Toki arriva su Amstrad CPC

Nel lontanissimo 1989, Akira Sakuma, pubblicò Toki, un platform arcade nel quale si controllava uno scimpanzé che poteva sparare energia sconfiggendo vari nemici per aver la meglio su un mago malvagio che in precedenza aveva rapito la sua donna e lo aveva trasformato in questa scimmia antropomorfa.

Un titolo che ebbe molto successo sia in sala giochi che sul mercato casalingo grazie ad ottime conversioni su Amiga, Atari ST, C64, NES, Sega Mega Drive ed Atari Lynx.

Qualcuno sta realizzando la conversione per Amstrad CPC. Il team si chiama AmstradGGP ed è formato da due appassionati francesi. Lo leggiamo su IndieRetroNews.

Questo possibile sviluppo dovrebbe essere finito e dovrebbe uscire per il trentesimo anniversario del gioco arcade. Sarà supportato su piattaforme CPC e GX4000. Gli sviluppatori affermano che si tratta di una versione amatoriale e non userà tutte le funzionalità del CPC ma includerà tutti i livelli ed altre caratteristiche soprattutto in ambito sonoro.

Qui le prime immagini.



L’articolo Toki arriva su Amstrad CPC proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di Toki arriva su Amstrad CPC

Cyberpunk 2077 è ancora in sviluppo per l’attuale generazione

Un'immagine tratta dal gameplay di Cyberpunk 2077Quando venne annunciato per la prima volta era chiaro che Cyberpunk 2077 fosse in sviluppo per Playstation 4 e Xbox One. Dopo molti anni d’assenza, però, per molti non sarebbe una sorpresa di vederlo slittare verso la prossima generazione di console. Durante l’intervista con la testata Dualshockers, il quest designer Patrick Mills ha parlato proprio della […]

L’articolo Cyberpunk 2077 è ancora in sviluppo per l’attuale generazione proviene da Havoc Point.

E3 2018, ecco il Pc sul quale girava Cyberpunk 2077

Senza dubbio Cyberpunk 2077 è stato uno dei giochi più chiacchierati di questa edizione dell’E3. Dopo il trailer d’annuncio, arrivato dopo ben 6 anni dalla prima clip di presentazione, è partita la caccia alle informazioni.

Una domanda comune è stata quella sul Pc che faceva girare la demo a porte chiuse. La risposta l’ha data la community manager Alicja sul Discord ufficiale di CD Projekt RED mentre a riprendere il dato è DSOGaming.

Ecco le specifiche del computer sul quale girava la demo di Cyberpunk 2077.

  • CPU: Intel i7-8700K @ 3.70Ghz
  • MB: ASOS ROG STRIX Z370-I GAMING
  • RAM: G.SKILL RIPJAWS V, 2X16GB, 3000Mhz, CL15
  • GPU: NVIDIA GEFORCE GTX1080Ti
  • SSD: SAMSUNG 960 PRO 512GB M.2 PCIe
  • PSU: CORSAIR SF600 600W

E chiaro, però, che questi non debbano essere presi come i requisiti effettivi del gioco. Saranno più bassi anche per ovvi motivi commerciali ed è altrettanto facile intuire come il team polacco abbia scelto questa macchina così performante per far vedere le meraviglie tecniche della sua nuova creatura.

CD Projekt RED non ha ancora fornito né una data ufficiale di lancio né tanto meno una finestra per l’uscita del gioco, quindi, avremo ancora molto tempo prima di tornare sull’argomento requisiti di sistema.

L’articolo E3 2018, ecco il Pc sul quale girava Cyberpunk 2077 proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di E3 2018, ecco il Pc sul quale girava Cyberpunk 2077

[Recensione] Aukey CB-C65 Hub USB C con 3 Porte USB 3.0 e Lettore di Schede SD & Micro SD: l’adattatore USB C per MacBook Pro, Google Chromebook Pixel e altri dispositivi

SpazioAndroid.com Italia

I dispositivi con USB C sono in continuo aumento, tra i quali troviamo anche l’Apple MacBook Pro e Google Chromebook Pixel, ed Aukey ha pensato ad un interessante prodotto: l’Aukey CB-C65 Hub USB C con 3 Porte USB 3.0 e lettore di schede SD & Micro SD. Contenuto della confezione: 1 x Aukey CB-C65 Hub […]

The post [Recensione] Aukey CB-C65 Hub USB C con 3 Porte USB 3.0 e Lettore di Schede SD & Micro SD: l’adattatore USB C per MacBook Pro, Google Chromebook Pixel e altri dispositivi appeared first on Spazio Android Italia.

Continua la lettura di [Recensione] Aukey CB-C65 Hub USB C con 3 Porte USB 3.0 e Lettore di Schede SD & Micro SD: l’adattatore USB C per MacBook Pro, Google Chromebook Pixel e altri dispositivi

Gmail per Android si aggiorna con una piccola novità e si prepara ad una migliore gestione dei messaggi

gmail inbox

Il team di Gmail ha rilasciato un nuovo aggiornamento dell’applicazione dedicata ai dispositivi Android. Scopriamo insieme quali sono le novità introdotte

L’articolo Gmail per Android si aggiorna con una piccola novità e si prepara ad una migliore gestione dei messaggi proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di Gmail per Android si aggiorna con una piccola novità e si prepara ad una migliore gestione dei messaggi

Google Chrome Duplex rende più semplice navigare con una sola mano

Tra le funzionalità di Google Chrome Duplex vi è anche l’inserimento del pulsante home all’interno della barra degli strumenti. Ecco come funziona

L’articolo Google Chrome Duplex rende più semplice navigare con una sola mano proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di Google Chrome Duplex rende più semplice navigare con una sola mano

Dead or Alive 6: il nuovo picchiaduro super tamarro di Team Ninja

Dead or Alive 6: il nuovo picchiaduro super tamarro di Team Ninja
Il nuovo picchiaduro del Team Ninja se la deve vedere con una concorrenza spietata. Potrà la spettacolarità salvare Dead or Alive 6 dall’oblio?. Siamo in un periodo di grande rinascita per i picchiaduro. Street Fighter V Arcade Edition, DragonBall FighterZ, Tekken 7, Soul Calibur… tutti giochi già usciti o in uscita di qualità notevole, che rappresentano quasi un eccesso in un genere di nicchia per definizione. All’interno di una tale massa di contendenti non dovrebbe esserci spazio per altri videogame simili, eppure il Team Ninja se ne è altamente fregato annunciando Dead or Alive 6: nuovo capitolo di una fortunata …

Continua la lettura di Dead or Alive 6: il nuovo picchiaduro super tamarro di Team Ninja

Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy, versione Switch e il DLC Future Tense

Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy, versione Switch e il DLC Future Tense
Crash Bandicoot 3: Warped sta per vedere un livello tutto nuovo chiamato Future Tense. Lo abbiamo visto all’E3 2018 e provato il gioco su Nintendo Switch. Con Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy, Vicarious Visions aveva un obiettivo ben preciso e una responsabilità enorme: riproporre il marsupiale più famoso dei videogiochi nel modo più rispettoso possibile, ammodernandolo nell’estetica ma allo stesso tempo restando fedele al feeling e ai contenuti dell’originale. Non c’era spazio per libertà creative e interpretazioni personali: i fan hanno atteso a lungo il ritorno dell’icona creata da Naughty Dog, e da molti i tre capitoli originali vengono ancora …

Continua la lettura di Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy, versione Switch e il DLC Future Tense

Motorola starebbe lavorando a uno smartphone Android Go e potrebbe essere il Moto C2

Lenovo potrebbe avere in progetto il lancio anche di uno smartphone Motorola che rientri nella piattaforma Android Go. Ecco cosa sappiamo al momento

L’articolo Motorola starebbe lavorando a uno smartphone Android Go e potrebbe essere il Moto C2 proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di Motorola starebbe lavorando a uno smartphone Android Go e potrebbe essere il Moto C2

OnePlus 6 riceve la Beta 2 di Android P con Google Lens e altre novità

OnePlus continua a lavorare sull’update ad Android P per OnePlus 6 e nelle scorse ore ha annunciato il rilascio della seconda beta della Developer Preview

L’articolo OnePlus 6 riceve la Beta 2 di Android P con Google Lens e altre novità proviene da TuttoAndroid.

Continua la lettura di OnePlus 6 riceve la Beta 2 di Android P con Google Lens e altre novità

Cyberpunk 2077 – I timori, le speranze, le certezze

Cyberpunk 2077Abbiamo sentito parlare di Cyberpunk 2077 per la prima volta nel lontanissimo 2012, con delle notizie sparse e poi nel 2013 apparve il primo teaser trailer. Sulle note degli Archive e il loro brano (ormai diventato un cult), Bullets, abbiamo visto un mondo cyberpunk a tutti gli effetti con un androide pronto per essere ucciso […]

L’articolo Cyberpunk 2077 – I timori, le speranze, le certezze proviene da Havoc Point.

E3 2018, la conferenza Microsoft è stata la più vista su Twitch

La concretezza ha pagato e la conferenza E3 2018 di Microsoft, che sicuramente è stata molto interessante (probabilmente la migliore dello show di quest’anno grazie ai tanti giochi presentati ed anche alle acquisizioni di studio di sviluppo) è stata premiata anche dai numeri su Twitch.

L’evento Xbox è stato visto da 1,7 milioni di spettatori. Un risultato che vale addirittura il primato come evento più visto di sempre sulla nota piattaforma streaming. E questo migliora nettamente l’1,1 milioni del 2017 quando erano state presentate anche novità in ambito hardware.

I dati pubblicati da Githyp vedono Ubisoft al secondo posto con 1,6 milioni di spettatori. La software house francese ha quasi raddoppiato quanto fatto nello scorso anno quando a vedere lo show su Twitch furono 986mila utenti.

Sul gradino più basso del podio, Sony con 1,5 milioni di spettatori ma anche qui l’incremento è decisamente confortante visti i 986mila spettatori dell’edizione passata dell’E3.

Chi sorride moltissimo è Bethesda: 964mila spettatori contro i “soli” 233 mila del 2017. Siamo sicuri che con questi dati, la software house americana confermerà una nuova conferenza al prossimo E3.

Il PC Gaming Show sale ad 893mila spettatori contro i 552mila dello scorso anno. Molto bene, nonostante tutto, l’evento Nintendo che ha catturato 679mila spettatori contro i 292mila dell’E3 2017.

In controtendenza EA Play. Lo show di Electronic Arts che ha sostanzialmente aperto le danze a questo E3 2018, è stato visto da 528mila spettatori la settimana scorsa. Una flessione importante (e preoccupante) visto i 676mila utenti del 2017.

 

L’articolo E3 2018, la conferenza Microsoft è stata la più vista su Twitch proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di E3 2018, la conferenza Microsoft è stata la più vista su Twitch

E3 2018, la demo di Cyberpunk 2077 era reale

Cyberpunk 2077 è stato certamente uno dei titoli più attesi tra quelli visti e presentati all’E3 2018. La demo mostrata ha confermato in parte le aspettative sul lavoro degli autori della serie The Witcher. Marcin Iwinski, il CEO di CD Projekt RED, parlando in un’intervista a Kotaku riportata da PCGamesN, ha rassicurato i fan sul fatto che la demo fosse una vera e propria build del gioco.

Nulla di artificioso per mostrare il titolo alla kermesse di Los Angeles, dunque, ma un build giocabile su quello a cui il team polacco sta effettivamente lavorando.

Iwinski ha spiegato:

“Per quanto ne so, alcune compagnie hanno team separati che si occupano di lavorare sulle demo dell’E3 e cose simili ma noi agiamo in altro modo. Non so se sia meglio o peggio, ma nello specifico lo consideriamo un ottimo risultato. Ovviamente dobbiamo creare un software più chiuso e pulito per poterlo mostrare ma la costruzione della demo fa parte a tutti gli effetti dello sviluppo del gioco vero e proprio. È una vera build, non mentiamo su nulla qui, tutto costruito sulla medesima base del RED Engine che venne usato su The Witcher 3 ma riscritto al 90%”.

Ed i fatti sembrano dargli ragione. Le opinioni di chi ha avuto la fortuna di provare il gioco sono state positive lasciando in loro la sensazione di trovarsi ad un gioco vero e non di fronte ad una demo pre-renderizzata.

“Abbiamo ricevuto molti feedback sul fatto che si nota che certe cose sembrano naturali, non pre-renderizzate o falsate – ha concluso il CEO di CD Projekt RED – questo ci rende particolarmente felici e orgogliosi, perché significa che siamo riusciti nel nostro intento”.

L’articolo E3 2018, la demo di Cyberpunk 2077 era reale proviene da IlVideogioco.com.

Continua la lettura di E3 2018, la demo di Cyberpunk 2077 era reale

Una bambina di 9 anni si urina addosso giocando a Fortnite e viene mandata in riabilitazione

Fortnite Battle RoyaleI videogiochi non rendono le persone violenti, questo è palese, ma è altrettanto chiaro che possono indurre alla dipendenza. La dipendenza dai videogiochi è un problema serio e dovrebbe essere affrontato in famiglia, sopratutto quando a giocare sono bambini molti piccoli, come in questo caso. Nel Regno Unito una bambina di 9 anni, dipendente da […]

L’articolo Una bambina di 9 anni si urina addosso giocando a Fortnite e viene mandata in riabilitazione proviene da Havoc Point.

Informatica – Download – Guide e tanto altro.