Just Dance 2019, disponibile la demo

Ubisoft annuncia che da oggi è disponibile la demo di Just Dance 2019. La versione dimostrativa permetterà ai giocatori di ballare la canzone One Kiss di Calvin Harris e Dua Lipa. La demo è scaricabile da oggi per Switch, Xbox One e PS4.

Gli appassionati potranno trascinare i loro amici e la loro famiglia sulla pista da ballo per danzare sulle note di una delle hit più in voga del momento, attualmente disponibile tra le tracce del gioco completo. La demo gratuita sarà disponibile successivamente su Wii U, sempre a novembre.

I giocatori scopriranno anche la nuova interfaccia e le nuove funzionalità grazie al formato demo aggiornato, che darà loro un assaggio delle principali modifiche apportate quest’anno.

I giocatori senza periferiche per la telecamera possono entrare in azione grazie all’app Just Dance Controller (disponibile per Xbox One e PlayStation 4). Disponibile gratuitamente su sistemi iOS e Android, l’app Just Dance Controller utilizza la tecnologia phone scoring che consente ai giocatori di godersi la demo senza accessori aggiuntivi per console.

 

L’articolo Just Dance 2019, disponibile la demo proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Just Dance 2019, disponibile la demo

Soulcalibur VI, Recensione

Dopo sei anni di pausa, la serie Soulcalibur si rimette in marcia. Negli ultimi mesi si sono susseguiti gli annunci sui personaggi ed i dettagli, Soulcalibur VI ha fatto il suo esordio pochi giorni, lo scorso 18 ottobre, su Pc, PS4 ed Xbox One.

Bandai Namco punta sul sesto capitolo per rinvigorire una saga nata nel lontano 1996 che, nonostante sia rimasta famosa ed amata non sembra essere riuscita a fare completamente breccia sul grande pubblico. Per l’occasione, il team di sviluppo ed il publisher hanno puntato su alcune novità ed anche “contaminazioni”. Basti pensare alla presenza di Geralt di Rivia, protagonista della trilogia di The Witcher firmata da CD Projekt RED, che campeggia nel roster iniziale dei personaggi di Soulcalibur VI. Che Bandai Namco, publisher anche dell’amatissimo gdr, abbia messo lo zampino? Pare evidente.

Ben due, invece, le modalità storia e molto altro. Ma il nuovo capitolo della saga picchiaduro ad incontri all’arma bianca che verte sulle vicende della malefica spada Soul Edge sarà in grado di farsi amare e di far meglio del quinto capitolo? E soprattutto, permetterà alla serie di continuare a sopravvivere nonostante la concorrenza di titoli come Street Fighter, Mortal Kombat, Dragon Ball, Tekken e simili.

Ecco la nostra recensione della versione Pc. Buona lettura.

DUE MODALITA’ STORIA, TANTE STORIE, TANTI PERSONAGGI

Parliamo subito della storia di Soulcalibur VI che addirittura si dipana in due modalità diverse. La prima si intitola Libra of Soul o, in italiano, Bilancia dell’Anima, ed è decisamente la più lunga. Questa accresce notevolmente la longevità del gioco. Inoltre è quella che ci permette di utilizzare un personaggio da noi editato e di farlo evolvere anche grazie ad uno spruzzo di gdr.

Ne la Bilancia dell’Anima, quindi, dopo aver creato il nostro personaggio grazie all’ottimo editor che ci offre la possibilità di scegliere razza, tratti somatici, acconciatura, stile, armi e così via, andremo in giro per il mondo seguendo in filo conduttore principale. Durante l’avventura sarà possibile anche cambiare aspetto e stili di combattimento a seconda dell’arma che si impugna.

Sarà possibile scegliere alcuni bivi narrativi (una scusa per rigiocare ancora una volta questa modalità ed avere il quadro sempre più completo) andando avanti di location in location. E tramite queste scelte muteremo anche il nostro allineamento: blu o rosso.

Non finisce qui: possiamo decidere se esplorare le vicinanze dei vari punti sulla mappa spendendo soldi in cambio di ricompense corpose e/o oggetti utili come armi, cibo o materiali da incastonare alle armi per ottenere ulteriori bonus purché sia faccia ricorso ad un fabbro. Si possono anche reclutare mercenari e rivolgerci a dei mercanti per acquistare quel che ci serve oltre che sperare di raccoglierlo lungo la strada. La raccolta di soldi sarà fondamentale per viaggiare e svolgere missioni secondarie. Come sempre alcune di esse sono interessanti ed articolate, altre molto elementari.

La narrazione si interseca con i tanti combattimenti. Su quest’ultimo fronte ci sono diverse varianti. Nel corso del nostro peregrinare visiteremo tutte le arene (che ovviamente si alterneranno a seconda del contesto storico) ma le regole del combattimento potrebbero essere diverse. Ad esempio il ring-out, uno dei marchi di fabbrica di Soulcalibur, è attivo, o la superficie dello stage è scivolosa, o ancora i nemici recuperano energia e così via. Il tutto per dare un po’ di pepe.

Del resto, il nostro personaggio editore è un Malfestato, ovvero uno dei disgraziati contagiati dalla malignità della spada maledetta. Starà a noi decidere se combattere questa malvagità compiendo scelte adeguate o di fare azioni cattive ed essere condotti dalla cattiveria

Al termine di ogni combattimento avremo i nostri punti esperienza che faranno salire di livello il nostro alter-ego. Il tutto servirà per avere maggiore salute e soprattutto offrirci la possibilità di maneggiare armi più potenti. Questa modalità ci farà incontrare attraverso cinque lunghissimi capitoli tutti i personaggi principali che conosciamo. Nondimeno, ci preme ricordare come le variazioni sul tema e le sottotrame siano tantissime ed in grado di far accrescere la longevità a dismisura. Di contro, è possibile che possano essere ripetitive.

L’altra modalità “storia” si intitola Le Cronache dell’Anima. Protagonisti Kilik e Siegfried. Anche qui dialoghi e combattimenti si alternano ma qui non abbiamo scelte da fare e prenderemo il comando di personaggi della serie che si alterneranno verso i vari capitoli di questa modalità che ci fornirà tantissime informazioni e dettagli narrativi che andranno a completare quelli ottenuti ne La Bilancia dell’Anima. Un incastro fatto ad arte dagli scrittori di Bandai Namco.

Soulcalibur VI ci offre un background narrativo molto lungo, fatto di tantissimi dialoghi e di un certo peso. A nostro avviso molto ben fatto ed in grado di approfondire e far appassionare i giocatori al “lore” del gioco, anzi, della serie.

UN EDITOR IMPORTANTE

Un piccolo paragrafo della nostra recensione è giustamente dedicato all’editor dei personaggi che si attiva andando nel menu Creazione. Ne avevamo già parlato ma è giusto spendere due paroline. Si può forgiare il proprio personaggio come si desidera a partire dalla razza (ve ne sono presenti 16), tra cui amni, mummie, elfi, creature demoniache, uomini lucertola, scheletri e witcher ad esempio.

I giocatori saranno in grado di personalizzare i loro personaggi attraverso migliaia di diverse combinazioni, prima di personalizzare la dimensione, le caratteristiche facciali, l’acconciatura, i vestiti, le armature, e ovviamente, le armi e gli stili di combattimento.

IL ROSTER

Sono 21 i combattenti iniziali presenti. Il season pass ne aggiungerà altri quattro. Il primo è già disponibile via dlc: DB di NieR Automata, secondo personaggio ospite dopo il celebre Geralt di Rivia. Diciotto protagonisti sono già noti agli appassionati della saga (non mancano Mitsurughi, Voldo ed Ivy ad esempio), mentre i nuovi sono Azwel, Grot e, ovviamente Geralt.

  • Astaroth
  • Cervantes
  • Inferno
  • Ivy
  • Kilik
  • Maxi
  • Mitsurugi
  • Nightmare
  • Raphael
  • Seong Mi-na
  • Siegfried Schtauffen
  • Sophitia
  • Taki
  • Talim
  • Voldo
  • Xianghua
  • Yoshimitsu
  • Zasalamel

Nuovi personaggi

  • Azwel
  • Geralt (ospite da The Witcher 3: Wild Hunt)
  • Grøh.

ALTRE MODALITA’

Non mancano altre modalità. Spicca sicuramente la Arcade dove i giocatori possono scegliere il personaggio preferito e farlo scontrare con altri otto del roster. I match sono al meglio dei cinque round, ovvero il primo che arriva a tre round vinti si aggiudica la sfida. Sono match ad eliminazione diretta.

In Versus è possibile effettuare un semplice combattimento scegliendo anche il numero di round, l’arena (tra le 12 disponibili) e modificare alcuni parametri come attivare (o disattivare) il ring out, il pavimento scivoloso, il tempo limite e così via. Si può giocare contro la CPU o contro un amico.

Troviamo l’Allenamento che, come facile intuire, ci fa provare le mosse.

In Rete, invece, possibile giocare con altri utenti via web e vedere le classifiche suddivise in due categorie: Regione e Stile. È possibile sfidare altri utenti in partite normali e classificate. E si possono guardare anche i Replay delle partite.

In Museo, invece, si possono visualizzare le biografie dei personaggi, le storie, le gallerie di immagini, le musiche ed altri contenuti.

GAMEPLAY RAPIDO E DIVERTENTE








Definire il gameplay di Soulcalibur VI non è semplice. Potremmo però dare due aggettivi: rapido e divertente. Rapido perché i round durano davvero una manciata di secondi; divertente perché le mosse e gli attacchi sono discretamente vari.

Ognuno dei 21 personaggi del roster iniziale (è già disponibile il primo dlc con l’androide 2B di NieR Automata che fa parte del season pass), ha il proprio set di mosse. Chiaramente tutti seguono la loro evoluzione anche rispetto ai precedenti capitoli. C’è anche la rielaborazione della Carica dell’Anima. È un potenziamento temporaneo di brevissima durata che ha effetti diversi sui guerrieri. Questa sblocca mosse aggiuntive e se utilizzata nel modo migliore, potrebbe essere decisiva per ribaltare le sorti di uno scontro.

Non mancano le super (come le Critical Edge) e le Guardie Reattive (o parate ad impatto). Ma generalmente si ha la sensazione di giocare col secondo amatissimo capitolo del gioco. E questo è un fatto positivo. Ne nascono scontri, scambi spettacolari e divertenti.

Ci sono le Reversal Edge, un colpo capace di assorbire gli attacchi avversari che una volta a segno dà il la ad una spettacolare animazione.

CONVINCENTE IL LATO TECNICO

Dal punto di vista tecnico, Soulcalibur VI ci è piaciuto molto. La presenza dell’Unreal Engine 4 la si nota per gli spettacolari effetti particellari ma anche per i particolari delle arene. Quest’ultime sono davvero interessanti anche se in lontananza appaio sfocate concentrando la telecamera, ovviamente sull’azione che non soffre di alcun rallentamento nonostante le tonnellate di effetti speciali.

Le animazioni sono fluide e raramente si notano incertezze. La varietà delle movenze dei personaggi è notevole così come le ambientazioni. Tante le finezze anche se probabilmente l’Unreal Engine 4 si sarebbe potuto sfruttare ulteriormente.

Ottimo il doppiaggio ed il comparto sonoro con brani interessanti ed effetti sonori sempre azzeccati.












COMMENTO FINALE

Soulcalibur VI vuole fare affezionare gli appassionati. E ci prova in tutti i modi dando tantissimi contenuti, diverse modalità, ed offrendo un gameplay davvero interessante. Divertimento e longevità sembrano essere le parole d’ordine di un titolo che possiamo sicuramente consigliare ai vecchi appassionati ma anche a chi desidera avvicinarsi a questo genere di giochi.

Il grado di sfida è senza dubbio ben dosato, le due modalità Storia sono molto ricche, soprattutto la Bilancia dell’Anima che permette al nostro alter ego di essere protagonista e di scoprire tante notizie e molta storia del mondo di Soulcalibur. Il gameplay offre una buona varietà di mosse ed è molto divertente.

Tecnicamente il gioco ci è piaciuto parecchio. Magari non è perfetto ma è sicuramente interessante e rarissime volte ha delle sbavature. Una cosa che non abbiamo molto compreso, visto gli attuali hardware, la presenza di troppi caricamenti.

Divertente soprattutto in compagnia, il gioco offre anche modalità online con partite amichevoli e match classificati. Consigliamo moltissimo Soulcalibur VI che ci ha colpito comunque per la immediatezza del gameplay (tante mosse ma non troppo complicate da eseguire) e per la spettacolarità di alcune sue mosse. Senza fronzoli ma concreto e non per questo meno succoso, grazie soprattutto alle tante storie che si intrecciano. Ottimi tutti i personaggi del roster mentre le due modalità Storia ci sono piaciute parecchio.

L’articolo Soulcalibur VI, Recensione proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Soulcalibur VI, Recensione

Sony brevetta una nuova versione di Dualshock per PS5?

Si avvicina lentamente la nuova generazione di console e iniziano a comparire i primi rumor delle console e dei vari componenti hardware. Attualmente Sony ha brevettato una nuova versione del pad Dualshock con un piccolo touchscreen che potremo forse vedere sulla PS5. Il brevetto è stato depositato presso United States Patent Office il brevetto di un […]

L’articolo Sony brevetta una nuova versione di Dualshock per PS5? proviene da HavocPoint.

Bumblebee: pubblicato il poster italiano

In giornata è stato pubblicato il poster italiano del film Bumblebee, dedicato a uno dei Transformers più amati. Potete visionare l’immagine andando in calce alla notizia. Di seguito la sinossi ufficiale del film: “È il 1987 e Bumblebee, durante la sua fuga, trova rifugio in una discarica in una piccola città balneare della California. Charlie […]

L’articolo Bumblebee: pubblicato il poster italiano proviene da HavocPoint.

Kingdom Hearts III, ecco il trailer su Winnie the Pooh

Kingdom Hearts III continua a crescere e ci mostra per la prima volta il Bosco dei Cento Acri basato sulla classica serie dei Walt Disney Animation Studios, Winnie the Pooh.

Square Enix e Disney hanno pubblicato un nuovo trailer in cui Sora si unisce al dolcissimo orsetto Pooh e ai suoi amici Tigro, Pimpi, Tappo, Roo e Uffa per riportare la serenità tra gli alberi del Bosco dei Cento Acri attraverso mini giochi unici. Lo abbiamo visto nel weekend appena passato.

Il publisher e sviluppatore del gioco ha anche presentato contenuti inediti e novità sulla storia di Kingdom Hearts III. Il trailer mostra immagini della battaglia a Crepuscopoli in cui Sora utilizza la Keyblade di Winnie the Pooh e anche alcuni degli attacchi di squadra nei mondi Disney e Pixar di Hercules, Pirati dei Caraibi e Rapunzel. Inoltre per la prima volta si vede in gioco Chirithy, personaggio che in molti riconosceranno da Kingdom Hearts Union χ[Cross] e Kingdom Hearts Hd 2.8 Final Chapter Prologue.

 

L’articolo Kingdom Hearts III, ecco il trailer su Winnie the Pooh proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Kingdom Hearts III, ecco il trailer su Winnie the Pooh

A gran sorpresa Pixar mostra il primo teaser trailer di Toy Story 4

Toy Story 4Oggi a grande sorpresa Disney Pixar ha pubblicato il primissimo teaser trailer del film d’animazione che in molti stanno aspettando con trepidazione, Toy Story 4. Potete come sempre visionarlo andando in calce alla notizia. Di seguito trovate la sinossi ufficiale del film: “Woody è sempre stato fiducioso riguardo al suo posto nel mondo e che […]

L’articolo A gran sorpresa Pixar mostra il primo teaser trailer di Toy Story 4 proviene da HavocPoint.

Jump Force, i personaggi di Dragon Ball protagonisti in video

Goku, Vegeta e Frieza protagonisti in un nuovo trailer su Jump Force, il titolo in arrivo il prossimo 15 febbraio su Pc, PS4 ed Xbox One. Bandai Namco ci mostra le trasformazioni dei personaggi di Dragon Ball. La stessa clip è stata pubblicata nel corso dell’X018 di Microsoft nel weekend.

Il trailer mostra come Goku e Vegeta saranno in grado di raggiungere il livello Super Saiyan Blue.

Frieza, per non essere sovrastato dai suoi rivali di sempre, potrà trasformarsi in Golden Frieza e portare caos e distruzione nel mondo.

Ecco la clip. Buona visione.

I “MAGNIFICI” 24

Il roster di Jump Force continua a espandersi con 24 personaggi giocabili già confermati scelti da 10 tra i più amati manga di Shonen Jump.

Tra questi:

  • Dragon Ball: Goku, Vegeta, Frieza
  • One Piece: Luffy, Zoro, Blackbeard, Sanji, Sabo
  • Naruto: Naruto, Sasuke
  • Bleach: Ichigo, Aizen, Rukia
  • Yu-Gi-Oh!: Yugi
  • Saint Seiya: Seiya, Shiryu
  • Hunter X Hunter: Gon, Killua, Kurapika, Hisoka
  • YuYu Hakusho: Yusuke, Toguro
  • City Hunter: Ryo
  • Fist of the North Star: Kenshiro.

L’articolo Jump Force, i personaggi di Dragon Ball protagonisti in video proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Jump Force, i personaggi di Dragon Ball protagonisti in video

Lucca Comics 2018 – Un disastro “pubblicizzato”

Una settimana dopo la fine della fiera più grande d’Italia, è giusto ricapitolare un po’ com’è stata questa nuova edizione del Lucca Comics 2018. Se dovessi riassumere il tutto in tre parole, direi: “un disastro pubblicizzato”. Ma andiamo per gradi, parlando di quello che si è notato e non. The Wizarding TIM Funko World La […]

L’articolo Lucca Comics 2018 – Un disastro “pubblicizzato” proviene da HavocPoint.

Tre giochi THQ Nordic arrivano su Switch ad inizio 2019

Le avventure di Critter & dei suoi fedeli amici di The Book of Unwritten Tales 2 saranno presto disponibili su Switch. O se si preferisce, sarà possibile aiutare Constable Jakob Zellner a svelare il mistero di The Raven Remastered. Volete ulteriore azione? Sphinx and the Cursed Mummy è il gioco che fa per voi.

I tre titoli saranno disponibili, in edizione fisica e digitale, su Switch all’inizio del 2019.

SPHINX AND THE CURSED MUMMY



Sphinx and The Cursed Mummy è un’originale action-adventure in terza persona ispirato alla mitologia dell’antico Egitto. Sphinx avrà bisogno di tutto il suo ingegno, delle sue abilità e dei suoi speciali poteri per viaggiare per il mondo attraverso magici portali e mettere fine ai piani malvagi di Set. Inoltre Sphinx potrà far riferimento anche al suo amico, The Mummy. Trovando le magiche corone d’Egitto andate perdute, Sphinx può fermare Set e salvare il mondo.

  • Usate le abilità di Sphinx insieme alle armi, per affrontare mortali mostri e per trasformarvi in un leone alato.
  • Prendete il controllo di The Mummy quando la forza non è richiesta e utilizza le abilità furtive di Mummy per evitare i nemici.
  • Interagite con centinaia di creature, nemici e alleati unici e fantasiosi.
  •  Una fantastica grafica dà vita a questo mondo mitico basato sulle leggende egizie.

THE BOOK OF UNWRITTEN TALES 2

In The Book of Unwritten Tales 2 il giocatore può controllare quattro diversi personaggi in un mondo fantasy e risolvere alcuni enigmatici puzzle logici in un classico stile point-and-click. L’entusiasmante storia, l’immancabile umorismo ricco di numerosi cenni ad elementi fantasy e personaggi iconici, garantiscono oltre 20 ore di divertimento.

  • Epica storia fantasy con oltre 20 ore di gioco
  • Classico umorismo di BoUT ricco di riferimenti al Signore degli Anelli, Lo Hobbit, Harry Potter, Discworld, Il
  • Trono di Spade o World of WarCraft
  • Centinaia di enigmi, sorprendentemente logici
  • Quattro eroi giocabili. Uno di questi è rosa.
  • La tecnologia di mappatura della proiezione combina le grandi caratteristiche di 2D e 3D.
  • Colonna sonora orchestrale con nuovi e classici.

THE RAVEN REMASTERED

Londra, 1964. Un antico rubino è stato rubato dal British Museum. Sulla scena del crimine: una piuma di corvo. Qualcuno sta cercando di seguire le orme di The Raven, il leggendario ladro che è scomparso anni prima?

Il poliziotto Anton Jakob Zellner si trova nel mezzo di un omicidio che fino ad ora conosceva solo leggendo i suoi romanzi polizieschi preferiti. Niente è ciò che sembra. Tutti hanno qualcosa da nascondere. E il corvo è sempre un passo avanti…



  • Una classica avventura “whodunit” di KING Art, i creatori della serie The Book of Unwritten Tales.
  • Immergetevi in una crime story elettrizzante attraverso gli occhi di più personaggi.
  • Esplorate classici luoghi misteriosi: da un treno nelle Alpi svizzere, ad una maestosa nave da crociera fino al Museo del Cairo.
  • Doppiaggio di alta qualità e un cast ricco di personaggi bizzarri.
  • Animazioni e luci completamente rimasterizzate in piena risoluzione HD.

L’articolo Tre giochi THQ Nordic arrivano su Switch ad inizio 2019 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Tre giochi THQ Nordic arrivano su Switch ad inizio 2019

Xiaomi Mi 8 e POCOPHONE F1 ricevono un porting di Fotocamera Google con Night Sight

Anche POCOPHONE F1 e Xiaomi Mi 8 ricevono un porting funzionante di Fotocamera Google con la funzione Night Sight.

L’articolo Xiaomi Mi 8 e POCOPHONE F1 ricevono un porting di Fotocamera Google con Night Sight proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di Xiaomi Mi 8 e POCOPHONE F1 ricevono un porting di Fotocamera Google con Night Sight

ColorOS 5.2 e novità per gli aggiornamenti degli smartphone della serie Realme

Il sotto marchio di Oppo, Realme, non è certo un’azienda rinomata per la rapidità degli aggiornamenti o per la meticolosa cura del software […]

L’articolo ColorOS 5.2 e novità per gli aggiornamenti degli smartphone della serie Realme proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di ColorOS 5.2 e novità per gli aggiornamenti degli smartphone della serie Realme

Il “Black Roc Friday” di Unieuro prosegue anche online: ecco gli smartphone in offerta

Il “Black Roc Friday” di Unieuro prosegue anche online: ecco gli smartphone Android in offerte sull’e-shop fino al 26 novembre 2018

L’articolo Il “Black Roc Friday” di Unieuro prosegue anche online: ecco gli smartphone in offerta proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di Il “Black Roc Friday” di Unieuro prosegue anche online: ecco gli smartphone in offerta

WhatsApp introduce il ranking, al momento solo su iOS ma presto anche su Android

WhatsApp lancia su iOS la funzione Ranking, al momento solo su iOS ma prossimamente anche su Android, per scoprire i contatti con cui ci sono maggiori interazioni.

L’articolo WhatsApp introduce il ranking, al momento solo su iOS ma presto anche su Android proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di WhatsApp introduce il ranking, al momento solo su iOS ma presto anche su Android

HTC ancora in perdita durante il terzo trimestre del 2018, ma continua ad essere fiduciosa

HTC Smartphone Gaming

HTC ha pubblicato i risultati finanziari relativi al terzo trimestre del 2018, registrando nuovamente importanti perdite e ben pochi guadagni.

L’articolo HTC ancora in perdita durante il terzo trimestre del 2018, ma continua ad essere fiduciosa proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di HTC ancora in perdita durante il terzo trimestre del 2018, ma continua ad essere fiduciosa

Spider-Geddon #3 – Recensione

Spider-Geddon #3Gli eventi dell’universo ragnesco continuano a proseguire e attualmente, con il terzo numero di Spider-Geddon, posso dire che stiamo entrando nel vivo dell’azione, ma con qualche eccezione. Manca ancora un personaggio però nel team, Peter Parker, quello originale. Abbiamo visto infatti in Peter Parker: Spectacular Spider-Man 311 come era andato il tentativo di raggiungere il […]

L’articolo Spider-Geddon #3 – Recensione proviene da HavocPoint.

Informatica – Download – Guide e tanto altro.