centinaia di volte più grande del mercato attuale per i prodotti Creative Super X-Fi .

L’articolo Creative e Super X-Fi, abbinata vincente al CES 2019 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Creative e Super X-Fi, abbinata vincente al CES 2019

Cuisine Royale è disponibile su Xbox Insider Hub

Cuisine Royale, titolo MMO di Darkflow Software, arriverà su Xbox One nel 2019. Prima del lancio ufficiale, il gioco è già disponibile su Xbox Insider Hub e Xbox Insiders. Ma per un numero limitato di utenti.

Si tratta un battle-royale con alcune particolarità. I giocatori possono infatti migliorare la loro inventario, ma invece della tradizionale armatura, si danno battaglia per mangiare e cucinare, indossando uno scolapasta come protezione per la testa o un wok come corazza.

Alexander Polyakov, senior producer di Darkflow Software, ha sottolinato:

Non lasciarti ingannare dagli utensili da cucina o dalle ciabatte a forma di coniglio, Cuisine Royale è la più realistica esperienza di battaglia che puoi avere sul tuo Pc e ora arriverà su Xbox One quest’anno. Stiamo inviando una chiamata alle armi a tutti i giocatori Xbox in tutto il mondo. I giocatori possono provare subito il gioco su Xbox Insider Hub.

Cuisine Royale offre inoltre vari contenuti a tema come la stagione del Wild West, recentemente annunciato, in cui cowboy, banditi, sceriffi, nativi americani e altri eroi della prateria si combattono a vicenda. I giocatori possono anche acquistare il libro opzionale “Wild West Stories” per ottenere ricompense aggiuntive e creare abiti e oggetti rari.







L’articolo Cuisine Royale è disponibile su Xbox Insider Hub proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Cuisine Royale è disponibile su Xbox Insider Hub

Dragon’s Lair Trilogy arriva su Switch la settimana prossima

Anche gli utenti Switch potranno giocare presto a Dragon’s Lair. Sul canale YouTube di Digital Leisure, infatti, c’è un video che annuncia l’arrivo per la settimana prossima della Dragon’s Lair Trilogy sulla console ibrida di Nintendo. Il debutto è fissato per il 17 gennaio, ossia per giovedì. Lo scrive Destructoid.

La raccolta racchiude i capolavori artistici di Don Bluth, ovvero i due Dragon’s Lair (come è normale che sia visto il nome della compilation), nonché Space Ace.

Gli appassionati di vecchia guardia ed anche le nuove leve, quindi, potranno vestire i panni (scomodi) di Dirk the Daring in missione per salvare la principessa Daphne. In Space Ace, l’eroico Ace dovrà vedersela col malefico comandante Borf.

Per chi non li conoscesse si tratta di titoli storici che hanno fatto la loro comparsa in sala giochi e furono capisaldi dell’era laser disc (durata pochissimo tra l’altro). All’epoca stupirono per la grafica e le animazioni che erano davvero paragonabili a quelle dei cartoni animati Disney. Del resto Don Bluth ha lavorato per anni proprio in Disney. Il gameplay era, invece, elementare e si traduceva in una sorta di colossale Quick Time Event ma senza istruzioni. Si doveva agire nel modo giusto al momento giusto senza indicazioni. Un po’ frustrante a dire il vero ma questi giochi ebbero altri meriti, come abbiamo già accennato.

Vi lasciamo alla clip. Buona visione.

L’articolo Dragon’s Lair Trilogy arriva su Switch la settimana prossima proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Dragon’s Lair Trilogy arriva su Switch la settimana prossima

Bungie si separa da Activision e mantiene diritti su Destiny

La notizia, giunta nelle scorse ore, è destinata a fare rumore. La separazione ufficiale tra lo sviluppatore Bungie e l’editore Activision sta scuotendo l’industria videoludica e vedrà la serie di Destiny entrare pienamente nel controllo di Bungie. Lo apprendiamo da Kotaku.

Questo esito non è altro che il capolinea di un rapporto di tensione durato tre anni. Condizione che persisteva da prima che persino il primo Destiny fosse pubblicato. Bungie, lo studio che ha creato e guidato lo sviluppo del franchise, lo ha comunicato ai dipendenti, inquadrandola come una notizia “fantastica” per uno studio che da tempo si era stancato di trattare con il suo editore.

Bungie ha detto la sua con un post sul proprio blog.

Abbiamo goduto di una corsa di otto anni piena di successi e vorremmo ringraziare Activision per la loro partnership su Destiny. I diritti di pubblicazione di Destiny verranno trasferiti a Bungie. Con la nostra straordinaria community di Destiny, siamo pronti a pubblicare da soli, mentre Activision aumenterà il focus su progetti IP di proprietà.

Una delle tensioni più significative tra le parti era stata per lungo tempo il programma annuale, che imponeva il rilascio di un nuovo gioco o espansione di Destiny ogni autunno. Ora, separato da Activision, Bungie non sarà più vincolata a quel programma.

Continueremo a rispettare l’attuale roadmap di Destiny e non vediamo l’ora di rilasciare altre esperienze stagionali nei prossimi mesi, oltre a sorprendere la nostra community con alcuni annunci entusiasmanti.

Cosi, ha continuato la società.

La notizia arriva durante un periodo difficile per Activision, che recentemente ha subito un risanamento esecutivo e ha ridotto i costi presso la sua più grande filiale, la Blizzard. La scuderia del publisher si è ridimensionata in maniera significativa, avendo abbandonato Skylander e ora, avendo perso Destiny. Resta ancora il dubbio in merito a due degli altri studi della casa editrice, High Moon e Vicarious Visions, che hanno lavorato ad espansioni e contenuti per Destiny 2.

Quindi questa separazione si è rivelata essere una liberazione per Bungie che ricordiamo, ha anche un nuovo gioco in sviluppo grazie a un investimento di 100 milioni di dollari da NetEase.

Ci si chiede, però, quale sia il futuro per Destiny, al di là delle dichiarazioni ufficiali e quale publisher voglia accogliere nella propria famiglia il team di Bungie.

L’articolo Bungie si separa da Activision e mantiene diritti su Destiny proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Bungie si separa da Activision e mantiene diritti su Destiny

Asus annuncia le nuove schede grafiche

Asus ha annunciato le nuove schede grafiche Republic of Gamers (ROG) Strix, ASUS Dual ed ASUS Turbo basate su la nuova GPU NVIDIA GeForce RTX 2060, memoria GDDR6 ad alta velocità e funzionalità di ray tracing in tempo reale.

Ogni modello si indirizza verso specifiche configurazioni o build, con prestazioni, settaggi e tecnologia di raffreddamento ottimizzati per far emergere il meglio dell’architettura Turing e offrire prestazioni eccezionali sui più recenti videogiochi anche con le impostazioni grafiche più spinte.

Le schede ROG Strix, ASUS Dual e Turbo GeForce RTX 2060 saranno disponibili dal 15 gennaio (martedì prossimo), con prezzi rispettivamente a partire da 549,00 euro, 529,00 euro e 509,00 euro presso tutti i partner ASUS.

ROG STRIX GEFORCE RTX 2060



La ROG Strix GeForce RTX 2060 è stata progettata per i sistemi più evoluti, con caratteristiche che rivelano significative possibilità di overclocking. Il sistema d’illuminazione Aura Sync RGB offre una personalizzazione pressoché illimitata, impreziosendo sia la scocca protettiva superiore che il backplate metallico. Tre ventole brevettate Wing-blade offrono prestazioni top-end anche su questa scheda Turing di fascia mainstream.

Un sistema di dissipazione così evoluto si abbina a numerose altre caratteristiche premium, quali l’esclusivo processo di produzione automatizzato noto come tecnologia Auto-Extreme, un rinforzo metallico che riduce la tensione sul PCB e funzione FanConnect II, che consentono il controllo delle ventole del proprio PC rispetto sia alla temperatura della GPU che quella della CPU, per una gestione ideale di temperature e rumorosità. Per quanti, nella scelta di una scheda grafica, sono attenti sia agli aspetti funzionali che estetici, la ROG Strix GeForce RTX 2060 certamente non deluderà.

ASUS DUAL GEFORCE RTX 2060



L’ASUS Dual GeForce RTX 2060 è per i giocatori che apprezzano le prestazioni pure. Un ingombro di solamente 2,7 slot ospita un grande dissipatore di calore, rendendo la complessiva superficie di raffreddamento più grande del 50% rispetto alla generazione precedente. Due ventole Wing-blade derivate direttamente dal modello ROG Strix assicurano un efficiente dissipazione del calore, mentre la scheda offre anche resistenza alla polvere con certificazione IP5X ed una modalità 0 dB per ridurre al minimo il rumore durante i carichi di lavoro più lievi. Un robusto backplate in metallo avvolge la ASUS Dual, rendendola la scheda NVIDIA GeForce RTX 2060 di ASUS più equilibrata.

ASUS TURBO GEFORCE RTX 2060



L’ASUS Turbo GeForce RTX 2060 è progettata per sistemi con GPU multiple o in cui risulti limitato il flusso d’aria interno. Il design è stato ottimizzato con una serie di accorgimenti che migliorano il flusso dell’aria e ne aumentano l’affidabilità. Le ottimizzazioni includono una ventola da 80mm con cuscinetto a doppia sfera certificata IP5X e un nuovo design della griglia di estrazione che consente a grandi quantità di aria di fluire nel dissipatore, anche nel caso in cui la scheda sia collocata particolarmente vicino a un pannello di vetro o un’altra scheda grafica. Quando si richiede una scheda blower-style, la serie Turbo è di sicuro la scelta più affidabile.

 

SPECIFICHE TECNICHE  
ROG-STRIX-RTX2060-O6G-GAMING ROG-STRIX-RTX2060-A6G-GAMING
·             6 GB GDDR6 Memory

·             Memory Interface: 192 bit

·             PCIe Interface: 3.0

·             Power Connectors: 1x 8pin + 1 6pin

·             2 x Native HDMI 2.0b Output

·             2 x Native DisplayPort 1.4

 

·             6 GB GDDR6 Memory

·             Memory Interface: 192 bit

·             PCIe Interface: 3.0

·             Power Connectors: 1x 8pin + 1 6pin

·             2 x Native HDMI 2.0b Output

·             2 x Native DisplayPort 1.4

ROG-STRIX-RTX2060-6G-GAMING  
·             6 GB GDDR6 Memory

·             Memory Interface: 192 bit

·             PCIe Interface: 3.0

·             Power Connectors: 1x 8pin + 1 6pin

·             2 x Native HDMI 2.0b Output

·             2 x Native DisplayPort 1.4

 

 
DUAL-RTX2060-O6G DUAL-RTX2060-A6G
·             6 GB GDDR6 Memory

·             Memory Interface: 192 bit

·             PCIe Interface: 3.0

·             Power Connectors: 1x 8pin

·             2 x Native HDMI 2.0b Output

·             2 x Native DisplayPort 1.4

·             1x Native DVI-D

 

·             6 GB GDDR6 Memory

·             Memory Interface: 192 bit

·             PCIe Interface: 3.0

·             Power Connectors: 1x 8pin

·             2 x Native HDMI 2.0b Output

·             2 x Native DisplayPort 1.4

·             1x Native DVI-D

 

DUAL-RTX2060-6G TURBO-RTX2060-6G
·             6 GB GDDR6 Memory

·             Memory Interface: 192 bit

·             PCIe Interface: 3.0

·             Power Connectors: 1x 8pin

·             2 x Native HDMI 2.0b Output

·             2 x Native DisplayPort 1.4

·             1x Native DVI-D

 

·             Gaming Mode: 1365MHz (Base Clock)

·             6 GB GDDR6 Memory

·             Memory Interface: 192 bit

·             PCIe Interface: 3.0

·             Power Connectors: 1x 8pin

·             2 x Native HDMI 2.0b Output

·             2 x Native DisplayPort 1.4.

 

L’articolo Asus annuncia le nuove schede grafiche proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Asus annuncia le nuove schede grafiche

Red Dead Online, ecco le novità

La beta di Red Dead Online si aggiorna con un nuovo contenuto. La modalità Corsa alle armi è infatti disponibile da oggi. Questa permette ai giocatori, fino a un massimo di 32, di cercare di sopravvivere raccogliendo armi e munizioni mentre l’area di gioco si restringe. Disponibile nelle varianti tutti contro tutti e a squadre.

Oltre a questa novità, Rockstar Games, publisher e sviluppatore dell’appendice multigiocatore di Red Dead Redemption 2, ne ha annunciate altre che saranno presto disponibili.

Ovviamente grazie anche ad altri aggiornamenti, come nuove gare e modalità Resa dei conti, nuovi capi d’abbigliamento ed emote e alcune modifiche basate sul feedback dei giocatori, tra cui:

  • Sfide giornaliere: nuove sfide disponibili ogni giorno che copriranno diversi aspetti del gioco, dal tiro di precisione alle fughe dalla legge.
  • Miglioramenti al sistema della legge e delle taglie: sono in arrivo alcune modifiche al funzionamento del sistema della legge e delle taglie di Red Dead Online, volte a ridurre le possibilità di infastidire altri giocatori. Chi commetterà crimini riceverà una taglia sulla testa e sarà incentivato a pagarla in un tempo limite. Lasciando passare troppo tempo, il giocatore si troverà alle costole i cacciatori di taglie di tutti gli Stati e sarà obbligato a pagare o fuggire.
  • Modifiche al sistema delle tregue: il sistema sarà più facile da attivare, in modo da evitare più rapidamente i giocatori aggressivi. Inoltre, sarà più semplice dare inizio a faide per affrontare gli altri giocatori in contesti strutturati.
  • Icone di prossimità dei giocatori: presto le icone di posizione dei giocatori compariranno solo a breve distanza, riducendo il raggio in cui qualcuno sarà visibile agli altri. Ciò diminuirà la possibilità di essere individuati e attaccati da altri giocatori in aree ampie. In più, sarà più semplice l’individuazione dei giocatori più aggressivi che uccidono indiscriminatamente, grazia ad un’icona che diventerà sempre più scura e più visibile dalla distanza; in questo modo, i partecipanti a una sessione potranno vederli subito e mantenersi a distanza di sicurezza.

A tutto questo si aggiungono altri contenuti che usciranno nel corso di quest’anno tra cui:

  • Nuove missioni per ampliare la storia di “La terra delle opportunità”, con Horley, Jessica LeClerk e nuovi personaggi
  • Una serie di eventi dinamici sparsi in tutto il mondo di gioco
  • Nuove modalità competitive, tra cui gare e Rese dei conti
  • In più, nuove armi, capi d’abbigliamento e altro

Infine, da oggi, i giocatori su Xbox One avranno accesso al cavallo arabo sauro rosso, alla sella Ranch Cutter in pelle d’alligatore e al revolver a doppia azione Azzardo.

L’articolo Red Dead Online, ecco le novità proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Red Dead Online, ecco le novità

Pc Building Simulator, l’early access chiude il 29 gennaio

Pc Building Simulator lascerà la fase di accesso anticipato il 29 gennaio. The Irregular Corporation, editore e sviluppatore indipendente brittanico, sta apportando gli ultimi ritocchi per poter rilasciare la versione finale.

Il titolo è diventato una completa simulazione che permette ai giocatori di imparare a costruire il proprio personal computer.

La fase di accesso anticipato ha ricevuto aggiornamenti costanti sin da marzo dello scorso anno. Questi  hanno permesso a The Irregular Corporation di aggiungere una serie di nuove caratteristiche. Tra queste ricordiamo il raffreddamento a liquido personalizzato, la gestione dei cavi, l’overclocking, oltre 200 nuovi componenti su licenza. L’aggiunta di ulteriori componenti e nuovi aggiornamenti sono già pianificati per i prossimi mesi e il termine della fase di Accesso Anticipato non comporterà la fine di nuovi contenuti per Pc Building Simulator.

Dopo un ottimo periodo in accesso anticipato, dove abbiamo potuto contare su un incredibile supporto dalla nostra community, siamo davvero entusiasti di dare inizio a un nuovo capitolo della storia del nostro gioco, ora che le principali funzioni sono state completate. Una volta terminato il periodo di Accesso Anticipato, speriamo di condividere la gioia dell’assemblare un pc con il maggior numero di persone possibile.

Cosi ha dichiarato Stuart Morton, di The Irregular Corporation.

Pc Building Simulator consente ai giocatori di gestire il proprio laboratorio per riparazioni di computer e prendersi cura di tutto. Dalla semplice diagnosi o agli aggiornamenti di routine fino alla creazione di computer su misura. Grazie a un catalogo sempre in espansione, si potrà realizzare la propria configurazione nella modalità Free Build utilizzando componenti reali di case di produzione partner come AMD, ASUS, CORSAIR, EVGA, Fractal Design, GIGABYTE, MSI, NZXT e Razer e scoprire quanto sia performante utilizzando la simulazione di un software di benchmark come 3D Mark.

Il prezzo, prima del termine della fase early access il 29 gennaio, è di 19,99 euro.










L’articolo Pc Building Simulator, l’early access chiude il 29 gennaio proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Pc Building Simulator, l’early access chiude il 29 gennaio

Catherine Classic è disponibile per Pc

Gli avvistamenti su ESRB avevano preceduto l’ufficialità. Catherine Classic è disponibile su Pc su Steam. Lo rende noto SEGA Europe.

Catherine Classic esplora ancora una volta i misteri, i piaceri e gli aspetti più inquietanti dell’amore, attraverso decisioni morali impegnative e mettendo alla prova i giocatori con subdoli enigmi, in un’edizione del gioco completamente ottimizzata per Pc, che restituisce tutta la bellezza della versione classica.

Vediamo il trailer di lancio.

Il gioco racconta una contorta e complessa storia d’amore e tradimenti, ma soprattutto della paura di impegnarsi in una relazione matura. Durante la giornata Vincent deve compiere una scelta molto difficile: convolare finalmente a nozze con la sua storica fidanzata Katherine o lanciarsi in una relazione con la seducente ragazza bionda accanto a cui si è appena svegliato… e il cui nome è Catherine.

La storia può seguire diverse diramazioni e una scelta sbagliata può condurre alla morte. Durante la notte, infatti, la disperazione di Vincent si trasforma in incubi terrificanti dove si ritrova a dover arrampicarsi verso la cima di enormi scalinate per sopravvivere, evitando diversi ostacoli mortali per raggiungere la vetta. Ma soprattutto, occhio alle pecore.

I giocatori possono scegliere la modalità single player, oppure quella coop locale, o ancora quella competitiva per affrontare le sfide delle scalate e scoprire chi sia più bravo ad arrampicarsi verso la cima! Catherine Classic porta su Pc il celebre action con elementi puzzle apprezzatissimo dalla critica, appositamente migliorato per le configurazioni Pc più moderne, grazie al supporto per le risoluzioni 4K, framerate sbloccato, controlli con mouse e tastiera completamente personalizzabili e la possibilità di scegliere il doppiaggio originale giapponese. I giocatori riceveranno anche contenuti digitali deluxe gratuiti, come sfondi per il desktop e per il cellulare, avatar e alcuni brani della colonna sonora, nel caso in cui acquistino il gioco nelle due settimane seguenti l’uscita.

La versione originale del classico di Atlus è disponibile per la prima volta su Pc, poco prima dell’arrivo di Catherine Full Body, in uscita il 14 febbraio su PlayStation 4 e PS Vita in Giappone, seguito dopo poco dalla pubblicazione di Full Body in Occidente.





























L’articolo Catherine Classic è disponibile per Pc proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Catherine Classic è disponibile per Pc

Final Fantasy X/ X-2 HD Remaster e Final Fantasy XII The Zodiac Age in arrivo su Switch ed Xbox One

Due capitoli della serie Final Fantasy stanno arrivando su Switch ed Xbox One. Final Fantasy X/X-2 HD Remaster debutterà il 16 aprile. Due settimane più tardi, il 30 aprile, sarà il turno di Final Fantasy XII The Zodiac Age. Lo ha ufficializzato Square Enix che conferma il suo programma di portare i suoi titoli Final Fantasy sulle console sopracitate.

La remaster in alta risoluzione di uno dei capitoli più amati della serie porta i giocatori a riassaporare la storia di Tidus, un campione di Blitzball che, con l’aiuto di Yuna, tanta di salvare il mondo di Spira durante la sua avventura. Final Fantasy X-2, invece, è ambientato due anni dopo il primo titolo e segue le vicende di Yuna, Rikku e Paine durante un’avventura piena di antichi segreti e potentissimi nemici da affrontare. Final Fantasy X / X-2 HD Remaster, che ha venduto più di 14 milioni di copie in tutto il mondo ad oggi, invita i nuovi giocatori a scoprire un indimenticabile gioco di ruolo.


Final Fantasy XII The Zodiac Age, invece è basato sul 12° capitolo della serie principale, un titolo che ha venduto più di 6 milioni di copie in tutto il mondo.

The Zodiac Age offre delle meccaniche di gioco rielaborate e una grafica rimasterizzata in full HD, utilizzando la tecnologia hardware più all’avanguardia per migliorare la qualità grafica e sonora e offrire la miglior esperienza di gioco possibile. Il titolo è ambientato nel meraviglioso mondo di Ivalice, un luogo dove regna la magia e le aeronavi solcano i cieli. Mentre il piccolo regno di Dalmasca si trova catapultato nel mezzo di una guerra tra gli Imperi di Archadia e Rozaria, la principessa Ashe, sola e unica erede al trono, guida la Resistenza con la speranza di porre fine all’occupazione della sua terra. La storia inizia quando Ashe incontra Vaan, un giovane ladro che sogna di volare libero nei cieli, e la loro avventura cambierà il destino delle nazioni più importanti del mondo.



L’articolo Final Fantasy X/ X-2 HD Remaster e Final Fantasy XII The Zodiac Age in arrivo su Switch ed Xbox One proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Final Fantasy X/ X-2 HD Remaster e Final Fantasy XII The Zodiac Age in arrivo su Switch ed Xbox One

Out Run sfreccia su Switch grazie a SEGA Ages

Out Run, lo storico racing arcade, sfreccia anche su Switch grazie alla collana SEGA Ages. Il classicissimo di Yu Suzuki è disponibile al prezzo di 6,99 euro.

Arricchito di un nuovo sistema di controllo tramite sensore di movimento e di un sistema di classifiche, SEGA Ages Out Run riporta su strada a tutta velocità il titolo che ha dato il via al genere dei giochi di guida arcade. In questa versione sono inclusi tutti gli iconici stage e i brani della famosissima colonna sonora.

Vediamo il trailer di lancio.

La storia dei giochi SEGA: alcuni aneddoti e curiosità su Out Run

  • Out Run fu inizialmente concepito come un racing game dal titolo Dead heat, in cui ci si trovava a bordo di una vettura di Formula Uno, prima di trasformarsi poi nel gioco di guida con una macchina su licenza commerciale che aiutava a distinguerla dalle altre.
  • Out Run inizialmente avrebbe dovuto ricalcare la corsa su strada che attraversava l’America nel film The Cannonball Run. In seguito Yoji Ishii e Yu Suzuki decisero di ispirarsi all’Europa per avere una maggiore varietà di panorami.
  • L’edizione SEGA AGES contiene alcuni brani aggiunti nella versione di Out Run pubblicata per Nintendo 3DS, insieme ad alcuni nuovi arrangiamenti delle canzoni dell’epoca Master System e Mega Drive, come Midnight Highway – Playback. C’è anche una versione chiptune di Radiation, brano che compare originariamente in Out Run 2006: Coast 2 Coast.

Se si firma un record con il nome di “YU.”, punto incluso e si tiene premuto X alla fine dello Stage 2, vedreteOutOu comparire sullo schermo un ringraziamento speciale dedicato al leggendario game designer Yu Suzuki.



L’articolo Out Run sfreccia su Switch grazie a SEGA Ages proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Out Run sfreccia su Switch grazie a SEGA Ages