Archivi categoria: Action Gdr

Auto Added by WPeMatico

God Eater 3, Recensione

La serie di action RPG God Eater torna su PlayStation 4 (e arriva su Pc) con un titolo che, lo diciamo subito, fa segnare un buon passo in avanti alla saga, nonostante qualche imperfezione che lo tiene a una certa distanza dall’irraggiungibile Monster Hunter: World.

Il gioco, disponibile in edizione digitale dall’8 febbraio e in versione fisica dal 15 dello stesso mese, è di fatto un “more of the same” con qualche sensibile modifica qua e là alle meccaniche, e quindi per questo pregna di quei pregi e quei difetti che hanno caratterizzato i suoi predecessori.

Ma procediamo con ordine. Nel futuro distopico immaginato da Bandai Namco l’umanità è costretta a vivere nel sottosuolo a causa degli Aragami, una razza di enormi bestie onnivore apparse all’improvviso anni addietro, e di un fenomeno atmosferico conosciuto come “Terre Cineree”, capace di trasformare in cenere qualsiasi cosa venga a contatto con esso.

Gli unici a poter uscire all’aria aperta sono una nuova progenie di God Eater, da sempre i soli esseri umani in grado di fronteggiare gli Aragami, che nel frattempo si sono adattati a vivere in un’ambiente terrestre ormai inospitale per gli altri. Geneticamente modificati, gli Adaptive God Eater (AGE) sono però tenuti prigionieri da una potente organizzazione chiamata Gleipnir, che li libera solo per mandarli in missione per uccidere le nuove “divinità” cineree. Almeno fino a quando… e qui ci fermiamo per evitare spoiler.

A CACCIA DI “DIVINITA’”

Nei panni di uno di questi “cacciatori”, creabile da zero a cominciare dal sesso e dalle abilità iniziali tramite un apposito editor, il giocatore deve operare i mondo ostile sfruttando le proprie capacità e l’uso delle God Arc, armi ibride biomeccaniche sviluppate da una società chiamata Fenrir, per tentare di aiutare la razza umana. Il gioco, sviluppato da Marvelous First Studio, presenta una struttura “classica” per il genere, formata da un hub centrale dove si possono svolgere alcune attività come interagire con altri soggetti, vendere oggetti recuperati in battaglia o acquistare elementi utili per potenziare l’equipaggiamento del personaggio, i cui accessori sono migliorabili anche grazie al materiale raccolto durante e dopo le numerose missioni che compongono l’avventura. Queste sono divise per gradi e si svolgono in compagnia di tre compagni di squadra. La presenza di questi ultimi, gestiti dall’intelligenza artificiale, non è un fattore di secondo piano, visto che il loro supporto in battaglia si rivela estremamente utile: i membri del gruppo, coi quali è perfino possibile scambiare qualsiasi tipo di oggetto, o effettuare combo e azioni particolari, godono infatti in generale di una buona intelligenza e di routine comportamentali molto funzionali alle varie tipologie di missioni e relativi nemici.

Questi a loro volta godono di una buona caratterizzazione sia visiva, nonostante la pochezza dei poligoni, che “personale”, e raramente compiono azioni ripetitive o stupide all’interno di uno stesso scontro. Ne conseguono combattimenti davvero molto divertenti e frenetici, dove però talvolta bisogna saper usare anche il cervello e non limitarsi a smanettare pulsanti a casaccio. Anche perché farlo rischierebbe di complicare le cose: God Eater 3 punta 






da un lato a eliminare tutti quei controlli ritenuti superflui o particolarmente macchinosi del predecessore, dall’altro a mantenere una mappatura dei comandi capace sì di garantire un buon quantitativo di mosse, ma al prezzo di combinazioni alquanto scomode da eseguire.
Pertanto è necessario imparare i controlli e prenderci un po’ la mano per poter lottare come si deve e sfruttare a dovere vecchie abilità come per esempio le Divorazioni Rapide e quelle Aeree, o quelle nuove come la Picchiata, eseguibile con l’aiuto dello scudo, che consente di balzare sui nemici o di velocizzarne gli inseguimenti, stamina permettendo. La vera pecca di queste sessioni è invece a nostro giudizio legata alla brevità delle missioni (in media 10-15 minuti) e all’eccessiva facilità con cui la maggior parte di esse si portano a termine (anche se dopo oltre la metà dell’avventura le cose per fortuna cambiano un poco), complice le sopracitate abilità dei membri del team del videogiocatore e la loro potenza una volta saliti di livello. Alla fine di ogni incarico, come scritto poc’anzi, si possono raccogliere oggetti utili e ricevere anche delle valutazioni sul proprio operato.

ALTI E BASSI






In generale non manca qualche momento di monotonia dovuto per la ripetitività di alcune situazioni, anche se la cosa, specie nei fan di vecchia data, viene mitigato dalla voglia di far crescere il proprio personaggio, di raccogliere bottini rari, scoprire le nuove categorie di God Arc e dalla volontà di abbattere creature sempre più forti.

Ultimando infatti i vari incarichi, il giocatore ottiene vari tipi di ricompense che possono spaziare dal danaro ai punti da spendere per migliorare il god eater, poteri speciali da assegnare alle armi e ai vestiti, e così via. Non per niente come da tradizione per la serie il giocatore è impegnato in lunghe sessioni di preparazione alla caccia e di caccia vera e propria. Ad ampliare l’offerta del gioco ci pensa poi l’online. Il titolo offre infatti missioni legate alla storia da svolgere con i soliti tre compagni, stavolta però gestiti da utenti reali selezionabile con un efficace matchmaking, oppure sfide ad hoc pensate per la rete, come le Missioni d’Assalto, all’interno delle quali sfidare creature particolarmente ostiche in rapida successione.

Durante le nostre prove non abbiamo riscontrato problemi di sorta coi server, già abbastanza pieni per via dell’uscita giapponese di qualche settimana fa, e di quella occidentale avvenuta in digitale, come scritto all’inizio, l’8 febbraio. Ciò che invece delude davvero in questa produzione è il comparto tecnico, oggettivamente troppo arretrato per gli standard attuali. Perfino l’imperfetto Monster Hunter: World, con la sua grafica non certo all’avanguardia, riesce a essergli superiore. Ne consegue un qualità generale solamente discreta, con scenari poco dettagliati che si reggono quasi esclusivamente sul buon disegno e l’azzeccata scelta da parte dei grafici delle ambientazioni, più che sulla bellezza della loro costruzione. Va meglio con le sequenze animate e con l’audio dove Bandai Namco ha svolto un buon lavoro in termini di effetti sonori, musiche e doppiaggio in inglese e giapponese (con sottotitoli italiani).

COMMENTO FINALE

God Eater 3 segna certamente un sensibile passo in avanti per la serie e si rivela una discreta alternativa al migliore Monster Hunter: World, anche se qui il livello di sfida è più tarato verso il basso e tecnologicamente non siamo al passo coi tempi. Nonostante ciò, il titolo di Bandai Namco resta piacevole da giocare, offre un buon livello di personalizzazione per il personaggio principale e un discreto numero di cose da fare per tenere impegnati per ore gli utenti sia in singolo che in modalità multigiocatore online.

L’articolo God Eater 3, Recensione proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di God Eater 3, Recensione

Monster Hunter: World, arriva Geralt di Rivia

Geralt di Rivia irrompe in Monster Hunter: World. Capcom e CD Projekt RED, infatti, hanno annunciato il crossover tra i due loro giochi ed invitano gli appassionati ad una caccia di dimensioni epiche con missioni a tema The Witcher 3.

La collaborazione tra Monster Hunter: World x The Witcher 3: Wild Hunt consiste in un aggiornamento gratuito su Monster Hunter: World. L’update è attualmente disponibile al download su PlayStation 4 e Xbox One. Il contenuto arriverà prossimamente anche su Pc. Ecco il trailer.

Il contenuto del crossover, infatti, ruota attorno ad una nuova serie di missioni. Questa saranno disponibili per tutti i giocatori di Monster Hunter: World che hanno raggiunto il 16esimo rango cacciatore o superiore. Geralt di Rivia, doppiato da Lorenzo Scattorin nella versione italiana, dovrà portare a termine il Contratto: Guai nella Foresta antica che lo vedrà cacciare e combattere una creatura potentissima nota come il Leshen.

Sconfiggerla richiederà abilità tipica di un cacciatore professionista ed i giocatori avranno a loro disposizione l’arsenale e le abilità del Lupo Bianco, inclusa la sua spada d’argento e le sue magie da combattimento. Come da tradizione della serie di The Witcher, i giocatori potranno influenzare l’andamento della storia attraverso i dialoghi.

A partire dal 15 febbraio (dall’1 del mattino), i migliori cacciatori di mostri (rango 50 o superiore) potranno mettere a dura prova le loro abilità in un evento multigiocatore estremamente difficile, che li vedrà fronteggiare la forma più spaventosa del Leshen. Il Contratto: Spirito della foresta sarà disponibile per un tempo limitato, fino al 1 marzo ore 00,59.

Completare il Contratto: Guai nella Foresta antica garantirà ai giocatori degli oggetti speciali a tema Witcher, risorse per costruire l’armatura e le armi di Geralt, una skin unica e un’arma per il proprio Palico, al pari di nuovi gesti, titoli, pose, e sfondo della carta gilda. Completare il contratto: Spirito della foresta premierà ulteriormente i giocatori. E lo farà con risorse che serviranno per costruire armatura e armi di Ciri, altro personaggio iconico di The Witcher 3: Wild Hunt.

L’articolo Monster Hunter: World, arriva Geralt di Rivia proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Monster Hunter: World, arriva Geralt di Rivia

Warhammer: Chaosbane esce a giugno

Warhammer: Chaosbane ha una data di lancio. L’action gdr firmato da Eko Software e Bigben arriverà il prossimo 4 giugno su Pc, PS4 ed Xbox One. Chi acquisterà la Magnus Edition potrà giocare in anticipo, a partire dal 31 maggio. Inoltre, il titolo, è già in pre-order ed è stato annunciato anche che avrà due fasi di beta a partire da marzo.

Le beta saranno disponibili solo per chi avrà effettuato il pre-order del titolo. Ma oltre a questo accesso esclusivo, gli utenti riceveranno un bonus esperienza attivo per tutta la progressione del personaggio e un pack composto da un pack di 4 elmetti.

Vediamo il nuovo trailer. Buona visione.

La prima fase della beta inizierà a marzo mentre la seconda ad aprile. I giocatori avranno l’esclusiva opportunità di scoprire l’inizio della campagna di gioco, testare le differenti classi dei personaggi e provare la modalità cooperativa. Maggiori informazioni a proposito delle date e dei contenuti di queste fasi beta verranno forniti più avanti.

Warhammer: Chaosbane offre meccaniche di gioco uniche che possono essere attivate da ognuno dei 4 personaggi giocabili: massacrando le orde del Chaos, gli eroi possono caricare la barra del Bloodlust. Una volta piena, potranno liberare la loro rabbia e attivare nuove abilità ultra-efficaci.

Si tratta del primo action-rpg a svolgersi nel mondo di Warhammer ed invita i giocatori ad immergersi nel Vecchio Mondo, ancora segnato dalla Grande Guerra contro il Chaos, sanguinoso conflitto di parecchi anni prima. I giocatori vestiranno i panni di umani, alti elfi, elfi silvani oppure dei nani, e scopriranno diverse iconiche località come la città di Praag, oppure ancora Nuln, capitale dell’Impero al tempo in cui Chaosbane è ambientato.

L’articolo Warhammer: Chaosbane esce a giugno proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Warhammer: Chaosbane esce a giugno

Grim Dawn si arricchisce con nuovi contenuti

Dopo aver mostrato tutte le sue nuove funzionalità riguardanti il loot filter rivisitato, comprese nell’espansione di Forgotten Gods, Grim Dawn si è mostrato con ulteriori contenuti: la guida del gioco è stata aggiornata con nuove informazioni su tutti i contenuti e le caratteristiche di Forgotten Gods.

In primis, è stata mostrata la mappa del mondo completa. Forgotten Gods presenta ambienti molto vari, da esplorare piacevolmente. Oltre al mondo di gioco, sono stati resi noti anche due dei prossimi set leggendari: Brightlord e Ghol’s Malice. Ecco le immagini singole ricordandovi che la nuova espansione non ha ancora una data di lancio. Buona visione.

L’articolo Grim Dawn si arricchisce con nuovi contenuti proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Grim Dawn si arricchisce con nuovi contenuti

Primo teaser trailer per Dragon Ball Game: Project Z

Bandai Namco ha pubblicato il primo teaser trailer per Dragon Ball Game: Project Z, un action gdr inedito in arrivo per Pc, PS4 ed Xbox One nel corso dell’anno.

In questo racconto, i fan di Dragon Ball potranno giocare percorrendo le leggendarie avventure di un Saiyan di nome Kakarot… meglio conosciuto come Goku e rivivendo la narrazione della storia di Dragon Ball Z come mai prima d’ora.

I giocatori vivranno la ricerca di Goku per il potere, la sua sete di sfide e, soprattutto, il suo desiderio di proteggere la Terra dai più terribili nemici,

Sviluppato in partnership con CyberConnect2, il gioco (il cui titolo definitivo sarà annunciato) arriverà nel 2019 ed includerà il doppiaggio originale giapponese e inglese. Maggiori informazioni sul progetto saranno svelate nei prossimi mesi.

Spazio adesso alla prima clip.

L’articolo Primo teaser trailer per Dragon Ball Game: Project Z proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Primo teaser trailer per Dragon Ball Game: Project Z

Anthem, qualche immagine e dettaglio della demo Vip

Oggi i videogiocatori possono avere il primo assaggio dei voli, dei combattimenti e delle insidie che faranno parte del mondo di Anthem. Tutto questo grazie alla demo VIP disponibile fino al 27 gennaio per coloro che hanno preordinato il gioco, chi ha aderito ad EA Access e gli abbonati Origin Access Premier.

È finalmente arrivato il momento di indossare i propri strali e iniziare a esplorare il mondo pericoloso e in costante evoluzione fuori dalle mura di Fort Tarsis.

I giocatori che accederanno alla demo VIP potranno condividere altri tre accessi con i propri amici, per vivere a fondo l’esperienza in multiplayer. E per quelli a cui la versione dimostrativa non basterà, l’edizione integrale uscirà il 22 febbraio per tutte le piattaforme. Gli abbonati a Origin Access Premier potranno giocare in anticipo, a partire dal 15 febbraio.





I videogiocatori che proveranno la demo inizieranno al livello 10, con i giusti equipaggiamenti per i propri strali: gli Specialisti potranno esplorare Fort Tarsis facendo la prima conoscenza di alcuni dei più importanti personaggi del gioco, immergendosi a fondo nella trama e portando a termine le missioni per andare avanti nel viaggio. I giocatori avranno l’opportunità di affrontare le battaglie per progredire nelle missioni individuali o di gruppo, o di vagare in modalità freeplay scoprendo tutti i segreti e le leggende di questo mondo nascosto. Chi è alla ricerca di una sfida più elettrizzante potrà unire le proprie forze a quelle di altri tre giocatori e abbattere la grande fortezza, una delle missioni più intense – e gratificanti – del gioco.

Chi non accederà alla demo VIP potrà farlo il 1 febbraio, quando sarà disponibile la Open Demo per PlayStation 4, Xbox One e Origin per Pc. Anche chi avrà già partecipato alla Demo VIP potrà tornare nel mondo di Anthem e scoprire nuove insidie sul proprio cammino.

L’articolo Anthem, qualche immagine e dettaglio della demo Vip proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Anthem, qualche immagine e dettaglio della demo Vip

Cyberpunk 2077 metterà a disposizione una grande varietà di armi

Il lead cinematic animator, Maciej Pietras, durante un’intervista con il sito francese Jeuxactu riportata da Gamingbolt, ha parlato del grande numero di armi presenti in Cyberpunk 2077 e di come questo consentirà ai giocatori di approcciarsi alle varie situazioni in modi diversi. Le armi, inoltre, serviranno non solo per combattere ma anche per muoversi nell’ambiente: un esempio sono le spade, utili non solo per il combattimento corpo a corpo, ma anche per scalare pareti.

Pietras ha commentato:

Nella demo, si potevano vedere diversi tipi di armi e diversi sistemi di combattimento.  Tutto questo è legato alla classe del personaggio che si creerà e in base alle abilità apprese. Ci saranno davvero dei vantaggi nell’usare questa o quell’arma, a seconda di come si progredirà. Ci sarà la possibilità di scegliere tra armi tecnologiche, armi potenti e armi intelligenti e ognuna di esse permetterà di approcciarti al gioco in molti modi diversi. Ad esempio, armi potenti hanno una spinta che consente di raggiungere i nemici nascosti dietro le mura. Le armi intelligenti sfruttano un autolock che può bersagliare un nemico. Per quanto riguarda le armi da mischia, puoi vedere le Mantis Blades nella demo. Queste sono armi incredibili, che sono attaccate al corpo del personaggio e permettono di arrampicarsi sui muri, ma anche di uccidere i nemici in corpo a corpo. C’è anche un’altra arma, la katana, che non abbiamo mostrato nella demo ma è molto interessante”.

Cyberpunk 2077 attualmente non ha una data di lancio. Sebbene molte voci insistono su una ipotetica pubblicazione entro la fine di quest’anno, CD Projekt RED insiste nel non dare una data di rilascio fino a quando il gioco non sarà pronto.

L’articolo Cyberpunk 2077 metterà a disposizione una grande varietà di armi proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Cyberpunk 2077 metterà a disposizione una grande varietà di armi

Anthem, confermate le date della demo

Torniamo a parlare della demo di Anthem. Electronic Arts ha confermato le date di inizio e di conclusioni delle versioni di prova del venturo action gdr a tema fantascientifico di BioWare. Lo scrive Gamingbolt.

Confermato che la demo VIP (dedicata a chi ha prenotato il gioco ed agli abbonati EA Access ed Origin Access), scatterà il 25 gennaio per concludersi tre giorni dopo, ossia il 27 gennaio. Tutti gli altri potranno dare un assaggio al titolo dall’1 al 3 febbraio.

Ribadito il fatto anche di che chi parteciperà alla demo VIP potrà anche di ottenere un esclusivo oggetto in-game nella versione completa del gioco che testimonia di aver preso parte alla demo. Sempre chi usufruirà della demo potrà partire dal livello 10 con level cap al livello 15. Tali progressi non saranno trasferiti nella versione finale del gioco che, ricordiamo, debutterà in versione “completa”, il 22 febbraio prossimo.

 

L’articolo Anthem, confermate le date della demo proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Anthem, confermate le date della demo

Starblo sarebbe stato il Diablo nello spazio

Probabilmente nessuno hai mai sentito parlare di Starblo. Si tratta di un gioco sviluppato da Blizzard mai pubblicato. Nato dalla mente di Erich Schaefer, ex presidente di Double Damage Games ma soprattutto papà di Diablo, questo titolo riprendeva lo stile di Diablo ma a tema fantascientifico. Lo scrive Techraptor.

Lo stesso Schaefer lo ha descritto come metà Starbound, metà Diablo ma “cento per cento spettacolare”.

L’ambientazione era il succo del gioco, un’astronave o meglio una città volante personale con cui si poteva viaggiare dappertutto

Queste le sue parole usate per descrivere sommariamente il gioco. Sebbene i meccanismi della nave di Starblo non fossero totalmente decisi, lo sviluppo era arrivato a buon punto. Continuando nella sua spiegazione, Erich Schaefer ha fatto allusione a una nave spaziale come su XCOM, in grado di spostarsi da un pianeta ad un altro, combattere creature aliene, scoprire artefatti per ricerche o armi, missioni e tanto loot.

Nonostante tutto il lavoro fatto, Starblo non ha visto mai la luce perché, sempre secondo Schaefer, uno sviluppatore di giochi non sarebbe probabilmente disposto a investire milioni di dollari per produrre un titolo di questo stile oggi, sebbene giochi simili abbiano ottenuto e ottengano ancora adesso una rispettabile quantità di successo, vedasi Torchlight II con una media giornaliera di 800-1.000 giocatori su Steam.

Il lavoro sul gioco era già ampliamente iniziato. E poi, cosa è successo? Come mai il lavoro non è continuato?

In quei giorni, avevamo una sorta di backup offline, con altre copie di backup dei nostri dati e altre copie fisiche conservate in una sorta di stabilimento. Sono quasi sicuro che sono scomparsi e probabilmente dopo che abbiamo smesso, a nessuno importava di aggiornarli di nuovo. E a quei tempi, le cose andavano perdute più facilmente. Penso che ci sia quasi il 99% di possibilità che non esistano più.

Erich Schaefer ha aggiunto inoltre, che avrebbero dovuto usare dispositivi come Syquest Drives per mantenere i loro dati al sicuro, un formato antico secondo gli standard moderni.

Sostanzialmente, e con molta probabilità, Blizzard non ha più questi dati. Questo non vuol dire necessariamente che Starblo potrebbe non vedere mai la luce del giorno. Ma è chiaramente problematico.

Giuseppe Stecchi

L’articolo Starblo sarebbe stato il Diablo nello spazio proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Starblo sarebbe stato il Diablo nello spazio

Book of Demons esce dall’Early Access

Oggi è il grande giorno di Book of Demons. L’ibrido tra action gdr (alla Diablo) e gioco di carte firmato da Thing Trunk esce dell’accesso anticipato di Steam. La fatidica versione 1.0 è disponibile per Pc e Mac.

Gli sviluppatori hanno pubblicato il trailer di lancio che ci svela l’Arcidemone.

Per celebrare il lancio, Thing Trunk metterà in vendita Book of Demons con il 20% di sconto rispetto al prezzo normale durante la settimana del lancio. Inoltre, sarà disponibile per la prima volta il dlc dei Contenuti da Collezionista, che include l’art book di 70 pagine in formato pdf, la colonna sonora completa di Book of Demons, 18 sfondi tematici in 4k e un poster digitale. Gli sconti della settimana del lancio, il dlc e una demo gratuita sono disponibili oggi su Steam.

CARATTERISTICHE










  • Ibrido tra un hack & slash e un gioco di carte
  • Livelli generati proceduralmente
  • 40 carte magiche più varianti magiche e leggendarie per classe di personaggio
  • Sessioni personalizzate con Flexiscope
  • Modalità Roguelike per i giocatori che cercano sfide estreme
  • Oltre 70 tipi diversi di nemici, caratterizzati da abilità e meccaniche differenti
  • Supporto completo per i controller di Xbox e Steam
  • Tre diversi regni sotterranei ed epiche battaglie contro boss mostruosi
  • Classifiche pubbliche mensili e complessive, e più di 200 Achievement
  • Consenti ai tuoi spettatori su Twitch e Mixer di interagire con le tue partite
  • Demo gratuita

Book of Demons è stato in accesso anticipato per due anni e mezzo e molte delle funzionalità di cui sopra sono state implementate in risposta alle opinioni della community. L’ultimo aggiornamento 1.0 porta anche il tanto atteso nuovo gruppo di carte comuni, magiche e leggendarie per ciascuna delle 3 classi giocabili.

INFORMAZIONI





Book of Demons è un ibrido tra un Hack & slash e un gioco di carte dove saranno i giocatori a determinare la durata delle quest. Componete e scatenate il vostro mazzo di carte magiche per affrontare le armate delle tenebre nelle segrete situate sotto la Vecchia Cattedrale e salvaee il Cartaverso dalle grinfie del terribile Arcidemone. Book of Demons è il primo titolo di Return 2 Games di Thing Trunk, una serie di giochi ispirati alle pietre miliari che componevano il panorama videoludico su Pc del decennio scorso.

L’articolo Book of Demons esce dall’Early Access proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Book of Demons esce dall’Early Access

Grim Dawn, dettagli sui Witch Gods

Tramite il solito blog post, la software house Crate Entertainment ha condiviso nuove informazioni sulla “lore” dell’espansione Forgotten Gods di Grim Dawn.

In particolare, sotto i riflettori ci sono stavolta i Witch Gods, esseri particolarmente potenti, potenziali alleati del giocatore, una volta divisi ma ora uniti nel tentativo di fermare la stessa calamità che già una volta ha devastato le lande di Korvan.

I Witch Gods, visibili anche dalle immagini in basso, sono Byscilla, The Matron of RiftsDraellus the Oracle of Dreeg, e Sagon Vicar of Solael. Il giocatore verrà reclutato dagli emissari di questi tre potenti esseri, e potrà scegliere a chi dare i propri servigi, ottenendo in cambio ricompense uniche.







L’articolo Grim Dawn, dettagli sui Witch Gods proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Grim Dawn, dettagli sui Witch Gods

Biomuntant, nuovo video di gameplay

THQ Nordic ha pubblicato un nuovo video di gameplay di Biomutant. Per chi non lo conoscesse, si tratta di  un gdr d’azione open world in terza persona in sviluppo da Experiment 101 per PcPlayStation 4 e Xbox One.

Era da molto che non si parlava di questo titolo annunciato l’anno scorso. Vi lasciamo al video. Buona visione.

 

L’articolo Biomuntant, nuovo video di gameplay proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Biomuntant, nuovo video di gameplay

Fallout 76, tutti i dettagli sulla nuova patch

Fallout 76 si aggiornerà a brevissimo. Il 4 dicembre, ovvero martedì, l’action gdr multiplayer firmato da Bethesda subirà un nuovo cambiamento. Gli stessi sviluppatori hanno pubblicato le note della ventura patch che, si spera, possa migliorare la qualità del titolo di cui abbiamo parlato in questa nostra recensione relativa alla versione Pc.

La nuova patch include l’aumento delle scorte massime, miglioramenti alle prestazioni ed alla stabilità e diverse correzioni ai bug del gioco. Bethesda pubblicherà un nuovo aggiornamento l’11 dicembre con ulteriori migliorie al C.A.M.P., alla possibilità di riassegnare le S.P.E.C.I.A.L. ed ulteriori impostazioni su Pc.

Nel frattempo, ecco tutte le novità della patch del 4 dicembre.

VERSIONE PATCH:

Le dimensioni dell’aggiornamento saranno inferiori su tutte e tre le piattaforme rispetto alla patch del 19 novembre. Su console, si tratterà di circa 3 GB, mentre su Pc circa 36 MB.

  • Xbox: 1.0.2.0
  • PS4: 1.0.2.0
  • PC: 1.0.2.0

GENERALE

  • Prestazioni: Il framerate su Pc è di nuovo privo di limiti. Tuttavia, framerate molto elevati non comporteranno più un aumento della velocità di movimento. Questo problema era stato risolto con la patch del 19 novembre.
  • Stabilità: Il client e i server di Fallout 76 hanno ricevuto ulteriori miglioramenti di stabilità.

C.A.M.P., CREAZIONE E OFFICINE

  • Deposito: La capienza massima del deposito è stata aumentata del 50%, fino a 600. È un valore conservativo e prevediamo di aumentarla ulteriormente quando avremo verificato che questa modifica non impatta la stabilità del gioco.

BILANCIAMENTO

  • Nemici: Le ricompense in PE per l’uccisione di creature di alto livello sono state ridotte.
  • Boss: È stato risolto un problema riguardante il bottino dei boss istanziati. I giocatori ora dovrebbero ricevere correttamente 2-4 oggetti per boss, a seconda di difficoltà e livello della creatura.
  • Armi: I danni delle armi automatiche sono stati aumentati all’incirca del 20%.

PVP

  • Effetti delle armi: Colpire un giocatore con il Cryolator ora applica uno stato Freddo, Ghiacciato o Gelato in base al numero di colpi inferti. La durata della riduzione del movimento applicata da questi effetti è stata ridotta in modo significativo.

CORREZIONE AI BUG

STABILITÀ E PRESTAZIONI

  • Console: È stato risolto un problema che comportava la visualizzazione infinita di una schermata di caricamento scollegandosi dall’account della console mentre si giocava a Fallout 76.
  • Xbox: È stato risolto un problema di crash che poteva verificarsi dopo l’invio di inviti multipli nella squadra a un giocatore non amico subito dopo l’uscita dal Vault 76.

GENERALE

  • Armatura atomica: È stato risolto un problema relativo ai telai dell’armatura atomica che impedivano al giocatore di uscire dall’armatura.
  • Silo missilistici: Le bacheche nei silo missilistici non mostra più parti del codice di lancio troppo presto dopo il reset settimanale dei codici.

C.A.M.P., OFFICINE E CREAZIONE

  • C.A.M.P.: Spostare il C.A.M.P. ora sposta correttamente anche gli oggetti singoli costruiti dal giocatore nella scheda Depositati nel menu di costruzione.
  • Officine: Su PS4, i fili non sembrano più fluttuare a mezz’aria quando si tenta di collegare due o più oggetti.
  • Torrette: Non diventano più invisibili se il giocatore non è presente presso il suo C.A.M.P. quando le torrette vengono distrutte.

TALENTI

  • Carte Talento Far salire di grado una carta Talento non mostra più una carta duplicata.

SOCIAL

  • Squadre: È stato risolto un problema che impediva la formazione corretta di una squadra in un mondo di gioco dopo aver creato la squadra nel menu principale con entrambi i giocatori che usavano personaggi nuovi.
  • Squadre: La durata di visualizzazione delle notifiche social è stata ridotta quando ci sono numerose notifiche in sospeso. In questo modo, il giocatore adesso dovrebbe riuscire a leggere la notifica di ingresso in squadra.

SOPRAVVIVENZA

  • Mutazione: Elettrificazione e Isotopo instabile non forniscono più un bonus alla salute.

INTERFACCIA UTENTE

  • Lontano dalla tastiera (AFK): I giocatori ora verranno disconnessi dal mondo di gioco dopo 10 minuti di inattività e avvisati con un conto alla rovescia 1 minuto prima della disconnessione.
  • Negozio atomico: Su Pc, la posizione del cursore ora è allineata al rispettivo clic nel negozio atomico usando Chromium con risoluzioni 16:10.
  • Nemici: Mirini e barre della salute dei nemici non rimarranno più visibili quando un nemico non è più in vista.
  • Pip-Boy: È stato risolto un problema che duplicava i dati nelle interfacce Statistiche ed Effetti del Pip-Boy.
  • Rientro: Morire mentre si trasposta peso molto eccessivo non rimuove più gli indicatori sulla mappa mentre si tenta di rientrare e il giocatore rientra presso l’indicatore già scoperto più vicino.
  • Tracciatore di missioni: Le notifiche relative agli obiettivi di missione non compaiono più per le missioni inattive subito dopo la connessione a un mondo di gioco.

L’articolo Fallout 76, tutti i dettagli sulla nuova patch proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Fallout 76, tutti i dettagli sulla nuova patch

Path of Exile è stato rinviato su PS4

Brutte notizie per gli utenti PS4 che attendono Path of Exile. L’eccellente action gdr (alla Diablo) free-to-play di Grinding Gear Games è stato rinviato. L’uscita slitta dal mese prossimo a febbraio.

Una vera e propria doccia fredda per gli appassionati del genere e possessori della console Sony che dovranno aspettare ancora due mesetti prima di potersi cimentare con questo titolo disponibile da tempo per Pc e per Xbox One.

Nel post sul forum ufficiale, gli sviluppatori si sono scusati per il ritardo spiegando di aver sottovalutato la mole di lavoro necessario per ultimare i lavori entro il periodo natalizio. Ovviamente, come da prassi in questi casi, il tempo extra sarà impegnato per rifinire il prodotto ed ottimizzarlo al meglio per la console.

 

L’articolo Path of Exile è stato rinviato su PS4 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Path of Exile è stato rinviato su PS4

Varhammer: Chaosbane, Konrad Volen svelato in video

Bigben ed Eko Software presentano un nuovo video del soldato Konrad Vollen, uno dei quattro personaggi giocabili di Warhammer: Chaosbane, action gdr in arrivo su Pc, PS4 ed Xbox One nel 2019.

Konrad Vollen, Capitano dell’Impero, è stato addestrato al combattimento fin dall’infanzia. Specialista nel combattimento ravvicinato, i suoi attacchi sono principalmente in mischia e basati sull’effetto in un’area specifica. Il suo scudo gli permette di fronteggiare vaste orde di nemici.
Provocazione, sprint ed attacco rotante lo rendono un combattente da prima linea molto potente. Il Capitano Imperiale ha inoltre diversi banner che può piantare nel terreno per galvanizzare il suo gruppo e fornire loro significativi bonus.

Ogni personaggio nel gioco ha un’abilità unica. Konrad Vollen è maestro nel maneggiare il suo scudo, che può utilizzare per colpire i nemici o per stordirli. Grazie alle sue offerte a Sigmar, il vendicativo Dio che venera, il soldato può utilizzare molti attacchi passivi e attivi, capaci di incrementare le sue abilità in combattimento, come ad esempio l’impressionante aura infuocata.

Infine, Warhammer: Chaosbane offre meccaniche di gioco uniche, che possono essere attivate da ognuno dei 4 personaggi giocabili: massacrando le orde del Chaos, gli eroi possono caricare la barra del Bloodlust. Una volta piena, potranno liberare la loro rabbia e attivare nuove skill ultra-efficaci.

Primo action-gdr a svolgersi nel mondo di Warhammer, Warhammer: Chaosbane invita i giocatori ad immergersi nel Vecchio Mondo, ancora segnato dalla Grande Guerra contro il Chaos – sanguinoso conflitto svoltosi parecchi anni prima. I giocatori vestiranno i panni di umani, alti elfi, elfi silvani oppure dei nani, e scopriranno diverse iconiche località come la città di Praag, oppure ancora Nuln, capitale dell’Impero al tempo in cui Chaosbane è ambientato.

L’articolo Varhammer: Chaosbane, Konrad Volen svelato in video proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Varhammer: Chaosbane, Konrad Volen svelato in video