Tutti gli articoli di Edoardo Ullo

Burnout Paradise Remastered ha una data di lancio su PS4 ed Xbox One

Dopo tante voci, l’annuncio ufficiale è finalmente giunto. Burnout Paradise Remastered Edition arriverà su PS4 ed Xbox One il mese prossimo. Precisamente dal prossimo 16 marzo mentre nei mesi successivi sarà disponibile anche per Pc, con l’espansione Big Surf Island per la prima volta in assoluto.

Gli iscritti di EA Access potranno giocare anche prima del lancio ufficiale, a partire dal 9 marzo con la versione di prova.

Lo annunciano congiuntamente Electronic Arts e Criterion Games, publisher e sviluppatore dell’amatissimo racing arcade.

Vediamo il trailer d’annuncio.

I videogiocatori faranno, così, ritorno a Paradise City e saranno chiamati ancora una volta a creare scompiglio e scatenare il caos nel mondo dei motori: nelle ambientazioni più sfidanti, dai viali del frenetico centro città alle selvagge strade di montagna, dovranno completare a tutta velocità le più incredibili acrobazie e prendere parte a spettacolari scontri tra veicoli in uno dei più grandi giochi di guida arcade mai creati.

Burnout Paradise Remastered permetterà di rivivere il gioco originale con l’aggiunta di otto espansioni di Year of Paradise, inclusa l’estensione della mappa fino a Big Surf Island. Il titolo offre inoltre una serie di grandi miglioramenti a livello grafico che permetteranno ai piloti di esplorare Paradise City in 4K a 60FPS su PlayStation 4 Pro e Xbox One X.



“I videogiocatori associano immediatamente Criterion Games a Burnout. E ne hanno buoni motivi: quello che abbiamo creato dieci anni fa continua ancora oggi a essere unico e divertente come allora – spiega Matt Webster, general manager di Criterion GamesBurnout Paradise è un mondo di gioco pensato per far vivere ai piloti il brivido della corsa, in un’esperienza emozionante e coinvolgente, che unisce la velocità e il caos tipici di Criterion con incredibili scontri ed evoluzioni. Con questa riedizione possiamo finalmente portare questo brivido d’azione, migliorato grazie alle migliori tecnologie di guida online, anche alle nuove generazioni di videogiocatori”.

L’articolo Burnout Paradise Remastered ha una data di lancio su PS4 ed Xbox One sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Burnout Paradise Remastered ha una data di lancio su PS4 ed Xbox One

Sailaway: The Sailing Simulator è pronto per il debutto su Pc e Mac

Orbcreation, uno studio indie composto da una sola persona, e l’editore The Irregular Corporation hanno ufficializzato la data di lancio di Sailaway: The Sailing Simulator.

Il titolo dedicato agli appassionati di vela, infatti, abbandonerà, dopo quasi un anno di permanenza, la fase di accesso anticipato su Steam il 27 febbraio.

Sailaway può essere utilizzato per imparare a navigare o per migliorare le proprie abilità, per disputare regate virtuali o per fare pratica in vista di una lunga traversata. Il gioco simula la navigazione in tempo reale attraverso tutti gli oceani del mondo, e dunque per compiere lunghe tratte saranno necessari mesi anche nel mondo di gioco, online e persistente.
Gli skipper virtuali avranno la possibilità di ricevere aggiornamenti della propria imbarcazione via mail, con tanto di dati meteorologici in tempo reale forniti dalla NOAA, in maniera tale da poter pianificare le proprie rotte al meglio.



Ogni elemento che influisce sulla traversata, breve o lunga che sia, è stato ricreato nel dettaglio con attenzione maniacale in Sailaway, dalla volta celeste che accompagna il viaggio, fino all’incidenza dell’umidità sull’imbarcazione.
I capitani e gli equipaggi dovranno imparare a issare le vele, tirare gli argani, terzarolare, effettuare le manovre di alafuori e alabbasso, di virata, paterazzo e tanto altro ancora. I navigatori meno esperti, invece, potranno imparare con calma tutte le nozioni necessarie e avranno a disposizione una serie di aiuti per automatizzare alcune operazioni.

Il breve periodo in Accesso Anticipato ha permesso la prova e il bilanciamento di alcune funzioni prima del lancio. Orbcreation ha implementato una notevole varietà di imbarcazioni, come la Nordic Folkboat, uno sloop da regata di 50 piedi che può diventare un catamarano. I capitani hanno anche la possibilità di personalizzare la propria imbarcazione creando livree uniche da applicare sul proprio scafo attraverso lo Steam Workshop, condividere la propria posizione con altri giocatori, utilizzare chat di gruppo private e avere traccia dei propri progressi attraverso gli Achievement di Steam.

CARATTERISTICHE DI GIOCO



Sailaway è stato progettato per simulare le meraviglie della navigazione a vela nel modo più realistico possibile. Ciò significa innanzitutto cura dei dettagli.

Vero orientamento delle vele

Qualsiasi controllo che si possa trovare su una vera barca a vela è disponibile anche su Sailaway. I giocatori useranno scotte e drizze per ottimizzare la forma delle tue vele e guadagnare ogni secondo per il vostro viaggio o la vostra gara.

Vere condizioni climatiche

Le nuvole, il vento, la nebbia, la pioggia e la neve riproducono il meteo reale fornito dall’Amministrazione Nazionale Oceanica e Atmosferica (NOAA). Ciò significa che si possono usare vere previsioni del tempo, diffuse dal vostro servizio meteo preferito, per pianificare il vostro viaggio.

Vere onde

Sailaway si propone di simulare dettagliatamente la conformazione delle onde basandosi sulla storia della direzione e della velocità del vento, così come su correnti, profondità dell’acqua e vicinanza di isole o di secche. Il Mare del Nord ha onde diverse da quelle dell’Oceano Atlantico e del Pacifico del Sud e ogni tipologia presenta sfide peculiari.

Vera acqua

Il colore delle acque in cui navighi, dal blu dei fondali incontaminati al marrone torbido dei fiumi fangosi, è il risultato di molti elementi. Sailaway adatta il colore dell’acqua in base a profondità e altri fattori per renderla il più possibile realistica.

Vero cielo

I nostri antenati solcavano i mari orientandosi con le stelle; per questo gli sviluppatori hanno posizionato correttamente sole, luna, pianeti e stelle. È presente anche una comoda funzionalità che evidenzia le costellazioni, ma se il cielo è nuvoloso la barca sarà avvolta dall’oscurità, proprio come nel mondo reale.

Vere mappe

La navigazione è supportata da una mappa interattiva dove visualizzare il mondo intero o fare lo zoom fino a individuare piccole insenature. Vengono mostrate le secche e le zone dove l’acqua è profonda, le rocce, le boe di segnalazione, i fari e tutto ciò che serve per viaggiare in sicurezza.

VELEGGIATE CON STILE

Sailaway offre una grande varietà di barche curate in ogni dettaglio, che possono essere personalizzate in centinaia di modi diversi con le funzioni di gioco oppure caricando le vostre creazioni personali per dare un tocco speciale alla tua imbarcazione. Questo grazie al Workshop di Steam che permette di condividere i vostri design con altri marinai e lasciarli a bocca aperta.

Cruiser 11 m

Un Cruiser da 11 metri dalle buone prestazioni. Possiede ogni assetto di vela di cui un marinaio ha bisogno.

Mini Transat

Una piccola barca per marinai esperti. Naviga in modo simile ai dinghy ed è molto veloce a mezza nave. Dotato di ogni sorta di assetti e vele.

Rosa dei Caraibi

La grazia dell’aspetto e la bontà della fattura delle barche di un tempo si rispecchiano nella Rosa dei Caraibi. La lunga chiglia la rende facile da condurre.

Catamarano da crociera

L’imbarcazione perfetta per esplorare le isole del Pacifico. Navigazione docile, sbandamento ridotto e robusto come uno scoglio.

Performance Cruiser 15 m

Una barca molto veloce, quasi da competizione. Destinata ai lupi di mare che sanno spingere al limite le proprie imbarcazioni.

Nordic Folkboat

Un’imbarcazione piccola ma piena di grinta. L’ideale per imparare a veleggiare, poiché bisogna gestire solo la randa e il timone.

L’articolo Sailaway: The Sailing Simulator è pronto per il debutto su Pc e Mac sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Sailaway: The Sailing Simulator è pronto per il debutto su Pc e Mac

Immortal: Unchained, annunciata la closed alpha su Pc

Sold Out e Toadman Interactive annunciano che sarà disponibile in esclusiva su Pc a marzo un “closed alpha test” per lo sparatutto fantascientifico d’azione hardcore gdr Immortal: Unchained. Il titolo arriverà nel corso dell’anno anche per PS4 ed Xbox One in versione fisica e digitale.

A partire da giovedì 8 marzo, fino a lunedì 12 marzo, ci saranno dei test sulla versione alpha per offrire agli utenti Pc una prima occhiata su due location di Immortal: Unchained, un mondo oscuro e implacabile, dove sarà possibile sperimentare il brutale combattimento e la sparatoria tattica del gioco per la prima volta.
I giocatori saranno anche invitati a condividere il loro feedback con il team di sviluppo per aiutare a perfezionare il gioco e saranno incoraggiati a condividere i loro pensieri e le loro esperienze attraverso la pagina Steam di Immortal: Unchained e su altri canali social.

Chi è interessato a partecipare al test, può registrarsi per l’accesso su ImmortalTheGame.com. I fortunati selezionati saranno quindi contattati con una password per scaricare la demo.

“Siamo entusiasti di offrire ai giocatori Pc la prima opportunità di entrare in contatto con Immortal: Unchained il mese prossimo – ha dichiarato Robin Flodin, CEO della Toadman Interactive – consideriamo seriamente il feedback dei giocatori e speriamo che, mettendo ora il prodotto nelle mani dei fan di gdr hardcore, saremo in grado di raccogliere dei suggerimenti che ci aiutino a creare un titolo migliore in tempo per il lancio, ovvero un gioco con cui i fan del genere vorranno davvero divertirsi”.



Oltre ad annunciare la demo del gioco, Sold Out e Toadman Interactive hanno anche pubblicato il primo trailer di gameplay di Immortal: Unchained, che mostra il mondo selvaggio e il combattimento sanguinario.

“Non vediamo l’ora di conoscere le prime impressioni dei giocatori di Immortal: Unchained – ha aggiunto Sarah Hoeksma, direttore marketing presso Sold Out – con più aggiornamenti e bonus per il 2018, speriamo che gli appassionati di giochi di ruolo hardcore saranno entusiasti di scoprire molto di più del mondo dark sci-fi che Toadman sta creando, a mano a mano che ci avviciniamo al lancio”.

L’articolo Immortal: Unchained, annunciata la closed alpha su Pc sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Immortal: Unchained, annunciata la closed alpha su Pc

Onrush, nuovo trailer ed immagini per il titolo di Codemasters

Onrush, il titolo di corse arcade di Codemasters e Koch Media, si mostra in un nuovo trailer ed alcune immagini. Il gioco debutterà su PS4 ed Xbox One il prossimo 5 giugno.

Progettato per tenere i giocatori sempre in azione, Onrush è una celebrazione della velocità sensazionale, del totale divertimento e del massimo spettacolo. I giocatori si sfidano in pista per potenziare il loro Rush che gli consente di scatenare la massima dimostrazione di potenza e forza mentre fanno fuori i loro avversari, eseguendo acrobazie e fughe che sfidano la morte.

Ci sono otto classi di veicoli in Onrush, ognuna delle quali ha uno stile, una personalità e dei vantaggi unici. Questo include lo stato Rush del veicolo in ogni classe con effetti e abilità differenti che possono aiutare la loro squadra per aggiudicarsi la vittoria.

Ecco la clip. Buona visione.

APERTI I PRE-ORDER 

Disponibile ora per il pre-order, l’esclusiva Day One Eedition offre l’unico Vortex Buggy. I giocatori possono anche mettere le mani su una Onrush Deluxe Edition (solo in versione digitale) che include  otto modelli di veicoli aggiuntivi con delle iconiche uniformi nere e dorate, degli artwork extra di Crashtag e Track Tombstones tutti in esclusiva per l’Edizione Deluxe. I giocatori che prenoteranno il gioco per PlayStation 4 avranno l’early access per la versione beta di Onrush prima che sia disponibile per tutti su PlayStation 4 e Xbox One a maggio.

Sviluppato dal nuovo team di Codemasters nel Cheshire, Regno Unito (ex Evolution Studios), il gioco non si prefigge solo di correre per arrivare al traguardo. C’è bisogno di stile e talento, ed è questo quello che conta mentre si eseguiranno i takedown e mettere tutto in gioco per potenziare il proprio livello Rush più importante.





L’articolo Onrush, nuovo trailer ed immagini per il titolo di Codemasters sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Onrush, nuovo trailer ed immagini per il titolo di Codemasters

L’Italia degli eSports presente ai Giochi Olimpici Invernali

Come certamente in molti avranno notato, in queste settimane i riflettori del mondo sportivo sono puntati sulla Corea del Sud per la XXIII edizione dei Giochi Olimpici Invernali che si chiuderanno il 25 febbraio a PyeongChang.

Ma oltre allo sport tradizionale questo Paese asiatico è celebre per la diffusione degli eSports, un fenomeno in continua espansione che – secondo la società di ricerca NewZoo – si stima raggiungerà un giro d’affari di 1.5 miliardi di dollari e 286 milioni di appassionati a livello globale nel 2020.

Ebbene, col supporto del Comitato Olimpico Internazionale, nei giorni immediatamente precedenti l’inizio delle Olimpiadi si è disputato nella stessa PyeongChang il torneo di Starcraft II del circuito Intel Extreme Masters come evento di avvicinamento ai Giochi Olimpici.

AESVI, l’associazione di categoria, alla guida di un gruppo di operatori del settore attivi in Italia, è stata presente nelle scorse ore con un seminario organizzato dall’agenzia ICE sul tema “Inside the World of eSports: The Italian Experience”.

I protagonisti dell’iniziativa hanno raccontato lo stato dell’arte del settore nel nostro Paese e discusso delle opportunità per la diffusione del competitive gaming. Sempre secondo i dati della società di ricerca NewZoo, in Italia nel 2017 è stata registrata un’audience di circa 8,1 milioni per gli eSports, di cui 4.5 milioni di spettatori occasionali e 3.6 milioni di appassionati di eSports, e sarebbero circa 3,3 milioni i giocatori italiani impegnati sui principali titoli giocabili in modalità competitiva.
L’appuntamento si è svolto nelle scorse ore presso Casa Italia, sede della delegazione azzurra impegnata nei Giochi Olimpici, ed è stato introdotto da Marco della Seta, ambasciatore d’Italia nella Repubblica di Corea, da Paola Bellusci, trade commissioner dell’ufficio di Seoul dell’agenzia ICE e da Annalisa De Luca, digital transformation lead del CONI (Comitato Olimpico Italiano).

Per quanto riguarda il settore dei videogiochi, hanno partecipato:

  • Ilaria Amodeo, communication & events manager di AESVI, associazione di categoria dell’industria dei videogiochi in Italia, promotrice della manifestazione di settore Milan Games Week.
  • Michele Caletti, R&D programmer di Milestone, studio di sviluppo videogiochi in Italia con una specializzazione in racing games e un’esperienza importante anche in ambito competitivo con la prima edizione del MotoGP eSport Championship nel 2017.
  • Daniel Schmidhofer, CEO di ProGaming Italia, il partner italiano di riferimento di ESL (Electronic Sports League), piattaforma leader mondiale per gli sport elettronici organizzatrice degli Intel Extreme Masters.
  • Daniele IcePrinsipe Paolucci, pro player per il team Mkers, campione europeo nel 2017, attualmente in gara per il prossimo mondiale di Fifa 18.

 

L’articolo L’Italia degli eSports presente ai Giochi Olimpici Invernali sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di L’Italia degli eSports presente ai Giochi Olimpici Invernali

Assassin’s Creed: Origins si aggiorna col Discovery Tour

Assassin’s Creed: Origins si trasforma in un museo interattivo sull’antico Egitto grazie al Discovery Tour.

Il nuovo contenuto gratuito per l’action adventure gdr di Ubisoft sarà disponibile domani (20 febbraio) su Pc, PS4 ed Xbox One proponendosi di essere uno strumento educativo che consente a chiunque di esplorare una ricostruzione 3d interattiva dell’Antico Egitto in Assassin’s Creed Origins, senza combattimenti, limiti di tempo o restrizioni di gioco.

Da Alessandria a Menfi, passando per il Delta del Nilo e il grande mare di sabbia, fino all’altopiano di Giza e l’oasi del Fayyum, il Discovery Tour by Assassin’s Creed: Ancient Egypt consente ai visitatori di esplorare il ricco scenario dell’Antico Egitto con la massima libertà o seguire i 75 tour a tema ideati dai team creativi di Ubisoft in collaborazione con alcuni storici ed Egittologi.









Jean Guesdon, direttore creativo di Assassin’s Creed Origins e del Discovery Tour by Assassin’s Creed: Ancient Egypt ha detto:

“Con il Discovery Tour by Assassin’s Creed: Ancient Egypt, diamo la possibilità a chiunque sia interessato all’Antico Egitto di scoprirne l’immenso fascino e comprendere come i videogiochi possono anche essere una fonte di conoscenza”.

Il Discovery Tour by Assassin’s Creed: Ancient Egypt è un’esperienza tra intrattenimento e apprendimento. L’interattività, tipica del mondo dei videogiochi, è il cuore di questa esperienza e darà vita a un forte coinvolgimento grazie ai contenuti.

“Siamo in contatto con alcuni professori fin dal primo episodio di Assassin’s Creed, circa dieci anni fa. Molti di loro hanno giù utilizzato i nostri giochi durante le lezioni di storia, ma presto hanno compreso di aver bisogno di uno strumento educativo più facilmente accessibile e basato sulla nostra ricostruzione storica – ha spiegato Maxime Durand, storico del team di Ubisoft Montreal – con il Discovery Tour by Assassin’s Creed: Ancient Egypt è possibile visualizzare e conoscere migliaia di aspetti della storia egizia nel loro contesto reale. Essendo sia un gioco che uno strumento didattico, è una risorsa piuttosto unica che gli insegnanti potranno integrare nelle loro lezioni di storia”.

ECCO L’ELENCO DEI TOUR GUIDATI

Ubisoft ha pure diffuso la lista dei luoghi del tour suddivise in cinque grandi categorie: Egitto; Piramidi, vita quotidiana, Alessandria e Romani.

EGITTO PIRAMIDI VITA QUOTIDIANA ALESSANDRIA ROMANI
 

Le principali regioni dell’Egitto

Il fiume Nilo, portatore di vita

I deserti dell’Egitto

La depressione di Qattara

Siwa

Il Fayyum

La città di Menfi

Riscoprire l’Egitto

Natron

La fauna dell’Antico Egitto

La flora dell’Antico Egitto

I geroglifici dell’Antico Egitto

Jean-François Champollion

La fondazione di Cirene

L’agorà e i bagni termali

Il tempio di Zeus a Cirene

Monumenti importanti di Cirene

L’acropoli di Cirene

L’arena dei gladiatori

Le esportazioni principali di Cirene

 

L’origine della piramide

La piramide a gradoni del complesso di Djoser

Dentro la piramide a gradoni di Djoser

La prima piramide di Snefru

La piramide romboidale di Dahshur

La piramide rossa di Dahshur

La piramide di Hawara

Le piramidi del Medio regno

Vista panoramica della necropoli di Giza

Gli enigmi della Sfinge

Il complesso funerario di Cheope

I segreti della Grande Piramide

La Grande Piramide – Le camere sotterranee

La Grande Piramide di Giza – Le camere superiori

Le teorie di Jean-Pierre Houdin

Il complesso funerario di Chefren

Il complesso funerario di Micerino

 

Osiride, la prima mummia

Le mummie dell’Antico Egitto

L’importanza delle mummie

Amuleti e rituali

Templi e rituali dell’Antico Egitto

Templi e sacerdoti

Le costruzioni nell’Antico Egitto

Lavoratori e trasporti

Agricoltura e stagioni

La coltivazione nell’Antico Egitto

Gli animali domestici nell’Antico Egitto

Antico Egitto

Pelle e lino nell’Antico Egitto

La moda nell’Antico Egitto

Gli artigiani dell’Antico Egitto

L’evoluzione della ceramica nell’Antico Egitto

Le case nell’Antico Egitto

Birra e pane

Il vino nell’Antico Egitto

L’olio nell’Antico Egitto

 

I faraoni greci

Cleopatra, la regina d’Egitto

L’assedio di Alessandria

Introduzione ad Alessandria

La fondazione di Alessandria

Alessandria, fulcro del commercio

Alessandria, città di feste

L’educazione ad Alessandria

La biblioteca di Alessandria

Il Museion di Alessandria

Il Serapeo di Alessandria

L’isola di Faro

Il Paneion

L’ippodromo di Alessandria

 

L’equipaggiamento militare romano

Forti romani

I forti della Cirenaica

Acquedotti romani

Crocifissione

 

 

L’articolo Assassin’s Creed: Origins si aggiorna col Discovery Tour sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Assassin’s Creed: Origins si aggiorna col Discovery Tour

Biomutant si mostra in un nuovo trailer

Biomutant, action gdr post-apocalittico in sviluppo per Pc e console, si mostra in un nuovo trailer di un minuto e mezzo diffuso poco fa da THQ Nordic.

Protagonista assoluto è il gameplay che lascia, ancora una volta, trasudare il potenziale di questo titolo. Buona visione.

Detto questo, ripassiamo quali siano le caratteristiche principali del gioco in fase di sviluppo da Experiment 101.

  • Un nuovo modo di combattere in terza persona: il sistema di combattimento si basa sullo stile delle arti marziali in piena libertà di movimento ed agilità per assicurare un vasto numero di approcci. Da quello prettamente shooter a quello corpo a corpo fino ai poteri derivanti dalle mutazioni dei personaggi.
  • Evolvete il vostro gampelay: sarete in grado di ricodificare la vostra struttura genetica per cambiare il modo di giocare oltre che al proprio look.
  • Crafting ad un nuovo livello: miscelate e trovate parti per creare il vostro unico e singolo personaggio in grado di combattere con doppie armi, o di essere in grado di utilizzare armi poderose nello scontro corpo a corpo.
  • Una nuova marcia all’avventura: il titolo assicura massima libertà di equipaggiamento per il proprio personaggio; non solo quando si scelgono le armi create ma anche per alto.
  • Sopravvivenza in un vibrante mondo ad esplorazione libera: create la vostra avventura personale come se fosse un giornale di bordo esplorando una vasta mappa aperta e scoprite i segreti in superficie muovendovi a piedi, con i mech, in jet-ski, in mongolfiera ed in altri modi.
  • Una storia inusuale con un finale strano: una piaga sta colpendo la terra e l’Albero della Vita sta appassendo. Le tribù sono divise e c’è bisogno di una leadership forte per unire di nuovo la popolazione… o per affossarla definitivamente.

L’articolo Biomutant si mostra in un nuovo trailer sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Biomutant si mostra in un nuovo trailer

Fable Fortune lascia l’accesso anticipato il 22 febbraio

Fable Fortune uscirà a brevissimo dall’early access. Flaming Fowl Studios e Mediatonic hanno annunciato, infatti, che il gioco di carte da collezione ambientato nell’iconico universo di Fable, lascerà la fase di accesso anticipato il 22 febbraio (giovedì), per diventare free-to-play su Xbox One, Steam e Windows 10.

Durante gli ultimi mesi passati in fase di accesso anticipato, Fable Fortune è stato migliorato grazie al duro lavoro dei team di sviluppo ed ai suggerimenti della community. Tra le nuove caratteristiche principali c’è sicuramente la modalità Heroic Tales, una modalità storia per giocatore singolo che permette di scoprire le storie dei valorosi eroi presenti nel gioco.
Inoltre, un nuovo sistema di emote permette ai giocatori di comunicare con il loro avversari in maniera efficace per congratularsi, prendersi in giro, o magari lasciarsi andare a flatulenze assassine non richieste. Tutto in nome della tattica, si intende.





Tra le nuove caratteristiche spiccano sicuramente anche il Deck Helper per la costruzione dei mazzi, i tutorial del Guildmaster per prendere confidenza con il gioco, un sistema di missioni giornaliere chiamate “Daily Bounties” e nuove carte rare da mostrare a tutti con vanto. Senza parlare, ovviamente, della miriade di piccoli miglioramenti e nuove carte tutti da scoprire. Non c’è mai stato un momento migliore per tornare ad Albion.

Fable Fortune resta però un gioco di scelte e conseguenze. Vestirete i panni di uno dei sei eroi e combatterete per Albion la battaglia definitiva. Ma sarete un eroe buono o cattivo? Completate quest e scegliete il vostro destino per cambiare le vostre abilità e le carte nel vostro mazzo. Partecipate a tornei ed eventi, oppure fate coppia con un amico e sconfiggete i boss nella modalità cooperativa.

È ancora possibile acquistare il Founder Pack a 12,99 euro (equivalente ad oltre 40 euro di oggeti di gioco che includono 20 bustine di carte, l’esclusiva Trophy Card Flaming Fowl, e la rarissima carta Giant Egg).

L’articolo Fable Fortune lascia l’accesso anticipato il 22 febbraio sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Fable Fortune lascia l’accesso anticipato il 22 febbraio

Kingdom Come: Deliverance, qualche dettagli sulla patch

Warhorse Studios ha pubblicato su Reddit alcune novità sui contenuti della prossima patch per il suo Kingdom Come: Deliverance.

Sono in verità due gli aggiornamenti previsti. Il primo, l’1.2.5, risolverà i bug più pesanti tra quelli rimasti. Soprattutto per quanto riguarda le quest ed il sistema di controllo. L’altra patch, 1.3.0, migliorerà il sistema dei salvataggi ed il mini-game relativo allo scassinamento, al borseggio e quello per le ricette alchemiche.

Qui le note in inglese dei futuri aggiornamenti dai quali si evince che la patch 1.2.5 dovrebbe passare oggi le certificazioni per essere poi effettivamente distribuita in tempi davvero rapidi nei canali ufficiali Microsoft, Sony e Steam (per la versione Pc).

 

L’articolo Kingdom Come: Deliverance, qualche dettagli sulla patch sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Kingdom Come: Deliverance, qualche dettagli sulla patch

Shadow of the Colossus si prende la vetta delle classifiche italiane (week 6, 2018)

Ribaltone nella classifica generale console in Italia. Shadow of the Colossus si prende la vetta della graduatoria scalzando Fifa 18 che scende al terzo posto superato anche da Monster Hunter World. È questo il dato più importante che si legge dalle classifiche della settimana numero 6 di questo 2018 diffuse da AESVI su dati Gfk Italia.

L’effetto nostalgia, quindi, è stato devastante permettendo al remake esclusivo per PS4 di troneggiare nella classifica che interessa il periodo dal 5 all’11 febbraio scorsi.

Secondo, come detto, Monster Hunter World che – forte di un clamore non indifferente – ha superato di slancio anche Fifa 18 relegato in terza posizione dopo un periodo di dominio pressoché solitario.

Sale anche Grand Theft Auto V: lo troviamo al quarto posto. Un vero e proprio miracolo di longevità. Benissimo anche Minecraft, quinto. Dragonball FighterZ è sesto.

Su Pc, la vetta rimane immutata: The Sims 4 non si scosta dalla prima posizione. Call of Duty Modern Warfare 3 e Black Ops II chiudono il podio. Football Manager 2018 è quarto. In top ten GTA V, Overwtach.

Ecco le classifiche italiane piattaforma per piattaforma. Buona lettura.

Classifica settimanale dal 05/02/2018 al 11/02/2018
TOP 10 CONSOLE GAMES
Posizione Titolo Piattaforma Publisher
1 SHADOW OF THE COLOSSUS PS4 SONY
2 MONSTER HUNTER WORLD PS4 CAPCOM
3 FIFA 18 PS4 ELECTRONIC ARTS
4 GTA V GRAND THEFT AUTO PS4 ROCKSTAR GAMES
5 MINECRAFT PS4 SONY
6 DRAGON BALL FIGHTERZ PS4 NAMCO
7 SUPER MARIO ODYSSEY NINTENDO SWITCH NINTENDO
8 MARIO KART 8 DELUXE NINTENDO SWITCH NINTENDO
9 CRASH BANDICOOT N.SANE TRILOGY PS4 ACTIVISION BLIZZARD
10 TOM CLANCY’S RAINBOW SIX SIEGE PS4 UBISOFT
TOP 10 PC GAMES
Posizione Titolo Piattaforma Publisher
1 THE SIMS 4 PC ELECTRONIC ARTS
2 CALL OF DUTY MODERN WARFARE 3 PC ACTIVISION BLIZZARD
3 CALL OF DUTY BLACK OPS II PC ACTIVISION BLIZZARD
4 FOOTBALL MANAGER 2018 LIMITED EDITION PC SEGA
5 CALL OF DUTY MODERN WARFARE 2 PC ACTIVISION BLIZZARD
6 CALL OF DUTY 4 MODERN WARFARE PC ACTIVISION BLIZZARD
7 GTA V GRAND THEFT AUTO PC ROCKSTAR GAMES
8 OVERWATCH PC ACTIVISION BLIZZARD
9 EA THE BLACK BOX PC ELECTRONIC ARTS
10 CALL OF DUTY WW II PC ACTIVISION BLIZZARD
Classifica per piattaforma
3DS
Posizione Titolo Publisher
1 POKEMON ULTRASOLE NINTENDO
2 SUPER MARIO 3D LAND SELECT NINTENDO
3 POKEMON ULTRALUNA NINTENDO
4 MARIO PARTY ISLAND TOUR SELECTS NINTENDO
5 MARIO KART 7 NINTENDO
6 LUIGI’S MANSION 2 SELECT NINTENDO
7 MIITOPIA NINTENDO
8 KIRBY TRIPLE DELUXE SELECT NINTENDO
9 SUPER MARIO MAKER NINTENDO
10 MARIO PARTY TOP 100 NINTENDO
DS
Posizione Titolo Publisher
1 IMPARA CON POKEMON AVVENTURA TRA I TASTI BUNDLE NINTENDO
2 INAZUMA ELEVEN 2 BLIZZARD NINTENDO
3 LA GUIDA IN CUCINA CHE SI MANGIA OGGI NINTENDO
4 PROFESSOR LAYTON E IL RICHIAMO DELLO SPETTRO NINTENDO
5 MORE BRAIN TRAINING DEL DR. KAWASHIMA NINTENDO
6 BRAIN TRAINING DEL DR KAWASHIMA NINTENDO
7 POKEMON ORO HEARTGOLD + POKEWALKER NINTENDO
8 POKEMON BLACK NINTENDO
9 STELLE SUL GHIACCIO 505 GAMES
10 MORE BRAIN TRAINING DEL DR. KAWASHIMA NINTENDO
PS2
Posizione Titolo Publisher
1 PRO EVOLUTION SOCCER 6 CLASSIC KONAMI
2 PRO EVOLUTION SOCCER 2011 KONAMI
3 WWE SMACKDOWN VS RAW 2007 (+ DVD) THQ
4 THE BIBLE GAME 505 GAMES
4 WWE SMACKDOWN VS RAW 2008 THQ
6 DEEP WATER 505 GAMESTREET
6 WWE SMACKDOWN VS RAW 2 PLATINUM THQ
8 PARTY CARNIVAL D3
9 TOURIST TROPHY PLATINUM SONY
10 BLACK & BRUISED MAJESCO
10 HASBRO FAMILY PARTY ELECTRONIC ARTS
PS3
Posizione Titolo Publisher
1 FIFA 18 LEGACY EDITION ELECTRONIC ARTS
2 MINECRAFT SONY
3 PRO EVOLUTION SOCCER 2018 PREMIUM EDITION KONAMI
4 NBA 2K18 2K GAMES
5 CALL OF DUTY ADVANCED WARFARE ACTIVISION BLIZZARD
6 GTA V GRAND THEFT AUTO ROCKSTAR GAMES
7 CARS 3 IN GARA PER LA VITTORIA AVALANCHE SOFTWARE
8 LEGO MARVEL SUPER HEROES ESSENTIALS WARNER BROS INTERACTIVE
8 DRAGON BALL XENOVERSE ESSENTIALS NAMCO
10 PRO EVOLUTION SOCCER 2014 KONAMI
PSP
Posizione Titolo Publisher
1 LEGO HARRY POTTER ANNI 5-7 WARNER BROS INTERACTIVE
2 N+ ATARI
2 PRO EVOLUTION SOCCER 2011 KONAMI
2 THE SIMS 2 PETS PLATINUM ELECTRONIC ARTS
2 NARUTO SHIPPUDEN LEGENDS AKATSUKI RISING ESSENTIALS NAMCO
2 FIFA 13 PLATINUM ELECTRONIC ARTS
7 GUNPEY BANDAI
7 CRASH OF THE TITANS ESSENTIALS ACTIVISION BLIZZARD
9 UP THQ
9 THE MYSTERY TEAM SONY
PS Vita
Posizione Titolo Publisher
1 VELOCITY 2X CRITICAL MASS EDITION FUTURLAB
2 LEGO STAR WARS IL RISVEGLIO FORZA WARNER BROS INTERACTIVE
3 LEGO MARVEL’S AVENGERS WARNER BROS INTERACTIVE
4 MINECRAFT SONY
5 SWORD ART ONLINE HOLLOW REALIZATION NAMCO
6 UNCHARTED L’ABISSO D’ORO SONY
7 WORLD OF FINAL FANTASY SQUARE ENIX
8 BATMAN ARKHAM ORIGINS WARNER BROS INTERACTIVE
8 LEGO BATMAN 3 WARNER BROS INTERACTIVE
10 MORTAL KOMBAT WARNER BROS INTERACTIVE
10 FARMING SIMULATOR 2018 FOCUS HOME
PS4
Posizione Titolo Publisher
1 SHADOW OF THE COLOSSUS SONY
2 MONSTER HUNTER WORLD CAPCOM
3 FIFA 18 ELECTRONIC ARTS
4 GTA V GRAND THEFT AUTO ROCKSTAR GAMES
5 MINECRAFT SONY
6 DRAGON BALL FIGHTERZ NAMCO
7 CRASH BANDICOOT N.SANE TRILOGY ACTIVISION BLIZZARD
8 TOM CLANCY’S RAINBOW SIX SIEGE UBISOFT
9 EA SPORTS UFC 3 ELECTRONIC ARTS
10 TOM CLANCY’S GHOST RECON WILDLANDS UBISOFT
WII
Posizione Titolo Publisher
1 JUST DANCE 2018 UBISOFT
2 NEW SUPER MARIO BROS SELECTS NINTENDO
3 MARIO KART SELECT NINTENDO
4 JUST DANCE 2016 UBISOFT
5 MARIO PARTY 9 SELECTS NINTENDO
6 WII PARTY SELECTS NINTENDO
7 SUPER MARIO GALAXY 2 SELECTS NINTENDO
8 WII SPORTS RESORT SELECTS NINTENDO
9 JUST DANCE 2017 UBISOFT
10 SUPER MARIO GALAXY SELECTS NINTENDO
WII U
Posizione Titolo Publisher
1 ANIMAL CROSSING AMIIBO FESTIVAL NINTENDO
2 LEGO DIMENSIONS STARTER PACK WARNER BROS INTERACTIVE
3 SKYLANDERS IMAGINATORS STARTER PACK ACTIVISION BLIZZARD
4 SUPER MARIO 3D WORLD SELECT NINTENDO
5 MARIO TENNIS ULTRA SMASH NINTENDO
6 MARIO KART 8 NINTENDO
7 JUST DANCE 2018 UBISOFT
8 LEGO MARVEL SUPER HEROES WARNER BROS INTERACTIVE
9 WII PARTY U SELECTS NINTENDO
10 YOSHI’S WOOLLY WORLD NINTENDO
NINTENDO SWITCH
Posizione Titolo Publisher
1 SUPER MARIO ODYSSEY NINTENDO
2 MARIO KART 8 DELUXE NINTENDO
3 LEGEND OF ZELDA BREATH OF THE WILD NINTENDO
4 SPLATOON 2 NINTENDO
5 ARMS NINTENDO
6 FIFA 18 ELECTRONIC ARTS
7 POKKEN TOURNAMENT DX NINTENDO
8 MARIO + RABBIDS KINGDOM BATTLE UBISOFT
9 1-2 SWITCH NINTENDO
10 DRAGON QUEST BUILDERS NINTENDO
X-BOX 360
Posizione Titolo Publisher
1 FIFA 18 LEGACY EDITION ELECTRONIC ARTS
2 MINECRAFT MICROSOFT
3 PRO EVOLUTION SOCCER 2018 PREMIUM EDITION KONAMI
4 NBA 2K18 2K GAMES
5 DRAGON BALL XENOVERSE NAMCO
6 GTA V GRAND THEFT AUTO ROCKSTAR GAMES
7 LEGO DIMENSIONS STARTER PACK WARNER BROS INTERACTIVE
8 CARS 3 IN GARA PER LA VITTORIA AVALANCHE SOFTWARE
9 LEGO JURASSIC WORLD WARNER BROS INTERACTIVE
10 LEGO MARVEL’S AVENGERS WARNER BROS INTERACTIVE
Xbox One
Posizione Titolo Publisher
1 MONSTER HUNTER WORLD CAPCOM
2 FIFA 18 ELECTRONIC ARTS
3 GTA V GRAND THEFT AUTO ROCKSTAR GAMES
4 MINECRAFT MICROSOFT
5 CALL OF DUTY WW II ACTIVISION BLIZZARD
6 DRAGON BALL FIGHTERZ NAMCO
7 TOM CLANCY’S GHOST RECON WILDLANDS UBISOFT
8 CALL OF DUTY INFINITE WARFARE LEGACY EDITION ACTIVISION BLIZZARD
9 TOM CLANCY’S RAINBOW SIX SIEGE UBISOFT
10 LA TERRA DI MEZZO L’OMBRA DELLA GUERRA WARNER BROS INTERACTIVE

L’articolo Shadow of the Colossus si prende la vetta delle classifiche italiane (week 6, 2018) sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Shadow of the Colossus si prende la vetta delle classifiche italiane (week 6, 2018)

Shadow of the Colossus, Recensione PS4

Il mondo dei videogiochi è da sempre fucina di grandi talenti. Uno degli autori più talentuosi, è in tal senso Fumito Ueda, genio che per anni ha meravigliato e fatto innamorare il pubblico con le sue opere caratterizzate da uno stile unico, quasi ipnotico e onirico, che catturano il giocatore e lo trasportano magicamente in un universo parallelo, arcaico in cui la natura, il paesaggio, l’antico si fondono in scenari enormi in cui perdersi come in un viaggio verso l’ignoto.

Una di queste, Shadow of the Colossus, vede la luce su PlayStation 4 grazie a una nuova edizione rimasterizzata e ritoccata realizzata da Bluepoint Games, team di sviluppo che si era già occupato della remaster dello stesso titolo qualche anno fa su PlayStation 3.
Con la differenza però che stavolta, pur lasciando intatto gameplay, storia e contenuti, il gruppo ha operato massicciamente sul lato tecnico, compresi i comandi, disponibili sia con l’interfaccia originale, sia con una moderna e una terza a metà tra le due. Ma procediamo con ordine e facciamo un riepilogo del gioco, a cominciare dalla storia.

DAVIDE CONTRO GOLIA

In Shadow of the Colossus il giocatore interpreta un ragazzo di nome Wander che, a cavallo del suo inseparabile quadrupede, Agro, raggiunge una terra misteriosa nel tentativo di riportare in vita una misteriosa ragazza. Per riuscire nel suo scopo deve però affrontare sedici Colossi che rappresentano altrettante statue presenti all’interno del tempio, il Sacrario del Culto, nel quale il protagonista si è avventurato portandovi il corpo della giovane.

Queste creature, alcune delle quali davvero enormi, sono sparse per le vaste lande che popolano il gioco, che dunque devono essere attraversate a piedi o a cavallo, per sfidarle una alla volta e cercare di abbatterle. Per trovarle viene in aiuto la spada di Wander, che una volta innalzata al cielo emette un fascio di luce che indica la direzione da seguire per raggiungere il prossimo avversario. Da questo punto di vista, una volta raggiunta la preda, è importantissimo studiarne il comportamento e l’ambiente circostante, visto che dalla combinazione di diversi fattori e di diversi elementi, anche di gameplay (gli scontri uniscono elementi action, puzzle e platform) può dipendere l’esito di una battaglia.



In tal senso c’è da dire che ciascuna creatura ha modi di agire e punti deboli differenti (evidenziati anche dalla spada), pertanto bisogna sempre approntare una nuova tattica per ogni “mostro”, puntando sull’arma più adatta (Wander ne ha due, cioè a dire un arco e la sopra citata spada) e sulle capacità di Agro.

Questi è dotato di un’intelligenza artificiale indipendente che lo fa agire con una sua logica (è possibile richiamarlo con la voce o con un fischio, saltarci sopra e indirizzarlo verso una direzione, ma non salterà mai da un dirupo o ostacoli insormontabili).
Tra lui e il ragazzo c’è infatti una forte connessione che si sviluppa per tutta la durata dell’avventura: saltando dalla sua groppa, per esempio si può tentare di risalire sul corpo di un colosso per poi attaccarlo colpendolo nelle parti alte, oppure lanciandolo al galoppo si possono affrontare i Colossi volanti. In ogni caso occorre un certo tempismo per manovrare bene il cavallo ed evitare di cadere, magari mentre si cerca di saltare verso la gamba di un “mostro” per aggrapparsi. E fare attenzione anche a fattori quali la barra di energia del destriero, e quello della resistenza di Wander: se si esaurisce la prima, Agro può stramazzare al suolo, mentre nel secondo caso il protagonista rischia di stancarsi, di perdere la presa e di non riuscire più a mantenere l’equilibrio o a rimanere appeso al quadrupede e dunque cadere giù.

UN MONDO MAGICO… MA MENO ONIRICO

Tra la caccia a un Colosso e la successiva c’è poi tutto un mondo da esplorare, reso disponibile e “aperto” fin dall’inizio, per semplice curiosità o per scoprire eventuali segreti. In Shadow of the Colossus si può fare quasi di tutto: dal bagno in un laghetto ad attraversare il deserto o affrontare la pioggia, dal cavalcare senza una meta ben precisa verso un particolare spuntone di roccia o albero al cavalcare sulla spiaggia per godersi il tramonto.

Tra l’altro la componente artistica del progetto e la “magicità” delle ambientazioni, resa anche dalla loro caratterizzazione e dalla bontà degli effetti visivi come l’alternarsi degli eventi atmosferici, spingono quasi a essere visitate e scoperte, angolo dopo angolo. Certo, è vero che la nuova e più dettagliata grafica ha privato il gioco di quella atmosfera quasi onirica che si respirava nell’edizione su PlayStation 2, grazie al particolare uso della luce e di una palette cromatica con colori quasi spenti. Ma l’evocatività degli scenari, complici anche le dimensioni stesse del mondo di gioco che fanno sentire il videogiocatore quasi impotente e solo, c’è tutta.



Anche la realizzazione dei Colossi poi è davvero encomiabile: sono grandi nel vero senso della parola e il restyling grafico ce li restituisce più realistici e belli che mai, valorizzando ulteriormente il lavoro fatto sull’originale dal team di Fumito Ueda che studiò diverse strutture architettoniche, cercando di adattarle e di riproporle nella forma di queste creature viventi. Il tutto a 1080p e 30 frame per secondo su PlayStation 4 “liscia” (quella usata per questa prova), mentre su quella Pro sono attivabili alcune opzioni come i 60 Fps.

Completa il quadro un comparto sonoro veramente azzeccato che espande l’atmosfera di gioco grazie sia ai suoni ambientali, da cinguettare di uccelli al rumore del vento, fino alla musica vera e propria, che si attivano quando inizia un combattimento e ne sottolineano i vari passaggi e le varie fasi con diversi quanto giusti gradi di intensità, contribuendo a rendere più epici gli scontri. Anche perché ciascun brano è una piccola opera a sé, e contribuisce con gli altri a formare una delle migliori colonne sonore disponibili in questo settore.

COMMENTO FINALE

Anche in questa sua nuova veste Shadow of the Colossus mantiene le caratteristiche che lo hanno reso così amato dal pubblico già ai tempi di PlayStation 2, cioè a dire delle meccaniche sia tecniche che emotive che fanno leva sull’alchimia tra i due personaggi e sull’atmosfera, più un game design come raramente si è visto in un videogioco. Un capolavoro capace ancora di evocare emozioni, da scoprire e riscoprire, oggi più che mai.

 

L’articolo Shadow of the Colossus, Recensione PS4 sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Shadow of the Colossus, Recensione PS4

System Shock rinviato di almeno un anno e mezzo

Un vero e proprio fulmine a ciel sereno. Lo sviluppo del remaster di System Shock è stato sospeso. Il CEO di Nightdive Studios, Stephen Kick, ha messo in pausa il progetto che, è giusto ricordare, nel 2016 era stato finanziato da 21.625 sostenitori su Kickstarter per un ricavato di poco più di 1,35 milioni di dollari.

Il CEO ha spiegato con un post sulla piattaforma di crowdfunding i motivi di questa decisione improvvisa:

 “Ho messo il team per riassettare il percorso e tornare alla visione iniziale. Ci prendiamo una pausa ma non terminiamo qui il nostro progetto. Avete la mia rassicurazione personale: torneremo più forti che mai. System Shock sarà completato e manterremo tutte le nostre promesse”.

Dai toni del messaggio si può soltanto intuire il motivo. Sembrerebbe che gli sviluppatori abbiano alzato troppo il tiro. Il remaster era diventato prima un remake e poi un reboot che si era allontanato dal progetto iniziale anche per eccessive ambizioni degli autori.

E lo si capisce da questo passaggio del messaggio:

“Forse abbiamo perso la concentrazione. La visione ha cominciato a cambiare. Siamo passati da un Remaster a un gioco completamente nuovo. Abbiamo cambiato l’engine: da Unity a Unreal, una scelta che non rimpiangiamo e che ha funzionato per noi. Iniziammo ad immaginare di fare di più, ma ci siamo allontanati dai concetti chiave del titolo originale”.

Larry Kuperman, direttore dello sviluppo, ha spiegato a Polygon anche le peripezie di Nightdive Studios che dopo aver sostanzialmente esaurito i fondi ottenuti dalla raccolta su Kickstarter, ha cercato – infruttuosamente – di trovare un publisher e successivamente ha dovuto licenziare 15 dipendenti esterni. Secondo Kuperman le cose dovrebbero ritornare nei binari permettendo un lancio in “18-24” mesi da ora. Se tutto dovesse andare come si auspicano gli sviluppatori, quindi, se ne parlerebbe tra fine 2019 ed inizio 2020. Vedremo.

Ad ogni modo, questo è il messaggio integrale, in inglese, del CEO di Nightdive Studios. Buona lettura:

In March of 2016, Nightdive Studios released our video of our vision of System Shock Remastered. Done in Unity it was an immediate hit with almost a half million views on YouTube. In June of 2016 we launched a Kickstarter campaign to make the vision into a reality. It was tremendously successful with over 21,000 backers contributing over $1.3 million to the campaign. We put together a development team and began working on the game. But along the way something happened.

Maybe we were too successful. Maybe we lost our focus. The vision began to change. We moved from a Remaster to a completely new game. We shifted engines from Unity to Unreal, a choice that we don’t regret and one that has worked out for us. With the switch we began envisioning doing more, but straying from the core concepts of the original title.

As our concept grew and as our team changed, so did the scope of what we were doing and with that the budget for the game. As the budget grew, we began a long series of conversations with potential publishing partners. The more that we worked on the game, the more that we wanted to do, and the further we got from the original concepts that made System Shock so great.

Ultimately the responsibility for the decisions rests with me. As the CEO and founder of Nightdive Studios, a company that was built on the restoration of the System Shock franchise, I let things get out of control. I can tell you that I did it for all the right reasons, that I was totally committed to making a great game, but it has become clear to me that we took the wrong path, that we turned our backs on the very people who made this possible, our Kickstarter backers.

I have put the team on a hiatus while we reassess our path so that we can return to our vision. We are taking a break, but NOT ending the project. Please accept my personal assurance that we will be back and stronger than ever. System Shock is going to be completed and all of our promises fulfilled.

Stephen Kick

L’articolo System Shock rinviato di almeno un anno e mezzo sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di System Shock rinviato di almeno un anno e mezzo

Wartile, Recensione Pc

Lo sviluppo di Wartile non è stato facile. La strada di Playwood Project è stata costellata da alti e bassi. Una campagna Kickstarter promettente ma non andata come voluto e cancellata. Ma il piccolo team danese non si è arreso ed è andato avanti per la sua strada trovando anche l’accordo col publisher Deck13 Games per la distribuzione su Steam del suo titolo.

Finalmente, dopo il nuovo arrivo sulla piattaforma digitale di Valve in early access, il titolo è uscito definitivamente su Pc lo scorso 9 febbraio. Ma cosa è Wartile? Si chiederanno in molti. Si tratta di uno strategico che vede protagonisti miniature e diorami ambientato nel Valhalla. Un misto con i vecchi giochi da tavolo con tanto di spruzzatina gdr. Ne abbiamo parlato tanto anche nelle nostre pagine in due anteprime. La prima durante l’infruttuosa campagna Kickstarter del 2016 (che, per la cronaca, si concluse con 23.735 sterline contro le 55.000 richieste) ed un’altra, più recente, lo scorso anno.

Adesso possiamo finalmente dare il nostro giudizio alla versione “finale” del titolo che nel frattempo è stato raffinato ulteriormente dagli autori. Sarà in grado Wartile di dire la sua?

DIORAMA, MINIATURE, CARTE E LA MITOLOGIA NORRENA

Playwood Project fin dalla versione Alpha, mise subito le cose in chiaro: offrire agli appassionati dei giochi da tavolo delle ambientazioni basate sui diorami popolati da creature della mitologia norrena dove con proprie pedine, dei guerrieri vichinghi, devono portare a termine delle missioni di vitale importanza. Questi titoli rappresentano un po’ il sogno di ama i board game che da sempre sono si ricchi di fascino ma sono anche costosi e richiedono di quel tempo e quella dedizione che – col passare degli anni – viene sempre meno. Oltre che, generalmente, a costare.

Wartile è stato da subito un titolo pieno di fascino perché ha saputo immediatamente offrire quelle emozioni che gli appassionati di fantasy, miniature e board game, hanno sempre desiderato.

Il gioco offre diverse tipologie di guerrieri, da mischia (armati con asce, mazze o lance) ma anche arcieri e sciamani. E viene ulteriormente arricchito da altri fattori.

Del gameplay parleremo a breve perché è un mix piuttosto ben equilibrato. I contenuti della versione 1.0 offrono la campagna completa che però non sarà lunghissima, la traduzione in italiano (amatoriale, non perfetta ma comunque funzionale ed utilissima a far capire a chi non è avvezzo con la lingua di Albione, l’inglese, le dinamiche). Non ci sono altre modalità di gioco. Si potranno rigiocare le mappe via via sbloccate a livelli di difficoltà più alti ma non ci saranno ulteriori modalità – almeno per ora – alternative alla storia. Questo, ad ora, è il grande limite di questo titolo. Almeno secondo noi. Ma andiamo avanti.



Ad ogni missione, dopo aver guadagnato anche soldini e punti esperienza, potremo acquistare nuove miniature, un equipaggiamento migliore (sbloccato sempre durante le nostre missioni) e cambiare le carte a nostra disposizione. Quest’ultime serviranno per dare bonus o malus alle miniature sul campo scelte.

L’interfaccia utente è piuttosto facile da leggere ed offre una completa panoramica delle azioni da fare. Peccato, ripetiamo, che a livello contenutistico ci sia un’unica modalità di gameplay.

La storia, infine, è semplice ed esalta la mitologia nordica, con la presenza di Yggdrasil e divinità della guerra. Un filo conduttore per legare le missioni e le mappe che compongono la storia. Sbloccando le quest si avrà accesso anche a nuove miniature, armi, equipaggiamento e carte che potranno poi essere acquistate dal mercante o alla taverna e poi equipaggiate prima di imbarcarci (letteralmente) nelle quest scegliendo un punto sulla mappa.

GAMEPLAY PROFONDO: UN MIX TRA STRATEGIA, ESPLORAZIONE ED UN PIZZICO DI GDR



Andiamo ad uno dei punti forti di Wartile, il gameplay. Da subito – anche se acerbo – questa fase ci era sembrata molto ispirata fin dai tempi delle versioni preliminari. Adesso, tutto questo è stato affinato nella versione 1.0. Il tutorial è molto chiaro e spiega passo dopo passo quello che serve per conoscere le dinamiche ed agire di conseguenza.

In Wartile sposteremo le nostre pedine raffiguranti guerrieri norreni armati di tutto punto (più in là visto che all’inizio non saremo messi benissimo, come è normale che sia, ndr) che avranno l’imperativo di raggiungere i vari obiettivi della missione per concludere positivamente la sortita.

Scenari (magnifici, ne parleremo dopo) sono i vari diorami in 3d che compongono le mappe suddivise in esagoni. Ciascuno di essi equivale ad un passo che la nostra unità compirà. Ogni ambientazione ha le sue peculiarità sia per altezza che per differenza di terreno. Ogni pedina, ovviamente, ha le sue caratteristiche ma anche il suo livello di esperienza. La fase gdr si materializza con i punti esperienza dati ad ogni combattimenti. Questo farà aumentare il livello della nostra miniatura e, conseguentemente, le sue statistiche su resistenza fisica, punti vita ma anche efficacia in attacco e difesa.
Queste caratteristiche, inoltre, vengono modificate ulteriormente attraverso l’equipaggiamento che acquisteremo tra una missione e l’altra dal mercante che ci venderà la summa di quanto sbloccato (grazie ai ritrovamenti nell’esplorazione delle mappe) durante le nostre missioni.

Ma non finisce qui: nelle fasi di esplorazione troveremo anche delle carte che possono essere utilizzate in modo strategico. Tali carte, infatti, possono essere applicate alle pedine desiderate per offrire bonus o malus. Gli effetti sono vari e descritti nel testo sotto l’illustrazione. Alcune (come le trappole) bloccano e danneggiano la miniatura per un determinato numero di secondi dandoci l’opportunità di massimizzare i danni per la mancata difesa. Altre aumentano o diminuiscono, sempre per un determinato periodo di tempo, alcune peculiarità. Anche in questo caso, il “deck” viene allestito prima di ogni missione. Le carte hanno un sistema drag & drop per il loro utilizzo ma questo modo può anche andare a vuoto: la carta può essere persa durante il nostro tragitto, o il bersaglio si sposta mentre si sta giocando quella determinata carta.

Focus del gameplay sono gli spostamenti ed i combattimenti. Il tutto si svolge in tempo reale per cui bisognerà essere rapidi sia nel posizionamento delle varie pedine sia nel trovare la posizione più favorevole per attaccare. Conterà anche questa per sperare di vincere le schermaglie.
Le mappe si estendono un lungo ed in largo ma c’è una certa “verticalità” come già fatto notare nella nostra anteprima. Ed è ovvio che attaccando dall’alto si possano avere vantaggi tattici da non sottovalutare. Inoltre, sparsi qua e la ci sono vari obiettivi della quest ma anche forzieri con tanto di monete preziose da spendere dopo la missione e molto altro, o carte da sbloccare.

Si può anche tentare (si ha la massima libertà) di sorprendere i nostri nemici e di attaccare le pedine nemiche da dietro. Ma bisognerà stare attenti a non subire le imboscate nemiche. I combattimenti si svolgono automaticamente, quando si ha il “contatto” tra le unità, ma potremo piazzare una carta per avvantaggiarci o potremo “raddoppiare la marcatura” posizionando un’altra miniatura a supporto. Va da sé che è mandare in avanscoperta gli arcieri sarebbe una follia. La salute della miniatura viene espressa in una barra che si trova alla base. Più si restringe, meno punti vita si hanno. Conterà molto l’equipaggiamento nonché l’arma utilizzata. Se in buono stato saranno saremo molto efficaci. Quando la vita della pedina sarà esaurita, questa andrà in frantumi.

Dietro una immediatezza (di fatto si spostano le miniature entro il loro arco d’azione e si punta ad un nemico per combattere in modo estremamente facile) c’è comunque molta profondità. Ogni classe ha le proprie peculiarità: dicevamo che mandare gli arcieri contro dei guerrieri armati di ascia è follia. Le tattiche devono essere ben congegnate anche perché spesso e volentieri saremo in inferiorità numerica. Per fortuna si ha la possibilità – premendo la barra spaziatrice – di attivare la pausa tattica e quindi di impartire facilmente gli ordini alle nostre unità… e piazzare le carte desiderate.

Questo mix è davvero ben miscelato e sicuramente uno dei punti forti del gioco. Più raffinato rispetto alle versioni di prova.
L’approccio nella versione “definitiva” è più compassato e raramente – salvo nostri errori – si attaccherà in modo sconsiderato. Il connubio tra i bellissimi Diorami (davvero dettagliati con tanti punti strategici focali), le accurate miniature (che salgono anche di livello come in un gdr che si rispetti) e l’intervento delle carte, rendono Wartile un boardgame con tutti i crismi con l’unica differenza è che anziché giocarlo nella propria stanza o in una ludoteca, lo si gioca comodamente su Pc.

GRAFICAMENTE STUPENDO E DETTAGLIATO

Un’altra peculiarità di Wartile è senza dubbio il suo aspetto. Abbiamo più volte parlato dei diorami che fanno da sfondo al gioco ed alle nostre missioni. Bene, il lavoro tecnico ed artistico di Playwood Project è sublime. Fin dall’inizio abbiamo notato una cura per le varie ambientazioni, una bella varietà e soprattutto un lato artistico da applausi.

Ogni diorama è un’ambientazione indipendente con tante caratteristiche, tipi di terreni ma anche punti focali: ponti levatoi da attivare, sterpaglie da estirpare per colpire i nemici, palizzate da abbattere, e molto altro. ancora dove è nascosto anche il loot.
Splendidi anche i dettagli delle miniature con un 3d davvero raffinato quanto a livello tecnico tanto quello artistico. Wartile è un piacere da vedere sia che lo si veda dall’alto sia che lo si guardi al massimo del dettaglio con lo zoom. Discreta anche la telecamera che però – in alcune fasi – ha dei passaggi a vuoto ed alcune volte non fa ben comprendere il tipo di percorso ottimale tra le caselle che dovremmo scegliere per le nostre pedine ed anche nei combattimenti (di tanto in tanto) non è efficace come dovrebbe. Per fortuna c’è la pausa tattica.
Gli sviluppatori hanno senza dubbio sfruttato al meglio l’Unreal Engine vincendo la loro sfida per portare un titolo strappa applausi a livello tecnico ed artistico dando la sensazione di giocare ad un board game vero e proprio.



Il commento sonoro è adeguato con brani che ben si adattano alle nostre avventure tant’è che la colonna sonora è anche disponibile per l’acquisto attraverso un dlc che include 21 brani composti da Simon Holm List, autore tra le altre cose, delle musiche della serie Hitman, Kane & Lynch 1 e 2 e Freedom Fighters.

COMMENTO FINALE

Wartile è finalmente giunto tra noi dopo uno sviluppo non certo semplice. Playwood Project, dopo aver trovato l’accordo col publisher Deck13, ha trovato la via per pubblicare il gioco su Steam. La scommessa, per quanto ci riguarda, è vinta soprattutto a livello tecnico.

Graficamente ed artisticamente, lo ripetiamo, il titolo è un trionfo regalando le atmosfere vichinghe grazie a diorami realizzati in modo superbo ed a miniature decisamente ben particolareggiate.

Degno di nota anche il gameplay che riesce a farsi apprezzare per la sua immediatezza e profondità. Non era facile offrire una lotta così ben congegnata dove sfumature ruolistiche e tattiche si fondono quasi alla perfezione. Il vedere le proprie miniature salire di livello e crescere, superando prove difficili e sempre più probanti, è un piacere. Allestire ad inizio missione la nostra “squadra” nel modo più equilibrato possibile è appagante così come sfruttare le peculiarità delle varie mappe.

L’unico grande rammarico è l’esistenza dell’unica modalità Storia che si chiude in una manciata di ore. Si potranno rigiocare le mappe a livelli di difficoltà superiori, cambiare tipi di miniature, equipaggiamento ed affrontare come si preferisce la mappa desiderata (precedentemente sbloccata), cambiare tattica in corso d’opera, ma la storia rimarrà quella. Ci auspichiamo a questo punto delle espansioni. Sarebbe magnifico. Ad oggi, però, dobbiamo soltanto aggiungere un’altra conferma al famoso detto: “un bel gioco dura poco”.

Per il momento, accontentiamoci di un lavoro svolto splendidamente ed adatto agli appassionati degli strategico-ruolistici ma anche per chi ama i diorami e, in ultima analisi, le ambientazioni basate sulla mitologia norrena.

 

L’articolo Wartile, Recensione Pc sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Wartile, Recensione Pc

Gravel, ecco i requisiti di sistema definitivi

Milestone ha aggiornato i requisiti di sistema minimi e consigliati per la versione Pc Gravel. La nuova proprietà intellettuale motoristica, questa volta protagonista sarà l’off-road, arriverà a fine mese, il 27 febbraio, anche su console.

Il titolo si preannuncia interessante e ricco, come da tradizione della software house milanese, di contenuti e dovrebbe essere interessante anche dal punto di vista tecnico con la presenza dell’Unreal Engine 4 che giostrerà tutte le dinamiche.
Per Milestone è il terzo titolo con questo celebre – ed importante – motore e ci si aspettano ulteriori passi in avanti dopo i buoni MXGP3 ed il recentissimo Monster Energy Supercross, dedicati al mondo delle due ruote e rispettivamente al motocross e supercross.

Vediamo cosa ci vuole per far girare il titolo sui nostri Pc. E notiamo subito che ci vogliono computer di un certo spessore.

REQUISITI DI SISTEMA

MINIMI:

    • Richiede un processore e un sistema operativo a 64 bit
    • Sistema operativo: Windows 7 64-Bit o superiore
    • Processore: Intel Core i5-2500, AMD FX-8100 o equivalente
    • Memoria: 8 GB di RAM
    • Scheda video: NVIDIA GeForce GTX 760 con 2 GB VRAM o più / AMD Radeon HD 7950 con 2 GB VRAM o più
    • DirectX: Versione 11
    • Memoria: 15 GB di spazio disponibile
    • Scheda audio: DirectX compatibile.

CONSIGLIATI:

    • Richiede un processore e un sistema operativo a 64 bit
    • Sistema operativo: Windows 7 64-Bit o superiore
    • Processore: Intel Core i7-2600, AMD FX-8350 o equivalente
    • Memoria: 16 GB di RAM
    • Scheda video: NVIDIA GeForce GTX 960 con 4 GB VRAM o superiore | AMD Radeon R9 380 con 4 GB VRAM o superiore
    • DirectX: Versione 11
    • Memoria: 15 GB di spazio disponibile
    • Scheda audio: DirectX compatibile.

L’articolo Gravel, ecco i requisiti di sistema definitivi sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Gravel, ecco i requisiti di sistema definitivi

Mitsurugi è protagonista del nuovo trailer di Soulcalibur VI

Mitsurugi è uno dei personaggi chiave della serie Soulcalibur. Su questo non ci piove. Ovviamente non poteva mancare in Soulcalibur VI. Lo avevamo già visto in quale breve spezzone di gameplay ma adesso Bandai Namco ha pubblicato un trailer dedicato esclusivamente al “papà” dei combattenti di questa saga.

Motohiro Okubo, produttore della serie, ci parla di Mitsurugi in questa clip di un minuto abbondante sottotitolata in italiano illustrandocene alcune caratteristiche principali oltre a breve sequenze di gamepaly che lo riprendono.
Okubo ha ricordato come questo iconico personaggio sia quello che ricordi di più i samurai giapponesi ammettendo di essersi divertito molto nel giocarlo.

Detto questo, vi lasciamo al video ricordandovi che Soulcalibur VI debutterà nel corso dell’anno per Pc, PS4 ed Xbox One avvalendosi dell’Unreal Engine 4. Buona visione.

L’articolo Mitsurugi è protagonista del nuovo trailer di Soulcalibur VI sembra essere il primo su IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Mitsurugi è protagonista del nuovo trailer di Soulcalibur VI