Archivi categoria: Action

Auto Added by WPeMatico

Shadow of the Tomb Raider debutta oggi in tutto il mondo

Oggi è il gran giorno di Shadow of the Tomb Raider. Per la gioia di milioni di appassionati di tutto il mondo. Il nuovo capitolo della serie che vede protagonista l’iconica Lara Croft è disponibile da oggi su Pc, PS4 ed Xbox One a firma di Square Enix, Eidos Montreal e Crystal Dynamics.

Per celebrare la pubblicazione, il publisher ha diffuso uno spettacolare trailer di lancio che sottolinea il viaggio emozionante che aspetta i giocatori mentre vivono il punto di svolta della vita della protagonista della serie.

Ecco il trailer di lancio:

Dan Chayer-Bisson, game director di Eidos-Montréal ha detto:

Ho fatto parte del reboot dall’inizio del progetto ed è così gratificante aver aiutato a guidare la serie nel corso degli anni. Shadow of the Tomb Raider rappresenta qualcosa di speciale per tutti i fan della serie, sia per chi gioca a Tomb Raider per la prima volta, sia per i fan di lunga data. Io e il team siamo molto fieri di quello che abbiamo creato e speriamo che i giocatori in qualsiasi parte del mondo apprezzino il momento di svolta della vita di Lara Croft.




Il capo di Eidos-Montréal, David Anfossi, ha sottolineato:

Con Shadow of the Tomb Raider i giocatori assistono a un’esperienza impegnativa e imprevista che spingerà Lara Croft oltre i suoi limiti. Siamo fieri del lavoro svolto e credo che questo gioco sia il modo perfetto per concludere l’incredibile finale della storia delle origini di Lara Croft.

In Shadow of the Tomb Raider, Lara dovrà sopravvivere alle mortali insidie della giungla, esplorare tombe spaventose e affrontare il suo momento più buio. Nel suo tentativo di scongiurare l’apocalisse Maya, Lara diventerà la Tomb Raider che tutti conosciamo.

L’articolo Shadow of the Tomb Raider debutta oggi in tutto il mondo proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Shadow of the Tomb Raider debutta oggi in tutto il mondo

The Videokid, Recensione Switch

Riguardo a The Videokid, dello studio indipendente Pixel Trip Studios, ha già scritto il nostro buon Edoardo Ullo alla sua maniera lo scorso anno. Torniamo a parlarne a più di un anno di distanza perché The Videokid è finalmente approdato su Switch, che potrebbe risultare un terreno ideale e molto fertile per mietere consensi e ritagliarsi un discreto pubblico.

Che sia di buongustai o di amanti del trash lo scopriremo alla fine di questa recensione sulla versione del gioco per la console ibrida di Nintendo.

NOSTALGIA PORTAMI VIA

The Videokid è un gioco che vuole omaggiare gli anni ‘80 e ‘90. Chi è nato in quegli anni o ne ha vissuto infanzia e adolescenza, non faticherà a notare in breve tempo quante citazioni più o meno illustri possiamo vedere mentre giochiamo.

Il gioco di Pixel Trip Studios presenta dei menu in rigorosa e gradevole pixel art, a cui fa da contraltare quella cubettosa e poligonale che ricorda lo stile portato in auge da Minecraft (nei videogiochi) e dai Lego, lontano dallo schermo. Il nostro personaggio risale una strada con la telecamera che lo segue dall’alto, come a volo d’uccello. E’ l’angolazione giusta per vedere tutto quello che circonda il nostro alter-ego che corre sopra uno skate, dovendo svolgere il lavoro di consegna videocassette a domicilio prima di raggiungere la sua ragazza, alla fine della strada.

Tra il dire ed il fare, però, ci sono di mezzo personaggi di videogiochi, di lungometraggi e serie tv, di cartoni animati occidentali di 30 o 40 anni fa, pronti a farci cadere dallo skate per interrompere la partita e raggiungere un precoce game over. E’ un costante ammiccamento al passato che, nei più attempati e sensibili, non può che generare genuine fitte di nostalgia canaglia al ricordare tutti i personaggi che hanno accompagnato la nostra infanzia.

SU MISURA DI SWITCH

The Videokid è uno di quei videogiochi indipendenti che non perde nulla dal passaggio dello schermo da salotto o da scrivania a quello da sette pollici del Nintendo Switch. Se vogliamo, è proprio di quei giochi che, data la sua natura da “mordi e fuggi”, poiché le partite possono durare pochi secondi o brevi minuti, stanno a Nintendo Switch come la Nutella sul pane.

La grafica è sempre e costantemente fluida. La definizione non si perde nel passaggio dal grande al piccolo schermo, la scelta cromatica affidata ad un saggio uso di contrasti cromatici rende perfettamente leggibile l’azione su schermo. Quello che può fare storcere il naso è l’assenza di una vera e propria trama.
La grafica cubettosa che ricorda Minecrat. Un senso di progressione accennato ma lontanissimo dal poterlo definire genuinamente “roguelike” e un alto rischio di frustrazione per i meno pazienti. The Videokid è un gioco che prevede tanti errori, quindi tanti game over, per permettere a chiunque di apprendere mosse e trucchi per sopravvivere alla pazza stradina anni ‘80/’90 in cui il protagonista sfreccia con lo skate, rischiando l’osso del collo ad ogni isolato.



COMMENTO FINALE

The Videokid su Nintendo Switch è, né più né meno, la fedele trasposizione della sua versione Pc. Il lontano nipote di quel Paperboy di Atari Games che, alla fine degli anni ‘80, ha messo tanti d’accordo sulla qualità intrinseca di grafica, animazioni e sonoro.

Ovviamente i tempi sono cambiati, e questo tipo di videogiochi non riscuote più larghi consensi, messi ad impietoso confronto con generi diversi ed esperienze di più largo respiro. Per tutti quelli che fossero interessati, invece, devono sapere che The Videokid è un videogioco che omaggia gli anni ‘80 e ‘90, oltre allo stesso Paperboy, e mette il giocatore nei panni del Videokid, cioè del ragazzo sopra lo skate che consegna le videocassette a domicilio. Affidandosi ad una visuale isometrica, a controlli semplici e ad un aspetto grafico che ricorda, molto da vicino, quello stile pixel+cubi tanto in voga dopo l’assoluto successo di Minecraft.

I comandi sono deputati allo spostarsi a destra e a sinistra, permettendo così di evitare ostacoli più o meno mobili. Si può anche effettuare un salto per evitare le situazioni più spinose e, avendo lo skateboard, si può anche “grindare” per dare un po’ di spettacolo nel quartiere.

Consegnare videocassette ed effettuare acrobazie frutta punteggio e, soprattutto, denaro che, tra un game over e l’altro, può essere speso per comprare vestiti nuovi al Videokid oppure abilità che possano aiutarlo a non schiantarsi con la faccia sull’asfalto.

La versione Nintendo Switch, soprattutto in modalità portabilità, non fa rimpiangere il salotto di casa e garantisce la massima fluidità anche quando si usa il piccolo schermo. Il gioco non perde definizione né diventa difficile da “leggere”: lo stile grafico è semplicemente perfetto e ben studiato. Il tipo di gioco, che offre brevi partite ma emozionanti, si presta perfettamente alla piccola, grande, ammiraglia di Nintendo.

L’articolo The Videokid, Recensione Switch proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di The Videokid, Recensione Switch

Left Alive, un video sull’invasione a Novo Slava

In occasione del Tokyo Game Show 2018, Square Enix ha svelato un nuovo trailer del suo prossimo survival action shooter Left Alive.

Il video introduce i tre protagonisti principali, ognuno con le proprie storie, le proprie missioni ed i propri sentieri per la salvezza. Ambientato durante un’invasione devastante a Novo Slava nell’anno 2127, Left Alive racconta una storia umana di sopravvivenza.

Il gioco, in arrivo nel 2019 su Steam e PS4, riunisce i celebri sviluppatori, Toshifumi Nabeshima (director della serie Armored Core), Yoji Shinkawa di Kojima Productions (character designer della serie Metal Gear) e Takayuki Yanase (mech designer di Ghost in the Shell: Arise, Mobile Suit Gundam 00, Xenoblade Chronicles X) per creare un mondo duro e oscuro.

Spazio alla clip nonché ad alcune immagini. Buona visione.






L’articolo Left Alive, un video sull’invasione a Novo Slava proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Left Alive, un video sull’invasione a Novo Slava

Mega Man 11, la demo è disponibile

Chi aspetta l’uscita di Mega Man 11 sarà contento nel sapere che da oggi potrà provare un assaggio del nuovo capitolo della serie che debutterà il 2 ottobre su Pc e console.

Da qualche ora, infatti, è disponibile la demo (ovviamente gratuita) dell’action platform di Capcom. La versione dimostrativa per Switch, PS4 ed Xbox One permette agli appassionati di scegliere tra diverse opzioni di difficoltà prima di vestire i panni di Mega Man, accompagnato e assistito dal cane robotico Rush. I giocatori si ritroveranno in una piramide futuristica disegnata a mano, dove dovranno utilizzare i vari strumenti a loro disposizione, tra cui il nuovo Double Gear system e alcune armi di boss, per sconfiggere Block Man e assorbire i suoi poteri.

I fan che decideranno di affrontare Block Man nella demo contribuiranno alla sfida di community “Sconfiggi Block Man”, che dà una chance di sbloccare un set di oggetti consumabili riscattabili nella versione finale del gioco. Coloro che riusciranno a sconfiggere Block Man potranno mostrare a tutti la loro vittoria con l’hashtag #BustBlockMan sui canali social e inoltre potranno seguire il progresso della sfida tramite i canali ufficiali di Mega Man.

Per celebrare l’annuncio della demo gratuita, Capcom ha rilasciato un nuovo trailer che rivela un nuovo Master Robot, Bounce Man, e il suo livello, il vivace Parco Boing-Boing.

In Mega Man 11 i giocatori devono saltare, scivolare e sparare per superare gli impegnativi livelli di gioco e raggiungere i potenti boss controllati dal Dr. Wily, conosciuti anche come Robot Masters. Il fulcro del gioco consiste nello sconfiggere questi boss e assorbire il loro potere. Il Dr. Light ha installato nell’eroico robottino blu un nuovo prototipo “Double Gear” che dona a Mega Man un nuovo set di abilità, tra cui la possibilità di rallentare il tempo o di potenziare le sue armi. Purtroppo, Mega Man non è l’unico ad avere accesso al nuovo Gear System; Anche il Dr. Wily ha installato il Double Gear System sui suoi potenti Robot Masters! I giocatori dovranno usare tutti gli strumenti a disposizione per sconfiggere una volta per tutte il Dr. Wily e instaurare la pace eterna.

Il titolo, lo ricordiamo, debutterà in Europa uscirà il 2 ottobre, in versione fisica e digitale su PlayStation 4 e Xbox One, mentre su Pc e Nintendo Switch in versione digitale.






L’articolo Mega Man 11, la demo è disponibile proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Mega Man 11, la demo è disponibile

Marvel’s Spider-Man, i primi voti sono altissimi

Tanti 9,5, molti 9 ed anche un 10 oltre a diversi 8 e ad un solo, 7. La stampa internazionale ha accolto in modo calorosissimo l’atteso Marvel’s Spider-Man. L’action di Insomniac Games debutterà in esclusiva PS4 venerdì prossimo, 7 settembre.

Ecco i voti raccolti da VG247. Buona lettura.

L’articolo Marvel’s Spider-Man, i primi voti sono altissimi proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Marvel’s Spider-Man, i primi voti sono altissimi

Guacamelee 2, Recensione PS4

Approdato nel lontano (videoludicamente parlando) 10 aprile 2013 su PS3 e PS-Vita, il primo Guacamelee ha conquistato la simpatia del pubblico grazie a due enormi pregi: presentazione visiva coloratissima e un modo di fare che non prendere con troppa serietà nessuno, né i giocatori né se stesso.

Il risultato è un metroidvania frizzante, veloce, vivace e divertentissimo, da giocare da soli o in compagnia: il risultato è sempre lo stesso, puro divertimento. A cinque anni di distanza, dopo essere approdato praticamente su ogni recente piattaforma di gioco esistente, arriva il figlio legittimo di quella scommessa vinta dai DrinkBox Studios: Guacamelee 2. E lo fa su PS4 e su Pc con il titolo uscito lo scorso 20 agosto.

Vi parliamo della versione PS4. Buona lettura.

IL RIPOSO DEL GUERRIERO

Il protagonista di Guacamelee 2 è lo stesso del prequel: il lottatore (luchador) messicano di nome Juan che, dopo aver conquistato il cuore della ragazza più bella del villaggio mette su famiglia e si lascia andare ad una dieta degna di un combattente in pensione. Tutto questo idillio dura relativamente poco, qualche anno, giusto il tempo di far leccare le ferite agli storici nemici, che tornano alla carica minacciando l’intero “Mexiverso” creando un’instabilità critica fra piani di esistenza (mondo dei vivi e dei morti) e multiversi assortiti.

A Juan non resta altro da fare che tirare indietro la pancia, trattenere il respiro, spolverare la mitica maschera da lottatore e rispedire i nemici nell’ombra da cui sono venuti. Può farlo da solo o affiancato da vecchie conoscenze che uniscono le forze per il bene e la salvezza di tutti.

AZIONE CLASSICA, PLATFORM D’ALTA SCUOLA



Guacamelee 2 alterna, di base, due fasi di gioco. La prima è quella esplorativa, condita da veloci dialoghi di poche battute e che serve a raggiungere punti nevralgici della storia, boss da combattere e abbattere, potenziamenti di abilità o oggetti necessari al superamento dei vari livelli.
La seconda fare è quella che viene immersa nella prima, rendendola meno noiosa, e riguarda le fasi di combattimento. Fasi di combattimento, lo ripetiamo, che diventano vere e proprie boss fight in concomitanza di un nemico (o gruppo di nemici) particolarmente forti che impediscono al protagonista di proseguire nel suo cammino.

Le fasi platform sono quelle che ci hanno colpito di più, perché sono palesemente ereditate dal prequel, tuttavia sono state arricchite da situazioni e punti dello scenario che prima non conoscevamo. Interagire con tutto quello che ci è stato messo a disposizione è la condizione necessaria per raggiungere, di base, la fine del livello e del gioco, ma a livello più avanzato è l’unica via per ottenere i bonus più rari.

Superare le fasi di platform, specie le più difficili, è anche questa una ricompensa non dichiarata, perché ci spinge a padroneggiare elementi di gameplay e movenze che, altrimenti, non saremmo mai stati capaci di apprendere. La sensazione di bravura, soddisfazione e appagamento che se ne ricava è tanto rara quanto genuina.

Le fasi di combattimento non ci hanno entusiasmato più di tanto e sono prese quasi fedelmente dal predecessore. Quasi, perché anche qui gli sviluppatori non si sono risparmiati nel voler inserire quante più novità possibili senza per questo snaturare una parte del gameplay che era abbastanza solida e soddisfacente. Juan, adesso, ha tre rami di abilità da apprendere, ogni ramo ha le sue peculiarità (uno è marcatamente più offensivo, uno più difensivo, il terzo è più bilanciato: ne consegue che possiamo plasmare il nostro lottatore secondo i nostri stili di gioco, senza obblighi di avanzamento su binari.

FIANCHI POCO SCOPERTI

Per quel che riguarda il risultato finale, Guacamelee 2 si dimostra un ottimo sequel o meglio: quel che un seguito dovrebbe sempre saper fare, cioè migliorare il predecessore senza snaturare i punti di forza. In questo senso la fatica di DrinkBox Studios è stata ampiamente ripagata, perché Guacamelee 2 è almeno una spanna sopra il prequel, da ogni parte lo si guarda.

Una nota di colore va dedicata alla presenza di citazioni di videogiochi più o meno illustri, provenienti praticamente da tutta la storia dei videogiochi. Queste citazioni sono tacite ed eleganti come poster o insegne sullo sfondo, oppure evidenti ed esilaranti come veri e propri “livelli bonus” che sembrano essere stati presi in prestito da illustri concorrenti o esponenti di tutti i generi, di quelli che hanno scritto la storia nei picchiaduro, negli sparatutto, nei platform, negli action adventure e così via.

Cosa si può bocciare a Guacamelee 2? Molto poco, secondo noi: a molti non piace l’impostazione da metroidvania e l’accenno al backtracking (tornare indietro, anche di molto, sui propri passi). Ad altri, la prospettiva di cadere miseramente e morire in fasi platform troppo ardite potrebbe dispiacere molto fino a sfociare in spiacevolissima frustrazione. A questi giocatori poco pazienti non possiamo fare a meno di sconsigliare l’acquisto.

COMMENTO FINALE

Guacamelee 2 è il degno seguito del primo titolo di DrinkBox Studios, che prende i punti di forza del “padre” e li evolve in una forma ancora migliore. Tutto, in questo sequel, suggerisce miglioramento ed esperienza. A distanza di cinque anni (Guacamelee è stato pubblicato nel 2013), si può dire che l’attesa ne è valsa la pena.

Si tratta di un videogioco di impostazione platform, aderente ai canoni dettati da Metroid e Castlevania (che danno il nome al genere di riferimento: i Metroidvania). Non lesina fasi d’azione in cui si tramuta in uno spettacolare picchiaduro di scorrimento, il cui progresso permette di arricchire l’arsenale di colpi e combo dei protagonisti, nonché colpi speciali che permettono il raggiungimento di aree altrimenti impossibili da esplorare.

Quando non si combatte, si affronta un titolo dalle fasi di piattaforme sopraffine, dove esperienza, tentativi, studio e tempismo la fanno da padroni e alla fine delle ardue prove si trova, oltre alla ricompensa di gioco, un profondissimo senso di appagamento e soddisfazione.

Longevo quanto basta (una decina di ore per completarne la storia ed esplorare gli incarichi secondari), include la possibilità di essere giocato da quattro giocatori in contemporanea, anche sullo stesso schermo, ridisegnando almeno un poco tutto l’approccio a combattimenti ed esplorazione, incoraggiando la cooperazione e la combinazione delle forze di ciascun giocatore.

Per farla breve: se avete apprezzato, almeno un po’, il primo, difficilmente resterete delusi Guacamelee 2.

 

L’articolo Guacamelee 2, Recensione PS4 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Guacamelee 2, Recensione PS4

Yakuza 0 è disponibile su Pc

Per la prima volta un titolo della serie Yakuza è disponibile per Pc. Yakuza 0 porta, così, su Steam tutto il suo carico di sfarzo, glamour e soldi facili del Giappone degli anni ’80.

Come prequel di una serie molto longeva, Yakuza 0 è il capitolo perfetto per cominciare la saga. In compagnia del leggendario Dragone di Dojima, Kazuma Kiryu, e di un’altra vecchia conoscenza come Goro Majima, vivi un’appassionante esperienza che racconta le origini delle loro storie e dei dilemmi morali che albergano nei cuori giovani affiliati della Yakuza.

Gli appassionati esploreranno le strade illuminate dai neon di Kamurocho (Tokyo) e Sotenbori (Osaka), spillando soldi a calci e pugni (letteralmente) dai brutti ceffi in giro utilizzando tre differenti stili di combattimento. Ed aiuteranno i cittadini in oltre 100 storie secondarie, conducendo una vostra attività personale e immergervi completamente nel Giappone degli anni ’80 con i grandi classici SEGA da sala giochi, i centralini telefonici, le discoteche, le gare di automobiline e tanto altro.

Le versione Pc di Yakuza 0 può godere di caratteristiche migliorate, come il supporto alla risoluzione 4K, framerate senza limiti, supporto completo ai controller e tasti totalmente riconfigurabili.

 

L’articolo Yakuza 0 è disponibile su Pc proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Yakuza 0 è disponibile su Pc

Un nuovo video di gameplay per Spider-Man

Durante un evento dal vivo svoltosi all’Ani-Com & Games di Hong Kong, Sony Interactive Entertainment ha rilasciato un nuovo trailer di gameplay relativo a Spider-Man di Insomniac Games.

Il titolo è stato giocato in diretta dal community director James Stevenson, che ha inoltre illustrato alcune delle meccaniche di gameplay più rilevanti.

Nel filmato è possibile dare uno sguardo a varie sezioni in cui Spider-Man volteggia in giro per la città grazie alle sue ragnatele, qualche combattimento e alcune fasi stealth, oltre a osservare gli effetti del gadget Web Bomb e del costume Web Blossom.

Stevenson poi arriva fino in cima all’Empire State Building, fornendo una panoramica su tutta la zona di Manhattan su cui svettano l’Avengers Tower e la Oscorp Tower. La demo poi termina con un combattimento contro Shocker, cercando di interrompere il suo tentativo di derubare una banca.

Spider-Man uscirà il prossimo 7 settembre in esclusiva su PlayStation 4.

L’articolo Un nuovo video di gameplay per Spider-Man proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Un nuovo video di gameplay per Spider-Man

Spider-Man: trailer, PS4 esclusive e nuovi dettagli dal Comic-Con

Durante il Comic-Con 2018 di San Diego, Sony Interactive Entertainment e Insomniac Games hanno annunciato l’arrivo di una PlayStation 4 Limited Edition e PlayStation 4 Pro Limited Edition dedicate a Spider-Man.

Come potete vedere dai filmati qui di seguito, le due console e il DualShock 4 riprenderanno lo stile grafico dell’arrampica muri più famoso al mondo, con il simbolo del supereroe sulla parte superiore della scocca, e saranno disponibili a partire dal 7 settembre in concomitanza con il lancio del gioco.

Oltre alle due console in versione limitata, è stato mostrato un nuovo adrenalinico trailer sulla storia del titolo in cui possiamo notare alcuni degli amici e dei nemici di Spider-Man come Mary Jane, Norman Osborn, Miles Morales e Silver Sable.

Sony Interactive Entertainment e Insomniac Games hanno inoltre svelato il Velocity Suit, terzo costume dello Spidey-Suit Pack, che verrà fornito come bonus a tutti coloro che preordineranno il gioco e disegnato per l’occasione da Adi Granov. Il resto dei giocatori potrà comunque ottenere il costume semplicemente progredendo nel gioco.

Spider-Man sarà disponibile in esclusiva su PlayStation 4 a partire dal 7 settembre.








L’articolo Spider-Man: trailer, PS4 esclusive e nuovi dettagli dal Comic-Con proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Spider-Man: trailer, PS4 esclusive e nuovi dettagli dal Comic-Con

My Hero One’s Justice, nuovo trailer di gameplay

Bandai Namco Entertainment ha recentemente rilasciato un nuovo trailer di gameplay dedicato a My Hero One’s Justice, in uscita il prossimo 25 ottobre su PC, PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch.

Il filmato ci permette di dare uno sguardo ad alcune sequenze di gameplay, ad alcuni personaggi che saranno inclusi nel gioco e al sistema di personalizzazione, oltre a fornire una panoramica sulle varie modalità di gioco come lo Story Mode, la Mission Mode e le Battaglie Online.

Inoltre, prenotando il gioco sarà possibile ricevere Flame Hero Endeavor, il secondo Pro Hero, acerrimo rivale di All Might, e padre di Shoto Todoroki, come personaggio giocabile.

L’articolo My Hero One’s Justice, nuovo trailer di gameplay proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di My Hero One’s Justice, nuovo trailer di gameplay

Darksiders III, Furia se la vedrà con i sette peccati capitali

Darksiders III torna protagonista con un video di approfondimento pubblicato da IGN.com. Scopriamo così che Furia (o Fury se volete) dovrà affrontare la personificazione dei sette peccati capitali.

Vediamo anche che il numero di nemici sarà inferiore rispetto ai capitoli precedenti ma saranno più difficili e coriacei.

A quanto pare ci sarà un sistema di contrattacchi da parte dei nemici che dovrebbe offrire una sfida interessante e soddisfazione. La novità più grossa, tuttavia, sembra essere la presenza dei poteri elementali che la protagonista potrà ottenere nel corso dell’avventura. Abbiamo visto pochi giorni fa quello del fuoco. Poteri che serviranno anche di accedere a zone altrimenti impossibili da raggiungere grazie alla eliminazione di barriere o di oggetti come nella tradizione dei metroidvania.

Il gioco, sviluppato da Gunfire Games (team composto da molti ex Vigil Games), farà il suo debutto il prossimo 27 novembre su Pc, PS4 ed Xbox One.

Ecco il video di IGN. Buona visione.

L’articolo Darksiders III, Furia se la vedrà con i sette peccati capitali proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Darksiders III, Furia se la vedrà con i sette peccati capitali

Festeggiamo Shenmue I & II con un nuovo video

Shenmue I & II saranno disponibili il 21 agosto e per festeggiare l’annuncio dello scorso aprile, SEGA ha sorpreso due fan sfegatati della serie tramite un viaggio a Yokosuka in Giappone mostrando loro uno dei luoghi più iconici del gioco nella vita reale.

Seguiamo lo youtuber Adam Koralik e il commediante Imran Yusuf nel loro viaggio con il video qui di seguito.

Dai minimarket ai distributori automatici, l’open world di Shenmue nutre ancora delle somiglianze con le vivaci location del mondo reale e la sua fedele rappresentazione di Dobuita Street ha fatto immergere oltre un milione di giocatori nella missione di Ryo per vendicare suo padre. Ad oggi, dozzine di fan di Shenmue come Adam e Imran visitano Dobuita Street ogni anno per ripercorrere le orme di Ryo Hazuki, ricordando il loro amore per Shenmue e come si sono sentiti giocandolo per la prima volta.

Il 21 agosto, una nuova generazione di giocatori potranno seguire il viaggio di Ryo su PC, PS4 e Xbox One

L’articolo Festeggiamo Shenmue I & II con un nuovo video proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Festeggiamo Shenmue I & II con un nuovo video

My Hero One’s Justice arriva ad ottobre

Bandai Namco ha ufficializzato la data di lancio di My Hero One’s Justice. Il gioco sarà disponibile dal prossimo 25 ottobre su Pc, via Steam, PS4, Xbox One e Switch. Le versioni digitali arriveranno il giorno successivo.

Inoltre, prenotando il gioco sarà possibile ricevere Flame Hero Endeavor, il secondo Pro Hero, acerrimo rivale di All Might, e padre di Shoto Todoroki, come personaggio giocabile.

My Hero One’s Justice consente di formare squadre di tre personaggi scegliendo fra i propri studenti preferiti della U.A. High, come Izuku Midoriya, Katsuki Bakugo e Tsuyu Asui. Le squadre possono includere anche Pro Heroes, come All Might ed Eraserhead, e cattivi, come Stain, Dabi e Himiko Toga, con ognuno che combatterà per i propri ideali in alcune devastanti battaglie in tre dimensioni e con scenari distruttibili.

Durante il combattimento, i personaggi potranno invocare i propri personaggi di supporto e sfruttare le Unicità specifiche (superpoteri che definiscono ogni eroe e cattivo) per sferrare esplosivi attacchi in combinazione, così da cambiare le sorti della battaglia o sconfiggere un avversario.

Bandai Namco Entertainment Europe ha anche annunciato due nuovi personaggi.

MUSCULAR


Un altro cattivo si unisce alla battaglia. La rivoluzionaria Unicità di Muscular, Muscle Augmentation, gli consente di accrescere le proprie fibre muscolari in tutto il corpo, conferendogli un’enorme forza in combattimento.

GRAN TORINO


Anche se in pensione, Gran Torino incute ancora un certo timore nei suoi nemici e persino nei suoi studenti! L’Unicità del mentore di All Might, Jet, lo rende uno degli eroi più veloci in vita, ricordandogli i molti anni trascorsi a combattere contro i migliori.

L’articolo My Hero One’s Justice arriva ad ottobre proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di My Hero One’s Justice arriva ad ottobre

Taito annuncia Ninja Warriors Again su Switch

Dopo l’annuncio di pochi giorni fa riguardante la Darius Cozmic Collection, Taito Corporation ha oggi rivelato di essere al lavoro su Ninja Warriors Again (titolo ancora provvisorio) in esclusiva per Nintendo Switch.

Dalle prime informazioni trapelate nell’ultimo numero della rivista Famitsu, il titolo sarà un gioco d’azione 2D a scorrimento che si ispirerà graficamente ai vecchi classici per Super Nintendo e che uscirà, almeno inizialmente, nel 2019 in Giappone.

 

L’articolo Taito annuncia Ninja Warriors Again su Switch proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Taito annuncia Ninja Warriors Again su Switch

Crash Bandicoot N. Sane Trilogy sbarca su Steam, Xbox One e Switch

È passato quasi un anno esatto dal debutto su PS4 di Crash Bandicoot N. Sane Trilogy che adesso è disponibile anche su Pc, via Steam, Xbox One e Switch.

L’arrivo della trilogia offre agli appassionati di queste piattaforme la possibilità di giocare per la prima volta a Crash Bandicoot, Crash Bandicoot 2: Cortex Strikes Back e Crash Bandicoot 3: Warped.

Per celebrare il giorno di lancio, Activision, porta Stormy Ascent e Future Tense in Crash Bandicoot N. Sane Trilogy senza costi aggiuntivi.

Stormy Ascent, il famigerato livello incompiuto del gioco originale Crash Bandicoot, permetterà ai giocatori di intraprendere un viaggio insidioso, lungo le mura di un castello terrificante, in una notte tempestosa piena di feroci nemici di Crash. Nel 2017, Stormy Ascent è stato lanciato in esclusiva su PlayStation Store al prezzo consigliato di 2,99 euro.
Ora i giocatori di tutte le piattaforme potranno provare il divertimento di questo livello rimasterizzato noto per la sua difficoltà, pensato per sfidare anche i fan più accaniti di Crash. Gli attuali possessori della trilogia su PS4 possono scaricare gratuitamente Stormy Ascent dal PlayStation Store.

La community di Bandicoot riceverà anche un livello nuovo di zecca chiamato Future Tense. Sviluppato da Vicarious Visions, Future Tense apporta un ulteriore livello di difficoltà al mondo futuristico di Crash Bandicoot 3: Warped, in cui i giocatori dovranno schivare missili, distruggere robot e saltare pericolosi laser mentre saliranno su un enorme grattacielo futuristico. Future Tense rende omaggio a Waterfall, il livello mai rilasciato del gioco originale. Future Tense è ora disponibile gratuitamente per tutti i giocatori.

Crash Bandicoot N. Sane Trilogy è stata la collezione rimasterizzata numero uno nelle vendite nella storia della PS4¹ e siamo entusiasti di portare oggi Crash in tutta la sua gloria ‘Fur-K’ su tutte le principali piattaforme –  ha dichiarato Steve Young, Chief Revenue Officer di Activision – Crash ha unito le generazioni di giocatori e siamo onorati di continuare la sua eredità offrendo ai fan l’opportunità di provare il divertimento della trilogia rimasterizzata su più piattaforme“.

L’articolo Crash Bandicoot N. Sane Trilogy sbarca su Steam, Xbox One e Switch proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Crash Bandicoot N. Sane Trilogy sbarca su Steam, Xbox One e Switch